Page 21

libro di Astrid Lindgren durante l’assolata estate dei miei 9 anni quando, seduta all’ombra di un grande albero di limoni nel giardino della casa di una prozia, sgranocchiavo mele e divoravo parole sognando di essere io stessa Pippi. Crescendo questa buffa ragazzina è rimasta nel mio cuore ma è stato solamente da adulta che mi sono resa conto che uno dei motivi che me la facevano amare tanto è che nel libro di Astrid Lindgren si cucina e si mangia tantissimo. Pippi prepara fantastiche merende, montagne di frittelle e zuppe gustose. E’ chiaro che dopo questa scoperta mi sono immedesimata ancora di più nella bambina dalle buffe trecce: anche lei, come me, adorava il cibo. E, come me, aveva una vena ribelle e una grande sete di avventure. Pippi è una ragazzina libera, nella sua vita non ci sono adulti che le possano imporre nulla (la mamma è morta e il papà è disperso in mare), fa e dice quello che le pare e non si scoraggia mai. Vista ora, con occhi adulti, è un grande esempio di vita, una persona che affronta le difficoltà a testa alta e col sorriso sulle labbra. Una persona forte e indipendente. “... nessuno poteva dirle di andare a dormire o propinarle l’olio di fegato di merluzzo...”.

L’approccio alla cucina di Pippi (che vive sola e quindi cucina da sè i suoi pasti) è uguale al suo approccio alla vita: giocoso e generoso. Pippi si diverte davvero a cucinare (esattamente come me). E (come me) cucina porzioni più che generose che condivide con i suoi amici. E’ strampalata ma anche assolutamente (a modo suo) assennata, a dimostrazione che a volte le soluzioni più originali si rivelano le migliori. La bellezza di Pippi è proprio quella di vivere la vita con gioia e coraggio, di affrontare le difficoltà con forza e serenità e anche un pizzico di magia. Anche se non siamo liberi come Pippi, anche se non viviamo in una pittoresca casa come Villa Villacolle, anche se non abbiamo come compagni di avventure una scimmietta e un cavallo e non possediamo una valigia colma di monete d’oro, possiamo provare ad essere forti, allegri e positivi come lei. Possiamo provare a portare un po’ della magia di Pippi nelle nostre vite... Testi a cura di Anna Marangella

21

Nordlys Luglio/Agosto 2017  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you