Issuu on Google+


2


Il saluto del Presidente dell’Ente Giostra della Quintana The greeting of the President of the Ente Giostra della Quintana Il significato della Quintana lo si coglie nelle pagine di questa brochure che sintetizza con testi ed immagini tutto il fascino della nostra manifestazione ed invita a godere fino in fondo dell’atmosfera barocca che si respira solo a Foligno. La Quintana è un evento grandioso che si compie grazie alla perfetta sinergia di tanti altri appuntamenti: l’emozionante tenzone al Campo de li Giochi e il sontuoso corteo con mille figuranti; la grandiosa Fiera dei Soprastanti, unico esempio di ricostruzione di mercato barocco; la gastronomia secentesca delle

dieci taverne rionali, quella del Gareggiare dei Convivi e, infine, la suggestiva Cena Grande con migliaia di cittadini che si siedono a tavola nella Piazza di Foligno. Questo perché la Quintana racchiude in sé arte, cultura e spettacolo. Ma le parole non sono sufficienti per spiegare quello che accade in città in tempo di Quintana: per rendersene conto bisogna arrivare al centro della ‘Rosa dell’Umbria’e lasciarsi catturare dall’intrigante clima rievocativo che ogni anno la magia della Quintana riesce a ricreare. E, per questo, vi aspettiamo! Domenico Metelli

Through this brochure it is possible to understand the meaning of the Quintana. This booklet explains how the city of Foligno lives this celebration and invite tourists and its citizens to be part of the baroque atmosphere that is created. The Quintana is a beautiful celebration which includes also the organization of other events as the equestrian tournament, the historical parade, the Soprastanti fair, which reenacts a market that used to take place during the Baroque period, moreover it is possible to taste the typical food of the Umbria region in

events as the “Cena Grande” and the Gastronomic contest. Anyway words cannot explain what the Quintana really is, only visiting Foligno during the celebration is possible to understand and live the Baroque atmosphere that the people of the Quintana create every year. For this reason, we invite you! Domenico Metelli 3


La città di Foligno

E’ considerata per tradizione il centro del mondo. Foligno, nel cuore dell’Umbria e dell’Italia, è conosciuta a livello internazionale per essere la città della Quintana, la Giostra all’anello che a giugno e a settembre rinnova la sfida tra i cavalieri dei suoi dieci rioni. Una sfida appassionante, in cui ciascun cavaliere in sella al proprio cavallo lanciato al galoppo, deve infilare gli anelli sempre più piccoli appesi alla statua lignea chiamata “Quintana”. Una grande festa di popolo, di colore, di passione, ma anche una rigorosa ricostruzione storica, scenica, iconografica e gastronomica del Barocco 4

italiano. La Quintana odierna muove i passi da un documento del 1613 scritto da Ettore Tesorieri, cancelliere priorale in carica in quel periodo storico, che redige la cronaca di ciò che accade a Foligno in quell’anno in occasione del Carnevale. Tesorieri racconta di una giostra, organizzata per fornire una risposta ad un quesito sorto nell’ambito del nobile consesso cittadino, ovvero tra i Priori. Un cavalier d’onore ha maggior “contento”, nel mantenere un buon rapporto con il Principe o nel conservare il favore di bellissima e gentilissima dama?


Nel 1946 la “Società di Mutuo Soccorso”, per festeggiare l’85° anniversario della sua fondazione, propone la ripresa dell’antica competizione equestre in costume d’epoca che da allora si rinnova ogni anno in città.

Questo è Foligno, con i suoi palazzi del Seicento, i suoi musei, i suoi Oratori barocchi, il suo primato di città in cui nel 1472 è stata stampata per la prima volta la “Divina Commedia” di Dante Alighieri. 5


6


The city of Foligno

The city of Foligno is situated in the heart of Italy and is worldwide known as the city of the Quintana. The Quintana is an equestrian tournament in which 10 knights riding at full gallop have to seize the rings which are hung up on the statue of the god of the war called also “Quintana”. The Quintana is Foligno’s celebration and it is able to turn the city into a big colorful stage in which citizens and tourists can turn into “actors” of the celebration through a specific reenactment of the Italian Baroque. The origin of the modern Quintana date back to 1613. In that year Ettore Tesorieri, chancellor of the town council, describes what was happening in Foligno on the occasion of the Carnival.

Tesorieri tells us about a tournament which was organized in order to celebrate in a different way the Carnival of that year. In 1946 the Quintana was organized to celebrate the 85th anniversary of the “ Società di Mutuo Soccorso”. Since then the tournament takes place every year. Foligno is also known for its ancient buildings, museums, baroque oratories but especially for the first print of one of the main work of the Italian literature : the “Divina Commedia” written by Dante Alighieri.

7


La Cena Grande Dall’anno 2000 oltre mille commensali partecipano al banchetto in Piazza Grande per gustare le delizie dell’offerta culinaria rionale in un contesto suggestivo che accoglie e mostra il calore dei quintanari. Il grande evento celebra la passione del Popolo della Quintana ed apre ufficialmente gli appuntamenti di Giugno.

8


The “Cena Grande” The “Cena Grande” is one of the main event of Quintana’s June edition which is held in the main square of the city “Piazza della Repubblica”. While hundreds of people are eating, around them a particular atmosphere is created by Baroque music and dancers in conformity to Baroque traditions. This beautiful event celebrates also the passion of the people who work for the Quintana all year.

9


La Fiera dei Soprastanti

La riproposizione dell’antica Fiera dei Soprastanti è del settembre 1998. Il grande mercato che si svolgeva per due mesi a Foligno già dal XV secolo fu allora allestito nella suggestiva corte dello splendido Palazzo Trinci e fu subito un successo. Una folla multicolore ed eterogenea venne catturata dalla varietà dei banchi, dalle contorsioni dei giocolieri, dalle vampe rossastre dei mangiatori di fuoco. Oggi nel programma generale dell’Ente, la Fiera è ormai un appuntamento fisso: numerosi e qualificati espositori da ogni parte d’Italia arrivano in città per l’evento. Ciò dà una ulteriore prova del recupero vincente dell’antica storia cittadina. La particolarità è che tra i banchi si paga solo con il Quattrino, la moneta coniata nello Stato Pontifico sotto Papa Paolo V (Camillo Borghese 1605-1621). 10


11


12


The “Fiera dei Soprastanti”

One of the main event during the celebration is the “Fiera dei Soprastanti” which opens the Quintana of September. This event was reenacted for the first time in September 1998. The “Fiera dei Soprastanti” reenacts the important and fabulous market which took place inside the Trinci ‘s palace every year from May 20th to July 20th since the year 1425. Today, in the program of the organizing group, the fair is one of the most important event of the Quintana because includes the participation of local craftsmen and exhibitors who come from all of Italy. In the Baroque period people used the coinage of the Papal State, the “quattrino”, and even today before entering the fair you have to change your money in the old coinage in order to buy things. 13


È la competizione culinaria tra i dieci Rioni, seconda per importanza solo alla Giostra. Negli anni Ottanta, dalle cucine rionali cominciarono ad uscire vivande ispirate alla gastronomia secentesca, sempre più accurate nell’allestimento scenico. Nasce così la Gara Gastronomica tra i rioni, grazie anche all’intuizione del regista Lino Procacci. In questo modo la Quintana esce dai confini territoriali, perché ospiti del mondo dello spettacolo intervengono ad animare le serate in taverna. Con il tempo si è passati dalla semplice Gara Gastronomica all’attuale Gareggiare dei Convivi, ovvero alla nobilitazione del cibo in un

14

fastoso apparato tardo-rinascimentale e barocco quale è quello del banchetto. Musiche con strumenti d’epoca e danze eseguite da professionisti in costume rendono raffinata l’atmosfera. Giocolieri e mangiafuoco danno momenti di gioia e di allegria. Anche per il cibo il riferimento è il Seicento ed ogni anno viene assegnato un tema specifico sul quale i Rioni sono chiamati a misurarsi. Su questo fronte si è sviluppata una vera e propria attività di ricerca che ha prodotto risultati eccellenti. Di volta in volta, professori, gastronomi, sommelier e accademici della cucina compongono la qualificata giuria che assegna la prestigiosa vittoria.


Il Gareggiare dei Convivi

15


16


The “Gareggiare dei Convivi”

The “Gareggiare dei Convivi” is the gastronomic contest between the 10 Wards which takes place during the Quintana. Only in the 80’s the ward’s cooks started to prepare dishes from the Baroque period and it is thanks to this occasion and from the idea of the director Lino Procacci that the “Gara Gastronomica” and later the “Gareggiare dei Convivi” was born. In this occasion the Quintana started to become popular event outside the Umbria region and many famous people begun to participate at this event. While people are eating, around them a particular atmosphere is created by Baroque music, dancers, jugglers in conformity to Baroque traditions. In this event the people of the wards have to create a baroque reenactment in which even the food refers to the baroque period. Since the 80’s the “Gareggiare dei Convivi” has grown constantly and people started to do some researches on the Baroque period in order to make the contest more similar to the reality. Nowadays the contest includes also the participation of professors, famous cooks and actors as judges. 17


18


19


Le Taverne The Taverns

Le taverne sono il cuore dei Rioni. Ogni contrada ne possiede una ed è qui che si concentra l’aggregazione e la passione del Popolo della Quintana. I piatti proposti sono quelli della tradizione umbra, accompagnati dai migliori vini del territorio. Da un punto di vista architettonico sono molto interessanti perché hanno permesso di riscoprire suggestive cantine o altre parti di antichi edifici. Un folto gruppo di rionali si presta come volontario per il servizio di sala. Ragazzi e ragazze in costume accolgono con cortesia i numerosissimi avventori, folignati e non, ospiti in città per assistere alla Giostra o comunque per vivere una parte della grande Festa. 20

The taverns are very important for the Quintana because they are the heart of the wards; a place where people can meet and learn something about the past. Taverns are a strong meeting point due to their culinary activities where citizens and tourists can taste the typical food of the centre of Italy. Besides it is interesting to visit places that during the year are closed.  Teenagers and children dressed as in the Baroque period invite the many tourists and citizens to see another side of the Quintana.


21


Il Palio è il simbolo della Vittoria e nella Giostra della Quintana tutto ruota intorno ad esso. Fin dalla prima edizione della versione moderna, nel 1946, il Palio ha evidentemente costituito l’obiettivo finale. Oggi, al di là dell’essere espressione primaria del successo del rione, il Palio ha finito con il diventare una vera e propria opera d’arte, tanto che la Quintana - come solo poche manifestazioni in Italia - può esibire una vera e propria galleria d’arte moderna firmata da artisti importanti. Sono di varia forma e sono declinati nei diversi linguaggi dell’arte contemporanea. E così Salvatore Fiume, Pietro Annigoni, Domenico Purificato, Remo Brindisi nel corso del tempo hanno lasciato la loro preziosa traccia su un oggetto così conteso. Il Presidente dell’Ente Giostra consegna, al termine della gara, al Cavaliere vincitore il “Simulacro di vittoria”, che viene portato in trionfo da tutta la compagine rionale lungo le strade cittadine, in testa al corteo. 22

Il Palio

The Palio The palio is the award of the game. Since the first modern edition, which took place in 1946, the palio has been the desirable award of the wards. Little by little the palio begun to be a real artwork. In fact every year the banner is painted by famous artists as Salvatore Fiume, Pietro Annigoni, Domenico Purificato, Remo Brindisi. Those modern artists give to the people of the Quintana beautiful works of art every tournament. At the end of the equestrian tournament the president of the organizing group gives to the winning knight the palio.


23


24


Il Corteo

La sera che precede la sfida al “Campo de li Giochi”, il centro della città è attraversato dal Corteo Storico della Quintana: centinaia di personaggi in abiti barocchi in rappresentanza dell’Ente Giostra, dell’amministrazione comunale e dei dieci Rioni. I sontuosi apparati e i costumi indossati dai personaggi fanno riferimento ad un arco cronologico compreso tra il 1580 e il 1620. Fonti iconografiche umbre attestano l’uso di fogge ispirate alla moda spagnola.Nobili e dame, cavalieri in sella ai loro destrieri, paggi e valletti, tamburini e trombettieri, alfieri e sbandieratori riportano Foligno indietro nel tempo facendo rivivere l’emozione del passato, nella generale scenografia offerta dai costumi, dagli addobbi e dalle fiacco-

le sistemate nelle splendide vie della città. Comprimario per importanza alla Giostra, il Corteo è la presentazione al pubblico della globalità della manifestazione nel suo versante propriamente scenico-spettacolare. Sono visibili i Rioni, come spazio umano, i costumi, le bandiere, i cavalli, i Cavalieri, tutto ciò che rende “materico” e quasi tangibile il grande lavoro organizzativo. Sono circa un migliaio le persone che in costume danno vita a questo momento così spettacolare e così ricco di suoni e di colori. Il giorno seguente, prima della Gara, il Corteo muove con un itinerario ridotto, partendo dal Parco dei Canapè. L’entrata al Campo de li Giochi, ricca di suoni e di colori, è di grande impatto. 25


The night before the big game an historical parade goes through the city centre and it is during this event that the public can admire the beautiful Baroque clothes of the wards and the organizing group. The fabulous clothes that people wear during the parade refer to the historical period which goes from 1580 to 1620. Many iconographical documents attest that the clothes refer to the Spanish style. Nobles and ladies, knights riding their horses, drummers and trumpeters, the decorations of the wards and taverns take Foligno into the past. Another important event besides the Quintana tournament is the historical parade which goes through the city centre the night before the big game. During the historical parade tourists and citizens can admire the beautiful baroque clothes that hundreds of people wear. The following day, before the equestrian tournament the historical parade walks a shortest way leaving from the Canapè park to the “Campo de li Giochiâ€? where people acclaim it.

26


The historical parade

27


28


La Tenzone

Quando il “Campo de li Giochi”, in giugno e in settembre, torna ad animarsi scaldando l’entusiasmo di migliaia di spettatori, per la Foligno quintanara è giunto il momento più esaltante. E’ il momento della sfida e per i Rioni arriva a compimento un lavoro durato mesi e mesi: cavalli e cavalieri sono pronti a scendere in pista per contendersi il Palio. La Giostra della Quintana, senza tema di smentita, è la giostra all’anello più av-

vincente e difficile che si svolga in Italia. Non a caso qualcuno l’ha definita l’Olimpiade delle competizioni equestri. Ogni cavaliere per l’occasione assume un “nome finto”, un nome di gara che lo identifica: Il Gagliardo corre per il rione Ammanniti; l’Ardito per il rione Badia; il Pertinace per il rione Cassero; il Furente per il rione Contrastanga; il Fedele per il rione Croce Bianca; l’Animoso per il rione Giotti; il Generoso per il rione La Mora; il Baldo per il

rione Morlupo; il Moro per il rione Pugilli, l’Audace per il rione Spada. Per conseguire la vittoria e per strappare il Palio agli avversari nel luogo dell’azione, ogni cavaliere, sul cavallo ben addestrato, compie un percorso equivalente a 754 metri lineari, segnato ad otto sulla pista del Campo. Nella intersezione di esso viene fissata una copia dell’antica statua lignea, comunemente chiamata Quintana. Il braccio destro è disteso all’esterno e sotto

al pugno serrato, dal 1946, vengono appesi gli anelli che, con una lancia metallica, dovranno essere infilati dai cavalieri in sella a cavalli lanciati al galoppo. Gli anelli sono di tre diversi diametri: cm 8 per la prima tornata, cm 6 e cm 5 per le altre due. Nove in totale le carriere. Il cavaliere che nel minor tempo e con minor numero di penalità avrà compiuto la sua corsa, vincerà il Palio.

29


An incredibly popular baroque tournament ,the Quintana, is held in the city of Foligno twice a year, in June as well as in September. In those months Foligno steps back to the past and for the people of the Quintana is a very exciting moment. It is time to challenge for the knights of the 10 wards, ready to compete in order to win the “Palio”. The Quintana is one of the most amazing equestrian tournament which takes place in Italy. During the celebration each knight is

30

called with a name that represents the features of his ward: the “Gagliardo” for the ward of “Ammanniti”, the “Ardito” for the ward of “Badia”, the “ Pertinace” for the ward of “Cassero”, the “Furente” for the ward of “Contrastanga”, the “Fedele” for the ward of “Croce Bianca”, the “Animoso” for the ward of “Giotti” , the “Generoso” for the ward of “ La Mora”, the “ Baldo” for the ward of “Morlupo”, the “Moro” for the ward of “Pugilli”, the “Audace” for the ward of “ Spada”.

The Quintana takes place in the eight-shaped track that is 754 meter long and has 44 rods carrying a small flag on its tip are distributed along the race track. At the crossing of the diagonal line stands the Quintana statue of a warrior, called the “ god of war” or “Quintanone”: its left arm holds a shield with the symbols of Foligno ( the Lily and the Cross) while its right arm holds the rings which are to be caught with a spear by the knights riding at full gallop. The knight has to do the track 3 times each

round and the rings are of three different sizes: 8 cm for the first round, 6 and 5 for the other two. A penalty of 10 points is assigned foe every rod that is made to fall just as for a missed ring and thus the knight is disqualified. The knight who manages to obtain all the rings in the shortest time wins.


The equestrian tournament

31


32


I Rioni The Wards

33


34


Coordinamento editoriale

Mauro Silvestri Manuela Marinangeli Fotografie Bernardino Sperandio Livia Sperandio Giovanni Angelucci Giancarlo Belfiore Aurora Cardinali Marco Cardinali Silvio Ceccarelli Roberto Cenci Gianluca Foglietta Sergio Fortini Andrea Pomponi Stefano Preziotti Alberto Scarabattieri Valeriana Sisti Roberto Testa Archivio dell’Ente Copyright ©

Giugno Cena Grande Apertura delle Taverne Corteo delle rappresentanze rionali Lettura del Bando e Benedizione dei Cavalieri Giostra della Quintana “La Sfida”

Settembre Fiera dei Soprastanti

Ente Giostra della Quintana Apertura delle Taverne Design & Art direction

Carlo Crescimbeni / raumplandesign.it

Corteo delle rappresentanze rionali

Traduzioni

Giulia Serafini

Lettura del Bando e Benedizione dei Cavalieri

Stampa

Dimensione Grafica

Giostra della Quintana “La Rivincita” 35


UUU OSGLR?L? GR

enti sostenitori/

QNMLQMP©SLjAG?JG

La Giostra della Quintana di Foligno ha l’adesione del PRESIDENTE della REPUBBLICA ed i patrocini del SENATO della REPUBBLICA, della PRESIDENZA del CONSIGLIO dei MINISTRI, del MINISTERO per i BENI e le ATTIVITA’ CULTURALI, del MINISTERO delle POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI e FORESTALI

L’Ente Giostra della Quintana sostiene


Brochure Giostra della Quintana