Page 77

Io ricordo con piacere due insegnanti che mi sono stati abbastanza utili, uno è stato Alfred Honegger e l’altro è stato Michele Provinciali, sopratutto il prima anno con la parte più sperimentale. Queste sono le cose che all’interno della scuola mi sono servite di più, anche tutti i laboratori, quello di serigrafia, di tipografia, di fotografia, quando appunto si facevano le cose, anche perchè i computer non esistevano. Fuori dalla scuola, ad Urbino, ovviamente molto poco a parte sesso, droga e rock’n roll. 5. Studiare in un ambiente tranquillo, lontano dal clamore di una grande città con tutte le possibili distrazioni, le è stato utile o si è sentito chiuso in uno spazio claustrofobico che ha limitato la sua creatività? Io penso che studiare ad Urbino abbia un lato positivo ed uno negativo. Sappiamo che è un posto isolatissimo ancora adesso, da quando io ho fatto l’Isia ad oggi ci sono gli stessi problemi, poi io venivo da Trieste perciò per tornare a casa in treno ci mettevo dodici ore. Credo che la parte negativa sia proprio questa, il suo isolamento, cioè il fatto che sia lontana dal mondo: per andare a vedere una mostra e capire che costa sta succedendo bisogna fare un viaggio da pionieri, è lontana da tutti i posti dove succedono le cose. Per contro, la parte positiva è proprio questa, il fatto che sia isolata. L’Isia è una scuola a numero chiuso, con poca gente, con l’obbligo di frequenza e perciò stando tutto il giorno con le stesse persone qui dentro ma anche fuori si stava, all’epoca per quattro anni, a pensare esclusivamente a quello: a progettare, a discutere, era un’immersione totale nella progettazione e nello studio. C’erano meno distrazioni e meno dispersione rispetto ad una grande città, era una specie di college e questo secondo me è molto molto positivo. 6. La collocazione geografica di Urbino - non servita da un’adeguata rete ferroviaria - crede possa penalizzare l’Isia sia da parte degli studenti che dei docenti, o ritiene che l’alto livello

77

IL MONDO ISIA, NON SOLO DALLA NOSTRA PARTE  
IL MONDO ISIA, NON SOLO DALLA NOSTRA PARTE  

Progetto di Tesi - Laurea Triennale in Progettazione Grafica e Comunicazione Visiava, ISIA di Urbino — Il progetto nasce dalla volontà di ra...

Advertisement