Issuu on Google+

NINA E I TRANELLI


Gioca coi cristalli del lampadario quando è triste.

E lei tin tin….tin tin tin tin muove quelle fredde lacrime di roccia per vedere caleidoscopiche figure a trabocchetto...Indovinelli….

La tristezza è piena di indovinelli e domande a trabocchetto e Nina non sempre sa risolverli. Così resta ore ed ore seduta ad occhi chiusi per non essere ingannata da tutti quegli spettri e pulviscolo colorati e infranti e ricomposti come un’araba fenice.


E poi tutto si scioglie con il buio. Zitti. Shshshssss. ...Tutti zitti.


Nina e i tranelli © Copyright