Issuu on Google+

SV

LASTAMPA GIOVEDÌ 16 OTTOBRE 2008

il caso MARINA BELTRAME

La Pollupice ristruttura i suoi beni

“Anche l’entroterra ora punta sull’ospitalità”

S

arà pubblicato nelle prossime settimane il bando per la gestione di tre infrastrutture turistiche realizzate dalla Comunità Montana Pollupice. Si tratta di una fattoria didattica a Giustenice, di una struttura ricettiva per anziani, disabili e scout a Magliolo e di un campeggio con annessa scuola di arrampicata ed escursionismo ad Orco Feglino. Tutti i progetti sono stati cofinanziati dall’Unione Europea. «E’ un bando a progetto dicono Giuseppe Morro, Paolo Fontana e Luca Malvicini, presidente, assessore al turismo e assessore alla cultura della Pollupice - dove gli aspiranti gestori devono ‘’inventarsi’’ l’identità del luogo che andranno a gestire». Il bando fa riferimento, infatti, sia all’allestimento delle strutture sia alla loro gestione, oltre che alla prestazione di servizi collaterali. Per la fattoria e l’orto didattico di Giustenice gli spunti per elaborare strategie gestionali ef-

Riviera Finale 67

Il fabbricato di Magliolo sarà destinato agli anziani

ficaci vanno dalla «pet therapy» alle escursioni a cavallo e in mountain bike, dalle discese in grotta alle lezioni didattiche sui prodotti del bosco con la produzione di marmellate e miele, mentre per la struttura di Magliolo si fa riferimento alla formulazione di pacchettisoggiorno per anziani, disabili, scout e gruppi parrocchiali e all’allestimento e gestione di una sala prove per i tanti grup-

pi musicali. Ad Orco Feglino, infine, gli aspiranti gestori potranno proporre attività di campeggio con annesso servizio bar, scuola di arrampicata ed escursionismo, affitto di attrezzature per la pratica sportiva e gestione di aree attrezzate per grigliate e pic-nic. «La gestione sarà possibile fino a vent’anni per permettere l’ammortamento degli investimenti. -

spiegano alla Comunità Montana - Sul bando saranno evidenziate diverse percentuali di valutazione, fra cui, quelle più importanti, riguarderanno il ‘’cosa’’ si andrà a fare in quelle strutture e come lo si farà». Aggiungono: «Entro la fine del mese le finalità del progetto saranno illustrate ai cittadini dei tre Comuni. Il bando sarà pubblicato dopo il 31 ottobre». I partecipanti alla gara dovranno garantire degli allestimenti minimi, oltre all’arredo e alla copertura delle spese ordinarie di gestione, e dovranno collaborare con la Comunità Montana nell’organizzazione di eventi e manifestazioni. Fra i requisiti minimi richiesti: spazi per il deposito e la manutenzione delle attrezzature sportive (mountain bike e arrampicata), bacheche informative, connessioni internet e apparecchiatura gps. La Pollupice si impegna a promuovere le attività e a realizzare un piano di marketing che preveda il loro inserimento nella Riviera dell’Outdoor e nella «Strada del vino e dell’olio».

Sopra Cascina Porro a Giustenice, sotto il fabbricato di Feglino

PIETRA LIGURE L’AUTORE DENUNCIATO PER DANNEGGIAMENTO

Un sacchetto di escrementi sull’ingresso dei vigili urbani

FINALE LIGURE

Insetto in mensa Multata la ditta appaltatrice «Cartellino giallo» per l’impresa che gestisce il servizio mensa delle scuole di Finale. Ieri mattina una folta delegazione di mamme si è recata in Comune per protestare dopo il ritrovamento di un insetto nella verdura cotta servita alla mensa delle scuole di Calvisio. «Abbiamo deciso di fare una lettera molto dura alla società che gestisce. La stessa società sarà multata», commenta l’assessore Nicola Viassolo. Sarà inoltre aumentato il numero dei membri della commissione di controllo delle mense scolastiche. [A.R.]

I

Identificato grazie alle riprese delle telecamere di sorveglianza

PIETRA LIGURE

Asfalto ecologico per il parcheggio Asfalto ecologico in bio-strasse nel 2.800 metri quadrati del piazzale attiguo al campo sportivo di Pietra. L’intervento, quasi unico nel suo genere, già in corso (foto) è dalla società «Fci» con sede a Feglino. «Si tratta di una pavimentazione senza idrocarburi», sottolinea il sindaco Luigi De Vincenzi. Quest’asfalto costa il 30% in più del normale. [M.BEL.]

I

Sarà denunciato per danneggiamento e forse per interruzione di pubblico servizio il pietrese che l’altra notte ha commesso un atto intimidatorio, in ogni caso uno scherzo di pessimo gusto, contro la sede della polizia municipale. L’uomo, probabilmente già identificato dai vigili urbani, ha messo sull’ingresso del Comando un sacchetto contenente escrementi con lo scopo di sporcare l’ingresso della sede un volta

Il comando dei vigili urbani

aperta. Questa la nota diffusa ieri dall’assessore Rino Cassanello: «Alle 7 all’apertura del Comando il personale ha trovato, attaccato alla porta d’ingresso un sacchetto di plastica contenente deiezioni. Il sacchetto era

posizionato in modo tale da aprirsi e far cadere il contenuto all’interno dell’ufficio sporcandolo e rendendolo in parte inagibile al pubblico. Sono subito scattate le indagini di polizia giudiziaria che tramite la rete di videosorveglianza presente sul territorio ed altri elementi oggettivi in possesso del nostro comando si sono concluse positivamente ed in brevissimo tempo. L’autore di quest’atto di spregio verso il comando non rimarrà quindi impunito». Dalle registrazioni la polizia municipale avrebbe già identificato l’autore del gesto. Sarebbe un pietrese che di recente è stato multato dai vigili urbani per aver abbandonato in centro numerosi cartoni, con modalità non previste dal regolamento comunale. [A.R.]


la stampa 2008.10.16