Page 49

e propria “Rivoluzione nautica”, dovuta all’introduzione della bussola, alla matematica applicata alla navigazione e cambia radicalmente l’organizzazione di bordo: si navigherà tutto l’anno ed emerge in questo periodo la figura del “cuoco di bordo”. La “dieta” di quest’epoca prevedeva biscotto, zuppe, carne e lardo, formaggi, sardine, vino e olio, per un apporto calorico di circa 4.000/5.000 Kcal, decisamente sovrabbondante e mal distribuito, in quanto proveniente per oltre la metà dai carboidrati, generi economici, facilmente conservabili e che riempivano lo stomaco. E se tutti siamo abituati ad immaginare i vichinghi come superdotati sanissimi dalla nascita in poi, dopo ricerche moderne si è scoperto che erano invece frequenti artrite, reumatismi e altre malattie causate dalla vita in mare. Testi a cura di Ida De Santo

a serie tv Vikings

49

Nordlys Luglio/Agosto 2017  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you