Issuu on Google+

personal portfolio


works from 2005 to 2010


3d modeling

espressivo


3d modeling ice set Politecnico di Milano (MI) Lab. Computer Grafi ca BRIEF Scelta di un oggetto da uffi cio, creazione dell’ambientazione, fotografi a della scena, modellazione e rendering digitali della fotografi a scattata. CONCEPT Oggetto: Lampada Espressivo IKEA, in plastica bianca laccata ed inserti cromati. Rilievo dell’oggetto con schizzi, rendering e tavole tecniche a mano. Fotografi a: oggetti di scena e set che fanno risaltano le caratteristiche dei materiali. Modellazione e rendering digitali con Alias Studio Tools. Lavoro realizzato in gruppo con: Fontana Lucia Mariarita Lo Bello

ottobre 2006 :: febbraio 2007

espressivo ice set Milan Politecnico (MI) Virtual Modeling Lab.

Choose an object, create a set, take a photo of it, then make the photo’s virtual model and rendering as similar as possible.

Object: Espressivo Lamp by IKEA, made of white, varnished plastic and with chromium-plated insert. Remark of the object by sketches, technic drawings and renders. Photo: the scene’s objects stand out the features of Espressivo’s materials. Software: Alias Studio Tools 13

In collaboration with: Fontana Lucia Mariarita Lo Bello

october 2006 :: february 2007


render e rilievi a mano - render and reliefs


schizzo set - set sketch

dettagli - details

set fotografico - photo set

modellazione 3d - 3d modeling


scatto fotografico - photo shoot

3d modeling

render 3d

altri other esempi examples


EPS recycling extempore

mr. hang


EPS recycling extempore servomuto in EPS Politecnico di Milano (MI) Extempore di 3 giorni BRIEF progettazione e realizzazione di un prodotto funzionante, uitlizzando ed assemblando imballaggi di polistirolo riciclati.

mr. hang EPS hat stand Milan Politecnico (MI) 3 days extempore

project and realise a functional product with EPS recycled packaging.

CONCEPT Creazione di un servomuto da camera con tavolino poggia/accessori.

An EPS bedroom’s hat stand with accessories compartment.

Lavoro realizzato in gruppo con: Valeria Marchetti

In collaboration with: Valeria Marchetti

aprile 2007

april 2007


dettagli - details

assemblato - assembly


ambientazioni - settings

particolari - details


lightening design

vertigo


lightening design lampada da interni Politecnico di Milano (MI) Lab. Disegno Industriale 2 BRIEF Progettazione di una lampada, sia essa per interni, esterni, da tavolo, soffitto o terra con prototipo funzionante CONCEPT Il progetto consiste in una lampada da soffitto, composta da 8 sfere luminose di diff erenti diametri posizionate su un sostegno a spirale che, grazie ad un sistema frenante, può stendersi o comprimersi così da creare diverse figure luminose. Esposto @ “18 prototipi”, ottobre 2007 presso Politecnico di Milano Lavoro realizzato in gruppo con: Maria Mitrova Mariarita Lo Bello

vertigo interior lamp Milan Politecnico (MI) Design Lab. 2

Project a lamp, both for exterior, interior, table, ceiling or floor with working prototype.

The project concerning a ceiling lamp, composed by 8 luminous spheres, of different diameters. These spheres are positioned on a spiral cable that, thanks to a brake system, can extend and compress itself in order to create various bright shapes. Exposed @ “18 prototypes” exhibition, october 2007 at Politecnico di Milano

In collaboration with: Maria Mitrova Mariarita Lo Bello

marzo :: luglio 2007 march :: july 2007


min 550 max 1000

prototipo - working prototype

render con ambientazione - setting render


sistema di sostegno delle sfere sulla spirale - supporting system to hold the spheres and the bullbs to the spiral

sistema di frenaggio nella goccia inferiore - breaking system in the inferior drop shaped per ottenere differenti composizioni luminose body in order to obtain different bright shapes

plafon da terra - floor body

porta lampada - support to bulbs and spheres


G I OV E D Ì 2 5 OT TO B R dalle 18.00 alle 20.00

Gli studenti del 2° anno della Facoltà del Design, Politecnico di Milano, anno accademico 2006/07, Laboratorio di Pratiche del Progetto, vi invitano all’inaugurazione della mostra dei 18 prototipi di lampade da loro creati. Docenti del corso Antonio Macchi Cassia, Erminio Rizzotti Cultori della materia Alessandro Coletti, Carlo Dameno, Daniela Ferrè, Monica Ferrigno, Andrea Lo Pinto Sarà possibile visitare la mostra sino a giovedì 15 No

POLITECNICO DI MILANO (SEDE BOVISA) VIA DURANDO 10, EDIFICIO N “18 prototipi” flyer

Vertigo @ “18 prototipi”


... “be a design studio”

lorem ipsum


... “be a design studio” studio di grafica e design Politecnico di Milano (MI) Strumenti e metodi per la presentazione del progetto BRIEF creazione di uno studio di grafi ca e design immaginario con una propria identità; realizzazione di prodotti, servizi e promozione per 3 aziende assegnate dai docenti. CONCEPT LOREM IPSUM STUDIO Identità: GIOCO, IRONIA SEMPLICITA’, PENSIERO LATERALE Brand assegnati:

Lavoro realizzato in gruppo con: Giuseppe Farina Lucia Fontana Mariarita Lo Bello

marzo :: luglio 2008

lorem ipsum graphic and design studio Milan Politecnico (MI) Tools and methods for the project’s presentation

Create an hypothetical graphic and design studio with its own identity; project products, services and promotions for 3 business, assigned by the professors.

LOREM IPSUM STUDIO Identity: FUN, IRONIC, SIMPLICITY, LATERAL THINKING Assigned brands:

In collaboration with: Giuseppe Farina Lucia Fontana Mariarita Lo Bello

march :: july 2008


E’ stata creata VOODOO BREIL, una community con sito dedicato per sostenere il dolore degli utenti dopo una rottura amorosa e favorire una “vendetta” nei confronti dell’ex. Sul sito è possibile scambiarsi gli oggetti legati alla relazione.

VOODOO BREIL website

It has been created a community called VOODOO BREIL, with a dedicated web site. This project gives a support to people that has broken up with his/her girlfriend or boyfriend. On the web site we can swap all the objects related to the love story and think to a possible “revenge”.

VOODOO BREIL moodboard


E’ stata realizzata una macchina fotografica giocattolo, che tramite un servizio web dedicato, può essere costumizzata con le fotografie personali del cliente. Il prodotto viene poi consegnato a domocilio nell’apposita scatola.

Canon website

The product concerning a toy camera that, through a web site dedicated, could be customized with the personal customer’s photos. When producted and ready, the toy camera will be home delivered.

Canon Photo Toy


Per Lancaster è stata progettata una possibilelinea di cosmetici per ragazzi e come promozione della stessa un video game chiamato GAMECASTER, dove si possono combattere brufoli, rughe del sole e dell’invecchiamento. Lo scopo del progetto è di avvicinare un’utenza più giovane al brand.

For Lancaster has been projected an hypothetical young costemic set; its promotion is based upon a video game called GAMECASTER where you can fight against pimples, sun and age wrinkles. The project’s aim is to keep closer younger costumers to the brand.

screen shoot videogame GAMECASTER


degree thesis

C1Pauto


degree thesis la sicurezza del bambino in auto: sedile riconfigurabile a sistema di ritenuta per bambini Politecnico di Milano (MI) Lab. Sintesi Finale BRIEF Soluzione per mezzi di trasporto pubblico o privato CONCEPT C1Pauto Il progetto è pensato per l’automobile ad uso privato. E’ stato realizzato un sedile posteriore riconfigurabile a sistema di ritenuta per bambini. Il sistema è integrato nel sedile, permette 3 configurazioni per bambini (dagli 0 agli 11 anni) e quando riposto è un classico sedile per l’utenza adulta. Struttura in acciao, imbottitura in lattice, rivestimento in fibra di bamboo.

anno accademico 2007/2008 discussione di laurea, 23 luglio 2008

C1Pauto safety baby on board: car backseat configured as a child restraint system Milan Politecnico (MI) Final Synthesis Lab

Solution for public or private means of transport.

C1Pauto The project concerning a private means of transport: the car. It has been created a car backseat that could be configured as a child restraint seat. The system is integrated in the car backseat and allows 3 different configurations for children from 0 to 11 years. When closed, the system is like a normal car backseat. The seat’s structure in made of steel, the stuffing of latex and the covering of bamboo fibres.

academic year 2007/2008 degree on july 23rd, 2008


interno seduta interior of back- seat

seduta back- seat

7

5

8

6

3

4

2 lamiera di base .1 binari di scorrimento .2 scocca posteriore coprente .3 scocca seduta .4 scocca schienale .5 struttura meccanismo .6 perno schienale .7 cinture a 5 punti .8

basis plate scrolling tracks cover behind body seat body chair back body device structure chair back pivot 5 points seat-belts

1


1

1

2 2

3

3

4

Configurazione 0+ culla per bambini dagli 0 ai 13 kg contrario al senso di marcia

Configuration 0+ cradle for children from 0 to 13 kg opposite to driving way

Configurazione 1 2 e 3: rialzo per bambini dai 14 ai 36 kg in senso di marcia e con protezioni per spalle e testa

Configuration 1 2 and 3: seat average up for children from 14 to 36 kg in driving way, with shoulders and head protections


LEVA 1 - DESTRA permette il basculamento nel senso contrario di marcia e la posizione di rialzo.

LEVA 2 - SINISTRA Permette l’inclinazione nella posizione basculata contraria al senso di marcia, di 45° rispetto al suo asse orizzontale.

LEVER 1 - RIGHT it allows the movement in the opposite driving way and the seat average up.

LEVER 2 - LEFT it allows the 45° inclination of the seat chair back.

render interfaccia d’uso - render user interface


render con ambientazioni - setting render


Anna Gili’s workshop

quid

from quid pro quo


Anna Gili’s workshop “strumenti da cibo” Politecnico di Milano (MI) workshop di 7 giorni

quid

from quid pro quo

“food tools” Milan Politecnico (MI) 7 days workshop

BRIEF “autoproduzione: materia o idea” design artigianale; pensare e progettare un prodotto considerando la produzione ad arte/artigianale dello stesso.

“self-production: raw material or idea” hand-made design; think and project a product considering an handmade production.

CONCEPT in riferimento al tema dell’alimentazione, di odierna importanza per la sua centralità nel prossimo Expo 2015, si è creato un trio “Quid Pro Quo”, di nuovi “strumenti da cibo” per ripensare e rinnovare il proprio approccio al cibo e al momento del pasto. Quid propone una gestualità giocosa, infantile, con il ritorno all’uso delle mani e al tanto amato rituale della “scarpetta”. MATERIALI: lattice, gomma, alluminio.

referring to the feeding topic, important for its centrality during the next 2015 Expo, has been created a trio “Quid Pro Quo”, of new “food tools” to rethink and renew the own approach to food and the mealtime. Quid proposes a playful gesture, returning to the hands use and to the loved ritual of “scarpetta” (to deep). MATERIALS: latex, rubber, aluminium.

Pro di Elif Ayalp Quo di Lucia Fontana

novembre 2008

Pro by Elif Ayalp Quo by Lucia Fontana

november 2008


fronte front side

palmo palm side

schizzi - sketches

foto prototipo - model photo


materials workshop

plaster face


materials workshop

plaster face

metallo, legno e gesso workshop

metal, wood and plaster workshop

Bauhaus Universitaet ( Weimar :: DE ) Metall , Holz und Gips Werkstaette workshop di 7 giorni

Bauhaus University ( Weimar :: DE ) Metal, Wood and Plaster Labs 7 days workshop

BRIEF realizzare una forma in gesso creando il profilo di taglio e l’anima da utilizzare su tornio. CONCEPT costruendo un profilo di viso in metalle e legno e l’anima di ferro per il tornio è stato plasmato un “volto” in gesso a 360°.

giugno 2009

realize a plaster solidshape creating at first the cutting profile and the support to use on lathe.

creating a face profile made of metal and wood and the a metal support for the lathe, has been mould a “plaster face” in 360°.

june 2009


creazione del profilo - creating the profile

creazione del supporto - creating the support


creazione della forma - creating the solid shape

forma finita - finished shape


interaction design

snoopy


interaction design sii curioso...

snoopy be curious...

Bauhaus Universitaet ( Weimar :: DE ) Projekt SS09

Bauhaus University ( Weimar :: DE ) Project SS09

BRIEF realizzare “un piccolo essere” capace di interagire, agire e mostrare un prescelto e determinato comportamente umano.

realize a “living being” that interacts, shows and acts as a choosen human behaviour.

CONCEPT Snoopy è un piccolo “robot” molto curioso, che coglie la vostra presenza, scruta i vostri movimenti e indaga con le sue domande sulle vostre intenzioni. Il circuito che permetter l’interazione tra uomo e macchina prevede: un sensore ad infrarossi per distanze, la board Arduino 2009 e uno schermo LCD. Per ogni presenza rilevata con la sua specifica distanza, il piccolo essere “curiosa” e pone domande sulle vostre azioni.

Esposto @ “Alles Gute” Rundgang SS09 Bauhaus Universitaet ( Weimar :: DE ) aprile :: luglio 2009

Snoopy is little “robot”, too curious, that recognizes your presence and investigates on your movements and intentions. The circuit inside it, that allows the interaction between human and machine includes: an infrared sensor for distances, Arduino board 2009 and an LCD screen. For any presence detected, with its specific distance, the little being pry into your actions.

Exposed @ “Alles Gute Rundgang SS09 Bauhaus University ( Weimar :: DE ) april :: july 2009


scrittura compilata - code

circuito - circuit


interazione - interaction

Snoopy


Rundgang flyer

Snoopy @ Rundgang


urban design solution

urbane


urban design solution sistema d’arredo urbano multifunzionale Politecnico di Milano (MI) Lab. Sintesi Finale Magistrale BRIEF realizzare un progetto legato alla tematica “design & politica”, che apporti soluzioni in un contesto pubblico e urbano. CONCEPT un sistema modulare d’arredo urbano: tale sistema, grazie ad una struttura di base fissa e a diversi pannelli interscambiabili, permette non solo di arredare la città a seconda delle esigenze ma di mantenere l’ordine e la pulizia in particolare durante il periodo elettorale, trasformandosi in supporto per la propaganda politica cartacea. Urbane è

ottobre 2009 :: febbraio 2010

urbane multipurpose street furniture system Milan Politecnico (MI) Final Synthesis Lab of Master realize a project concerning the “design & politics” topic, creating solutions for urban and public scenarios. Urbane is a modular street furniture system: thanks to a fixed basic structure and interchangeable panels, can furnish the city up to different needs and keep tidiness and cleannes especially during the electoral period; infact Urbane becomes a brace for paper political propaganda.

october 2009 :: february 2010


struttura modulare - modular structure

pannelli per propaganda - propaganda panels

pannelli per arredo: fioriera / panchina / rastrelliera - furniture panels: plant rack / bench / cycle rack

pannelli per arredo: cestino / fioriera - furniture panels: trash can / plant rack


Dettagli: sistema di sostituzione e blocco dei pannelli sulla struttura modulare di base Details: panels’ change & block system on modular base structure

1

2

3

4


allestimento virtuale Piazzale Archinto / Milano virtual render of Piazzale Archinto / Milan


events’ design

heart of hoUSe


events’ design evento per Makno&Consulting Politecnico di Milano (MI) Corso Design degli Eventi BRIEF progettare un evento per il FuoriSalone 2011, in tutti i suoi aspetti, lavorando sulle caratteristiche del prodotto e dei servizi di Makno&Consulting. CONCEPT “heart of hoUSe” ricreare le capacità della ricerca “Housing Evolution” di Makno, attraverso uno spazio strutturato come percorso emozionale, tattile, visivo che propone gli stili abitativi studiati e che accompagna fino al centro, al cuore del lavoro di Makno: un ambiente totalmente neutro, quasi buio dove troviamo una tavolo interattivo che rappresenta la metafora della ricerca Makno. Il supporto interattivo visualizza “magicamente”grazie all’utilizzo di particolari carte da posare sulla sua superficie, la precisione, la complessità ma allo stesso tempo la vastità, le connessioni, le capacità dei dati della ricerca Makno.

giugno :: luglio 2010

heart of hoUSe event for Makno&Consulting Milan Politecnico (MI) Events’ Design Course project an event for the FuoriSalone 2011, under all aspects, working on the elements from products and services of Makno&Consulting. “heart of hoUSe” wants to recreate the skills of reasearch “Housing Evolution” of Makno. Through a space organized as an emotional, tactile and visual way, the visitors are taken to the heart of the Makno’s work: a neutral room where they find an interactive table that represents Makno’s research. The interactive table visualizes, thanks to specific cards to pose on its surface, the precision, the complexity, but also the connection and capacities of Makno’s datas.

march :: july 2010


sopra: spazio ZonaK, quartiere Isola / Milano over: space ZonaK, Isola quartier / Milan lato: percorso emozionale e cuore Makno side: emotional way and Makno’s heart

sotto: stili abitativi Makno (modello fisico) soft / caldo / square / freddo under: Makno’s living styles (prototype) soft / hot / square / cold


heart of hoUSe sponsored by

B2B 4 kit carte clienti business, 1 x mood: soft, caldo, square, freddo 5 carte x kit, prodotti modello per ogni mood interazione dettagliata, approfondita 4 kit for business client 1 x mood: soft, hot, square, cold 5 cards x kit, design products as mood’s model high and detailed interaction

heart of hoUSe sponsored by

B2C carta “all mood” per consumer 1 prodotto di design rappresentativo per ogni mood interazione semplice, giocosa “all mood” card for consumer 1 design product as representative of every mood simple interaction


nicole galeone

designer

nicole.galeone@gmail.com + 39 347 2654296 www.fush.it


copyright Š by nicole galeone 2011


Portfolio