Page 1

Venerdì 28 Settembre 2012

Chiusura ore 16.40 Giovedì 27.09.2012

Premio alle divise per la sicurezza

Anno VI - N° 155

Sommario formazione e ricerca

Un Polo nazionale per la formazione e la ricerca nei settori logistica, mobilità e trasporti PAG. 4 Editoriale

Cultura, che passione Il dibattito impazza, servono scelte di Marco Ursano

PAG. 5 Progetto “Buono a sapersi”

Internet, sicurezza e privacy. Al via i corsi di navigazione sicura di Google e Polizia Postale nelle scuole italiane PAG. 7 Inaugurazione al PalaExpo della Fiera d’arte

Venerdì apre “Settembre d’arte” PAG. 11


Venerdì 28 Settembre 2012

Cronaca4

2

Premiati da Prefetto e Sindaco le forze dell’ordine e i volontari per la sicurezza

Cerimonia a Portovenere per il progetto “Turista sicuro”

Tante divise affollavano stamattina il porticciolo di Portovenere. Davanti a piccole barche e yacht si è svolta la cerimonia di ringraziamento a quanti si sono prodigati quest’anno per la sicurezza sia in mare che in terra nel progetto “Turista sicuro”. Forze dell’ordine ma non solo: anche tanti volontari ed associazioni che fattivamente si sono adoperati per consentire la vigilanza sia per turisti che per residenti. Ma Portovenere, luogo deputato alla cerimonia di ringraziamento, non ha pensato solo al suo territorio: il piccolo centro è infatti stato l’epicentro

per il dislocamento delle forze nei casi di calamità che hanno investito le Cinque Terre. Tanto per fare un esempio, da lì sono partiti i battelli per fornire i viveri alla disastrata Vernazza. Tutti uniti nello sforzo di raggiungere il più alto bene comune della sicurezza, anche e non solo in caso di emergenza. “Lo sforzo è stato quest’anno encomiabile – ha affermato il Prefetto Giuseppe Forlani – all’estero riconoscono all’Italia il grande merito di saperci organizzare in caso di emergenze e calamità E ci riconoscono per


Venerdì 28 Settembre 2012

le molte divise, come nel caso delle Olimpiadi del 2006. Noi abbiamo infatti una tradizione e capacità da mantenere. E’ vero che abbiamo tante divise. Ma è anche vero che i risultati sono eccellenti. In qualità di responsabile della sicurezza dico che dobbiamo riuscire con assoluta responsabilità di tutte le forze a migliorarci sempre per il bene comune. E’ questo l’obiettivo a cui dobbiamo mirare. E spesso semplificare non vuol dire organizzare meglio. Per raggiungere la meta della tutela del bene comune occorre un ottimo rapporto tra le Istituzione. Così è stato fatto finora e così dobbiamo andare avanti nell’ottica del miglioramento.” Giovedì con questa cerimonia si è anticipata la giornata del soccorritore in cui verranno premiati coloro che si sono distinti nei soccorsi. Stamattina una targa è andata ai rappresentanti

Cronaca4

delle forze dell’ordine, dei tanti volontari che si sono adoperati, degli operatori e delle associazioni. “Il risultato sulla sicurezza c’è stato – ha affermato il sindaco di Portovenere Massimo Nardini – Il prezioso lavoro che le Forze dell’ordine e dei volontari svolgono è spesso sconosciuto ai più. Per questo abbiamo voluto ringraziarli pubblicamente con questa cerimonia. Crediamo che, in un momento di crisi generale possa rinsaldare il rapporto tra istituzioni e cittadini valorizzando il mondo del volontariato. Grazie a tutti loro insieme è stata garantita la sicurezza in mare e in terra sia ai turisti che ai residenti”. Queste le forze dell’ordine e le associazioni a cui è andata la targa di ringraziamento: Capitaneria di porto, Squadra nautica

Polizia di Stato, Centro nautico sommozzatori Polizia di Stato, Comando provinciale Vigili del fuoco, incursori Marina Militare, Carabinieri Portovenere, Protezione civile La Spezia, sezione operativa Guardia di Finanza, Polizia municipale di Portovenere, centrale operativa 118,

3

P.A. Portovenere, Club Alpino Italiano, associazione Mangia Trekking (che ha operato specialmente in Palmaria), Pro Loco Portovenere, Amici del mare Portovenere, Unione Sportiva Portovenere. Simona Pardini


Venerdì 28 Settembre 2012

Cronaca4

4

formazione e ricerca

Un Polo nazionale per la formazione e la ricerca nei settori logistica, mobilità e trasporti Il “raggruppamento” formatesi – sottolinea - ha l’obiettivo di interferire con i grandi progetti nazionali di ricerca e sviluppo nel settore della mobilità e trasporti. Per la Scuola Trasporti è una grande occasione per partecipare a progetti che invece sarebbero stati vietati al territorio e quindi di conseguenza anche alla nostra Scuola.” PROTAGONISTI DELL’INIZIATIVA

L’iniziativa, promossa dal Cip Consorzio Innovazione Pubblica con la collaborazione di Isfort Istituto Superiore Formazione Ricerca Trasporti e Scuola Nazionale Trasporti Logistica, sarà regolata da un accordo operativo. L’accordo prevede, tra l’altro, la costituzione di un apposito gruppo di lavoro con il compito di coordinare e pianificare le attività d’intesa con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e con il Miur, Ministero Istruzione Università Ricerca. Il raggruppamento si pone come partner principale per i progetti nazionali ed internazionali che prevedono lo svolgimento di attività formative e di ricerca. Il gruppo di lavoro è composto da: Dott. Andrea Appetecchia (Isfort), Dott. Carlo Carminucci (Isfort), Ing. Gianni Dimopoli (Cip), Dott. Ivan Drogo (Cip), Dott.ssa Genziana Giacomelli (Sntl), Dott. Renato Goretta (Sntl), delegato e firmatario dell’inizia-

tiva. Pieno sostegno al progetto da parte della Regione Liguria, presente all’incontro con l’Assessore ai Trasporti Enrico Vesco, che sottolinea come la Regione stessa sosterrà l’accordo anche nella fase più operativa, stando al fianco dei tre soggetti firmatari, per dare tutto l’aiuto e il sostegno necessario affinchè le finalità degli obiettivi vengano raggiunti. La Regione Liguria – ribadisce Vesco- supporterà a pieno questo importantissimo progetto, che darà grandi opportunità al nostro territorio, portando nuove risorse di cui abbiamo molto bisogno. Innovazione Formazione e Ricerca sono fondamentali in tutti i settori, soprattutto quando si parla di trasporti e mobilità, anche se le amministrazioni regionali hanno ad oggi purtroppo sempre meno risorse da poter investire. Progetti come questo, che cercano altrove risorse anche livello europeo, sono quindi fondamentali perché ci consen-

tono di migliorare e avere gli strumenti necessari per fare al meglio il nostro lavoro. Faccio i miei complimenti a Scuola Trasporti – conclude Vesco - ente di eccellenza ligure nella formazione e non mancherò di condividere questo mio pensiero con tutti i collaboratori della parte tecnica dell’Assessorato che rappresento, cercando il modo di sostenere l’iniziativa anche con un atto politico come un’illustrazione alla Giunta, oppure la votazione di un argomento di Giunta, attraverso cui la Regione lo possa condividere”. Soddisfazione anche nelle parole di Pier Gino Scardigli, Presidente di Scuola Trasporti: “Questo è il primo atto di un’avventura molto importante che la mia Scuola sta intraprendendo con due partner prestigiosi: il Cip, Consorzio di imprese che lavora per l’innovazione ed Isfort che tradizionalmente è la scuola sulla quale le ferrovie poggiano tutte le loro aspettative di aggiornamento del personale.

Scuola Nazionale Trasporti Logistica La Scuola è stata costituita nel 1991 su iniziativa della Camera di Commercio di La Spezia. Annovera nella propria compagine societaria alcune tra le più importanti realtà imprenditoriali, associative ed istituzionali del settore logistica e trasporti. Rappresenta a livello nazionale un unicum per la propria specializzazione e per l’esperienza maturata in progetti complessi di sviluppo delle risorse umane del settore. La scuola è presieduta da Pier Gino Scardigli. Isfort Isfort Istituto Superiore Formazione Ricerca Trasporti è stato costituito nel 1994 ed è controllato dalla Fondazione Banca Nazionale delle Comunicazioni e partecipato dal gruppo Ferrovie dello Stato. Isfort è presieduto da Claudio Claudiani. Cip Consorzio Innovazione Pubblica E’ il principale raggruppamento nazionale nel settore della innovazione e modernizzazione della pubblica amministrazione e dei servizi pubblici. Tra i soggetti che lo compongono vi sono le società Innovare 24 (gruppo Sole 24 Ore – Confindustria), Ra Computer (gruppo Sia – Unicredit), Pluservice (quest’ultima tra i principali fornitori di sistemi informativi alle aziende di trasporto pubblico locale). Il Cip è presieduto da Ivan Drogo.


Venerdì 28 Settembre 2012

Cronaca4

5

Editoriale

Cultura, che passione Il dibattito impazza, servono scelte Che lo stato della cultura spezzina, o meglio, della gestione pubblica della cultura, stia attraversando una fase di transizione ed incertezze pare scontato; lo ha detto lo stesso Sindaco Massimo Federici martedì scorso al Centro Allende durante l’incontro pubblico con gli operatori culturali, iniziativa che sarebbe dovuta servire a lanciare “dal basso” idee e proposte per il futuro, in pieno stile di democrazia partecipativa. Invece, per dirla più volgarmente, tanto fumo e poco arrosto. Da parte degli operatori, presenti tra un pubblico molto, troppo eterogeneo, molte belle teste e le “menti migliori della mia generazione”, che nella stragrande maggioranza degli interventi si sono limitati a promuovere le proprie cose ed ad incensare l’Amministrazione con la speranza di ritagliarsi maggiore considerazione. Non un guizzo, un’idea corale. Del resto, l’abbiamo già fatto notare diverse volte, l’incapacità degli artisti e degli operatori culturali spezzini di mettersi assieme, lavorare su progetti comuni, perlomeno riflettere sul senso del fare cultura oggi e sul suo rapporto con le amministrazioni ed il mercato è endemica e non accenna a sbloccarsi. Ognuno va per la sua strada con alterne qualità e fortune. Da parte del Comune, il Sindaco Federici e l’Assessore Del Prato, specialmente il secondo, hanno troppo indugiato su enunciazioni di principio, peraltro in molti casi condivisibili, e suggestioni sloganistiche. “Cultura come bene comune per la città”, “no alle identità fisse, sì all’identità in divenire”, “sprovincializzazione”, “non disperdere ciò che è stato costruito”, “valorizzare i punti di forza” “fare rete”, e così via. Interessante, invece, la parte più politica di Federici, dove il Sindaco ha posto interrogativi più concreti. Come quando ha definito l’Istituzione Culturale,

tantissimo ancora da fare.)

peraltro in via di rinnovo di cariche dopo l’abbandono di Cinzia Aloisini, come strumento di gestione di scelte che derivano dal Sindaco e dall’Assessore alla Cultura, inserendo così un elemento di chiarezza. O come quando ha ventilato l’arruolamento di un Direttore, o figura simile, per rilanciare il decotto CAMEC e trasformarlo finalmente in un vero centro polifunzionale; ed un Direttore Artistico del Civico, così forse il nostro teatro cittadino potrà affrancarsi dalla dittatura dei promoter e delle agenzie di spettacolo. Anche i temi della riorganizzazione della spesa, della cultura che riesce a creare anche impresa ed occupazione, e del rapporto con i privati e con altre istituzioni come la Fondazione, avrebbero meritato più approfondimento. Probabilmente, sono i temi più sensibili, ed attuali, quando si parla di cultura pubblica e questo, ne siamo convinti, Federici lo sa bene. Perché dare 150 mila euro ad una rassegna vista e rivista (e vedibile ovunque) come Artsenale non è la stessa cosa di limitarsi alle spese di gestione ordinaria per la Dialma Ruggiero sulla quale si dice, evidentemente solo a parole, di voler puntare. Perché non si capisce il motivo per il quale comunicazione e marketing, oggi elementi strategici, sono sempre l’ultima e risicata voce nei bilanci, quando c’è.

Perché un conto è creare eventi spot, magari anche di alta qualità, che iniziano e finiscono in qualche giorno e poi più niente, o invece puntare su progetti che potenzialmente possono generare indotto, tipo i festival in Francia che vivono 365 giorni l’anno. La Marineria, ad esempio, potrebbe essere una cosa del genere, o anche il Festival del Jazz, o la Dialma. E perché il rapporto con altre istituzioni e con le Fondazioni, le famose “reti lunghe” , hanno un senso se il prodotto culturale ha come elementi baricentrici la qualità, la peculiarità e la razionalizzazione delle risorse, non se si replica più o meno lo stesso cartellone a qualche chilometro di distanza omologando l’offerta e non ottimizzando i vari budget. E quello con i privati se non è subalterno alle esigenze aziendali, ma si sposa realmente con l’interesse della crescita collettiva della comunità. Alla gestione “Federiciana” della cultura di questi ultimi anni sicuramente va riconosciuto il, grande, merito di avere tenuto, lavorando con risorse falcidiate dai tagli, offrendo in diversi casi appuntamenti di livello; e di avere operato, in qualche caso, scelte dinamiche come la nuova Dialma (ma che va sostenuta anche finanziariamente, caro Sindaco, non è che se si è giovani e di talento bisogna anche fare volontariato) ed in parte il Festival del Jazz (sul quale c’è

Ci vuole però, come del resto ha detto lo stesso Federici, più coraggio. Il coraggio di scegliere, di premiare il talento e la professionalità a scapito dell’amatorialità, il coraggio di innovare. Giusto puntare sul museo navale, perché è una particolarità tutta nostra, e può avere grandi ricadute di indotto turistico. Ma sarebbe altrettanto giusto aprire un percorso di rifondazione dei musei spezzini, perché è vero che la cultura può anche essere in perdita, ma i risultati in termini di visite dei nostri Lia, Camec ecc. sono davvero troppo deprimenti, ed inoltre sono strutture che “succhiano” la maggior parte delle già poche risorse. Valorizzare l’esistente? Rilanciare l’identità? Ed allora perché non porsi la sfida di realizzare un museo dell’industria, avendo questa città un patrimonio non replicabile in termini di storia, insediamenti, movimento operaio? Sarebbe una cosa unica ed attrattiva. Se, come dice il Sindaco, la struttura comunale deve essere di regola e garanzia, motore di processi di crescita e si non si deve sostituire al sistema culturale, bisogna che il tessuto culturale locale, e non, sia davvero coinvolto nella discussione di cosa sarà della cultura del futuro. Iniziative come quelle dell’altro giorno, nelle quali professionisti di livello nazionale siedono accanto a filodrammatici ed associazioni ricreative, hanno davvero poca utilità. Realtà tutte legittime, ma i problemi, le esigenze, e le ricadute sociali di chi con la cultura ci lavora e di chi la fa per passatempo sono davvero differenti e a mischiarle non si fa un favore a nessuno. Si trovino altre forme, si punti sulle competenze vere, che ci sono. Magari senza guardare se sono più o meno compatibili con le logiche di appartenenza. Marco Ursano


Venerdì 28 Settembre 2012

Cronaca4

6

Intervengono i sindacati

Martedì sciopero dei trasporti Il 20 luglio 2012 abbiamo nuovamente scioperato a sostegno della vertenza del rinnovo del CCNL del Trasporto Pubblico Locale, dopo che ASSTRA ed ANAV hanno interrotto la negoziazione e il 5 luglio addirittura disdettato il Protocollo ministeriale sul nuovo CCNL della Mobilità. Lo sciopero, ha avuto la massima adesione, nell’indifferenza tuttavia delle Istituzioni Locali e dal Governo, costringendo la categoria a proclamare una nuova azione di protesta di 24 ore per il giorno 2 ottobre 2012. La lunga pausa tra uno sciopero e l’altro, necessaria per valutare le novità intervenute tra fine luglio ed inizio agosto sia in materia di riforma dei Servizi Pubblici Locali (Sentenza della Corte Costituzionale) che per quanto attiene ai finanziamenti del settore a seguito della revisione della spesa pubblica (Spending review), avrebbe consentito alle Associazioni Datoriali di valutare le conseguenze negative del blocco del nostro Contratto di lavoro e al Governo di porre in essere azioni idonee alla ripresa e alla definitiva chiusura del negoziato. Chiudere in tempo il Contratto comporterebbe, oltre al ricono-

ATC. Sciopero martedì 2 ottobre 2012 Le Organizzazioni Sindacali nazionali di categoria CGIL - CISL - UIL - FAlSA CISAL hanno proclamato lo sciopero per l’intera giornata di Martedì 2 Ottobre 2012. Nel rispetto degli accordi di cui alla legge 146/90 è garantito il servizio completo nelle seguenti fasce orarie: - dalle ore 6.00 alle ore 9.00 - dalle ore 17.00 alle ore 20.00

la base per la difesa dei nostri diritti ma anche di quelli degli utenti perché abbiamo tutti l’interesse comune di avere aziende efficienti e servizi efficaci Partecipiamo compatti allo sciopero nazionale del 2 ottobre. La nostra voce arrivi forte ai Sindaci, ai Presidenti delle Regioni, ai proprietari e ai presidenti delle aziende, ad ASSTRA ed ANAV che sono i primi veri responsabili del disastro del TPL.

scimento di un sacrosanto diritto, il consolidamento del processo verso il nuovo CCNL della Mobilità, elemento fondamentale di stabilità della categoria per il risanamento ed il rilancio del settore, il riconoscimento del diritto degli autoferrotranvieri alla difesa dell’occupazione e del reddito, un miglioramento del trasporto pubblico collettivo a sostegno della ripartenza dell’economia del Paese per uscire dalla crisi ed evitare ai cittadini, intanto, un nuovo sacrificio il prossimo 2 ottobre. Lo sciopero del 2 ottobre deve registrare una piena riuscita e dopo, se ancora nessuno si muoverà, intensificheremo la

lotta fino a quando non sarà raggiunto il nostro obiettivo programmando una grande manifestazione nazionale con il blocco totale di tutti servizi senza fasce orarie di garanzia, per consentire a tutte le lavoratrici e i lavoratori del TPL di partecipare. Senza il trasporto locale non vi è la ripresa delle attività economiche e non si esce dalla crisi, senza il rinnovo del nostro Contratto non vi sono le condizioni necessarie a garantire la difesa della quantità e della qualità del servizio offerto e quindi anche dell’occupazione. Un giusto Contratto costituisce

Lunedì sciopero dei pendolari Il Comitato pendolari Liguria indice uno sciopero degli utenti dei treni lunedì prossimo. Invita i cittadini ad aderire a La Spezia durante il transito del treno IC 504 Livorno - Torino in fermata in città alle 7.46. Queste le tappe dello sciopero organizzato dal Comitato. STAZIONE: ORARIO DI PARTENZA: La Spezia 07:46 Levanto 08:01 Sestri Levante 08:17 Chiavari 08:25 Rapallo 08:34 Genova Brignole 09:00

Tra gli argomenti la rimodulazione dei programmi per il centro e il Levante

Le delibere approvate in giunta La Giunta Comunale ha approvato nell’ultima seduta le seguenti delibere. La Giunta ha approvato Regolamento per la disciplina delle attività di informazione comunicazione istituzionale del Comune della Spezia al fine di regolamentare e disciplinare le attività di informazione e comunicazione e istituzionale del Comune della Spezia, nel rispetto dei principi di trasparenza, imparzialità, chiarezza e tempestività. Tale regolamento di organizzazione definisce un coordinamento di sistema delle attività e dei soggetti gestori delle stesse i fini di comunicare nel modo

più efficace e corretto l’azione e l’immagine dell’Amministrazione e della città. In particolare, le disposizioni contenute nell’integrazione all’ordinamento degli uffici e dei servizi si possono sostanzialmente definire nel modo seguente: definizione delle attività e degli obiettivi della comunicazione istituzionale; definizione dei soggetti gestori della dell’informazione e della comunicazione istituzionale e relative funzioni. La Giunta ha inoltre approvato la presentazione di manifestazione di interesse con relativo cofinanziamento per la sperimentazione del prototipo di bicicletta a pedalata assistita ad

alto rendimento e ad emissioni zero (E Bike 0). Il Comune della Spezia sarà dunque tra le realtà che sperimenteranno questo mezzo di trasporto ecologico per gli spostamenti per servizio del personale e della Polizia Municipale. Infine è stata approvata la modifica e la rimodulazione dei programmi attuativi dei Progetti integrati di riqualificazione urbana “La Spezia ‑ Centro città” e “La Spezia ‑ Quartieri costieri del Levante” che riguardano sostanzialmente la riorganizzazione degli interventi dell’area ex Malco al Canaletto e dell’area verde di Fossitermi.


Venerdì 28 Settembre 2012

Cronaca4

7

Progetto “Buono a sapersi”

Internet, sicurezza e privacy. Al via i corsi di navigazione sicura di Google e Polizia Postale nelle scuole italiane Cominciano gli appuntamenti mensili della Polizia Postale e delle Comunicazioni, parte del progetto “Buono a sapersi”, che si svolgeranno in contemporanea in 100 scuole di 100 province una volta al mese fino a maggio Lezioni in Hangout On Air su Google+ per tutti coloro che non potranno partecipare agli incontri nelle scuole selezionate

della propria privacy online. Ecco perché Google ha lanciato a giugno, in collaborazione con la Polizia Postale e delle Comunicazioni, il sito google.it/BuonoASapersi e il programma di formazione rivolto alle scuole.

Genova, 27 settembre 2012 – La Polizia delle Comunicazioni, in collaborazione con Google, arriva nelle scuole di tutta Italia con il progetto ‘Buono a sapersi’ per tenere dei corsi di navigazione sicura ed invitare gli studenti ad un uso responsabile di Internet e delle nuove tecnologie. Le lezioni cominciano giovedì 27 settembre, avranno cadenza mensile per tutta la durata dell’anno scolastico e si svolgeranno in 100 scuole di 100 province italiane in contemporanea. Il calendario è consultabile sul sito google.it/ buonoasapersi.

13 dicembre nelle scuole; sul sito le date degli appuntamenti online in hangout, aperti a tutti i ragazzi e adulti che non parteciperanno agli eventi previsti nelle scuole selezionate.

I prossimi appuntamenti di quest’anno si svolgeranno il 25 ottobre, 22 novembre e

Navigare in sicurezza e gestire i propri dati online è una necessità degli utenti emersa anche

L’obiettivo dei workshop è quello di insegnare agli studenti come sfruttare le potenzialità di internet senza incorrere nei rischi connessi alla violazione della privacy, al caricamento di contenuti inappropriati, alla violazione del copyright e all’adozione di comportamenti scorretti e pericolosi per sé e per gli altri.

da un’indagine realizzata da Duepuntozero Doxa_ per conto di Google. Secondo quanto rilevato, il 79% degli utenti di internet manifesta qualche timore nell’uso del mezzo ed il 95% di questi identifica i timori nella paura di un utilizzo improprio dei suoi dati: furto di identità, paura che qualcuno usi i dati per compiere frodi, timore che qualcuno effettui acquisti online con i nostri soldi sono le preoccupazioni maggiori. L’indagine mette però in evidenza anche come gli utenti considerino trasparenza e controllo la ricetta per superare queste preoccupazioni. Circa 3 utenti web su 4 indicano questi come fattori chiave per la gestione

“Il mondo di Internet non è virtuale e produce effetti reali – ha dichiarato la dirigenza del Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni di Genova. Per questo motivo ciascun cittadino della rete dovrebbe sempre avere piena consapevolezza delle proprie azioni per evitare comportamenti distorti che potrebbero avere ripercussioni sia su se stessi che, anche involontariamente, sugli altri. L’obiettivo della Polizia di Stato è indubbiamente quello di formare e responsabilizzare gli utenti di Internet, seguendo il modello di sicurezza partecipata, partendo soprattutto dai banchi di scuola, rivolgendosi quindi proprio ai più giovani nell’ambito di innumerevoli iniziative.”

Tante attività proposte dal Museo Civico “Amedeo Lia” in occasione delle due giornate

Giornate Europee del Patrimonio, 29 e 30 settembre

Sabato 29 e domenica 30 settembre ricorrono le Giornate Europee del Patrimonio, iniziativa indetta ogni anno dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali con lo slogan “Italia tesoro d’Europa”. Per l’occasione

sono in programma aperture di luoghi d’arte, presentazione di restauri, percorsi naturalistici e storici, convegni di approfondimento, concerti, spettacoli, proiezioni cinematografiche, iniziative nell’ambito della didat-

tica con lo scopo di valorizzare i contenuti della cultura e del patrimonio italiano e di favorire il dialogo e lo scambio culturale tra i paesi d’Europa. Anche il Museo Civico “Amedeo Lia” (Via del Prione 234), come negli anni passati, partecipa a tale iniziativa proponendo attività gratuite che consentano di migliorare la fruizione del patrimonio culturale conservatovi, attraverso attività finalizzate ad avvicinare sempre meglio grandi e bambini. Come si legge sul sito internet del MIBAC e nell’opuscolo che lo stesso Ministero ha realizzato

e diffuso per celebrare questa ricorrenza, al Museo Civico Lia sabato 29 settembre alle 16 avrà luogo una caccia al tesoro per bambini attraverso le sale del Museo: una divertente occasione per immergersi nella storia dell’arte scoprendone misteri e curiosità; l’ingresso alla caccia al tesoro è gratuito ed è consigliata la prenotazione. In entrambe le giornate la tariffa di ingresso al Museo è ridotta a 4,50 € anziché 7 €. Per informazioni telefonare al numero 0187 731100 oppure scrivere all’indirizzo mail museolia@comune.sp.it


Venerdì 28 Settembre 2012

Cronaca4

8

Iniziativa ‘La Spezia Resta Umana’

Alla Spezia il veliero ‘Estelle’ in navigazione per la Striscia di Gaza Freedom Flotilla rappresenta il tentativo di rompere via mare l’assedio della striscia di Gaza, ma anche l’occasione per riportare l’attenzione dell’opinione

pubblica sull’occupazione illegale delle terre di Palestina e la ripetuta violazione delle risoluzioni ONU da parte di Israele, con la colonizzazione militarizzata,

l’embargo di beni di prima necessità e l’evidente progetto di pulizia etnica dei territori. “La Spezia Resta Umana” è una iniziativa di sostegno della Fre-

edom Flotilla 3, nella fattispecie un piccolo veliero di nome ‘Estelle’ che, dopo essere partito dal Nord Europa e aver fatto scalo in numerosi porti dell’Atlantico e del Mediterraneo, approderà a La Spezia ed infine a Napoli prima di fare rotta su Gaza. Lo scalo a La Spezia di Estelle, prendendo a insegna la frase tanto cara a Vittorio Arrigoni, rappresenta anche una occasione per parlare più ampiamente di diritti umani, solidarietà e cooperazione, del diritto alla pace e alla libertà di tutti i popoli. Estelle rimarrà a La Spezia dal 27 settembre al 1° ottobre. Poi ripartirà diretta a Napoli, a cui approderà il 4 ottobre per fermarsi tre giorni prima di salpare per la sua destinazione finale, Gaza.

Segretario Generale della UILPA Benedetto Attili

Ricerca Eurispes “Dalla Spending Review al ritorno del Principe” E’ stata presentata la ricerca EURISPES “Dalla Spending Review al ritorno del Principe” con la collaborazione della UIL Pubblica Amministrazione. “Tale iniziativa – afferma il Segretario Generale Benedetto Attili – sottolinea il carattere della nostra Organizzazione Sindacale che intende essere al centro della discussione politica con forza propulsiva.

Ciò significa – prosegue Attili proporre degli strumenti efficaci e delle soluzioni operative effettivamente percorribili, in grado di risolvere le gravi problematiche che investono la Pubblica Amministrazione. Questo è l’atteggiamento di un Sindacato responsabile, che interpreta il proprio ruolo a 360°, nell’ambito del quale le azioni di lotta e mobilitazione non

sono disgiunte da una costante ricerca di soluzioni e proposte concrete per scongiurare la “distruzione” della P.A.”“Il 28 settembre – conclude Attili – scenderemo in piazza per levare gli scudi contro un Governo che sta smantellando la Pubblica Amministrazione. Consideriamo lo sciopero uno strumento di lotta da utilizzare in modo responsabile, solo

quando necessario ed indispensabile. Ma riteniamo determinante indossare le vesti di soggetto proponente di soluzioni che restituiscano all’azione amministrativa della P.A. quelle connotazioni di efficienza ed efficacia, compromesse dalle ultime manovre di finanza pubblica e che garantiscano il pieno esercizio dei diritti costituzionali da parte degli Italiani tutti”.

La nuova sede della Cisl Ex Area Ip traversa di Via Fontevivo Edificio Sub. 8


Venerdì 28 Settembre 2012

Cronaca4

9

Mercoledì presentazione del progetto per contrastare le minacce subacquee

“Demo - Day” presso la banchina scali della base navale

Il giorno 3 ottobre dalle ore 11.00, presso la Banchina Scali della Base Navale della Spezia si terrà un “Demo-Day” organizzato in occasione dell’evento “Harbour and Base protection System (HaPS), progetto che ha una durata di 2 anni e al quale hanno aderito quattro nazioni: Germania, Italia, Norvegia e Svezia; nato sotto l’egida dell’Agenzia Europea per la Difesa (EDA) nel giugno 2010, è focalizzato sullo sviluppo di tools per la fusione dei dati provenienti da diversi sensori, commerciali o prototipici, per rilevare e contrastare, specificatamente con sistemi non-letali, minacce terroristiche subacquee di ridotte dimensioni al fine di proteggere una Forza Navale all’ormeggio in aree portuali nazionali o estere. Lo scopo finale è quello di im-

ti sistemi così detti “non letali” allo scopo di dissuadere o negare possibili azioni di attacco. Nell’ambito dell’evento parteciperanno le piu’ importanti aziende del settore quali WASS, KONGSBERG, SAAB e ATLAS, leaders nell’ambito dei sensori ed apparecchiature subacquee.

piegare diversi sensori contemporaneamente per realizzare una picture di sorveglianza integrata attraverso la quale ridurre

al minimo i tempi di allarme e reazione. Per la reazione saranno testa-

Il coordinamento operativo delle attività sarà svolto dal Comando Forze Dragaggio (COMFORDRAG), mentre il supporto tecnico sarà assicurato dal Centro Sperimentazione e Supporto Navale (CSSN) di S. Bartolomeo e quello logistico dall’Arsenale Militare e dal Comando della Base Navale, oltre all’impiego della Nave esperienza ROSSETTI e di una Unità Cacciamine.

L’inizio è previsto lunedì alle 21

Corso di teatro all’Arthena Lunedi’ 1 ottobre 2012, alle ore 21.30 nella sede della Scuola Arthena, in Località Le Tre Strade 15 a Pozzuolo di Lerici si svolgerà il primo incontro del Corso di Teatro 2011-2012. Il corso, che durerà da ottobre a maggio consiste in incontri settimanali della durata di due ore ciascuno, e è tenuto da Angelo Tonelli, regista, performer e autore di una monumentale edizione di tutti i tragici greci per Marsilio e Bompiani. I primi tre mesi saranno dedicati al training intensivo – meditazio-

ne di presenza, training sciamanico, liberazione della voce profonda, tecniche vocali, meditazione, catarsi delle emozioni, espressione corporea, psicodramma, interazioni con il gruppo eccetera – e poi si lavorerà alla costruzione dell’evento drammatico da mettere in scena. Lo spettacolo creato nel Corso verrà rappresentato a fine maggio nell’ambito del programma del Teatro Astoria di Lerici e replicato all’aperto, in varie piazze della Provincia e altrove. Per informazioni e iscrizioni

telefonare a Angelo Tonelli: 3383153159; e-mail: angelo.tonelli.4rke@alice.it. Sito

Internet: www.arthenaweb. org.


Venerdì 28 Settembre 2012

Cronaca4

10

Lo comunica il Vice Sindaco Cristiano Ruggia

Terminati i lavori nella scuola di Marola

Il Vice Sindaco e assessore ai lavori pubblici Cristiano Ruggia rende noto che sono terminati, prima dell’inizio dell’anno scolastico, i lavori di riqualificazione del cortile della Scuola Materna ed Elementare di Marola.

Gli interventi hanno interessato la rimozione della vecchia recinzione deteriorata e l’ installazione di una nuova in metallo con risanamento del muro perimetrale. E’ stata inoltre sistemata la parte superficiale del cortile

per renderlo più idoneo all’utilizzo da parte di bambini e docenti. Gli interventi hanno avuto un costo di circa 30.000 euro e sono stati finanziati interamente dall’Amministrazione Comu-

nale eseguiti nell’ambito degli interventi di manutenzione degli edifici scolastici della città. Il vice Sindaco Ruggia ringrazia il personale docente e non docente della scuola per la fattiva collaborazione.

Domenica e lunedì la campagna ecologica nell’isola

Due giornate di pulizia in Palmaria Il 30 settembre ed il 1° ottobre saranno Portovenere e l’Isola Palmaria il suggestivo scenario di una delle più importanti iniziative nazionali inserite nelle giornate di Puliamo il Mondo, la campagna di Legambiente conosciuta a livello internazionale come Clean Up the World, una delle maggiori campagne di volontariato ambientale nel mondo. Con questa iniziativa vengono liberate dai rifiuti e dall’incuria i parchi, i giardini, le strade, le piazze, i fiumi e le spiagge di molte città del mondo. Una campagna che in Liguria vede quest’anno oltre 23 iniziative su tutto il territorio a cominciare dal 28 settembre, ma che per l’edizione 2012 vede anche un’importante novità, il coinvolgimento di Timberland Italia per una due giorni all’insegna dell’impegno ambientale. L’azienda ha infatti scelto di festeggiare il 20° anniversario del suo programma di volontariato in Liguria dove sarà impegnata in collaborazione con Legambiente per operazioni di risanamento del territorio e recupero ambientale e culturale. Il 30 settembre ed il 1° ottobre sono

state organizzate due intense giornate di lavoro nel borgo di Portovenere e sull’Isola Palmaria inseriti nel 1997 tra i Patrimoni dell’umanità dell’UNESCO, che vedranno al lavoro squadre di volontari tra cui oltre 50 dipendenti dell’azienda, che si occuperanno, tra le altre cose, del ripristino dei sentieri franati, del recupero della segnaletica e della pulizia del verde. L’iniziativa, coordinata dal Circolo di Legambiente di Portovenere e da Legambiente Liguria, si carica di significato perché proprio sull’Isola Palmaria, dopo una lunga battaglia ambientalista, nel 2009 è stato abbattuto il famoso ecomostro: lo “schele-

trone di Palmaria”. “Si conferma anche in Liguria” – commenta Santo Grammatico, presidente di Legambiente Liguria, “l’interesse dei cittadini alla tutela del territorio, attraverso una partecipazione diretta. Recuperare luoghi degradati attraverso la pulizia o effettuare opere di manutenzione significa restituire alla collettività spazi fruibili e accoglienti. Significa restituire bellezza al nostro territorio e fare in modo che si rimetta all’attenzione della politica la tutela e la salvaguardia del patrimonio storico e ambientale del nostro Paese. Siamo felici di ospitare” conclude Grammatico “in un luogo riconosciuto

come Patrimonio dell’umanità dell’Unesco, un’azienda che, assieme ai propri dipendenti, ha dimostrato di condividere le finalità di una campagna di sensibilizzazione come Puliamo il Mondo” “In questa occasione importante per Timberland festeggiamo il 20 anniversario del Path of Service” dichiara Luca Ghidini, Country Sales Manager Italy & Greece di Timberland, “il programma aziendale che prevede per ogni dipendente 40 ore annuali da utilizzare per l’impegno in opere utili dal punto di vista sociale ed ambientale. Siamo lieti di farlo con Legambiente, nostro partner dal 2007, che ci ha permesso per la prima volta di intervenire in Liguria con questa due giorni dedicata alla cura dell’ambiente e dei beni culturali locali”. Con il progetto Path of Service™ sono stati realizzati, con il coinvolgimento diretto di associazioni no-profit, programmi ed attività di salvaguardia e recupero urbanistico/ambientale in zone dismesse o colpite da calamità naturali che necessitano di interventi ecologici e sociali.


Venerdì 28 Settembre 2012

Cronaca4

11

Inaugurazione al PalaExpo della Fiera d’arte

Venerdì apre “Settembre d’arte” Giampiero Biasutti, vicepresidente Angamc; Giovanni Bonelli, vicepresidente Angamc; Cinzia Aloisini, Alberto Rolla vicepresidente Angamc di Piemonte e Liguria, Ilario Agata, direttore Azienda Fiere CCIAA della Spezia. Coordinamento: Luca Cavana

Venerdì 28 settembre alle ore 18, si inaugura la 3^ edizione di ‘Settembre d’Arte’, mostra mercato di arte moderna e contemporanea, che rimarrà aperta fino a domenica 30. A darsi appuntamento a Speziaexpò sono prestigiose gallerie italiane del nord Italia con opere di autori di fama internazionale come Tilson, Jenkins, Fontana, Baj o Mathieu e quadri di artisti emergenti di forte impatto e richiamo. Tra le firme più note ci sono opere di Afro, Balla, Baj, Boetti, Burri, Capogrossi, Clemente, Fontana, Francis, Hartung, Jenkins, Marca-Relli, Mathieu, Paladino, Reggiani, Spoerri, Rho, Rotella, Uncini, Zorio, Tilson. La rassegna, curata da Alberto Rolla, è patrocinata dall’Angamc (Associazione Nazionale Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea), dall’Istituzione per i Servizi Culturali, dal Camec, dalla Camera di Commercio della Spezia e da Speziaexpò con l’organizzazione di Promoeventi. Venerdì, giornata inaugurale, verrà anche proclamato il vincitore del Premio ‘La Spezia Settembre d’Arte’ promosso dal Camec in sinergia con l’Angamc. Una nuova formula di premio artistico che consiste nella produzione, e nella realizzazione negli spazi del Camec, di una personale dedicata all’artista vincitore. I galleristi propongo-

no alla commissione scientifica un loro artista mentre il Camec acquisisce l’opera premiata e si assume il compito di documentare il lavoro dell’artista vincitore. Lo scorso anno si registrò un ex-aequo e il premio venne assegnato a ‘Tempo in processo’ di Giovanni Campus presentato dalla galleria Giraldi di Livorno e ‘Nuovomondo 16’ di Luca Matti proposto da Frittelli di Firenze. Il Premio è curato da Marzia Ratti, direttore dell’Istituzione per i Servizi Culturali, con la collaborazione di Eleonora Acerbi e Cinzia Compalati. A impreziosire Settembre d’Arte sarà la mostra dedicata a Giuseppe Caselli, uno dei pittori più amati alla Spezia e noto soprattutto per il ‘suo’ mare. Una

Settembre d’Arte – Orari Inaugurazione venerdì 28 settembre dalle 18 alle 20.30; il 29 e 30 settembre apertura dalle 10.30 alle ore 19.30. Ingresso libero. Ampio parcheggio gratuito.

Gallerie partecipanti a Settembre d’Arte Biasutti & Biasutti Arte Moderna e Contemporanea – Torino Biasutti Giampiero Arte Moderna e Contemporanea – Torino Bonelli Arte Contemporanea – Mantova Bonioni Arte – Reggio Emilia Calandra Arte Contemporanea – Manarola (SP) Cardelli & Fontana – Sarzana (SP) Cavana Arte Contemporanea – La Spezia Cristina Busi – Chiavari Frittelli Arte Contemporanea – Firenze Giraldi – Livorno Armanda Gori Arte – Prato La Telaccia – Torino La Tesoriera Centro d’Arte – Torino L’Incontro – Chiari (BS) Menhir Arte Contemporanea – La Spezia Sciaccheart – Riomaggiore (SP) Vallardi – Sarzana (SP) Di Paolo Arte – Bologna

Comitato promotore di Settembre d’Arte Stefano Senese, segretario generale CCIAA della Spezia; Marzia Ratti, direttore Istituzione per i Servizi Culturali; Massimo Di Carlo, presidente Angamc;

Nella foto: il curatore Rolla, il vicepresidente nazionale Angamc Biasutti, Marzia Ratti direttore Istituzione Servizi Culturali e Ilario Agata direttore di Speziaexpò

piccola retrospettiva, non certo esaustiva dell’opera dell’artista, da considerarsi come uno spunto alla riflessione sul ruolo che Caselli ha avuto nel mondo della cultura e dell’arte.


Venerdì 28 Settembre 2012

Cronaca4

Presso la sede della Confcommercio a partire da martedì 16 ottobre

Corso per agenti immobiliari

FIMAA Confcommercio La Spezia informa che martedì 16 ottobre prenderà avvio il corso propedeutico all’esame per l’iscrizione al ruolo camerale di mediatori – agenti immobiliari. Una volta avviato, il corso si svolgerà a La Spezia presso la sede della Confcommercio, in Via Fontevivo 19/f, in orario serale nelle giornate del martedì e del giovedì (dalle ore

20:00 alle 22:30) per permettere ai partecipanti di frequentare le lezioni fuori dai canonici orari di lavoro. Per ricevere maggiori informazioni e per iscriversi è necessario contattare la segreteria della Confcommercio al recapito telefonico 0187-598511 oppure all’indirizzo di posta elettronica segreteria@confcommerciolaspezia.it

12

Aperte le iscrizioni ai corsi che inizieranno sabato 14 ottobre

Corsi lingua: Russa, Arabo Cinese, Indhi

L’associazione culturale per gli scambi e la cooperazione con l’Italia comunica che sono aperte le iscrizioni per la partecipazione ai corsi lingua: Russa, Arabo Cinese, Indhi che si terranno alla Spezia presso la sede dell’associazione in Via XX Settembre n.108 con inizio sabato 14 ottobre alle ore 15. Al termine del corso i partecipanti, superata con profitto la prova finale, avranno il rilascio di un attestato di partecipazione con cui potranno sostenere gli esami per il rilascio della patente europea. I corsi si terranno, a seconda il grado di conoscenza delle ri-

spettive lingue, in moduli composti di cinque o sei partecipanti in orari che verranno concordati nel periodo di inizio. Le iscrizioni si possono effettuare presso l’ufficio di rappresentanza dell’associazione in Via del Torretto 62 La Spezia ogni giorno previo appuntamento con il cell.337258066.

Inaugurazione il 28 settembre 2012, dalle 17 alle 19, Via del Torretto 33

Dalla zona Apuana e Spezzina, i testimoni di Geova il 30 settembre in Assemblea

Salvaguardiamo la nostra coscienza

Massa Carrara a La Spezia - Siamo in un periodo di Spending Review? Allora è bene salvaguardare ciò che abbiamo di più importante: Cuore , Mente e Coscienza ad esempio. “Salvaguardiamo la nostra coscienza” è infatti il tema del prossimo incontro domenica 30 settembre a Prato dalle ore 9,30 alle ore 16,00 presso la Sala delle Assemblee via della

CSH apre a La Spezia La scuola di lingue CSH, che dal 2005 opera a Sarzana, inaugurerà la succursale di La Spezia il prossimo 28 settembre 2012, dalle 17 alle 19.

Lastruccia località Galciana a Prato. Perchè la nostra coscienza è in pericolo? Come educarla? Quali vantaggi ne avremo?

La nuova sede, sita nella centralissima Via del Torretto 33, ospiterà corsi di inglese, spagnolo e francese (suddivisi per livelli), per studenti di tutte le età, a partire dai 3 anni.

I testimoni di Geova invitano tutti ad assistere all’assemblea per saperne di più. L’ingresso è libero. Le assemblee dei testimoni di Geova sono sostenute interamente tramite offerte volontarie.

CSH è una scuola di lingue privata riconosciuta dal Ministero dell’Istruzione italiano, è l’unica scuola di lingue della Liguria ad essere sede d’esami DELE per la lingua spagnola ed è un centro riconosciuto dal Trinity Col-

lege London per l’emissione di certificati ufficiali per la lingua inglese. CSH è anche una delle dodici scuole in Italia ad essere riconosciuta da Translegal per la preparazione agli esami ufficiali di inglese giuridico. Dal 2008 al 2010, CSH ha organizzato, con il patrocinio del Comune di Sarzana, il Festival delle Lingue, evento gratuito che ha richiamato migliaia di studenti del territorio e centinaia di docenti da tutta Italia. Per ulteriori informazioni: www.csh-italia.com


Venerdì 28 Settembre 2012

Cronaca4

13

Al via la quarta edizione della rassegna culturale dedicata alla lettura

“Libriamoci. Leggere ovunque, leggere comunque”

Nella settimana dal 29 settembre al 6 ottobre si svolgerà la quarta edizione di “Libriamoci. Leggere ovunque, leggere comunque”, la rassegna culturale dedicata alla promozione della

lettura, curata dal Sistema Bibliotecario Urbano dell’Istituzione per i Servizi Culturali del Comune della Spezia. La prima giornata della manifestazione, sabato 29 settem-

bre, prevede: ore 11.00 presso la Biblioteca civica “Ubaldo Mazzini” (Corso Cavour, 251) l’inaugurazione della mostra “Libri in movimento: il libro animato di ieri e di oggi”. Si tratta di una raccolta variopinta ed originale di volumi realizzati con particolari tecniche di piegatura della carta, che danno l’illusione del movimento o della tridimensionalità. I libri, donati alla Biblioteca da Carlo Tacito Tonfoni che accompagnerà i visitatori durante la settimana di “Libriamoci”, disegnano un magico percorso per grandi e piccini nel prestigioso atrio della Biblioteca storica cittadina. Nel pomeriggio alle ore 17.30 presso la Sala Dante (Via Ugo Bassi) è prevista, a cura dell’autore/interprete Fabrizio De Gio-

vanni, la presentazione/spettacolo del libro “H2 ORO: perché l’acqua deve restare pubblica” di Fabrizio De Giovanni e Ercole Ongaro, con prefazione di Dario Fo. L’evento, introdotto da Angelo “Ciccio” del Santo, entra nel vivo del tema centrale di questa quarta edizione di Libriamoci, e cioè l’ecosostenibilità: il rispetto dell’ambiente, lo sviluppo sostenibile, una diversa filosofia di vita, una maggiore attenzione all’uso delle risorse come acqua, terra ecc. Le strade cittadine vedranno inoltre momenti di Animazione in strada a cura di Associazione “A testa in giù” con Patrizia Belardi e Ivan Biglioli Per informazioni più dettagliate si rimanda al sul sito web www.libriamocisp.it.

Gara ROV ‘SeaPerch’ in programma il 6 ottobre

Scuole a SeaFuture Spazio per iscriversi ai laboratori Oltre 300 studenti spezzini hanno già aderito ai laboratori scientifici allestiti per loro il 3 e il 6 ottobre nell’ambito di SeaFuture. A condurre gli studenti di elementari, medie e superiori alla scoperta delle meraviglie marine saranno le attività realizzate dagli enti di ricerca (Cmre, Cssn, Enea, Ingv, IsmarCnr), dal Distretto Ligure delle Tecnologie Marine e dal polo universitario ‘Marconi’. Le scuole interessate hanno ancora la

possibilità di iscriversi alle attività in programma il 6 ottobre tra cui la gara Rov ‘SeaPerch’: i Rov sono ‘veicoli a controllo remoto’ capaci di compiere

esplorazioni, analisi e lavori sul fondale marino e, nell’occasione, esploreranno il fondale della darsena di Pagliari. Gli alunni potranno seguire in

diretta le operazioni collegandosi con il maxischermo allestito a Speziaexpò. Per le scuole superiori sono invece ancora aperte le iscrizioni a incontri e seminari di stretta attualità scientifica in calendario il 3 e 6 ottobre. Per prenotazioni e informazioni contattare la responsabile del Coordinamento per i progetti scientifici, dottoressa Silvia Baglioni, tel. 339.8270724; email: silvia. baglioni@tin.it.


Venerdì 28 Settembre 2012

Cronaca4

14

Pulizia delle aree cittadine organizzata da Comune e Legambiente

“Puliamo il mondo” in città

“Aderiamo sempre con grande entusiasmo a questa iniziativa – ha dichiarato l’assessore all’ambiente Davide Natale - parchè non si tratta solamente di un’occasione per pulire alcune zone della città ma di un momento di partecipazione popolare importantissimo Un momento che vede moltissimi cittadini volontari contribuire alla cura del proprio territorio. Vorrei ringraziare in particolar modo i giovanissimi studenti della scuola “Nello Olivieri” di Rebocco che hanno accolto con grande entusiasmo l’invito che gli abbiamo fatto. La cultura del rispetto e della cura del territorio deve partire proprio dalle nuove generazioni. In occasione dell’iniziativa “Puliamo il mondo” il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo, il Comune della Spezia, insieme a Legambiente, che riveste il ruolo di comitato organizzatore, ha programmato due importanti appuntamenti per la pulizia di due aree della città. Lo annuncia l’assessore all’ambiente del Comune della Spezia

Davide Natale che in collaborazione con l’assessorato al verde urbano diretto da Cristiano Ruggia dà appuntamento venerdì 28 settembre alle 9,30 all’inizio della pista ciclabile di Pegazzano dove si procederà alla pulizia della stessa. A questo appuntamento saranno coinvolti le classi IV e V della scuola primaria “Nello Olivieri” di Rebocco. I giovani studenti si dedicheranno, infatti, alla puli-

zia di un luogo a loro familiare come appunto la pista ciclabile. Domenica 30 settembre invece sarà la volta del borgo di Cadimare. Legambiente, Comune della Spezia , Acam ambiente e Autorità Portuale hanno organizzato la giornata di pulizia del borgo. Alla giornata prenderanno parte tutte le realtà associate del Borgo quali Cadimare 2000 e Muto Soccorso.

Il mio auspicio è che alle due giornate partecipino non solo gli abitanti delle zone interessate. Chi volesse partecipare può recarsi agli appuntamenti semplicemente munito di un paio di guanti.” Alle attività hanno partecipato numerosi servizi comunali, in primis il LABTER del Comune della Spezia e poi gli uffici comunali Ambiente, Decoro e Verde Urbano.

I fans dell’attrice spezzina protagonisti del prossimo film

Vuoi fare l’attore hard? Con Michelle Ferrari puoi Michelle Ferrari è un genio del marketing. La nostra concittadina è prossima al ritorno in grande stile al cinema hard: un nuovo film ad alto budget, co-protagonista la sua compagna Giada Da Vinci, ma, soprattutto, i suoi fans come attori. L’annuncio è stato dato tramite Facebook e si trova sul suo sito ufficiale. Chiunque voglia provare l’ebbrezza di calcare le scene di un

set di un film porno può partecipare al casting, inviando per email dati e foto, sperando poi di essere selezionati dalla bella Michelle e dalla produzione. Facile immaginare quali siano i requisiti per superare il provino. Una sorta di cinema hard in salsa neorealista, con attori presi dalla strada. L’annuncio ha scatenato, com’era prevedibile, centinaia di commenti ed adesioni sul web, mentre in città impazza il toto attore. E se fosse il vicino di casa, il postino, il vigile urbano

o l’insegnante di ginnastica del liceo? L’effetto marketing virale sta proprio qui. Michelle Ferrari torna così a girare film porno, dopo l’addio, a questo punto presunto, alle scene annunciato qualche anno fa e dopo un periodo in cui la diva hard si è occupata del suo agriturismo in provincia della Spezia, ha pubblicato un libro e tenuto spettacoli dal vivo ad alto contenuto erotico in giro per l’Italia. Marco Ursano


Venerdì 28 Settembre 2012

Cronaca4

15

Paolo Asti, presidente di Startè, curerà le attività editoriali ed espositive riguardante l’opera del maestro

Nasce l’Associazione Amici di Giuseppe Caselli Su iniziativa di un gruppo di lavoro costituito da Luca Bertoli, collezionista attento delle opere di Giuseppe Caselli, da Francesco Vaccarone suo allievo dal 1957 alla sua scomparsa, Paolo Asti, presidente di Startè, che curerà per conto dell’ ssociazione, le attività editoriali ed espositive riguardante l’opera del maestro così amato dagli spezzini, Francesca Sinis e Francesca Asti, giovani laurate in storia dell’ arte a cui è affidato il delicato compito di archiviazione dei documenti e delle opere che man mano verranno esaminate dall’associazione, si è costituita l ‘Associazione Amici di Giuseppe Caselli. Sono stati eletti presidente dell’ Associazione Luca Bertoli e vice presidente Paolo Asti è stato poi nominato revisore contabile dell’ Associazione il Dr. Davide Piccioli iscritto all’ Albo dei Revisori della Spezia. Il Prof. Giuseppe Benelli, docente di Filosofia del Linguaggio presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’ Università di Genova è stato nominato Presidente onorario dell’ Associazione

Giuseppe Ugo Caselli (Luzzara 1893-La Spezia 1976) è stato un artista molto prolifico, con un’attività creativa che presenta periodi ben scanditi, dalle suggestioni discovoliane della giovinezza alle esperienze espressioniste che germinarono nel clima della Secessione durante la sua prigionia a Mathausen durante la prima guerra mondiale, all’elaborazione successiva del

suo linguaggio poetico. Fatta eccezione di pochissime pubblicazioni sulla sua opere e di una scarsa bibliografia non esistono monografie o documenti che analizzino la sua vasta attività. L’ associazione si pone l’obiettivo di dar vita ad un archivio organico che documenti la sua

vita ed il suo lavoro, proprio per questo è prezioso il contributo di tutti coloro che , disponendo di documentazione relativea a Caselli e con opere, sono disponibili a favorire il lavoro di ricerca mettendosi in contatto con l’associazione indirizzo che ha indirizzzo in via XXIV Maggio n° 25 telefono 349 57 48 940 mail info@giuseppecaselli.it

Durante il Premio Letterario Internazionale “Montefiore” verrà ricordato l’illustre cittadino aullese

Premio speciale dedicato a Dino Pratici Sarà consegnato domenica 30 settembre a Montefiore di Rimini, nell’ambito del Premio Letterario Internazionale “Montefiore”, promosso dall’associazione culturale “Pegasus Cattolica”, il premio speciale dedicato alla memoria di Dino Pratici, illustre cittadino aullese. Grande Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, Dino Pratici, dopo gli studi classici e in giurisprudenza, è stato dirigente zonale dell’Ufficio del lavoro. Attivamente impegnato in politica per numerosi anni, ha rico-

perto importanti incarichi. Conferenziere a livello nazionale, è stato autore di apprezzati saggi in materia di diritto del lavoro, utilizzati anche in ambito universitario. Il premio a lui dedicato sarà consegnato, come già per le precedenti edizioni della prestigiosa kermesse, dalla figlia Marina Pratici, noto critico letterario: in questa edizione saranno le scrittrici Maria Gina Bonciani di Milano e Marinella Rosin Beltramini di Pordenone a ricevere l’importante conferimento.


Venerdì 28 Settembre 2012

Cronaca4

16

SARZANA Roberta Mosti: «Chiediamo interventi a tutela della salute degli abitanti di via Muccini»

Il Comitato Sarzana che Botta scrive alle autorità

Al Sindaco Massimo Caleo Al Presidente del Consiglio Comunale Paolo Mione Ai consiglieri comunali Oggetto: Tutela della salute, della vivibilità e della sicurezza degli abitanti interessati dal cantiere di via Muccini. Con la delibera n. 88 del 10 novembre 2009 il consiglio comunale di Sarzana respingeva a larghissima maggioranza le osservazioni dei cittadini preoccupati dai disagi che le imponenti opere dei cantieri della Variante di via Muccini avrebbero comportato per i residenti. Il Consiglio comunale e la giunta dell’epoca, guidata dal sindaco Massimo Caleo, con quella

delibera facevano proprio il parere dell’Ufficio Tecnico, che ai cittadini così rispondevano: L’esercizio dell’attività dei cantieri sarà regolata da norme specifiche che riguarderanno anche la sicurezza verso l’esterno e la creazione di meno disagi possibili, agendo sui programmi e sui criteri costruttivi. Quanto si è verificato e si sta verificando in via VIII Marzo non solo disattende quell’impegno dell’Amministrazione comunale, ma può costituire -­ da quanto si è appreso dalle testimonianze dirette dei giornalisti presenti sul posto -­ anche una possibile violazione delle leggi sull’inquinamento acustico e la normati-

va comunale sui cantieri. Non solo l’Amministrazione non si è attivata, ma la Polizia municipale ha negato agli abitanti un suo intervento per “incompetenza”. Evitiamo l’ironia per amor di patria. Con la presente chiediamo che l’Amministrazione faccia seguire alle parole i fatti, attivando controlli puntuali della Polizia municipale, dell’Asl e dell’Arpal. Si fa notare che i rumori e le vibrazioni oltre ogni soglia immaginabile sono provocati dalla sistemazione di palancole a cui l’impresa deve ricorrere perché la nuova perizia geologica esecutiva ha rivelato a presenza

Alberto Andreani FOTOGRAFO

di una falda sotterranea, tanto da far prevedere una variante strutturale al progetto (un piano in meno di box interrati). Mentre condividiamo le preoccupazioni degli abitanti per la stabilità dei palazzi esistenti, chiediamo all’Amministrazione (e lo chiederemo alla Regione) se non ritiene che lo screening di Valutazione di Impatto Ambientale di un piano d’iniziativa pubblica, eseguito da professionisti nominati e pagati dal soggetto attuatore privato, non stia rivelando tutta la sua approssimazione e se non sia il caso di correre ai ripari per garantire la pubblica incolumità.

L’Amore si racconta con le immagini

matrimoni, comunioni, cresime, battesimi, compleanni, laurea, foto industriali, avvenimenti sportivi, spettacoli, sfilate, nautica La Spezia, Corso Nazionale 141 - Tel 0187.502348 Ceparana, Via Romana 87 – Tel. 0187.933710

www.fotoandreani.com


VenerdĂŹ 28 Settembre 2012

Cronaca4

Sport

17

SPORT

Cronaca4 | Testata giornalistica iscritta al Tribunale della Spezia Registro Stampa n.2 del 24.03.06 Edizione LA SPEZIA Redazione | Piazza del Bastione Via Da Passano, 42 | La Spezia Tel. 0187.022377 Email: redazione@cronaca4.it TV-Cronaca4 | Tel. 0187.022497

Editore Marco Capellazzi editore@cronaca4.it Direttore Responsabile Rino Capellazzi Stampa in proprio

Concessionaria PubblicitĂ Cronaca4 Communication Piazza del Bastione Via Da Passano, 42 | La Spezia Direttore Mariella Brizzi Tel. 0187.022497 Cell. 347.1000826 mariella.brizzi@cronaca4.it


Venerdì 28 Settembre 2012

Cronaca4

18

Le due società sportive puntano sui giovani talenti

Spezia Basket e U.S. Landini uniti per la crescita

Fare crescere il basket spezzino, puntando sui giovani talenti del territorio: questo è l’obiettivo. Un obiettivo al quale lo Spezia Basket Club Tarros ha dimostrato, non solo a parole, ma con i fatti, di credere realmente: a testimoniarlo bastano il roster della scorsa stagione, composto per 11/13 da ragazzi spezzini, e quello che si prepara ad affrontare il campionato 2012/2013, costituito anch’esso, in grandissima parte, da giovani locali. L’obiettivo, però, è ancora più ambizioso perché la Tarros mira ad una crescita globale del movimento cestistico spezzino e per essere raggiunto richiede quindi una base più ampia ed un più ampio coinvolgimento delle diverse realtà del territorio.

di valorizzazione dei veri valori dello sport e della crescita del movimento cestistico in tutta la provincia spezzina. Proprio per il fatto che il traguardo al quale puntiamo è ambizioso e richiede impegno e tempo, l’accordo stipulato con l’U.S. Landini ha la durata di sei anni. In questo modo si pongono davvero le basi per marciare insieme verso l’obiettivo che ci siamo posti, raggiungibile solo attraverso un progetto, come questo, ben pianificato, condiviso e di lunga durata. “Quello sottoscritto tra le due note società sportive spezzine è un accordo unico nel suo genere, non solo in città ma in tutta la provincia; si tratta di un

passo fondamentale, ma altrettanto importante è che questo sia solo il primo di una serie di accordi, come auspica l’Ammiraglio Accardo: “Il prossimo passo è quello di allargare la base di azione, coinvolgendo altre realtà cestistiche giovanili della Spezia con le quali, anche grazie ai buoni rapporti esistenti, abbiamo già cominciato a discutere dell’argomento e del progetto”. Un progetto importante, che richiede impegno e tempo, ma che ha già convinto tutti ed ha avuto anche il placet dell’Amministrazione Comunale spezzina nelle persone del Sindaco Massimo Federici e dell’Assessore allo Sport Patrizia Saccone

che recentemente hanno consegnato allo Spezia Basket Club Tarros un riconoscimento per la promozione conquistata lo scorso anno, sottolineando come questa sia stata raggiunta da un team composto in gran parte da atleti spezzini. Insomma, i giovani talenti ci sono, bisogna puntare su di loro e metterli nella condizione di avere la possibilità di crescere e di esprimersi al meglio; bisogna passare dalla teoria alla pratica perché lavorando tutti insieme quell’obiettivo di crescita del movimento cestistico spezzino nel suo complesso resta sì ambizioso, ma sicuramente realizzabile.

Per questo, già nei mesi scorsi, il Presidente dello Spezia Basket Club Tarros Danilo Caluri ed il Presidente dell’U.S. Landini, Giovanni Stefanini, avevano stretto un accordo di collaborazione, accordo che ora si rafforza ulteriormente facendo della società lericina una società satellite del club bianconero. Il filo conduttore è sempre lo stesso e permette di fare un ulteriore passo verso la meta, come spiega l’Ammiraglio Rosario Accardo, Presidente Onorario con ruolo operativo del club di via Parma che ha curato, seguito e formalizzato la stesura degli accordi: “Questo accordo è ‘un’evoluzione’ del precedente e si pone sulla stessa linea

Coppa Liguria

Basket. Conad Pontremolese Basket Follo 55-73 Conad Pontremolese-Basket Follo 55-73 Conad Pontremolese: Polverini, Marcucci, Ceragioli 16, Ciovi, Parodi 4, Zoppi 12, Rosa 2, De Mattei 4, Petriccioli, Tosi 13, Sordi 4, Cavicchioli. Allenatore: Grassi. Basket Follo: Bambini 4, Cavazzon 29, Valenti 18, Giuliani

9, Canini 11, Val 1, Grignolio 1, Battista, Vernazza, Clemente. Allenatore: Danilo Gioan. Parziali: 19-20, 34-40, 5062. Arbitri: De Giorgi e Gallo della Spezia. Pontremoli (MS) - Il Basket Follo si qualifica per i play off

di Coppa Liguria, dopo aver battuto nel match conclusivo della prima fase il Conad Pontremoli, con il finale di 55-73. “Un buon allenamento - commenta il responsabile tecnico Cesare Gritti - in vista dell’esordio in campionato di sabato. Abbiamo provato i movimenti e sul finale dato spazio ai ragazzi under”.

Tenuto a riposo precauzionale Ferrari, che ha accusato ancora dolori alla caviglia a causa di una distorsione, mentre Ferrazzi e’ rimasto fuori per le rotazioni. Intanto, il club e’ pronto per la presentazione di domani, giovedì, alle 19 nella sala consiliare del Comune di Follo.


Venerdì 28 Settembre 2012

Cronaca4

19

Aullese – Lunigiana 1 - 3

Calcio. Aullese col neoallenatore ma sfortunata in Coppa Aullese – Lunigiana 1 - 3

che, al “Quartieri” di Aulla, si rivela per l’occasione i tutta la propria scaltrezza e ringrazia un suo portiere coi fiocchi.

AULLESE: Conti, Sarti (Alvisi), Del Giudice, Landi, Martelli, Sacchetti (Salku B.), Quattromani, Tazzini, Sergiampietri, Benassi, Dati (Goldoni). A disp. Clavo, Salku A., Brasili, Gusti. All. Nardini.

Per la cronaca mister Nardini, da giocatore in Serie A nel Cagliari, ha schierato in difesa in linea da destra Sarti/Martelli/ Landi/Del Giudice, a centrocampo sempre verso sinistra e allineati Quattromani/Sacchetti/ Benassi/Tazzini, in avanti Dati e Sergiampietri. Da parte loro i gialloblu si sono disposti con Caroli/Gerali/Spagnoli/Mazzeo in retroguardia, il doppiettista D. Tedeschi/Bertolla/Vanenti/Borghetti in mezzo al campo, Musetti e M. Tedeschi di punta.

LUNIGIANA: Rovere, Caroli, Mazzeo, Vanenti, Gerali, Spagnoli, Borghetti (Zoppi), Bertolla, Tedeschi D., Musetti (Guelfi), Tedeschi M. (Petazzoni) A disp. Pedroni, Bergamaschi, Santunione, Marchini. All. Chelotti. ARBITRO: Cinque di Pistoia. MARCATORI: 24’ Tedeschi D., 44’ Dati, 71’ Musetti, 90’ Tedeschi D. E’ sfortunata la partenza del nuovo allenatore, Mauro Nardini, alla guida dell’ Aullese. In proiezione offensiva lungo tutto l’arco del match (e con varie occasioni da rete create) perché dovevano vincere per qualificar-

si, i neroverdi devono penare per pareggiare su calcio piazzato un gol incassato in contropiede, nonché nella ripresa busca-

no altre due reti a conseguenza di un paio di propri svarioni difensivi. Fatto sta che in Coppa Toscana va avanti un Lunigiana

Prossimo impegno per gli aullesi, in campionato in casa domenica prossima, contro il Marginone alle ore 15.30. L’altra capolista nel Girone A della 1.a Categoria toscana, il medesimo Lunigiana, invece fa visita allo Sporting Massese Romagnano


VenerdĂŹ 28 Settembre 2012

Cronaca4

20

Cronaca4 di Venerdì 28 Settembre 2012  

Cronaca4 di Venerdì 28 Settembre 2012

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you