Issuu on Google+


PROFUMO DI VINO Il profumo del vino è l’odore della terra in cui nasco e rinasco ogni volta che ci torno. Il sapore del vino mi accompagna e non mi lascia fa parte della vita come il respiro mi fa cantare l’anima mi fa sentire vicino alla gente mi fa amare più forte. Il vino è nella radice del mio corpo in movimento è la sorgente delle note che si aggrappano alla melodia è l’ebbrezza che ti fa sentire di dove sei in mezzo ai campi di ogni paese. È vino quello che è vivo. (Gianna Nannini)


STORIA AN HISTORICAL OVERVIEW


LA CERTOSA DI BELRIGUARDO


The Belriguardo Charterhouse stands high on the hills surrounding Siena, some

La Certosa di Belriguardo sorge sulle colline senesi, a circa 7 km dal centro della città.

7 kilometres (4½ miles) from city centre. The site ideally fits into the breath-taking

Il contesto è di una bellezza tipicamente toscana: un territorio dove vite e ulivo si

Tuscan landscape, where vines and olive trees joyfully take turns in an array of colours

alternano nel gioco di colori e atmosfere che caratterizzano questa terra tradizionalmente

and sceneries sharply marking out this land ideally suited for vine-growing.

chiamata alla produzione vinicola.

The winery, stretching over some 75 (160 acres) hectares, of which only 8 hectares

L’azienda agricola (circa 75 ettari di cui 8 coltivati a vite) è situata nella zona del

(17 acres) are planted with vineyards, is located in the middle of the Chianti region

Chianti delle Colline Senesi, dove il vitigno sangiovese riveste un ruolo di indiscusso

over the Sienese hills. Here the Sangiovese vine holds centre role as the undisputed

protagonista. L’edificio storico della Certosa (iniziata intorno al 1340 e completata

top variety. The charterhouse’s historical building (its construction got under way

nel 1347) è impreziosito da un filare di cipressi e si trova all’entrata della tenuta sul

in 1340 and was completed in 1347) is graced with a double cypress row and stands

versante che dà verso Siena.

at the very entrance to the farm on a slope overlooking Siena. The first twelve

I primi dodici monaci si insediarono a Belriguardo a partire dal 1348, come testimonia

monks settled in at Belriguardo (Italian for “beautiful view”) as early as 1348, as

la Bolla papale inviata da Clemente VI quell’anno da Avignone al vescovo di Siena.

can be ascertained from a papal bull dispatched that year to the Bishop of Siena by

Risalgono invece alla fine del secolo XVI i registri della Cantina che testimoniano

Pope Clement the Sixth from his exile in Avignon, France.

l’esistenza di una “pergola a braccialetto” e di un’abbondante e pregiata produzione

The recordings in the cellar’s registers instead date back to the beginning of the

di vino venduto sul mercato di Siena. Si ha prova scritta dell’esistenza di tipologie

Sixteenth century and vouch for the existence of a “bangle bower” with a plentiful and

come “Moscatello”, “Rosso” e “Bianco di Clausura”; queste antiche denominazioni,

much valued production of wine sold on the Sienese market. There is written evidence

originariamente attribuite ai vini prodotti dai monaci, sono state in parte riprese per

of such varieties as “Muscatel”, “Red” and “Cloister White”.

sottolineare lo stretto legame tra la produzione attuale e quella antica.


These time-hallowed names, first given to the wines made by the monks, have been

Il carattere forte e sicuro dei nostri vini, i loro profumi complessi, la struttura robusta ed

in part revived to underscore the close link between the Charterhouse’s present and

elegante, il corpo che consente un consumo pronto, ma denota al contempo resistenza

past production. The strong, self-asserting character of these wines, their composite

alla conservazione e all’invecchiamento, sono dunque elementi da attribuirsi anche alle

scents, their robust and smart structure, their rich body allowing instant use and

eccellenti proprietĂ  del territorio su cui sorge la Certosa di Belriguardo.

yet retaining all its persistence throughout conservation and ageing, are all-across features which can be led back to the outstanding quality of the terrain, home to the Belriguardo Charterhouse.


LA PRODUZIONE MAKING THE WINE


Wine-making has been Gianna Nannini’s life-long passion. She involved superbly

Il vino è da sempre una passione di Gianna Nannini che, rivolgendosi a vinificatori

qualified wine-makers, first and foremost Renzo Cotarella, a leading wine-expert.

esperti e qualificati, primo fra tutti l’enologo Renzo Cotarella, ha fatto sì che la Certosa

This made it possible for the Belriguardo Charterhouse to soon stand out from a host

di Belriguardo venisse annoverata tra le aziende agricole più interessanti della zona.

of renowned wine-producing farms from the same area. After reaping widespread

Dopo aver raccolto consensi all’estero, Gianna Nannini si affaccia adesso sul palcoscenico

success abroad, Gianna Nannini is now making her grand entrée on the Italian wine

vinicolo italiano con convinzione, energia e professionalità presentando una gamma di

milieu. She does so with vigour, professionalism and a firm belief in her products.

prodotti scelti di altissima qualità in grado di interpretare in maniera originale, ma senza

She has painstakingly selected a handful of higher end products to innovatively

stravolgerne le caratteristiche, un territorio a cui Gianna Nannini si sente molto legata.

assert the key qualities of the land she is so closely related to, mindful not to twist or

Nei tre vini, infatti, si esprime la terra coi suoi profumi, i suoi sentori, la sua forza

misrepresent them. The three varieties chosen by her embody the spirit of this unique

dirompente.

wine-making territory, with all its scents, aromas and compelling strength.


DALLA VITE AL CALICE FROM VINEYARD TO GOBLET


Painstakingly respectful of all the traits and characteristics of the native grapes,

I vini della Certosa di Belriguardo sono prodotti seguendo metodologie all’avanguardia

wine-making at the Belriguardo Charterhouse involves state-of-the-art techniques.

nel rispetto delle caratteristiche autoctone delle uve. La materia prima è quindi di

For a wine-making process which rests entirely on a meticulous care of the vineyards,

fondamentale importanza in un processo produttivo che si basa innanzitutto sulla cura

grape quality is the first and uppermost concern.

scrupolosa dei vigneti. L’estensione volutamente limitata della superficie a vite permette

The self-imposed limitation of the surface allotted to vineyards on the farm allows our

ai nostri esperti di operare sulle piante in modo completamente manuale nelle fasi di

experts to work on the vines exclusively by hand during both pruning and thinning

potatura e diradamento; la contenuta resa finale per ettaro rispecchia una filosofia

out. The moderate grape yield per acre reflects our winery’s philosophy, making the

aziendale che ha come priorità assoluta il raggiungimento di un livello qualitativo

attainment of the highest quality levels its primary goal. This explains why it took several

molto alto. È per questo che sono occorsi numerosi tentativi prima di cominciare

trial runs before actually bottling and marketing the three wine varieties now bearing

ad imbottigliare e commercializzare i tre vini che oggi portano il marchio della

the trade mark of the Belriguardo Charterhouse. By the same token we chose not to

Certosa di Belriguardo, ed è per lo stesso motivo che si sceglie di non produrre nelle

produce a single bottle in years not ideally suited for wine making, like 2002 and 2003.

annate metereologicamente sfavorevoli, come ad esempio nel 2002 e nel 2003.

Grape picking is a crucial stage in the wine production cycle.

La vendemmia è un momento cruciale del ciclo produttivo per cui viene affidata

It is exclusively entrusted to fully qualified staff who manually select and pick the best

a personale qualificato che manualmente seleziona e raccoglie solo le uve migliori

grapes, which are right away processed in the charterhouse’s cellars. That is where the

che vengono lavorate direttamente nelle cantine della Certosa. Qui avvengono i vari

various wine-making and aging phases take place, first in stainless steel, and afterwards

processi di vinificazione e invecchiamento, prima in acciaio e successivamente in

in cement and wood containers, with different time tables allotted to each variety.

cemento e legno con tempistiche diverse a seconda della tipologia di vino. Occorrono

At any rate, it will take no less than a six months’ ageing period before any of our wines is

minimo sei mesi di affinamento in bottiglia prima che il prodotto esca sul mercato,

marketed. That is the minimum time required to obtain a superior Tuscan wine worthy

il tempo necessario per ottenere un grande vino toscano che porta la firma di

of Renzo Cotarella’s signature.

Renzo Cotarella.


I VINI THE WINES


Baccano, Rosso di Clausura e Chiostro di Venere trovano nell’uva sangiovese, e nella sua sicura personalità, i tratti accomunanti, Ciascuno si distingue per struttura e caratteristiche organolettiche ben definite. Baccano, Rosso di Clausura and Chiostro di Venere all find their common traits and their outspoken personalities in the Sangiovese grapes. Yet each of them stands sharply out on account of its unique structure and well defined organoleptic characteristics.


Baccano, il vino preferito da Gianna, invita subito al secondo bicchiere. Si lascia godere fino all’ultima goccia, “gioioso” e molto profumato; la sua etichetta richiama, con l’eclissi di luna e sole, la possibilità di essere gustato sia di giorno che di notte. Baccano, con prevalenza di sangiovese e un raffinato taglio tra syrah e merlot, evoca all’esame olfattivo il profumo dei ciliegi circostanti la Certosa. Ha un corpo largo, concentrato, con tannini decisi e quasi croccanti, in armonia con una componente alcolica ben equilibrata. Notevole il finale gustativo in crescendo. Può essere servito anche fresco a 11, 12°. È il vino ideale per chi voglia “fare baccano”. “Baccano” (Italian for “noise, racket, fuss”) is Gianna’s favourite wine. One cannot resist drinking another glass rightaway. Mirthful and very scented, it is to be enjoyed to its last drop. Suggesting either a sun or a moon eclipse, its label hints at it being ideal both in the daytime and at night. With a prevailing input of Sangiovese grapes, aptly blended in with Syrah and Merlot varieties, it sends forth a delicate scent of cherry blossoms from all around the Charterhouse. It reveals a wide, yet concentrated body, with forthright and almost crisp tannins, in keeping with a well-balanced alcoholic content. The crescendo curve of its end taste is simply stunning. It can be served fairly cool, at 11° - 12° Celsius. So as its name goes, it is indeed the ideal wine to “make fuss” with, to make “baccano”.


BACCANO

(IGT) Indicazione Geografica Tipica Vitigno:

Sangiovese 75% Syrah + Merlot 25%

Qualificazione: Toscano rosso 2000 Aspetto:

Rosso rubino con accennate sfumature granato

Profumo:

Intenso, di frutta a bacca rossa

Sapore:

Buon corpo con tannini ben disposti ma con un anima nervosa che lo supporta

AlcolicitĂ :

13,5%


Il Chiostro di Venere vede una prevalenza di cabernet sauvignon, completato con sangiovese. È un vino dalla struttura imponente, molto pieno; dotato di un ottimo equilibrio gustativo incede avvolgente al palato con rara raffinatezza. Al naso vaniglia e cuoio in successione lasciano spazio a frutti di bosco come ribes e mora; il suo gusto è profondo, largo come densità e sicuramente molto persistente in un finale invitante. Un grande toscano dallo spirito avventuriero. Cabernet grapes take the upperhand in “Il Chiostro di Venere” (“Venus’ Cloister”), mellowed with a light blend of Sangiovese. It has a commanding, permeating structure, with a superb taste balance. It surges boldly forward and fully envelopes the palate with its rare refinement. It sends forth vanilla and leather scents which in turn yield to currant and blackberry aromas. Its taste, wide in density and quite persistent in its enticing, seducing finale, reaches way deep. A great Tuscan wine with an adventure-loving twist to it.


IL CHIOSTRO DI VENERE

(IGT) Indicazione Geografica Tipica Vitigno:

Sangiovese 40% Cabernet 60%

Qualificazione: Toscano rosso 2000 Aspetto:

Rosso rubino carico

Profumo:

Intenso, di frutta a bacca rossa, completati da sentori di legno; all’assaggio è di buon corpo, morbido e piacevole.

Sapore:

Ha un finale dolce e saporito

Alcolicità:

13,5%


Il Rosso di Clausura punta sulle caratteristiche del sangiovese cui si aggiunge una piccola percentuale di merlot per arrivare a un risultato inatteso per grazia ed eleganza. Se la componente speziata e gli aromi di frutta matura e confettura di prugna lo caratterizzano al naso, senza dubbio il suo pregio maggiore è la scorrevolezza vellutata al palato, dove esprime tutta la sua rotondità e suadenza nel finale sapido e appetitoso. Il Rosso di Clausura entra nell’anima già al primo sorso. “Il Rosso di Clausura” (“Cloister Red”) stakes it all on the traits of the Sangiovese grapes, with but a small input of Merlot to reach a surprising final blend when it comes to gracefulness and smartness. Though scents from spices, ripe fruits and plum preserve prevail when first smelling it, no doubt its main strength lies in its velvety smoothness against the palate, where it unfolds all of its roundness and persuasiveness in a tasteful and appetizing finale. It flows straight into your soul from the first sip.


ROSSO DI CLAUSURA

(IGT) Indicazione Geografica Tipica Vitigno:

Sangiovese 90% Merlot 10%

Qualificazione: Toscano rosso 2000 Aspetto:

Limpido, rosso granato intenso

Profumo:

Molto intenso, persistente, eccellente

Sapore:

Robusto, equilibrato, molto intenso, persistente

AlcolicitĂ :

13,5%


Erminda Santina “la Rossa”


Nonna Dina e Nonno Giuseppe

Mamma Giovanna


Progetto Grafico e Still life : Alberto Bettinetti [zanzara] Foto di Gianna Nannini : Steven Sebring

Emanuela Epiri Export manager tel. +39 051 384354 fax +39 051 382538 mobile +39 335 6042341 email: emanuela@certosadibelriguardo.com Lara Balboni Responsabile commerciale Italia mobile +39 335 5310316 +39 340 3838005 fax +39 051 6705396 email: lara@certosadibelriguardo.com

www.certosadibelriguardo.com

info@certosadibelriguardo.com

GNG MUSICA srl via Bellezza, 8 - 20136 Milano - Italia tel. +39 02 58313436 fax +39 02 58435651 email: info@gngmusica.com



La certosa di Belriguardo