Page 12

CONSORZIO EDILIZIO BOLOGNA Torino, via Tollegno 39

1973 Rif archivistico: DIST-Lsbc, Fondo Co.Ar., L500

Il progetto per il Consorzio Edilizio Bologna si inserisce nel Piano di Zona E8 del Piano per l’edilizia economica e popolare promosso attraverso la legge 167 del 1962 e finanziato dalla Gescal. Nello sviluppo del progetto l’obiettivo principale del Collettivo è contribuire attraverso il disegno urbanistico del Piano di zona alla riqualificazione della periferia degradata in cui lo stesso si inserisce, e portare alla realizzazione di organismi edilizi a basso costo di buona qualità, conformi alle esigenze di utilizzazione delle utenze. Il consorzio edilizio Bologna racchiude tutti gli elementi che divengono caratteristici della produzione architettonica del Collettivo in ambito urbanistico-residenziale: il ripensamento degli allineamenti edilizi, l’utilizzazione del piano terra per spazi collettivi di pertinenza, oltre che elemento di collegamento tra le diverse porzioni del lotto, la collocazione delle autorimesse in ambienti definiti, la cui sommità diviene spazio collettivo, la non gerarchizzazione dei fronti, la valorizzazione della struttura portante come elemento di ordine compositivo, realizzata attraverso processi d’industrializzazione edilizia, che consentono il contenimento dei del costo del bene casa, tema cardine del dibattito politico architettonico di quegli anni.

Citta dell'uomo  
Advertisement