Issuu on Google+

Sabato 17 Novembre 2012

Chiusura ore 16.25 Venerdì 16.10.2012

Pdl: “Felettino a rischio”

Anno VI - N° 190

Sommario I comuni serviti da ACAM Acque

ACAM Acque: le caratteristiche dell’acqua potabile PAG. 4 Forcieri incontra ad Istanbul il viceministro dell’Economia

Porti liguri a Istanbul Forcieri: «Necessari investimenti per competere» PAG. 5 Omaggio al Camec al grande artista metafisico

De Chirico: l’onnipotenza del sogno al Camec PAG. 12 L’ex milanista è tra i convocati ma partirà dalla panchina

Verso Spezia Juve Stabia: aquilotti con un Di Gennaro in più PAG. 18


Sabato 17 Novembre 2012

Cronaca4

2

Duro “j’accuse” dell’esponente PDL

Nuovo Felettino. Morgillo: «Progetto a rischio per incapacità della Regione e immobilismo del Comune» “Nuovo Ospedale al Felettino: i soldi ci sono, il progetto c’è. Perché allora non si parte?” Se lo chiede Luigi Morgillo, vice presidente del Consiglio Regionale e probabile candidato alle politiche per il PDL, o quello che sarà il centro destra nei prossimi mesi, tanto da convocare una conferenza stampa per rinverdire una polemica che dopo le elezioni amministrative sembrava essersi assopita. ”Stiamo rischiando che salti tutto non perché non ci sono i finanziamenti- ha affermato Morgillo- ma per un bisticcio tra Regione, la ASL5 ed Infrastrutture Liguria su quanti soldi da dare proprio a questi ultimi.” Secondo Morgillo, Infrastrutture Liguria, la società della Regione incaricata di svolgere ruoli di consulenza e project management per tutte le ASL liguri, si sta occupando solo del nuovo progetto del Felettino. E con parcelle assai salate: “850 mila euro sono stati già depositati nelle casse della società ligure –continua- e adesso la richiesta è di altri 600mila euro, mentre la nostra ASL intende corrisponderne solo 300. A questo punto, siamo preoccupati che questa “querelle” possa provocare l’ennesimo ritardo. E poi non vogliamo che siano sprecati soldi dei cittadini, tanto più in un momento così delicato di tagli, per mantenere l’ennesimo baraccone. Questa storia è l’ennesimo esempio di incapacità gestionali della Regione e di immobilismo del Comune della Spezia.” In pratica, il compito di Infrastrutture Liguria è supportare l’ASL5 nella gestione di tutte le fasi amministrative per la realizzazione del nuovo Ospedale, segnatamente la predisposizio-

ture per redigere il progetto definitivo, progetto del quale ad oggi non abbiamo notizia e che sicuramente non ha completato il suo iter formale per far decollare la gara d’appalto. La Regione dovrebbe fa sedere allo stesso tavolo il Direttore Conzi, l’assessore alla sanità e risolvere il problema tra ASL5 ed Infrastrutture Liguria. Ed al Sindaco Federici dico di prendere tutte le iniziative per dare una sveglia alla Regione: abbiamo tre assessori regionali in giunta possibile che non si riesce a sbloccare la situazione? Ed il Comitato Nuovo Ospedale dov’è? Si fa sentire solo per fare da grancassa alle buone notizie?” ne della gara per la progettazione esecutiva in base al progetto definitivo, quello presentato nella sua ultima versione il 25 luglio scorso al Centro Allende, alla presenza dell’Assessore regionale Montaldo e del Sindaco Massimo Federici. Ricordiamo che in quella occasione fu illustrato anche il nuovo cronoprogramma, rimodellato per il ritardo dovuto all’ultimo ricorso dopo l’assegnazione del progetto definitivo a Progettisti – R.T.I. Politecnica Ingegneria ed Architettura- Hopkins Architects. Eccolo: consegna progettazione definitiva nel luglio 2012; approvazione progetto nell’aprile 2013; adempimenti ammini-

strativi (predisposizione gara europea, pubblicazione bando, aggiudicazione e stipula contratto), febbraio 2014; presentazione progettazione esecutiva da parte dell’aggiudicatario, aprile 2014. E per la demolizione e costruzione nuovo Felettino si prevede un inizio lavori a metà 2014 e fine lavori a fine 2017. Stando a questa timeline ad oggi non si può certo dire che le scadenze non siano state rispettate. Processo alle intenzioni, quindi? Per Morgillo “sono passati quasi 8 anni dall’annullamento della prima gara, quasi 4 gli anni trascorsi dall’affidamento d’incarico ad Infrastrut-

Insomma, siamo già in clima da campagna elettorale. Dura anche la presa di posizione di Sauro Mannucci, il capogruppo PDL in Consiglio Comunale: “Qualcuno sta pensando che il nuovo Felettino non si farà più, e se fosse così sarebbe gravissimo. Noi chiederemo un consiglio comunale straordinario, anche perché la commissione nuovo ospedale, per la quale all’inizio avevamo concordato una presidenza di controllo, non si è mai riunita. Addirittura il suo Presidente, Luca Liguori, si è dimesso prima di indire la prima seduta.” Marco Ursano


Sabato 17 Novembre 2012

Cronaca4

Clicca sulle date e guarda i Tg flash della settimana

3


Sabato 17 Novembre 2012

Cronaca4

4

I comuni serviti da ACAM Acque

ACAM Acque: le caratteristiche dell’acqua potabile Pressoché tutte le acque potabili distribuite nella provincia della Spezia possono essere classificate, in base al loro residuo fisso, come oligominerali (residuo fisso a 180° compreso tra 50 e 500 mg/l) con valori compresi tra minimi attorno a 100-150 (acque di sorgente della Val di Vara e della Riviera) a valori di circa 300-350 tipici delle acque di pozzo della falda alluvionale del F. Magra che alimentano gli utenti della città della Spezia e di tutta la bassa Val di Magra. Alcuni acquedotti dell’alta Val di Vara sono alimentati da acque minimamente mineralizzate (residuo fisso minore di 50 mg/l). L’assetto ionico prevalente è quello bicarbonato-calcico (acquedotti montani) con variante bicarbonato-calcico/sodico (acque delle falde alluvionali). E’ presente anche una composizione atipica bicarbonatomagnesiaca che caratterizza le acque di alcuni comuni della Riviera e della Val di Vara (Bonassola, Framura, Rocchetta Vara, Beverino) La durezza delle acque varia dai valori bassi (attorno a 5-10 °F) degli acquedotti montani a valori medi (attorno a 25-30 °F) che caratterizzano le falde alluvionali del Magra. La concentrazione di nitrati si mantiene storicamente su valori medi inferiori a 5 mg/l per tutte le acque distribuite (concentrazione massima ammissibile D.L. 31/01 = 50 mg/l). Sono costantemente assenti o nettamente inferiori ai limiti di potabilità inquinanti in traccia di tipo organico ed inorganico.

cadono nel territorio provinciale, è coordinato dalla Provincia della Spezia; ACAM ha ottenuto dall’ATO il riconoscimento della gestione del servizio idrico nei comuni attualmente serviti, fino al 2023. I numeri del Servizio Idrico:

Il Laboratorio di analisi di ACAM Acque controlla costantemente la qualità delle risorse idriche e delle acque distribuite nei comuni gestiti della Provincia della Spezia prelevando in un anno circa 2800 campioni e determinando circa 43000 parametri. In conclusione la buona qualità delle acque distribuite nella provincia della Spezia deriva dall’ottima qualità delle acque di partenza che non hanno bisogno di particolari trattamenti per la loro potabilizzazione. Questa caratteristica è conseguente al fatto che quasi tutti gli acquedotti sono alimentati da acque sotterranee (solo in pochi casi

sono captate acque superficiali) e che nei bacini idrogeologici non sono presenti importanti fonti di contaminazione. ACAM ACQUE La gestione del Servizio Idrico integrato è affidata alla società ACAM Acque, creata nel Dicembre 2004 appositamente per questa funzione. La Legge 5 gennaio 1994 n. 36 (cosiddetta “Galli”), istituisce un’Autorità pubblica atta a pianificare la risorsa idrica: l’ ATO, Ambito Territoriale Ottimale. L’ATO, nel quale sono presenti i 32 sindaci dei Comuni che ri-

o 1.857 Km di rete idrica; o 879 Km di rete fognaria; o 22.000.000 metri cubi/anno distribuiti; o 13.000.000 metri cubi/anno di acque reflue trattate; o 110 pozzi per acqua potabile in 29 zone pozzi; o 109 centrali di pompaggio (acqua potabile); o 265 Sorgenti; o 288 serbatoi di accumulo; o 119 stazioni di sollevamento (fognatura); o 32 depuratori; o 109 fosse imhoff; o 9 impianti di pretrattamento; o 11 condotte sottomarine; o 130.000 clienti. COMUNI SERVITI ACAM ACQUE SII (Servizio Idrico Integrato) (captazione, adduzione, distribuzione, fognatura, depurazione) Ameglia, Arcola, Beverino, Bonassola, Borghetto Vara, Brugnato, Calice al Cornoviglio, Castelnuovo Magra, Follo, Framura, La Spezia, Lerici, Levanto, Monterosso al Mare, Ortonovo, Pignone, Porto Venere, Riccò del Golfo, Riomaggiore, Rocchetta Vara, Santo Stefano di Magra, Sarzana, Sesta Godano, Vernazza, Vezzano Ligure, Zignago.


Sabato 17 Novembre 2012

Cronaca4

5

Forcieri incontra ad Istanbul il viceministro dell’Economia Mustafà Sever

Porti liguri a Istanbul. Forcieri: «Necessari investimenti per competere»

Si aprono nuovi spazi di collaborazione per i porti liguri. “I nostri scali nei prossimi anni investiranno un miliardo e mezzo per ammodernare le loro infrastrutture. Siamo pronti alla sfida per diventare più competitivi”. Nella seconda giornata di partecipazione alla fiera della logistica in corso a Istanbul, dove i tre porti liguri riuniti nella Ligurian Ports Alliance, hanno presentato le offerte e i servizi di Genova, Savona e La Spezia agli operatori stranieri presenti, è stata tracciata una nuova

rotta per collegare l’Italia e la Turchia. “Siamo in un Paese che sta crescendo molto rapidamente, dobbiamo cogliere ogni opportunità di scambio con gli operatori turchi che hanno mostrato interesse per quello che rappresentano nel panorama europeo i porti liguri”, ha detto il Presidente di LPA, Lorenzo Forcieri che oggi ha incontrato il viceministro turco dell’Economia Mustafà Sever cui ha ribadito i sentimenti di amicizia e la volontà di collabora zione del nostro Paese.

Ottantadue milioni di tonnellate di merci movimentate dai tre porti della Liguria nell’anno della crisi, risultati che quasi certamente verranno confermati anche per il 2012: con questi numeri Ligurian Ports Alliance ha catturato l’interesse salendo alla ribalta quale porta ideale per raggiungere da Sud il nord Italia e l’Europa centro-meridionale, con evidenti risparmi energetici e ambientali. “Per questo motivo non possiamo frapporre ulteriori ritardi negli investimenti per ammo-

dernare e rendere ancora più competitivi i nostri porti” ha detto Forcieri - “nella realizzazione delle opere tutti gli scali italiani riscontrano ritardi pesanti tra decisione e avvio dei lavori. Anche per questo la portualità italiana ha perso importanti quote di mercato a favore dei porti spagnoli, francesi e soprattutto del Nord Europa. Non investire oggi pregiudicherebbe ulteriormente la nostra possibilità di crescere in futuro e di tornare a competere in Europa e nel mondo”.

Abolire la liberalizzazione degli orari di apertura degli esercizi commerciali

Raccolta firme confesercenti e confstrade Il Movimento Cristiano Lavoratori della Spezia aderisce alla raccolta di firme promossa da Confesercenti e da Federstrade, con la condivisione della CEI, per abolire la liberalizzazione degli orari di apertura degli esercizi commerciali introdotta dal decreto “Salva Italia”. MCL ritiene che sia giusto restituire alle Regioni la potestà di disci-

plinare i calendari di apertura, sulla base delle vere esigenze territoriali. La disponibilità di un giorno di festa è un valore per la famiglia e l’intera società. Inoltre, la liberizzazione non ha affatto contrastato gli effetti della crisi economica, specie per gli esercizi commerciali piccoli e medi, e l’aumento dei costi non è sta-

to compensato da un incremento delle vendite. Certo, esistono sul territorio realtà, specie turistiche, per cui l’apertura festiva è utile. Per questo, si chiede il ritorno della disciplina alle Regioni. MCL si impegna sin d’ora in iniziative pubbliche per la raccolta di firme, delle quali verrà data tempestiva comunicazione.


Sabato 17 Novembre 2012

Cronaca4

6

Confartigianato Alimentare: le nuove regole su contratti, pagamenti ed etichettatura

Convegno Confartigianato, Asl 5 – Sicurezza Alimentare e GdF Tante novità per gli operatori del settore agro-alimentare. Dal 24 ottobre infatti è in vigore la normativa relativa alle cessioni di prodotti agricoli e alimentari effettuate in Italia. La legge introduce: l’obbligo del contratto scritto, termini rigorosi di pagamento entro 30/60 gg, nonché il divieto di pratiche commerciali sleali, con sanzioni severe per le inadempienze. Lunedì, 19 novembre 2012, ore 15.30 Confartigianato organizza un seminario sull’argomento rivolto a pasticceri, panificatori, gelatieri, pasta fresca, produttori di insaccati, caseari, frantoiani, mulini, gastronomie e alimentaristi in genere per rispondere ai dubbi sulle novità normative. L’incontro che si terrà presso la Sala ‘Marino Banci’ Confartigianato, Via Fontevivo, 19 – La

Spezia ha coinvolto la Confartigianato Nazionale, la Asl 5 – Sicurezza Alimentare, la Guardia di Finanza. L’obiettivo è quello di favorire una maggiore trasparenza ed efficienza del settore agroalimentare. Le novità sono contenute nell’art. 62 del D.L. 1/2012 (decreto liberalizzazioni) convertito con modificazioni nella legge 27/2012.

tore Confartigianato La Spezia, Arcangelo Roncacci, Responsabile Nazionale Confartigianato Alimentazione, Massimo Chiappara, Comandante Nucleo Operativo Guardia di Finanza, Mino Orlandi, Direttore f.f. S.C. Sicurezza alimentare Asl 5, Enrico Taponecco, Responsabile Ambiente e Sicurezza Confartigianato.

L’obbligo del contratto scritto sussiste in tutti i casi in cui il prodotto agricolo o alimentare viene ceduto a titolo oneroso ad un soggetto che opera nel territorio italiano ed in esercizio d’impresa.

La normativa su contratti e pagamenti specifica il concetto di ‘forma scritta’, da intendersi qualsiasi forma di comunicazione trasmessa per via elettronica, a mezzo telefax, anche priva di sottoscrizione, che manifesti la volontà delle parti di addivenire alla cessione dei prodotti.

Nel corso del convegno si affronterà anche la normativa sull’etichettatura e la tracciabilità alimentare. Interverranno Giuseppe Menchelli, Diret-

Sono disciplinati anche i termini di pagamento, i quali decorrono dall’ultimo giorno del mese di ricevimento della fattura e sono così fissati: entro 30 giorni per i

prodotti deteriorabili; 60 giorni per gli altri prodotti. Gli interessi di mora decorrono automaticamente dopo il termine di pagamento (30 o 60 giorni a seconda del prodotto consegnato) e sono calcolati utilizzando il tasso di riferimento indicato nella normativa nazionale di recepimento delle direttive comunitarie in materia di transazioni commerciali. In caso di mancato rispetto della normativa sono previste, a carico della parte inadempiente, pesantissime sanzioni: da un minimo di 516,00 euro ad un massimo di 500.000,00 euro. Il comparto agroalimentare è strategico ed essenziale per la nostra provincia, pertanto l’incontro è aperto a tutte le imprese. Per ulteriori informazioni, Confartigianato Alimentazione, tel. 0187.286655-52.

Donati cinque televisori a schermo piatto

ASL 5, Oncologia. Importante gesto di solidarietà da parte dell’AIL La sezione spezzina dell’AIL (Associazione Italiana contro le Leucemie, Linfomi e Mieloma “Francesca Lanzone”) presieduta da Simonetta Bonati, ha donato alla Struttura Complessa di Oncologia della nostra ASL cinque televisori a schermo piatto, che sono stati collocati all’interno delle stanze di degenza del reparto, presso l’Ospedale Felettino. Vivo apprezzamento per il gesto di solidarietà da parte del Direttore di Oncologia Carlo Aschele, che ha detto: “Si tratta dell’ennesima prova dell’importanza del contributo dei volontari AIL nell’affiancarsi alle strutture ospedaliere che si occupano degli ammalati onco-

ematologici della provincia. I nuovi televisori serviranno ad

aumentare il confort e la qualità di vita dei malati durante il ricovero, aspetto che ci sta

particolarmente a cuore e che cerchiamo di perseguire nella nostra struttura”.


Sabato 17 Novembre 2012

Cronaca4

7

Le strutture ambulatoriali vengono potenziate per la campagna fino al 22 dicembre

Vaccinazione Antinfluenzale e Antipneumococcica Monterosso Comune - ambul. Igiene Pubblica. Dott. Lorenzini 0187 817687 lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 9.30

La campagna vaccinale antinfluenzale, che inizia il 12 novembre in tutta la Regione Liguria, viene svolta come di consueto in sinergia tra le Strutture ASL e i Medici e Pediatri di Famiglia. Le strutture ambulatoriali vengono potenziate per la campagna fino al 22 dicembre. DAL

Riccò del Golfo - Via Aurelia 233 - ambul. Dott. Lambrosa 0187 925106 lunedì e mercoledì dalle 15 alle 17

A) Vaccinazioni per età pediatrica ed evolutiva (dai 6 mesi fino ai 12 anni compiuti ovvero nati negli anni dal 2012 (dal 1/1 al 30/4) al 2000, esclusivamente se appartenenti alle categorie a rischio):

Rocchetta Vara Ambulatorio Dott. Vinciguerra lunedì e giovedì dalle 8 alle 9.30

ORARI POTENZIATI 12.11.12 AL 22.12.12

Le vaccinazioni vengono eseguite: • dai Medici e Pediatri di Famiglia convenzionati presso i rispettivi ambulatori nei consueti orari di ricevimento; • dalle Strutture Pubbliche, su presentazione di certificazione medica, previo appuntamento anche telefonico, come segue: La Spezia Via Milano 48 p. terra Igiene Pubblica - 0187 534544 martedì 13 e 27 novembre martedì 11 e 18 dicembre su appuntamento dalle 14.30 alle 17 Levanto Ospedale Igiene Pubblica - p. terra 0187 533833 martedì 20 novembre e giovedì 20 dicembre su appuntamento dalle 14.30 alle 16.30 Sarzana “Triangolo” via Variante Aurelia - Igiene Pubblica - p. terra 0187 604237 - 604236 - 604273 giovedì 22, 29 novembre giovedì 6 e 13 dicembre su appuntamento dalle 14.30 alle 17.30 B) Vaccinazioni per i soggetti oltre i 12 anni compiuti e fino ai 64 anni compiuti, ovvero i nati negli anni compresi tra il 1999 e il 1948, esclusivamente se appartenenti alle categorie a rischio). L’appartenenza alla categoria a rischio verrà determinata dal codice di esenzione riportato sul

tesserino d’iscrizione ASL o su autodichiarazione. Le vaccinazioni vengono eseguite: 1. dai Medici di Famiglia convenzionati presso i rispettivi ambulatori nei consueti orari di ricevimento o a domicilio (esclusivamente per i soggetti non deambulanti o inseriti in accessi assistenziali programmati autorizzati); 2. dalle Strutture Pubbliche per tutti i soggetti a rischio, SENZA NECESSITÀ DI PRESCRIZIONE MEDICA, negli orari più avanti indicati. C) Vaccinazione per i soggetti dai 65 anni compiuti in su, in base al criterio anagrafico (nati nel 1947 o anni precedenti). Le vaccinazioni vengono eseguite: • dai Medici di Famiglia convenzionati presso i rispettivi ambulatori nei consueti orari di ricevimento o a domicilio (esclusivamente per i soggetti non deambulanti o inseriti in accessi assistenziali programmati autorizzati); • dalle Strutture Pubbliche per tutti i soggetti a rischio, SENZA NECESSITÀ DI PRESCRIZIONE MEDICA. ORARI DEGLI AMBULATORI ASL DISTRETTO n. 18 La Spezia Via Milano 48 p. terra - Igiene Pubblica 0187 534544 lunedì, martedì, mercoledì e ve-

nerdì dalle 8.30 alle 12 La Spezia Via XXIV Maggio 141 - Ambulatorio STP p. terra 0187 533597 tutti i lunedì, martedì, giovedì e venerdì dalle 8 alle 12 La Spezia Via XXIV Maggio 141 - Ambulatorio STP p. terra 0187 533597 mercoledì dalle 8 alle 11 Lerici Via Gerini 20 - Distretto - 0187 969804 lunedì, mercoledì, venerdì dalle 10 alle 12 DISTRETTO n. 17 Ceparana P.za 4 novembre 34 Ceparana Poliambulatorio Dott. Guidi 0187 604955 mercoledì e venerdì dalle 8 alle 9.30 Brugnato Via Briniati - Poliambulatorio dott. Lecis 0187 89611 mercoledì 14 e 21 novembre dalle 10.30 alle 11.30

Sesta Godano Poliambulatorio - via Zeri 7 venerdì 16 e 30 novembre dalle 10.30 alle 11.30 Zignago Pieve ambul. Dott. Vinciguerra lunedì, giovedì e sabato dalle 10 alle 12 DISTRETTO n. 19 Sarzana Condominio“Triangolo” via Variante Aurelia 135 - Igiene Pubblica - p.terra 0187 604237 604273 lunedì, mercoledì e venerdì dalle 8.30 alle 10.30 S. Stefano Mg. Via Turati 8 - ambul. Distrettuale - 0187 604867 giovedì 22 novembre e 6 dicembre dalle 9 alle 12 Ortonovo - Castelnuovo Magra - Via Madonnina, 101 Ortonovo ambul. Distrettuale 0187 604861 mercoledì 14 novembre 5 dicembre dalle 9 alle 12

Brugnato Ambulatorio - Dott. Vinciguerra 0187 89611 lunedì, mercoledì, venerdì dalle 14,30 alle 15.30

Vezzano Alto Ambulatori Palazzo scuole - Dott. Belloni tutti i giovedì a partire dal 22 novembre dalle 8 alle 11

Levanto Ospedale Levanto - v. Nostra Signora della Guardia Ambulatorio Igiene Pubblica 0187 533833 martedì e venerdì dalle 9.30 alle 11

Dal 22.12.2012 la Campagna proseguirà negli studi dei Medici e Pediatri di Famiglia e negli Ambulatori Pubblici con i consueti orari.


Sabato 17 Novembre 2012

Cronaca4

8

Interrogazione urgente

Guerri: «L’area verde di Marola deve restare ai marolini» Il consigliere comunale Giulio Guerri (portavoce del gruppo “Per la nostra Città”) ha presentato un’interrogazione urgente in Comune sui destini dell’area verde di Marola, che l’amministrazione comunale sembra intenzionata a cedere in concessione ai privati. “Non si può non condividere la crescente preoccupazione della comunità dei Marolini” sottolinea Guerri “per le sorti di uno spazio pubblico che il Comune ha recentemente acquisito dal demanio e che deve rappresentare il polmone verde e sociale della borgata di Marola. Ricordiamo che la comunità di Marola sta pagando il grave disagio di non avere uno spazio pubblico a mare e, al di fuori di quest’area, non ha altri spazi per la vita sociale e per le attività di aggre-

gazione. Quest’area è quindi l’equivalente di una piazza e una minimale compensazione per un grande handicap, ovvero la mancanza di una marina, che invece per lo meno esiste nelle vicine borgate di Cadimare e Fezzano. Il Comune della Spezia deve tenerne conto e non può pensare di trattare questo sito

come un’area da destinare a un modello di gestione privatistico e da cui trarre utili (come già avvenuto in altre zone della città). Ai Marolini deve essere data la possibilità di utilizzare in modo libero l’unico spazio a loro disposizione. Guerri pertanto chiede pe-

rentoriamente al Sindaco che chiarisca le intenzioni della sua Giunta al riguardo e ribadisce la necessità che l’area verde di Marola resti ai Marolini, preservandola da logiche di mercato e di profitto, quando invece, mai come in questo caso e di questi tempi, la vera utilità che deve essere ricercata dal Comune non è l’utilità economico-finanziaria ma quella sociale. Non si può mandare a gara la disponibilità e fruibilità di un pezzo di territorio che appartiene a una comunità a cui già si è chiesto di sopportare, sull’altare dell’interesse generale nazionale, le privazioni e i danni ben personificati sia dai muri che separano la borgata dai suoi spazi a mare sia da quello che si trova subito dietro questi muri, partendo dalla ben nota situazione del campo in ferro.

La Vecchia Chiesa di San Michele Arcangelo è posizionata al sesto posto a livello nazionale e prima assoluta in Liguria

De Luca: sono 4000 le segnalazione a favore della Chiesa di San Michele Continua il tam tam per Salvare la Vecchia Chiesa di S. Michele Arcangelo a Pegazzano. Due sono le iniziative al riguardo: la prima è la costituzione di un gruppo Facebook che viaggia su quasi 1900 iscritti i quali chiedono che questa chiesa venga ristrutturata. Si tratta di una Chiesa di pregevole fattura del 1348; la seconda è la partecipa-

zione al censimento del Fai che attualmente conta di 1013 voti online oltre 3000 cartacei. Nella classifica del voto online la Vecchia Chiesa di San Michele Arcangelo è posizionata al sesto posto a livello nazionale e prima assoluta in Liguria. A darne notizia sono il consigliere Luigi De Luca e l’avvocato Cesare

Bruzzi Alieti, coordinatori della campagna i quali hanno lanciato l’iniziativa anche a livello internazionale. Infatti i voti online stanno giungendo da tutto il mondo: dal Messico, dagli Stati Uniti, dal Brasile, dal Belgio, dalla Lituania. Sono tanti che nel mondo chiedono che questa Chiesa venga ristrutturata.


Sabato 17 Novembre 2012

Cronaca4

9

L’Ente bilaterale del Turismo lo presenta lunedì in CAmera di Commercio

Focus 2012 sul settore alberghiero in Provincia Importante appuntamento lunedì 19 novembre, alle ore 14:30 in Camera di Commercio per la presentazione del Focus 2012 dell’Osservatorio Turismo dall’Ente Bilaterale. Ricerca dedicata al settore alberghiero con l’obiettivo di capire, in particolare, in questo comparto fondamentale dell’economia turistica (il core business dell’offerta), le dinamiche del lavoro competente, i vettori di competitività delle imprese, di occupabilità dei lavoratori e le capacità d’investimento delle imprese stesse. I contenuti del lavoro sono stati articolati e presentati in quattro tematiche principali: • Fabbisogni formativi, correlando conoscenze e aree funzionali dell’impresa; • Fattori competitivi, con una prima definizione e analisi de-

gli elementi di competitività dell’impresa; • Investimenti, in termini di propensione e potenzialità d’investimento; • Rapporto con il carattere stagionale del turismo dell’area, cercando di capire quali fossero

le azioni positive proposte dalle imprese per favorire la destagionalizzazione del flusso turistico. Ospiti dell’incontro: - Riccardo Serri, Presidente

Ente Bilaterale del Turismo della Spezia, - Roberto Vegnuti, RV Consulting per la presentazione dei dati, - Abramo Prandi, Presidente Federalberghi, - Daniela Ricchetti, Segretario generale FILCAMS CGIL, - Mirko Talamone, Segretario generale FISASCAT CISL, - Marco Callegari, Segretario generale UILTUCS, - Angelo Berlangieri, Assessore Regionale al Turismo, - Massimo Federici, Sindaco della Spezia, - Angelo Betta, Sindaco di Monterosso, - Michela Marcone, Sindaco di Varese Ligure, - Marzio Favini, Sindaco di Castelnuovo Magra, - Gianfranco Bianchi, Presidente Camera di Commercio della Spezia.

Oltre 2.000 delegati ed invitati all’assemblea di Roma

Assemblea Nazionale CNA Presente la delgazione delle imprese spezzine Si è tenuta a Roma, davanti a oltre 2.000 delegati ed invitati, l’Assemblea nazionale di Cna. L’associazione provinciale della Spezia era rappresentata da una numerosa delegazione guidata dal suo presidente Claudio Pomodoro, dal membro della Direzione Nazionale Federica Maggiani e della presidenza provinciale Gianluca Gattini, Vanni Rossi e Stella Sanguinetti, accompagnati dai funzionari Luciana Pittamelio, Giu-

liana Vatteroni e Maurizio Viaggi. Nella relazione il Presidente Nazionale della Cna Ivan Malavasi denuncia la situazione di criticità del sistema Italia e della Piccola e Media Impresa che da sempre ne è uno dei più importanti pilastri sociali ed economici “La condizione attuale, sotto molti aspetti, ci rimanda indietro, all’immediato secondo dopoguerra. Oggi come allora si tratta di ricostruire il Paese.

Oggi, come allora, il Paese è impaurito, incerto e ansioso”. E’ il momento della ‘buona politica’ chiedono i duemila artigiani e piccoli imprenditori presenti all’Assemblea Nazionale della CNA a Roma, una richiesta forte che giunge da tutta la Piccola e Media Impresa d’Italia e la Cna della Spezia lo ribadisce con determinazione. All’assemblea sono giunti i messaggi di saluto del Presidente

della Repubblica Giorgio Napolitano e del Presidente della Camera Gianfranco Fini. Sono intervenuti il Presidente del Senato Renato Schifani e il ministro Corrado Passera. Successivamente si è svolta una tavola rotonda con Angelino Alfano, Pierluigi Bersani e Pierferdinando Casini che hanno affrontato temi di attualità politica ed impegni nei confronti della piccola e media impresa Italiana.


Sabato 17 Novembre 2012

Cronaca4

10

Vigilanza La Lince

Tentato furto al ristorante “Dai Pescatori” Un altro proverbiale intervento sventa tentativo di furto perpetrato ai danni di un abbonato. Nella notte scatta l’allarme alla centrale operativa della Lince, allarme furto al ristorante “Dai Pescatori”- nuovamente preso di mira a non meno di un mese di distanza dal primo tentativo di furto. In tre minuti giunge sul posto la pattuglia, dal controllo la guardia giurata rileva un enorme sasso a terra, posizionato davanti ad una delle porte a vetro lato Viale Italia, e quest’ ultima risulta essere stata compromessa dal colpo sferrato con violenza, sul posto nel frattempo sopraggiungono il responsabile di zona della Lince ed il cliente. Anche questa volta il tentativo dei malviventi è stato bloccato dal solerte intervento delle Guardie dell’Istituto.

«Altri 40 milioni per il parziale ripristino dei danni degli anni scorsi» Oltre ai 250 milioni stanziati ieri per la messa in sicurezza dei territori colpiti da alluvioni, tra i quali rientra la Regione Liguria, nella legge di stabilità sono stati previsti 40 milioni di euro per il parziale ripristino dei danni provocati, anche nella nostra provincia, dalle calamità naturali avvenute negli anni precedenti. Ne da notizia l’on. Orlando (PD)


Sabato 17 Novembre 2012

Cronaca4

11

Menzione speciale EXODUS 2012 al Comandante Partigiano di Giustizia e Libertà Amelio Guerrieri

“La dignità e la memoria”. Sabato 17 novembre, al via la XII Edizione del Premio Exodus della Spezia Prende il via sabato 17 novembre, alla Spezia il Premio Exodus 2012, dedicato al tema “La dignità e la memoria”. All’indomani del secondo conflitto mondiale, infatti, La Spezia fu al centro di una formidabile gara di solidarietà alle migliaia di profughi ebrei provenienti dai campi di sterminio, che, attraverso la partenza delle navi Fede, Fenice ed Exodus appunto, riuscirono faticosamente a riconquistare la terra di Israele. La città della Spezia è conosciuta come Porta di Sion ed è annoverata nell’Elenco dei Giusti. Tale episodio ha fatto ottenere la medaglia d’oro al valore civile conferita nel 2006 alla città dal Presidente della Repubblica. L’appuntamento è per le 17 in Sala Dante (Via Ugo Bassi). La dodicesima edizione si apre con un video messaggio di Moni Ovadia - primo “premio Exodus” dell’anno 2000 – dal titolo “Madre Dignità”. Seguiranno i saluti di Diego Del Prato, assessore alla cultura del Comune della Spezia, dell’assessore Raffaella Paita in rappresentanza della Regione Liguria e di Adolfo A.Croccolo, Responsabile del Culto delle Comunità Ebraiche della Spezia. Culmine della giornata sarà la consegna da parte del sindaco della Spezia Massimo Federici della menzione speciale Exodus 2012 ad uno dei protagonisti di quella altissima pagina della

Cavallarin. Gallucci, giovane ma affermato editore di libri per giovanissimi e ragazzi ha recentemente inaugurato una collana di classici la “Universale Gallucci” e giusto nel Gennaio del 2012 ha distribuito nelle librerie una nuova edizione di “Exodus”, il racconto di Leon Uris che narra, in forma romanzata, le vicende della nave che da il titolo anche al premio.

storia della città, il Comandante Partigiano di Giustizia e Libertà Amelio Guerrieri, Medaglia d’Argento al Valor Militare. Le motivazione della menzione speciale recita: “Al Comandante Partigiano Amelio Guerrieri che con generoso slancio portò soccorso a quella gente che in riva al nostro mare traguardo Israele. Nobile esempio di solidarietà che accomuna gli uomini rendendoli fratelli”. Classe 1920, Amelio Guerrieri ha frequentato come allievo ufficiale la Scuola di Fanteria di Ravenna. Dopo l’8 settembre 1943 rientra fortunosamente alla Spezia ed è tra i primi ad aderire alla Resistenza nella Colonna Giustizia e Libertà. Dopo la morte di Ermanno Gindoli, il 12 aprile 1945, assume il comando della seconda Brigata della Colonna Giustizia e Libertà

composta da 450 uomini. Dal 22 aprile 1945 guida l’accerchiamento alla città della Spezia e, con l’arrivo delle truppe alleate, la liberazione della città (v. foto allegata: 25 aprile 1945 è il primo da sinistra). è stato insignito della Medaglia d’Argento al Valor Militare per il contributo dato alla guerra di Liberazione. La fedeltà agli ideali dei Fratelli Rosselli e di Ferruccio Parri e ai valori della Resistenza, lo hanno sempre contraddistinto e guidato. Fu tra coloro che maggiormente si spesero nel sostegno ai profughi ebrei che partirono dalla Spezia alla volta di Israele. In chiusura Antonella Rampino, giornalista de La Stampa, coordinerà quindi un dialogo tra l’editore Carlo Gallucci e lo storico e documentarista Marco

Alberto Andreani FOTOGRAFO

Il produttore e documentarista Marco Cavallarin, da parte sua, ha seguito e sta attivamente collaborando alla realizzazione di un film di produzione israeliana, regia di Micha Sahgrir, che riporta 10 giovani israeliani sulle strade che dai campi di sterminio nazisti arrivarono al porto di La Spezia e che “sulla scia dell’Exodus” giunsero infine in Palestina. A loro il compito di raccontare le ragioni per riportare la memoria alla consapevolezza dei più giovani. Il Premio Exodus è realizzato dal Comune della Spezia, Istituzione per i Servizi Culturali, con il sostegno e patrocinio della Regione Liguria e sostenuto da UBI- Banco di San Giorgio. Per il terzo anno consecutivo si conferma il patrocinio dell ‘U.C.E.I. (Unione Comunità Ebraiche Italiane). La consulenza scientifica e organizzativa è di Laterza-Agorà. Programma completo e info: www.premioexodus.it – 0187757022 (Anna Godani)

L’Amore si racconta con le immagini

matrimoni, comunioni, cresime, battesimi, compleanni, laurea, foto industriali, avvenimenti sportivi, spettacoli, sfilate, nautica La Spezia, Corso Nazionale 141 - Tel 0187.502348 Ceparana, Via Romana 87 – Tel. 0187.933710

www.fotoandreani.com


Sabato 17 Novembre 2012

Cronaca4

12

Omaggio al Camec al grande artista metafisico

De Chirico: l’onnipotenza del sogno al Camec

Un omaggio al grande pittore metafisico Giorgio De Chirico dà lustro alla nostra città dal punto di vista culturale. Un evento di richiamo nazionale ed internazionale data la popolarità dell’autore nella mostra “L’onnipotenza del sogno” visibile fino al primo aprile al Camec. In esposizione sette opere pregiate sia del primo che del secondo periodo tra cui “Chant d’amour” degli anni cinquanta, una rivisitazione della prima opera risalente al 1915 esposta al Moma di New York. Una mostra d’effetto, vista la tematica enigmatica dell’autore che nel suo linguaggio affronta l’inconscio. Ne è esempio un’opera “Piazze d’Italia” in cui De Chirico si lascia andare al ricordo del padre raffigurando in lontananza un treno affiancato da due ombre: ricordo dell’infanzia vissuta in Grecia, in Tes-

saglia per precisione, dove il padre lavorava come ferroviere. Buono l’afflusso di spezzini, scolaresche e gruppi di associazioni, oltre che di stranieri. Durante il ponte dei Santi hanno visitato il Camec 160 persone, tra cui inglesi e francesi in vacanza nel Golfo. La domenica successiva 40 persone. Grande lo sforzo di promozione compiuto dallo staff del Camec, tutti specialisti del settore, dovendosi destreggiare al meglio per supplire alla carenza di fondi. Il catalogo è comunque stato pubblicato in versione bilingue, italiano ed inglese, vista la rilevanza internazionale di De Chirico che si affaccia al surrealisimo. Anche questa corrente è ospitata al Museo con opere di Man Ray, René Magritte, Max Ernst, Victor Brauner ed altri. Sono

“reduci” da un’esposizione all’ Historick Collection di Londra e rappresentano la prima tappa italiana del “tour”. Il Camec dunque propone due mostre di alto livello che rientrano in una strategia culturale innovativa, una formula che si sta dimostrando vincente. “Abbiamo scelto un percorso – afferma Marzia Ratti direttrice dell’Istituzione dei servizi culturali e storica dell’arte – spaziando tra vari settori dell’arte contemporanea: al piano terra artisti del 900, al secondo di volta in volta artisti storici (come in questo caso De Chirico), al terzo pezzi delle nostre collezioni. Una formula che si sta dimostrando vincente nel settore dell’arte contemporanea di cui il Camec risulta un esempio ligure insieme al Villa Croce di Genova ed alla Pinacoteca di Savona. De Chirico è un autore di richiamo

per la sua popolarità ed internazionalità, col suo linguaggio onirico, non logico, evocativo dei primordi. Abbiamo ottenuto in prestito da Palazzo Pitti di Firenze una delle sue opere più famose, Chant d’amour, che a Firenze non era stata esposta. A dicembre ne avremo in prestito un’altra da un museo di Parma. Segno dell’alto valore di questo omaggio a De Chrico con alcuni dei suoi lavori più significativi. Difficile avere una mostra intera: ma già questo omaggio è un fatto di rilievo unico nel panorama artistico nazionale”. La mostra è visitata da molte scolaresche e associazioni col supporto critico di Eleonora Acerbi, storica dell’arte. “Abbiamo opere di De Chirico sia del primo periodo metafisico che del secondo – afferma la Acerbi – Propone una realtà estraniante enigmatica, rappresentazioni apparentemente leggibili ma non verosimili, attraverso la sperimentazione dell’inconscio con le nuove tecniche del fruttage e del collage, anticipando gli stilemi del surrealismo”. Una mostra dunque che val la pena visitare per l’alto valore degli artisti e l’allestimento suggestivo che consente un tuffo nel sogno: evadere con l’arte è sempre un arricchimento che impreziosisce lo spirito. Simona Pardini


Sabato 17 Novembre 2012

Cronaca4

13

Andrea Stella: «Grazie a tutti coloro che hanno contribuito»

Conclusi i Sailing Campus 2012 Si è concluso a La Spezia il progetto Sailing Campus 2012 - Il Gioco del Lotto, organizzato da Lo Spirito di Stella con il prezioso supporto de Il Gioco del Lotto e della Marina Militare Italiana, con lo scopo di diffondere la pratica della vela tra le persone abili e disabili, offrendo a tutti un’occasione unica per stare insieme facendo sport all’aria aperta. I partecipanti hanno frequentato quattro giorni di scuola vela, con attività teoriche e pratiche, sotto la guida attenta di istruttori e tecnici professionisti. Le località scelte per ospitare i campus sono state Trieste, Caldonazzo, Savona e La Spezia. In totale hanno partecipato quaranta persone, di diversa età, provenienza e tipo di abilità/disabilità, e tutte hanno imparato a condurre le imbarcazioni della gamma Access, messe a dispo-

Campus 2012 - Il Gioco del Lotto si è svolta dal 6 al 9 settembre sul Lago di Caldonazzo, in località San Cristoforo, con la simpatia e l’efficienza della Cooperativa Archè e il sostegno della Regione Trentino. La terza tappa, che si è svolta a Savona dal 13 al 16 settembre con la collaborazione attiva della sezione di Savona della Lega Navale, ha visto la partecipazione dell’attrice Antonella Ferrari, madrina nazionale dell’Aism.

sizione dalla ditta importatrice UpSail, divertendosi in tranquillità e sicurezza. Per realizzare il campus di apertura, che ha avuto luogo a Trieste dal 14 al 17 giugno, Lo Spirito di Stella si è appoggiato all’associazione Easy Action,

sabato 17 novembre, su Rai Uno alle ore 14

Su Linea Blu ‘l’ottobre di vela’ della Spezia

Ci sarà anche il mare spezzino nella puntata di Linea Blu in onda sabato 17 novembre, su Rai Uno alle ore 14 con-

dotta dalla giornalista e autrice spezzina Donatella Bianchi. Si parlerà infatti delle due iniziative internazionali dedicate alla vela, European Yacht of the Year’ e ‘Barche Aperte’, che si sono svolte ad ottobre nel golfo spezzino e che hanno visto la partecipazione di imbarcazioni di grande prestigio e di giornalisti provenienti da tutta Europa.

che ha abbracciato il progetto per il secondo anno consecutivo. A Trieste, per la prima volta anche i giovanissimi hanno potuto imparare le tecniche della vela. Sull’onda del successo dei Sailing Campus e del crescente movimento di velisti e appassionati, inoltre, Easy Action e la Lega Navale, sempre con il supporto de Lo Spirito di Stella e de Il Gioco del Lotto, hanno organizzato dieci giornate di vela presso il Polo nautico per Tutti realizzando l’obiettivo del progetto di radicarsi nei territori coinvolti, continuando anche dopo i quattro giorni base di corso. A dimostrazione della grande risposta e dell’entusiasmo dei corsisti, Easy Action nel mese di luglio ha partecipato con ben tre equipaggi ai Campionati Italiani Access sul Lago di Garda, promossi da Lo Spirito di Stella, Circolo Velico Gargnano e UpSail, portando sul gradino più alto del podio l’equipaggio Vesnaver – Beretta per la classe 303. La seconda tappa dei Sailing

Il progetto Sailing Campus 2012 - Il Gioco del Lotto si è concluso a La Spezia dal 27 al 30 settembre, con l’associazione La Nave di Carta, anch’essa partner dell’iniziativa per il secondo anno consecutivo, e l’aiuto delle sezioni di Savona, Genova e Lerici della Lega Navale, del Circolo Velico, dell’Autorità Portuale, della Consulta Provinciale Disabili, di Contship Italia Group, di FIV e Assonautica. A La Spezia, oltre al corso base, è stato organizzato anche un corso avanzato, per soddisfare le persone che avevano già partecipato alla prima edizione dei campus, nel 2011. Ospite speciale il campione paralimpico Vittorio Podestà, di ritorno dalle Paralimpiadi di Londra, che ha portato con sé le medaglie vinte. “Grazie, grazie, grazie a tutti coloro che hanno creduto nel progetto impegnandosi senza riserve e a tutti i partecipanti. È stato tutto fantastico, l’energia e lo spirito di collaborazione che si creano durante i campus sono davvero unici. Vi aspetto tutti per un meraviglioso Sailing Campus 2013!”.

La nuova sede della Cisl Ex Area Ip traversa di Via Fontevivo Edificio Sub. 8


Sabato 17 Novembre 2012

Cronaca4

Sabato 17 novembre alle 17.30

14

Circo-teatro a Speziaexpò

L’Associazione Posidonia ospita Underwater Bubble Show gli scrittori Marco Ursano e Elisa Podestà Lo ‘spettacolo delle bolle’ Marco Ursano presenta “Verso il deserto”, un giallo che, partendo dalla baia di Porto Venere e prendendo a pretesto la scomparsa di un amico, ci conduce fino al deserto del Marocco in una ricerca che diventa quasi subito altro, ricerca di risposte ad una sensazione sempre più straniante e angosciosa e desiderio di espiazione e purificazione. Elisa Podestà ha scritto con Irene Incarico “Notturno digitale”, opera prima ambientata in una Spezia del 2050 perennemente bagnata da una pioggia nera causata da un disastro ambientale che l’ha colpita dopo una breve rinascita economica.

In un paesaggio di strade buie e ingombre di rifiuti, si muovono come ombre i tormentati personaggi, una banda di scalcinati eroi capitanati da una ragazza cyborg, Vega, il cui passato è avvolto dalle tenebre più oscure. Un romanzo, definito dalle stesse autrici cybergoth, in cui fantascienza, fantapolitica e musica (possibilmente dalle atmosfere dark) si incrociano. Di tutto questo parleremo con gli autori e con Fabio Nardini delle edizioni Cut-Up sabato 17 novembre alle 17.30 presso la sede dell’Associazione in via Libertà 53 alle Grazie.

Gruppo Femminile ARCI Canaletto Venerdì 16 e sabato 17 novembre

Quarta edizione della Mostra di lavori eseguiti a mano Il Gruppo Femminile ARCI Canaletto “Insieme creando” organizza la quarta edizione della Mostra di lavori eseguiti a mano. Saranno presenti creazioni lavorate all’uncinetto e ricamate, principalmente biancheria per la casa e per i bambini. La Mostra si svolgerà nei giorni di venerdì 16 e sabato 17 novembre 2012, presso i locali del Circolo ARCI Canaletto,

in via G. Bosco 2. Il ricavato dei lavori venduti sarà devoluto in beneficenza al Centro Vita Renzo Tonelli. La cittadinanza è invitata a partecipare all’inaugurazione, venerdì 16 alle ore 15:00: agli intervenuti verrà offerto un rinfresco. La Mostra è dedicata alla memoria di Giuliana Ferrari, membro del gruppo femminile “Insieme creando”.

Inizierà martedì 20 novembre la prevendita dei biglietti per lo spettacolo ‘The Underwater Bubble Show’, una delle più importanti produzioni europee di circo-teatro in programma a Speziaexpò il 28 dicembre alle 21. I biglietti si possono acquistare nei seguenti punti vendita: Circolo Fantoni (0187.716106) corso Cavour 339 dal lunedì al sabato dalle 9.30 alle 13 e dalle ore 16 alle 19.30; Teatro Civico (0187.757075) via Carpenino dal lunedì al sabato dalle ore 8.30 alle 12; I Viaggi Del Santo (0187.735941) via Castelfidardo 14 dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 12 e dalle ore 15.30 alle 19; IAT Sarzana piazza San Giorgio 0187.620419. Per l’acquisto on line: www.fantoniweb. it. Costo del biglietto: intero 15 euro; ridotto 10 euro; ingresso gratuito per i bambini sotto i 10 anni. L’ ‘Underwater Bubble Show’ ha debuttato nel 2011 a Riga, capitale della Lettonia, diventando subito un successo internazionale. L’appuntamento spezzino è la prima tappa italiana dello spettacolo. Sul palco ci saranno acrobati, danzatori e illusionisti con una coreografia, spettacolare e travolgente, di infinite bolle di sapone. Lo spettacolo è un progetto nato dai performer ed illusionisti Enrico e Dace Pezzoli, dal bubble artist Marco

Zoppi e dalla compagnia lettone di acrobati e ballerini ‘Circus’ ispirata alle atmosfere e alla poesia teatrale de ‘Le Cirque du Soleil’ e ‘Slava Snow Show’. Per realizzare lo spettacolo, considerato tra i più emozionanti del teatro visivo degli ultimi anni, vengono utilizzate le migliori tecnologie nel campo degli effetti visivi: laser, macchine teatrali, tornado di bolle di sapone, cannoni per la neve, anelli di fumo, unite alle musiche originali di Zilvers, ai coloratissimi costumi di Patmalniece e al make up di Bodypainters. Sarà dunque un viaggio magico nell’universo subacqueo con lo spettatore trasportato in una dimensione colorata dove fantastici personaggi marini condurranno alla scoperta della profondità, ricca di suggestioni, degli abissi. Su youtube il video dello spettacolo http://www.youtube.com/ watch?v=9aLNRybDUPU. Giovedì 29 novembre alle 21, intanto, Speziaexpò apre il calendario culturale curato da Mario Zucca: in scena lo spettacolo ‘L’insostenibile leggerezza’ con la regia di Marina Thovez. Si tratta della trasposizione teatrale del celebre romanzo di Milan Kundera, per la prima volta proposto a teatro. L’ingresso è libero.


Sabato 17 Novembre 2012

Cronaca4

Il Trio eseguirà musiche di Bettinelli, Ghedini, Zangelmi, Nicoli e Maccione

15

Presentazione sabato 24 novembre ore 10.00, salone dell’A.V.I.S.

La Musica contemporanea Il Calendario 2013 del Comitato in Sala Dante di Coordinamento Marce La Stagione invernale dei concerti 2012/2013, inauguratasi lo scorso 8 novembre con il concerto dedicato a Alberto Lattuada, proseguirà con il consueto concerto dedicato alla Musica Contemporanea in collaborazione con il Conservatorio di Musica della nostra città, che si terrà martedì 20 novembre alle ore.21.00 alla Sala Dante; quest’anno il concerto sarà dedicato ad una interessante serie di musicisti legati da una sorta di “discendenza spirituale” quale è quella che lega maestro ed allievo: il trio formato da Ruggero Marchesi al violino, Alessandro Maccione al violoncello e Fabio Menchetti al pianoforte eseguirà infatti musiche di Bruno Bettinelli (la Sonatina da concerto per violino e pianoforte), Giorgio Federico Ghedini (i Due Poemi per violino e pianoforte), Piero Luigi Zangelmi (Retour n.3 per violino violoncello e pianoforte e Visioni da “5 fogli d’album” per pianoforte), Andrea Nicoli (un brano in prima esecuzione), e Alessandro Maccione (Melos I, anche questo in prima esecuzione, per violoncello ed elettronica); è interessante notare come questi autori siano tutti legati da un rapporto diretto di

discendenza maestro/allievo, dal famoso Bruno Bettinelli sino al più giovane, Alessandro Maccione, che è anche il violoncellista componente del trio che eseguirà le musiche. Dice Nicoli: “Vi è una discendenza generazionale di insegnante allievo che concatena Ghedini e Bettinelli a Zangelmi, questo a Nicoli ed infine Nicoli a Maccione. Questo arco compositivo che copre 82 anni (dai “Due Poemi” di Ghedini del 1930 a “Melos I” di Maccione scritto quest’anno per l’occasione) non pretende certo di rappresentare l’intero arco dell’evoluzione compositiva dei nostri giorni, ma offre un interessante spaccato linguisticoespressivo che, probabilmente, riesce a far intravedere, nelle composizioni qui rappresentate, qualche “discendenza cromosomica”. L’organizzazione è della Società dei concerti, l’ingresso intero costa € 12.00, ridotto € 10,00, scuole € 5,00. Per ulteriori informazioni visitare il sito www.sdsclaspezia.it o telefonare al 0187/731214 o alla biglietteria del Teatro Civico 0187/757075.

Sabato 24 novembre in Piazza del Mercato

Musica dal vivo per i 100 anni dell’indipendenza dell’Albania L’associazione At Gjergj Fishta della comunità Albanese della Spezia, in occasione dei 100 anni dell’indipendenza dell’Albania, organizza “Musica dal Vivo”, musica e folklore Albanese. L’appuntamento è per sabato 24 novembre alle ore 15.00 in Piazza del Mercato.

Il Comitato di Coordinamento Marce della Spezia e della Lunigiana presenta Sabato 24 novembre alle ore 10.00, presso il salone dell’A.V.I.S. (via Caselli, 19 – Loc:Favaro (SP), il calendario dell’attività podistica per l’anno 2013. Il consueto appuntamento an-

nuale sarà preceduto da una conferenza di Valerio P.Cremolini dal titolo Londra azzurra (19081948-2012), durante la quale sarà proiettato un video curato dallo stesso relatore e da Saverio Gelardi, che ripercorre la partecipazione italiana nelle tre Olimpiadi londinesi.

Domenica 18 dalle ore 22

Il Circolo Arci Btomic presenta una domenica all’insegna del black humour Domenica 18 il circolo spezzino presenta sul palco il recital performante “Deboscia, Devotchka”, che propone la lettura di testi da Les Fleurs du Mal di C. Baudelaire, A Clockwork Orange di A. Burgess, I. Isou, J. F. Bory. Lo spettacolo vede coinvolti l’attore Paul Spaziani, Giuseppe Della Ragione per la musica e Letizia Corsini alla regia. Traversando un certo Baudelaire in una traduzione in prosa che lo restituisce a una naturale (o)scenità e recuperando un romanzo (e film) feticcio pop come “Arancia Meccanica” (con un accento più sulla meccanica verbale di Burgess che sull’immaginario kubrickiano) per arrivare dove? A uno degli archetipi della letteratura occidentale moderna (dopo Sade o Maldoror): l’artista come criminale o teppista ispirato. Perché l’arte (la musica, il teatro) dissolve il principio di realtà. E’ questa dissoluzione (dissolutezza) il crimine? L’unica realtà è questa lingua dissoluta che un attore e un musicista manipolano, fino alla fine. Tutto il black humour presente è ampiamente deliberato.

novembre sarà la volta dell’artista Baby Dee - e con l’apertura del nuovo spazio espositivo inaugurato il 27 ottobre con la mostra, fruibile per un mese, del fotografo Ivan Cazzola, direttore di video clip, documentari e brevi filmati, collaboratore di famose riviste, i cui scatti sono stati usati anche da brand internazionali.

Parallelamente alle proposte musicali e teatrali ospitate dal Circolo, continua il progetto Songwriting con artisti provenienti dai circuiti underground internazionali - il prossimo 25

Per informazioni sugli eventi, consultare il sito www.btomic. org, contattare direttamente le sede o il gruppo facebook (BTOMIC). Ingresso riservato ai soci Arci.


Sabato 17 Novembre 2012

Cronaca4

16

SARZANA Mostre mercato, degustazioni, gara ciclistica...

Sarzana. Cioccolato, Spezie e Spezialità 2012 Tanti appuntamenti golosi a Sarzana nel week end grazie alla nona edizione di “Cioccolato, Spezie e Spezialità”, una serie di appuntamenti organizzati e promossi dalla Confartigianato che stanno coinvolgendo l’intera provincia. Sabato 17 e domenica 18 ottobre in piazza Matteotti mostra mercato “Cioccolato & Co.”, con produttori di cioccolato, dolci e altri prodotti alimentari. Sabato pomeriggio alle ore 15,00 gara ciclistica riservata ai bambini dai 2 ai 12 anni dedicata ai piccoli ciclisti, in collaborazione con la Tarros Giovani della Spezia. Le iscrizioni si effettueranno sul posto. Al termine premi e merenda al

cioccolato per tutti i piccoli partecipanti. Domenica pomeriggio con “Mangia Sogni” il biscottificio Dolce Liguria presenterà una nuova linea di biscotti - corredata da favole inedite - dedicata all’infanzia. In Piazza Matteotti sarà possibile ascoltare il racconto delle fiabe per bambini e poi fare merenda con i biscotti. Per tutti e due i giorni presso lo stand Confartigianato e presso i locali che aderiscono all’iniziativa, (Caffè del Teatro, Giubea, Malù, Pia e Porta Via) degustazioni di cioccolato acquistando un coupon al costo di euro 5.00 a favore dell’A.I.L. – Associazione Italiana contro le leucemie, linfoma e mieloma – sez. della Spezia.

Ovviamente la manifestazione “Cioccolato, Spezie e Spezialità” non sarà solo un evento “da strada”, l’intento di Confartigianato è, come sempre, quello di coinvolgere la maggior parte di operatori in un progetto di

promozione dedicato al “food & beverage”, per questo moltissime aziende sono state coinvolte ed inserite nella brochure della manifestazione mentre altre ancora saranno presenti durante i diversi mercatini previsti.

Modifiche e disagi per la viabilità

Arcola, apertura di nuovi cantieri sul territorio comunale Lunedi 19 novembre apertura di nuovi cantieri sul territorio comunale, con conseguenti modifiche e disagi per la viabilità. Il Comando Vigili dispone con proprie ordinanze la disciplina del traffico e suggerisce percorsi alternativi. Questo l’elenco di tutte le interruzioni: dal 19 al 29 novembre, per lavori di realizzazione scavo per posa di cavo a fibre ottiche, viene istituito il senso unico alternato in Via valle da Piazza della Resistenza fino al civico 12, con divieto di sosta nella Piazza nell’area interessata dallo scavo. Per i medesimi lavori, dal 19 al 23 novembre è prevista inoltre la chiusura della corsia di accesso che da Via Aurelia immette in Via Valentini, nonché senso unico alternato regolato da movieri dall’intersezione fino al civico 227 di Via Valentini. Mentre prosegue la chiusura di Via Colombiera per i lavori di manu-

tenzione all’oleodotto, l’Azienda Eni inizia la manutenzione del tratto di Viale della Repubblica. Pertanto sulla suddetta strada, nell’intersezione con Via Porcareda è istituito il divieto di transito dal 19 novembre al 19 gennaio 2013. La viabilità è garantita passando dalla bretella che scende da Via Aurelia, costeggiando l’area verde di Via Porcareda. Divieto di transito e sosta anche in Via Andreoni a Monti di Arcola, per la giornata di lunedì 19 novembre per tracciatura piazza e parcheggi. Interventi anche a Romito Magra: sulla Strada Provinciale 331 in località guercio al civico 371, per lavori di scavo Acam, è istituito il senso unico alternato regolato da movieri fino alla fine del mese. Infine per venire incontro alle numerose richieste e problematiche segnalate dai

residenti della zona, in Via Torrecchio viene istituito un divieto permanente di sosta e di fermata, in modo tale da garantire il doppio senso di circolazione

nel primo tratto della strada in questione. Per maggiori informazioni è possibile contattare il Comando Vigili al numero 0187 955111.

Presidio permanente dalle ore 9:00 alle ore 12.30 e dalle ore 15.30 alle 19.30

Sabato sciopero dei lavoratori Grancasa FILCAMS CGIL e UILTUCS UIL hanno proclamato per sabato 17 novembre 2012 una giornata di sciopero per tutti i lavoratori di GRANCASA-GRANBRICOPLANET SPORT e SALONE DEL MOBILE a Sarzana. Le motivazioni che hanno portato le organizzazioni sindacali a proclamare lo sciopero sono la disdetta unilaterale del Contratto integrativo Aziendale e la mancanza

di volontà da parte della società di riaprire qualsiasi negoziato volto a sottoscrivere un nuovo contratto integrativo. I lavoratori saranno in presidio permanente dalle ore 9:00 alle ore 12.30 e dalle ore 15.30 alle 19.30 nel piazzale davanti GRANCASA (zona variante a Sarzana) dove effettueranno un volantinaggio.


Sabato 17 Novembre 2012

Cronaca4

17

LIGURIA Nuovo accordo tra Regioni e Governo su ammortizzatori sociali

Lavoro. Vesco: «Appello al governo per non sottovalutare importanza ammortizzatori sociali. Risorse troppo esigue» In arrivo in Liguria nuove misure per la gestione delle situazioni lavorative derivanti dal perdurare dello stato di debolezza produttiva del paese. In attesa del nuovo regime di ammortizzatori sociali che sarà applicato dal Governo dal 2013 al 2016 che conferma per le Regioni la possibilità di autorizzare la cassa integrazione e la mobilità, è prevista in Liguria una fase transitoria di sei mesi che prenderà il via il 31 dicembre di quest’anno e si concluderà a giugno del 2013. Per quanto riguarda la cassa integrazione guadagni è prevista la possibilità di autorizzarla, oltre il 31 dicembre di quest’anno e per sei mesi, tenendo conto della disponibilità finanziaria come già convenuto con ANCI, Province, Direzione regionale del lavoro, INPS, Camera di Commercio, organizzazioni sindacali e associazioni datoriali. Scarica L’andamento della Cassa Integrazione Guadagni

Novità anche sul fronte dell’indennità per la mobilità in deroga che verrà ampliata dagli attuali 68 giorni a 6 mesi dalla data di licenziamento, termine entro il quale è possibile presentare la richiesta di autorizzazione alla Regione. Inoltre sempre per la mobilità la Regione potrà autorizzare d’ufficio la proroga sulla base della richiesta avanzata dai lavoratori interessati in forma congiunta e con l’ausilio delle organizzazioni sindacali. Le nuove misure sono state illustrate quest’oggi dall’assessore al lavoro della Regione Liguria, Enrico Vesco e saranno portate in Giunta domani per l’approvazione definitiva. “Di fronte ad una crisi ancora evidente e forte – spiega l’assessore Vesco – abbiamo voluto dare certezze a tutti i lavoratori. Ormai pare certo che gli ammortizzatori sociali verranno estesi dal Governo fino al 2016 e in attesa delle nuove disposizioni da oggi la Regione Liguria è in grado di concedere sei mesi di cassa integrazione a

tutti coloro che sono in cassa e la devono rinnovare e a chi ne ha necessità”. Preoccupazioni da parte dell’assessore al lavoro della Regione Liguria sono state espresse sul fronte delle risorse nazionali per gli ammortizzatori sociali, considerate per il 2013 assolutamente insufficienti. “A livello nazionale – spiega Vesco – si parla di 1 miliardo di euro che per la Liguria si tradurrebbero in 20 milioni, troppo pochi per far fronte a tutte le emergenze, meno di un terzo di quello che abbiamo speso quest’anno”. Risale all’8 agosto 2011 il precedente accordo quadro sottoscritto tra Regione Liguria e parti istituzionali e sociali che prevedeva la concessione di ammortizzatori sociali in deroga e della mobilità, fino al 31 dicembre 2012. Un’intesa che includeva anche interventi per favorire l’occupazione che continueranno, tramite la presa in carico dei centri per l’impiego insieme ad una serie di misure formative di orientamento al lavoro.

Ammontano a 7.440 i lavoratori liguri che hanno beneficiato della cassa integrazione guadagni dal 1 gennaio 2011 al 25 ottobre 2012. Di questi 4.021 a Genova, 1.862 alla Spezia, 1.235 a Savona e 322 a Imperia. Nello stesso periodo sono stati 800 i lavoratori liguri messi in mobilità, di cui 571 a Genova, 148 alla Spezia, 62 a Savona e 42 a Imperia. Per quanto riguarda l’andamento della cassa integrazione guadagni ammontano a 1.994.379 le ore autorizzate nel settembre e ottobre del 2011. Una cifra che sale a 2.554.002 l’anno successivo nel settembre e ottobre del 2012, facendo registrare un aumento netto di 559.623 ore, pari ad un incremento del 28,1%. Dal 2005 al 2012 si è passati da 7 lavoratori autorizzati in Liguria, tra cassa integrazione guadagni e mobilità a 29.475 lavoratori che hanno usufruito degli ammortizzatori sociali per 111 milioni di risorse stanziate dallo Stato.

«Stop a procedura di mobilità»

Vesco: «Proroga cassa integrazione in deroga ai lavoratori Fisia» La Regione è disponibile a autorizzare la concessione della proroga della cassa in deroga ai lavoratori Fisia per altri 6 mesi. Lo ha confermato oggi l’assessore regionale al lavoro, Enrico Vesco in una lettera inviata all’amministratore delegato di Fisia, Silvio Oliva. La proroga va incontro alla situazione di emergenza occupazionale di Fisia-Italimpianti, dove i lavoratori della sede genovese stanno già usufruendo di un periodo di cassa in deroga che sarebbe scaduto a dicembre di quest’anno interessando,

frutto di un precedente accordo che ha interessato 95 addetti. “Grazie alle nuove misure introdotte dalla Regione Liguria per gestire le situazioni lavorative più delicate – ha spiegato l’assessore Vesco - abbiamo previsto la possibilità di concedere sei mesi di cassa integrazione, in attesa del nuovo regime di ammortizzatori sociali che verrà applicato dal Governo a partire dal 2013 e fino al 2016”. A seguito della proroga da parte della Regione Liguria della cassa in deroga, l’assessore regionale al lavoro nella lettera indirizzata all’ad di Fisia chiede

“la disponibilità ad interrompere la procedura di mobilità che è stata avviata, evitando così la strada del licenziamento che interesserebbe buona parte degli

impiegati e quadri dell’azienda”. I termini del nuovo accordo saranno definiti da un’ulteriore intesa territoriale a decorrere dal 1 gennaio 2013.


Sabato 17 Novembre 2012

Cronaca4

Sport SPORT

18

Verso Spezia-Juve Stabia: aquilotti con un Di Gennaro in più Trovare finalmente la continuità di risultati per poter spiccare definitivamente il volo. è questo l’obiettivo dello Spezia che domani pomeriggio ospiterà al Picco la Juve Stabia in un vero e proprio scontro play off. Dopo il pareggio raggiunto in extremis a Grosseto grazie ad Okaka, per la squadra di Serena quella contro i campani sarà una prova della maturità da non fallire. La formazione allenata da Braglia, tecnico navigato due anni fa ad un passo proprio dalla panchina degli aquilotti, sta attraversando un invidiabile momento di forma. Dopo un avvio difficile gli attuali 21 punti in classifica sono frutto delle 6 vittorie ottenute nelle ultime 8 partite, l’ultima delle quali in rimonta sabato scorso con il Lanciano. Nello Spezia mancherà lo squalificato Schiavi, mentre Serena recupera Di Gennaro che partirà inizialmente dalla panchina. Quasi scontata la conferma del 4-3-3 delle ultime apparizioni con il rientro di Madonna in difesa insieme a Benedetti, Goian e Garofalo davanti a Iacobucci, a centrocampo il terzetto formato da Crisetig, Porcari e Sammarco, in avanti quindi Okaka supportato da Sansovini e Antenucci.

Cronaca4 | Testata giornalistica iscritta al Tribunale della Spezia Registro Stampa n.2 del 24.03.06 Edizione LA SPEZIA Redazione | Piazza del Bastione Via Da Passano, 42 | La Spezia Tel. 0187.022377 Email: redazione@cronaca4.it TV-Cronaca4 | Tel. 0187.022497

Editore Marco Capellazzi editore@cronaca4.it Direttore Responsabile Rino Capellazzi Stampa in proprio

Concessionaria Pubblicità Cronaca4 Communication Piazza del Bastione Via Da Passano, 42 | La Spezia Direttore Mariella Brizzi Tel. 0187.022497 Cell. 347.1000826 mariella.brizzi@cronaca4.it


Sabato 17 Novembre 2012

Cronaca4

19

miro luperi

Il regolameto per l’utilizzo dei campi sportivi di atletica contiene elementi discriminatori che sono inaccettabili Il regolameto per l’utilizzo dei campi sportivi di atletica contiene elementi discriminatori che sono inaccettabili L’Associazione Sportiva Atletica Sarzana, in qualità di gestore delegato da Tarros, titolare del contratto, dell’impianto di atletica leggera dello stadio ‘Miro Luperi’ di Sarzana, ha comunicato la disponibilità del medesimo per le attività sportive. L’utilizzo dell’impianto è disciplinato da un regolamento di uso, realizzato ed emesso dalla medesima Associazione Sportiva Atletica Sarzana, che prevede, tra l’altro: • un sistema di fasce di utilizzo in cui l’unica fascia realmente fruibile, 17,00-20,00 in orario invernale e 16,30-21.00 in

orario estivo, è riservata alle associazioni sportive sarzanesi, di cui ad oggi, nel settore atletica, l’Associazione Sportiva Atletica Sarzana rappresenta l’unico caso – in altri termini l’estensore del regolamento ha riservato a sé stesso l’unica fascia fruibile, • un sistema di pagamenti (5/10 euro per ora) applicato nuovamente solamente alle società di altri comuni, con ovvia, per converso relativa esenzione solo alle società definite sarzanesi In questo contesto, inoltre, sempre nel medesimo regolamento, è specificato che la priorità nell’utilizzo dei campi è data ‘alle società sportive sarzanesi che praticano atletica o il podismo che abbiano la sede sociale

nel comune di Sarzana da almeno due anni’ - rendendo di fatto impossibile l’accesso ai campi a società, anch’esse sarzanesi, di nuova costituzione. Questo ulteriore passaggio è l’evidente dimostrazione che il gestore ha prodotto un regolamento discriminatorio e a proprio uso e consumo. Nel rilevare tutto questo e nel rilevare che non vi sono tracce di regolamenti con le medesime caratteristiche nella gestione dei campi sportivi del territorio (parliamo di Carrara e La Spezia), in quanto l’accesso ad essi, per una disciplina evidentemente dilettantistica come l’atletica leggera, risulta essere libero, non condizionato a fasce orarie e spesso anche gratuito.

Riteniamo che sia stato scritto un regolamento evidentemente discriminatorio verso i giovani, gli sportivi e le società di atletica leggera, che non trova oltretutto riscontro in nessun’altro caso nei vicini campi di atletica, e che sia necessario intervenire, da parte dell’amministrazione comunale di Sarzana, richiedento che sia modificato il regolamento stesso, affinché, le discriminazioni introdotte in esso introdotte siano rimosse e consentendo, conseguentemente, l’accesso libero a tutti soprattutto nelle fasce orarie realmente fruibili (dalle 17,00 elle 20,00). Sinistra Ecologia e Libertà Circoli Sarzana-Ameglia-Alta Val di Magra

Associazione Sportiva Pallamano Spezia

Progetto “Pallamano per Tutti” E’ iniziato anche quest’anno il Progetto “Pallamano per Tutti” portato avanti dai tecnici dell’Associazione Sportiva Pallamano Spezia. Anche quest’anno il sodalizio sportivo avrà come interlocutori gli allievi delle scuole medie e in prosecuzione dell’esperienza positiva della scorsa stagione, anche un gruppo di giovani diversamente abili del Centro”Santi”. Il progetto che si avvale della collaborazione della LSCT(La Spezia Container Terminal) ed il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio della Spezia, prevede un’attività di promozione nelle varie scuole medie della provincia e successivamente degli incontri e allenamenti comuni presso la palestra del 2 Giugno con una manifestazione conclusiva a fine maggio. Accanto ai tecnici federali saranno impegnati anche i docenti di educazione fisica delle

rispettive scuole che aderiscono al progetto. La società informa che tutti i ragazzi/e che volessero provare a giocare a pallamano, possono rivolgersi presso la palestra del nautico in viale Italia il Mercoledì dalle ore 18 alle 19.00

oppure presso la palestra del 2 Giugno il martedì e venerdì dalle 17.30 alle 19.30, si può anche telefonare al 347/9429487. Domenica intanto alle ore 11.30 presso la palestra del 2 Giugno la squadra maggiore affronta

nell’esordio in serie B femminile il Farmigea Carrara. Il mister Roberto Tarabusi dovrebbe avere a disposizione la rosa completa delle giocatrici. Nella foto un gruppo di ragazzi partecipanti al progetto


Sabato 17 Novembre 2012

Cronaca4

20


Cronaca4 di Sabato 17 Novembre 2012