Page 1

L’Assessore ai Lavori Pubblici Edilizia Pubblica Infrastrutture Manutenzione ordinaria e straordinaria, Sig.ra Simonetta Lorusso, relaziona:

Il programma delle OO.PP. nel prossimo triennio prevede interventi per complessivi € 270.954.244,81

nell’esercizio 2009

€ 687.301.941,50

nell’esercizio 2010

€ 250.005.405,94

nell’esercizio 2011

Nell’anno 2009 le fonti di finanziamento sono ripartite in Entrate aventi destinazione vincolata per legge per

€ 139.273.089,77

Entrate acquisite mediante contrazione di mutuo per

€ 33.325.299,24

Entrate acquisite mediante apporti del capitale privato per

€ 73.877.364,46

Altro per

€ 24.478.491,34

TOTALE

€ 270.954.244,81

Gentili Consiglieri, tra le massime priorità dell’Amministrazione, in ossequio al dettato normativo di cui all’art. 128 del D.Lgs. 163/06, come ogni anno sono inseriti gli interventi per la manutenzione straordinaria di tutto il patrimonio comunale, finanziati per il corrente esercizio per un totale di € 20232000. ….

Anche nell’attuale Piano delle OO.PP. continua l’impegno di questa Amministrazione per la riqualificazione di piazze, giardini e piazze-giardini come luogo di incontro e di restituzione all’uso pubblico dei quartieri di aree fruibili dai cittadini. Con gli interventi inseriti nel piano sono oltre 30 le aree riqualificate in tutti i quartieri della città. Tra questi, 1


da attuare nel 2009, la riqualificazione di piazza Carabellese al q.re Madonnella finanziata per € 486.000,00, la realizzazione di nuovi giardini e spazi di aggregazione nell’area “Lascito Garofalo” a Palese per € 782.000 e nell’area tra via D.Bosco e via De Bernardis al quartiere Libertà per € 1.180.000, la sistemazione a verde attrezzato al “Villaggio del Lavoratore”, la riqualificazione della piazzetta di viale Unità di Italia con un finanziamento di € 300.000 e del giardino di Papa Pio XII per € 100.000, nonché la risistemazione della Pineta di San Francesco insieme al campo sportivo con un finanziamento di € 900.000,00 ed infine l’incremento di alberature e verde cittadino; oltre alla piazza di Santa Maria del Campo in Ceglie i cui lavori stanno per andare in gara.

In questi cinque anni le politiche abitative sono state al centro degli obiettivi di quest’Amministrazione, sicchè anche per quest’anno è notevole l' attenzione prestata per la realizzazione di interventi destinati ad edilizia residenziale pubblica; non si possono a tal proposito non menzionare gli 82 alloggi finanziati con fondi regionali per € 8.500.000 nei quartieri di Bari/Carbonara – Stanic – Enziteto ed i 57 alloggi da destinare a portatori di handicap anziani e famiglie sfrattate, finanziati con fondi ministeriali – regionali e comunali per un totale di € 5.064.560, nelle aree di Ceglie e San Paolo.

A Iapigia nelle zone B2 (via Lapira e Pineta di San Luca) e la zona 1179 (tra via Peucetia e via Caduti Partigiani) è in fase di approvazione il progetto

definitivo per

interventi di edilizia sperimentale del costo di 18 milioni di euro ,finanziato con fondi ministeriali comunali e regionali che consentira' di riqualificare oltre agli immobili, la Pineta di San Luca ,il nuovo parco vicino alla scuola Verga, strade ,marciapiedi ,pubblica

2


illuminazione ,fogna bianca con un sistema di riutilizzo delle acque piovane per irrigare il verde e elementi di arredo urbano.

Importante sara' l'apporto che daranno i PIRP di Iapigia e San Marcello per riqualificare due importanti aree della citta' con investimenti pubblico -privati che supereranno i 150 milioni di euro e consentiranno, oltre l'obbiettivo primario di rigenerazione degli immobili IACP, anche interventi su strade marciapiedi fogne pubblica illuminazione e riqualificazione di aree da sempre abbandonate.

Sempre in tema di riqualificazione, uno degli esempi più importanti è quello che riguarda il quartiere San Girolamo – Fesca. Il Comune la Regione Puglia e lo IACP hanno sottoscritto un Accordo di Programma,che grazie anche al coinvolgimento dei privati,consentira' la costruzione di 218 alloggi di edilizia pubblica e 312 alloggi privati. Il Comune impiegherà più di 7 milioni di € per costruire al fogna bianca a servizio del q.re, realizzare nuovi impianti di pubblica illuminazione e risolvere il problema della viabilità nelle via San Girolamo, Vito Fano, Viviani, Grimaldi e Corrado. Per completare è stato bandito un pubblico concorso per la riqualificazione del lungomare. Sono stati selezionati dieci progettisti ed entro fine maggio la Commissione proclamerà il vincitore. Il costo complessivo dell’opera è stimato 18 milioni di €. Per realizzare questo intervento, che valorizzerà ben 2 Km. di litorale attrezzandoli per la balneazione e il tempo libero, il Comune intende avvalersi dei Fondi Europei 2007 – 2013. Nel 2009 e' inserito altresi' il progetto per il Centro Sociale a Via San Girolamo,per favorire l'integrazione sociale dei giovani del quartiere, finanziato per 850000 euro.

3


Sempre in tema di concorsi di progettazzione,quale strumenti di qualita' delle opere, la commissione ministeriale ha dato parere favorevole al progetto preliminare di via Sparano. I progettisti appronteranno il definitivo entro pochi mesi . Via Sparano asse portante del centro cittadino, negli anni ha avuto sempre interventi tampone, che non hanno mai ridato dignita' alla strada che nell'ottocento aveva una sua peculiarita' ,la speculazione del dopoguerra ha cambiato in parte la sua connotazione ,oggi con un intervento studiato si potra' ridare valenza anche a queste trasformazioni e con la previsione delle prime aree pedonali di via putignani e via calefati tra via argiro e via andrea da bari avviare il primo blocco di pedonalizzazzioni del centro murattiano.

Importanti sono altresì gli interventi di risanamento delle lame e di mitigazione del rischio idraulico , resisi maggiormente urgenti dopo l’alluvione del 2005, essi trovano ampi spazi di finanziamento nelle linee guida dettate dalla Regione Puglia nella sua programmazzione.

In corso di realizzazione è, infatti, il ripristino del tratto di argine del torrente Picone in corrispondenza della ex Cava di Maso, per un importo di € 2.900.000 finanziato con fondi della protezione civile. Invece, in fase di progettazione sono il consolidamento della parete nord della ex Cava di Maso da € 6.700.000 per il quale è stato redatto il progetto definitivo che è alla valutazione degli organi competenti, e l’intervento di ripristino e pulizia del canale Picone nel tratto compreso fra la ex Cava di Maso e l’innesto con Lama Badessa, finanziato con fondi

4


regionali per € 1.500.000, il cui progetto definitivo è in corso di approvazione da parte dell’Amministrazione comunale. Inoltre, con un intervento di 3500000 di euro ,finanziato dalla Regione, si provvederà alla risistemazione idraulica del canale Valenzano a valle della tangenziale, per cui si stanno valutando gli aspetti giuridici dell’intervento trattandosi di aree private. Sono programmati, infine, gli altri interventi finalizzati alla bonifica e al risanamento dei restanti canali artificiali e torrenti naturali, tutti inseriti nel primo programma stralcio del Piano Strategico “Metropoli Terra di Bari”, finanziabile con i fondi FERS, attualmente all’attenzione della Regione.

Ugualmente importanti sono gli interventi di bonifica delle aree comunali; oltre alla Fibronit e a Torre Quetta, quello dell’ex Gasometro è stato l’altro obiettivo da raggiungere; dopo la variante urbanistica, che ha destinato l'area a verde , si è provveduto a redigere il relativo progetto, finanziato dalla Regione con 10.000.000 di €, che è andato in gara di appalto ed è stato aggiudicato in via definitiva, e che a breve sarà cantierizzato.

Nel 2009 è stata sottoscritta la convenzione con l’ARPA per l’analisi dei fondali e a breve partiranno le caratterizzazioni di tutti i porti cittadini con una spesa di € 150.000. Con i fondi avuti dalla Regione Puglia, pari ad € 1.670.000,00, si provvederà al dragaggio dei porti di Torre a Mare e Santo Spirito, secondo le previsioni della caratterizzazione.

Quanto all’impegno profuso per le esigenze scolastiche va menzionato il progetto per la realizzazione dell’asilo nido tra via Turati via Amendola e la III mediana bis, la costruzione di 6 aule nella zona 167 di Palese, comportanti un esborso economico 5


complessivo di € 2.750.000, il completamento del polivalente di Loseto per cui è in corso la progettazione, nonché la costruzione della scuola materna ed elementare al “Villaggio del Lavoratore” nel q.re Stanic, quest’ultima inserita nella più ampia riqualificazione dell’intera area con la previsione di realizzazione anche di una zona a verde attrezzato e di una strada di collegamento alla scuola medesima, comportanti un impegno economico complessivo di € 2.800.000,00 circa.

Per quanto riguarda i mercati sono in corso i lavori per il mercato settimanale di Carbonara e del San Paolo e lo spostamento del mercato di via Montegrappa sul suolo ex Palmiotto; per continuare in quest’opera è in fase di aggiudicazione definitiva la progettazione per il mercato di via Pitagora,ed in via di approvazione il progetto preliminare per la piazza mercatale di via Udine a Santo Spirtito,mentre sono programmati 900000 per l'adeguamento dei mercati giornalieri di San Girolamo Corso Mazzini e di Santo Spirito . E' altresi' in atto una trattativa con la Regione Puglia per lo spostamento del mercato di Via Nizza nell'area ex Peroni di Via Amendola.

Capitolo considerevole è la riqualificazione della ex Caserma Rossani con un intervento nel 2009 di € 3.000.000 per il restauro della palazzina centrale da destinare in via temporanea a sede circoscrizionale, a parte gli ulteriori 10.000.000 di € finanziati dallo Stato che rientreranno nel contributo pubblico del project financing in via di studio e finalizzato alla realizzazione dell’intera opera.

6


Un attenzione particolare va' altresi' rivolta ai progetti finanziati con capitale privato per il miglioramento dell’efficienza energetica e sostenibilità ambientale con l’installazione di sistemi di generazione di energia elettrica da fonte fotovoltaica negli edifici scolastici del Comune, e la concessione per la realizzazione di un sistema fotovoltaico per la produzione di energia elettrica a servizio delle strutture sportive comunali per complessivi € 63.400.000 circa.

Un altro capitolo importante del Piano Triennale è quello dedicato alla viabilità. Oltre alla strada di via Gorizia, per cui in questi giorni si avvieranno le procedure di appalto, alla già citata viabilità del Villaggio del Lavoratore e a tutta la viabilità interna del q.re San Girolamo, necessaria alla sua riqualificazione e' in fase di ultimazione il progetto esecutivo di Via Ferranini La grava,inoltre sono all’attenzione del Consiglio e mi auguro possano essere approvate prima della fine del mandato, la realizzazione dell’asse di penetrazione a nord/ovest di Carbonara e la realizzazione di via Livatino, mentre è già finanziata ed andrà in gara entro l’anno la sistemazione e l’allargamento di via Alberotanza e via Calvani. Importanti interventi inerenti la viabilità hanno subito un rallentamento dovuto all’iter espropriativo, pertanto con un emendamento sono stati spostati all’anno 2010; questi interventi sono l’allargamento di via Amendola e di via Caposcardicchio nonché la c.d. Circonvallazione di Carbonara, tutte opere finanziate nell’ambito del progetto SISABA.

7


Per il teatro Piccinni i progettisti incaricati stanno provvedendo a terminare il progetto esecutivo adeguandolo alle nuove norme, l'amministrazione ha previsto l'appalto entro il 2009, attuandolo per stralci funzionali.

Per ultimo, una menzione particolare va' fatta al Piano Strategico Metropolitano Terra di Bari, che si ritiene un utile strumento di programmazione a medio/lungo termine al quale il Programma triennale OO.PP. non può non fare riferimento, nell’obiettivo del raggiungimento della visione metropolitana anche nell’ambito della realizzazione delle opere pubbliche nella vasta area “Metropoli Terra di Bari”. A tal fine nel nostro programma triennale delle OO.PP., quale strumento di programmazione a più breve termine, sono stati inseriti gli interventi strategici - dai quali il suddetto piano triennale non può prescindere afferenti: 1) il paesaggio, con la previsione della demolizione di opere abusive nel tratto costiero a sud della città; 2) l’ambiente con la previsione: • della connessione delle emergenze della lama Picone • della bonifica lama Sinata, lama Montrone, lama San Giorgio, lama Giotta, lama Picone • del riordino della rete fognaria a S. Girolamo, S. Pasquale, S. Paolo, IV Circoscrizione e via B. Buozzi • della riqualificazione dell’area ex Fibronit

8


3) la cultura attraverso la realizzazione di un museo di arte contemporanea e parco urbano nell’area ex Verga e di laboratori di produzione artistica allo stadio della Vittoria; 4) la mobilità con la rotatoria Cotugno, il parcheggio interrato al Largo S. Chiara e il conseguente interramento del lungomare De Tullio; 5) l’assistenza recuperando 15 immobili confiscati alla mafia nel centro storico con la realizzazione di un centro ludico educativo per l’infanzia e una residenza polifunzionale per studenti. Gentili

Consiglieri,desidero

ringraziarvi

oltre

per

l'attenzione

prestatami,

principalmente per la fattiva e proficua collaborazione datami in questi cinque anni di comune ,duro, lavoro nell'interesse della citta'.

9


02/04/09 - comune di bari - relazione piano triennaleoopp 2009 2011  

relazione piano triennale OOPP

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you