Page 1

Andrea Alessandro Andrea Bertoletti Daniele Locci Ho un messaggio… I’ve a message… a cura di/curated by Cammie Y Colombo

7 Marzo– 19 Marzo 2014/7 March -19 March 2014 Villa Burba, Corso Europa, 291, Rho, Milano, Italia


In collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Rho, Milano/ In collaboration with the Department of Culture of the Municipality of Rho, Milan

con il contributo di/ with the

contribution of

Si Ringraziano/Acknowledgements Comune di Rho, Assessorato alla cultura Giuseppe Scarfone Holly Richardson Todd Kim Meroni Lorena Colzani Villa Burba, Rho, Milano Stefano Dattesi Progetto Grafico Eye Design Company Limited Hong Kong www.eyedesign.cc

Testi a cura di/Text by : Cammie Y Colombo, Holly Richardson Todd, Stefano Dattesi. Tutti i dritti reservati ©2014 / All rights reserved ©2014


Text of Holly Richardson Todd, Art Critic On Andrea Alessandro Combining news shots and other photographs, the autodidact joins the ranks of the many artists who have

surroundings to shift color from dark blues through reds to yellows as it writhes and spouts. If this

tapped the powerful images and methods of the media. Like the Dadaist pioneers who developed it after

creature is “Modifying Reality” as the title suggests, in another work a more muddied, dense vegetative

World War I, Alessandro uses photomontage as a means of social protest. In his Chronicle of the World

growth penetrating the space from the edge of the canvas, “Lives Outside Itself” by casting off its own

fragments of iconic front page photos are collaged into a kind of explosive Christmas tree of war horrors.

clusters of needles into its surroundings. “Distance” in a third work may describe the gap between two

Bristling with machine guns and tiny bombers, this “tree” is composed of famous images of victims,

suspended concentrations of marks, or, since they are situated near the top of the canvas, the expanse

refugees and prisoners from the Vietnam and later conflicts. Some of these recall classical Italo-Christian

below them. More transparent than other works, it is possible here to look through black and white spiky

art iconography of the Pieta or Madonna and Child. At the very top is the face of a smiling child giving the

surface patterns deep into the softly billowing nuclei of the two bodies, simple concentrations of the same

peace sign. This “star” is flanked by images of legendary assassinated world peace advocates and that of a

subtle blue hue making up the surrounding paler space. “Distance”, seen thus, perhaps refers to that

child soldier. At the base Mussolini and Hitler and a fleeing mother carrying her injured child are pushed

breach between thorny defensive outer shield and vulnerable core which prevents human beings from

aside and dwarfed by the large-scale central hands of a Catholic cleric clenching his crucifix chain in an

recognizing that they are all made of the same stuff.

inward and ineffectual gesture. It is out of this constellation that the horror above explodes. Although the work is digitally processed and printed on paper, the photo fragments appear to be hastily hand-cut and

On Daniele Locci

crudely pasted onto a blood spattered, shroud-like sheet, as if created in desperation by the victim subjects

Daniele Locci, seeks solutions to society’s predicaments far outside himself, turning to America. The myth

themselves on the front line.

of the land of the free continues to resonate highly with many Italians who regard the US more favorably than their fellow Europeans. In black and white woodcut views of striking American skylines, Locci

On Andrea Bertoletti

revives a medium used during the 1930s Depression to celebrate the soaring skyscraper as a symbol of

Hypocrisy and repression also trouble the graphic arts student, Andrea Bertoletti, but he grapples with

economic optimism and urban renewal. His cities are ones known for high quality of life and he highlights

them deep within the individual. Having made a name for himself in Milan in the realm of graffiti, a genre

special factors contributing to this: a sailboat and low clouds indicative of Boston’s exemplary harbor

revering self-image promotion, Bertoletti attempts to liberate a kind of primal “unmasked” self in recent

development and mid-Atlantic climate, or the undulating strip of treetops that make up the lakeside

canvases. Continuing to work with the spray can combined with acrylic paints, he explores methods of

cultural park at the foot of Chicago’s tall buildings. Retaining a hint of Art Deco stylization, the artist

freely and spontaneously recording momentary constellations of fluctuating sensations and emotions. In

intuitively unites discrete idiosyncratic silhouettes and facade patterns in continuous linear drawing

current works, clusters of sharp-edged spikes or coniferous needles created with a highly focusing spray

dominated by horizontals and verticals. The slight hand-made imperfection intrinsic to the woodcut

nozzle coalesce in spiny biomorphic forms that conjure up pulsing bits of lametta garland. These float in

medium introduces a balancing playful note to the geometric organization. It is a vision where sensitive

gaseous seas of shifting pale color etched by dripping rivulets and stains. One such organism erupts here

organization permits contented coexistence and the flourishing of individuality and audacious creativity

and there with forceful sprays of white light in all directions, seemingly causing its amorphous

on a vast scale.


Testo di Holly Richardson Todd, Critico D’arte Su Andrea Alessandro Attraverso la combinazione di notizie, scatti e altre fotografie , l' autodidatta si unisce alla schiera dei tanti artisti che hanno sfruttato le immagini potenti e i metodi dei media . Come i pionieri dadaisti che l’hanno sviluppati dopo la prima guerra mondiale , Alessandro usa il fotomontaggio come mezzo di protesta sociale . Nella sua “Cronaca del mondo” dei frammenti iconici delle foto della pagina di fronte sono assemblate in una sorta di esplosivo albero di Natale degli orrori della guerra . Irto di mitragliatrici e piccoli bombardieri , questo "albero" è composto di immagini famose delle vittime , dei profughi e prigionieri del Vietnam e di conflitti successivi. Alcuni di questi ricordano la classica italo - cristiana iconografia artistica della Pietà o della Madonna col Bambino . Nella parte superiore è il volto di un bambino sorridente che dà il segno di pace . Questa " stella " è affiancata da immagini di leggendari sostenitori della pace del mondo assassinati da quella di un bambino soldato . Alla base Mussolini e Hitler e una madre in fuga che porta il suo bambino ferito sono messi da parte e sminuiti dalle lancette centrali su larga scala di un religioso cattolico che stringe la catena del suo crocifisso in un gesto verso l'interno e inefficace . E’ fuori di questa costellazione , che l'orrore di cui sopra esplode . Anche se il lavoro è elaborato in digitale e stampato su carta , i frammenti delle foto sembrano essere frettolosamente tagliati a mano e grossolanamente incollati su uno schizzo di sangue , simile a un sudario, come se fossero create nella disperazione delle vittime che si espongono in prima linea.

Su Andrea Bertoletti L'ipocrisia e la repressione creano problemi anche allo studente di arti grafiche , Andrea Bertoletti , ma lui alle prese con loro penetra in profondità all'interno dell'individuo. Dopo essersi fatto un nome a Milano nel campo dei graffiti, un genere che ha favorito la promozione della propria immagine, Bertoletti tenta di liberare una sorta di primordiale sé " smascherato " in queste ultime tele . Continuando a lavorare con la bomboletta combinata con i colori acrilici , egli esplora metodi per registrare liberamente e spontaneamente costellazioni momentanee di sensazioni fluttuanti di emozioni . Nelle opere attuali , gruppi di punte taglienti o aghi di conifere creati con un ugello di spruzzo altamente messo a fuoco si fondono in forme biomorfe spinose che evocano il pulsare di pezzi di ghirlanda di lame. Questi galleggiano in mari gassosi di colore pallido colpito da rivoli che gocciolano e da macchie . Un tale

organismo esplode qua e là con spruzzi forti di luce bianca che va in tutte le direzioni , apparentemente obbligando lo spazio circostante amorfo a spostare il colore dal blu scuro attraverso i rossi ai fino gialli come se esso si contorce ed esce fuori. Se questa creatura è "Modificare la realtà", come suggerisce il titolo, in un'altra opera una più confusa, denso crescita vegetativa che penetra lo spazio dal bordo della tela, "Vivere al di fuori di sé stessi" liberando i propri ammassi di aghi nel suo ambiente. "Distanza": in un terzo lavoro può descrivere il divario tra due concentrazioni sospese di segni, o, dal momento che sono situati vicino alla parte superiore della tela, la distesa sotto di loro. Più trasparente di altre opere, qui è possibile guardare attraverso modelli di superficie appuntiti in bianco e nero nella profondità dei nuclei dolcemente fluttuanti dei due corpi, semplici concentrazioni della stessa tonalità blu chiara che rendono lo spazio circostante più pallido. "Distanza", visto così, forse si riferisce a quella frattura tra lo spinoso schermo esterno difensivo e il nucleo vulnerabile che impedisce agli esseri umani di riconoscere che essi sono tutti fatti della stessa pasta.

Su Daniele Locci Daniele Locci , cerca soluzioni a situazioni difficili della società lontano, fuori di sé, girando in America . Il mito della terra della libertà continua a risuonare fortemente insieme a molti italiani che considerano gli Stati Uniti più favorevolmente rispetto ai loro concittadini europei . Nelle vedute in bianco e nero xilografia degli splendidi skyline americani , Locci fa rivivere un mezzo utilizzato nel corso degli anni 30 della Depressione per celebrare il grattacielo che si staglia in alto come simbolo di ottimismo economico e di rinnovamento urbano . Le sue città sono quelle note per l'alta qualità della vita ed egli mette in evidenza i fattori speciali che contribuiscono a questo : una barca a vela e le nuvole basse indicativi dello sviluppo esemplare del porto di Boston e del clima medio-atlantico, oppure la striscia ondulata delle cime degli alberi che compongono il parco culturale posto sul lungolago ai piedi degli edifici alti di Chicago . Mantenendo un pizzico della stilizzazione Art Deco, l'artista unisce intuitivamente discrete sagome idiosincratiche e modelli di facciata a un disegno lineare continuo dominato da linee orizzontali e verticali . La lieve imperfezione fatta a mano intrinseca al mezzo della xilografia introduce una nota giocosa di bilanciamento per l'organizzazione geometrica . Si tratta di una visione in cui l'organizzazione sensibile permette una felice coesistenza e il fiorire di individualità e di audace creatività su vasta scala .


Viaggio nella Citta’ Moderna Stefano Dattesi, Giornalista

A Voyagae in the Modern City Stefano Dattesi, Journalist

Viaggio nella città moderna. E' arrivata in Villa Burba la grande mostra intitolata "I've a message" che,

A Voyage in the modern city . The exhibition " I've a message", being hosted at the Villa Burba, curated by

curata da Cammie Yuen e organizzata dall'Assessorato alla Cultura di Rho, è pronta a sorprendere e

Cammie Yuen and organized by the Culture Session of Rho Municipality, is ready to surprise and delight

deliziare i visitatori, permettendogli, inoltre, di compiere e vivere un grande viaggio all'interno della città

the visitors , allowing them also to fulfill and go through a marvelous trip inside the metropolitan city .

metropolitana. Tre artisti, tre stili e tre scopi: Andrea Bertoletti col suo astratto derivante dalla street art,

Three artists , three styles and three purposes : Andrea Bertoletti with his abstract paintings arising from

Andrea Alessandro con la digital art diretta conseguenza delle tecniche della grafica e Daniele Locci con

street art , Andrea Alessandro with digital art focusing on the use of graphics and Daniele Locci with his

la sua stampa d'arte. Grazie ad Andrea Bertoletti incontriamo l'anima della città. Dall'esperienza maturata

Xylography printmaking . Thanks to Andrea Bertoletti we can meet the soul of the city. Experience drawn

tra palazzoni e asfalto, sfociata poi nella street art, il giovane artista ha avviato una ricerca psicologica

between highrises and asphalt, which he gained from street art , the young artist has launched a

all'interno della società contemporanea. Una società che, come sostiene l'artista, indossa delle maschere,

psychological research within contemporary society in which the people, as claimed by the artist, wear

sinonimi e sintomi di contegni e atteggiamenti. Una maschera che però non deve portare la vita a essere

masks , synonyms and symptoms of demeanors and attitudes. A mask that should not bring life to be an

un eterno carnevale. Ma chi anima questa città? Lo spiega Andrea Alessandro grazie alla sua digital art.

eternal carnival. But who animates this city? Thanks to Andrea Alessandro’s digital art that explains

La grafica, per questo artista, è un ottimo mezzo di comunicazione che può diffondere un messaggio in

everything. The graphics for this artist is an excellent means of communication that can spread a message

vari modi. Ecco che allora finzioni, scandali, superficialità, violenza, povertà, diseguaglianze sociali,

in various ways. So then fiction , scandals, superficiality , violence, poverty , social inequality , racism ,

razzismo, guerra e arricchimenti derivanti dal business della droga vengono sbattuti davanti allo

war and drug abuse issues are thrown in front of the viewer. And everything turns into a provocation that

spettatore. E tutto ciò si trasforma in una provocazione che arriva dritta al visitatore, libera e senza filtri.

goes straight to the visitor , direct and without filters. Mood and characters fall into the large container of

Animo e protagonisti rientrano nel grande contenitore cittadino, un contenitore immortalato da Daniele

being a citizen , a container immortalized by Daniele Locci and his printmaking . The view of a skyline

Locci e dalla sua stampa d'arte. Il panorama di uno skyline risulta essere sempre unico e irripetibile, così

turns out to be always unique and unrepeatable, just as it is the man : singular and unique both in life and

come lo è l'uomo: singolare e unico sia nella vita che nell'arte. Partendo dalla fotografia Daniele Locci ci

in art . Starting from the photograph Daniele Locci gives us a play of light and shadow together with the

regala un gioco di luci e ombre unite al tratto essenziale, sintetico, lineare e geometrico uniti a uno sfondo

essential feature , synthetic, linear and geometric combined with a background that creates abstract forms

che genera forme astratte e interpretabili in diversi modi.

and can be interpreted in various ways.


Ciao ho un messaggio/Hello I’ve a message Cammie Y Colombo

Ho un messaggio… …..Con questa mostra voglio cercare di riflettere gli aspetti della nostra societa’ attraverso la provocazione che più di

Art and society are closely linked.

ogni altra cosa arriva in modo positivo o negativo alla gente. Siamo schiavi della finzione e dell’ingiustizia dove il

Three young visual artists from Milan using three different techniques, painting, woodcut xylography

buono paga ed il cattivo si fa strada. La religione, come la chiesa pensa di dettare legge ma ognuno si crea le proprie

and digital art, to communicate their thoughts through their works. “I’ve a message…” is the most direct

regole e il proprio modello da seguire. Esiste un giusto e sbagliato ma ad oggi niente ha più senso. Il modo migliore di

way to tell you what they are thinking which to a great extent reflects the mainstream thoughts of the

combattere è esprimere se stessi e battersi per i propri valori perché non c’è cosa più importante della libertà. E

contemporary time. Viewing these works I can see a young man who tries to safeguard and uphold the value of freedom by constantly provoking you with strong visual elements, one has no chance to escape but will be subtly

l’amore?? beh quello oggi è solo sesso, una realtà da scoprire bella quanto pericolosa. Ne siamo tutti attratti ma per qualche motivo ci dipingiamo tutti santi e casti. il sesso non è vergogna, anzi è piacere, amore e voglia di vivere. Tutto va preso però con le giuste misure; abbiamo un cervello perciò usiamolo…..

forced to confront his challenges. I see another youngster expressing his frustrations about being forced to conform to the society’s code of attitudes and norms. I see a young student who aspires to be free and unique by wandering among various skyline silhouettes of the land of opportunities and dreams. Right or wrong, don’t judge, open your heart and I sincerely invite you to reach out to read the minds of these young artists, somewhere in time we were all young and shared the same passion for our society…

Arte e società sono strettamente collegati. Tre giovani artisti visivi milanesi che usano tre tecniche diverse , pittura, xilografia e arte digitale per comunicare i loro pensieri attraverso le loro opere . " Ho un messaggio ... " è il modo più diretto per dirvi che cosa pensano, il che in gran parte riflette i pensieri principali del tempo contemporaneo . Visualizzando queste opere, vedo un giovane uomo che cerca di tutelare il valore della libertà provocando costantemente con forti elementi visivi ; nessuno ha alcuna possibilità di fuggire , ma sara’ sottilmente

I’ve a message… …..With this exhibition I want to try to approach the issues in our society through provocation that, the most important thing is to outreach to the viewers, whether in a positive or negative way. We are slaves of fiction and injustice where the good people suffer and the bad make their way. Religion, as the church thinks to dictate but everyone should create its own rules and follow its own way. There is right and wrong but to date nothing makes more sense. The best way to combat is to express ourselves and fight for our values because there is nothing more important than freedom. And love? Well nowadays that is almost equivalent to sex, the reality is, sex is beautiful and at the same time

costretto a confrontarsi con le sue sfide . Vedo un altro giovane che esprime la frustrazione di essere

dangerous. We are all attracted to but for some reason we paint us all holy and chaste. Sex is not shameful, indeed it is

costretto a conformarsi al codice di atteggiamenti e norme della società. Vedo un giovane studente che

the pleasure, love and desire for life. Everything must be taken, however, with the right measures, we have a brain so

aspira ad essere libero e unico girovagando tra i vari skyline della “terra delle opportunità e dei sogni “.

let's use it…..

Giusto o sbagliato , non giudicare , apri il tuo cuore e io sinceramente ti invito a cercare di leggere le menti di questi giovani artisti , da qualche parte nel tempo siamo stati tutti giovani e abbiamo condiviso la stessa passione per la nostra società…

Andrea Alessandro


Cronaca del Mondo, Stampa su Carta, 70x50cm, P.A., 2013 Chronic of the World, Digital Print on Paper, 70x50cm, A/P, 2013

La Sacra Sindone, Stampa su Carta, 23x50cm, P.A., 2013 The Holy Shroud, Digital Print on Paper, 23x50cm, A/P, 2013


Wall of Music, Stampa su Carta, 12x24cm, P.A., 2013 Wall of Music, Digital Print on Paper, 12x24cm, A/P, 2013

Hooker Street, Stampa su Carta, 21x30cm, P.A., 2013 Hooker Street, Digital Print on Paper, 21x30cm, A/P, 2013


IL Buono, pagine 1 e 2 del “IL BUONO, IL BRUTTO, IL CATTIVO E LA MIGNOTTA”, Stampa su Carta, 18x18cm ciascuna, P.A., 2013 The Good, page 1 and 2 of “The Good, The Ugly, The Bad and The Whore”, Digital Print on Paper, 18x18cm each , A/P, 2013

Ti Piace La Mia Pistola?, Stampa su Tela, 50x50cm, 2014 You Like My Gun?, Digital Print on Canvas, 50x50cm, 2014


Ho un messaggio… …… abbiamo bisogno di vivere in una comunità e il vivere in una comunità ci porta qualche volta ad avere atteggiamenti che non ci appartengono per farci credere quello che non siamo… partendo da una frase di F. de L. Rochefocauld, di più di tre secoli fa ma attualissima nel contenuto, Andrea Bertoletti avvia una ricerca psicologica nella società contemporanea - In ogni situazione ciascuno assume un contegno e un atteggiamento esterno per sembrare come vuole che lo si creda. Perciò si può dire che il mondo è composto soltanto da maschere…. In breve, INDOSSIAMO UNA MASCHERA SEMPRE E COMUNQUE, l’importante, come molto spesso accade è non trasformare la vita in un eterno Carnevale!....

I’ve a message… ……we need to live in a community that leads us sometimes to have attitudes that do not belong to us , that makes us believe we are not we are... from a sentence of F. L. de Rochefocauld , more than three centuries ago but very current in the content that triggers me to a psychological research in our contemporary society….. In every situation, one takes a demeanor and attitude to disguise in the way he wants you to believe . Therefore we can say that the world is composed only of masks .... In short, WE ALWAYS WEAR OUR MASKS HOWEVER, the most important, as very often happens , is not transforming life into an eternal Carnival ! ……

Andrea Bertoletti

Modificare la Realta’, Spray e Acrilico su Tela, 100x100cm, 2013 Modify the Reality, Spray & Acrylic on Canvas, 100x100cm, 2013


Distanze, Spray e Acrilico su Tela, 100x100cm, 2013 Distance, Spray & Acrylic on Canvas, 100x100cm, 2013

Vivere al di fuori di se stessi, Spray e Acrilico su Tela, 100x176cm, 2013 Live Outside of Themselves, Spray & Acrylic on Canvas, 100x176cm, 2013


Idea, Acrilico su Tela, 100x100cm, 2013 Idea, Acrylic on Canvas, 100x100cm, 2013

Rinascita, Spray e Acrilico su Tela, 100x180cm, 2013 Rebirth, Spray & Acrylic on Canvas, 100x180cm, 2013


Ho un messaggio… ….. Mettendo particolarmente in evidenza lo skyline di diverse città, ho voluto rappresentare la mia visione dei panorami metropolitani. Cerco di trasmetterne l’unicità servendomi non solo del gioco di luci ed ombre che delinea le diverse forme di grattacieli e palazzi, ma anche utilizzando un tratto particolarmente essenziale, sintetico e al tempo stesso lineare e quasi geometrico.

“Così come ogni skyline risulta essere unico ed irripetibile, allo stesso modo ognuno di noi, ogni individuo, dev’essere in grado di far emergere la propria singolarità e la propria unicità, nell’arte così come nella vita…..

I’ve a message… ……Putting particularly highlights on the skyline of several cities, I want to represent my vision of urban landscapes. I try to convey these unique images not only by playing with light and shadow that outline the different forms of skyscrapers and buildings , but also using a particularly essential , concise and at the same time almost linear and geometric lines.

Just as every skyline turns out to be unique and unrepeatable, just as each of us, every individual must be able to bring out his own individuality and uniqueness, in art as in life…..

Tramonto Capovolto, Spray e Acrilico su Tela, 180x230cm, 2013 Sunset Upside down, Spray & Acrylic on Canvas, 180x230cm, 2013

Daniele Locci


Minneapolis, Xilografia, 50x70cm, P.A., 2013 Minneapolis, WoodCut Xylography, 50x70cm, A/P, 2013

New York, Xilografia, 50x70cm, P.A., 2012 New York, WoodCut Xylography, 50x70cm, A/P, 2012


Chicago, Xilografia, 50x70cm, P.A., 2013 Chicago, WoodCut Xylography, 50x70cm, A/P, 2013

Seattle and Mount, Xilografia, 50x70cm, P.A., 2012 Seattle and Mount, WoodCut Xylography, 50x70cm, A/P, 2012


Boston, Xilografia, 50x70cm, P.A., 2013 Boston, WoodCut Xylography, 50x70cm, A/P, 2013

Tribute to Twin Towers, Xilografia, 50x70cm, P.A., 2012 Tribute to Twin Towers, WoodCut Xylography, 50x70cm, A/P, 2012


Biografia

Andrea Alessandro (Milano, 1991)

Anno 1991 nasce Andrea. è percebile sotto ogni aspetto l'influenza della cultura pop,

Andrea was born in 1991. Like most youngsters of his time he is influenced by pop culture, mass media

dei mass media e della pubblicità. La grafica diventa lo sfondo sociale in cui viviamo;

advertising and publicity. Graphics become the social background in which we live ; allusion , provocation and

allusione, provocazione e apparenza ne caratterizzano gli aspetti predominanti.

appearance characterize the predominant aspects.

C'è una chiara allusione al sesso, alla corruzione, alla religione e alla guerra ma non

There is a clear allusion to sex, corruption , religion and war, but there is the intention of bringing a form of art

manca l'intento di portare una forma d'arte come la grafica che cresce di pari passo

such as digital graphics that grows hand in hand with innovation, not to be frame for, but to be the main

con l'innovazione, ad essere non una cornice ma il soggetto principale del quadro.

subject of the picture.

C'è un continuo riferimento ai layout dei magazine , un utilizzo di font semplici ma

Many of his works are created and expressed in the layout of a magazine, using simple fonts but aesthetically

esteticamenti eleganti e funzionali, la ripresa di immagini di illustri fotografi in voga in questo periodo ma

elegant and functional, and taking pictures from famous photographers which are currently in vogue. Above

sopratutto c'è la volontà di provocare, di attirare l'attenzione, di incuriosire chi guarda e di sintetizzare un

all the desire is to provoke, to attract attention, to intrigue the viewer and to synthesize a small concept

piccolo concetto: bene o male l'importante è che se ne parli. Creare un prodotto esteticamente bello è

whether good or bad it is important that we talk about it. The artist believes that to create an aesthetically

fondamentale ma farlo durare nel tempo è la cosa più difficile

pleasing work is crucial but to make it last over time and make an impact is the hardest thing.

Andrea Alessandro vive e lavora a Milano.

Andrea Alessandro lives and works in Milan. Contatto/Contact: email - andreale76@hotmail.it


Biografia

Andrea Bertoletti (Milano, 1991)

Da sempre appassionato di disegno decide di iscriversi al liceo artistico ed infine al corso di grafica d’arte dell’Accademia di belle Arti di Brera . Fondamentale all’inizio della sua carriera artistica è stato l’avvicinamento al mondo dell’ Hip-Hop, e di conseguenza ai murales. Percio’ dalle sue opere d’arte ritroviamo spesso materiali più legati all’industria che all’arte, legni e supporti metallici di recupero, smalti, catrame,

Mostre Importanti / Major Exhibitions 2013 2012

spray, stucchi, resine. L’esigenza di trasferire i propri lavori dal muro alla tela deriva dalla voglia di conservare determinati momenti e situazioni che lo spingono a dipingere, come fossero delle fotografie degli stati d’animo, i quali traspaiono facilmente dai gesti e dai colori usati. L’atto di dipingere non è più una liberazione ma diventa una cattura, tutto ciò che in quel momento passa per la mente si trasforma in gesto della mano, una sorta di scrittura automatica. Ad oggi Andrea Bertoletti vive a Milano dove studia e lavora.

2010 2008

Lo Spirito della Parola – Centro Tian Qi - Milano Arte astratta ed informale a Udine - Arttime Gallery - Udine  "Il Terzo paradiso-REBIRTH DAY "di Michelangelo Pistoletto- Milano - Firenze “New Place. New Phase ” - Neuberg ArtSpace Gallery - Hong Kong  Mostra personale Berto191 "Quadri in Rhosa"- Rho, Milano Artquake " Il sussulto dell'arte" - Reggio Emilia  X l'universo invisibile - ex chiesa di S.Carpoforo Milano Zerostigmata Benefict collective – Napoli Arte e Psiche – Villa Burba, Rho, Milano

Contatto/Contact: www.andreabertoletti.jimdo.com/ email - infoberto191@gmail.com Andrea has always loved drawing and decided to enroll in art school and finally is studying graphic arts at the Academy of Fine Arts of Brera in Milan. At the beginning of his painting career he was attracted to the world of '”Hip- Hop” and consequently to painting on the walls as a graffiti artist. For this reason we often find in his work materials that are from the street, “industrial driven” like wood and metal support , enamel , tar, spray , fillers and resins. The need to transfer the works from the walls to canvas comes from his desire to preserve certain moments and situations, and that motivates him to paint, as if the photographs of moods, translate easily by the paint strokes and colors used . The act of painting is no longer a liberation , it becomes captive everything that in that moment comes to mind is transformed from the painting action into images , a kind of “automatic writing”. Andrea Bertoletti lives in Milan where he studies and works.


Biografia

Daniele Locci (Milano, 1992)

Fin da bambino Daniele e’ fortemente affascinato dal mondo del disegno, della pittura e dell’arte in generale. Cosi crescendo, una volta finite le scuole medie, ha deciso di seguire la sua passione frequentando il Liceo Artistico di Busto Arsizio Paolo Candiani e scegliendo a partire dal terzo anno di studi, l’indirizzo Grafico-Visivo. Si e’ diplomato

Mostre Importanti / Major Exhibitions 2013

nell’anno scolastico 2010-2011. 2012 Attualmente, sta proseguendo il suo percorso di formazione artistica iscrivendomi all’Accademia di Belle Arti di Brera e seguendo il corso “Grafica d’Arte” con la professoressa Angelini Alessandra. Daniele Locci vive a Milano dove studia e lavora. Since childhood Daniele has been strongly fascinated by the world of design, painting and art in general. With his determination to engage himself in the area of art studies, once he finished middle school, he decided to follow his passion by attending the Art School of Busto Arsizio Paul Candiani and choosing from the third year of study to focus on visual arts and graphics. He graduated in the school year 2010-2011. Currently, He is exploring the further development of artistic education by enrolling in the Academy of Fine Arts of Brera in Milan, major in " Graphic Art " under the guidance of Professor Alessandra Angelini . Daniele Locci lives, studies and works in Milan.

“La filosofia delle stelle” curato da Fortunato D’Amico, Milano - Canavese Shu Club Esposizone Stampe – Milano Bereguardo Esposizione Stampe al Castello – Fiera di San Zeno “Il Terzo paradiso-REBIRTH DAY "di Michelangelo Pistoletto- Milano – Firenze “La città interculturale” , la casa delle culture del mondo- Milano

Contatto/Contact: www.danielelocci.it / email - info@danielelocci.it


Il punto di vista degli artisti non rappresenta quello del curatore e il collaboratori alla stesura dei testi/ The artists’ point of view does not represent those of the curator and text contributors"

Catalogo "Ho un Messaggio"  

Catalogo realizzato in occasione per la mostra "Ho un Messaggio", 7 Marzo - 19 Marzo 2014, di Andrea Alessandro, Andrea Bertoletti e Daniel...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you