Page 140

Foto 74 Il salone oggi. Foto di: Silvia Odorico.

In fondo noi giovani, pur nel mutare delle circostanze vissute in periodi diversi, restiamo sempre simili tra noi, amiamo e desideriamo comunque le stesse cose. E mi piace ricordare, in conclusione, il mio professore di grafica del Liceo che nel suo rigore mi ha fatto amare questa materia e che per primo mi ha parlato di questo Istituto senza mai lesinare apprezzamenti sulle difficoltà per entrarci e per farne parte. Ora so che mi aspetta la specialistica e poi l’incontro con il mondo del lavoro e so anche che non smetterò mai di studiare perché come sottolinea Marco Tortoioli nella sua intervista “su ogni persona incontrata vale però il principio che lo studio costante e le letture continuano ad essere il vero alimento della mia formazione professionale e di docente e che non considero ancora conclusa”. Così come mi accompagna e mi accompagnerà sempre il monito di Claudio Molinari in merito alle possibilità che abbiamo noi giovani grafici di entrare a far parte del mondo del lavoro senza farci fagocitare dalle regole del mercato, rimanendo al servizio del pubblico come ha insegnato Steiner. Nella sua intervista Molinari a questa domanda risponde: “le possibilità che avrete dipenderanno dalle vostre scelte etiche, dai vostri sogni, dalla vostra lucidità e onestà…”. Io credo in queste parole, perché a vent’anni non solo è lecito, ma doveroso, credere e sperare.

Nicoletta Bruno

140

IL MONDO ISIA, NON SOLO DALLA NOSTRA PARTE  
IL MONDO ISIA, NON SOLO DALLA NOSTRA PARTE  

Progetto di Tesi - Laurea Triennale in Progettazione Grafica e Comunicazione Visiava, ISIA di Urbino — Il progetto nasce dalla volontà di ra...

Advertisement