Issuu on Google+

COVER.pdf

C

M

Y

CM

MY

CY

CMY

K

1

16/07/10

16:16


COVER.pdf

3

16/07/10

16:16

C

M

Y

CM

MY

CY

CMY

K

flacone USATO


3

SOMMARIO 4 STUDIUM HABITAT 6 PARLIAMO DI

Caldo e afa finalmente oppressivi! È l’estate.

Direttore Responsabile Livio Costarella Editore A.S.D. New Service Via San Pardo, 80 75100 Matera Tel. 0835.309131 Direttore Editoriale Mario Muraglia Redazione Manleva Group Via P. Gobetti, 19 70017 Putignano (BA) Tel./Fax 080.2376350 Responsabile Redazione Maddalena Montemurro marketing@manlevagroup.com Tel. 349.4958630 Impaginazione Rosilda Muraglia Emanuele Scalcione grafica@manlevagroup.com Progetto Grafico Copertina Giuseppe Barberio peppino@phibrilla.com Centro Stampa Antezza Tipografi (MT) Orario Uffici Dal Lun. al Ven. dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 19.30

Per la tua pubblicità contatta il

La natura come fonte di energia pulita. Scopriamo come utilizzarne gratuitamente i benefici. Il sole e l’irraggiamento.

12 SIAMO TUTTI MANAGER 14 COMPUTER IUVANT Gmail: posta elettronica avanzata e gratuita

Ti senti solo? Non ti piace assumerti responsabilità? Odi prendere delle decisioni? Allora convoca una riunione.

18

NEWS AMBIENTE

In vigore nuove norme etichette e logo Veicoli elettrici verso un carica batteria universale

21 ECO BENESSERE 22 ECO NEWS 25 VIVERSANO & BIO 24

L’INTERVISTA DEL MESE

Mario Spada primo lucano ad XFACTOR

Mare, sole, salsedine, ritmi frenetici... SOS capelli!

PCome avviare un’attività redditizia... al verde? Arreda ripulendo l’ambiente.

H2O un vero alleato del nostro benessere. Acqua=Vita

349.4958630 o invia una mail a

marketing@manlevagroup.com

Il Magazine con la coscienza ecologica

Impag_NEW_LUGLIO.indd 3

16/07/10 15:46


PARLIAMO DI

4

CALDO ed AFA finalmente oppressivi! È l’estate. Consigli Utili Siamo pronti per partire. Le desiderate ferie per alcuni sono già una realtà; per altri sono dietro l’angolo.

S

AnielloÊMa uro Dr.ÊCu sati www.aniellocusati.it

Impag_NEW_LUGLIO.indd 4

e la vostra meta è un paese esotico [per esempio India, Cambogia etc] almeno due mesi prima della partenza affidarsi senza indugio al personale del Servizio Sanitario Nazionale presente nel distretto sociosanitario di zona e seguire pedissequamente consigli e prescrizioni. Fate molta attenzione! Sono in agguato fastidiose diarree del viaggiatore [80% di chi si reca nei paesi in via di sviluppo] o infezioni acute di non facile riconoscimento [un viaggiatore su 100]. Si può anche tornare a casa con epatite A (1 su 300) ed epatite B (1 su 1000). Numeri da capogiro. Evitate le zone rurali e preferite le destinazioni con alloggio di confort

elevato. Attenzione particolare devono avere sia coloro che soffrono di malattie croniche sia i bambini, gli anziani, le donne in gravidanza ed i portatori di allergie i quali devono tenere a portata di mano i farmaci salvavita. Alcuni accorgimenti: Pulite accuratamente frutta e verdura con acqua addizionata di succo di limone o aceto o permanganato di potassio; bevete acqua in bottiglia con tappo sigillato [fate molta attenzione], in assenza meglio bollirla o bere un te caldissimo. Non utilizzare ghiaccio. Potrebbe essere contaminato. Cibarsi solo con alimenti e bevande sicuri ed in perfetto stato di conservazione. Rinunciate a molluschi e frutti di mare

16/07/10 15:46


5 crudi. Consumate latte bollito e evitate latticini freschi, gelati e dolci. Osservate una meticolosa igiene personale; soprattutto fate attenzione alle mani da lavare dopo aver utilizzato i servizi igienici. Malaria e febbre gialla sono possono tendere un’ imboscata. Portatevi un velo od una reticella da mettere sul letto. Siete fortunati se nella camera dove dormite ci sono i geco. Non scacciateli. Sono i vostri migliori alleati per combattere zanzare e mosche. Utilizzate disinfestanti per l’ambiente e repellenti da contatto. Curate scrupolosamente la propria pelle e detergetela dal sudore. Non accarezzare gli animali. Inoltre attenzione alle ferite ai piedi, ai colpi di sole, all’insolazione, ustioni solari. Dotarsi perciò scarpe comode, un cappello, un ombrello ed occhiali da sole e creme solari. Non mi dilungo sulle vaccinazioni. Anti epatite A e B sono da praticare anche se non si va in vacanza. Antifebbre gialla, antitifoide, anticolera ed altre dipende dal paese visitato e da periodo in cui si visita. Medesimo approccio per la profilassi antimalarica. Per chi resta in Italia? L’alimentazione è fondamentale per ostacolare la perdita di acqua e di sali minerali dovuta alla sudorazione. Bere almeno due litri di acqua al giorno. Non consumare bevande gasate o zuccherate. Evitate le bevande molto fredde spesso causa di congestioni anche grave. Rimanete lontani dai super alcolici. L’alcool è un vaso dilatatore. Aumenta la sudorazione e la sensazione di calore. Si crea perciò un circolo vizioso! Al contrario è salutare un buon bicchiere di vino possibilmente biologico per accompagnare pasti semplici e genuini. Ricche insalate, un bel piatto di pasta con sugo al pomodoro fresco, carmi magre, pesce fresco. No alle fritture o ai cibi piccanti. No ai grassi di origine animale. Attenzione al consumo di panna, dolci con creme, gelati. In sintesi alimentazione semplice dove la pasta, le carni magre, il pesce fresco ed azzurro, le verdure di stagione [ pomodoro , cetrioli, peperoni melanzane, verdure e cipolle] a la frutta fanno la parte del leone. Evitate di intasare il frigo con le scorte. Fate la spesa giorno dopo giorno. Per ultimo non abusate nello sport. Bisogna praticare lo sport per tutto l’anno, non per pochi giorni! Dimenticavo. Dovunque andiate [ estero soprattutto] non dimenticatevi di portare con voi antinfiammatori, antibiotici ad ampio spettro,antispastici, antistaminici, antibiotici intestinali e farmaci sintomatici utili nel combattere la diarrea del viaggiatore, farmaci di uso abituale,farmaci ad uso topico come le pomate per le ustioni. Ricordatevi della tessera sanitaria! Buone ferie a tutti! Il Magazine con la coscienza ecologica

Impag_NEW_LUGLIO.indd 5

16/07/10 15:47


STUDIUM HABITAT

6

Impag_NEW_LUGLIO.indd 6

L

a posizione del sole rispetto alla terra è definita da due parametri: l’azimut (angolo formato dal piano che contiene il sole con il Sud geografico, valore massimo negativo e positivo rispettivamente nel solstizio invernale ed estivo) e l’elevazione (angolo che precisa l’altezza del sole rispetto al piano dell’orizzonte, valore massimo alle ore 12:00 della giornata). L’analisi dell’azimut e dell’elevazione permette di calcolare le ombre proprie e portate dei singoli edifici e, in base a questo, consente di studiare apposite strategie di protezione dal sole tramite elementi ombreggianti, naturali o artificiali, e di disporre l’edificio e le sue aperture in modo da poter prevedere durante l’arco della giornata e nei vari periodi dell’anno le eventuali situazioni di comfort o di disagio prodotte dal soleggiamento. In inverno il sole sorge a Sud-Est e tramonta a Sud-Ovest, mentre in estate sorge a Nord-Est e tramonta a Nord-Ovest con effetti differenti sul soleggiamento delle facciate, ovvero quelle esposte a Nord risultano quasi sempre in ombra, mentre quelle a Sud ricevono radiazione solare durante tutto l’arco dell’anno e, in inverno, quando il sole è basso sull’orizzonte, la radiazione colpisce perpendicolarmente la facciata penetrando in profondità negli ambienti, mentre in estate con il sole piu’ in alto si deve provvedere all’utilizzo di un adeguato sistema di schermatura per ridurre gli effetti della radiazione solare incidente. Con il giusto posizionamento e la giusta scelta delle alberature si può ottenere un efficiente sistema di schermatura, ad esempio in inverno gli alberi a foglia caduca disposti lungo il lato sud dell’edificio non impediscono il guadagno termico dovuto al soleggiamento (in questo modo il sole può fornire fino ad un terzo del calore per il riscaldamento, permettendo un notevole risparmio di energia), mentre in estate la sua chioma risulta essere un utile elemento di ombreggiamento. Potrebbe apparire un modo un po’ laborioso di pensare e progettare ogni singola casa e magari frutto di intuizioni piu’ o meno condivisibili ma dall’indubbio risultato, ma in realtà è un processo semplice ed intuitivo. Da quando l’uomo ha cominciato a sentire la necessità di costruirsi un riparo, quasi immediatamente ha dovuto risolvere anche il problema di proteggersi dalla radiazione del sole e non potendo eliminarlo ha pensato bene di sfruttarne le potenzialità: ancora una volta ci vengono in aiuto gli splendidi Sassi di Matera, uno degli esempi meglio conservati di “bioarchitettura” del passato, esempio di

La natura come fonte di energia pulita. Scopriamo come utilizzarne gratuitamente i benefici. Il sole e l’irraggiamento Dott. Arch. Sergio A. Montemurro

La radiazione solare è un elemento che influenza in modo determinante l’equilibrio termico di un edificio in relazione alla posizione e all’altezza del sole nel luogo di progetto.

16/07/10 15:47


7 come l’uomo anziché combattere la natura l’ha modellata e sfruttata a proprio vantaggio (sempre nel rispetto della stessa). Le case-grotta dei Sassi di Matera (di cui ne esistono varie tipologie derivanti anche dal differente periodo di realizzazione, ma di cui omettiamo il racconto per non andare troppo fuori tema) venivano scavate all’interno della roccia non in piano, o quasi mai se non per quelle più a valle, ma seCasa Grotta Matera guendo una precisa inclinazione\pendenza, in modo che in estate venisse illuminata solo la prima parte dell’abitazione mentre il resto della grotta rimaneva fresca e in penombra; al contrario in inverno con il sole piu’ basso, i raggi solari riuscivano a penetrare fino in fondo alla caverna portando quindi luce e calore. L’assorbimento e la riflessione della radiazione solare risultano condizionati fortemente anche da altri fattori come l’altezza e la geometria degli edifici, il colore e la dimensione delle facciate, la distanza tra i fabbricati e la scelta dei materiali per le pavimentazioni esterne, per il rivestimento delle facciate e per le coperture. Le caratteristiche della luce variano considerevolmente in relazione alla finitura e alla colorazione delle superfici su cui essa viene ad incidere: superfici lisce e lucide riflettono maggiormente rispetto a superfici scabre e opache. Si osserva come l’assorbimento e la riflessione della radiazione solare sono condizionate dal coefficiente di riflessione dei materiali di finitura impiegati per il rivestimento delle facciate: l’intonaco, a seconda delle tonalità, presenta una variazione della percentuale di riflessione che va dal 25% della colorazione grigia al 71% di quella bianca. Inoltre si evidenzia che un materiale come il laterizio, specialmente se di tonalità chiara, presenta una percentuale di riflessione maggiore rispetto ai vari tipi di pietra da rivestimento. Il microclima presente in un dato luogo dipende inoltre dallo scambio di calore con il terreno: parte del flusso della radiazione solare raggiun-

ge direttamente la superficie terrestre , provocando un innalzamento della temperatura sia dell’aria sia delle superfici colpite; la parte di energia solare riflessa dal terreno dà origine al così detto “effetto albedo” (indica il rapporto tra la quantità di energia diffusa da una superficie e la quantità di energia totale che l’ha investita, varia dall’85% della neve, al 25% dell’erba, all’8% del mare). Ogni tipo di suolo o vegetazione presenta valori di albedo caratteristici, con diversi effetti sul microclima: terreni ardi (sabbia e ghiaia) determinano temperature piu’ elevate e minore umidità; terreni umidi (argilla e acquitrini) determinano temperature basse con contenuti di umidità elevati; terreni spogli determinano notevoli escursioni termiche giornaliere; superfici erbose, in estate, assorbono la radiazione solare e l’evaporazione abbassa la temperatura dell’aria. A questo punto risulta più chiara come la scelta dell’orientamento della casa è in stretta relazione a molteplici fattori come le caratteristiche climatiche specifiche del luogo di progetto, le caratteristiche morfologiche dell’edificio, la distribuzione degli spazi interni e la tecnologia costruttiva. Gli agenti climatici, quali la radiazione solare, la temperatura dell’aria e l’andamento dei venti influenzano l’equilibrio termico dell’edificio. Si osserva che alle nostre latitudini la massima insolazione globale si ha su superficie verticali esposte a Sud ed in particolare il massimo guadagno solare si ha sulle superfici orientate a Sud-Est in inverno, mentre in estate la massima insolazione si ha sulle pareti esposte a Sud-Ovest. In condizione di clima temperato e per latitudini comprese tra i 35° e i 45° l’orientamento ottimale per l’edificio risulta essere di 17,5° a Sud-Est, in quanto favorisce l’apporto solare gratuito nei periodi invernali ed evita il surriscaldamento delle facciate che si verificherebbe in un orientamento a Sud-Ovest.

Il Magazine con la coscienza ecologica

Impag_NEW_LUGLIO.indd 7

16/07/10 15:47


8

Impag_NEW_LUGLIO.indd 8

16/07/10 15:47


9

RISPARMIO ENERGETICO

e inquinamento acustico? Leggi “all’italiana”

di Piero Mariotto

Il malcostume, tipicamente Italiano, del mancato controllo in tutti i settori può considerarsi l’anticamera della mancata applicazione delle Leggi. Le Leggi vengono emanate per produrre dei cambiamenti nel nostro stile di vita ma perchè questo davvero accada, in mancanza di adeguato controllo, occorrono molti anni prima che le regole dettate da una nuova Legge divengano per noi una consuetudine e modifichino le nostre abitudini. Ma anche questo, purtroppo, non è sufficiente se l’azione di divulgazione delle normative non viene poi supportata dall’azione “punitiva” di un tribunale civile, meglio ancora se penale, naturalmente nei suoi tre gradi di giudizio. In Italia, infatti, sembra che la cultura dello Stato non esista! Questo stato di cose, a mio avviso, è figlio della nostra cultura che da una parte desidera la precisione svizzera applicata con volontà tedesca e dall’altra indulge al nostro carattere latino, contrario a qualunque genere di vincolo considerato nemico delle nostre peculiarità di sognatori e di uomini di ingegno . Ho utilizzato questa breve introduzione per spiegare perchè di fronte ai grandi temi: il risparmio energetico, l’inquinamento acustico, i problemi ambientali, rispondiamo alla nostra maniera. Per quanto riguarda il risparmio energetico, per cominciare, dopo la prima crisi degli anni “70 l’Italia rispose con una Legge, la 373 che si limitò a sfiorare i problemi legati all’emergenza: di fatto non produsse nessun cambiamento nelle tecniche di costruzione degli edifici. La Legge 10 del 09.01.1991 fece un nuovo tentativo di affrontare la politica del risparmio energetico, un ventennio più tardi, trovando

però la sua completa applicazione solo nell’agosto 2006 e sostanzialmente, quindi, non modificando nulla nei 15 anni trascorsi dalla sua emanazione. Pochi sanno che in mancanza dei relativi decreti attuativi che la rendono operativa una Legge è praticamente aria fritta! Così si vanifica la spinta emotiva suscitata da un provvedimento legislativo importante, come quello legato al risparmio energetico o quello legato al riconoscimento del danno ambientale acustico che finiscono per perdere efficacia a causa dei tempi troppo dilatati per la loro applicazione: 15 anni per rendere attuativa la Legge 10; 11 anni per l’attuazione della Legge Quadro 447 del 1995 per il settore acustico. Per fortuna a contrastare questa mentalità cresce la cultura tecnica, grazie alle grandi possibilità regalateci dai moderni mezzi di informazione, e cresce il valore immobiliare. L’azione combinata di queste due cause ha generato l’effetto di aumentare la sensibilità generale della popolazione contribuendo a far maturare l’attenzione nei confronti del bene “casa”: si guarda non solo alla qualità costruttiva, ma anche ad aspetti meno “visibili”, quali il comfort abitativo. Il Magazine con la coscienza ecologica

Impag_NEW_LUGLIO.indd 9

16/07/10 15:47


10

Impag_NEW_LUGLIO.indd 10

16/07/10 15:47


11

Il Magazine con la coscienza ecologica

Impag_NEW_LUGLIO.indd 11

16/07/10 15:47


COMPUTER IUVANT

12

Q

uesti software sono ormai inutili ma le persone sono ancora abituate ad utilizzarli ed a disperarsi quando per qualche motivo non riescono a trovare un messaggio di posta elettronica che sapevano di aver archiviato e che magari hanno cancellato per sempre o che avevano prima dell’ultima formattazione del pc. In passato si scaricavano i messaggi sul proprio computer per liberare spazio sui server dei primi fornitori del servizio come tiscali, libero o hotmail. Queste società concedevano una quota molto limitata agli utenti e si rischiava di non ricevere più i messaggi se non si cancellavano quelli già letti. Ora le caselle di posta sono tutte cresciute in dimensioni e quasi mai si rende necessario cancellare i file di posta. I manager moderni controllano la loro casella direttamente “on line” e la migliore tecnologia per farlo, a mio avviso, è nata in casa Google e si chiama

importanti e poter utilizzare un comodo motore di ricerca interno per trovare conversazioni risalenti anche ad anni precedenti. Un altro grande pregio è la presenza pubblicitaria discreta degli annunci Google. Tutti gli altri fornitori di caselle ci infastidiscono con banner animati che cercano di attrarre la nostra attenzione. Gmail presenta solo brevi messaggi pubblicitari testuali che non distraggono dalle operazioni di lettura o scrittura dei messaggi. La nostra nuova casella di posta elettronica inoltre è talmente intelligente da memorizzare tutti gli indirizzi delle persone a cui scriviamo e sembra leggerci nel pensiero quando suggerisce gli indirizzi di coloro a cui scriviamo più spesso. Con Gmail possiamo attualmente inviare allegati che arrivano fino a 25 Megabyte e, grazie alla perfetta integrazione con Google Calendar, essere avvertiti con una e-mail dei nostri impegni futuri. Il

Gmail: posta elettronica avanzata e gratuita Per lavoro spesso mi capita di entrare negli uffici dei manager a cui faccio consulenza e di notare sui monitor dei loro pc la schermata di un programma di posta elettronica tradizionale. Gmail. Nel lontano 2004, gli ingegneri dell’azienda del celebre motore di ricerca hanno pensato di creare una applicazione web per gestire la posta. Non un programma che debba essere installato sul pc ma un’applicazione che vive sui server di Google. Possiamo leggere la nostra posta usando i computer con Windows, Gnu/Linux, con i pc della Apple o dal telefonino senza dover ogni volta scoprire dove sia il bottone “invia” o il comando per la ricerca. Registrandoci gratuitamente all’indirizzo http://gmail. com ci accorgiamo immediatamente di quanto possa essere semplice, intuitivo, divertente e pratico gestire una casella e-mail. Il primo grande vantaggio nell’utilizzo di Gmail consiste nello spazio di archiviazione a nostra disposizione. Google lo fa crescere continuamente ed in questo momento è di oltre 7 Gigabyte. Questo vuol dire non dover più cancellare e-mail

sistema dell’archiviazione in cartelle è stato sostituito con un più comodo sistema delle etichette che colorano diversamente le e-mail importanti rispetto alle altre. Lo spam è controllato in maniera intelligente e quasi mai si hanno messaggi che invitano a comprare viagra o visitare siti porno. L’ostacolo più grande nel cambiare indirizzo di posta elettronica consiste nel fatto che il vecchio indirizzo è conosciuto da tutti i nostri corrispondenti e proprio non vogliamo complicarci la vita aggiungendone un’altra casella. Google ha pensato anche a questo. Con Gmail è possibile scaricare la posta di altre 5 caselle che già utilizziamo e, se lo desideriamo, spedire i messaggi utilizzando i vecchi indirizzi di posta. A questo punto non avete più scuse. Provate Gmail e giudicate voi stessi quanto può migliorare la vostra vita digitale privata e professionale rinunciano alle vecchie abitudini.

*Fonti dell’articolo: http://en.wikipedia.org/wiki/Usage_share_of_web_browsers#Wikimedia_.28April_2009_to_February_2010.29

Marco Costanzo

Consulente aziendale specializzato nell’integrazione di nuove tecnologie nelle piccole e medie imprese italiane. Gestisce con alcuni collaboratori un network di siti tra cui www.miglioramento. com; www.espertointernet.com. Il suo sito personale è www.marcocostanzo.com e l’email a cui rivolgere le vostre domande è marco@miglioramento.com.

Impag_NEW_LUGLIO.indd 12

16/07/10 15:47


13

Il Magazine con la coscienza ecologica

Impag_NEW_LUGLIO.indd 13

16/07/10 15:47


SIAMO TUTTI MANAGER

14

Andrea Bertinotti Senjor Consultant Bi3

Dott.

www.bi3.it

Impag_NEW_LUGLIO.indd 14

Ti senti solo? Non ti piace assumerti responsabilità? Odi prendere delle decisioni? Allora convoca una riunione! Questa invocazione, vergata con pennarello rosso punta grossa da mano decisa, campeggia su una delle più informali ma non per questo meno attendibili “bacheche aziendali”, la porta interna di una toilette dell’ultimo piano (!) della sede italiana di una grande multinazionale… Evidentemente l’eccesso di riunioni ha portato qualche suo dirigente a considerarla poco più che una “pratica alternativa al lavoro”. L’eccessivo numero di meeting e, soprattutto, l’approssimazione con cui vengono spesso organizzati e svolti, con conseguente inevitabile crollo dei livelli di efficacia ed efficienza, ha ormai creato un vasto e solido partito, quelli che le abolirebbero per decreto. Nella realtà la presenza fisica alle riunioni dei componenti di questo partito è assicurata, anche se la loro testa è rivolta alle incombenze lasciate sulla scrivania, a quell’importante anzi vitale! - improcrastinabile telefonata ad un potenziale cliente, alle vacanze estive, al coniuge, a facebook, all’amante… Per loro tutto ad una riunione si può dimenticare (in primis di essersi preparati, di aver delineato una tattica, di aver portato materiale di interesse per tutti i colleghi presenti) ma non il laptop, il blackberry, l’agenda cartacea ed elettronica, indispensabili strumenti per leggere e spedire mail e sms, insomma, per

poter lavorare durante le riunione e non aver l’impressione di aver letteralmente buttato alle ortiche il proprio tempo! I meno coscienziosi, che sono spesso anche quelli che vedono il bicchiere sempre mezzo pieno, non fanno a fatica a considerarla - e ad accettarla - come una “pratica alternativa al lavoro”. Ma quanto costa una riunione? A parte il clima che si crea in azienda o in reparto dopo l’ennesima riunione infruttuosa, a parte le opportunità non colte dalle persone presenti, che se avessero potuto fare altro avrebbero magari procurato un nuovo cliente, apportato qualche miglioria nel proprio reparto o, semplicemente, svolto il lavoro per cui percepiscono uno stipendio… individuate il numero di partecipanti alla riunione, moltiplicatelo per il costo medio aziendale orario a persona e infine moltiplicate il risultato per la durata media in ore di una vostra riunione. Sorpresi?

Dobbiamo forse per questo motivo abolire le riunioni nella nostra organizzazione? Nonostante il costo di una riunione sia spesso un elemento poco considerato e la riunione uno dei momenti di minor efficacia manageriale (un sacco di tempo sprecato, interventi dispersivi e fuori tema, posizioni apparentemente inconciliabili) non ci si può permettere di eliminarle. Esse rispondono ad un naturale bisogno di socializzazione, di condivisione ed evitano che in azienda vi sia una sola mente pensante che impartisca ordini eseguiti acriticamente dalle “braccia dell’organizzazione”. Le scelte giuste richiedono il contributo di più persone, alcune informazioni e aggiornamenti non possono essere trasmessi con una mail… L’unica via da percorrere non è la loro abolizione ma riuscire a renderle finalmente efficaci. Come? FINE PRIMA PARTE!

16/07/10 15:47


15

Il Magazine con la coscienza ecologica

Impag_NEW_LUGLIO.indd 15

16/07/10 15:47


16

INNOVAZIONE sostenibile E.S.A. s.r.l. azienda leader nella fornitura di sistemi ad energia solare di alta qualità attribuisce il proprio successo alla combinazione, mai trascurata, di fattori quali la professionalità, la centralità delle esigenze dei clienti e la competitività senza mai tralasciare la ricerca e l’innovazione tecnologica!

Impianto a generazione fotovoltaica di energia elettrica da 993,6 KWp San Giorgio Jonico • Numero complessivo di moduli: 4320 da 230 KWp • Potenza complessiva dell’impianto: 993,6KWp • Numero di Inverter: 3 Aurora Power One PVI-Central –IT-TL (6 moduli da55KW cad.) • Produzione annua stimata: 1381,104 MW/anno • Risparmio di CO2: 733,336 ton/anno

Impag_NEW_LUGLIO.indd 16

16/07/10 15:47


17

La collaborazione con i maggiori fornitori presenti a livello internazionale ha come obiettivo la fornitura di soluzioni integrate di basso impatto visivo al fine di coniugare tecnologia, funzionalità e design estetico! E.S.A. è lieta di presentare la novità e i vantaggi dell’INTEGRAZIONE architettonica in perfetta sintonia con il Nuovo Conto Energia(dal 2011): Le tegole fotovoltaiche di “System Photonics” Nate per consentire la realizzazione di facciate ventilate fotovoltaiche, sfruttando in tal modo le caratteristiche estetiche e funzionali di tale metodologia costruttiva. Prodotti estetici, robusti e affidabili nati per esaltare il concetto di “pelle funzionale” perno dei moderni canoni architettonici. Integrazione Architettonica Grazie al loro aspetto elegante, all’assenza di frame di alluminio ed alla loro robustezza nascono per l’integrazione architettonica. La disponibilità di 13 diversi colori e di elementi passivi realizzati con le stesse dimensioni e con lo stesso materiale ceramico del modulo consentono soluzioni fino ad oggi impensabili. Innovazione tecnologica L’utilizzo di una sottile lastra ceramica dello spessore di 3mm come backsheet e di un incapsulante 5 volte più duro e 100 volte più

resistente di quelli comunemente utilizzati (EVA,PVB) sottolineano la forza innovativa dell’azienda e rendono unico il prodotto sul mercato. Facilità di installazione Grazie alla cura del processo costruttivo ad elevata automazione, alla scelta di materiali nobili ed altamente riciclabili quali la ceramica oppure innovativi nella loro destinazione d’uso quale l’incapsulante PV5316, alla volontà di sviluppare partnership solo con fornitori di comprovata esperienza nel settore fotovoltaico è stato possibile sviluppare un prodotto che si presenta sul mercato con una garanzia di 25 anni sul decadimento di potenza e 10 anni sui difetti di fabbricazione.

Bari - Ferrandina - Bernalda Phone: +39 0835 549109 - Fax: +39 0835 548713 www.esasrl.org

Il Magazine con la coscienza ecologica

Impag_NEW_LUGLIO.indd 17

16/07/10 15:47


NEWS AMBIENTE

18

UE-Veicoli elettrici verso un caricabatteria universale “Le automobili elettriche - ha commentato il vicepresidente Antonio Tajani, responsabile per l’industria e le attività imprenditoriali - non sono più un concetto astratto. In un futuro assai prossimo circoleranno sulle nostre strade. Per favorire il loro successo commerciale non possiamo permetterci di adottare sistemi incompatibili che finirebbero per frammentare il mercato europeo.

Impag_NEW_LUGLIO.indd 18

Gli organismi europei di normalizzazione Cen-Cenelec ed Etsi metteranno a punto un sistema comune di caricamento per automobili, scooter e biciclette a propulsione elettrica: le nuove norme faranno sì che le batterie di tutti i tipi di veicoli elettrici potranno essere caricate - senza pericolo e con facilità - in tutti gli Stati membri dell’Ue poiché prese e spine risponderanno agli stessi standard in tutta Europa, imponendo così una soluzione autenticamente europea, indipendente da una marca o da un paese. Secondo la Commissione la norma sarà pronta a partire da metà 2011. “Le automobili elettriche - ha commentato il vicepresidente Antonio Tajani, responsabile per l’industria e le attività imprenditoriali - non sono più un concetto astratto. In un futuro assai prossimo circoleranno sulle nostre strade. Per favorire il loro successo commerciale non possiamo permetterci di adottare sistemi incompatibili che finirebbero per frammentare il mercato europeo. Sia per i consumatori che per le aziende europee, è perciò importante avere un approccio comune che consenta all’Ue di diventare un leader globale nel settore”. In una comunicazione del 29 aprile 2010, la Commissione europea ha tracciato una tabella di marcia a favore di un quadro coerente che incoraggi il lancio sul mercato di veicoli funzionanti a elettricità. Nell’ambito di questa strategia, è decisivo il mandato che la Commissione ha ora affidato al CENELEC, al

CEN e all’ETSI: trovare una soluzione comune europea per la ricarica dei veicoli elettrici. Il mandato ha 3 obiettivi: permettere ai veicoli elettrici di essere caricati senza pericolo dai conducenti; permettere ai caricabatterie elettrici del veicolo (comprese le batterie smontabili) di interagire con i punti di ricarica elettrica e con tutti i tipi di veicoli elettrici. permettere, pertanto, agli utenti di ricaricare i propri veicoli elettrici nell’intera Ue con lo stesso caricabatterie e, inoltre, il mandato chiede agli enti di normalizzazione di tener conto della cosiddetta “ricarica intelligente”. Essa consente agli utenti di ricaricare i veicoli in ore non di punta per ottenere prezzi inferiori e un uso più efficiente dell’energia. Le caratteristiche della norma europea terranno anche conto del dibattito attualmente in corso nei fori internazionali di normalizzazione. La Commissione europea continuerà a lavorare collaborando strettamente con gli organismi di normalizzazione e con l’industria per garantire lo sviluppo tempestivo della norma. Le norme europee sono sviluppate dagli organismi europei di normalizzazione grazie alla cooperazione volontaria fra industria, consumatori, autorità pubbliche e altre parti interessate allo sviluppo consensuale delle caratteristiche tecniche. La normalizzazione si occupa di interoperabilità tra prodotti/servizi complementari, requisiti di sicurezza o a favore della salute o dell’efficienza ambientale.

16/07/10 15:47


19

UE-Bio in vigore nuove norme etichette e logo Il 1° luglio 2010 sono entrate in vigore le nuove norme europee sull’etichettatura degli alimenti biologici che prevedono l’uso del nuovo logo biologico europeo eurofoglia, che dovrà essere apposta sugli alimenti biologici confezionati prodotti negli Stati membri nel rispetto degli standard fissati. Accanto al logo europeo continueranno ad apparire altri marchi privati, regionali o nazionali, mentre il logo europeo sarà opzionale per i prodotti biologici non confezionati o importati. Le nuove norme in materia di etichettatura prevedono inoltre l’indicazione obbligatoria del luogo di coltivazione o allevamento degli ingredienti e il codice identificativo dell’ente responsabile dei controlli. Gli operatori del settore dispongono di un periodo di transizione di due anni per conformarsi alle nuove norme. Un’altra novità riguarda l’introduzione delle prime norme europee in materia di acquacoltura biologica di pesci, molluschi e alghe e stabiliscono condizioni relative all’ambiente di produzione ac-

quatico che devono essere rispettate in tutta l’Ue, impongono la separazione di unità biologiche e non biologiche e indicano condizioni specifiche per il benessere degli animali, compresa la densità massima degli stock (un indicatore misurabile del benessere degli animali). Le norme impongono inoltre il rispetto della biodiversità, il divieto di indurre la riproduzione utilizzando ormoni artificiali e l’impiego di mangimi biologici integrati da prodotti ittici provenienti da attività di pesca gestite in modo sostenibile. Sono previste disposizioni specifiche per la produzione di molluschi bivalve e alghe. Si stima che nel 2008, su un totale di 225 impianti certificati per l’acquacoltura biologica, 123 fossero attivi in Europa e che ad essi si dovesse quasi la metà della produzione mondiale (pari quell’anno a 50 000 tonnellate). I primi cinque Stati membri in termini di produzione sono Regno Unito, Irlanda, Ungheria, Grecia e Francia, mentre la specie più allevata è il salmone.

Le nuove norme in materia di etichettatura prevedono inoltre l’indicazione obbligatoria del luogo di coltivazione o allevamento degli ingredienti e il codice identificativo dell’ente responsabile dei controlli

Il Magazine con la coscienza ecologica

Impag_NEW_LUGLIO.indd 19

16/07/10 15:47


20

Impag_NEW_LUGLIO.indd 20

16/07/10 15:47


21

M

ario Spada continua, con riservatezza e talento a spopolare. Il giovane materano, Spada, dopo la partecipazione al telent show X Factor (ottobre 2009) di mamma Rai, al bando della Regione Basilicata “Basilicata Rock – Basilicata Pop” tramite il quale ha studiato lo scorso marzo presso il Cet music di Mogol e vari concerti nella città di Milano il 9 luglio è salito sull’ambito palco di Radionorba Battiti live 2010. Nella storica piazza Vittorio Veneto Spada, per la prima tappa del tour dell’emittente radiofonica Radionorba ha cantato in apertura per la prima volta, nella sua Matera il suo inedito. Emozionato ha dichiarato: tanto onore per questa mia prima performance nella mia amata città. Ringrazio con sincera stima lo staff di Radionorba. L’inedito, “Saveme (Lo senti)” è autoprodotto e io ne sono l’autore, è un assaggio di quello che sto’ scrivendo a Milano, un progetto che spero si concluda dopo l’estate. Gli artisti che hanno proseguito dopo l’apertura di Mario Spada sono stati: l’altra lucana, Arisa, Francesco Renga, Lost, Après la Classe, Irene Fornaciari, Omar Pedrini, Valerio Scanu, Paolo Menecuzzi e Pierdavide Carone. Per i nostri lettori, prima della partenza per Milano l’abbiamo intervistato. X Factor ricomincia a settembre. In mancanza di Morgan e Claudia Mori sono stati invece ufficializzati i nomi di Elio (voce dell’omonimo gruppo Elio e le storie tese), Enrico Ruggeri e, a scanso di smentite, la neomamma Anna Tatangelo. Cosa ne pensi? La differenza la vedremo. Faranno la loro parte, lo spero per X Factor. Non è facile sostituire il personaggio Morgan. Elio musicalmente è un genio. È un grande a livello culturale, alla pari di Morgan. Credo che lui si inserirà subito nel contesto. Recentemente, con chi dei tuoi compa-

gni di avventura riesci a vederti? Marco Mengoni. Lui ha vinto l’edizione e sono stato a Milano ad un suo concerto con tutta la squadra di X Factor. L’ho trovato molto entusiasta, eccitato. Rimarrà fedele al suo genere, il rock alternativo misto al new metal ? Si, anche se arriverà la maturazione ed evoluzione msuciale. Progetti futuri? Ora vivo a Milano. Ad agosto un tour ma per ora vivo in sala di registrazione. Sono in fase creativa e ora cerco di dare una struttura e registrare i brano tutti in blocco. Attualmente suono con una band di musicisti, tutti professionisti. Per ora non abbiamo un nome perché non siamo una band fissa ma voglio che si consolidi. I componenti? Alex Muscoso chitarrista, Davide Maltagliati bassista, Iacopo Moretti chitarrista e Vinnie Perrotta batterista. Com’è nata? Conoscendo Alex per caso, all’esterno della trasmissione. Come procederà per il cd? Credo di rivolgermi al mio ex vocal coach di X Factor, Carlo Carcamo e poi ai docenti conosciuti al Cet, Giuseppe Barberio e Oscar Prudente. Penso che contatterò Mara Maionchi, appena ho un prodotto discreto. Come vede il suo futuro? Ci sto lavorando. Il mio obbiettivo sono i grandi palchi e una carriera importantu. Com’è la sua cultura ecologica? Ottima, soprattutto vivendo a Milano, dove è tutto più rigoroso rispetto a Matera. Me ne sono sempre interessato, perché sono convinto che bisogna iniziare dal basso e con piccoli gesti. Per il tour di agosto in Basilicata e Puglia: contattare il cantante sul social network Facebook.

L’INTERVISTA DEL MESE

Mario Spada, primo lucano ad XFACTOR

Mario Spada continua a mietere successi. L’acclamato giovane materano dopo la partecipazione al telent show X Factor (ottobre 2009) di mamma Rai a breve presenterà il suo primo cd. Ad agosto previsto un tour in Basilicata e Puglia.

Maria Anna Flumero Giornalista pressflumero@gmail.com

Il Magazine con la coscienza ecologica

Impag_NEW_LUGLIO.indd 21

16/07/10 15:47


ECO BENESSERE

22

Mare, sole, salsedine, ritmi frenetici…

SOS capelli! È dal 1978 che AVEDA comunica efficacemente la sua MISSIONE: Offrire prodotti di derivazione botanica per la cura efficace di corpo e capelli.Sono oltre 7.000 i saloni di parrucchieri e centri di bellezza che utilizzano i prodotti Aveda in più di 20 paesi. Tutti gli ingredienti utilizzati sono coltivati in maniera sostenibile, a base di piante, ingredienti organici ed ingredienti minerali che non contengono sostanze petrolchimiche! Capelli disidratati in estate? Se la calda stagione ha il potere di migliorare decisamente il nostro umore e rendere le nostre giornate più lunghe, piene e divertenti. Peccato che i nostri capelli non la pensino così, costantemente aggrediti dagli agenti esterni come sole, vento e salsedine che li ren-

Impag_NEW_LUGLIO.indd 22

dono secchi, stopposi e difficili da pettinare. Disidratati e opachi in estate i capelli sono spesso il nostro incubo peggiore e ci costringono ad applicazioni continue di olio ristrutturante e maschere che aiutano a combattere la secchezza. Occorre agire su più fronti: Prodotti specifici, dieta equilibrata e tanta acqua, ma no solo… Applicare, anche in città, sulle lunghezze del capello un prodotto anti-UV, con siliconi e aminoacidi che formano una guaina oleosa e morbida, antiossidante e protettiva di colore e luminosità. Anche nella scelta dello shampoo state attente e preferite prodotti protettivi, magari ricchi di olio di jojoba o germe di grano.

*Sun Care Hair And Body Cleanser per corpo e capelli. Contiene: chelante derivato dal grano, per rimuovere delicatamente ogni residuo; tensioattivo a base di proteina di Babassu, per una detersione delicata: tè verde, olio di semi di girasole di origine botanica e Vitamina E, per aiutare a eliminare i radicali liberi.

16/07/10 15:47


23

C O M U N I C AT O

S TA M PA

Tornano le Giornate Ecologiche - Domenica senza auto La giunta comunale di Altamura ha indetto tre Giornate ecologiche senza auto per le domeniche del 11 luglio, del 1 agosto e del 19 settembre 2010. L’esperienza è stata già attuata negli ultimi due anni ed ha ottenuto grande riscontro da parte dei cittadini. L’iniziativa, infatti, persegue obiettivi di sensibilizzazione al rispetto dell’ambiente ed alla qualità della vita, oltre a lanciare il messaggio di fare a meno dell’automobile quando essa non è indispensabile. Il sindaco Mario Stacca augura a tutti i cittadini altamurani che le Domeniche ecologiche siano giornate di festa, all’insegna dello sport, delle sane passeggiate a piedi o in bicicletta. Le Giornate ecologiche, inoltre, si prestano a fungere da “contenitori” per le manifestazioni e gli eventi che le associazioni vorranno organizzare.

Orari

Le Domeniche senza auto si tengono dalle ore 9.00 alle ore 13.00. Divieto di circolazione per i veicoli Il divieto di circolazione interesserà l’estramurale, il centro storico ed alcune strade del centro. Queste le zone e le strade su cui non si potrà circolare: Centro storico - Piazza Zanardelli - Viale Martiri (da Piazza Zanardelli ad angolo Via Manzoni - Montecalvario) - Via Dei Mille - Via Vittorio Veneto - Piazza Unità D’Italia - Corso Vittorio Emanuele II - Corso Umberto I Piazza Resistenza - Via XX Settembre - Via O. Serena - Via Garibaldi. Il blocco riguarderà tutti i veicoli a motore ad uso privato (compreso gli Euro 4), con l’esclusione dei veicolo elettrici. Sono autorizzati alla circolazione i mezzi pubblici, i veicoli per l’emergenza, i veicoli utilizzati per il trasporto di diversamente abili (muniti di relativo contrassegno) e quelli necessari ad assicurare il regolare svolgimento delle attività essenziali. Sull’andamento della Giornata Ecologica vigilerà il Comando di Polizia Municipale. Per la riuscita, ovviamente, è fondamentale la collaborazione dei cittadini.

Il Magazine con la coscienza ecologica

Impag_NEW_LUGLIO.indd 23

16/07/10 15:47


24

Noleggio e vendita piattaforme aeree s.r.l.

gruppofesta

Tel. 0835 381651 - 75100 Matera info@gruppofesta.it - www.gruppofesta.it

Distributore autorizzato MEMBER

MEMBER

NUOVA AGENZIA A MATERA Viale Italia 2/C Tel. 0835.1851522 Fax. 0835.1851525

Impag_NEW_LUGLIO.indd 24

NOLEGGIO AUTO E FURGONI

16/07/10 15:47


ECO NEWS

25

Come avviare un’attività “redditizia…al VERDE”? ARREDA RIPULENDO L’AMBIENTE! L’arte del riciclo “così intendo definirla” consiste nel saper ricavare dai rifiuti dopo opportune lavorazioni, prodotti da utilizzare nei settori dell’industria ed artigianato ed in agricoltura.

D

ai rifiuti urbani selezionati in maniera differenziata possiamo ottenere materie prime come vetro, metallo nelle varie qualità, legno, carta, plastica in tutte le varie forme e composizioni, ed infine dell’ottimo fertilizzante che potrebbe veramente far diminuire l’uso di prodotti chimici in agricoltura. Se invece di creare discariche che costano soltanto alla comunità, fosse fatta un industria atta alla lavorazione dei rifiuti, avremmo meno spese, più posti di lavoro e meno zone rubate al territorio con le discariche, ed un guadagno per tutta la comunità! Se non fosse cosi la Germania non si sarebbe accollata l’onere (dietro congruo compenso) di ricevere i rifiuti italiani, la quale dopo averli lavorati ce li rivende come materiali da post consumo, vedi la fibra poliestere ricavata dalle bottiglie, la plastica per la costruzione di arredi urbani e giochi, i vari materiali ferrosi, la carta… I prodotti da post consumo possono avere delle qualità spesso superiori alle materie vergini, in quanto es-

di Franco Guerrazzi

sendo un prodotto eterogeneo unisce i vari pregi che ogni tipo di plastica possiede; Innanzi tutto non ha bisogno di nessun tipo di manutenzione, non marcisce,non si altera di colore ai raggi UV, non si scheggia, non viene attaccata da funghi o muffe, non viene attaccata dagli animali… Usando questi tipi di materiali non facciamo altro che ridurre le discariche e l’inquinamento dell’aria (molta plastica viene distrutta mediante incenerimento)! Altro pregio importante della plastica da riciclo e quello di non disperdere nessun tipo di elemento nel terreno! Come abbiamo visto, solamente parlando della plastica, da un problema quasi irrisolvibile, intervenendo in maniera mirata, senza tanta fantapolitica, si potrebbero ottenere benefici per tutti. L’importante è volerlo! Allora tutto diventa semplice, ma se sotto nascono interessi fuorvianti allora, i rifiuti sono e saranno sempre un problema per i cittadini ed un utile per pochi.

Il Magazine con la coscienza ecologica

Impag_NEW_LUGLIO.indd 25

16/07/10 15:47


VIVERSANO & BIO

26

H2O Un vero alleato

del nostro benessere acqua=vita

L’acqua è la componente più abbondante del nostro organismo, dove ne troviamo circa il 60%, il che significa più di 40 litri. Bere aiuta l’attività del cuore e dei reni, così il corpo elimina i prodotti tossici più facilmente, aumenta la fluidità del sangue e permette una migliore distribuzione dei microelementi in tutti gli organi. L’acqua favorisce anche la digestione degli alimenti e la regolarità intestinale

STUDIO ASSOCIATO BIOLOGI NUTRIZIONISTI Dott.ssa Anna

Pepe 340.6256393 Dott.ssa Mina Casanova 349.8092549 Dott.ssa Teresa Colonna 333.2481395 gbpf.altamura@hotmail.it

Impag_NEW_LUGLIO.indd 26

I benefici di una buona idratazione sono visibili anche a livello estetico: bevendo molta acqua, infatti, la pelle appare più giovane ed il colorito più vivo, perfino, le borse sotto gli occhi si riducono. L’acqua insieme all’attività fisica è la principale alleata delle donne contro la cellulite, strettamente collegata alla ritenzione idrica, ovvero al ristagno di liquidi nei tessuti. Non contiene calorie, va dunque bevuta in abbondanza durante una dieta. Qualche bicchiere prima dei pasti riduce l’appetito e smorza i morsi della fame. Inoltre, prende il posto di tutte le altre bevande zuccherate, come bibite gassate, succhi di frutta o alcolici. Il nostro organismo elimina continuamente liquidi attraverso le urine, il sudore e il respiro, se non vengono reintegrati si va incontro a disidratazione. La debolezza, la stanchezza muscolare, la cefalea, le vertigini potrebbero essere dei malesseri dovuti solamente alla carenza di acqua nel corpo. La disidratazione, anche se lieve, indebolisce i capelli e li rende soggetti a caduta. In virtù di quanto detto, è evidente che è fondamentale bere molto durante la giornata, il che significa almeno due litri di acqua. Meglio bere un bicchiere ogni tanto, invece di ingerire grosse quantità, per evitare una rapida eliminazione da parte dei reni. Inoltre, è preferibile assumere una maggiore quantità di acqua lontano dai pasti, per evitare di diluire troppo i succhi gastrici e rallentare la digestione. MA ATTENZIONE: non bisogna bere solo quando si ha sete bensì molto prima, per evitare di rimanere disidratati. La secchezza della bocca, in realtà, arriva quando i liquidi nell’organismo già scarseggiano. Oltretutto, il desiderio di bere viene trascurato se si conduce uno stile di vita frenetico e può essere spento dai meccanismi regolatori di cui il nostro corpo è dotato. Non solo l’acqua è idratante, anche i cibi ci riforniscono di liquidi, principalmente frutta e verdura. Nei periodi caldi o di forte sudorazione non rinunciamo a insalate passati di verdure, centrifugati e macedonie e non dimentichiamo di portare sempre dietro una bottiglia piena di acqua!

16/07/10 15:47


27

Da oggi ci trovi anche su FACEBOOK. Diventa membro del gruppo “NewService� e tieniti in contatto con noi!

Comunicaci il tuo indirizzo di posta elettronica, ti inseriremo gratuitamente nella nostra newsletter! Riceverai un link e potrai sfogliare virtualmente e comodamente dal tuo pc tutti i numeri di newservice in anteprima!

Per la tua pubblicitĂ  contatta il

349.4958630 o invia una mail a

marketing@manlevagroup.com

Il Magazine con la coscienza ecologica

Impag_NEW_LUGLIO.indd 27

16/07/10 15:47


28

Impag_NEW_LUGLIO.indd 28

16/07/10 15:47


29

Il Magazine con la coscienza ecologica

Impag_NEW_LUGLIO.indd 29

16/07/10 15:48


30

http://oroscopo.virgilio.it/oroscopo-estate-2010/index.html

H

H

H

O R O S C O P O L U G L I O

0

1

0

H

H

ARIETE Divertenti sorprese ti aspettano durante un viaggio che può riservarti momenti straordinari La vita sociale è dinamica, effervescente e imprevedibile; luglio ha quello che fa per te. Cupido ha preso di mira il tuo cuore: intende colpire ad agosto, quando Venere e Marte in opposizione abbassano le tue difese affettive, sentimentali.

BILANCIA Vivace e imprevedibile, sorprendente e dinamico, fantasioso e goloso di esperienze inedite. Tutto può accadere ad agosto: Marte garantisce per una piena forma fisica, per la voglia di avventure e le occasioni giuste per divertirti come speri. Che estate! Preparati ad appendere al chiodo la divisa da single.

TORO Grinta e voglia di mordere la vita come se fosse una mela rossa e invitante. Luglio è una meraviglia. Marte accompagna il dinamismo fisico, Venere, dalla metà del mese, ti regala una forma strepitosa. Il destino busserà al tuo, forse vedrai un amico sotto una luce nuova o incontrerai una persona in viaggio

SCORPIONE A luglio brilli come la stella più luminosa del firmamento. Relax e divertimento, conoscenze e sport, scoperte e sorprese: vacanze da godere sino in fondo. Il tuo sguardo profondo e bruciante scandaglia il cuore di chi ti interessa.

GEMELLI Agosto è ricco di doni per te. Hai la battuta sempre pronta, risplendi di luce propria, sei in ottima forma e di ottimo umore. Venere e Marte ti offrono simpatia, sensibilità, tanti amici, il gusto di avventurarti in situazioni sorprendenti. La passione ti travolge come un fiume in piena ad agosto. CANCRO A luglio sei in pieno accordo con te stesso e con chi ti circonda. Benessere interiore e bellezza fisica collaborano per renderti il più desiderato del reame. Piccanti sorprese in viaggio. La notte? Sempre troppo piccola: party, inviti e cenette galanti a gogò. In vista una cotta memorabile. LEONE Agosto ti incorona Re del divertimento e del fascino. L’audience non ti manca: amici, parenti, aspiranti partner e coniugi ufficiali, pendono tutti dalle tue labbra. Hai tante energie fisiche, la voglia di curare il tuo aspetto esteriore, di conoscere gente, di flirtare e di sentirti adorato. VERGINE Luglio ti vede protagonista. Venere e Marte accendono simpatia, divertimento, fascino. Una sorpresa ti aspetta: può essere un piccolo affare, la conoscenza di una persona importante, una scoperta in grado di rivoluzionare le tue abitudini. Se la tua fiducia nell’amore è incrinata, non temere,Venere ha in serbo una dolce sorpresa.

Impag_NEW_LUGLIO.indd 30

2

H

SAGITTARIO Sei inarrestabile! Giove e Urano ti fanno sospirare mete esotiche, vacanze avventurose, posti inesplorati. Luoghi distanti o meno, ad agosto puoi avere tutto quello che desideri: le stelle ci aggiungono un tocco malizioso di eros, difficile vederti rimanere poltrire a casa ad agosto. La sorpresa è una conoscenza gradevolissima! CAPRICORNO A Luglio lasciati sorprendere da un imprevisto. Venere e Marte garantiscono per fascino, sex appeal, disponibilità e la capacità di cogliere le occasioni al volo. Vacanze all’insegna della sorpresa e del piacere, della voglia di vivere e del divertimento. Tanto eros Made in Marte, c’è un solo termine per definire luglio, ed è sensualitè e passione. ACQUARIO Hai un poker di Assi ad agosto tra le mani; Venere, Marte, Giove e Urano ti raccontano di una vacanza da incorniciare. Ad agosto, fioriscono gli amori, le amicizie, i flirt e il tuo fascino. peri di vivere notti mondane? Richiesta accettata: hai tutti i crediti stellari che vuoi! PESCI Venere ti incoraggia a coltivare con maggiore attenzione i rapporti affettivi trascurati per gli impegni. Sogni da tempo un’avventura romantica, una passione da hard-core, un bacio da film? Plutone è il regista occulto di una trama degna di Hollywood.

16/07/10 15:48


COVER.pdf

C

M

Y

CM

MY

CY

CMY

K

4

16/07/10

16:16


COVER.pdf

C

M

Y

CM

MY

CY

CMY

K

2

16/07/10

16:16


newservice_luglio_agosto