Page 20

FABRIZIO BORI Appassionato di fotografia, vive in Brasile e si occupa di turismo.

1. La scelta di intraprendere gli studi di grafica è stata casuale o motivata e voluta? In tal caso cosa l’ha spinta ad avviarsi su questa strada? Non so se è casuale, si prende un cammino e si segue avanti, dalla scuola d´Arte all´Isia il salto è stato facile. Mi è sempre piaciuta la creatività, specialmente visiva. 2. Dopo l’Isia ha continuato a operare nel mondo della grafica, oppure ha cambiato attività? In tal caso perché? Ho per un periodo realizzato alcuni lavori nel mondo della Grafica, prima, durante e dopo la scuola, ma per un breve periodo. Amante dei viaggi e della fotografia sono finito in Brasile, dove mi occupo di turismo. Questo lavoro mi ha permesso di aver più tempo libero e così continuare a fare quello che di più mi piace. Viaggiare, fotografare, e a volte collaborare anche in progetti grafici legati al turismo etc... 3. Come ha vissuto da un punto di vista umano il periodo universitario nei rapporti con i docenti e con l’intera struttura amministrativa del Csag/Isia? Il clima di continuo scambio e socializzazione tra gli insegnanti e gli studenti pone sicuramente le basi per una libera crescita della creatività, ritiene che questa affermazione trovi riscontro nella nostra scuola? Devo dire che ho un ricordo fantastico di quei tempi. Un rapporto stretto e amichevole con tutti e di sicuro la creatività poi la ritroviamo non solo nella grafica ma anche nella vita di tutti i giorni, si applica la fantasia anche su come progettare una casa, un mobile, un giardino. Insomma credo che essere creativi significa andare oltre, e la scuola è stata importante perche si andava oltre

20

IL MONDO ISIA, NON SOLO DALLA NOSTRA PARTE  
IL MONDO ISIA, NON SOLO DALLA NOSTRA PARTE  

Progetto di Tesi - Laurea Triennale in Progettazione Grafica e Comunicazione Visiava, ISIA di Urbino — Il progetto nasce dalla volontà di ra...

Advertisement