Issuu on Google+

Anno I Numero 42

S. Lorenzo Martire MartedĂŹ 10 Agosto 2010

FotoZadroPress

Amarissima retrocessione per il Pianeta Benessere Servizio a pagina 9


3

VITERBO

Nuovo Viterbo Oggi Martedì 10 Agosto 2010

SPETTACOLO

Forte soddisfazione per il grande artista contento di essersi esibito all’Arena di Falle Faul

Entusiasmante spettacolo dei Carmina Burana Oltre mille persone hanno assistito alle performance del maestro Stefano Vignati Potenza della musica. Forza delle voci, atmosfera magica. In due parole, Carmina Burana. Ieri sera la grande attesa per il concerto all’Arena di Valle Faul è stata appagata. Oltre mille persone hanno assistito, completamente rapite, all’esecuzione diretta dal maestro Stefano Vignati. “E’ andata bene. E’ stata una grande fatica, anche perché il pezzo era difficile – ha commentato non senza emozione Vignati a conclusione del concerto -. Ma la rappresentazione di oggi è stata migliore rispetto alle prove che abbiamo fatto”. Vignati, con i Carmina Burana musicati da Carl Orff, si è trovato a gestire un’imponente mole di musicisti e cantanti. Sul palco dell’arena, infatti, oltre all’orchestra sinfonica del Tuscia Operafestival, c’erano anche i cori della Camerata polifonica viterbese del maestro Piero Caraba, il coro di Ponte Valle Ceppi e il gruppo polifonico Coradini di Arezzo, diretti dal maestro Vladimiro Vagnetti. Dopo la sistemazione dell’orchestra, insieme a Vignati, sono entrati anche il soprano Noriko Hirabayashi, il controtenore Mario Bassani che ha messo in mostra doti di ampia vocalità nell’eseguire alcuni dei 24 poemi che vanno a costituire l’opera

e il baritono Salvatore Grigoli. I tre si sono alternati nell’esecuzione di alcuni brani con diversi timbri e tonalità, corrispondenti ai sentimenti dominanti dell’opera, calati a volte in atmosfere di meditazione e a volte in quelle più irrazionali. Ritmi che poi corrispondevano alle diverse sfaccettature dell’amore rappresentate nel testo. Spirituale e carnale. Apollineo e dionisiaco. E’ stato il maestro Vignati, comunque, il vero protagonista della serata. Una direzione impeccabile e coinvolgente. Particolarmente emozionante, il modo in cui si muoveva per dirigere i suoi orchestrali. Vignati ha mostrato al pubblico di sentire la musica non solo con le orecchie, ma anche di averla percepita con ogni parte del corpo e, soprattutto, con il cuore. Elemento in più che gli ha reso possibile una performance che gli spettatori hanno molto apprezzato. Grande emozione nel vederlo cantare ogni singola parola del testo. Poca importanza se si trattasse di latino o tedesco. Vignati non ne ha persa una, ed andato dietro al coro che ha eseguito perfettamente i canti dell’opera. Stesso coinvolgimento nel vederlo muoversi con leggerezza nelle parti ritmicamente più lente. E successivamente scatenarsi, in quelle più veloci e intense, messe in risalto dalle percussioni che hanno accentuato i ritmi più energici della scrit-

tura. Come nella sezione di O fortuna, brano che apre e chiude i Carmina e che è conosciuto dalla maggior parte degli spettatori, perché risentito in molti film come Excalibur o in alcune pellicole di Pierpaolo Pasolini. Una rappresentazione, dunque, che stava particolarmente a cuore al direttore d’orchestra, tanto che ha deciso di riproporla all’interno del Tuscia Operafestival a distanza di tre anni. “L’ultima volta che abbiamo rappresentato i Carmina burana era il 2007 – ha spiegato il maestro -. Il fatto di incontrare gente che mi chiedeva di rimetterli in scena, mi ha fatto capire che avevamo realizzato qualcosa che era rimasta impressa alle persone. E’ questo che mi ha spinto a rifarli”. Con una serie di novità. Prima fra tutte, l’ambientazione. Abbandonata la tradizionale piazza San Lorenzo che in questi anni ha ospitato i

concerti del Tuscia Operafestival, si è passati alla nuovissima arena Valle Faul. Un cambiamento che ha portato un’ulteriore novità e cioè l’uso dell’amplificazione.

Appuntamento imperdibile mercoledì sera

“L’arena è molto grande – ha detto Vignati – e si adatta bene ai concerti di musica leggera. Utilizzarla per un concerto di musica classica è stata una novità sotto tutti i punti di vista. Il giorno precedente la prima, infatti, abbiamo avuto una serie di difficoltà tecniche che non ci aspettavamo. Abbiamo dovuto posizionare 45 microfoni su tutto il palco – ha continuato –. Non è facile fare musica con gli amplificatori, ma credo che, alla fine, abbiamo avuto un buon risultato anche perché nel nostro caso, i micronfoni erano solo dei supporti per poter sentire bene la musica”. Alla fine l’obiettivo è stato raggiunto con soddisfazione del maestro e di tutti quelli che hanno contribuito a realizzare l’originale orchestrazione dei Carmina burana. Un lavoro che ha richie-

sto grande impegno da parte dei coristi e dei musicisti. “Abbiamo provato intensamente – ha raccontato il maestro Vignati -, soprattutto nei due giorni che hanno preceduto la prima. Abbiamo fatto prove con le diverse sezioni dell’orchestra e poi tutti insieme. E’ stato un duro lavoro”. A conclusione del concerto, l’emozione era palpabile nell’aria. “Se dovessi descrivere questa serata con un aggettivo – ha concluso Vignati – direi adrenalinica. Ogni volta che c’è una prima, ci sono sempre i rischi. È come camminare su un filo sospeso tra due palazzi. Questa dei Carmina era una scrittura difficile, c’erano da gestire un grande coro e una grande orchestra. Era un po’ come dover tenere a freno i cavalli, ma credo che sia andato tutto bene e che alla fine il pubblico abbia apprezzato”.

In programma a Palazzo dei Priori

Concerti aperitivo: attesa Tutto pronto per l’evento per il gran finale di musica gospel FARMACIE DI TURNO DOMANI 09/08/2010 CARLINI (DIURNO E NOTTURNO) CORSO ITALIA, 37 (VITERBO) DOMANI 09/08/2010 FORTINI (DIURNO E NOTTURNO) VIA CAIROLI, 14 (VITERBO)

Tutto pronto al cortile di Palazzo del Drago alle 19 per concludere ‘I Concerti Aperitivo’ e al cortile di Palazzo dei Priori alle 21. Doppio appuntamento per gli allievi della Masterclass di Violino della professoressa Liliana Bernardi il prossimo mercoledì 11 agosto. Due location per il Concerto Finale che prevede l’esecuzione di brani appartenenti a vari autori italiani e internazionali. Il primo appuntamento nella sede dell’assessorato ai Servizi Sociali in via del Ginnasio va a concludere il ciclo di appuntamenti particolarmente seguiti e apprezzati dal pubblico che gli organizzatori hanno promosso con il nome di Concerti Aperitivo. La serie di concerti che dallo scorso 12 luglio si sono svolti ogni lunedì, terminerà eccezionalmente nel pomeriggio di mercoledì 11 agosto. Il secondo appuntamento degli allievi della violinista Liliana Bernardi,

attualmente docente presso il conservatorio Nicola Sala di Benevento, si svolgerà invece a Palazzo dei Priori, location che sta ospitando numerosi eventi della stagione lirica operistica del Tuscia Operafestival. “Quest’anno – ha spiegato il maestro Stefano Vignati, direttore artistico del festival – nell’ambito dei Progetti di Alta Formazione, abbiamo voluto inserire la Prima Masterclass di Violino. Il tutto con la collaborazione e la professionalità di Liliana Bernardi, la cui esperienza è nota oltre i confini italiani”. Il corso oltre alle lezioni individuali che si sono svolte durante questo mese, prevede sia il Concerto Finale degli Allievi l’11 agosto, appunto, ma anche l’inserimento degli elementi migliori nella sessione di prove orchestrali che culminerà nel Concerto di Ferragosto il prossimo 15 agosto nel cortile di Palazzo dei Priori. L’ingresso è libero.

Harold Bradley e il “Bronzeville American Gospel” al Tuscia Operafestival. L’appuntamento, in programma nel cortile di Palazzo dei Priori domani, proporrà al pubblico i suggestivi brani, sia tradizionali che moderni, della musica nera sacra. Un repertorio spiritual e gospel già proposto in diverse occasioni, in festival come Umbria Jazz ma anche in tante altre manifestazioni di carattere internazionale. Gkumbaya Low Sweet Charioth, Gin Motherless Childh, Goh Happy Dayh, Gi Love The Lordh Gorder My Stepsh, GVictory Is Minh , GDeep River h, GPass Me Not h, GAmazing Grace , GDown By The Riverside , sono solo alcuni dei brani

della tradizione afroamericana che verranno cantati durante la serata. Un evento unico, da non perdere, sotto il cielo della Città dei Papi. I biglietti sono in vendita al costo di 15 euro. La serata avrà inizio alle ore 21. Tra i prossimi appuntamenti che si svolgeranno nel cortile di Palazzo dei Priori, il concerto finale Masterclass di Violino mercoledì 11 agosto alle 21 e il concerto di Ferragosto, domenica 15 agosto alle 22,30, che vedrà il solista viterbese Matteo Biscetti e l’Orchestra Sinfonica del Tuscia Operafestival rendere omaggio a Mozart con il concerto per Pianoforte e Orchestra n. 21, K. 467, Sinfonia n. 38.


4

Nuovo Viterbo Oggi

MONTEFIASCONE PRIMO PIANO

Martedì 10 Agosto 2010

Non era mai successo che alla guida della C.f.i.c. vi fosse un religioso laico oltre al suo fondatore

Fratel Ruggero Valentini in visita sul colle falisco

Lo scorso 5 agosto è stato eletto nuovo superiore dei Confezionisti Fratel Ruggero Valentini eletto il 5 agosto 2010 nuovo superiore generale dei Confezionisti. Ieri sera prima visita del “nuovo generale” a Villa s. Margherita ospite di padre Terenzio che esce rafforzato dal 32° capitolo generale della C.f.i.c. (Congregazione dei Figli dell’Immacolata Concezione) che si è svolto dal 24 luglio all’8 agosto 2010, sotto il logo simbolo “Scegli la vita” Per la prima volta un religioso laico alla guida della C.f.i.c .dopo il fondatore il beato padre Monti. Fratel Ruggero valentina é stato eletto dal Capitolo generale alla seconda votazione dopo il ballottaggio con padre Giuseppe Pusceddu che, dopo la prima votazione, ha rinunciato alla sua candidatura chiedendo ai confratelli di far convergere tutti i loro voti sul fratel Ruggero che è risultato eletto all’unanimità nuovo padre generale della Congregazione di Figli della Immacolata Concezione (Cfic) con 34 voti su 35 (escluso il suo voto) al posto di padre Aurelio Mozzetta (padre generale dal 1992 al 2010). Negli oltre 150 anni di vita della CFIC è la seconda volta che un religioso laico viene chiamato alla guida della Congregazione. Prima di lui, soltanto il fondatore – il Beato Luigi Monti – aveva ricoperto la carica senza essere sacerdote. Fratel Ruggero Valentini è nato a Tuenno, in Provincia di Trento, nel 1954, un paese della Val di Non, posto all’imbocco della Valle di Tovel, nel centro del Parco Naturale Adamello-Brenta, vicino il Lago di Tovel, detto anche “Lago Rosso” per

Ad accoglierlo Padre Terenzio

La prima tappa del ‘nuovo generale’ a Villa S.Margherita

l’intensa colorazione rossa che l’acqua assumeva fra luglio e settembre a causa di un’alga rossa, ma che la leggenda attribuisce alla morte in battaglia della bella regina Tresenga, il cui sangue colorò le acque del lago per non andare sposa al re Lavinio. Il nuovo “padre generale” si è fatto religioso nella comunità di Padre Monti consacrandosi con i voti perpetui nel 1979. Ha effettuato studi classici, orientandosi ben presto verso il mondo della formazione professionale dei giovani assumendo compiti di responsabilità in strutture operative in Lombardia, partecipando anche alla vita associativa di enti di ispirazione cattolica. Ha dedicato molti anni alla Casa madre di Saronno, sede del Santuario dedicato al Fondatore Padre

Monti. A lui si deve l’avvio dell’Editrice Monti e della libreria InChiostro. Fratel Ruggero Valentina, nuovo padre generale della Congregazione di Figli della Immacolata Concezione (Cfic), nei ultimi anni, ha dato vita ad Arco, nel trentino, ad un importante progetto integrato con una cooperativa di famiglie, per lo sviluppo di iniziative scolastiche, dalle elementari alle scuole superiori. Da alcuni anni è presidente della Fondazione Nostra Signora del Buon Consiglio di Tirana (in Albania) che gestisce l’omonima università fondata dalla CFIC nella capitale albanese. Si tratta di un’interessante esperienza accademica basata sulla collaborazione con atenei di Milano, Roma e Bari. Ha sempre avuto

una particolare attenzione per il mondo della comunicazione e dell’associazionismo, in particolare gli scout. Il 32° Capitolo Generale della Congregazione dei Figli dell’Immacolata Concezione ha anche eletto, nel corso della mattinata, i quattro Assistenti che, con il Superiore Generale, compongono il Consiglio Generale. Da sinistra a destra nella foto, in prima fila: fratel Esteban Duarte (Argentina), padre Giuseppe Pusceddu (Italia), fratel Ruggero Valentini (Italia ma proveniente dall’Albania), padre Daniele Bertoldi (Italia ma proveniente dalla delegazione Nordamericana) e padre Lukose Kaitharathottyil (India). I 35 rappresentanti degli oltre 400 fratelli che fanno parte della comunità religiosa hanno eletto il 9° successore del Beato Luigi Maria Monti - il Fondatore - riflettendo sul futuro della Congregazione nella Chiesa e nel mondo. La C.f.i.c., nata più di 150 anni fa, è attualmente presente in una ventina di Paesi ed opera prevalentemente nei settori della sanità, dell’assistenza ai minori disagiati e della formazione professionale. Gestisce importanti strutture ospedaliere (Idi e San Carlo di Nancy a Roma), laboratori farmaceutici e di ricerca scientifica (NMS), poliambulatori medici. Da qualche anno ha avviato a Tirana (Albania) l’Università Nostra Signora del Buon Consiglio che sperimenta nuove forme di sinergia con vari atenei italiani. I diplomi di laurea rilasciati (Medicina, Farmacia, Infermieristica, Odontoiatria, Economia e commercio e Scienze Politiche) sono riconosciuti anche in Italia. Alla C.f.i.C., fa capo la casa Editrice Monti con sede a Saronno (Varese), casa madre della Congregazione. Il Capitolo Generale è stato aperto sabato 24 luglio da una solenne eucarestia presieduta dal cardinale Salvatore De Giorgi. I.G.

Ieri sera, fratel Ruggero Valentini, appena concluso il 32° capitolo della Congregazione che lo ha eletto nuovo padre generale per i prossimi quattro anni (2010/2014), ha fatto la sua prima uscita ufficiale visitando a Montefiascone la struttura sanitaria Cdr (centro di riabilitazione e cura) e Rsa (residenza sanitaria assistenziale) di Villa santa Margherita a via Bertina, che tra l’altro conosce bene avendola frequentata più volte, negli scorsi anni, insieme al direttore responsabile padre Terenzio. Ad accoglierlo è stato padre Terenzio con gli altri anziani confratelli in pensione, ospiti nella villetta di Villa santa Margherita, padre Guido, padre Ludovico, padre Dante e padre Giovanni Pagani (ex padre generale in pensione) e recentemente in cura presso il Cdr anche padre Aleandro Paritanti superiore della provincia italiana, e le suore Adoratrici del Santissimo Sacramento,

guidate dall’indiana suor Teresa, la caposala infermieri Perlah ed il giovane novizio polacco. Il neo generale fratel Ruggero è arrivato alle 19.30, guidando la macchina da solo, dopo essersi fermato a Villa Paola a Capranica per un saluto al confratello concezionista responsabile della struttura sanitaria dermatologica. Cena frugale, come lo sono tutti i pasti consumati dai frati di Villa S. Margherita. a base di spaghettini aglio, olio extra vergine d’oliva dei colli falisci e peperoncino, minestrone di verdura e una fettina di carne, gustata con vino Est!Est!!Est!!! di Montefiascone. Poi di nuovo verso Roma, alla casa madre generale della Congregazione, dove lo attendeva una giornata di duro lavoro organizzativo, dopo un saluto e abbraccio fraterno tra tutti i frati e tra padre Ruggero Valentini e padre Terenzio. Impero Gianlorenzo


5

PROVINCIA

Nuovo Viterbo Oggi Martedì 10 Agosto 2010

CIVITA CASTELLANA

La mobilitazione di sabato scorso per salvare l’Andosilla ha riscosso un ottimo successo

Più di duemila firme per l’ospedale Al corteo hanno aderito in molti anche dai paesi vicini Riceviamo e pubblichiamo dall’amministrazione comunale di Civita Castellana. “La risposta della cittadinanza è stata eccezionale. Duemilacinquecento firme raccolte in due ore sono il segno evidente che nessuno qui è disposto a farsi togliere il proprio diritto alla salute” Così il sindaco di Civita Castellana commenta la mobilitazione che sabato 7 agosto ha coinvolto la città della ceramica. Dopo il volantinaggio al mercato settimanale che si è svolto in mattinata, la cittadinanza non solo di Civita Castellana ma anche di molti paesi limitrofi ha risposto all’appuntamento in Piazza Matteotti. Alle 18.30 si è dato inizio alla raccolta di firme contro i tagli all’ospedale Andosilla e contemporaneamente si sono abbassate le saracinesche

dei negozi del centro, che hanno esposto un cartello che recitava “Questo esercizio aderisce alla protesta e alla campagna per la raccolta firme contro i decreti regionali sulla sanità. No alla chiusura dell’Andosilla”. Presenti molte

amministrazioni del comprensorio tra le quali: Sant’Oreste, Calcata, Faleria, Castel Sant’Elia e Corchiano. Ha voluto apporre la propria firma contro i tagli all’ospedale anche il Vescovo della Diocesi di Civita Castellana, Monsignor Romano Rossi, che ha spiegato: “Un mio sacerdote della zona è stato colpito da un infarto ed è stato portato subito all’ Andosilla. Se non ci fosse stato un ospedale così vicino dove i sanitari gli hanno prestato le prime cure prima di essere trasferito in un centro più attrezzato, io a quest’ora avrei un prete in meno. Questo è un esempio della necessità di avere una struttura ospedaliera a portata di mano al servizio dei cittadini. Un ospedale deve servire al popolo e alle persone meno abbienti che devono essere rispettate nella loro dignità. Spero che chi deve fare delle scelte tenga conto di questo criterio.” “A questo punto – ha dichiarato il sindaco Gianluca Angelelli continuiamo a chiedere un incontro con Renata Polverini, perché i tagli

sono ingiusti, iniqui e irrazionali. Già in questi giorni si sta incrementando una forte mobilità passiva verso gli ospedali umbri. Il nostro ospedale rappresenta il 3% della spesa sanitaria del viterbese, quindi incide in modo infinitesimale sulla

sanità regionale. Pensare di tagliare i diritti dei cittadini per risparmiare così poco non solo non risolverà i problemi della sanità regionale ma aggraverà i problemi di questo bacino di utenza che conta più di centomila persone.”


6

Nuovo Viterbo Oggi

PROVINCIA

Martedì 10 Agosto 2010

BAGNOREGIO

Il sindaco Bigiotti, replica duramente alle accuse mosse contro il suo assessore

Piena fiducia a Panasiti “Prima di diffondere qualsiasi scritto dovrebbero almeno imparare l’italiano” Il sindaco di Bagnoregio Francesco Bigiotti ha duramente replicato ad un quotidiano locale che, secondo il suo parere, avrebbe screditato un suo assessore con un’articolo pubblicato nell’edizione di domenica 8 agosto. Ecco le sue parole: “Premesso che prima di diffondere qualsiasi scritto in pubblico, ergendosi pure a censori, sarebbe opportuno avere una minima nozione dell’italiano, cosa che consentirebbe di evitare errori marchiani, che già da soli danno la misura del livello degli autori, ribadisco che l’assessore Maurizio Panasiti gode della mia piena e assoluta fiducia. Maurizio, come del resto gli altri componenti della maggioranza, si sta dimostrando un fidato collaboratore, con specchiata moralità e assoluta dedizione. I fatti a cui fa riferimento l’interrogazione presentata impropriamente dalla minoranza, a cui certa stampa ha fatto da grancassa, si rife-

riscono, per altro, a un periodo in cui a firmare le autorizzazioni è stato il mio predecessore, che ne ha certificato l’autenticità: fino a prova contraria, quindi, non ho motivo di dubitare della loro autenticità. R i t e n g o , dunque, che quella architettata dalla minoranza sia una manovra che tenta inut i l m e n t e di screditarci, fondata sulle falsità, della quale gli autori, personalmente, e a ogni livello, dovranno rispondere, in sede civile e

penale. Moralità e etica sono argomenti impegnativi: sarà divertente farne una cartina di tornasole, nelle prossime settimane. Per quanto ci ri-

guarda, su questo argomento non abbiamo nulla da temere, e siamo pronti a qualsiasi confronto”. In merito alla vicenda si è pronunciato a n c h e l’assessore chiamato in c a u s a , Maurizio Pa n a s i t i , che ha dichiarato al riguardo: “ O g n i m i a azione, qualsiasi attività legata al mandato elettorale che i cittadini di Bagnoregio hanno voluto confermarmi,

CRONACA

CULTURA

Ignoti teppisti hanno frantumato i vetri di decine di auto

“Notte dei Cristalli” a Fabrica di Roma

Anche Fabrica ha avuto la sua notte dei cristalli. Infatti, ignoti teppisti, diversamente non si potrebbero definire, hanno danneggiato almeno sei autovetture rompendo con determinazione i lunotti posteriori. Cristalli frantumati con bottiglie, o con una sbarra di ferro, più somigliante ad un cavacopertoni o chiave per svitare i bulloni delle ruote di automobili. Il raid notturno si è verificato appena trascorsa la mezzanotte, nel centro storico di Fabrica di Roma, quando ancora erano aperti al pubblico i bar e il traffico era ancora interso. Sembrerebbe, stando ad alcune persone che in qualche modo hanno assistito all’accaduto, che questa azione riprovevole e condannabile senza riserve, sia la conseguenza di una furiosa rissa scoppiata tra giovani stranieri proprio in P.za Duomo, poco distante dalla Via Carbognano e Via Del Palazzotto, dove sono stati commessi i crimini, come la foto dimostra. I particolari dello svolgimento dei danneggiamenti e della lite qualcuno ha raccontato tutto al 112 nei minuti successi-

per ben tre volte, sono stati sempre improntati all’impegno civile, e al servizio delle istituzioni. N e l l ’ ambito di ciò, mi sono avvalso limitatamente, rispetto alle possibilità consentite, dei permessi che la legge prevede per gli amministratori pubblici. Su questo argomento sfido chiunque a dimostrare il contrario. E’ evidente che chi è stato bocciato ripetutamente dagli elettori cerca di mitigare il suo risentimento attraverso la calunnia e la menzogna. Ognuno, per le sue responsabilità, sarà chiamato a risponderne. Ho già provveduto, infatti, a dare mandato ad un legale affinchè compia tutte le azioni necessarie a tutela della mia immagine e della mia onorabilità. In questo senso sono pronto a qualsiasi confronto, in ogni sede”.

vi all’accaduto. I tutori dell’ordine, benché, sembra, avessero perlustrato le immediate vicinanze dei luoghi del misfatto, non c’à voce di fermi o arresti. Il commento? La gente è indignata a dir poco. Anche se, ripetutamente dice di comunicare, a chi di dovere, le storie notturne di ordinaria follia da alcool, nelle ore più impensate della notte e del giorno. In pochi minuti, i bravacci della notte, pare essere un uomo e una donna bionda, visti rientrare nella P.za Duomo, sono i sospettati dei danneggiamenti e del disagio che potrebbero aver causato se qualcuno dei danneggiati, avesse prenotato per una vacanza. In pieno Agosto dove trovi una parte di ricambio particolare, e chi è il carrozziere che ti sta aspettando in officina per sostituirti il lunotto posteriore e rimetterti sulla strada delle vacanze? I cittadini dicono tutti la stessa cosa “ sarebbe ora che cessassero tutte queste risse, furti, danneggiamenti e chissà quali altri reati a noi sconosciuti! (E.M.)

Due esposizioni sono state inaugurate al Museo Von Willer

Mostre a Farnese, ottimi i consensi

Sabato 7 agosto il Sindaco Santi Alessandro ha inaugurato, presso il locale Museo “Rittatore von Willer” , due Mostre, una dedicata alle Locandine cinematografiche, curata da Luciano Frazzoni, l’altra all’artista romano Carlo Soricelli (1910 – 1990) curata da Robertino Martelli. I visitatori intervenuti hanno potuto apprezzare l’originale allestimento espositivo, creato all’interno del percorso archeologico museale, di circa 130 locandine, che rievocano i nuovi filoni cinematografici italiani nati sul finire della stagione del Neorealismo, negli anni che vanno appunto dal ’50 agli anni ’80, e dei 30 disegni del Maestro romano realizzati tra la fine degli anni ’40 ed i primi anni ’80, dedicati alla figura umana, a Roma e ad altre città Laziali, che “rivelano un artista attento osservatore della realtà capace di cogliere e trasmettere con pochi tratti le sensazioni e le emozioni dei luoghi.” Centrato l’obiettivo, indicato dal Sindaco Santi e dal Direttore del Museo, Dott. Frazzoni, di considerare il Museo non soltanto il luogo deputato alla conservazione di oggetti, ma continuamente vivificato, un’utile occasione per trasmettere conoscenza.

Sempre in quest’ottica venerdì 13 agosto, il panorama dell’offerta culturale estiva farnesana verrà ulteriormente arricchita dall’esposizione, fino alla fine di agosto, voluta dall’Amministrazione Comunale nel Viadotto Ducale, di un centinaio di incisioni, di vari autori della seconda metà del ’900, parte della Collezione Lombardi, donata al Comune di Farnese nel 2009. Delle tre Mostre è stato pubblicato, con il patrocinio della Regione e della Provincia il relativo catalogo.


7

LITORALE

Nuovo Viterbo Oggi Martedì 10 Agosto 2010

VULCI

Al Parco Naturalistico previste iniziative culturali di tutti i generi

Archeologia per tutte le età Realizzata anche un’area di scavo simulata adatta per i bambini Al Parco Naturalistico Archeologico di Vulci il laboratorio del lunedì mattina “Archeologi si nasce!” è rivolto a tutti i bambini che vogliono “curiosare” nel mondo dell’archeologia, sperimentando direttamente cosa vuol dire scavare reperti antichi o realizzando, proprio come i più antichi vasai etruschi, piccoli capolavori in argilla. Nell’area dedicata alla didattica infatti, è stato allestita una piccola

“palestra”per giovani archeologi, un’area di scavo simulato dove i bambini, muniti degli attrezzi del mestiere, saranno invitati a scavare la terra secondo le metodologie stratigrafiche, fino a scoprire i reperti necessari a ricostruire una storia antica. Archeologia sperimentale significa anche provare a ricostruire attrezzi ed utensili secondo le antiche tecniche e gli operatori del Parco aiuteranno i bam-

bini nella realizzazione di piccoli contenitori in argilla, decorandoli anche con gli strumenti utilizzanti in antico: aculei di istrice e conchiglie sono gli strumenti “segreti” per realizzare eleganti decorazioni. Il laboratorio “Archeologi si nasce!” si svolge tutti i lunedì di agosto, su prenotazione (0766.89298). Per gli appassionati di archeologia e dei misteri etruschi, ogni martedì alle ore 21,00 è prevista la visita guidata in notturna della Necropoli Orientale. Gli operatori del Parco guideranno i visitatori alla scoperta delle più affascinanti testimonianze della fase etrusca della città di

Vulci: il mondo dei morti con i suoi riti e misteri. A partire dal maestoso Tumulo della Cuccumella, il più grande dell’Etruria meridionale, per proseguire con la

TARQUINIA

celebre Tomba François e la Tomba delle Iscrizioni. Per questo suggestivo percorso in notturna la prenotazione è obbligatoria allo 0766.89298. (www.vulci.it).

TARQUINIA

Succede in riferimento ai salvataggi avvenuti a S.Agostino

Catini, presidente di IdeAzione denuncia la pericolosità dell’arteria viaria

Degrado inaccettabile Nei Tg Civitavecchia prende il posto di Tarquinia sulla strada dell’Acquetta Sabato scorso i cani da salvataggio delle Unità Cinofile Sics hanno effettuato una serie di soccorsi in mare portando in salvo ben cinque persone. Quello che svolgono questi cani è un vero e proprio lavoro che anche quest’anno si è mostrato estremamente utile sulle spiagge tarquiniesi. Infatti il gruppo delle Unità Cinofila della Scuola Italiana Cani Salvataggio ‘Sics’, condotta dall’addestratrice Chiara Sugamosto e Luigi Campanile, a supporto della Capitaneria di Porto stanno monitorando le coste per soccorrere i bagnanti in pericolo. E in un solo giorno sono stati tratti in salvo cinque vite umane, dapprima quattro bambine che erano finite all’interno tali buche formate dalla corrente che rende molto difficoltoso il rientro a riva anche per esperti nuotatori. Ai primi richiami di soccorso delle bimbe sono intervenuti i cani da Salvataggio condotta dall’addestratrice Chiara Sugamosto ed un assistente bagnanti accorso dal vicino stabilimento ‘Il Corsaro’. Grazie alla sinergia tra gli operatori ed alla grande capacità di traino del cane da salvataggio, le bimbe sono state portate a riva senza conseguenze. Nel pomeriggio poi essere stato tratto in salvo è stato un cittadino rumeno I. O. di anni 30 residente a Civitavecchia, che era incappato in una zona di forte corrente che lo spingeva a largo, mentre il suo compagno è riuscito era vincere la corrente e a

tornare a riva. Anche in questo caso due operatori ed un cane da salvataggio, un maschio di Labrador di nome Tequila, condotto da Giancarlo Modesti, dopo aver immobilizzato il pericolante in panico, i due operatori lo hanno affidato alle potenti zampe del Labrador per il difficile rientro a riva. Questi numeri sono saltati subito all’occhio dei telegiornali nazionali che hanno valorizzato le gesta dei soccorritori. Ma quello che a molti tarquiniesi è rimasto impresso è che la cronista del ‘Tg’, ha riferito che la vicenda si sarebbe verificata sulla costa di Civitavecchia invece che a Tarquinia. Che Sant’Agostino è estremamente frequentata da civitavecchiesi è noto, ma il territorio si trova nel Comune di Tarquinia. E le reazioni non sono mancate dopo questo fatto, a partire dalla noncuranza dell’ambiente, alla mancata presenza di istituzioni sul posto e al fatto che non c’è nessun riferimento che la zona fa parte di Tarquinia. Gia in passato ci eravamo occupati di Sant’Agostino e delle lamentele dei residenti verso il sindaco Mazzola che riferivano di essere dimenticati. E l’altro giorno dopo il servizio del telegiornale la dimostrazione che Tarquinia è lontana in tutti i sensi da Sant’Agostino ne è stata l’ulteriore conferma. Alessandro Sacripanti

Bruno Catini presidente dell’associazione politico culturale IdeAzione torna a parlare della pericolosità della strada dell’Acquetta, e lo fa mettendo in evidenza le noncuranze sulla manutenzione. “I rattoppi sono ancora più pericolosi delle buche – esordisce Bruno Catini – e la pericolosità della strada dell’Acquetta è tornata alla luce di alcuni recenti incidenti che si sono verificati nell’area. Non intervengo per fare polemica – prosegue il presidente di IdeAzione - ma mi preme sottolineare come la situazione della strada dell’Acquetta, una complanare che nei mesi ha aumentato il suo flusso di traffico in maniera esponenziale, abbia raggiunto dei livelli non più tollerabili. Prima le buche ora questi rattoppi fatti di corsa rendono la strada, un percorso ad ostacoli mettendo a repentaglio l’incolumità di ciclisti, motociclisti e pedoni. Non più di un mese fa infatti – aggiunge Catini - si è verificato un incidente piuttosto grave per il quale il motociclista ha subito l’asportazione della milza. Altro annoso problema quello della velocità. All’inizio della strada –sottolinea Bruno Catini - è posizionato un cartello che segnala il pericolo di pedoni ai bordi della carreggiata. Le macchine però continuano a sfrecciare incuranti del pericolo. E’ necessario trovare in fretta una soluzione che possa evitare spiacevoli incidenti. Sull’argomento infine Catini rivolge un appello alle autorità – “Mi rivolgo alle

istituzioni che hanno competenza sulla strada. E’ora di intervenire – conclude Bruno Catini - evitando sgradevoli rimpalli di responsabilità per i quali gli unici ad essere danneggiati risultano i fruitori stessi”. Ale.Sac.


Investi sulla stampa. Sapevamo di trovarti qui.

Qualunque sia il tuo target, è più facile raggiungerlo. Ogni giornale, quotidiano o periodico, ha i suoi lettori. Può sembrare un’affermazione banale, ma se parliamo di investimenti, la banalità è un pregio, perchè diventa sicurezza. Per fascia di età, per territorio, per abitudini, per interessi, per profilo culturale, economico o sociale: non importa quale sia il criterio, quello che importa è la possibilità di sapere chi ti sta leggendo. Come te, che eri il nostro target e volevamo parlarti di noi. E sembra che ci siamo riusciti


Nuovo Viterbo Oggi Sport 9

Martedì 10 Agosto 2010

La formazione viterbese sconfitta a Reggio Emilia condannata alla retrocessione dai risultati delle rivali

BASEBALL/1

Pianeta Benessere ko: addio alla serie A Decisivo il crollo nel finale di gara uno. Massini: “Tanti errori e scelte pessime” L’avventura del Pianeta Benessere in serie A di baseball si è chiusa, in pratica, su quell’assistenza sbagliata di Patrone verso casa base nel nono inning di gara uno a Reggio Emilia. La squadra del manager Alberto Massini, grazie ad un ottimo Fanali sul monte di lancio e alla buona prestazione del line up, stava vincendo sul campo della capolista Reggio Emilia per 7-6, dopo essere stata avanti 7-2 alla fine del proprio ottavo attacco. La vittoria avrebbe tenuto accesa una fiammella di speranza nella salvezza, considerando le due gare da recuperare contro Sala Baganza. C’erano già due eliminati e bastava spedire la palla rimbalzante verso la prima base per confezionare il terzo put e vincere la

gara. Patrone però ha scelto di provare ad eliminare il corridore lanciato verso casa base, ha sbagliato il colpo ed ha così fatto entrare il punto del pareggio. Una successiva valida dei reggiani ha propiziato il decisivo 8-7 interno che ha pesato come un macigno sulle sorti del fine settimana per i Rams. In gara due, con il morale sotto i tacchi, il team viterbese è finito subito sotto per 6-0 e non ha potuto fare altro che limitare i danni, cedendo per 9-2. Due sconfitte che, unite all’en plein del Poviglio e al pareggio casalingo del Collecchio, hanno delineato lo scenario peggiore per i viterbesi: Poviglio salvo, Rams che potrebbero ormai solo agganciare Collecchio (con cui sono in parità nei confronti diretti) e verdetto salvezza legato agli scontri con la squadre immediatamente sopra in classifica,

SERIE A ULTIMA GIORNATA partita

gara 1

gara 2

REGGIO EMILIA - VITERBO

8-7

9-3

MODENA - SALA BAGANZA

7 - 13

1 - 11

ANZIO - AREZZO

12 - 4

7-4

COLLECCHIO - CUS MESSINA

13 - 3

2-8

POVIGLIO - URBE ROMA

3-2

8-4

BASEBALL SERIE A

Alberto Massini cioè Poviglio. In pratica, la retrocessione del Pianeta Benessere è matematica e tutto lascia credere che le due gare contro Sala Baganza non verranno nemmeno recuperate: “Siamo stati condannati a Reggio Emilia da due inning giocati in affanno - commenta Massini - con tanti errori difensivi di diversi giocatori e scelte sbagliate. Avevamo avuto comunque la possibilità di chiudere su quella rimbalzante ma l’abbiamo fallita e ne abbiamo pagato le conseguenze. Purtroppo quando le cose ti girano sempre male poi anche i singoli episodi finiscono per essere sfavorevoli”.

Addio dunque alla serie A, almeno per ora: non è escluso che la società possa presentare domanda di ripescaggio ma resta l’amarezza di una stagione partita benissimo, proseguita così così e finita malissimo, con una retrocessione che a metà campionato sembrava un’ipotesi assolutamente impossibile anche solo da valutare. Una retrocessione che andrà attentamente analizzata, non solo dagli addetti ai lavori ma anche dalla società stessa che nei prossimi giorni dovrebbe riunirsi per fare il punto della situazione e capire come programmare il futuro.

BASEBALL/2 - Il team amatoriale della Tuscia sarà a fine mese in Germania

Old Lions verso una nuova sfida

A Berlino disputerà un triangolare contro due formazioni tedesche Dopo il torneo disputato e vinto a Londra lo scorso anno, la dinamica squadra amatoriale viterbese di baseball e softball chiamata Old Lions, quest’estate si cimenterà in un triangolare di baseball a Berlino. Il 29 agosto prossimo il team della Tuscia parteciperà ad un torneo di baseball affrontando le squadre del “Flamingos” di Berlino e i “Lakers” di Lutjensee, una graziosa cittadina nei pressi di Amburgo.

Old Lions Viterbo Il torneo si svolgerà sul campo di Berlino e gli uomini del presidente Rutili sono fermamente intenzionati di portarsi a casa il trofeo destinato al vincitore. Dopo la Gran Bretagna, quindi, è la Germania la meta internazionale di quest’anno

per i “vecchi leoni” viterbesi che non vedono l’ora di conoscere e gareggiare con gli amici teutonici. La formula dell’evento è semplice ed efficace: si prende contatto tramite internet con qualche società amatoriale europea e poi, grazie alla valente

esperienza dell’agenzia Ismantur di Viterbo, si organizza una gita di 4/5 giorni nella città ospite con la partecipazione di parenti ed amici dei giocatori e con una giornata dedicata all’impegno agonistico. Un modo perfetto per coniugare turismo ed attività sportiva.

squadra

pg

pv

pp

%

REGGIO EMILIA

34

28

6

823

ANZIO

36

26

10

722

SALA BAGANZA

34

19

15

558

MODENA

36

20

16

555

CUS MESSINA

31

15

16

483

AREZZO *

36

17

21

447

URBE ROMA

36

14

22

388

POVIGLIO

33

12

21

363

COLLECCHIO

36

12

12

333

PIANETA BENESSERE VT

34

10

24

294

* ULTERIORE PARTITA PERSA

CICLISMO - Successo nella corsa a punti

Michael Capati trionfa a Mori

Non conosce interruzioni la fame di vittorie di Micheal Capati, il giovane atleta viterbese in forza alla Time Bike Alto Lazio Civitavecchiese. Classe 1995, capace di destreggiarsi bene e di ottenere successi in quasi tutte le specialità del ciclismo (strada, pista mountain bike e ciclocross), Capati rappresenta un atleta già molto seguito nell’ambiente e le sue ultime performances sono state un’ulteriore conferma del suo indiscutibile talento. Impegnato la scorsa settimana a Mori, provincia di Trento, sulla pista che dal 22 al 28 agosto ospiterà i Campionati Italiani giovanili, Capati ha otteQuest’anno saranno quasi 45 persone che dal 25 al 30 agosto parteciperanno al viaggio e sarà sicuramente un grande successo come lo è stato lo scorso anno a Londra. Detto così sembra tutto molto facile e semplice, ma, tra voli, trasferimenti e alberghi, l’organizzazione del viaggio risulterebbe alquanto difficile e complessa se non ci fosse la sapiente e capace assistenza dell’Ismantur che anche quest’anno cura con perfetta efficienza ogni più piccolo dettaglio della gita. Curioso che la scelta della squadra viterbese sia caduta proprio sulla Germania, dove solo pochi giorni fa la nazionale italiana di baseball ha conquistato il titolo di campione d’Europa dopo un lungo digiuno di 17 anni, piegando in finale i rivali storici dell’Olanda. Chissà che questo precedente non sia beneaugurante per gli Old Lions di Viterbo.

Michael Capati nuto ben due successi, uno individuale e uno nella Velocità a squadre Allievi. In quest’ultima disciplina il terzetto formato proprio da Capati, Pedrotti e Kamberaj ha preceduto di mezzo secondo il team composto da Mosaner, Ravanelli e Zambanini salendo sul gradino più alto del podio. Dopo il quinto posto ottenuto nel keirin, l’atleta viterbese, che il giorno precedente si era piazzato secondo a Cento (FE) in una prova di inseguimento individuale, si è aggiudicato la corsa a punti, riuscendo insieme a Moscon a conquistare un giro di vantaggio sul resto del gruppo proprio nelle fasi finali della gara. Capati ha terminato la sua fatica con 56 punti e il gradino più alto del podio, certamente un ottimo viatico in vista dei campionati italiani Allievi che lo vedranno certamente fra i principali e più attesi protagonisti.


10

Nuovo Viterbo Oggi

SPORT CALCIO

Martedì 10 Agosto 2010

Tra test e allenamenti le due compagini di serie D stanno intensificando i loro programmi prima del break

Viterbese e Flaminia è conto alla rovescia Oggi i gialloblù in azione a Gallese contro la Rapp. Disoccupati QUI FLAMINIA Nel trascorso fine settimana è arrivato il primo brodino per la Flaminia di mister Torrisi che ha impattato 0-0 contro il valido Urbino. Un buon test quello effettuato dagli uomini di mister Torrisi nella gara giocata a Peglio e che ha fatto da seguito ai precedenti ko subiti nelle amichevoli giocate nell’ultima settimana contro Pisa e Isola Liri.

Altra settimana di intenso lavoro per i team di Viterbese e Flaminia in attesa del breve stacco che i due rispettivi tecnici Puccica e Torrisi concederanno ai loro team in occasione del ferragosto. QUI VITERBESE E’ stata quella trascorsa una domenica di relax in cui hanno lavorato tra i gialloblu soltanto Testa, Bricchetti e Scerrati. Ieri invece il gruppo si è ritrovato al gran completo al Dino Nelli di Gallese dove oggi pomeriggio alle 17,30 la Viterbese giocherà un incontro amichevole contro la Rappresentativa Disoccupati di mister Marini che già da qualche giorno sta lavorando nel magnifico complesso della Borghesiana di Roma. ALTRI TEST E sarà quindi interessante vedere l’esito di un altro test che farà da seguito a quelli contro il Barletta (0-0) e alle due frazioni nel “maledetto pomeriggio” di Acquaviva di

Mister Puccica (Viterbese) Montepulciano in cui la Viterbese seppe nei rispettivi 45 minuti giocati imporre il pari al Pisa sullo 0-0 e poi superare l’Hinterreggio. Tra i gialloblu sono buone le condizioni generali degli atleti e l’attesa del gruppo è ora sul girone che verrà diramato dalla Lega Nazionale Dilettanti e che sino al tardo pomeriggio di ieri non era stato ancora diffuso.

Mister Torrisi (Flaminia) Ricordiamo che la Coppa Italia che i gialloblu hanno sempre, con troppa superficialità snobbato nelle ultime stagioni prenderà il via il 22 agosto e che 14 giorni dopo scatterà il campionato di serie D e vedremo se la Viterbese riuscirà a partire in casa visto che l’effetto Santa Rosa con 48 ore di distanza dovrebbe essersi esaurito.

IL NOSTRO CAMPIONE - Dopo le vetrine gli Azzurri

E’ Bonuccimania... Questa sera a Londra partirà titolare

Ed è sempre Bonuccimania. E si perchè dovunque ti giri ecco che viene fuori la faccia simpatica e genuina di Leo. Del nostro campione che stasera è destinato a partire tra i titolari nell’amichevole che la Nazionale azzurra del neo tecnico Cecare Prandelli disputerà a Londra contro la Costa D’Avorio. E che sia sempre più Bonuccimania ce lo conferma anche la pubblicazione di da “Diva e Donna”. Il calciatore viterbese è finito sull’ultimo numero del settimanale, insieme alla sua splendida fidanzata Martina Maccari. Le foto li ritraggono nella piscina di Vitorchiano, qualche giorno prima dell’esordio di Leonardo alla Juventus. Eccoli qua, il calciatore e la modella. Atletici, abbronzati. Belli come due divi, mentre entrano ed escono dall’acqua e si scambiano effusioni “bollenti”. Un servizio fotografico su due pagine che avrebbe fatto gola a qualunque giornale di gossip. Perché è la vita privata di Leonardo che, da un po’ di tempo a questa parte, fa gola. Interessa. Incuriosisce. Almeno quanto quella degli altri suoi navigati colleghi, che occupano con regolarità le pagine dei settimanali con veline e fidanzatine al seguito. E’ stato l’esordio in nazionale a consacrare Leonardo. Dalla prima partita con la maglia azzurra, la vita del giovane di-

fensore viterbese non è stata più la stessa. I Mondiali e il passaggio alla Juve hanno fatto il resto, assicurando al calciatore 23enne una popolarità finora sconosciuta. C’è poco da fare. Ora tocca a Leonardo. Il suo momento di gloria è appena iniziato, e lascia

presagire una carriera lunga e luminosa. Martina può anche dire addio alla sua vita privata con Leo e prepararsi agli assalti dei paparazzi... Nel sito on line altri approfondimenti sul nostro Bonucci superstar.

UNICO NEO In casa Flaminia l’unico rammarico in questa fase di preparazione è legato all’infortunio

occorso al giocatore Petricca. Per lui distorsione alla caviglia e nella migliore delle ipotesi una decina di giorni di stop. Domani alle 17 altro confronto con una formazione del posto e da questa sfida vedremo se mister Torrisi effettuerà delle varianti tecniche al gioco che ha dimostrato di voler far mettere in azione dal suo team che adesso sta cercando di trovare maggiore rapidità e velocità di manovra sul fronte offensivo per sfruttare la meglio le caratteristiche dei suoi validi attaccanti.

IL CALENDARIO DELLE AMICHEVOLI data

partita

località

giocata

VITERBESE-BARLETTA 1-0

Viterbo

giocata

PISA-FLAMINIA 3-1

Chianciano

giocata

Triangolare: PISA-VITERBESE 0-0 VITERBESE-INTERREGGIO 1-0

Acquaviva di Montepulciano

giocata

FLAMINIA-ISOLA LIRI 0-2

Monteroni

giocata

ANGUILLARA-MONTEROSI 1-1

Anguillara ore 17,00

giocata

URBINO-FLAMINIA 0-0

Urbino ore 17,00

giocata

MONTEFIASCONE-ORTANA 2-1

Montefiascone ore 18

giocata

CORNETO A - CORNETO B 2-1

Tarquinia ore 10,30

giocata

FOGLIANESE A - FOGLIANESE B 4-2

Vetralla ore 10,30

10/08/10

VITERBESE - SELEZIONE DISOCCUPATI

Gallese ore 17,30

11/08/10

ORTANA - PIANOSCARANO

Orte ore 18,00

//

FLAMINIA - URBANIA

Peglio ore 17,00

12/08/10

LAZIO PRIMAVERA - MONTEROSI

Formello ore 17,00

//

CIVITAVECCHIA - VITERBESE (annullata)

Civitavecchia ore 18,00

13/08/10

CORCHIANOGALLESE - ORTANA

Gallese ore 17,30

14/08/10

FLAMINIA - FIUMICINO

Civita Castellana ore 17,00

//

VITERBESE JUNIORES - CORNETO

Marta ore 17,30

//

PIANOSCARANO A - PIANOSCARANO B

Grotte S.Stefano

18/08/10

MONTEROSI - CASALOTTI

Rignano Flaminio ore 17,00

//

CANINESE - ORTANA

Canino ore 17,30

//

MANCIANO - VITERBESE JUNIORES

Manciano ore 20,30

19/08/10

VIGOR ACQUAPENDENTE - PIANESE

Acquapendente ore 17,30

//

FLAMINIA - ROMA PRIMAVERA

Civita Castellana ore 17,00

21/08/10

TANAS CASALOTTI - MONTEROSI

Roma ore 16,30

//

CANINESE - VITERBESE JUNIORES

Canino ore 17,30

//

VIGOR ACQUAPENDENTE - CORNETO

Acquapendente ore 17,30

22/08/10

FOGLIANESE - CENTRO ITALIA

Vetralla ore 10,30

25/08/10

FONTEBELVERDE - VIGOR ACQUAPENDENTE

San Casciano dei Bagni

//

PALESTRINA - FOGLIANESE

Palestrina ore 18

26/08/10

OSTIA MARE - FLAMINIA

Ostia ore 17

28/08/10

CORNETO - S.MARINELLA

Tarquinia ore 10,30

//

MONTEROSI - BOREALE

Rignano Flaminio ore 17,00

//

CANINESE - MANCIANO

Canino ore 17,30

//

MONTEFIASCONE - COMP. PORTUALE

Montefiascone ore 18,00

29/08/10

FONTENUOVESE - FOGLIANESE

Fontenuova ore 11,00


11

SPORT

Nuovo Viterbo Oggi Martedì 10 Agosto 2010

CALCIO DI AGOSTO

Gianluca Grossardi, presidente del Pianoscarano: “Con Luca Baggiani nessun problema, è stata una papera giornalistica”

Tra amichevoli, abbagli e voglia di mare Il riassunto dei primi test stagionali del week-end. Da ieri al via anche Vigor e Nepi. Il Lubriano scalda il motore CALCIO A 5 C2 UMBRIA - Piccola speranza

E avanti si vada in questo pazzo pazzo calcio dei Dilettanti che secondo noi tutto sono tranne che dei Dilettanti e che sotto il solleone di agosto continuano a correre, sbuffare e smadonnare. L’ABBAGLIO Prima pillola dal week-end legata ad un incidente diplomatico che il presidente del Pianoscarano Gianluca Grossardi tiene subito a precisare: “Una testata ha scritto che sabato in occasione di Montefiascone-Ortana, gara amichevole il Montefiascone ha schierato il nostro giocatore Luca Baggiani e che la società falisca ci ha “strappato questo atleta”. Ed invece? “Nulla di più inesistente in quanto il Baggiani che ha giocato con il Montefiascone era Gabriele, under, fratello di Luca il quale si trovava in Sardegna in vacanza e da ieri si è aggregato al nostro gruppo a disposizione di mister Lucarini. Tutto qui. Ci tenevamo come società però a precisare questa questione anche nel rispetto del nostro tesserato”. Detto e fatto.

La Vigor pensa alla C2 ma non è cosa facile.... Luca Baggiani I TEST Nello scorso fine settimana si sono giocati diversi test. I Risultati - Ricordiamo il successo per 2-1 del Montefiascone contro l’Ortana con le reti di Ciorba e del giovane Parri per i falisci e di Francesconi per l’Ortana. Sempre sabato pomeriggio c’è stato il pareggio per 1-1 del Monterosi contro l’Anguillara con le reti di Palombini per l’Anguillara e del solito Pirillo per il Monterosi che dimostra quindi di come il lupo perda il pelo ma non il vizio....

Luca Pirillo Nella giornata di domenica poi altri due test ed entrambi in famiglia. La Foglianese A si è imposta per 4-2 sulla Foglianese B con le reti di De Cillis e Donati (doppiette) e il sigillo di Grimaldi per il gruppo B ed infine nell’altro test in famiglia il Corneto A si è imposto per 2-1 sul Corneto B con i gol di Spirito e Giorgi. Per il Corneto B la rete del sempre più rampante e figlio d’arte Francesco Granato. IERI IN AZIONE Da ieri intanto sono tornate in azione le

compagini della Vigor Acquapendente di mister Massimo Quintarelli e la F. Nepi di Luca Palazzini che si aggiungono al gruppo delle nostre di Eccellenza e Promozione già da più di una settimana al lavoro. Il prossimo 19 agosto partirà la formazione della Virtus Cimini. ALTRI TEST IN ARRIVO E domani (nella pagina precedente c’è l’elenco completo) ricordiamo ad Orte alle ore 18 il test fra il Pianoscarano di mister Lucarini, alla sua prima uscita e i padroni di casa dell’Ortana.

Quarta tra le sei squadre che hanno diritto di richiedere il ripescaggio nel Campionato umbro di Calcio a 5 Serie C1. Questo quanto la Vigor Calcio a 5 del Tecnico Roberto Morri può evincere dal Comunicato N° 5 emesso Sabato 7 Agosto dalla Divisione calcio a 5 della Figc Comitato Umbria. Che lascia aperta una “speranzuccia” (onestamente poco più) agli aquesiani di poter effettuare il salto di Categoria dopo una stagione eccezionale supportata da numeri e statistiche di tutto rispetto. I coefficienti dati ad ognuna delle sette discriminanti (punteggi e classifiche nelle ultime tre stagioni, spareggi, play off, Calcio a 5 Juniores e femminile, coppa di competenza, assemblea, detrazioni disciplinari), mettono in cima alla graduatoria con 189.52 il Bastardo. “Bestia nera stagionale degli aquesiani” visto che proprio nella finale play-

Roberto Morri off del Pala Di Vittorio di Terni ha inflitto una cocentissima sconfitta al team del Presidente Stefano Alberelli. Precedono gli aquesiani in classifica anche il Team Ponte Felcino (punti 167.30) e l’Omnia Calcio a 5 (punti 165.04) . A chiudere la graduatoria il Calvi (punti 148.08) e la formazione di Orvieto Scalo (con 137.54).

CALCIO A 5 GIOVANI - Concluso a Vetralla un grande torneo

All’Andrew’s Pub il Torneo dell’Amicizia In finale vittoria per 3-2 sui Diavoli della Cura

All’Andrew’s pub la seconda edizione del Torneo dell’Amicizia giocato a Cura di Vetralla sul campo del Tennis club Fogliano 2000 e riservato ai ragazzi dai 14 ai 16 anni. Dopo una finale combattutissima e davvero spettacolare sono i portacolori del noto pub viterbese ad avere la meglio sui Diavoli della Cura. 3 a 2 il finale con il punteggio che si sblocca solo nei minuti finali della prima frazione di

Riccardo Capone

gioco grazie alla difesa dei Diavoli che si fa trovare impreparata su un repentino cambiamento di fronte: è Giuseppe Ravolini, alla fine eletto il miglior giocatore del torneo, a segnare la rete del vantaggio. Dopo un primo tempo sostanzialmente alla pari, che termina comunque 2 a 0 per l’Andrew’s pub, sono i Diavoli a prendere in mano la gara e ad accorciare le distanze riuscendo finalmente a superare l’estremo difensore avversario,

Francesco Palombi

Andrew’s Pub quel Riccardo Capone autore fino ad allora di interventi davvero decisivi e che al termine sarà scelto come miglior portiere. La gara sembra di colpo riaprirsi. Invece sono ancora i “rossi” ad allungare appena un minuto dopo concludendo a proprio favore una mischia scaturita da un calcio d’angolo. La partita sale ulteriormente di tono con gli animi che si scaldano e con il direttore di gara, ottimo il suo arbitraggio, che ha il suo bel daffare a mante-

nere l’incontro su livelli di agonismo accettabili. I Diavoli della Cura si gettano in avanti ma riescono ad accorciare solo a pochi minuti dal termine: troppo tardi per riaprire i giochi. In precedenza aveva avuto luogo la finale di consolazione con i Needs, in cui milita Francesco Palombi, miglior realizzatore del torneo con 29 gol, che si erano imposti per 7 a 5 sui World X. Quinti classificati i ragazzi del FC Barcellona e fanalino

di coda lo Studio Aeffe a cui va però il premio Fair play. “E’ stata una bella settimana di sport -è il commento degli organizzatori tra cui Patrizia Patassini e Luca del Grandis- che ha visto

scendere in campo, e stringere amicizia, ragazzi provenienti da vari centri della provincia. Un sentito ringraziamento agli sponsor e al Tennis club Fogliano 2000 che ci ha messo a disposizione la struttura”.

Giuseppe Ravoni


12

SPORT

Nuovo Viterbo Oggi Martedì 10 Agosto 2010

BEACH SOCCER - TENNIS - VOLLEY

Serata splendida e spalti gremiti. Gli esiti dalle finali nel tennis e volley. L’elenco degli atleti premiati

Si è conclusa ieri la 4^ edizione della manifestazione Sport Village con una cornice di pubblico bellissima a cui vanno i più sinceri ringraziamenti per la partecipazione costante alla manifestazione. BEACH SOCCER JUNIOR Si inizia la serata con la seconda edizione del beach soccer junior con un triangolare disputato da ragazzi di età compresa tra 12 - 13 - 14 anni dando spettacolo con le 4 partite disputate che incorona vincitore la squadra WakaWaka vincendo tutte e due le partite...si prosegue con l’intrattenimento delle majorettes di Ronciglione con una bellissima dimostrazione di danza i quali vanno i ringraziamenti da parte dell’organizzazione. Una serata infinita di sport dove entrano in campo i campioncini della seconda edizione del beach soccer baby con i piccolissimi ragazzi di 5 - 6 -7 anni che si sono divertiti a correre dietro la palla e scalmanarsi a più non posso sul campo di sabbia con la vittoria della squdra rossa anche i bianchi hanno avuto il momento di gloria facendo divertire gli spalti, un ringraziamento va infatti alla società Altalena che ha messo in gioco i giovanissimi. BEACH TENNIS Inizia la lunga strada verso il finale, Grande serata di Beach tennis a Ronciglione dove si è concluso il primo torneo federale, circondato da musica, modelle bellissime, majorette e un pubblico fantastico. Finale contesa da due squadre che hanno dato spettacolo durante tutto il torneo, la coppia Carloni- Cecchini ribattezzata “ il muro” e quella più geniale Paris -Moroni.Una finale già scritta, dove Sandro e Luigi hanno fatto sentire la loro esperienza ma sono stati spiazzati più di una volta dalla classe di Paris che soprendendoli con il suol colpo migliore “ la palla corta” gli ha fatto assaggiare il sapore della sabbia più di una volta, esaltando il pubblico. L’ impegno e l’ eleganza di Paris non sono bastati per vincere il match, in quanto è venuta a mancare tra lui e Moroni, l’ intesa e la grinta che li distinquevano,

Tutti i campioni sulla sabbia allo Sport Village di Ronciglione Nel soccer si impone l’Elettrica Di Stefano/Secret Cafè cedendo la finale a Carloni Cecchini per 7 giochi a zero. E’ inevitabile fare un’ elogio ad uno sportivo come Ugo Moroni , impegnato in una sera in 2 finali consecutive, e ringraziare tutti i partecipanti al torneo e naturlamente lo Sport Village. KING OF THE BEACH La serata è proseguita con la finale del 4° Memorial Fernando Federici king of the beach. Dopo una lunga attesa lo Sport Village ha il suo “Re”, Emanuele Bondini vincitore quindi del 4° Memorial “Fernando Federici”, ,vero e proprio mattatore della serata e del torneo, in un campo sportivo gremito dalla gente , riesce a vincere in 3 set contro il suo rivale Simone Andreoli, nonostane tutto ottima la sua prova nel contesto generale, ma i riflettori devono per forza cadere su il neo acquisto dell’Orte, che ha sbaragliato tutti anche nelle fasi prescedenti ,senza perdere nemmeno un set, dimostrando già dall’inizio di essere il favorito, non mette in mostra cose eccezionali (cosa che potrebbe fare tranqillamente)ma sa spingere bene sull’accelleratore quando il fran-

gente di partita lo richiede. Nota di merito per Simone Andreoli che riesce a strappare via un set,forse troppo falloso insieme al suo compagno Gianmarco Ginnasi non offrono una prestazione pulita da errori, ma tutto sommmato una bella conclusione a questo torneo; invece da sottolineare la prestazione del Terzo classifcato Gabriele Morandi che riesce a entrare in forma quando il momento lo rchiede sia per la lotta per il terzo posto , sia nell’aiutare Bondini a vincere il King. Stratosferico Per ultimo doverosi sono i ringraziamenti, da parte dei responsabili del Beach Volley nei confronti dell’associazione Sport Village, per lo spazio avuto per questo torneo, e se tutto va bene ci si rivedrà un altr’anno……ma questa sarà un’altra storia da scrivere. terminato il torneo si procede con la grandiosa sfilata di moda Dress Up dove le bellissime ragazze hanno sfilato sulla sabbia mostrando bellissimi capi vestiari e una grande presenza sulla passerella...di sabbia!!! L’associazione ringrazia dress up per la sfilata a tutte le ragazze con premi particolari!!!

FINALE BEACH SOCCER: I CAMPIONI DELL’ELETTRICA DI STEFANO SECRET CAFE’ Arriva quindi il momento atteso da tutti gli spettatori presenti La finale del 4° Memorial “Gianluca Ciucci” torneo di beach soccer ... a contendersi il trofeo ambito sono Elettrica Di Stefano/Secret Cafè-Lmcr. ELETTRICA DI STEFANO 6 SECRET CAFE’ L.M.C.R. 3 Elettrica Di Stefano/ Secret Cafè: Modanesi marcello, Alessio Di Stefano, Martino Clemente, Maurizio Cristofari, Mancinelli Stefano, Pesci Giuseppe, Ribelli Maurizio, Simone Giangiuliani, Mengoni Riccardo, Anitori Marco Lmcr: Alessandro Salvati(P), Simone Carrazza, Andrea Scoppa, Ugo Moroni, Alex Citti, Giordano Gallese, Alessio De Simoni, Federico Tarquini, Giorgio Micci, Luca Corbucci, Massimiliano Sbriccoli. Marcatori: per la Lmcr reti di Citti (2), Moroni; per i campioni gol di Di Stefano (2), Clemente (2), Ribelli e Mancinelli.

Le squadre scendono in campo determinatissime a partire bene è proprio la Lmcr che si porta in vantaggio con Ugo Moroni che però fin da subito sembra frenato dall’emozione senza riuscire a trascinare la squadra alla vittora, è però Alex Citti che prova a trascinare la squadra segnando una doppietta, la partita sembra non avere più continuo fin quando Alessio Di Stefano segna il gol che da il via ad una rimonta ed un sorpasso strepitoso. Nel secondo tempo non c’è storia che finisce 4 - 0 per Elettrica Di Stefano/ Secret Cafè che dopo veder sciupare le miriadi di occasioni per Lmcr vede avvicinarsi sempre di più la vittoria. Non servono le magnifiche parate di Alessandro Salvati (Lmcr) a placare la voglia di vincere degli avversari che siglano il 6 - 3 definitivo e amministrando gli ultimi minuti...Grande sportività tra le due squadre, lo screzio sportivo non manca mai, ma alla fine trionfa il bel gioco ed il divertimento. Si spengono i fari ed è grande spettacolo pirotecnico per il pubblico e le squadra che vanno a terminare la 4^ edizione dello Sport village 2010....

PREMIAZIONI BEACH SOCCER 1° Elettrica Di Stefano/ Secret Cafè; 2° Lmcr ; 3° a pari merito: Regina di Cuori e Ac Tua Miglior portiere: Alessandro Salvati (Lmcr) Miglior giocatore: Stefano Mancinelli (Elettrica di Stefano/Secret Cafè) Capocannoniere: Mechilli Luigi (La Vite) 20 goal Goal più bello: Roberto Noni (regina di cuori) Squadra più corretta: Ediltuscia srl L’ associazione Sport Village ringrazia tutti i partecipanti al torneo, i mitici raccattapalle, i responsabili al beach tennis, responsabili al beach volley, Comune di Ronciglione e tutta l’amministrazione, i fotografi del torneo. A tutti gli spettatori partecipanti dall’inizio fino alla fine. Arrivederci al prossimo anno EDIZIONE DI DOMANI Altri servizi sulla manifestazione con il resto delle foto.


SPORT

Nuovo Viterbo Oggi Martedì 10 Agosto 2010

13

Ancora un successo ben oltre le aspettative per l’evento organizzato dal CONI di Viterbo

CONI

‘Piccoli Comuni’, che trionfo a Proceno Grande entusiasmo e partecipazione per i tornei di biliardino e tennistavolo Proceno ha risposto per la seconda volta con entusiasmo alla tappa dei “Piccoli Comuni e lo sport”, l’iniziativa del CONI della Provincia di Viterbo, facendo registrare un successo ampiamente previsto ma ugualmente emozionante. Tutti in piazza, quindi, con il biliardino e il tennistavolo a farla da padrone nel ridente centro all’estremo nord della Provincia di Viterbo, dove si è vissuta una serata diversa in cui tutti, quasi per incanto, tra curiosità, riscoperta di valori, aggregazione e sport tradizionale, si sono sentiti coinvolti fino a tarda ora. “Una risposta decisamente significativa – ha detto il presidente del CONI Livio Treta – e d’al-

tronde ce l’aspettavamo, con cento partecipanti ai mini tornei, un numero che, in proporzione a quello degli abitanti di Proceno, è davvero da record, o quasi. L’ennesima serata d’estate ci ha regalato lo scenario ideale per esaudire la voglia di muoversi e divertirsi in modo sano grazie a questo progetto che attuiamo insieme alla Provincia di Viterbo per favorire le discipline sportive nei Comuni con meno di cinquemila abitanti”. In archivio dunque un altro appuntamento del vasto tabellone che CONI e provincia di Viterbo hanno messo in piedi, con la consegna di gadget per tutti e premi ai vincitori dei minitornei che si sono sfidati accanto all’incon-

fondibile gazebo gonfiabile del CONI con questi risultati. BILIARDINO Donne: vincono Tina e Cristina davanti a Minga e Mary; al terso posto Luna e Pia. Uomini: vincono Marco e Andrea davanti a Francesco e Stefano; al terzo posto Dario e Luca. Piccoli: vincono Mario e Manuel davanti a Federico e Luca. TENNISTAVOLO Piccoli: vince Daniel davanti a Nicolò; terzi Ascanio e Manuel Grandi: vince Josef davanti a Massimo e Marco. “Se c’era bisogno di una conferma – hanno detto i componenti dello staff del Comitato provinciale del CONI che hanno allestito la “piazza” di Proceno – diciamo che anche questa è stata netta e dimostra che anche i paesi che non potrebbero ospitare manifestazioni sportive più impegnative riescono comunque a regalarsi divertenti serate di sport in cui davvero non è importante vincere, anche se poi ci provano un po’ tutti”. Dopo la sosta ferragostana si riprenderà con gli ultimi due appuntamenti. il biliardino e il pingpong riprenderanno il proprio tour nelle piazze di Sutri e Canino dove, rispettivamente, l’assessore Felice Casini e i dirigenti della ProLoco caninese attenderanno il presidente del CONI Livio Treta e l’assessore allo sport della Provincia di Viterbo, i quali, ancora una volta, hanno mantenuto l’impegno preso sotto l’inconfondibile gazebo gonfiabile. Appuntamento, dunque, il 26 agosto a Canino e il 27 agosto a Sutri.


14

Nuovo Viterbo Oggi

SPORT

Martedì 10 Agosto 2010

BASKET

La under 18 femminile è campione d’Europa

Il gruppo azzurro diventa tutto d’oro Piegata nella finalissima la quotata Spagna per 66-61 Erano sedici anni che una nazionale giovanile azzurra non vinceva una medaglia d’oro agli Europei; a Veljko Tarnovo fu la juniores ‘rosa’ a raggiungere il gradino più alto del podio, questa volta l’onore e il meritato premio di un grandissimo lavoro è toccato alla under 18 di coach Giovanni Lucchesi, capace di terminare imbattuta il suo torneo continentale fino al 66-61 con cui ha superato la Spagna e capace di incassare i complimenti delle avversarie. Mai come questa volta, forse, una medaglia d’oro è stata salutata da un applauso unanime, anche e soprattutto arrivato dalle altre formazioni. “E’ la squadra migliore di questo Europeo”, spiegava ai microfoni di Fiba Europe l’allenatore della Spagna alla vigilia della finale. Lucchesi però la vede in un altro modo. “A livello di talento e di prestanza fisica non eravamo i più forti ma questo gruppo è eccezionale perché rappresenta un’eccezione nel modo di giocare, di partecipare, di condividere l’attaccamento alla maglia azzurra. Pochi palleggi, tanti passaggi e una voglia non comune di difendere: credo che avremo chiuso l’Europeo con almeno venti sfondamenti subiti e non per merito di qualche accorgimento particolare ma solo per il coraggio dimostrato dalle mie giocatrici”. Tanti gli infortuni alla vigilia, poi l’altra pesantissima tegola col legamento di Carangelo che ha ceduto subito dopo l’esordio. “Debora è voluta rimanere con noi e a Poprad ci hanno raggiunto tre ragazze che erano state

tanto. E un pensiero va anche al ricordo di mia madre”. La squadra è tornata ieri alle 14 a Fiumicino, la festa per una vittoria meravigliosa è appena iniziata e il prossimo anno ci saranno i Mondiali in Cile. La Nazionale Under 18 Femminile campione d’Europa 4 Francesca Dotto 5 Debora Carangelo 6 Lucia Morsiani 7 Gaia Gorini 8 Chiara Zanin 9 Beatrice Carta 10 Nene Diene 11 Marta Masoni 12 Lucia Di Costanzo 13 Irene Cigliani 14 Veronica Dell’Olio 15 Clara Salvini

escluse dalla squadra prima della partenza per l’Europeo. Tutti segnali di un gruppo sano, inossidabile”. Qualcuno in Italia conserverà un sms nel quale Lucchesi, dopo la seconda vittoria ottenuta a Poprad, esprimeva preoccupato un auspicio. “Spero che ci basti per la salvezza, non so quanto dureremo”. Per la precisione, le azzurre sono “durate” altre sette partite e nel frattempo hanno messo in riga autentiche corazzate come Francia (due volte) e Spagna in finale. “Volevamo rimanere attaccati alla Spagna fino agli ultimi 3-4 minuti, poi sapevamo che sarebbe potuto succedere di tutto”. In realtà, a parte il passaggio a vuoto del secon-

do quarto peraltro rimediato prima dell’intervallo, è stata sempre l’Italia a condurre nel punteggio, raggiungendo anche un margine in doppia cifra che le iberiche, squadra profonda e ricca di talento, hanno quasi cancellato completamente prima di arrendersi all’ennesima accelerazione delle nostre. Una dimostrazione di autorità che ha finito per piegare anche la Spagna, imbattibile sulla carta. Tutte fondamentali, nel disegno tattico ideato da Lucchesi e Alliori, ma nessuna insostituibile: la conferma è arrivata dal quintetto ideale della manifestazione nel quale figura una sola azzurra (Gaia Gorini) e due spagnole.

Il profilo basso adottato da Lucchesi è stato condiviso dallo staff: “Con Umberto Alliori ormai la sintonia è perfetta ma tutti quelli che hanno lavorato per questa squadra sono stati preziosi per arrivare fino in fondo”. Nello staff c’era anche il fisioterapista viterbese Fabio Delle Donne che, dopo l’esperienza dello scorso anno con il decimo posto dell’under 18 di Diamanti in Svezia, si è messo al collo anche lui la medaglia più preziosa, contribuendo con il suo lavoro e la sua professionalità al raggiungimento dell’obiettivo più prestigioso. Pazzesca la capacità di questa squadra di rispondere colpo su colpo, implacabile nei

TENNIS - Si avvicina l’evento amatoriale con finalità benefiche

Torneo dell’Amicizia, iscrizioni ancora aperte

Si giocherà dal 20 al 29 agosto presso gli impianti sportivi del Salamaro a Viterbo Si chiama “Torneo dell’Amicizia” l’iniziativa amatoriale di tennis maschile e femminile aperto a tutte le categorie che si disputerà dal 20 al 29 agosto presso gli impianti sportivi del Salamaro. Un evento sportivo, patrocinato dall’Assessorato allo Sport del Comune di Viterbo, che fa della beneficenza il suo principale obiettivo. L’intero ricavato verrà infatti devoluto a favore dell’associazione Eta Beta per sostenere il progetto “week end”, dedicato ai ragazzi del centro socio-riabilitativo. “Il progetto sta prendendo forma in questi giorni – hanno spiegato gli organizzatori -. Prima di tutto però attendiamo le adesioni da parte di tutti coloro che vorranno

divertirsi mettendo a disposizione un po’ del loro tempo e soprattutto compiere una buona azione. Il torneo è aperto a tutti: esperti tennisti o semplici appassionati ed è sponsorizzato dallo Csain (Centri Sportivi Aziendali Industriali) di Viterbo, che per l’occasione metterà in palio un viaggio per cinque persone, in una località a scelta del vincitore dal catalogo di una ditta specializzata in viaggi. Non appena avremo il numero definitivo degli iscritti comunicheremo il calendario degli appuntamenti”. Per iscriversi c’è ancora tempo fino al 18 agosto, rivolgersi ai seguenti numeri telefonici: 329 3903758 (Emanuele), 335 6634920 (Andrea, impianti sportivi).

momenti di massima tensione: con la Francia in semifinale le azzurre hanno subìto un terribile 2-12 nell’ultimo parziale ma sul 48 pari sono state capaci di infilare il 7-2 che le ha fatte volare in finale. Con la Spagna, poi, il +7 che sembrava schiuderci le porte dell’oro si è tramutato in +2 (52-50) ma non ha smosso minimamente le convinzioni del granitico gruppo azzurro: “Le nostre reazioni sono sempre state violente, inequivocabili: in queste occasioni si è visto il valore morale di questo squadra, che dentro aveva una forza inesauribile”. La dedica è per un vecchio maestro. “E’ la vittoria di Riccardo Sales, che mi ha insegnato

Lo staff Capo Delegazione: Stefano Persichelli Funzionario Fip: Stefano Gadda Coach: Giovanni Lucchesi Assistente allenatore: Umberto Alliori Medico: Domenico Topa Preparatore fisico: Roberta Malchiodi Massofisioterapista: Fabio Delle Donne Risultati Prima fase Italia-Lettonia 65-53; Italia-Polonia 70-50; Italia-Lituania 72-54 Seconda fase Italia-Turchia 63-52; Italia-Ucraina 81-51; Italia-Francia 62-58 Quarto di finale Italia-Svezia 64-38 Semifinale Italia-Francia 55-50 Finale Italia-Spagna 66-61


15

SPORT

Nuovo Viterbo Oggi Martedì 10 Agosto 2010

TENNIS/1

Nel challenger da 25mila dollari di Monteroni d’Arbia grandi protagoniste le atlete del Tennis Club Viterbo

Urrah Sulpizio, ancora un titolo Trionfo in doppio con Claudia Giovine. Floris ko in finale nel singolare

Tanto gialloblù a Monteroni d’Arbia, cittadina della splendida provincia senese in cui si è disputato un torneo del circuito challenger con un montepremi di 25mila dollari. Le atlete del Tc Viterbo sono state grandi protagoniste dell’evento toscano, sia in singolare che in doppio, raggiungendo l’atto conclusivo in entrambi i tabelloni e chiudendo con un titolo (in doppio) e una finale persa (in singolare). Precedenza meritata a Valentina Sulpizio che, in coppia con l’altra azzurra Claudia Giovine, ha tenuto fede al pronostico che le assegnava la prima testa di serie centrando un titolo molto importante. Entrate di diritto nei quarti di finale, le due azzurre si sono sbarazzate senza problemi di Pillot e DiSarra ma hanno sofferto molto in semifinale, dove la Sulpizio ha affrontato uno strano ‘derby’ con Anna Floris, schierata dall’altra parte della rete con Nicole Clerico. La vittortia è arrivata solo al super tie-break del terzo set, proprio come accaduto in

finale, dove Sulpizio-Giovine hanno fronteggiato le teste di serie numero due, Evelin e Julia Mayr. Vinto il primo set 6-2, l’atleta del Tc Viterbo e la sua compagna di doppio hanno ceduto il secondo per 6-4 ma si sono poi imposte per 10-5 nel parziale decisivo, alzando così il trofeo riservato alle vincitrici del torneo. Anna Floris ha cercato riscatto in singolare, dove era

la giocatrice con la migliore classifica in assoluto (numero 132 del mondo). Ha superato con qualche patema i primi turni contro Quercia e Moratelli, entrambi conclusi al terzo set, ha sofferto ancora di più nei quarti di finale contro Elisa Balsamo, piegata per 7-5 4-6 7-5 dopo una battaglia lunghissima a particolarmente serrata, ed ha raggiunto la finale liquidando invece in modo perentorio

l’olandese Bertens per 6-2 6-4. Nel match che valeva il titolo ha incontrato la romena Liana Gabriela Ungur, in predicato un paio di stagioni fa di diventare tesserata per il Tc Viterbo; primo set molto combattuto ed equilibrato, vinto dalla Ungur per 7-5, secondo tutto a favore della romena che ha concesso solo un game alla Floris aggiudicandosi il titolo. Un pizzico di delusione per l’atleta giallo-

blù, al culmine comunque di una settimana positiva che ha confermato il suo buono stato di forma. TORNA LA LEONESSA Quella che si è appena aperta è una settimana importante anche per Francesca Schiavone, testa di serie numero cinque all’importante appuntamento sul cemento di Cincinnati; esonerata dal primo tur-

no, la campionessa del Roland Garros esordirà al secondo contro la vincente del match tra Vesnina e Oudin. Valentina Sulpizio sarà a Locri per un torneo da 10mila dollari in cui è la prima testa di serie del singolare (esordio contro la qualificata Miriana Tona) e la seconda favorita nel doppio con Federica Di Sarra; in questo caso c’è già un posto garantito nei quarti.

TENNIS/2 - Torneo Open ad Acquapendente

Sorprendono Ales e De Martinis

Sono scesi in campo domenica i primi “big di Categoria 2” al Torneo Open di Tennis organizzato presso il Circolo di Acquapendente. Immediate gioie per il tennis della Tuscia, come ampiamente comunque previsto alla vigilia, grazie al successo del 2.8 Raffaele Censini (TC Viterbo) che ha eliminato con il risultato di 6-0 / 6-4 Lorenzo Santini (Circolo Tenni Todi). Dominato il primo set, Censini ha accusato qualche passaggio nel secondo, facendosi breakkare in avvio, ma ha saputo poi rientrare immediatamente in gara ed ha chiuso i conti con un break al nono gioco che gli ha spianato la strada verso la vittoria. Avanti anche il 2.8 Eduard Leonard Miahescu (Tennis Club Garden) che ha superato facilmente per 6-2 / 6-0 Giorgio Panini (Tennis Club Piancastagnaio). Sorprende ancora il 3.2 Ferdinando De Martinis (Atletico Tennis Campobasso) che ha sconfitto 6-3 / 6-4 il 2.8 Vittorio Martinelli (Tennis Club Montevarchi). Ottenuto il break al quarto gioco, De Martinis ha consolidato il vantaggio nel primo set non permettendo a Martinelli neanche di ottenere un quindici sul proprio servizio all’ottavo. In vantaggio per 3-0 nel secondo, De Martinis ha accusato un passaggio a vuoto di cui ha approfittato Martinelli, ma si è ripreso subito sciorinando una grande potenza che gli è valsa la vittoria. Seconda sorpresa di giornata firmata Matteo Ales (Tennis Club Em-

pire) che ha eliminato il 2.8 Lorenzo Abbruciati (Circolo Canottieri Roma) per 2-6 / 6-2 / 6-2. Eliminato dopo una gara tatticamente perfetta Filippo Ribacchi (Circolo De Vilar di Roma), si è però fermata a metà pomeriggio la corsa di Simone Vichi (Circolo Tennis Chiusi) che nulla ha potuto contro il 2.8 Niccolò Basili (Tennis Club Empire di Roma), vincitore con un secco 6-0 / 6-3. Ottimo il servizio del toscano nell’ambito di un secondo set ricco di colpi da “circoletto rosso” da entrambe le parti. Le bordate di servizio a fine serata del 2.8 Gianluca Reali (Tennis Club Forum di Roma) hanno fiaccato la resistenza di Nicola Aggravi (Tennis Club Abbadia San Salvatore) che, dopo aver perso per 6-0 il primo set, è riuscito a rallentare il ritmo nel secondo parziale, lottando alla pari fino al sesto gioco (3-3). Decisivi per l’esito del match l’ottavo ed il nono gioco che hanno visto Reali dominare la scena e chiudere definitivamente i conti. La mattinata era stata dedicata esclusivamente al Torneo sociale femminile di doppio giallo. Nella semifinale della parte alta del Tabellone, Alessia Medici e Amalia Mencuccini hanno superato con un doppio 6-3 Costanza Ceppari e Jenny Bensi ed ora affronteranno Francesca Meaccini ed Elisa D’Ascenzi nella gara decisiva del torneo.


������������������

� � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � �� �

����������������������������������������������������������������������������������������������������� �������������� ���������� ������������������������������������������������������������������������������������������������������������ ����� ������������������������������������ ������������������������ ������������������������������������������������������� ������������������������������������������������������������� �������������������������������������� ����


Nuovo Viterbo Oggi - 10 Agosto 2010