Issuu on Google+

Supplemento a Calcio Club, periodico di sport e tempo libero edito da Società Editrice Nicholaus 14 aprile 2013 Redazione: via Dante 279, 70122 Bari Tel/fax. 080 5275879 redazione@nicholaus.it Direttore: Vito Antonio Contento Stampa: Grafica Squeo

calcioclub.nicholaus.it

GIi ultimi 90 sperando nel “continua”

S

iamo agli ultimi novanta minuti sperando non siano davvero gli ultimi. Il campionato, o meglio, mutuando dal basket, la “regular season”, si chiude in casa con la sfida al Real Sannicandro. Siamo arrivati alla giornata conclusiva con l’obbligo di vincere per entrare nei playoff. Tra l’altro, ben che vada, neanche con una posizione privilegiata: quarto o quinto posto. Significherebbe affrontare gli spareggi-promozione disputando la semifinale in gara unica sul campo della miglior piazzata (seconda o terza), ovvero Norba Conversano o Carbonara. Ora come ora la miglior soluzione possibile, ma tornando indietro ad un paio di mesi fa non certamente la condizione ideale. Abbiamo sbagliato tre, quattro partite, persi punti importanti (vedi Cisternino), mandando alle ortiche la possibilità di arrivare – alle spalle dell’inarrivabile Fasano – sui restanti gradini del podio e dunque in pole position nella griglia dei playoff. Ma ormai è andata. Ora concentriamoci sul Real Sannicandro. Che non sarà una passeggiata: è vero che i nostri avversari sono già certi dei playoff e che in trasferta hanno perso nove delle dodici gare disputate, ma è anche vero che possono arrivare quint’ultimi o quanto meno vorranno difendere il quart’ultimo posto: il che in chiave playout non è ininfluente. Ma non possiamo fallire. Al di là di quello che può prospettare il futuro, obiettivo della nuova dirigenza è conquistare i playoff e tentare la scalata alla Prima. Deve esserlo anche dei giocatori.

IL PORTIERE

COLASUONNO Portiere stregato “Una società con idee chiare. Spero di continuare qui”

II Categoria 2012/13 - 26a giornata

LIBERTY PALO REAL SANNICANDRO domenica 14 aprile ore 16 “Comunale” di Palo del Colle

IL CENTROCAMPISTA

SOLIMINI “Centriamo i playoff e poi cambia la musica. E con il Real segna De Cristoforo”


COLASuONNO gIuRA AMORE: “PALO NON TI LASCIO” Il 22enne portiere che studia Medicina: “Attenti al Sannicandro ma segna Solimini” “Sarebbe un errore pensare che, visto che il Real Sannicandro non ha più nulla da chiedere a questa classifica, la partita di domenica sia una match agevole per noi. Spesso proprio queste squadre che non hanno obiettivi immediati da rincorrere si rivelano essere le più ostiche. Noi domenica avremo un carico di responsabilità non indifferente, loro invece giocheranno senza nulla da perdere, dovremo cercare di non pensare troppo alle nostre responsabilità o la tensione rischia di danneggiarci”. Concentrati e sereni fino al fischio finale. È questa la ricetta del portiere del Liberty, Gaetano Colasuonno, per affrontare al meglio il match in casa contro il Sannicandro. La classifica parla chiaro, il Real ha quasi la metà dei vostri punti. “Sicuramente è una sfida che possiamo e dobbiamo vincere, ma l'avversario non va mai sottovalutato. In queste partite non bisogna farsi ingannare da ciò che dicono le classifiche o il fatto di avere il vantaggio di giocare in casa. Domenica conterà solo la nostra mentalità e la qualità le stagioni con il Libert che sapremo mettere in campo”. Palo per il portiere Ga y Chi può fare la differenza domeno Colasuonno (foto). etaNato nica? a Bari il 4 lug “Quella la faremo tutti, ma se affaccia nel mondo del lio 1991, si devo dirti chi segna io spero Bitonto nelle giovanili, pallone a anche un campionato dove vince Michele Solimini. Siamo quasi regionale, poi passa a Terlizzi nell'und coetanei, in più lui ha avuto un er 18 L'e sor dio nei campionati dil . momento difficile calcisticamente ettantistici arriva proprio nel parlando, sarei felice se uno dei la squadra rossob lù, in Ecc elle nza, gra gol portasse la sua firma”. cia accordatagli da mi zie alla fiduIndipendentemente da dove sarà all'aiuto del preparato ster Caricola e il Liberty nella prossima stagioDi Bartolomeo. Dopo re dei portieri ne, vedi il tuo futuro ancora a costretto ad abbandon2 anni è Palo? ra terlizzese per gli im are l'avventu“Non ho dubbi di voler rimanetari. Grazie ai contatti pegni universire. Con i presidenti si parla di sportivo Frascati approddel direttore più vicina del Liberty a nella realtà tanti bei progetti, è una società vince subito, e con larPalo, con cui che merita fiducia e su cui sento go anticipo sul finale di campionato, la di poter contare. In più, ed è il Terza Categoria. motivo principale, ho un ottimo rapporto con i nostri tifosi e con

2

Anche prima della sosta i soliti errori sotto porta

i miei compagni, giocare per il Liberty per me è un piacere e un onore. Non mi interessa la categoria, voglio solo giocare a Palo”. Oltre a lavorare molto sul campo hai un impegno non da poco anche fuori. “Sì, studio per diventare medico. Sono ancora indeciso su che specialistica fare, per ora sono al terzo anno quindi è ancora un po' presto per prendere questo genere di decisione. Insieme al calcio questo è sempre stato un mio grande sogno, spero di coronarlo nel miglior modo possibile”. Donatomassimo Sisto

L’AVVERSARIO / Campionato difficile per una squadra che fuori casa ha perso 9 volte su 12

REAL SANNICANDRO Si pensa già ai playout

Non è stato un campionato da incorniciare quello del Real Sannicandro. Quart’ultimo in classifica a 22 punti, quest’anno non ha mai trovato continuità nel gioco e nei risultati. Prova di questa crisi perenne, il disastroso rendimento nel girone di andata: solo otto punti in tredici partite; 39 gol subiti e appena 14 reti messe a segno. La squadra di Loizzo non è stata costruita per vincere il campionato o raggiungere i play-off, questo lo si è capito anche dal girone di ritorno che, invece di segnare una svolta rispetto a quello di andata, ha dato la conferma dell’incapacità del Real nell’allontanarsi dalla zona calda. Il girone di ritorno si è aperto, infatti, con il tonfo casalingo per 7-0 con la capolista Fasano. In dodici partite, il Real ha raccolto quattordici punti vincendo quattro partite, pareggiandone due e incassando 32 gol.

Neanche il cambio in panchina, con Loizzo al posto di Stea, ha dato i frutti sperati. Strano ma vero, la squadra è reduce da due risultati utili consecutivi: la vittoria per 6-1 sul campo del Corato e il 2-2 casalingo, nell’ultima, con la Romania Bat Andria. Domenica, per l’ultima di campionato, il Real farà visita al Liberty Palo. Ormai condannato a disputare i play-out per difendere un posto in Seconda categoria, il Sannicandro non ha più nulla da perdere. Dalla partita con il Palo, scontato dirlo, tutti si aspettano una vittoria dei padroni di casa, sia per il fatto che i ragazzi di Liso sono in corsa per i play-off, sia perché il Real Sannicandro, lontano da casa, ha sempre avuto un trend negativo: su dodici partite, il Real ne ha vinte tre perdendone nove. Domenica, difficilmente cambierà la rotta. Ormai è tardi. Stefano Frau

Il Liberty ha giocato a Laterza l’ultima gara di campionato, due settimane fa. Dopo la sosta pasquale e il rinvio dell’ultima giornata per consentire il recupero di alcune gare rinviate torna in campo con il Sannicandro. “A Laterza è stata una gara combattuta. Loro hanno giocato a viso aperto. Vogliono il settimo posto e lo hanno dimostrato - dice mister Nicola Liso Noi però abbiamo come sempre la colpa di non concretizzare quello che creiamo. E’ assurdo ma nonostante le tante occasioni non riusciamo a segnare: è questo il nostro limite quest’anno”. Ancora una volta gli errori sotto porta del Palo, ormai cronici, pesano sulle partite e ovviamente sulla classifica del club barese. Per mister Liso, però, grazie proprio alla vittoria del Carbonara sul Triggiano, i playoff sono ancora possibili: “Grazie alla vittoria del Carbonara possiamo ancora sperare. Devo ammettere che sono accadute cose anomale. Noi abbiamo giocato a Laterza che per antonomasia è il ‘campo del vento’. Non c’erano le condizioni per giocare la partita, eppure l'arbitro l'ha fatta svolgere regolarmente, cosa che invece non è accaduta a Conversano dove la partita tra Norba e Virtus Molfetta è stata rinviata (e poi vinta dal Norba che ha fatto un “piacere” al Liberty, ndr). In questo modo il Molfetta sapeva già il nostro risultato quando ha recuperato la gara. In tutta la mia carriera non ho mai visto cose del genere”.

COSì PRIMA DELLA SOSTA


FIDuCIA SOLIMINI “CENTRIAMO I PLAYOFF, POI...”

Il prolifico centrocampista: “Non fatevi ingannare dal nostro calo”

“Avevamo il secondo posto praticamente tra le mani, ma è capitato un periodo buio per la squadra. Non credo sia colpa di un calo di concentrazione, credo sia più un insieme di cause che tutte insieme ci han fatto scivolare fino ai limiti della zona playoff. Sono cose che durante un campionato possono capitare, non c'è da colpevolizzare nessuno è il calcio”. È ottimista Michele Solimini, centrocampista del Liberty Palo. Da giocatore giovane ma non di primo pelo sa che i momenti di calo possono capitare a tutti nel mondo del pallone, la forza di una vera squadra è proprio quella di affrontarli a testa alta e di essere al massimo nei momenti decisivi. Il momento decisivo sarà domenica, contro il Real Sannicandro servirà il miglior Liberty possibile per spalancare le porte dei playoff e far sì che questa stagione possa avere la sua degna conclusione in una sfida entusiasmante per la Prima Categoria. La tua è una media gol prolifica per un centrocampista centrale. “Ne sono felice. Ultimamente il mister mi sta provando anche nel ruolo di esterno sinistro, mi piace avere la possibilità di salire e cercare la porta, ma in generale il mio è un contributo che voglio dare al gruppo non lo faccio per me stesso, quindi in qualunque ruolo mister Liso mi vuole impiegare a me sta bene”. Con l'assenza di Ameruoso la fascia da capitano potrebbe essere tua per

9

i gol (7 in campionato e 2 in Coppa) segnati in questa stagione con il Palo da Michele Solimini (foto). Centroca mpista centrale, nato a Modu gno il 15 ottobre 1992, debutta con la maglia del Palese in Promozione, 4 anni fa, l'anno dopo passa nel Bitonto, sempre in Promozione. L'anno scorso arriva, a metà campionat o, tra i ragazzi di mister Liso nel Liberty. Con la squadr a di Palo gioca praticamente tut te le partite, saltando solo per le squalifiche. Domenica potrebbe essere lui il candidato principale a rilevare la fascia di capitan Ameruoso, ass ente.

l'ultima di campionato. “Una bella responsabilità. Voglio dimostrare a tutti che posso portarla a testa alta, sempre se il mister decide che sia io ad indossarla. Noi siamo un gruppo molto unito, certo il capitano è importante, ma la diffe-

LA 26^ E uLTIMA gIORNATA

renza non la fa una fascia la fa il collettivo”. Secondo te, se domenica dovesse andare tutto per il verso giusto, si possono vincere questi playoff? “Certo che sì. Non fatevi ingannare dal calo della squadra. Se centriamo

l'obiettivo playoff sono sicuro che la nostra mentalità cambierà radicalmente, sapendo di dovercela giocare partita per partita le affronteremo tutte con lo spirito giusto, possiamo vincere”. Chi sarà decisivo per te contro il Real? “Penso De Cristoforo. Ultimamente era un po' sottotono e penso che l'ultima di campionato possa essere la sua giusta occasione e motivazione per riscattarsi e mostrare quanto può dare a questa squadra”. D. S.

LIBERTY PALO-REAL SANNICANDRO: PROBABILI FORMAzIONI FISChIO D’INIzIO ORE 16 - CAMPO SPORTIVO COMuNALE

LIBERTY PALO All. Liso

BACCELLIERI BuONAVOgLIA

DE CRISTOFORO

SERVEDIO

VALLA SOLIMINI PRIORE S.

RAIA

SCALERA

gATTuLLI FERRANTE

TROTTI COLASuONNO MANFREDI

MAgNO

LERARIO

LuVERA

gAuDIO

NOVIELLI

gIANNINI

LAFRONzA

ACETO

REAL SANNICANDRO All. Loizzo


VOLATA A TRE FRA PALO, TRIggIANO E MOLFETTA

In palio 2 posti per gli spareggi-promozione. In coda classifica ancora corta Mancano solo novanta minuti alla fine del campionato del girone B di Seconda categoria. Un campionato “ammazzato” dal Fasano, re incontrastato della categoria, che ha centrato la promozione con cinque giornate di anticipo. Se i giochi in testa non sono mai stati in discussione, alle spalle dei brindisini si è accesa la corsa ai play-off: cinque squadre a caccia di quattro posti per approdare in Prima. Se due squadre hanno già staccato il pass per giocarli, Conversano e Carbonara, resta ancora da assegnare il quarto e quinto posto. A 43 punti troviamo due squadre: Arcobaleno Triggiano e Liberty Palo. Un piede nei play-off lo hanno già, visti anche gli ultimi impegni di campionato. L’Arcobaleno sfiderà il Corato terzultimo, mentre i ragazzi di Liso ospitano il Real Sannicandro ormai condannato a giocare i play-out. La matematica però non è dalla loro parte. A complicare ancora di più i calcoli ci pensa la Virtus Molfetta, sesta a meno uno dalle due, che domenica ospiterà gli Ultrattivi. Una gara, se giocata dagli altamurani, più complicata rispetto alle sfide che attendono Palo e Triggiano. Difficile decretare chi tra queste tre potrà centrare gli ultimi due posti per i play-off: domenica il verdetto. Tutte e tre sono comunque costrette a vincere e a sperare, in caso di sconfitte, in uno stop di Conversano e Carbonara, rispettivamente seconda a 52 e terza a 50. Per regolamento, infatti, nei play-off la seconda classificata sfida la quinta, e la terza affronta la quarta. Se però tra le due squadre c’è un gap pari o superiore

a dieci punti, passa di diritto al turno successivo la seconda in classifica o la terza. I giochi in realtà sono aperti anche nella zona salvezza. Nessuna squadra è ancora retrocessa direttamente. Il fanalino Castellana è a meno due dalla Romania penultima. Domenica la prima affronterà il Margherita Terme mentre la seconda sfiderà il Cisternino, reduce da sei punti in tre gare e sempre più lanciato verso l’impresa di allontanarsi dalla zona playout. In coda i quattro posti per i play-out, complice la classifica corta, non sono ancora stati assegnati. Le uniche squadre che possono sorridere e tirare un sospiro di sollievo sono Gioventù Laterza e Ultrattivi: le uniche due salve matematicamente.

DECISIONI DEL gIuDICE SPORTIVO I provvedimenti del giudice sportivo per il girone B di Seconda Categoria: tra i giocatori espulsi, squalificati per 4 giornate Conforte (Gioventù Laterza), per 2 Brina (Virtus Castellana), per una Ficarella (G. Laterza), D’Introno (Sporting Corato), Recchia (V. Castellana); per somma di ammonizioni un turno a Perrone (G. Laterza), Laurieri e Palasciano (Ultrattivi Altamura), Troia (Romania Andria Bat), Aresta (V. Castellana), Balducci (Sp. Corato), Stazione (Real Sannicandro).

CONVERSANO E CARBONARA gIA’ AI PLAYOFF, TRE SQuADRE gIA’ CERTE DEI PLAYOuT


Forza Liberty Palo