Page 1

N. 12/2017

Intervista esclusiva alla modella e attrice

Dayana Montesano

I l gi u s t o m i x d i a r t i t ra d i z i o n a l i e d i g i t a l i p e r e s p ri m e re m e s te s s a Models life

Nena Sardilli Sue Miranda

n e l l o s h o o ti n g " Leggen d e i n d on es i a n e"

PHOTOGRAPHERS Greta Larosa Federico Cannata Isidoro Casteltrione


"Floral Summer Dress Season" Foto di Nicolò Occhipinti Modella e MUA Clarice (Hey it's Clarice) Direzione editoriale

Nicolò Occhipinti info@nicoloocchipinti.it

Redazione

Elena Scalia Fashion e media designer elena.scalia@rimlight.it

© 2017 Nicolò Occhipinti Photography. Nessuna parte di questa pubblicazione può essere riprodotta in alcun modo, in ogni genere o linguaggio, per via di qualsiasi tipo di sistema meccanico, elettronico o di memorizzazione delle informazioni, salvo previa autorizzazione da parte dell'Editore, a eccezione di brevi passaggi e recensioni, purché con obbligo di citazione della rivista. Il diritto morale d'autore dei testi e di tutte le immagini è sempre attribuito al redattore o al fotografo, così come previsto dalle vigenti leggi in materia di proprietà letteraria, diritto d'autore ed editoria. Rimlight non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornata senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001


Editoriale Per questo numero abbiamo pensato di realizzare direttamente due shooting per le immagini a corredo delle interviste effettuate a tre modelle presentate in queste pagine. Abbiamo infatti avuto il piacere di incontrare l'affascinante Tiffany Zhou, modella e attrice cinese protagonista della sitcom per ragazzi “Maggie and Bianca fashion friends” in onda su Rai Gulp, per farci raccontare la sua storia e i suoi progetti e per realizzare con lei un servizio fotografico fine art. Il secondo shooting è dedicato alle modelle Nena Sardilli e Sue Miranda, che hanno indossato abiti indonesiani tradizionali e che ci hanno raccontato il loro percorso professionale. Potrete poi ammirare le belle immagini introspettive di Dayana Montesano, talentuosa fotografa vincitrice di numerosi premi

internazionali il cui stile è caratterizzato da un'originale commistione di arte digitale e fotografia. Vi presenteremo Greta Larosa, una giovanissima fotografa di soli 21 anni ma dotata di capacità espressive e stilistiche notevoli. I suoi scatti dimostrano una grande sensibilità e gusto raffinato anche nello styling del set. Concluderemo con due fotografi, Federico Cannata e Isidoro Casteltrione, specializzati in moda il primo e in ritrattistica il secondo. Federico nasce e lavora in Sicilia, terra non facile per questo genere di fotografia ma che gli ha dato l'opportunità di differenziare il suo stile, influenzando il suo modo di illuminare i soggetti e di concepire l'uso del colore. Isidoro è invece un ingegnere informatico con una grande passione per la fotografia. Inizia come fo-

tografo di matrimonio ma dopo un po' di tempo passa alla fotografia di ritratto con la quale riesce a fare emergere in modo lucido e diretto le personalità dei soggetti ripresi o vestirli di ruoli immaginari capaci di stimolare piacevolmente la fantasia del pubblico. Buona lettura!

Website www.rimlight.it Email redazione@rimlight.it

Facebook rimlightmagazine Twitter @rimlightmag

Flickr rimlight Google+ RimlightIt

In copertina: Fotografo Nicolò Occhipinti Modella Tiffany Zhou MUA Miška Klobušiaková Stylist Elena Scalia Backstage Gabriella Vaghini

Nicolò Occhipinti Direttore editoriale www.nicoloocchipinti.it info@nicoloocchipinti.it

RI MLI GHT Models & Photographers Magazine è un progetto


VUOI APPARIRE SU RIMLIGHT?

La

red a zi on e

è

in

cerca

di

m od elle/i ,

fotog ra fi ,

m a ke

up

a rti st, styli st ch e d esi d era n o fa r con oscere i l propri o ta len to a i lettori d i Ri m li g h t. I n vi a

la

ca n d i d a tu ra

n om e,

età ,

pa g i n a

fa cebook

a

con ta tti , e

su bm i ssi on s@ ri m li g h t. i t i n clu d en d o breve

a lm en o

bi og ra fi a , tre

d elle

li n k

tu e

al

tu o

m i g li ori

si to foto

ba ssa ri solu zi on e.

Ph. Nicolò Occhipinti

Sa ra i con ta tta to per u n ' i n tervi sta o per m a g g i ori d etta g li .

www. ri m li g h t. i t

o in


iNDICe 6 18 28

6

38

Models life

38

Tiffany Zhou Photographers

48

Dayana Montesano Models life

Nena Sardilli e Sue Miranda

58

Photographers

Greta Larosa

Photographers

Federico Cannata Photographers

Isidoro Casteltrione

18

28

48

58


Tiffany Zhou

Modella e attrice, beniamina di molti ragazzi e ragazze che la segu ono in TV nella sitcom di Rai Gu lp “Maggie and B ianca fashion friends”, Tiffany Zhou si è divertita a posare per Rimlight Magazine e a raccontarci la su a storia. di E l e n a S c a l i a

Fotografo Nicolò Occhipinti Modella Tiffany Zhou MUA Miška Klobušiaková Stylist Elena Scalia Backstage Gabriella Vaghini


MODELS LIFE


S o p ra e a f i a n c o : Fo t o g r a f o N i c o l ò O c c h i p i n t i M o d e l l a T i ffa n y Z h o u M U A M i š ka Kl o b u š i a ková S t yl i s t E l e n a S c a l i a B a cks ta ge G a b ri e l l a Va gh i n i


Ha posato in varie campagne pubblicitarie per brand quali TIM, Chanel make-up e per numerosi redazionali di moda. Cinese, di Zhejiang, è stata notata e ingaggiata anche da registi del calibro di Salvatores. È infatti nel mondo del cinema e della televisione che Tiffany Zhou sta orientando con decisione e intraprendenza la sua carriera.

che mi propose di intraprendere la carriera di attrice. Ero perplessa, anche per la mia giovane età, ma l'agente mi convinse a studiare recitazione con il metodo Stanislavskij. Fu allora che capii che quella era la mia vera passione. Partecipai ad altri casting, e ottenni così diversi lavori che mi hanno portato a realizzare il mio sogno, fare l’attrice.

Come sei entrata nel mondo dello Sei cinese d’origine ma vivi a Roma spettacolo? da tanti anni. Prima di Tutto è iniziato per caso: avevo 15 intraprendere la tua carriera di anni quando, in un locale, si avvicinò modella e attrice quali erano i tuoi a me un booker di un’agenzia che mi piani per il futuro?

servizi fotografici? Ti hanno aiutato a crescere anche come modella? Sí, hanno influenzato molto il mio modo di posare, mi hanno resa più sicura di me stessa, mi hanno insegnato a non avere paura dei riflettori puntati addosso.

Preferisci gli shooting in studio o in esterna come quello che ti vede ritratta in queste pagine?

Sono esperienze completamente diverse, è come se mi chiedessi se preferisco il salato o il dolce. Beh, amo entrambe le tipologie, mi piace posare sia in studio sia in esterno, Amo viaggiare, mi sarebbe piaciuto non ho preferenze. fare la hostess di volo, o fare la pittrice, poiché amo anche Tra le tue numerose esperienze, dipingere. campagne pubblicitarie ed

chiese se ero interessata a partecipare a dei casting come modella per servizi fotografici. Per curiosità accettai. Iniziai quindi a lavorare come modella e, poco editoriali qual è stata la più tempo dopo, incontrai l'agente Come i tuoi studi da attrice emozionante o divertente? cinematografico Veronica Carbone influenzano il modo in cui posi nei Lavorare con il premio Oscar RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 12/2017 - 9


I n q u e s t a p a g i n a e a fi a n c o : Fo t o g r a f o N i c o l ò O c c h i p i n t i M o d e l l a T i ffa n y Z h o u M U A M i š ka Kl o b u š i a ková S t yl i s t E l e n a S c a l i a B a cks ta ge G a b ri e l l a Va gh i n i

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 12/2017 - 10


Gabriele Salvatores per uno spot della Barilla. Sono stata ingaggiata da Salvatores dopo innumerevoli selezioni per recitare a fianco di Pierfrancesco Favino. Essere diretta da un regista di questo calibro è stata un’esperienza bellissima ed emozionante.

Quale in particolare ha rappresentato una svolta per la tua carriera?

Sicuramente la serie TV “Maggie and Bianca fashion friends”, in onda su Rai Gulp, come co – protagonista, nel ruolo di Yuki Abe, grazie alla quale è cresciuta ulteriormente la mia notorietà a livello mediatico.

Hai dei gesti scaramantici o una routine giornaliera standard prima di un servizio fotografico?

Niente del genere! Penso solo positivamente, cercando di fare del mio meglio.

Preferisci posare per i tuoi scatti avendo una guida o, date le tue doti di attrice, preferisci che i fotografi con i quali lavori ti lascino più libera di interpretare? Dipende dalla situazione: sicuramente, mi piace collaborare con chi mi fotografa, cercando di capire quali espressioni desidera ottenere. È un lavoro di squadra: dovendo fare emergere delle emozioni, mi piace offrire il mio punto di vista per ottenere il massimo del risultato.

raccontare delle diversità di origine per divenire semplicemente storiasimbolo e fonte di conoscenza di altre culture. Purtroppo ci sono pochi progetti cinematografici che coinvolgono attrici e attori di varie etnie: per questo ho deciso di produrre un medio – metraggio Ultimamente ti sei lanciata in un autonomamente.

progetto imprenditoriale, un medio metraggio del quale sei produttrice e interprete. Ci parli un po’ del progetto? Come mai questa scelta?

fashion friends”, mi ha portato a dover interagire coi fan della serie sui social. Poi ho notato che era anche un ottimo modo per trovare contatti di lavoro, e per avere una visione, anche se virtuale, del mondo e dei suoi cambiamenti continui.

Dei social trovi un rovescio della Usi molto i social media come medaglia? Reputi che per certi Instagram e Facebook. In che aspetti possono minare o modo questi strumenti sono utili ostacolare il tuo lavoro? Al momento no, e spero sia sempre nel tuo lavoro?

L’idea nasce dal desiderio di La notorietà di “Maggie e Bianca cosi. RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 12/2017 - 11


Fotografo Luca Di Fazio Modella Corinne Piccolo Outfit Davide Monaco Assistente Vicky Reder

Abbiamo visto che hai un rapporto molto stretto con i tuoi follower cui dai molti consigli, in particolare attraverso Twitter. Che consigli daresti ai nostri lettori e aspiranti professionisti nel settore? Sí, ho un rapporto stretto con i miei fan che mi scrivono in privato chiedendomi consigli e inviandomi dediche. Per me è un piacere enorme rispondere e cercare di consigliare al meglio in base alla mia esperienza. I consigli che darei? Di studiare, di essere costanti, persistere sempre, essere umili e propositivi, individuare la persona giusta che ti rappresenti con onestà e professionalità. Non ho parole per descrive il rispetto e l’amore che ho per i fan, ringrazio con tutto il cuore le persone che mi hanno fatto crescere professionalmente e umanamente, come la mia attuale agente Veronica Carbone, amica nella vita, che mi segue a 360 gradi e mi consiglia sempre con parole positive.

Per maggiori informazioni:

www.facebook.com/Tiffany-Zhou715681928628993 RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 12/2017 - 12

Sopra e a fianco: Fotografo Nicolò Occhipinti Modella Tiffany Zhou MUA Miška Klobušiaková Stylist Elena Scalia Backstage Gabriella Vaghini


I n q u e s t a p a g i n a e a fi a n c o : Fo t o g r a f o N i c o l ò O c c h i p i n t i M o d e l l a T i ffa n y Z h o u M U A M i š ka Kl o b u š i a ková S t yl i s t E l e n a S c a l i a B a cks ta ge G a b ri e l l a Va gh i n i

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 12/2017 - 14


RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 12/2017 - 15


Fo t o g r a f o N i c o l ò O c c h i p i n t i M o d e l l a T i ffa n y Z h o u M U A M i š ka Kl o b u š i a ková S t yl i s t E l e n a S c a l i a B a cks ta ge G a b ri e l l a Va gh i n i

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 12/2017 - 16


Fotografa Nima Benati Modella Erika Labanauskaite MUA Nicolò Grossi Hair stylist Chiara Bonaccina RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 12/2017 - 17


PHOTOGRAPHERS


A fianco: Fotografa Dayana Montesano Model Nina Orlandi sotto: Autoritratto di Dayana Montesano Assistente Paolo Castelluccio

Dayana Montesano

Introspezione, manipolazione delle immagini, contaminazione stilistica e tecnica tra arti tradizionali e digitali caratterizzano il suo originale stile. Incontriamo Dayana Montesano per conoscere il suo percorso artistico.

Inizialmente focalizzata su progetti personali e di nudo artistico, Dayana ha rapidamente conquistato l’attenzione degli esperti di fotografia e vinto numerosi premi internazionali fra cui il MIFA (Moskow International Foto Awards), l'IPA (International Photography Awards) e il TIFA (Tokyo International Foto Awards).

Come hai fotografare?

cominciato

a

Ho iniziato frequentando l'Accademia di Belle Arti di Roma. Quando mi sono iscritta al corso di fotografia digitale ho cominciato a ragionare diversamente e ad avere un approccio più progettuale nei confronti di questa arte.

Fotografare è per te più una passione o un lavoro?

Spero possa essere entrambe le cose, così da non accorgermi mai di stare effettivamente lavorando: sembra che il lavoro debba andare RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 12/2017 - 19


In questa pagina e a fianco: Autoritratto Fotografa Dayana Montesano

per forza a braccetto con l'infelicità, la rinuncia e l'alienazione. Mi auguro che la fotografia non diventi mai questo per me e di non doverla mai abbandonare per il gettonatissimo “lavoro vero”.

duzione. Ciò che ricorre spesso nelle mie foto forse sono proprio io: ho lavorato molto con l'autoritratto e spesso ho l'impressione di fotografare me stessa anche quando fotografo qualcos'altro, soprattutto i paesaggi urbani.

ragazze che mi contattano sul web perchè vorrebbero essere parte dei miei progetti. In ogni caso sono persone con cui instauro una sorta di legame, che può durare anche il tempo di qualche scatto.

Cosa vuoi comunicare?

principalmente

Quali elementi caratterizzano il tuo stile? Chi sono i soggetti delle tue Amo molto la psicologia, e questa Più che di elementi parlerei di fotografie? passione mi porta a cercare di

tematiche. Il mio stile a volte varia, Sono per lo più persone comuni: io, rendere visibile in fotografia ciò variano le cromie e il modo di mio marito, le mie amiche, ma che non lo è. Allo stesso modo mi trattare le immagini in post- anche alcune modelle, ragazzi e capita spesso di fotografare e RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 12/2017 - 21


Fo t o g r a f a D a y a n a M o n t e s a n o M o d e l I l a ri a M u cci o S t yl i s t B i b i E s p o s i t o M UA N a om i B u sa ssi As s i s t e n t e P a o l o C a s t e l l u c c i o RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 12/2017 - 22


creare un progetto in risposta a qualcosa che mi ha infastidita, ad esempio i progetti “Principessa” e “Ultracorpi” sono nati da questo, sono la mia risposta a un mondo sessista che vuole omettere l'intimità della donna e contemporaneamente le impone dei canoni di bellezza, che tendono a destabilizzarne la percezione di sé.

Fotografa Dayana Montesano Modella Erika Albonetti

Come trovi l’ispirazione per i tuoi lavori?

L'ispirazione è ovunque, la mia testa viaggia continuamente, anche quando aspetto l'autobus, mi capita di immaginare scenari, progetti, volti. Il più delle volte però è lo star male ad ispirarmi: non parlo del malessere tipico della depressione, ma di quei momenti di sofferenza in cui si riesce ad isolare bene il problema all'interno della mente e a dargli un nome, un volto. Quel tipo di sofferenza diventa fotografia.

Quali sono i tuoi maestri di riferimento?

Amo molto Tim Walker, ma il fotografo di cui mi sono innamorata agli inizi e che mi ha spinta a prendere questa strada è sicuramente Saudek.

Che tipo di illuminazione Qual è il tuo approccio alla post- immaginata, non importa se ciò prediligi? produzione? avviene in fase di scatto o dopo Amo più di ogni cosa la luce naturale, mi piacerebbe vivere in campagna ed avere uno spazio all'esterno dove sperimentare liberamente, senza il bisogno di grandi spostamenti come invece sono costretta a fare ora.

Quali obiettivi usi di più?

Il mio preferito è il 20mm Canon.

Ho cominciato ad utilizzare Photoshop molto prima di iniziare a fotografare, amo la postproduzione ed è sicuramente una parte essenziale del mio lavoro. Ci sono foto che stravolgo completamente, ma soltanto perchè il progetto lo richiede. L'importante è che la fotografia sia esattamente come l'ho

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 12/2017 - 23

quattro ore di lavoro su photoshop: il risultato è ciò che conta.

Hai esposto le tue opere in diverse mostre. Quanto è efficace questo strumento di promozione rispetto ad altri, fra cui l’uso dei social media? Non so dire quanto una cosa sia


Fo t o g r a f a D a y a n a M o n t e s a n o S t y l i s t G a i a F ra s c h i n i M UA E l en a G i u ssa n i As s i s t e n t e f o t o g ra f o E l i s a I m p e r i D e s i g n e r C yn t h i a & Xi a o C o n ce p t B e p p e D ' E l i a H a i r s t yl i s t G i g i R u t i g l i a n i I n q u e s t a p a g i n a : M o d e l Le a @ E l i t e M o d e l Lo o k I n a l t o a d e s t ra : M o d e l Q i m a @ E l i t e M o d e l Lo o k


A destra:

Fotografa Dayana Montesano Modella Giulia Gatti

meglio dell'altra, attraverso una mostra si possono conoscere persone, ma una mostra può generarsi da un contatto sui social. Direi che tutto può essere utile e collegato, anche se spesso ho sentito il bisogno di allontanarmi dai social e tuttora vivo in maniera altalenante la mia presenza sul web.

Quali progetti hai in cantiere?

Nei prossimi mesi vorrei concentrarmi su alcuni progetti di nudo che sto delineando in questo periodo. Ci sono tematiche che ho già affrontato, ma che non ho ancora esaurito, come il rapporto tra l'uomo e ciò che lo circonda.

Per maggiori informazioni:

dayanamontesano.myportfolio.com RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 12/2017 - 25


Fotografa Dayana Montesano Assistente Paolo Castelluccio Modella Beatrice Simion Stylist Mirko De Propris Assitente Stylist Beatrice Donghia MUA Domitilla Coni RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 12/2017 - 26


RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 12/2017 - 27


NSueenMa Siraarnddilali Su llo sfondo dell' EUR di Roma, Nena Sardilli e Su e Miranda hanno posato per Rimlight indossando abiti indonesiani, tru ccate dalle bravissime Tania Toska e Valentina Rocchi.

" Le g g e n d e i n d o n e s i a n e " Fo t o g r a f o N i c o l ò O c c h i p i n t i M o d e l l e N e n a S a r d i l l i , S u e M i ra n d a M U As Ta n i a To s ka , Va l e n ti n a Ro cch i Ab i t i K e b a y a E n c i m e c o l l e z i o n e p r i v a t a d i N o v i a C i c i An g g ra i n i B i j ou x co l l e zi o n e pri va ta Ta n i a To s ka


MODELS LIFE


Sopra e a fianco: Fotografo Nicolò Occhipinti Modelle Nena Sardilli, Sue

Miranda MUAs Tania Toska, Valentina Rocchi Abiti Kebaya Encim e collezione privata di Novia Cici Anggraini Bijoux collezione privata Tania Toska


Due caratteri e stili molto diversi, autoritaria e fredda la prima, dolce e enigmatica la seconda. Hanno interpretato questi ruoli le modelle Nena e Sue nello shooting “Leggende indonesiane”, caratterizzato dai caldi e vivaci colori degli abiti orientali tipici dell'Indonesia che si stagliano per contrasto sulle fredde architetture e i surreali spazi dell'EUR. Abbiamo voluto intervistarle per conoscere meglio il loro percorso professionale.

Nena, come hai cominciato a fare la modella?

Fin da quando ero piccola ero affascinata dalle modelle, dalla loro capacità di comunicare attraverso lo sguardo e il corpo. Ero colpita in particolare da Kate Moss: il suo portamento di fronte all'obiettivo lo trovavo unico e di grande ispirazione. Così, cominciando per gioco, ho provato anche io a posare. Inizialmente per progetti personali di alcuni fotografi, poi man mano per lookbook, campagne ed editoriali fino a quando fare la modella è diventata per me un vero e proprio lavoro.

Lo fai a tempo pieno?

Attualmente ho altri lavori che non mi permettono di dedicarmi al modeling a tempo pieno. Sono anche cosciente che si tratta di un'attività che non può protarsi per troppi anni, perciò preferisco costruire basi solide in altri campi che mi possano offrire più stabilità in futuro.

Cosa ti piace di più di questo lavoro? Sicuramente la comunicazione attraverso gli sguardi, i gesti e il modo in cui ogni fotografo mi

interpreta. Vedere la stessa Quali caratteristiche deve avere persona con risultati finali così secondo te il fotografo ideale per farti rendere al meglio? differenti è davvero affascinante. Per me un buon fotografo è colui il Qual è stato il traguardo più quale sa capire la modella, individuare i suoi punti di forza e le importante che hai raggiunto? Ho collaborato e lavorato per vari sue debolezze e farle emergere il magazine e sicuramente essere meglio di sé. Mettendola a proprio nella cover del primo numero di Mia agio, sicuramente, ma anche Le Journal è stato un traguardo spronandola quando sa che può importante. Ma il lavoro di cui vado dare di più. Ovviamente deve avere molto orgogliosa è quello svolto per buon gusto per la fotografia, cosa il brand Giannico, per il quale ho affatto scontata, umiltà e una buona posato presentando alcuni dei suoi post-produzione, non necessariamente eccessiva ma tesa a modelli di scarpe.

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 12/2017 - 31


esaltare e valorizzare una foto che già in fase di scatto deve essere buona.

Cosa ti ha colpito di più dello shooting presentato in queste pagine? Sicuramente è stato il tema indonesiano delle due sorelle. Diverse, opposte tra loro, sia dal punto di vista caratteriale, sia per i costumi e i colori. Io rappresento la sorella "cattiva" e fredda: è stato divertente per me tirare fuori il mio lato oscuro.

Quali progetti hai per il futuro?

Semplice: essere felice. E per realizzare la mia felicità seguo i miei sogni. Da sempre ho avuto la passione per la grafica e il disegno, così ho iniziato a studiare postproduzione. Ma dopo un po' di tempo, nonostante Fotografa VivienneBi risultati notevoli, nonAlessia ero sufficientemente Modella D'Andrea soddisfatta. Così, spinta dalla voglia di esplorare nuovi campi, ho deciso di intraprendere la carriera di modella. Ma anche questo ora non mi basta. Ho sempre avuto un fisico molto tonico e quattro anni fa ho scoperto la pole dance, sport che tutt'ora pratico e del quale sono ancora innamorata. Anzi, il lavoro di modella è anche un modo per potermi pagare le lezioni per questa attività. Attualmente è un hobby che amo, non escludo che in futuro possa diventare un vero e proprio lavoro.

Sei di origini filippine ma ora vivi e abbigliamento giovanile. Ho lavori in Italia. Hai cominciato qui a partecipato a numerosi shooting e lavorare come modella? ho quindi imparato sul campo,

Sí, ho cominciato in Italia, nel mio paese di origine non ho svolto alcun tipo di lavoro. Ho trascorso nelle Sue, tu invece lavori sia come Filippine la mia infanzia e da allora hostess, sia come fotomodella: non ci sono più tornata.

quale preferisci e perché?

Principalmente sono una hostess, ma poso anche come fotomodella per diletto: non è quindi un vero lavoro per me, almeno per il momento.

Come hai imparato?

Ho cominciato a posare per caso quando all'età di venti anni, in discoteca, un booker mi propose di posare per una rivista di

affinando man mano le mie capacità.

Per quale genere fotografico preferisci posare? Mi piace molto la ritrattistica, in particolare quella ambientata, in esterno: risulta molto più naturale rispetto alla fotografia in studio e, a parer mio, mi valorizza e mi rappresenta meglio.

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 12/2017 - 32


Sopra: Modella Sue Miranda A fianco: Fotografo Nicolò Occhipinti Modelle Nena Sardilli, Sue

Miranda MUAs Tania Toska, Valentina Rocchi Abiti Kebaya Encim e collezione privata di Novia Cici Anggraini Bijoux collezione privata Tania Toska


Operi come freelance o con un’agenzia?

Sono una freelance, anche perché, come dicevo prima, poso per gli shooting soprattutto per diletto.

Cosa ricordi con maggior piacere dello shooting realizzato per Rimlight? Ricordo bene la professionalità del fotografo, molto attento ai dettagli: mi ha saputo guidare con armonia e gentilezza. Mi sono divertita molto e mi ha fatto piacere posare insieme alla collega Nena, con la quale siamo entrati subito in sintonia, e collaborare con le abili truccatrici Valentina e Tania. Inoltre mi piacevano molto i vestiti che mi hanno assegnato, è stato bello poterli indossare per lo shooting.

Quale sogni speri si avverino a breve?

Sogno di aprire presto un attività all'estero, magari in Messico o nel mio paese di origine, davanti al mare, lavorando col sorriso e sorseggiando una noce di cocco in mano.

Fotografo Nicolò Occhipinti Modelle Nena Sardilli, Sue Miranda MUAs Tania Toska, Valentina Rocchi

Abiti Kebaya Encim e collezione privata di Novia Cici Anggraini Bijoux collezione privata Tania Toska

Per maggiori informazioni:

www.facebook.com/SeRe.Sardilli www.facebook.com/lalla.miranda.9

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 12/2017 - 34


RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 12/2017 - 35


Fotografo Nicolò Occhipinti Modelle Nena Sardilli, Sue Miranda MUAs Tania Toska, Valentina Rocchi Abiti Kebaya Encim e collezione privata di Novia Cici Anggraini Bijoux collezione privata Tania Toska

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 12/2017 - 36


PHOTOGRAPHERS

Fotografa Greta Larosa Modelle Sofia Ghersina, Violetta Ghersina


A soli 2 1 anni, ci meraviglia con le sue delicate immagini e con la capacità di esprimere efficacemente sensazioni di solitudine, disagio ma allo stesso tempo di serenità. Un’arte appresa in un tempo incredibilmente breve.


Fotografa Greta Larosa Modella Violetta Ghersina


Fotografa Greta Larosa Modella Ginevra Salustri

In soli tre anni hai già sviluppato notevoli capacità fotografia suonavo all'interno di un'orchestra. Ho fotografiche. Come hai imparato? sempre cercato un modo di esprimermi attraverso Mi sono avvicinata alla fotografia per caso, ho iniziato seguendo un corso in cui ho appreso le basi generali, da come impostare la macchina, alle inquadrature, a come gestire la luce. Quando ho terminato la scuola superiore, mi sono sentita finalmente libera di potermi dedicare a questa nuova passione. Studiavo semplicemente per divertimento, mi piaceva fotografare e lo facevo esclusivamente per me stessa. Ho letto molti libri: sulla storia della fotografia, sui suoi vari generi e sui suoi più grandi esponenti. Ho imparato molto osservando gli scatti dei più grandi, cercando di capire come lavorassero e cosa cercassero di trasmettere. Credo che in un'arte come la fotografia arricchirsi costantemente sia fondamentale.

Perché hai scelto come genere fotografico il ritratto fine-art? Non ho mai chiesto a me stessa a quale genere avrei voluto dedicarmi, è venuto da solo. Sono sempre stata una persona molto emotiva. Prima di dedicarmi alla

l'arte e la fotografia ha dato voce alle mie parole. Nella vita cerco costantemente qualcosa che mi emozioni: nell'arte, nei rapporti umani, nei luoghi e negli attimi di vita quotidiana. Sono una persona molto allegra e non mi è facile parlare delle mie debolezze, ma con la fotografia ho trovato un modo per farlo. Quindi, come spiegavo all'inizio, la fotografia fine-art è venuta da sola. Ho iniziato a creare questi scatti, ma solo dopo tempo ho capito a quale genere appartenessero.

Che cosa significa fotografare per te?

Come spiegavo prima, per me fotografare significa trasmettere le mie emozioni, ma non è soltanto questo. La fotografia è diventata una parte essenziale della mia vita. Ho imparato molto a livello personale e sono cresciuta. Grazie ad essa sono riuscita a correggere alcuni difetti del mio carattere, prima di iniziare ero una persona molto timida, ma sono stata costretta ad affrontare questo problema perché ogni giorno dovevo incontrare persone nuove e quindi

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 12/2017 - 41


Fotografa Greta Larosa Modella Sara Alessandrello


Fotografo Marc Evans Modella

Fotografa Greta Larosa Modella Jessica De Virgilis lavorare su questa mia debolezza, fino a diventare la ragazza chiacchierona che sono oggi. Se qualcosa non va, la fotografia è la mia salvezza. Quel momento in cui sono solo io e non ho bisogno di nessun altro. Fotografare mi ha dato la forza di rialzarmi in qualsiasi situazione. Ho 21 anni e vivo nell'epoca delle incertezze, avere qualcosa a cui potermi aggrappare ogni volta che mi sento fragile è meravigliosamente rassicurante.

concordare. Cerco di lavorare in location che conosco o che ho visitato nei giorni precedenti lo shooting, per studiare come valorizzarla al meglio e per ottimizzare i tempi. Una volta accordati questi due fattori cerco una modella che rispetti determinati canoni. Mi piacciono molto i visi puliti, quasi struccati quindi non sempre richiedono l'aiuto di una truccatrice.

iniziato a scattare libero la mente e lascio che le cose accadano. Suggerisco le pose che ritengo più appropriate al messaggio che voglio trasmettere, ma tutto in modo molto naturale, senza dover riflettere troppo. Stesso criterio vale per le regole fotografiche, bisogna impararle cosi bene da averle dentro, senza doverci riflettere molto in fase di scatto.

Pepi Merisio diceva: “Quando faccio una fotografia non ragiono, Ci racconti come procedi nella anche se ti posso concedere che realizzazione dei tuoi shooting? ho ragionato prima”. Ti ritrovi Prima di tutto parto dall’idea e quindi in questa affermazione?

Quali obiettivi usi maggiormente?

decido quale sarà il mood. Abiti e location sono fondamentali per i miei scatti. Seguo uno stile preciso e questi due fattori devono sempre

Condivido pienamente questa frase. Scelgo molto dettagliatamente le caratteristiche dei miei lavori, ma una volta

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 12/2017 - 43

I miei due obiettivi principali sono un 50mm f/1.8 e un 24-105 canon f/4. Prediligo il 50 mm per la sua focale bassa, che mi permette di sfocare molto ciò che è intorno al soggetto e di ottenere dei colori molto più delicati e meno saturi.


Riesci già a guadagnare coi tuoi scatti, o al momento lo fai soprattutto per tuo piacere personale?

Fotografa Greta Larosa Modella Ginevra Salustri

All'inizio era solo un piacere, finita la scuola infatti ho iniziato a lavorare all'interno di un supermercato e con la fotografia riuscivo a ricavare un guadagno extra. Da circa un anno è diventato il mio unico lavoro, con cui riesco a mantenermi e ad essere felice. Lavoro dalle 6 alle 8 ore, con un giorno di festa a settimana che varia in base agli impegni. In realtà i giorni in cui stacco veramente sono meno di uno a settimana perchè anche nelle giornate di festa dedico qualche ora alle email, alle pubblicazioni dei post e alle chiamate per organizzare I lavori futuri; ma tutto questo non mi pesa assolutamente perchè amo follemente il mio lavoro.

Come ti immagini fra un paio di anni?

Come individuii e selezioni le oppure collaboro con stilisti o modelle? brand emergenti che mi regalano I Per quanto riguarda i miei progetti personali non ho richieste elevatissime, spesso sono amiche o conoscenti. Invece per quanto riguarda I lavori un po più complessi richiedo le modelle alle agenzie o le contatto sui social network.

loro prodotti in cambio di un po di pubblicità sui miei social network.

Quali mezzi usi per promuovere i tuoi lavori? Quale ti risulta essere più efficace?

Ho iniziato utilizzando le pagine di Facebook che mi hanno sempre portato molta visibilità, ma a luglio Ti occupi tu direttamente dello 2016 ho iniziato a pubblicare i miei styling? lavori anche su instagram e ho Si, spesso utilizzo abiti che compro notato l'enorme differenza di online o in negozi particolari, visibilità.

Ho molti progetti per il mio futuro, ma devo ancora chiarirmi le idee. Un anno fa non avrei mai immaginato di raggiungere così tanti piccoli traguardi in cosi poco tempo, quindi ora non so come immaginarmi tra un paio d'anni e non so come sarà il mio futuro. Tutto ciò che chiedo è di continuare ad essere felice come lo sono oggi, di poter girare il mondo con le mie fotografie, continuando ad amare costantemente il mio meraviglioso lavoro.

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 12/2017 - 44

Per maggiori informazioni:

gretalarosa.com


Fotografa Greta Larosa Modella Giovanna Goglino MUA Simona Delfino


Fotografa Greta Larosa Modella Nikla Rossi


Photographers

Fotografo Federico Cannata Modella Paola Frasca


In questa pagina: Fotografo Federico Cannata Modella Carlotta Baglieri Designer Loredana Roccasalva MUA Gianpiero Puma Hairstylist Sabina Padua

Federico Cannata

Nelle sue fotografie di moda, i colori caldi, pieni di luce e i contrasti della sua amata Sicilia. La capacità di sfruttare le peculiarità della sua terra per differenziarsi, superando la distanza che lo separa dalle capitali della moda grazie a internet. Che cosa rappresenta nella tua vita la fotografia?

La fotografia come tutta l’arte è stata da sempre mia compagna di avventura. Non ti nascondo che la fotografia rappresenta un pretesto per andare avanti, migliorarsi, per crescere, per mantenersi “vivi”. Immagino la fotografia come uno spazio onirico a forma di isola dove poter esprimere ad alta voce dei pensieri definiti e astratti, un luogo pieno di finestre spalancate per far circolare il vento delle idee.

Come hai cominciato?

Ho scoperto a fotografia al liceo artistico durante una lezione di scultura. Grazie a un professore che ci stava spiegando come catalogare e archiviare le proprie opere una volta finite. Ricordo che ci venne consegnata una reflex e iniziammo a fotografare le sculture realizzate durante l’anno. Nel momento in cui presi fra le mani la macchina fotografica qualcosa dentro di me cambiò, capii subito che era qualcosa di magico e allo stesso tempo intrigante perché ancora sconosciuto. Uscito da scuola, nel pomeriggio, RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 12/2017 - 49


In questa pagina e a fianco: Fotografo Federico Cannata Modella Carlotta Baglieri Designer Loredana Roccasalva MUA Gianpiero Puma Hairstylist Sabina Padua RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 12/2017 - 50


Sopra e nella pagina a fianco: presi la macchina fotografica di mio fratello, una Fotografo Federico Cannata vecchissima compatta da 10 Megapixel, uscii fuori e iniziai a fotografare il mio quartiere, tutto ciò che lo Modella Carlotta Baglieri caratterizzava e le persone che vi abitavano: ero Designer Loredana Roccasalva semplicemente felice. Potevo finalmente catturare MUA Gianpiero Puma l’attimo e intrappolare su un sensore un’emozione, Hairstylist Sabina Padua quello che fin da allora non riuscivo a concretizzare nel dipingere una tela perché il processo di creazione era troppo lungo. differenziarmi in un mare pieno di fotografi e artisti: nel bene o nel male la mia terra offre un concetto I contrasti e i colori delle tue foto rispecchiano la diverso, a volte fuori dal comune, scontato per chi vive solarità dei luoghi in cui sei nato e vivi. Quali qui, nuovo per chi arriva da altri contesti. Così ho vantaggi ti ha offerto la Sicilia nello tua carriera? deciso che attraverso i miei scatti posso anche far Da buon siciliano ho un rapporto di amore e odio con veicolare quello che mi circonda: una Sicilia da la mia terra. La Sicilia è una terra magnifica, unica nel esportare. suo genere, è come un piccolo continente fatto di contrasti e bellezza. Ma questo grande amore che ho E quali svantaggi? per lei a volte non è ricambiato e questo bel Fare fotografia di moda in Sicilia è molto difficile, ma sentimento si può trasformare in odio profondo, che ti non impossibile. Senza ombra di dubbio mancano la costringe a fuggire e a non farne più ritorno. rete di contatti, le persone, le grandi case di moda, le Per quanto mi riguarda, la Sicilia fa parte del mio mostre internazionali, come potrebbe essere in una essere e del mio modo di fare fotografia. Qui tutto è città come Milano. La vera rivoluzione sta in noi fonte continua d’ispirazione: la campagna, le giovani che abbiamo deciso di rimanere dove siamo architetture, i colori del cielo, la passionalità delle nati e che anche grazie alla rete e ai social oggi persone, il modo di vivere. La Sicilia mi ha permesso di possiamo raggiungere il mondo rimanendo seduti nel RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 12/2017 - 51


nostro lab: c’è sete e voglia di vivere la Sicilia anche oltre oceano.

Parlaci della tua tecnica. Come pianifichi e realizzi i tuoi servizi? Il mio processo creativo che ha come fine la messa in opera di un progetto o di un singolo scatto è molto lento e può essere diviso in tre parti. Il primo passo, il più importante, è quello di avere le idee chiare su quello che si vuole comunicare e quindi sulla tematica che voglio sviluppare. Il secondo momento è caratterizzato da un’intensa ricerca iconografica, fatta da un vero e proprio collage di ritagli di riviste, immagini prelevate da internet e magazine, frammenti di stoffe, scarti di vari materiali e frasi estrapolate dai libri. Nella terza fase, che io amo chiamare la fase dell’ascolto, mi interrogo, mi chiedo se quello che ho ricercato mi appartiene, mi domando come posso far emergere il mio stile, se la ricerca è coerente con il mio modo di vedere le cose. Questo personale processo mi aiuta ad arrivare con più facilità al momento dello scatto finale, l’attimo più emozionate fra tutti.

Che tipo e schemi di illuminazione più bello e cocente per gran parte usi maggiormente? dell’anno, le mie foto nascono Quasi tutti i miei lavori di moda sono realizzati di giorno, in piena luce, il sole è il mio principale corpo illuminante, le fotografie fatte di notte, con l’uso di luci particolari e flash non fa parte del mio background, non rappresenterebbe la mia fotografia. Posso quindi affermare di non avere uno schema di illuminazione preferito, ogni volta cambia in base appunto al mood da sviluppare, alle giornate e alle ore in cui realizzo il servizio. Per fortuna in Sicilia abbiamo il sole

proprio da lì.

A quali maestri maggiormente?

ti

ispiri

I fotografi che ammiro sono tantissimi. Dico sempre che bisogna guardare e “studiare” gli altri in quello che fanno e come lo fanno. Nel campo della fotografia di moda seguo i progetti di Tim Walker, Steven Klein, Richard Avedon, Herb Ritts e Nick Knight; ho decine di cartelle con i loro scatti e continuamente li rivedo

Sopra: Fotografo Federico Cannata Modella Eleonora Incardona Designer Jewelry Marmil Bijoux MUA Selly Speranza Hairstylist Sabina Padua

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 12/2017 - 52

A fianco: Fotografo Federico Cannata Modella Sefora Agosta


RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 12/2017 - 53


Fo t o g r a f o F e d e r i c o C a n n a t a M o d e l l a C a r l o t t a B a gl i e r i D e s i g n e r Lo r e d a n a R o c c a s a l v a M U A S e n s e M a ke u p H a i r s t yl i s t S a b i n a P a d u a

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 12/2017 - 54


perché ne sono innamorato follemente.

Quali criteri adotti per la selezione delle modelle?

Per le campagne pubblicitarie la modella viene scelta insieme al cliente, in modo che rispecchi le caratteristiche della maison, che sia coerente col messaggio da comunicare o con lo spirito di una collezione. Per i miei progetti personali, invece, mi piace lavorare con modelle/i che provengono da altri contesti, lontani dalla moda. Decido chi sarà la mia futura musa individuandola nei posti più disparati, al supermercato, in piazza, in un locale, persino la domenica in chiesa. In linea generale non ho dei canoni di bellezza prefissati, il bello per fortuna è molto personale, sicuramente prima dello shooting con la mia modella/o nasce un’amicizia e quindi un’intesa, elementi fondamentali per una buona foto.

Quale lavoro ricordi con maggior piacere? L’intento è quello di lasciare grande Uno dei lavori di moda più belli che ultimante ho realizzato è quello che ha per titolo “THE FLAM (inganni di luce)” presentato a Milano durante il Salone del mobile. È stato un lavoro molto lungo, di circa 5 anni che si è evoluto nel tempo in una maniera straordinaria, partito quasi per sbaglio, e ora esposto nelle gallerie. Il progetto è quello fotografare accessori, scarpe, borse, cappotti, gonne attraverso un gioco di specchi in modo da poter dare vita a delle figure oniriche, mostruose, animalesche, impensabili, che tendono all’astrazione fotografati rigorosamente in bianco e nero.

libertà di interpretazione all’osservatore, che darà un proprio significato alle foto sicuramente diverso da quello degli altri.

Qual è il tuo sogno nel cassetto?

Mi definisco un sognatore-esteta. Vivo di sogni per i sogni e per questo ne coltivo tanti. Alcuni si sono avverati in questi anni, altri si devono concretizzare ancora. Mi piacerebbe molto lavorare nel team di una rivista di moda nazionale, magari nelle produzioni di editoriali di fashion e beauty in giro per il mondo. Sogno anche di lavorare a una mia prima personale, una mostra di sole foto

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 12/2017 - 55

Fotografo Federico Cannata Modella Carlotta Baglieri Designer Jewelry Marmil Bijoux MUA Selly Speranza Hairstylist Sabina Padua di moda, itinerante, iniziando dalla mia città, Modica. E infine sogno l’America, New York City. Ho più volte collaborato con delle riviste di moda della grande mela, ma vorrei andare a visitarla, lasciandomi ispirare e rivoluzionare da questa metropoli. E poi sogno, sogno, sogno… Per maggiori informazioni:

www.federicocannata.com


RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 12/2017 - 56


Fotografo Federico Cannata Modello Ippolito Baglieri RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 12/2017 - 57


Isidoro Casteltrione

Da fotografo di matrimonio a ritrattista, le sue foto raccontano persone fuori dagli schemi, le loro storie ed emozioni con una grande attenzione ai dettagli e all'illuminazione.

Fotografo Isidoro Casteltrione Modelle Sofia Pannilini & Elisa Locatell


PHOTOGRAPHERS


Fotografo Isidoro Casteltrione Modella Giulia Cellamare


Fotografo Isidoro Casteltrione Modella Nikolina @ Nologo mgmt Milano

Quando hai iniziato a fotografare dell’animo umano. Adoro i importante è stato anche e perché? personaggi fuori dagli schemi, l’apprendimento di diverse I l mondo della fotografia mi affascina da sempre. La macchina fotografica è per me un mezzo attraverso il quale capire e interpretare la realtà che mi circonda: paesaggi, persone, atmosfere, cibo, sentimenti ed emozioni persi e nascosti in qualche scorcio di quotidianità. È tuttavia dal 2014, l’anno in cui ho fotografato il primo matrimonio, che ho cominciato a dedicarmi con costanza e metodo a questa passione.

Perché hai scelto la ritrattistica come tuo genere principale?

Lo preferisco perché sono fortemente attratto dalle persone, dalle loro storie, dalle più disparate esperienze di vita e sono un curioso osservatore

quelle persone così particolari con le quali non si corre mai il rischio di annoiarsi: amo catturare tutto questo nei volti dei soggetti che fotografo. Talvolta però mi piace anche prendere in prestito la loro espressività per vestirli di ruoli immaginari, per dar vita a particolari suggestioni che appartengono alla mia visione fotografica.

Come hai imparato la tecnica?

Sono completamente autodidatta, ho cominciato ad apprendere i principi della fotografia da alcuni buoni libri e poi ho approfondito su internet argomenti più specifici come le tecniche e le regole dell’illuminazione in studio, la composizione, l’utilizzo della luce naturale in esterni. Molto

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 12/2017 - 61

tecniche di postproduzione: le ho sperimentate tutte di persona e poi con l’esperienza ho selezionato quelle che più si addicevano al mio modo di fotografare e di lavorare, creando così il mio flusso di lavoro.

Quali sono i maestri cui ti ispiri?

Vorrei avere la creatività di Elliott Erwitt, il coraggio di Capa e la visione di Koudelka: questi sono i Maestri della fotografia che mi affascinano da sempre. Sebbene la ritrattistica abbia a che fare solo marginalmente con il loro genere, ritengo che i grandi fotografi del passato e il loro modo di approcciarsi alla fotografia possano essere di esempio ancora oggi. Trovo ispirazione anche nei fotografi del nostro tempo come


Gabe McClintock, Giampaolo Sgura, Alessio Albi, Marta Bevacqua.

Da cosa trai spunto per i tuoi lavori?

Da tutto, anche dalle cose più inaspettate. Osservo sempre il mondo come se fosse un grande studio fotografico: annoto idee, oggetti, situazioni e stati d’animo che possono trasformarsi in qualcosa di fotograficamente interessante. Poi sviluppo il concetto, preparo la moodboard e la condivido con le persone che ho deciso di coinvolgere nel progetto.

Come individui e selezioni le tue modelle? I nizialmente collaboravo con modelle selezionate sui social, lasciandomi ispirare dal soggetto che sceglievo per arrivare all’espressione di un’idea. Oggi lavoro un po’ al contrario: spesso parto da un progetto ben preciso e mi affido alle agenzie di moda che mi mettono a disposizione diverse modelle tra le quali posso scegliere quella che reputo più adatta.

Hai iniziato fotografando matrimoni. Cosa ti attrae di più e cosa ti piace di meno della fotografia di cerimonia rispetto alla ritrattistica? Sicuramente nella fotografia di cerimonia si vivono e si catturano emozioni forti, ed essere testimone di un giorno così speciale nella vita di queste coppie è per me un privilegio. Di contro i tempi molto stretti e la necessità delle foto di rito riducono spesso la possibilità di manifestare al massimo la

Fotografo Isidoro Casteltrione Modella Martina Hamdy

creatività. Nella ritrattistica invece sono io a dettare i tempi e sento di potermi esprimere al meglio. Ci sono però alcuni aspetti comuni tra i due tipi di fotografia: sopralluogo delle location, preparazione di strategie alternative, attrezzatura di backup... Un buon fotografo deve sempre prevedere l’emergenza!

Che tipo di illuminazione utilizzi maggiormente?

Utilizzo sia la luce naturale, sia quella artificiale. Ho sperimentato tutti i possibili modificatori di luce

e i setup più complessi ma la mia configurazione preferita è sempre quella più semplice: un singolo flash montato su un octabox molto largo. Discorso a parte per la ring light: è una fonte di luce molto particolare, che esalta i toni della pelle e gli occhi chiari. Anche quando organizzo una sessione fotografica all’aperto, cerco sempre di ritagliarmi lo spazio per utilizzarla in qualche scatto. Nell’ultimo anno sto lavorando molto di più in esterna usando solo la luce naturale a disposizione, dato che non amo mischiare i due

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 12/2017 - 62


Fo t o g r a f o I s i d o r o C a s t e l t r i o n e M od el l a Am b ra Vo l pi


Fotografo Isidoro Casteltrione Modella Costanza India De Conno

tipi di illuminazione. Rispetto alla staticità dello studio si introduce il fattore meteo e la ricerca dell’orario migliore per la luce, due aspetti che rendono questo tipo di shooting più complesso e interessante da gestire.

Dici di non essere fotografo nella fotografia perché un giorno professionista. Di cosa ti occupi possa diventare la mia principalmente nella vita? occupazione principale.

Lavoro come ingegnere informatico, nel campo Che strumenti utilizzi per dell’automazione industriale. promuovere i tuoi lavori? Mi impegno tuttavia con passione I n generale mi appoggio a tutti i

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 12/2017 - 64


tecnicamente, sia in termini di visione creativa. Ho intenzione di farlo sviluppando alcuni progetti più complessi del solito, che richiedono una preparazione certosina. Ho inoltre intenzione di organizzare una serie di incontri tra fotografi volti allo scambio di idee, opinioni e consigli per migliorare il proprio livello tecnico, perché credo che la condivisione e il confronto siano il volano per nuovi stimoli fotografici. Se si è circondati da persone creative e fotograficamente interessanti si è in un certo modo incoraggiati e spinti a fare sempre meglio, ed è un circolo virtuoso che fa bene a tutti.

social, ma ho puntato maggiormente su I nstagram perché garantiva maggiore visibilità. Oggi la situazione è cambiata, ma la miglior vetrina resta sempre quella che si ottiene cercando di mantenere

un'altissima qualità dei propri lavori: con serietà e professionalità si viene sempre ripagati.

Progetti per il futuro? Cercare

di

migliorare

sia

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 12/2017 - 65

Per maggiori informazioni

isiportraits.com


Fotografo Isidoro Casteltrione Modella Carolina Hillebrand


www.rimlight.it Per essere sempre aggiornato sulle ultime novitĂ o se vuoi ricevere un avviso per le prossime edizioni, seguici sui social network: Facebook rimlightmagazine (clicca su Mi piace) Twitter @rimlightmag (clicca su Segui) Flickr rimlight (clicca su Segui) Google+ RimlightIt (clicca su Segui) Iscriviti inoltre alla nostra newsletter! Se vuoi candidarti per un'intervista, scrivi a submissions@rimlight.it includendo nome, etĂ  e contatti, breve biografia, link al tuo sito o pagina facebook e almeno tre delle tue migliori foto in bassa risoluzione

Profile for Nicolò Occhipinti Photography

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine - N. 12/2017  

In questo numero: intervista esclusiva a TIFFANY ZHOU, la beniamina della TV per ragazzi posa per Rimlight; le immagini introspettive e le...

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine - N. 12/2017  

In questo numero: intervista esclusiva a TIFFANY ZHOU, la beniamina della TV per ragazzi posa per Rimlight; le immagini introspettive e le...

Advertisement