Page 1

Il Mio Giorno un film di Stefano Usardi con Sergio Fiorentini

Con il patrocinio di

Con il supporto di


Il Mio Giorno Regia di Stefano Usardi Sceneggiatura di Stefano Usardi e Angelo Passiatore Fotografia di Luca Orlandi Musiche originali dei Sursumcorda

Cast artistico:

Sergio Fiorentini, Maria Pia di Meo, Rita Colantonio, Giovanni Morassutti, Giuseppe Antignati, Riccardo di Torrebruna, Anna Sozzani

Cast tecnico:

Fonico presa diretta: Massimo Castellana Scenografia: Maria Chiara Giordano Trucco 1: Giulia Balestriero Trucco 2 : Stefania Bevilacqua Producer : Silvia Ortombina Assistente alla regia/runner: Nicolò Biondani Comunicazione/uff. stampa: Damiano Menegolo


Il progetto Vogliamo fare un film nella più bella tradizione italiana, quella del Cinema con la lettera maiuscola, del cinema artigiano, della commedia che ci ha resi famosi nel mondo. Lo vogliamo fare grazie al prezioso apporto di professionisti del settore, del calibro di Sergio Fiorentini, Rita Colantonio, Maria Pia di Meo e Anna Sozzani. Nomi importanti che parlano agli italiani soprattutto della nostra tradizione del doppiaggio. Voci conosciute, cui il pubblico desidera dare un volto, e volti già rilanciati dalla migliore serialità televisiva italiana. Abbiamo dato vita a questo progetto coinvolgendo un gruppo di professionisti a livello locale, lontani dai soliti luoghi noti del cinema ma con uno sguardo ampio, di livello nazionale e perfino internazionale. Come nella miglior commedia italiana che, parlando di se stessa, è sempre riuscita ad essere un prodotto esportato e invidiato. Le prime fasi di lavorazione hanno già ottenuto il favore del pubblico sul web: la promo del film ha raggiunto in poche ore diverse centinaia di persone. Il film parla di un tema spinoso e che pure comporta un vasto interesse del pubblico: quello del suicidio. Lo tratta con una certa leggerezza, in una commedia dal sapore un po’ nostalgico del film d’autore eppure tremendamente attuale, in una girandola di situazioni paradossali che ammiccano al cinema grottesco senza entrarvi del tutto. Un tema capace allo stesso tempo di inserirsi in quel filone della commedia americana di maggior successo negli ultimi anni, quello del cinema indipendente, che trova un vasto risvolto di pubblico anche internazionale (“Little Miss Sunshine”, “Juno”, solo per citarne qualcuno). Insomma un film per tutti, in cui si pensa e si sorride, assistendo a 90 minuti di buon cinema italiano.

“... è un tipo di film cui non siamo abituati in Italia: sono sicuro che verrà apprezzato da molti” (Sergio Fiorentini)


La storia Matteo è un uomo elegante, di 72 anni, con alle spalle una vita di sacrifici e successi lavorativi. Divorziato da tempo, è in contraddittori rapporti anche con i tre figli, che un giorno si vedono recapitare una lettera inquietante da parte del padre: l’invito a prendere parte ad un evento in occasione del suo suicidio. Quando i figli di Matteo ricevono l’invito credono si tratti di uno scherzo di pessimo gusto, ma, con il passare dei giorni, il padre assume atteggiamenti sempre più sfuggenti ed è ben determinato ad organizzare l’ultima festa. Inizia così a contattare svariate persone, affinché collaborino al buon esito dell’evento da lui ideato. Lo scetticismo delle persone e la difficoltà di far capire le proprie intenzioni creano però effetti surreali. Fino a che entra in scena Elena, responsabile di un’impresa di pompe funebri, la quale, dopo l’iniziale incredulità, si diverte ad assecondare le bizzarre richieste di Matteo, pensando si tratti di uno scherzo. Tutti i parenti, al contrario, si adoperano per dissuaderlo dall’idea del suicidio, creando situazioni che dovrebbero, nel loro intento, farlo tornare ad apprezzare la vita. In una girandola di situazioni paradossali, mentre Matteo persevera nell’organizzare la sua ultima festa con il sostegno dell’amico Paolo e di Elena, tra lo sgomento dei parenti e di tutti coloro che si avvicendano in casa, si giunge a un finale inatteso di cui tutti i personaggi si riveleranno attori inconsapevoli.

“... è la storia di una allegra solitudine, la storia di una famiglia che si è disgregata negli anni e di un uomo che escogita una cerimonia per riunirla tutta.” (Sergio Fiorentini)


Il cast artistico Sergio Fiorentini

È doppiatore e attore di cinema, di fiction televisive e di cortometraggi. Ha partecipato a tutte le stagioni de “Il maresciallo Rocca”. Ha prestato la voce ad attori del calibro di Gene Hackman, Max Von Sydow, a Mel Brooks nel film “Balle spaziali” e al comico inglese Benny Hill nella celebre serie “The Benny Hill Show.” Ha lavorato anche per il cinema d’animazione: caratterizzò il mandrillo Rafiki nel famoso classico Disney “Il re leone” (di cui è anche voce narrante). Ha dato la voce anche al nonno della piccola Heidi nell’omonima serie a cartoni animati. Nel 2005 ha vinto il Premio alla Carriera maschile al Gran Galà del Doppiaggio-Romics.

Maria Pia di Meo

Lavora con la voce dal 1944. Attrice e doppiatrice, ha dato la voce, fra le altre, a Barbra Streisand, Audrey Hepburn, Jane Fonda. Doppiatrice di Meryl Streep in film quali “I ponti di Madison County”, “Il diavolo veste Prada”, fino al recente “The Iron Lady”.  Per sei stagioni è stata la voce della Dr.ssa Michaela Quinn nella serie tv “La signora del West”. In molti la ricorderanno come voce di “Mary Poppins”. In quanto attrice è stata al cinema con “Una pelliccia di visone” per la regia di Glauco Pellegrini. Ha preso parte a serie televisive quali “Il maresciallo Rocca” e “Un medico in famiglia”. Anche attrice di teatro in “Peer Gynt”, dramma di Henrik Ibsen, regia di Vittorio Gassman.

Rita Colantonio

Lavora come attrice e voice talent per il cinema e la televisione. Doppiatrice nella serie “Even Stevens” e in svariati documentari Rai e collaboratrice di Pupi Avati nella serie di documentari trasmessi da Rai Sat 2000. Nel 2006 scrive, dirige e produce 14 puntate del programma radiofonico “Lettere d’amore”, trasmesso da Radio 2. Partecipa come attrice nei film di Luca Lucini “Solo un padre” e in “Letters to Juliet” di Gary Winick. Nel 2010 dirige ed interpreta il cortometraggio “Donne di sabbia” selezionato al Festival del cinema di Cannes con il quale vince svariati premi.

Giovanni Morassutti

Attore di cinema e di teatro. Durante il periodo di formazione all’Actors Studio di New York, ottiene ruoli in produzioni teatrali Off Broadway e fa un’apparizione nel film “Last Days” diretto da Gus Van Sant. Nel 2007 si diploma in recitazione al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma diretto da Giancarlo Giannini. Recita in “Cinque donne con lo stesso vestito” e in “Io, Clarence” accanto ad Adelmo Togliani. Per il cinema ha preso parte al film “I Viceré” di Roberto Faenza. È il protagonista nel film indipendente “Ventisette 27”di Stefano Usardi. Parallelamente al lavoro di attore si dedica stabilmente all’insegnamento della recitazione all’Accademia “Achille Togliani” di Roma. 

Giuseppe Antignati

Volto noto del cinema e della televisione italiana. Nell’ambito cinematografico lo abbiamo visto nel ruolo di Renato in “Il giorno più bello” (2005), di Massimo Cappelli. Più recenti le partecipazioni ne “L’intrepido” di Gianni Amelio e in “Mi rifaccio vivo” di Sergio Rubini. Nell’ambito televisivo ha recitato nelle maggiori opere di fiction degli ultimi anni, da “Un posto al sole” a “Un medico in famiglia”, senza dimenticare “Distretto di Polizia”, “RIS”, “Don Matteo” e “La squadra”. Giuseppe Antignati è anche attore di teatro. Fanno parte della sua formazione seminari con nomi importanti quali Susan Strasberg e Martin Hoepl. Da ricordare la collaborazione col “Teatro Tascabile di Bergamo”, diretto da Renzo Vescovi.

Riccardo de Torrebruna

Attore, scrittore, regista, sceneggiatore e insegnante. La sua formazione comprende anche l’Actor Studio (N.Y), con Lee Strasberg. Per il cinema, interpreta Pietro Cattani nel “Francesco” di Liliana Cavani con Mickey Rourke. Partecipa a “The Tourist” con Johnny Depp e “Il sesso aggiunto” di Francesco Castaldo. Lavora in alcune serie televisive: “Cronaca Nera”, “Sei forte maestro”, “La squadra”. Nel 2004, gira il film tv “De Gasperi” e nel 2008 è nella serie “Tutti pazzi per amore”, di Riccardo Milani. Per il teatro mette in scena testi di cui è autore, tra gli altri: “Gay Panic” che vince l’edizione 2009 del “Premio Oltreparola” per la drammaturgia, e “Frontiera Donna”. Nel 2000 esordisce nella narrativa con il romanzo “Tocco Magico Tango”.

Anna Sozzani

Attrice di cinema e tv. Tra i lavori più interessanti possiamo citare la partecipazione nel film “Francesco” (1989) di Liliana Cavani dove ha interpretato la parte di un’amica di Francesco. Nel 1998 ha interpretato Marina nel film “Padrona del suo destino” (Dangerous Beauty) di Marshall Herskovitz, a fianco di Catherine McCormack, Naomi Watts e Oliver Platt. Attrice anche di serie tv, come nella serie franco-canadese “Strangers” (1996). In Italia ha partecipato a “I ragazzi del muretto” famosa serie tv degli anni ‘90.


La troupe Stefano Usardi

Diplomato alla Nuova Università del Cinema e della Televisione (NUCT) di Cinecittà e in “Discipline del Cinema” all’Università degli Studi di Bologna, una laurea in filosofia all’Università di Palermo e una in studi storico artistici all’Università di Roma “La Sapienza”. Attualmente è direttore artistico e regista dell’agenzia di comunicazione AlmaImage. Ha diretto e prodotto il film “Ventisette”, realizzato completamente con tecnologie digitali nel 2012. Conosce diverse lingue, ama lo sport e i viaggi, ma il suo linguaggio preferito rimane quello della macchina da presa.

Luca Orlandi

Diplomato in Comunicazione Visiva e Multimediale con specializzazione in Sistemi Interattivi e Performativi presso l’Accademia di Belle Arti di Brera, lavora da oltre dieci anni come direttore della fotografia ed esperto di sistemi di ripresa file-based ad alta risoluzione e 4K. Per Atelier Orlandi si occupa della direzione artistica sul set (luci e camera), del coordinamento e della supervisione per i settori video e foto. Inoltre è docente a contratto presso l’Accademia di Belle Arti di Verona. Dal 2009 lavora all’implementazione del workflow realtime per la gestione di riprese 4K RAW: la nuova frontiera del cinema digitale.

Massimo Castellana

Diplomato tecnico audio presso MAT Records Verona si specializza nella presa diretta. Collabora con tutte le principali produzioni video del Veneto. Gestisce un suo studio di registrazione dove hanno inciso svariate band locali.

Silvia Ortombina

Diplomata in Lingue e laureata in Scienze della Comunicazione, inizia a lavorare sin da giovanissima nel mondo dei videoclip come producer per varie case di produzione e artisti indipendenti, specializzandosi allo IUAV in Brand Image. Opera nel settore della comunicazione per la moda e per la pubblicità con realtà industriali di primo piano a livello nazionale ed internazionale.

Giampiero “Nero” Sànzari

Sound designer e direttore artistico del gruppo Sursumcorda ha curato mix e post produzione audio di numerosi lavori cinematografici. Con i Sursumcorda ha ottenuto tre premi come migliore colonna sonora a Raccorti Sociali, Corto d’autore e Gold Elephant World 2013.

Maria Chiara Giordano

Laureata in Scienze dei Beni Culturali. Collabora con le maggiori reti televisive per l’allestimento dei set e delle sale di posa. Organizza e pianifica showroom per le maggiori imprese italiane e straniere.

Nicolò Biondani

Diplomato in “D.A.M.S. Cinema” (Discipline delle arti, della musica e dello spettacolo) all’Università di Bologna. Collabora con l’agenzia di comunicazione AlmaImage che gli ha permesso di tornare a mettere le mani nelle sue grandi passioni: il cinema, la fotografia, le immagini e la musica.

Giulia Balestriero

Laureata in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale coltiva l’interesse per il trucco professionale frequentando con successo diversi corsi specialistici. Si occupa come responsabile del reparto trucco per sfilate di moda, cinema e televisione.

Stefania Bevilacqua

Fin da piccola attratta dal colore e dalla creatività ha avuto il coraggio di realizzare il suo sogno: diventare Make Up Artist. Sempre presente in set fotografici, eventi di moda e produzioni di cinema indipendente, si mantiene costantemente aggiornata con workshop e corsi in ogni parte d’Italia.

Damiano Menegolo

Laureato in Scienze della Comunicazione e in Giornalismo. Oltre le parole scritte, ama il mondo del cinema e delle immagini.


Le musiche Le musiche del film saranno una composizione originale del gruppo Sursumcorda.

SurSumCorda

Nati come buskers, decisi nel costruire un nuovo stile musicale che fonda le sue basi sull’interazione tra musica, cinema, arte e cultura. Realizzano dal 2007 a oggi sei dischi e piÚ di dieci colonne sonore destinate a documentari, spot e cinema. Solo negli ultimi tre anni hanno ottenuto quattro diversi premi come migliore colonna sonora: Raccorti sociali, Corto D’Autore, Gold Elephant World, oltre a una menzione speciale al festival CortiSonanti 2013. Vantano inoltre innumerevoli recensioni e arrivano da un tour di oltre 40 concerti in teatri, piazze e spazi culturali.

Foto nel backstage, durante le riprese della scena promozionale.


Tecnologie L’intero progetto verrà realizzato con tecnologie di ultima generazione: partendo dall’utilizzo di camere digitali con formato equivalente al 35mm cinematografico e risoluzione superiore al 4K, sino alle fasi montaggio e color-grading finale basati sul file RAW a 16bit; così da garantire una qualità visiva di altissimo livello e al contempo un notevole contenimento dei costi di produzione e dei tempi di post-produzione. L’utilizzo di un work-flow interamente digitale permetterà inoltre la semplificazione di tutte le fasi di distribuzione e promozione.

Main partners Il progetto nasce dalla collaborazione tra realtà artistiche consolidate e nuove realtà imprenditoriali altamente specializzate ed innovative, composte da giovani talenti nei settori della produzione audio-visiva e del cinema.

www.atelierorlandi.com

www.almaimage.it

www.sursumcorda.it


Locations Il film sarà girato interamente a Verona e provincia. Più della metà delle scene sarà girata in esterni: in piazze e vie affollate del centro, con lo sfondo di casali e ville della campagna veronese e del lago di Garda. Sono già previste riprese in importanti Ville Venete, oltre a ristoranti ed esercizi pubblici prestigiosi e identificativi del centro di Verona. La città scaligera ha fatto da sfondo più volte a produzioni importanti, grazie alla sua bellezza storica e artistica. Un territorio con più di 20 milioni di presenze annuali (fonte Istat 2011) si configura come un importante fattore di richiamo.

Partners istituzionali Grazie alla professionalità del progetto, alla rilevanza nazionale del cast e all’intento di ambientare tutte le scene sul territorio veronese , il film ha ottenuto il supporto della Verona Film Commission e il Patrocinio del Comune di Verona.


Rassegna Stampa L’ARENA

lunedì 11 Novembre 2013

“Abituati alle produzioni che sbarcano nella città di Giulietta e dell’Arena, ecco nascere a Verona un film scritto e prodotto da un gruppo di ragazzi che in media hanno 26 anni. Coraggiosi, hanno pensato a un film sul mondo degli anziani e di finanziarlo via web, come fanno anche le produzioni indipendenti nella patria di Hollywood. Il film, Il mio giorno (il sito è www.ilmiogiorno.com) sarà diretto dal giovane Stefano Usardi, già autore di Ventisette, altro film indipendente girato in Veneto. Protagonista sarà l’attore e doppiatore Sergio Fiorentini che, dopo aver dato voce a Gene Hackman, Bill Cosby, Burt Young, Tony Burton, Max Von Sydow, Tom Wilkinson, Patrick McGoohan, Mel Brooks, il comico inglese Benny Hill nella celebre serie The Benny Hill Show, senza scordare il mandrillo Rafiki in Il re leone (di cui è anche la voce narrante), sarà qui un signore di 72 anni che stanco della vita organizza il suo suicidio invitando la famiglia a parteciparvi. Se l’idea è quella del capolavoro di Denys Arcand Le invasioni barbariche, il finale è del tutto inatteso. Tra gli altri interpreti Rita Colantonio, attrice, doppiatrice e cantautrice di pop/jazz d’autore, e il padovano Giovanni Morassuti. Direttore della fotografia è il giovane Luca Orlandi, le musiche sono del gruppo acustico Sursumcorda. La produzione sottolinea che tutta la troupe è della provincia di Verona e che ora sta ancora cercando, oltre agli sponsor, di completare il cast. Così invita tutti a seguire l’evoluzione del film sul suo sito o seguendo la pagina facebook Il mio giorno.” Ugo Brusaporco


POPFACTORY.IT

domenica 10 Novembre 2013

“Quando ad emergere dalla grande rete cinematografica ci sono idee di storie particolari come quella che ci anticipa il promo del film “Il mio giorno”. Work in progress con una buona vista prospettica verso la quale non mi spingo oltre, ma se vi siete persi “Lezione 21” di Baricco, non potete certo perdervi questo. Se il primo è il gusto di raccontare una storia, apogeo del fanta-surrealismo, il secondo lascia ancor più esterefatti per quella scelta tanto ironica quanto poi ipoteticamente reale e concreta. Il countdown all’inizio delle riprese è lungo una stagione, fino alle prossime luci primaverili che illumineranno una particolare location veronese, contesto del film. È Sergio Fiorentini nelle vesti dell’esuberante protagonista Matteo, di 72 anni che fa le sue “prove” per il suo particolare giorno: il giorno della sua fine. Assecondato in tutte le sue rocambolesche scelte da Elena, l’imprenditrice dell’agenzia funebre con la quale Matteo organizza la propria festa di addio e nel frattempo è dissuaso e incompreso da parenti e amici, ma con un finale tutto da scoprire. E se per un attimo “spegnete il visore” e utilizzate solo l’udito scambierete Fiorentini per Gene Hackman o Mel Brooks, i due maggiori calibri cui il grande Sergio ha prestato la sua voce. “Il mio giorno”, l’azzeccato titolo del film, estruso dalla mente di Stefano Usardi, fotografia di Luca Orlandi, musiche dei Sursumcorda, uscirà nell’ autunno del 2014.” Giulia Persico La rassegna stampa completa è disponibile sul sito web:

www.ilmiogiorno.it/news


2014

www.ilmiogiorno.com info@ilmiogiorno.com

Informazioni & sponsor: Stefano Usardi 339.37.55.485 stefanousardi@libero.it

Nicolò Biondani 347.72.35.172 biondani.nicolo@gmail.com

Responsabile comunicazione: Damiano Menegolo 328.94.14.442 damiano.menegolo@yahoo.it

Brochure del film "Il Mio Giorno"  

Brochure del film "Il Mio Giorno" di Stefano Usardi con Sergio Fiorentini

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you