Page 109

Oltre ai compagni stupendi che mi hanno accompagnato lungo i tre anni anche i docenti e in buona parte la struttura amministrativa mi ha aiutato a migliorare me come figura di professionista e come persona. 5. All’interno ed all’esterno dell’istituto cosa o chi, secondo lei, ha maggiormente influenzato, condizionato e favorito la sua crescita personale e creativa? All’interno della struttura la biblioteca, unica nel suo genere, mi ha aiutato moltissimo ad accrescere la mia cultura personale ed ampliare il mio bagaglio visivo. All’esterno della struttura direi che la città stessa e alcuni abitanti mi hanno aiutato a superare alcuni momenti di difficoltà. 6. Studiare in un ambiente tranquillo, lontano dal clamore di una grande città con tutte le possibili distrazioni, le è stato utile o si è sentito chiuso in uno spazio claustrofobico che ha limitato la sua creatività? Inizialmente studiare ad Urbino mi è sembrato stupendo: tranquillità, tanti ragazzi, feste e tanto verde. Negli anni successivi ho cominciato a sentire i limiti della città. Dopo l’Isia ho studiato a Bologna e lavoro a Milano. Uscendo dopo lezione in una città come Bologna potevo andare a mostre, incontrare figure di spicco e avere importanti poli culturali a disposizione. A Milano ho avuto modo di fare una full immersion nei musei, mostre e design. Ecco quello che manca ad Urbino… la possibilità di raggiungere grandi centri urbani con importanti fonti di ispirazione per noi designer della comunicazione.

109

IL MONDO ISIA, NON SOLO DALLA NOSTRA PARTE  

Progetto di Tesi - Laurea Triennale in Progettazione Grafica e Comunicazione Visiava, ISIA di Urbino — Il progetto nasce dalla volontà di ra...

IL MONDO ISIA, NON SOLO DALLA NOSTRA PARTE  

Progetto di Tesi - Laurea Triennale in Progettazione Grafica e Comunicazione Visiava, ISIA di Urbino — Il progetto nasce dalla volontà di ra...

Advertisement