Page 1

Regione Puglia

Agenzia regionale per la tecnologia e l’innovazione

ARTI Agenzia regionale per la tecnologia e l’innovazione

VERSO IL SISTEMA PUGLIESE DELL’INNOVAZIONE IL RUOLO DELL’ARTI

S.P. per Casamassima, km 3 70010 Valenzano (BA) Tel. 080 4670576 Fax 080 4670633 e-mail: info@arti.puglia.it

Diffusione della cultura dell’innovazione Regione Puglia

www.arti.puglia.it Agenzia regionale per la tecnologia e l’innovazione

Rafforzamento degli attori del sistema regionale Potenziamento delle filiere tecnologiche Attività strategiche: valutazione. Il Progetto IASMINE


> LA GRANDE TRANSIZIONE DEL SISTEMA ITALIA E DEL SISTEMA PUGLIA

Da

Da un’economia basata sulle produzioni tradizionali, di piccole e medie imprese, sensibili ai prezzi e alla concorrenza internazionale

a

… a un’economia più basata sulla conoscenza, sui prodotti e servizi a maggior contenuto innovativo realizzati da donne e uomini a più alta qualificazione, meno esposta alla concorrenza dei paesi emergenti.




>

Innovazione nei sistemi produttivi tradizionali (agricoltura, tessileabbigliamento, mobile, meccanica, ciclo edile, turismo, distribuzione); nei prodotti, nei processi e nell’organizzazione, anche con un utilizzo ottimale dell’ICT Sviluppo di filiere ad alta tecnologia (come alimentazione, salute, meccatronica e sistemi di produzione, avionica-aeronautica, energie alternative, ICT, multimedia…)

LA TRANSIZIONE VERSO IL SISTEMA REGIONALE DELL’INNOVAZIONE

> 


L’ARTI è l’Agenzia Regionale per la Tecnologia e l’Innovazione della Puglia. Il suo obiettivo è il rafforzamento del Sistema Regionale Pugliese dell’Innovazione: attori pubblici e privati che collaborano con iniziative e strategie comuni.

L’ARTI E LE SUE ATTIVITA’ Diffusione della cultura dell’innovazione Rafforzamento degli attori del sistema regionale Potenziamento delle filiere tecnologiche Attività strategiche: valutazione. Il Progetto IASMINE




Ricostruzione della mappa del SIR Notte dei Ricercatori 2007 A scuola di ricerca Rete dei Talenti Club dell’Innovazione

DIFFUSIONE DELLA CULTURA DELL’INNOVAZIONE

1

RICOSTRUZIONE DELLA MAPPA DEL SIR Attività statistico-descrittiva degli attori e delle competenze: • Soggetti (Università, EPR, consorzi pubblicoprivati, imprese, associazioni imprenditoriali) • Progetti di ricerca (regionali, nazionali, europei) Incontri con i soggetti interni al Sistema Regionale (mondo della ricerca e dell’università, articolazioni territoriali delle organizzazioni imprenditoriali, imprese) Il Portale dell’ARTI come • piattaforma descrittiva della mappa di attori e competenze • strumento di interazione e consolidamento delle reti 


2

NOTTE DEI RICERCATORI 2007 Data 28 settembre 2007 Proponente Regione Puglia,attraverso l’ARTI Soggetti coinvolti 5 università pugliesi, CNR, ENEA, Tecnopolis Collaborazioni Ufficio Scolastico Regionale, Amministrazioni Comunali, associazioni imprenditoriali Localizzazione eventi centri cittadini di Bari, Foggia e Lecce Tema trasversale creatività Tipologia eventi open Lab, eventi dimostrativi spettacolari, arene (workshop tematici), tre conferenze finali Target grande pubblico, bambini, studenti, media, imprese e associazioni imprenditoriali, autorità pubbliche e decision makers Verso la Notte dei Ricercatori 2007 Un percorso di accompagnamento all’edizione 2007, finalizzato ad una azione di sensibilizzazione e comunicazione propedeutica attraverso: • la realizzazione, tra marzo e maggio 2007, dell’iniziativa “A scuola di ricerca”, un ciclo di circa 50 conferenze sul tema della ricerca, dell’innovazione e della creatività, presso gli istituti superiori della regione, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale • la realizzazione del concorso “Disegna un ricercatore”, rivolto alle scuole elementari, medie e istituti d’arte, la cui premiazione avverrà la notte del 28 settembre presso lo stand della Commissione. 

3

A SCUOLA DI RICERCA Una serie di incontri di ricercatori e accademici pugliesi con gli studenti delle scuole secondarie superiori, organizzata dall’ARTI con il sostegno del piano per le politiche giovanili Bollenti Spiriti ed in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale. Scuole: 32 gli istituti che hanno aderito all’iniziativa; Temi • Nuove frontiere della ricerca fondamentale (ad es. in fisica - chimica): tecnologie e applicazioni in campo ambientale, energetico, industriale; • la ricerca come fattore di innovazione e di competitività: la nascita delle nuove reti informatiche; • cambiamento climatico e nuovi scenari energetici; • ricerca e tecnologia al servizio dei beni culturali; • nuovi linguaggi per un dialogo tra i saperi Risultati Al termine del ciclo di incontri, l’ARTI pubblicherà in estate un volume che raccoglierà gli interventi dei relatori, registrati durante gli incontri. Il volume sarà distribuito gratuitamente agli istituti superiori della regione all’inizio del prossimo anno scolastico, come supporto didattico sui temi della ricerca.


DIFFUSIONE DELLA CULTURA DELL’INNOVAZIONE

4

RETE DEI TALENTI Iniziativa promossa dall’ARTI, d’intesa con la Presidenza della Regione e con l’Assessorato regionale alle Politiche Giovanili, e inserita tra le attività dell’Osservatorio Permanente sull’Innovazione finanziate dall’Assessorato regionale allo Sviluppo Economico Obiettivo Identificare scienziati, ricercatori, accademici e manager pugliesi fuori regione, mettendoli in relazione tra loro e con il territorio d’origine. Ad oggi oltre 200 Talenti hanno aderito alla Rete. Attività • Realizzazione di un data-base dei Talenti pugliesi attualmente fuori regione, in costante aggiornamento • Iniziative mirate a promuovere e consolidare scambi di esperienze, conoscenze, professionalità all’interno della community • Collegamento con tutte le attività dell’ARTI (Notte dei Ricercatori, valutazione delle politiche, Club dell’Innovazione, reti di studenti, informazioni su opportunità)

5

CLUB DELL’INNOVAZIONE Un’occasione d’incontro e di confronto permanente tra donne e uomini pugliesi provenienti dal mondo delle imprese e delle istituzioni bancarie, dell’università ,dei centri di ricerca, delle agenzie di trasferimento tecnologico, dell’amministrazione pubblica Obiettivi • promuovere e diffondere in Puglia la cultura e la pratica dell’innovazione • creare conoscenza e fiducia tra i partecipanti • creare linguaggi comuni e facilità di dialogo e interazione • creare occasioni di discussione tematica • facilitare la circolazione di informazioni e iniziative comuni Attività nella fase di avvio del Club (2007), organizzazione di incontri tematici della durata di circa due ore e mezzo e con cadenza di una volta al mese; gli incontri sono introdotti dalla relazione di un ospite invitato e animati dagli interventi dei soci presenti 


RAFFORZAMENTO DEGLI ATTORI DEL SISTEMA REGIONALE

Progetti strategici Progetti esplorativi PIA-PIT Rete regionale degli ILO Progetto 7째 Programma Quadro Reti europee




1

PROGETTI STRATEGICI Ammissibili a finanziamento 53 progetti su 124

2

PROGETTI ESPLORATIVI Ammissibili a finanziamento 112 progetti su 136

Il contributo stanziato dalla Regione Puglia per finanziare i progetti ammessi è pari a 45 miliardi di euro

Il contributo stanziato dalla Regione Puglia per finanziare i progetti ammessi è pari a 15 miliardi di euro

Biotecnologie

Biotecnologie

Sanità Agroalimentare Ambiente

12 8 8 28 ICT e Alte tecnologie Informatica 2 Telecomunicazioni 1 Alte Tecnologie Innovative 5 8 Meccatronica e SPA Materiali e processi 7 Sistemi di produzione 3 Strutture 3 13 Altri settori 4 Totale 53

Sanità Agroalimentare Ambiente

13 24 26 63 ICT e Alte tecnologie Informatica 5 Telecomunicazioni 1 Alte Tecnologie Innovative 5 11 Meccatronica e SPA Materiali e processi 20 Sistemi di produzione 13 Strutture 5 38 Altri settori 0 Totale 112




3

PIA-PIT Hanno superato la fase della manifestazione di interesse per i PIA previsti dai PIT 71 proposte su 109. Il 44% delle proposte riguarda l’adozione/ sviluppo di tecnologie ICT; il rimanente 66% riguarda le tecnologie per la produzione manifatturiera, con un buon posizionamento delle proposte che riguardano innovazioni a media-alta tecnologia

Servizi - ICT

27%

Innovazione di prodotto

44% Innovazione di processo

29%

10

4

RETE REGIONALE DEGLI ILO L’ARTI gestisce il progetto contenuto nell’APQ Ricerca per la creazione della Rete regionale degli ILO (Industrial Liaison Offices) e per favorire le varie forme di valorizzazione economica dei saperi tecnici e scientifici, come la gemmazione di imprese (spin-off) e la brevettazione. Obiettivo creare o potenziare gli ILO delle Università pugliesi, mettendoli in rete per la valorizzazione delle strutture, delle competenze e dei risultati della ricerca di università, centri di ricerca pubblici e privati, nonché il trasferimento alle imprese.


5

PROGETTO 7° PROGRAMMA QUADRO • Attività informative iniziali • 4 incontri tematici con funzionari della Commissione Europea: ICT, NMP, Agroalimentare, Salute • Servizio di prevalutazione • Formazione specifica per la presentazione di proposte di qualità

6

RETI EUROPEE • Rete ERRIN • Rete delle regioni interessate all’uso delle tecnologie spaziali • Partecipazione delle Regione Puglia al Programma Competitività e Innovazione (CIP) • Regioni della conoscenza • Collaborazioni con altre regioni (EmiliaRomagna, Sardegna, Piemonte) • Presentazione del SIR fuori regione (Milano, Torino)

RAFFORZAMENTO DEGLI ATTORI DEL SISTEMA REGIONALE

11


Collaborazione con il Dhitech (distretto tecnologico dell’hi-tech) e con il Laboratorio Nazionale di Nanotecnologie di Lecce Alimentazione Meccatronica e sistemi di produzione Salute Aeronautica-Avionica Energie rinnovabili Multimedia

ATTIVITÀ STRATEGICHE DISTRETTI TECNOLOGICI E PROGETTI DI FILIERA L’obiettivo è quello di definire e realizzare iniziative collettive, collaborazioni pubblico-privato, programmi di ricerca e di trasferimento tecnologico fra gli attori del sistema regionale dell’innovazione in specifiche filiere

12

1

COLLABORAZIONE CON IL DHITECH E CON IL LABORATORIO NAZIONALE DI NANOTECNOLOGIE DI LECCE Iquam do dipismo lobore tion ex et lam iriurerat am, con ulputpat at, sim ilis am, commolesed tisl erat lore dunt utetums andiam ea adipisi sismod tat nullam, quipit wisit ing enisim zzrilit wisisit.


2

ALIMENTAZIONE La terra dell’alimentazione di qualità

3

Attraverso il Distretto Tecnologico D.A.RE., ricerca, innovazione, produzione, diversificazione, servizio nei prodotti alimentari di qualità

MECCATRONICA E SISTEMI DI PRODUZIONE Dalle meccaniche alla meccatronica in aree di eccellenza Attraverso il Distretto Tecnologico, attività di ricerca e di sviluppo in tecnologie di interesse sia di grandi gruppi sia di piccole e medie imprese.

4

5

6

7

AERONAUTICA-AVIONICA Dai colletti blu ai colletti bianchi

ENERGIE RINNOVABILI La regione-laboratorio delle nuove rinnovabili

Mettere a sistema le competenze scientifiche presenti nelle Università pugliesi e negli EPR, e le strategie delle imprese, in particolare del grande attore Finmeccanica, individuando e promuovendo attività di ricerca pubblico-privata con ricadute dirette sulle imprese presenti e potenzialmente interessate

Solare, Eolico, Biomasse, Risparmio energetico, Idrogeno: possibili aree di ricerca e sperimentazione di eccellenza, in cui, attraverso l’azione delle imprese e delle università, individuare nuove soluzioni tecnologiche per le energie rinnovabili

SALUTE Eccellenze nella Salute

MULTIMEDIA Xxxxxxxxx Xxxxxxxxx

Selezionare le competenze pugliesi (in aree di eccellenza a livello europeo e con progetti di ricerca di potenziale interesse industriale): da esse far nascere nuove imprese e nuovi posti di lavoro, promuovendo nuove imprese a partire dalle capacità scientifiche (spin-off) e attraendo imprese biotech italiane e europee

Iquam do dipismo lobore tion ex et lam iriurerat am, con ulputpat at, sim ilis am, commolesed tisl erat lore dunt utetums andiam ea adipisi sismod tat nullam, quipit wisit ing enisim zzrilit wisisit.

13


• Sensibilizzare gli attori regionali dell’innovazione all’importanza delle politiche di innovazione; • dotare i decision makers delle regioni di metodologie per la valutazione dell’impatto delle politiche regionali per l’innovazione; • proporre raccomandazioni ai decision makers sull’impostazione delle politiche più efficaci; • diffondere buone pratiche per un ulteriore sviluppo delle politiche regionali di ricerca ed innovazione, sia tra le regioni partner che tra altre regioni europee.

ATTIVITÀ STRATEGICHE VALUTAZIONE IL PROGETTO IASMINE Impact Assessment and Methodologies for Innovation Excellence, in partnership con le regioni di Lodz (Polonia), Navarra (Spagna), Tirolo (Austria), Weser-Ems (Germania)

14


15


Regione Puglia

Agenzia regionale per la tecnologia e l’innovazione

ARTI Agenzia regionale per la tecnologia e l’innovazione

VERSO IL SISTEMA PUGLIESE DELL’INNOVAZIONE IL RUOLO DELL’ARTI

S.P. per Casamassima, km 3 70010 Valenzano (BA) Tel. 080 4670576 Fax 080 4670633 e-mail: info@arti.puglia.it

Diffusione della cultura dell’innovazione Regione Puglia

www.arti.puglia.it Agenzia regionale per la tecnologia e l’innovazione

Rafforzamento degli attori del sistema regionale Potenziamento delle filiere tecnologiche Attività strategiche: valutazione. Il Progetto IASMINE

Brochure ARTI  
Brochure ARTI  

Rafforzamentodegliattori delsistemaregionale Attivitàstrategiche: valutazione. IlProgettoIASMINE Diffusionedellacultura dell’innovazione Reg...

Advertisement