Issuu on Google+

Sabato 22 Settembre 2012

Chiusura ore 16.20 Venerdì 21.09.2012

NH Hotel: 400 esuberi Sciopero in tutta Italia

Anno VI - N° 151

Sommario

SOTTO TRACCIA di Renzo Raffaelli

GARBINI, IL CIRENEO DI ACAM Paolo Garbini, presidente Acam, deve portare la croce dei debiti e delle inefficienze dell’azienda di via Picco diventati paradigma di cattiva amministrazione. Pur non avendo personali, particolari responsabilità, gli tocca rappresentare la multiutility che non riesce neppure a garantire il decoro nei comuni per il pessimo servizio di raccolta dei rifiuti. Sospesa tra un passato disastroso e un futuro gravido di incognite drammatiche. Garbini-cireneo in questi tre anni di presidenza ce l’ha davvero messa tutta per non far precipitare la situazione economico-finanziaria di Acam. E ha snocciolato le cifre dell’impegno al Consiglio comunale di Santo Stefano che l’aveva convocato per capire le ragioni dei disservizi legati alla raccolta dei rifiuti: riduzione del debito (da 370 milioni del 2009 agli attuali 308), riduzione del personale (da 1.045 a 934 dipendenti), riduzione dei debiti dei Comuni nei confronti di Acam Ambiente (da 18 a 8 milioni). Paolo Garbini ha ascoltato gli attacchi, le invettive, le strumentalizzazioni politiche e ha risposto, ha spiegato, ha puntualizzato. Con garbo e bonaria rassegnazione. Il cireneo che porta la croce di Acam ma che non può fare i miracoli, però, un sassolino se l’è tolto, riferendosi ai colleghi che sgomitano per una candidatura in Parlamento. “Tanti vogliono andare a Roma – ha detto - ma nessuno vuol fare il presidente di Acam”. Chissà perché.


Sabato 22 Settembre 2012

Cronaca4

2

Sciopero in tutta Italia contro i 400 esuberi dichiarati dal gruppo

NH Hotel licenzia cinque lavoratori, sindacati in rivolta nova che ha raggiunto i colleghi spezzini di fronte all’hotel di via XX Settembre. Durante il presidio i lavoratori, oltre al volantino sindacale, ne hanno distribuito un altro, in italiano ed in inglese, per gli ospiti dell’hotel nel quale erano spiegate le ragioni dello sciopero, scusandosi per gli eventuali disagi.

Sindacati sul piede di guerra contro la decisione di NH, la più grande catena alberghiera che opera in Italia, di licenziare quasi 400 lavoratori sul territorio nazionale. Alla Spezia, quello che una volta si chiamava Jolly Hotel secondo la catena spa-

gnola dovrà lasciare a casa 5 lavoratori su 26. I sindacati sono scesi oggi in sciopero con presidi in tutta Italia davanti ad ogni albergo del gruppo. Alla Spezia si è tenuta la manifestazione regionale della Liguria, con una delegazione di lavoratori da Ge-

Le confederazioni del turismo e commercio di CGIL, CISL e UIL contestano alla proprietà di avere deciso i licenziamenti in cambio di 80 milioni di euro di prestiti ricevuti dalle banche, soldi che servirebbero per rimettere in sesto i conti del gruppo. Una sorta di concessione di garanzia agli Istituti di Credito per invogliarli ad aprire i cordoni della borsa. Inoltre, criticano duramente la volontà di NH di assumere lavoratori interinali al posto di quelli licenziati e rimproverano all’azienda di non avere un serio piano industriale, ma solo l’intenzione di tagliare posti di lavoro. L’Hotel NH della Spezia, secondo i sindacati, è una struttura sì da riqualificare, ma che funziona. Le 110 camere a disposizione sono sempre piene da Pasqua ad ottobre e nei mesi invernali l’albergo lavora con il territorio, offrendo strutture e servizi per incontri, convegni e cerimonie. In questa situazione i 5 licenziamenti previsti sembrano ancora più gravi ed arbitrari. “I lavoratori, e le loro famiglie, pagano le scelte miopi del gruppo – ha detto Mirko Talamone, Segretario spezzino di FISASCAT CISL- che invece di investire in formazione e ri-

qualificazione delle strutture è capace solo di licenziare i lavoratori in cambio di prestiti dalle banche che non si sa nemmeno dove finiranno.” “Vogliamo che le istituzioni intervengano- ha incalzato Daniela Richetti, Segretaria FILCAMS CGIL della Spezia- è un dovere morale e politico lavorare affinché sia garantita la continuità occupazionale e ci sia un rilancio dell’attività alla Spezia e nel Paese.” “Lavoro qui da venti anni- ha concluso Luca Bertolucci, delegato UILTUSCS- licenziando i lavoratori si incide sulla qualità dei servizi ai clienti, che sono il nostro vero patrimonio. Ci vuole un serio piano industriale, altro che tagli al personale. 5 lavoratori su 26 qui alla Spezia è un taglio di più del 20%, una decisione inaccettabile.” I sindacati chiedono da subito l’attivazione degli ammortizzatori sociali per i lavoratori dichiarati in esubero ed il prossimo passo della vertenza sarà l’incontro del 24 settembre al Ministero tra sindacati ed NH Italia. L’atteggiamento dell’azienda, secondo CGIL, CISIL e UIL sinora sorda ad ogni richiesta di confronto, non fa presagire niente di buono: NH Italia, infatti, si è affidata ad uno studio legale di “tagliatori di teste” per gestire la trattativa. Una vertenza complicata, da giocare su un tavolo nazionale, ma con forti ricadute su territori come il nostro, già duramente colpiti da crisi economica ed emergenza occupazionale. Marco Ursano


Sabato 22 Settembre 2012

Cronaca4

Clicca sulle date e guarda i Tg flash della settimana

3


Sabato 22 Settembre 2012

Cronaca4

4

Stagione turistica con minore afflusso in spiagge e traghetti

Il solstizio d’autunno segna il calo estivo Il solstizio d’autunno, che cade oggi, segna un’estate balneare di calo turistico. Vari fattori vi hanno contribuito: in primis la crisi economica, quindi l’alluvione alle Cinque Terre e il terremoto in Emilia. E per le spiagge lericine, gli allarmi diffusi su Facebook di inesistenti casi di meningite. Le passate calamità naturali, per di più, ci hanno messo lo zampino. Il litorale lericino segna un calo del 15 per cento di turisti, in gran parte italiani. Mentre in proporzione sono aumentati gli stranieri: new entry degli spagnoli e consolidamento di tedeschi, inglesi, francesi. “Nonostante tutto comunque è andata bene, grazie alle belle giornate di luglio e agosto – afferma Maira Ratti, presidente della società mista Lerici Mare che riunisce sette gestori di spiagge libere attrezzate nel lericino – La stagione inizia il 15 giugno e termina il 15 settembre. Ma noi teniamo in ordine le spiagge anche in primavera e inverno per consentire ai turisti che vengono per prenotare le case di avere una buona immagine delle nostre spiagge, come un giardino. Quest’anno sono calati gli affezionati turisti Emiliani a causa del terremoto e , purtroppo, siamo stati penalizzati dalle allarmanti false notizie diffuse su Facebbook di casi inesistenti di meningite. Tanto che il sindaco Marco Caluri ha sporto denuncia contro ignoti alla polizia postale”

nieri. Hanno contribuito al calo anche la crisi economica e l’aumento dell’Iva sul carburante. Comunque i prezzi scontati per gli abitanti della Provincia nella tratta La Spezia – Portovenere su sollecitazione di Federici e Fiasella hanno registrato un buon utilizzo del traghetto da parte dei residenti”. Scomparse per scarso utilizzo la tratta La Spezia – Lerici e le tappe nel lericino a causa della inultilizzazione del pontile a Tellaro, il traghetto resta comunque un mezzo di trasporto piacevole per tanti spezzini che fino al 4 novembre, a chiusura stagione, potranno utilizzarlo.

La società Lerici mare è mista: il 51 per cento delle quote è detenuto dal Comune, il 49 per cento da soci privati che gestiscono le spiagge dalla Baia Blu a Fiascherino. Un’ottima iniziativa che ha consentito di rendere le spiagge libere attrezzate più in ordine ed usufruibili. “Ci siamo riuniti perché prima gli arenili erano trascurati ed il Comune da solo non riusciva a gestirli – afferma Fulvio Campodonico Presidente dal 1997 al 2007 – Ultimamente sono state apportate migliorie nelle attrezzature (lettini, ombrelloni, sdraio) e negli strumenti (docce, chioschi bar)”. Una società che per di più accresce l’occupazione stagionale lericina: da lavoro ad un’ottantina di dipendenti. Grazie al

proficuo interessamento delle spiagge da parte dei gestori e degli addetti, la stagione ha comunque retto bene nonostante gli inconvenienti di quest’anno. Lo stesso vale per il settore dei traghetti: diminuiti gli italiani (le consuetudinarie comitive) aumentati gli stranieri. Ma anche alla Cooperativa Golfo dei Poeti, che gestisce il trasporto via mare, si registra un calo ancora maggiore, il 25 per cento. “Ha influito soprattutto l’alluvione nelle Cinque Terre dell’anno scorso – afferma Franco Moretti Presidente Cooperativa Navigazione Golfo dei Poeti – le solite comitive sono diminuite, mentre sono aumentati gli stra-

Poi pausa invernale per manutenzione e riapertura la domenica delle Palme quando i 73 dipendenti (33 soci e 40 dipendenti) riprenderanno il lavoro. ”Certo, ci fossero più parcheggi vicino al molo si avrebbe un incremento dell’utilizzo dei nostri mezzi – conclude Moretti – a tanti non conviene infatti fare cambi di autobus fino al molo per poi raggiungere Portovenere e altre zone in traghetto” Nonostante il calo dei turisti, vuoi per calamità naturali, vuoi per la crisi, tanti lavoratori si sono rimboccati le maniche per fare andare al meglio la stagione turistica. Una bella raccomandazione è venuta dal clima favorevole che, si augurano in tanti, prosegua ancora per un po’ tra mare e passeggiate nel verde. Simona Pardini

Moreno Veschi Segretario Provinciale PD

«Necessario il completamento dell’intera Variante Aurelia» «Ritengo giusto ribadire la necessità di procedere, come ha sostenuto Giorgio Casabianca, al completamento dell’intera Variante Aurelia con la ‘realizzazione del IV lotto La Spezia –Cavanella Vara compreso il nuovo Casello Autostradale denominato “La Spezia Nord”. Un ’opera pensata da oltre venti

anni e progettata all’inizio degli anni duemila, presentata al CIPE sin dal 2003 e che deve ora essere finanziata dall’ANAS, con una progettazione da rivisitare e da ridurre parecchio al fine di renderla realizzabile a tutt’oggi contenendo i costi e l’impatto ambientale. Un’opera importante per la Val di Vara e

La Spezia. Per questo obiettivo è necessario sostenere l’impegno della Regione portato avanti dall’Assessore alle Infrastrutture Raffaella Paita. Questo non significa, a mio parere, che non si possa ragionare sulle varie criticità infrastrutturali-viabilistiche della intera Provincia.»


Sabato 22 Settembre 2012

Cronaca4

5

Venticinque autisti senza stipendio da mesi ottengono la busta paga arretrata

Stipendio di giugno agli autisti scuolabus grazie a Filt Cgil

Sono senza stipendio da mesi gli autisti del servizio di scuolabus che fa capo all’azienda Falaschi Srl di Pontedera, leader nazionale del sevizio con appalti in tutta Italia (750 dipendenti, 600 mezzi e 54 amministrazioni comunali servite, compreso il Comune di Roma). L’azienda afferma di essere indietro con i pagamento a causa di mancati introiti da parte di alcuni Comuni, a partire proprio da quello di Roma che sarebbe debitore di 5 milioni di euro, e per questo motivo ci sarebbero ritardi nei pagamenti dei dipendenti. Nel nostro territorio i lavoratori interessati sono 25 ed i comuni che si avvalgono del servizio scuolabus per asilo e materne o sono Lerici, Arcola, Vezzano e Portovenere, comuni che pagano regolarmente il servizio. Questi lavoratori hanno ricevu-

to lo stipendio di giugno questa settimana grazie all’interessamento della FILT CGIL spezzina insieme con quelle di Pisa e Pontedera. Mancano ancora quattordicesima, Tfr, ferie ai lavoratori a tempo determinato che a fine giugno hanno terminato il servizio, mentre ai lavoratori a tempo indeterminato mancano i mesi restanti sino ad oggi. I comuni di Lerici, Arcola e Vezzano, sempre su sollecitazione della FILT CGIL, hanno scritto all’azienda dicendo che si impegnano ad anticipare gli stipendi arretrati, (soluzione di emergenza che presenta non poche problematiche burocratiche), mentre l’azienda ha convocato la FILT spezzina a Pontedera per un incontro durante il quale ha proposto i primi pagamenti degli arretrati ad ottobre, ipotesi respinta dall’organizzazione sindacale che anzi ha attivato lo

stato di agitazione. “E’ inaccettabile la proposta della Falaschi- ha dichiarato Alessandro Negro della FILT CGIL spezzina- lunedì ci sarà una riunione con il Prefetto della Spezia

per discutere della vicenda, ma se la situazione non si sblocca con il pagamento degli stipendi spettanti ai lavoratori, nei prossimi giorni sarà proclamato uno sciopero.”

Operaio cade da un’impalcatura alta tre metri

Incidente sul lavoro alla ex San Giorgio Alle ore 13.22 alla ex-San Giorgio un operaio (E.M. del 1971) è caduto da una impalcatura alta 3 metri circa. L’operaio ha riportato una frattura al femore e frattura scomposta di ulna e radio, ed è stato trasportato al Pronto Soccorso della Spezia, accompagnato dal personale dell’automedica.

I tre sindacati chiedono un tavolo di confronto con l’amministrazione

Outlet Brugnato e Centro Luna I sindacati “Ricadute positive”

I sindacati di categoria del commercio Filcams Cgil, con Daniela Ricchetti e Luca Comiti, Fisascat Cisl, con Mirko Talamone e Uiltucs Uil con Marco Callegari intervengono nel dibattito sull’apertura dell’outlet di Brugnato e sull’ampliamento della galleria commerciale del Centro Luna di Sarzana. “E’ evidente che tali strutture vanno sicuramente ad inserirsi in un contesto economico provinciale caratterizzato da un potere d’acquisto delle famiglie ormai ridotto al minimo che ha provocato un pesante calo dei consumi. Uno sviluppo prettamente commerciale del territorio è sbagliato in un territorio già ampiamente inflazionato dal punto di vista dell’offerta commerciale, la necessità è la

diversificazione del tessuto economico. Tuttavia la realizzazione del raddoppio della galleria e la creazione di un nuovo polo attrattivo in Val di Vara possono avere a nostro avviso ricadute positive sotto alcuni aspetti: - ridare slancio ad un centro commerciale già esistente con la creazione di nuove opportunità di sviluppo occupazionale sia per il centro sia per l’ipermercato e ridare linfa ad un territorio, la Val di Magra, da diverso tempo in fase di rallentamento; - offrire, nel rispetto di quelle che sono le regole ambientali e di sicurezza, ad una zona come quella della Valdivara ma più un generale a tutta la provincia nuove prospettive d’offerta che vadano oltre i confini regionali, attraverso un’immagine di qua-

lità e grande diversificata attrazione. Altresì da diversi anni siamo fortemente preoccupati per quello che accade nei centri storici cittadini. Da tempo abbiamo lanciato un grido di allarme rispetto alla chiusura di molte piccole attività commerciali che comportano il licenziamento anche di lavoratori dipendenti, per questo siamo a richiedere un tavolo di confronto anche con gli enti amministrativi perché a nostro avviso il rilancio del centro storico deve passare anche attraverso il miglioramento delle infrastrutture (parcheggi, trasporti) la tutela dell’ambiente, iniziative di promozione del territorio, offerta di qualità, sicurezza e garanzia di presidio che la presenza delle attività

commerciali consente. Come sindacati riteniamo fondamentale che queste iniziative debbano traguardare lavoro di qualità e buona occupazione nel rispetto dei CCNL creando anche opportunità di reinserimento di quei tanti (soprattutto donne) che in questi anni sono stati espulsi dal settore, perseguendo politiche di conciliazione e condivisione per migliorare la qualità della vita di lavoratori e soprattutto lavoratrici del settore e formazione di qualità. Per questo chiediamo di arrivare ad un protocollo che possa coordinare queste priorità, rivendicando da parte sindacale un ruolo attivo di proposta con associazioni di categoria ed istituzioni.”


Sabato 22 Settembre 2012

Cronaca4

6

Franco Bravo, Segretario Provinciale del Sunia

Bravo: «Cedolare fissa sugli affitti? Un fallimento» Il Governo certifica un fallimento annunciato dal SUNIA Chi sosteneva che l’introduzione della cedolare secca sui redditi da locazione avrebbe magicamente fatto emergere gli affitti in nero ed abbassato gli affitti dovrà ora ricredersi visto che il Governo, di fronte alle entrate reali, ha dovuto rivedere le previsioni di entrata di questa imposta per il 2012 ed il mercato degli affitti continua a viaggiare con offerte insostenibili. Non si è voluto ascoltarci ed oggi anziché poter parlare dei benefici che tale operazione avrebbe potuto determinare (contenimento degli affitti attraverso il canale concordato,introduzione nel mercato della locazione di alloggi sfitti, riduzione degli sfratti per morosità ecc.) si par-

la di un buco nelle casse dello Stato per il 2011 di 1579 milioni di euro e per il 2012 di 2243 milioni di euro. Se ai dati appena citati si aggiungono poi 382 milioni per il 2011 e 385 milioni per il 2012 di imposte di registro (la cedolare secca la incorpora), si capisce a quanto ammonta il “regalo” che il Governo ha riservato ai proprietari più ricchi, visto che questa forma di tassazione favorisce solo loro. I fiumi di parole spese per sostenere questa cedolare secca e

le mirabolanti previsioni, necessarie per convincere tutti della bontà del provvedimento sono miseramente naufragate. E’una vicenda scandalosa, mentre si è azzerato il Fondo di sostegno alla locazione destinato agli inquilini più disagiati (a La Spezia sono oltre 1000 famiglie che non percepiranno più alcun aiuto economico) e non si stanziano fondi per l’edilizia sociale dal 2008, si confeziona un regalo di queste dimensioni per i proprietari più ricchi senza alcuna contropartita sul fron-

te del caro affitti e si assiste al completo fallimento della lotta all’evasione fiscale nel mercato delle locazioni. Un regalo ingiustificato voluto dal Governo Berlusconi-Bossi sul quale è prioritario fare marcia indietro. Detraibilità dell’affitto dal reddito dell’inquilino, intensificazione dei controlli e tracciabilità dei pagamenti per sconfiggere l’evasione fiscale, selettività delle agevolazioni fiscali per favorire l’abbassamento del livello degli affitti attraverso il rilancio del mercato dei contratti concordati. Queste sono le rivendicazioni del SUNIA nei confronti del Governo che sino ad oggi, sul fronte della casa, ha prodotto solo tagli. La Spezia 20 settembre 2012

«Situazione di grave crisi del Gruppo ACAM»

In Confindustria riunione delle società creditrici del Gruppo ACAM Si è tenuta ieri in Confindustria La Spezia una riunione rivolta alle società creditrici del Gruppo ACAM. In relazione alla situazione di grave crisi che sta interessando il Gruppo ACAM Confindustria La Spezia ha ritenuto opportuno e necessario affrontare le problematiche relative alle iniziative intraprese dall’azienda con particolare riguardo alla proposta di accordo di ristrutturazione dei debiti secondo l’articolo 182 bis della

nuova Legge Fallimentare che definisce una serie di strumenti di regolazione della crisi orientati alla conservazione ed al recupero dell’impresa, attraverso la valorizzazione delle intese tra creditori e azienda debitrice. Per illustrare le procedure adottate da ACAM e le azioni che i creditori possono intraprendere a garanzia delle proprie posizioni, Confindustria La Spezia si è avvalsa della professionalità del Dott. Roberto Marrani, Pre-

sidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili della Spezia che ha tenuto una relazione di particolare qualità. Numerosi i partecipanti e gli interventi con richieste di informazioni e chiarimenti. Nell’introduzione all’incontro il Presidente di Confindustria La Spezia, Giorgio Bucchioni, ha ricordato come la vicenda di ACAM si inquadri nelle inefficienze e nella distruzione di ricchezza che si determina

quando al buon governo, alla buona gestione ed al rispetto per i cittadini siano essi contribuenti od utenti si sostituiscono ragioni di clientela, di interesse politico o elettorale, di incapacità gestionale quando non di malversazione. Se si considera che il buco ACAM si aggira sui 500 milioni di euro pari a circa 1000 miliardi di vecchie lire – conclude Bucchioni – la dimensione del disastro risulta in tutta la sua evidenza.


Sabato 22 Settembre 2012

Cronaca4

7

Così ha stabilito il direttivo riunito. Favorevole anche all’ ampliamento del porto

Udc favorevole alla Provincia del Levante

Il Partito spezzino dell’Unione Di Centro ha convocato l’Esecutivo per approfondire le problematiche riguardanti, nell’ambito della soppressione e accorpamento delle provincie, la posizione della provincia di La Spezia, la concessione all’operatore portuale La Spezia Container Terminal della concessione di 53 anni delle aree portuali e il IV° lotto della Variante Aurelia. Dopo approfondito dibattito sulla valutazione delle varie ipotesi di soluzione istituzionale della provincia, come sotto: - accorpamento tra i comuni

dell’attuale provincia spezzina (per i quali non risulta nessun parere negativo) e quelli di Sestri Levante, Chiavari e Rapallo a costituire la Provincia del Levante, valorizzando quest’ultime aree che forse nell’area metropolitana di Genova risulterebbero periferiche; -nel quadro inter-regionale eventuali migrazioni di comuni della Lunigiana come Pontremoli e Aulla che scelgono la provincia spezzina, sono ben accetti ma la soluzione ci appare più complicata per le implicazioni di assenso di due regioni;

-la soluzione che vede la provincia spezzina relegata all’assetto attuale è una realtà che sia territorialmente che per numero di abitanti sarebbe una deroga ai parametri di territorio e abitanti necessari ad una sua costituzione piena e pertanto potrebbe essere motivo di finanziamenti ridotti e insufficienti e in seconda battuta cancellazione; l’Organo dell’Esecutivo si è pronunciato unanimemente a favore della soluzione della Provincia del Levante ovviamente se di interesse anche dei comuni interessati. Per quanto attiene alla concessione delle Aree portuali alla LSCT le considerazioni che hanno portato ad un parere favorevole sono quelle che un investimento di circa € 200 milioni con destinazione finale dei manufatti al pubblico, con creazione di posti di lavoro in un contesto di concorrenzialità del ns. sistema portuale con gli altri porti

italiani ed esteri, tutto questo a fronte di investimenti privati che devo essere remunerativi e noi aggiungiamo nel rispetto delle leggi e dell’ambiente, con un richiamo alle forze politiche locali allo scempio della discarica di Pitelli. Relativamente al IV° lotto della variante Aurelia, con l’insediamento del casello autostradale di Beverino e creazione di una nuova strada nella Val Graveglia, riteniamo che il progetto iniziale di un percorso quasi tutto in galleria era sicuramente di minor impatto ambientale ma la riduzione di spesa imposta comporterebbe un tracciato della strada con forte impatto visivo per il quale è stato ritenuto che il progetto definisca bene le finalità e tutti gli aspetti urbanistici e ambientali con una approfondito percorso partecipato da parte delle comunità locali interessate e dell’intera comunità spezzina.

La loro azione per rispetto di legalità e trasparenza

Comitato del Levante non pone veti sul porto

I cittadini dei quartieri del levante precisano che non hanno mai posto veti sul P.R.P.che oggi è strumento urbanistico di legge;essi stessi hanno contribuito a quell’accordo che comprende la sua realizzazione con le prescrizioni ambientali e la fascia di rispetto. Ci rivolgiamo ai cittadini di tutta la città di La Spezia che hanno a cuore il rispetto della legalità,della trasparenza e delle regole,cose delle quali

,a volte,alcuni rappresentanti istituzionali vogliono fare”carta straccia”. Chi parla di veti inesistenti da parte dei cittadini del levante non dice la verità pur sapendo che il realizzo del P.R.P.e del 3° Bacino Portuale nell’ambito di Pagliari,Fossamastra e Canaletto è condivisa con l’idea che si possa fare anche con la concorrenza degli investimenti privati. Il problema quindi sul merito

non esiste e sbaglia chi lancia crociate drammatiche dell’esistenza di veti da parte dei quartieri del levante;questi personaggi devono dire,una volta per tutte,se sono dalla parte della legalità o vogliono imporre altre cose. Quello che più lascia sorpresi è che sulle ricollocazioni della marina di Levante c’è in gioco non solo l’unico lavoro di centinaia di esseri umani e di decine di fami-

glie, altro che barchette,nonchè la salvaguardia per uno sviluppo concordato sostenibile del parco containers spezzino. Fomentare lo scontro tra lavoro,ambiente e diritto alla qualità della vita è un’azione dannosa che non porta da nessuna parte. IL COORDINAMENTO DEI QUARTIERI E DEI COMCESSIONARI DEL LEVANTE


Sabato 22 Settembre 2012

Cronaca4

8

Posizionati a Lerici cassonetti con gli strumenti per i rifiuti canini

I padroni dei cani sono considerati

Anche i padroni dei cani sono tenuti in considerazione dagli amministratori. Per mantenere fede alle promesse di campagna elettorale. E per il decoro dell’ambiente. Ecco che sono già sono già stati posizionati tra Lerici e San Terenzo tre Netdog, ossia cassonetti della dimensione di una scatola sostenuti da un paletto di legno contenenti sacchetto e paletta per le deiezioni dei cani. Strategicamente posti vicino ai bidoni per gettare i rifiuti canini. Uno alla rotonda di Lerici, uno a metà della passeggiata della Venere Azzurra, uno al parco giochi di San Terenzo. Erano in magazzino da tre anni. Solo oggi, per interessamento del capogruppo Pd Michele Fiore e dell’assessore all’ambiente Veruska Fedi,

sono stati posizionati. C’è in mente di acquistarne altri quattro: due per le frazioni, uno da localizzare al molo di Lerici, uno nella passeggiata di San Teren-

zo. Una piccola cosa, si potrà pensare, ma comunque un atto che dimostra quanto gli amministratori siano sensibili alle esigenze dei cittadini. Un atto

di civismo comunque affidato alla responsabilità dei padroni di cani per tenere Lerici pulita, finora purtroppo costellata dai piccoli escrementi.. E non è finita qui. I due amministratori stanno sensibilizzando gli altri colleghi di giunta, in primis il sindaco Marco Caluri, per destinare un’area attrezzata in cui portare allo “svago” i cani. Si sta pensando all’area verde sopra il campo di calcio a San Terenzo dove alcuni cani scorrazzano già accompagnati dai padroni. Si tratterebbe di igienizzarla periodicamente e renderla sorvegliata. Piccoli passi dunque ma che renderanno contenti tanti che amano la propria bestiola come un figlio. Simona Pardini

I Parchi all’appuntamento dell’Unesco sui siti turistici

Parchi di Portovenere e Cinque Terre presenti all’Expo ad Assisi Assisi ospita per questo weekend la terza edizione del World

Tourism Expo, manifestazione mondiale che rappresenta un

mercato del turismo culturale ed ambientale, dove da sempre si riversa un elevatissimo numero di presenze, interessati da numerosi convegni, seminari ed approfondimenti organizzati per l’occasione. La manifestazione fieristica rappresenta un appuntamento per tutti i Siti UNESCO per esaltarne le peculiarità e contattare i principali Tour Operator provenienti da ogni parte del Mondo. Il Comune di Porto Venere ed il Parco Nazionale delle Cinque Terre, che condividono lo stesso sito UNESCO dal 1997, hanno allestito insieme il proprio

stand intitolato: “Conservazione e salvaguardia di un ambiente unico”. Il Sindaco Massimo Nardini presente al WTE dichiara che: “ Questa partecipazione è il segno tangibile di una collaborazione che sta movendo i primi passi verso una coesione del sito. Siamo convinti che il sito UNESCO possa svolgere un forte effetto di traino per tutto il territorio provinciale verso il turismo: per uno sviluppo che mantenga sempre la centralità della persona in equilibrio con la natura che lo circonda”.

La nuova sede della Cisl Ex Area Ip traversa di Via Fontevivo Edificio Sub. 8


Sabato 22 Settembre 2012

Cronaca4

9

Centro Giovanile Dialma Ruggiero

Dialma c’è 2012 La nuova stagione di corsi e laboratori Da lunedì 24 settembre iniziano i corsi e i laboratori al Centro Giovanile Dialma Ruggiero della Spezia (Via Monteverdi 117). Il pubblico potrà partecipare gratuitamente alla prima settimana di prova dei corsi di musica, teatro e danza, organizzati dal Centro Giovanile di Fossitermi e dalle associazioni Musicalamente, Labulé, FOR.T.E. e Accademia Danza Orientale. Gli appuntamenti si terranno in diverse fasce orarie e per differenti fasce d’età. Ecco nel dettaglio i corsi al Centro Giovanile Dialma Ruggiero: L’Accademia di Danza Orientale e l’Associazione Labulé presentato anche quest’anno corsi di danza Medio Orientale (principianti e avanzato), Danza Giocando per i piccoli (3-5 anni, 6-8 anni 9-12 anni), danza moderna, tango (I e II livello), flamenco (I e II livello), break dance, moving dance per disabili, balli caraibici, danze popolari del sud d’Italia. Le associazioni, inoltre, hanno previsto nuovi corsi. Si potrà infatti partecipare al corso di ginnastica ritmica, zumba, liscio e cumbia. L’Associazione FOR.T.E. propone laboratori di recitazione, corsi d’improvvisazione teatrale, regia, yoga bambini e yoga creativo, teatro bimbi e

storia del teatro. Proseguendo la particolare attenzione ai piccoli sviluppata l’anno scorso, “FOR.T.E.” dedica loro un laboratorio nei fine settimana. Tra questi è da ricordare “Vitamine creative”, l’appuntamento settimanale che coinvolge i piccoli partecipanti con l’animazione teatrale. Quest’aspetto utilizza percorsi derivanti da varie tecniche espressive quali l’espressione corporea, la psicomotricità, l’uso della voce, l’approccio al testo, il mimo e la pantomima. Anche “FOR.T.E.” presenta nuovi corsi per il 2012 – 2013. Sono in programma infatti corsi di teatro contemporaneo, tecniche dell’attore, circo per adulti

e ragazzi, scrittura per la scena, letture, sartoria ed esplorazione corporea. L’Associazione Musicalmente, infine, organizza lezioni individuali di vari strumenti: pianoforte classico e moderno, tastiere, chitarra classica e moderna, canto moderno, clarinetto, basso elettrico, batteria, percussioni, violoncello, sassofono jazz. Riparte anche il laboratorio di musica d’insieme, che ha coinvolto più di quaranta tra cantanti e musicisti, la cui media d’età è di 20 anni, accompagnato da nuovi laboratori: analisi armonico – stilistica; armonia per bassisti e ensemble per soli bassi elettrici.

Musicalamente ha in serbo alcune novità. Sono previsti infatti da settembre nuovi corsi: flauto traverso, corso di avviamento alla musica canto lirico. Per informazioni su corsi e laboratori telefonare ai numeri: danza 347 9794391 (Accademia Danza Orientale), 346 3619001 (Associazione Labulé); musica 347 4064045 (Associazione Musicalamente); teatro 347 5793460 (Associazione FOR.T.E.). Per informazioni sulle altre attività del Centro telefonare al numero 0187 713264 oppure scrivere all’indirizzo mail centrogiovanile@laspeziacultura.it

Domenica 23 settembre con un ricco programma

50a Sagra dell’Uva di Vezzano Ligure La 50a Sagra dell’Uva di Vezzano Ligure prosegue domenica 23 settembre con un ricco programma grazie al lavoro e all’organizzazione dell’Amministrazione Comunale, della locale Pro Loco e dei Rioni Vezzanesi: si apre il mercatino per le vie e piazze del paese con esposizione di prodotti artigianali, enogastronomici, banchi di produttori agricoli e hobbisti mentre dalle ore 9 alle 12 c’è l’esposizione del vino della rassegna locale Concorso Produttori al Centro

Sociale; dalle ore 9 i Rioni presentano gli addobbi e le Scene Viventi; alle ore 10 inizierà il laboratorio ludico-creativo “I folletti mangiauva” a cura della Cooperativa Zoe per bambini che si svolgerà ogni mezz’ora fino alle 12 nella Piazza Belvedere nel Rione Montallegro (in caso di maltempo nella Biblioteca Civica “M. Tobino”). Nel pomeriggio, alle ore 14, in Piazza del Popolo ci sarà l’Annullo Filatelico con folder e cartolina appositamente realiz-

zati dal pittore Luciano Viani, autore anche dell’annuale Palio, mentre alle 14.30 partirà la “Sfilata in costume” dal Rione Castelo Sansovran fino al Rione Carobi con l’accompagnamento della Banda Musicale “Giacomo Puccini”, diretta dal Maestro Lido Moggi, e del Gruppo Folkloristico del Piagnaro. La conquista del palio si farà viva alle ore 17.00 con la “Gara dei Vendemmiatori” in Piazza del Popolo, ultima prova del palio, fino ad arrivare ai risultati e alle

premiazioni con l’assegnazione dell’ambito “strazo” al Rione vincitore. Alle ore 21.00, infatti, nella Piazza della Chiesa di Vezzano Alto il Gruppo Folkloristico del Piagnaro proporrà danze storiche e giochi con il fuoco mentre alle ore 21.45 in Piazza del Popolo a Vezzano Basso ci sarà lo spettacolo di chiusura dei festeggiamenti. Per tutto il giorno nei vari punti di ristoro si potranno gustare prodotti tipici.


Sabato 22 Settembre 2012

Cronaca4

10

Quarta edizione, dal 29 settembre al 6 ottobre 2012

Libriamoci, leggere ovunque, leggere comunque

Nella settimana dal 29 settembre al 6 ottobre si svolgerà la quarta edizione di “Libriamoci. Leggere ovunque, leggere comunque”, la rassegna culturale dedicata alla promozione della lettura, curata dall’Istituzione per i Servizi culturali del Comune della Spezia, in particolare dal Sistema Bibliotecario Urbano. “Libriamoci” è un grande contenitore di presentazioni di libri, incontri con autori, dibattiti, conversazioni, animazioni, il tutto realizzato in luoghi non tradizionalmente dedicati al libro. L’obiettivo è quello di incuriosire, attirare e coinvolgere anche quei cittadini che solitamente non frequentano le biblioteche o che non sono lettori abituali. Il filo conduttore di questa quarta edizione sarà il tema dell’eco-sostenibilità, con tutte le problematiche e le sfaccettature ad esso collegate, dal risparmio energetico, al rispetto dell’ambiente e del pianeta, alle possibilità di un vivere sostenibile, di una economia sociale e solidale. Il tema proposto vuole essere spunto per una riflessione sul modo di vivere della società occidentale di oggi, sulle sue debolezze e contraddizioni, e soprattutto sulle possibili alternative. Con l’apertura di sabato 29 settembre alle ore 17.30 presso la Sala Dante si entra subito nel vivo del tema di Libriamoci 2012 con la presentazione/spettacolo del libro “H2 ORO: perché l’acqua deve restare pubblica” di Fabrizio De Giovanni e Ercole Ongaro, con prefazione di Dario Fo, che affronta il tema dello sfruttamento e della mercificazione dell’acqua pubblica. Restano comunque nel programma 2012 le sezioni tematiche definite già nelle passate edizioni che offrono una colorata varietà di argomenti. Si spazia dall’attualità di Nei tempi che corrono, al mondo dell’infanzia di Letture golose, dall’ambito cittadino e territoriale di Leggere a Spezia leggere di Spezia e di Leggere il territorio, alla multiculturalità di Parole senza confini. Il programma sarà arricchito dalla mostra “L’alternativa in

ne Servizi Culturali Roberta Correggi, Responsabile Biblioteche e Archivi Lo Staff di Libriamoci: Daniela Tofani, Giacomo Bertonati, Claudia Bocciardi, Iliana Bottaini, Giovanna Ehrenfreund, Alessandro Fochesato, Ilaria Gasperi, Teresa Laganà, Maria Grazia Simeone, Anna Spanò Grafica: Silvia Garzonotti Ecco il programma della quarta edizione “Libriamoci. Leggere ovunque. Leggere comunque”

pratica”, a cura dell’Associazione Paèa (Progetti alternativi per l’Energia e l’Ambiente), ospitata dal 4 al 6 ottobre nell’area dei Giardini Pubblici antistante la statua di Garibaldi. Punto di forza saranno i laboratori didattici riservati alle scuole di ogni grado. Per i bambini rimarrà lo spazio del Palco della Musica, gestito quest’anno in collaborazione con la Ludoteca Civica che ha creato per l’occasione un progetto sulla fiaba articolato in quattro incontri.

Chiodo, con la possibilità di consultare i cataloghi on-line delle biblioteche civiche e di iscriversi al servizio di prestito.

Tra gli autori di questa edizione segnaliamo Simone Perotti, Andrea Palladino, Devis Bonanni, Guido Viale, Marco Vichi, Paolo Ermani, Valerio Pignatta e molti altri. In questo particolare momento storico caratterizzato dal “rigore” ci piace sottolineare che tutti gli autori che partecipano a Libriamoci non percepiscono alcun compenso se non un minimo rimborso spese e che la nuova grafica della manifestazione è autoprodotta dal personale dell’Istituzione. Tornerà il punto informativo, vera e propria “Biblioteca in strada”, che accoglierà i cittadini in Corso Cavour angolo Via

Libriamoci 2012 si avvale della collaborazione dei seguenti sponsor:

Novità di quest’anno l’adesione alla manifestazione di alcuni ristoranti della città che durante la settimana di Libriamoci proporranno cene a tema ispirate a famosi libri o autori e che ospiteranno a cena alcuni degli autori presenti in Libriamoci. I ristoranti sono: Cecco Rivolta, L’osteria, Bolle in pentola e Bellavista.

WIND COOP LIGURIA SDA GEDAG COGIP Infrastrutture INTERCAR srl concessionaria BMW e MINI Informazioni e aggiornamenti in tempo reale potranno infine essere reperiti sul sito web interamente dedicato a “Libriamoci”, consultabile all’indirizzo www. libriamocisp.it. Credits Marzia Ratti, Direttore Istituzio-

Sabato 29 settembre ore 11, Biblioteca “Mazzini” Inaugurazione della Mostra “Libri in movimento: il libro animato di ieri e di oggi”, a cura di Carlo Tacito Tonfoni ore 17:30, Sala Dante “H2Oro perché l’acqua deve restare pubblica” di Fabrizio De Giovanni, Ercole Ongaro (EMI, 2011).Testo e filmato completo dello spettacolo che Itineraria Teatro ha rappresentato in tutta Italia. Presentazione dello spettacolo e del libro a cura dell’autore/interprete Fabrizio De Giovanni Cocktail Domenica 30 settembre, ore 16, Palco della Musica Fate, streghe, castelli e magie… incontri di gioco con la fiaba. In collaborazione con Ludoteca civica Merenda bio Lunedì 1 ottobre ore 17, Camec “L’equilibrio della farfalla” di Simone Perotti, (Garzanti, 2012). Intervengono l’Autore , Corrado Ricci (La Nazione) e Vittorio Alessandro (Presidente del Parco Nazionale delle Cinque Terre) ore 17:30, Casa Massà “Tellaro sapori e profumi della vecchia cucina di casa” di Patrizia Cabano e Gabriella Molli, (Milanna, 2011). Presenta Lauro Cabano Degustazione di prodotti biologici ore 18, Centro Allende


Sabato 22 Settembre 2012

Cronaca4

“Agricivismo, la nostra ecologia privata” conversazione con Gianumberto Accinelli. Interviene Sondra Coggio (Il Secolo XIX)

2012)

Degustazione di prodotti locali

ore 16:30, Palco della Musica Fate, streghe, castelli e magie… incontri di gioco con la fiaba. In collaborazione con Ludoteca civica

ore 21, Camec “Il primo quotidiano della Spezia” di Alberto Scaramuccia, (Cinque Terre, 2012). Presenta Gino Ragnetti Martedì 2 ottobre ore 16:30, Ludoteca civica “Fate, streghe, castelli e magie…”, illustrazione delle fiabe inventate al Palco della Musica Merenda bio ore 17, Centro Allende “Virgoletta, il borgo dei campanari” di Daniele Giannetti, (Ed. Giacchè, 2012). Presenta Eliana Vecchi, intervien Irene Giacché Editore ore 18, Galleria Porto Mirabello “Wave watching. Lo spettacolo delle mareggiate in Liguria” di Stefano Gallino, Alessandro Benedetti, Luca Onorato (Hoepli, 2011). Cocktail ore 21, Camec “Trafficanti. Sulle piste di veleni, armi, rifiuti” di Andrea Palladino, (Laterza, 2012). Interviene Massimo Maugeri Brindisi Mercoledì 3 ottobre ore 16, Camec Associazione “Linea d’ombra”, Istituzione per i Servizi Culturali, Archivi Multimediali “Sergio Fregoso”: Le Cento piazze della Spezia: un progetto fotografico “di Enrico Landi, Federico Pieraccioni, e Alessandro Piermatteo (Istituzione per i Servizi culturali, Comune della Spezia,

A seguire presentazione del programma di Coop Incontri

Merenda bio ore 17, Piazza Brin Francesca Alfonzetti, Claudia Fregosi: “Plaza Brin. Migrazioni e trasformazione urbana nel Quartiere Umbertino della Spezia”, (Ed. Ets, 2012). In collaborazione con Coordinamento Io non respingo. Presenta Giorgio Pagano ore 17:30, Urban Center Marina Cavana, Paola La Ferla, Marzia Ratti, Aldo Viviani : “I mulini a vento nel territorio della Spezia : 1° censimento”. (Ed. Litoeuropa, 2012). Presenta Marzia Ratti ore 18, Centro Allende “Pecoranera” di Devis Bonanni, (Marsilio, 2012). Presenta Franco Antola (La Nazione) Giovedì 4 ottobre ore 9:30, Giardini Pubblici Area Monumento Garibaldi Mostra itinerante su risparmio energetico, energie rinnovabili e ambiente L’Alternativa in Pratica. A cura dell’Associazione PAEA (Progetti Alternativi per l’Energia e l’Ambiente) - Laboratori didattici per le scuole ore 10:30, Teatro Cinema Don Bosco Proiezione dei film d’animazione realizzati da alunni e insegnanti della Direzione didattica ISA 2, nell’ambito del progetto “Fare cinema d’animazione a scuola- progetto rete La Spezia”. A seguire presentazione del programma “Sapere Coop” a.s. 2012/13 ore 16:30, Ludoteca civica

Mi racconti una fiaba? La lettura della fiaba a supporto dello sviluppo affettivo e cognitivo del bambino. Progetto di sensibilizzazione alla lettura a cura della dott.ssa Brigida Parente, psicologa e psicoterapeuta. In collaborazione con Associazione AIDEA ore 17, Centro Allende “La forza del destino” di Marco Vichi, (Guanda, 2011). Presenta Ariodante Petacco Cocktail ore 18, Camec Guido Viale: “La conversione ecologica, (Ed. Nda Press, 2011). In collaborazione con Associazione Mediterraneo. Coordina Giorgio Pagano ore 21, Camec Marco Marino: La zona libera e Pierluca Cozzani: Ghost track. CUT-UP edizioni, 2012. Presenta Fabio Nardini Venerdì 5 ottobre ore 9:30, Giardini Pubblici Area monumento Garibaldi Mostra itinerante su risparmio energetico, energie rinnovabili e ambiente L’Alternativa in Pratica. A cura dell’Associazione PAEA (Progetti Alternativi per l’Energia e l’Ambiente) - Laboratori didattici per le scuole ore 16:30, Ludoteca civica Illustrazione delle fiabe inventate presso il Palco della Musica ore 17, Centro Allende “Guida Migrante: itinerari di turismo responsabile” a cura di Rosina Chiurazzi, Maria Paola Palladino, Francesco Vietti, (Ed. Compagnia delle Lettere, 2011). In collaborazione con Coordinamento Io non respingo ore 18, Urban Center Laura Cornara, Arianna La Rocca, Mauro Mariotti: “Andare per erbe. Piante e tradizioni della Riviera spezzina”, (Ligurpress, 2011). Introduce Angelica Polverini

11

Degustazione prodotti locali ore 18:30, Camec Gian Piero Pieroni: “Una base americana nel Golfo di Spezia (1848-1870)”, (Ed. Giacchè, 2012). Presenta Riccardo Sottanis (La Nazione), interviene Irene Giacché Editore ore 21, Camec Paolo Ermani e Valerio Pignatta, “Pensare come le montagne”, (Terra Nuova Edizioni, 2012). Interviene Simone Perotti Brindisi Sabato 6 ottobre ore 9:30, Giardini Pubblici Area Monumento Garibaldi Mostra itinerante su risparmio energetico, energie rinnovabili e ambiente L’Alternativa in Pratica. A cura dell’Associazione PAEA (Progetti Alternativi per l’Energia e l’Ambiente) - Laboratori didattici per le scuole ore 10, Sala Dante “Lettere aperte. Incontri sulla letteratura”. Partecipano Alberto Casadei, Hermann Grosser e Franco Ferroni. Coordina Barbara Vannucchi. Con la collaborazione di Associazione Culturale Tribuks ore 16, Piazza Mentana Antonella Agnoli: “Caro Sindaco, parliamo di biblioteche”. (Editrice Bibliografica, 2012). L’autrice incontra il Sindaco della Spezia Massimo Federici. Modera Enzo Millepiedi ore 17:30, Centro Allende Sabrina Mugnos: “Catastrofi naturali”, (Macro Edizioni, 2012). Presenta Maria Grazia Simeone A seguire: “L’Italia del futuro raccontata dalla fantascienza”. Incontro con Dario Tonani, autore Urania. Coordina Antonio Fini Apericena in verde


Sabato 22 Settembre 2012

Cronaca4

12

39 concerti che si sono svolti in 20 comuni della nostra Provincia

Grande successo per la XVIII edizione del festival provinciale “I luoghi della musica” Domenica 16 settembre si è conclusa presso la Chiesa di S. Bartolomeo a Maissana la 18° edizione del Festival Provinciale “I Luoghi della Musica”.Il Festival, che ha avuto inizio il 13 luglio scorso, comprendeva ben 39 concerti che si sono svolti in 20 comuni della nostra Provincia (Arcola, Bolano, Bonassola, Brugnato, Calice al Cornoviglio, Castelnuovo Magra, Carrodano, Framura, La Spezia, Lerici, Maissana, Monterosso, Rocchetta Vara, Pignone, Portovenere, Santo Stefano, Sesta Godano, Riccò del Golfo, Sarzana e Vezzano Ligure) con una particolare attenzione ai comuni colpiti dall’alluvione,ai quali è stata dedicata la serie di concerti intitolata “La Musica accompagna la rinascita”.

canzone d’autore, etc…, con la finalità di portare in tutto il territorio, in un unico progetto,la cultura musicale e l’obiettivo di animare e valorizzare piccoli e grandi centri di notevole bellezza,proponendo eventi di elevata qualità artistica in paesi e borghi della Provincia spezzina, anche in quelli lontani dal tradizionale turismo di massa,creando un collegamento tra entroterra e mare. Il Festival ha proposto un vasto programma, realizzato, in egual misura, da artisti affermati a livello nazionale ed internazionale (Ensemble Belliniano del

Grande il successo e la partecipazione di pubblico,che ha registrato, nell’arco di tutti i concerti, un’affluenza di oltre 8000 spettatori.

Un pezzo di storia da portare con te

Dalle vele dismesse della nave scuola Amerigo Vespucci, le borse esclusive made in Italy

Le vele, dopo aver girato tutto il mondo, si sono trasformate in borse uniche e irripetibili. Per la loro creazione l’artigiano ha cercato di cogliere le zone

Danilo Grandi, Fabio Rinaudo, etc…). Tutto questo è stato possibile grazie alla sinergia virtuosa degli enti che hanno sostenuto il Festival: la Regione Liguria, la Provincia della Spezia, i 20 Comuni della nostra Provincia e lo sponsor Coop Liguria. L’organizzazione del Festival è stata curata, come sempre, da 4 tra le più significative Associazioni Musicali della Provincia: Associazione Musicale “Il Pianoforte”, Associazione Musicale “Cèsar Franck”, Gruppo Strumentale Hyperion, Associazione “Amici della Musica “ di Sarzana, con la segreteria organizzativa di Elisabetta Pieroni dell’Ufficio Cultura della Provincia. Le Associazioni organizzatrici si augurano che gli enti e gli sponsor che hanno sostenuto il Festival in tutti questi anni mantengano la stessa attenzione anche per la prossima edizione 2013, evitando cosi una grave perdita culturale ed artistica per il nostro territorio.

Il cartellone dei Luoghi della Musica ha contenuto spettacoli riguardanti vari generi musicali: classica, organistica, lirica, etnica, fiabe per bambini, jazz,

Da domenica 16 settembre saranno in vendita in esclusiva presso il negozio Art’in Banchi di Riomaggiore le borse ricavate dalle vele dismesse della nave scuola Amerigo Vespucci. Le borse, nate da un’idea di Antonella Marsili, sono prodotte da “La rosa dei venti” di Viareggio, e al tessuto tanto particolare si unisce la pelle lavata e conciata in Toscana e l’artigianalità del made in Italy.

Teatro Massimo Bellini di Catania, Peter Waldner, Duonovecento, Eugenio Leggiadri Gallani, Erika Grimaldi, Ensemble Mereuer, Paolo Bougeat, Roberto Ottaviano, Josè Luis Betancor, Duo Hindemith, Grazia Bilotta, Matteo Galli, Pietro Laera, etc...) ed artisti del nostro territorio con all’attivo un’intensa attività concertistica (Hyperion Ensemble, Baschenis Ensemble, Armando Corsi, Duo Gardel, Valerio Giannarelli, Gianluca Campi, Nicola Toscano, Bruno Fiorentini, Ferruccio Bartoletti, Claudio Cozzani, Compagnia Teatri del Vento,

più significative della superficie totale della vela, in corrispondenza delle cuciture, all’incrocio dei rinforzi e dei ferzi della vela stessa e ha utilizzato pelli pregiate adeguatamente trattate per adattarsi meglio allo stile delle vecchie vele attraverso un trattamento di invecchiamento delle pelli stesse. I modelli sono cinque e prendono il nome dai venti per enfatizzare la loro provenienza. Per la particolarità del tessuto, le borse sono in edizione limitata. Un pezzo di storia da portare con te


Sabato 22 Settembre 2012

Cronaca4

13

25, 26 settembre ore 9,00 -10,30-12,00

Giornata europea delle lingue 2012 Aidea La Spezia ed Acit in collaborazione con Punto informativo Antenna Europe Direct (Provincia della Spezia), organizzano martedì 25 e mercoledì 26 settembre la Giornata europea delle lingue.

per Stranieri di Siena). Ingresso libero INFO: tel. 333 9503490 / 329 7462081/ 0187 765263 / 0187 739625 info@aidealaspezia.org www.aidealaspezia.org www.tedescoweb.it/acit. spezia

PROGRAMMA SCUOLE: martedì 25 e mercoledì 26 settembre, organizzati da Aidea ed Acit (associazione Italo Tedesca) alle ore 9 presso via Manin, 27, primo piano avranno luogo mini-laboratori in lingua francese, inglese, spagnola, tedesca indirizzati ai ragazzi delle classi quarte e quinte elementari I laboratori sono a cura dei docenti: Tina Giella, Claudia Baldiera, Jacopo Bianchi, Patrizia Baracco e Ursula Manefeld. Per l’occasione Antenna Europe Direct, agenzia della Provincia della Spezia, organizzerà un mini laboratorio curato da Matteo Sara sulle lingue in Europa. La manifestazione, a ingresso libero, è aperta a tutti gli interessati. Per le classi sono organizzati due turni: 1° dalle 9 alle 10,30; 2° dalle 10,30 alle 12,00. E’ necessaria la prenotazione. Hanno aderito le scuole elementari di Piazza Verdi, della Pia Casa e di Pegazzano. Aidea e ACIT ADULTI - Nel pomeriggio del martedì 25 e mercoledì 26 settembre dalle 16 alle 19, presso la sede Aidea in via Manin 27, avrà luogo l’iniziativa “PORTE APERTE” verifica le tue competenze!: test linguistici per conoscere il proprio livello di padronanza linguistica, brevi lezioni dimo-

strative. mercoledì 26 settembre ore 17.00 Gabriella Molli, conversazione: La cucina moresca in un libro, quali influssi sulla nostra cucina? Appunti su LA CUCINA MORESCA, Sapori e spezie e profumi del Mediterraneo secondo le ricette del ristorante Moro di Londra di Sam e Sam Clark Ponte delle Grazie Editore ore 18 Gabriella Molli presenterà il libro Fritz misto - Viaggio linguistico – gastronomico nelle tradizioni della Germania, di Renata Beltrami e Ursula Köhncke, edito da Mursia nel 2012. Sarà presente l’autrice Renata Beltrami. Renata Beltrami Cargnelutti, originaria di Milano, è da poco rientrata in Italia dopo avere vissuto con la sua famiglia otto anni a Monaco di Baviera e dieci a Londra. Insegnante e giornalista, dal 1995 è titolare della rubrica Passaparola per la rivista tedesca «Adesso» (Spotlight Verlag, www.spotlight-verlag.com)

che si occupa di lingua e cultura italiana. Con Mursia, insieme a Silvia Mazzola, ha pubblicato La lingua nel piatto (2006), Mangiamore (2007), Londra e contorni (2009). presso la sede Aidea in via Manin 27 26 settembre ore 15,30 c/o Fondazione Carispe,via Chiodo, 36, 3° piano presentazione dei corsi di portoghese, arabo, cinese, giapponese, russo ingresso libero 25 26 settembre 0re 19,00: Aperitivi linguistici: In quale lingua mangi? A cura di Jacopo Bianchi necessaria la prenotazione Sabato 29 settembre ore 9,30-11,00 Presso l’AIDEA ,via Manin verranno fornite informazioni sull’esame CILS (Certificazione di Italiano come Lingua Straniera) e sui corsi di lingua italiana. Aidea La Spezia è sede convenzionata di Certificazione di Italiano come Lingua Straniera (convenzione con l’Università

Alberto Andreani FOTOGRAFO

Cos’è la Giornata europea delle lingue? La Giornata europea delle lingue si propone di dimostrare in che modo l’apprendimento delle lingue permetta ai cittadini di arricchire la propria vita, di conoscere idee nuove, di tenere la mente allenata… Quando è stata istituita la Giornata mondiale delle lingue? La Giornata mondiale delle lingue ha avuto luogo per la prima volta nel 2001, in occasione dell’Anno europeo delle lingue. Da allora, il 26 settembre di ogni anno si celebra la Giornata europea delle lingue allo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica e incoraggiare lo studio delle lingue durante tutto l’arco della vita. Imparare una lingua non è una questione d’età, osserva il Consiglio d’Europa, nè di istruzione ma è alla portata di tutti. L’entusiasmo e la buona volontà contano più di ogni altro aspetto. Anche modeste competenze possono aprire verso culture e orizzonti nuovi. Solo la metà della popolazione italiana parla un’altra lingua mentre le competenze in materia di lingue straniere sono indispensabili anche per lavorare.

L’Amore si racconta con le immagini

matrimoni, comunioni, cresime, battesimi, compleanni, laurea, foto industriali, avvenimenti sportivi, spettacoli, sfilate, nautica La Spezia, Corso Nazionale 141 - Tel 0187.502348 Ceparana, Via Romana 87 – Tel. 0187.933710

www.fotoandreani.com


Sabato 22 Settembre 2012

Cronaca4

14

Cerimonia il prossimo 25 settembre nei giardini del Quirinale

Le medie di Arcola al Quirinale per la cerimonia di inizio anno scolastico Gli allievi del laboratorio teatrale e musicale della scuola Media di Arcola hanno vinto, lo scorso mese di marzo, il premio internazionale Teatro Lab con lo spettacolo “L’Odissea di Enaiat”. Per il grande valore didattico

dell’opera scenica realizzata, insieme ad altre quattro scuole della Liguria, sono stati scelti dal Ministero della Pubblica Istruzione per partecipare alla cerimonia di inizio del nuovo anno scolastico a Roma.

“Arcola la nostra storia dal 1962 ad oggi”

La cerimonia si terrà il prossimo 25 settembre nei giardini del Quirinale, alla presenza del Presidente della Repubblica Giorgio Napoletano. Una delegazione di quattro allievi e il professore di musica Marco Montanelli andranno a Roma in rappresentanza di tutta la scuola. Dietro a questo ulteriore riconoscimento c’è un grande

In occasione del 50 anniversario di fondazione, sabato 22 settembre alle ore 20.45 in Piazza 2 giugno, la sezione arcolana della Avis presenta il volume “Arcola la nostra storia dal 1962 ad oggi.

lavoro, portato avanti dagli insegnanti coinvolti, durante tutto lo scorso anno scolastico. Il laboratorio teatrale ha portato in scena “L’Odissea di Enaiat”, testo liberamente tratto dal romanzo di Fabio Geda “Nel mare ci sono i coccodrilli”. Il romanzo è stato letto nelle due classi terze classe e, successivamente, l’insegnante di lettere Paolo Galazzo, ha curato l’adattamento teatrale e la regia. Il corso di teatro ha coinvolto gli studenti del tempo pieno. Le musiche sono state eseguite dagli allievi del laboratorio musicale del professor Marco

Montanelli coadiuvato dagli insegnati di violino Francesca Coppelli, di pianoforte Arturo Lagomarsini, di chitarra Dario Sommi e di flauto Ilaria Barontini. Il 1 giugno i giovani attori e musicisti hanno rappresentato il loro lavoro al Teatro Impavidi di Sarzana nella giornata: Integrazione e scuola - Esperienze. L’8 settembre 2012 gli allievi sono stati premiati dall’Amministrazione comunale all’interno di “Arcola premia”, nella cornice di Arcola e i suoi vini, per l’ eccellente risultato della loro partecipazione al Festival.

Una raccolta di nomi, fotografie ed eventi, che hanno caratterizzato i 50 anni di attività dell’Associazione. Al termine della presentazione concerto del coro arcolano Pressappoco Gospel Choir. I festeggiamenti proseguiranno domenica 23 settembre alle ore 10 con la sfilata della consorelle e dei donatori lungo Via Valentini e con l’orazione Ufficiale alle ore 11 presso i Giardini della ex Casa del Popolo.

Incontro con gli abitanti di Bocca di Magra Il Sindaco Umberto Galazzo e l’Amministrazione Comunale incontreranno i cittadini della frazione di Bocca di Magra per trattare i temi legati alla sicurezza idraulica. L’incontro si terrà lunedì 24 settembre alle ore 21,00 presso la sede dell’Associazione Bocca di Magra, lungofiume “Largo Vittorini”.

Lunedì e martedì misurazione gratuita pressione e peso nelle farmacie

Due Giornate della salute

Si comunica che, mercoledì 26 e giovedì 27 settembre p.v. si svolgeranno, in collaborazione con l’Associazione Farmacisti della Spezia, due “Giornate della Salute”, nel corso delle quali le farmacie della provincia spezzina si renderanno disponibili ad effettuare, gratuitamente, la misurazione di due importanti parametri biomedici, peso e pressione arteriosa, alla clientela che ne farà richiesta. Ricordiamo che l’iniziativa fa parte di un importante progetto regionale di educazione sanita-

ria e promozione della salute, rivolto alla cittadinanza, promosso dall’ASL 5 e dall’Associazione Titolari di Farmacia della Spezia. Tale progetto, nella nostra provincia, si è concretizzato in 2 campagne informative: la prima dedicata alla sensibilizzazione del cittadino all’uso corretto del farmaco generico, tuttora in corso di svolgimento; la seconda, che inizierà a breve, riguarderà la sicurezza nell’uso dei medicinali e l’educazione alla segnalazione di sospette reazio-

ni avverse da farmaci. Cordialmente, Ufficio Relazioni Esterne.


Sabato 22 Settembre 2012

Cronaca4

15

SARZANA Un piccolo riconoscimento a tutti i volontari che hanno lavorato con grande impegno al successo dell’evento

Festival della Mente ieri la festa in pizzeria con i volontari

Giovedì 20 settembre, presso la Pizzeria “Il Contado” di Santo Stefano di Magra si sono dati appuntamento tutti i volontari della IX edizione del Festival della Mente. Un incontro che si rinnova ogni anno a fine Festival e che riscuote sempre più successo: un piccolo riconoscimento che viene offerto a tutti i volontari che hanno lavorato con grande impegno al successo dell’evento.

Come annunciato già all’interno del programma, è stato consegnato, al Preside del Liceo Classico “G. Leopardi” di Aulla, Fabrizio Rosi, accompagnato dalla professoressa Manuela Schiasselloni, un tangibile riconoscimento per la ricostituzione della Biblioteca scolastica distrutta dall’alluvione dello scorso novembre.

Inoltre, è stato offerto un omaggio a due veterani del Festival della Mente vicini alla pensione: Milena Sturlese, docente del Liceo Classico “L. Costa” della Spezia e Marco Mezzana, dirigente scolastico del Liceo Classico-Scientifico “T. Parentucelli”. All’incontro ha partecipato il

Sindaco di Sarzana, Massimo Caleo. Erano altresì presenti lo staff completo del Festival della Mente e in rappresentanza del C.d.A. della società organizzatrice dello stesso, “Città di Sarzana – Itinerari Culturali Scrl”, Giorgio Filippi e Alessandro Silvestri.

Si è raggiunta la presenza di oltre 150 persone tra volontari delle scuole medie superiori, universitari, docenti e organizzatori. Quest’anno la cena è stata aperta con i ringraziamenti di Giulia Cogoli, direttrice artistica del Festival, seguita dal Direttore di “Città di Sarzana – Itinerari Culturali Scrl”, Franco Bertolani e dalla Coordinatrice dei volontari, Lorena Lazzini.

Avanti con la campagna tolleranza zero

Promosse da Cna

Abbandono rifiuti. La polizia municipale Successo delle giornate contesta 5 violazioni del restauro Che l’Amministrazione comunale avesse da tempo deciso di effettuare controlli più serrati per evitare l’abbandono di rifiuti sul territorio era noto da tempo. E giovedì l’operazione tolleranza zero messa in atto dalla polizia municipale ha portato alla contestazione di cinque violazioni al Regolamento per la gestione dei rifiuti urbani adottato con deliberazione del Consiglio comunale. Tutte a carico di privati che incuranti di norme, regolamenti e senso civico hanno abbandonato rifiuti di vario genere. Si va infatti dal vaso in plastica,

al passeggino e giocattoli per bambini, al materasso vecchio, alle frazioni verdi derivanti da potatura fino al “classico” abbandono del sacchetto di fianco al cassonetto dell’immondizia. Ora ai trasgressori verrà elevata una sanzione amministrativa di 100 euro. “I controlli- hanno detto il sindaco Caleo e l’assessore all’ambiente Baudone- continueranno su tutto il territorio anche nelle prossime settimane al fine di evitare la proliferazione di atti e comportamenti poco rispettosi del senso civico”.

Grande partecipazione alle Giornate del Restauro promosse a Sarzana da Cna. Ai seminari tecnici che si sono tenuti presso la Fortezza Firmafede si sono aggiunti con grande successo i laboratori nel centro storico Sarzanese. Con questa iniziativa la città di Sarzana, con il contributo di Cna Artistico, consolida un

ruolo nazionale nel settore del restauro e dell’antiquariato. Sabato 22 Settembre, la manifestazione si concluderà con un seminario presso la sala Consiliare del Comune di Sarzana sul tema “Il restauratore di arte contemporanea: Quali confini”.


Sabato 22 Settembre 2012

Cronaca4

16

LIGURIA Denuncia dell’associazione italiana sclerosi multipla

Trasporti sanitari. Montaldo ai direttori Asl: «Subito una verifica per evitare abusi e garantire ai cittadini i loro diritti» “Un impegno diretto perché siano corretti e contrastati tutti quei comportamenti che per equivoco o per dolo mettono in grave disagio persone che hanno difficoltà e una verifica su tutti i casi, attraverso i distretti sanitari, sia perché venga evitato un utilizzo non dovuto del servizio, sia perché venga garantito il trasporto a chi ne ha diritto”. L’ha chiesta questa mattina l’assessore alla salute della Regione Liguria, Claudio Montaldo, attraverso una lettera indirizzati ai cinque direttori delle ASL liguri dopo le polemiche dei giorni scorsi, a causa della denuncia dell’associazione italiana sclerosi multipla per il trasporto tramite auto medica di alcuni malati costretti a pagare. “Recentemente – scrive Montaldo – si sono verificati diversi

assistenza, anche per contenere i costi”.

casi di persone, non solo quelli segnalati dai mezzi di comunicazione, che hanno vista negata, da parte del medico, la certificazione della non deambulabilità e quindi del trasporto per recarsi

ad effettuare esami e cure. E’ noto infatti che in Liguria, con grande ritardo rispetto ad altre regioni, si è passati ad un rigoroso rispetto della normativa nazionale sui livelli essenziali di

“Tutto ciò però – continua l’assessore alla salute – non può andare a svantaggio dei cittadini che vengono privati di un diritto. Nonostante infatti le difficoltà economiche il servizio sanitario deve dare ai liguri le garanzie di assistenza dovute”. L’assessore Montaldo ricorda inoltre ai direttori che, “alla luce dell’ordine del giorno approvato dal consiglio regionale lo scorso 18 settembre, verrà predisposto dall’assessorato alla salute un piano per procedere alla definizione delle modalità di compartecipazione, in base al reddito, per i cittadini non autorizzabili”. Leggi la Lettera inviata ai direttori Asl

Cna denuncia i potenziali pericoli e danni per cittadini e imprese

Società autostrade per l’Italia non rinnova i contratti per il “rischio neve” alle imprese liguri La CNA Liguria a nome delle imprese operanti nei servizi di emergenza neve per conto della Soc. Autostrade per l’Italia denuncia pubblicamente l’atteggiamento di chiusura ad ogni forma di dialogo da parte della Direzione della Soc. Autostrade per l’Italia – 1° Tronco - Genova, relativamente al rinnovo contrattuale delle suddette imprese, con lo scopo di favorire, proponendo condizioni al massimo ribasso, imprese, di cui alcune non genovesi o liguri, per le quali si nutrono dubbi sotto l’aspetto organizzativo in termini di efficienza e dotazione di idonei veicoli nonché di personale specializzato e persino sulla loro regolarità con la legislazione del lavoro. Il nodo autostradale di Genova e il collegamento con Milano è di strategica importanza per

tutta Italia e non può, in caso di neve, essere lasciato, alla deriva , per opportunistici calcoli di bottega, tesi a ridurre i costi a danno della sicurezza e degli utenti, ma anche degli interessi economici e delle esigenze vitali delle popolazioni. Imprese improvvisate e inesperte, non dotate di apparecchiature e mezzi idonei e di personale professionalmente qualificato, senza un’attività tempestiva e coordinata strategicamente potrebbero provocare il blocco della circolazione anche per pochi centimetri di neve dei tratti autostradali con gravi ripercussioni e pericoli per i cittadini, con pesanti danni per gli utenti professionali delle autostrade e gravi ripercussioni negative per l’economia genovese, ligure e di tutta Italia.


Sabato 22 Settembre 2012

Cronaca4

17

LIGURIA Nominato venerdì mattina dalla Giunta regionale

Istituto Brignole, Enzo Sorvino è il nuovo commissario Sarà Enzo Sorvino il nuovo commissario dell’Istituto Brignole. E’ stato nominato questa mattina dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore alle politiche sociali, Lorena Rambaudi. Enzo Sorvino ha avuto un incarico di un anno per mettere in atto le linee strategiche già discusse dalla Giunta e condivise con il Comune di Genova e Fedecommisseria, al fine di salvare assistenza e posti di lavoro dell’azienda pubblica Brignole. Genovese, 67 anni, laureato in Economia e Commercio, Sorvino ha ricoperto ruoli manageriali in aziende private e società pubbliche. E’ amministratore unico

Lavoro, assessori Trenitalia Vesco e Guccinelli replica convocano all’assessore la Lincoln Electrix Vesco Un immediato incontro con la Lincoln Electrix. Lo hanno convocato in Regione gli assessori al lavoro e alle attività produttive, Enrico Vesco e Renzo Guccinelli a seguito della notizia della delocalizzazione in Polonia della parte produttiva di assemblaggio dell’azienda di Serra Ricco’. “Siamo di fronte a scelte che non vogliamo capire e non possiamo condividere – dicono i due assessori - a fronte di una situazione economica positiva per l’azienda, leader mondiale nelle tecnologie di saldatura e di un livello di produttività eccellente per il sito ligure. Lo scenario che vede 50 lavoratori messi in mobilità ci preoccupa molto per questo abbiamo subito convocato un incontro per discutere con l’azienda gli scenari futuri e non lasciare soli i lavoratori in questa difficile vertenza”.

Trenitalia rileva l’assoluta infondatezza di alcune dichiarazioni rilasciate ieri dall’Assessore ai trasporti della Regione Liguria, Enrico Vesco, in merito alla gara per la fornitura di treni regionali. Le affermazioni e i giudizi dell’assessore, oltre ad essere infondati, potrebbero turbare l’andamento ancora in corso della procedura di gara. A tale riguardo Trenitalia invita chiunque a non rilasciare analoghe dichiarazioni, riservandosi, in caso contrario la facoltà di tutelare la correttezza del proprio operato e la propria immagine nelle più opportune sedi.

della società “Progetto Santa Margherita srl” che gestisce alcune servizi comunali, membro del nucleo di controllo strategico e valutazione della Provincia di Genova, ha svolto mansioni di controllo sul personale come dirigente in società private italiane e ha operato come consulente aziendale. “La scelta condivisa del neocommissario – ha spiegato l’assessore Rambaudi - è stata quella di un profilo tecnicomanageriale, con comprovata esperienza aziendale, considerata la complessità gestionale e la necessità di assolvere le competenze del cda dimissionario e del direttore generale che ha

concluso il suo contratto. Questa scelta, che non vuole svalorizzare il lavoro compiuto dal consiglio a cui va il nostro ringraziamento, è stata determinata dalla necessità di accelerare tempi e procedure, rispetto all’ordinarietà del lavoro, per non aggravare ulteriormente la situazione di deficit economicofinanziario dell’azienda”. “Al nuovo commissario – ha aggiunto l’assessore - spetterà il compito di risanare il Brignole, proseguendo nel piano di alienazione del patrimonio e esternalizzando i servizi con singole gare che garantiscono il mantenimento della mission statutaria dell’ASP

Genova si aggiunge al mosaico degli accordi

Collaborazione tra Entrate e Commercialisti per la mediazione tributaria Aggiunto, in Liguria, un nuovo importante tassello al già vasto mosaico degli accordi di collaborazione sulla mediazione tributaria, il nuovo istituto finalizzato a dirimere le controversie di valore non superiore a 20mila euro relative agli atti emessi dall’Agenzia delle Entrate. Con l’obiettivo di migliorare i rapporti tra contribuenti e Agenzia delle Entrate e sviluppare la tax compliance, ossia l’adesione spontanea agli obblighi fiscali, la Direzione provinciale delle Entrate di Genova e l’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Genova hanno siglato un protocollo d’intesa atto ad assicurare un celere e proficuo svolgimento del procedimento di mediazione tributaria. Informare sulla mediazione - L’accordo prevede, da parte dell’Ordine dei Commercialisti, l’informazione ai propri iscritti, oltre che sul carattere preventivo e obbligatorio della mediazione tributaria, sulle opportunità

offerte dalla stessa, in particolar modo la partecipazione al contraddittorio con l’Ufficio, per garantire una definizione del procedimento in linea con una corretta imposizione fiscale. Analizzare la mediazione - Per contro, sarà compito dell’Agenzia delle Entrate esaminare a fondo tutte le istanze, accogliendole quando ne sussistano i presupposti, segnalando l’eventuale improponibilità delle stesse e informando l’Ordine dei Commercialisti sulle modalità di perfezionamento delle varie richieste. L’Ufficio si impegna, inoltre, a ritenere validi i pagamenti anche quando gli stessi presentino lievi irregolarità. L’Agenzia delle Entrate e l’Ordine dei Commercialisti si impegnano anche a realizzare un “osservatorio” sull’andamento della mediazione tributaria e a organizzare incontri periodici per risolvere eventuali criticità emerse nella gestione dell’istituto.


Sabato 22 Settembre 2012

Cronaca4

18

LIGURIA Adesione ai cinque ambiti tematici proposti dal MIUR

Sviluppo Economico. Guccinelli: «Presentati al ministero progetti tecnologici di sviluppo territoriale» Trasporti marittimi, diagnostica per la prevenzione di malattie degenerative, automazione e robotica per la sicurezza sul lavoro, reti intelligenti per la distribuzione di energia. Sono questi alcuni dei progetti industriali, individuati dalla Regione Liguria nell’ambito di poli tecnologici nazionali, che verranno sottoposti al vaglio del Ministero dell’Istruzione e della ricerca scientifica per poter ricevere finanziamenti in grado di sostenere l’economica del terri-

torio. Si saprà nei prossimi mesi se i progetti saranno approvati e in tal caso potrebbero arrivare in Liguria circa 10 milioni di euro di finanziamenti, a favore delle aziende liguri e dei centri di ricerca che operano nei settori di riferimento. “La Regione – spiega l’assessore allo sviluppo economico, Renzo Guccinelli – ha deciso di aderire ai cinque ambiti tematici proposti dal MIUR: scienze della vita,tecnologie per le smart communities, mezzi e si-

stemi per la mobilità di superficie terrestre e marina, energia e fabbrica intelligente, presentando per ogni ambito 4 progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale”. “In questo modo – conclude l’assessore allo sviluppo economico – continua l’azione della Regione finalizzata al sostegno dei processi di innovazione delle imprese, attraverso una sempre più mirata specializzazione su ambiti tecnologici che rivestono una funzione strategica”.

Interventi di varia tipologia

Infrastrutture, Paita: «1,5 milioni di euro per la sicurezza stradale»

Parteciperà ai lavori l’assessore Rossetti

Sabato convegno sul genoma a Genova Sabato 22 settembre l’assessore alla formazione e al bilancio della Regione Liguria, Pippo Rossetti sarà presente a partire dalle ore 9.30 al convegno “Conosciamo il nostro genoma” presso il Teatro della Gioventù in Via Cesarea 16.

Al convegno, patrocinato dalla Regione Liguria e dedicato alle conoscenze sulle malattie umane e la loro origine, parteciperanno, tra gli altri, Franca Dagna Bricarelli, Elisabetta Lenzini e Luisella Battaglia

Un milione e cinquecentomila euro destinati ad interventi per migliorare la sicurezza stradale in tredici Comuni liguri. Sono stati assegnati dalla commissione regionale sulla sicurezza stradale sulla base di fondi del Ministero dei Trasporti. Lo ha comunicato quest’oggi in Giunta l’assessore regionale alle infrastrutture, Raffaella Paita. La commissione regionale ha valutato i lavori proposti e ha definito una graduatoria in base alla quale i Comuni che potranno beneficiare dei finanziamenti sono: Savona, Lavagna, San Lorenzo al Mare, Albisola Superiore, Alassio, Casarza Ligure,

Beverino, Stella, Pompeiana, Mezzanego, Lerici, Laigueglia, Sassello. “Si tratta di interventi di varia tipologia – ha spiegato l’assessore Paita – che vanno dai marciapiedi, all’illuminazione, dalla pavimentazione in ambito cittadino, alle rotatorie, in zone dove si sono verificati incidenti, documentati dai Comuni nelle loro richieste”. Questi ultimi finanziamenti si vanno ad aggiungere agli ulteriori 2,3 milioni di euro già assegnati ad aprile alle Province per 16 progetti di sicurezza stradale.


Sabato 22 Settembre 2012

Cronaca4

Sport SPORT

19

Verso Spezia-Sassuolo: problemi in difesa per Serena Riscattare il ko di Ascoli per tornare a spiccare il volo. Lo Spezia domani alle 15 sarà in campo al Picco per riprendere il cammino interrotto una settimana fa nelle Marche, ma la sfida con il Sassuolo si preannuncia davvero proibitiva. Gli emiliani allenati da Di Francesco infatti sono a punteggio pieno dopo quattro partite di campionato e proveranno in tutti i modi a prolungare la serie utile e mantenere il primato in classifica. Serena dovrà fare i conti ancora una volta con l’emergenza in difesa, dove oltre a Madonna potrebbe fare a meno per infortunio anche di Schiavi. Reparto arretrato quindi quasi obbligato per il tecnico veneziano che dovrebbe schierare Piccini e Garofalo sulle corsie laterali e il rientrante Goian al centro a far coppia con Benedetti. A centrocampo Porcari e Bovo sono sicuri di un posto da titolare, mentre Lollo potrebbe essere preferito a Sammarco, non ancora al top in questa fase iniziale di stagione. In attacco Di Gennaro agirà alle spalle di Sansovini e uno tra Antenucci e Okaka, con l’ex torinista che potrebbe avere la sua chance dal primo minuto. Intanto ieri lo Spezia ha trovato un accordo verbale con l’amministrazione comunale per l’ampliamento dello stadio Picco. Il progetto prevederebbe il rifacimento della tribuna e della curva ospiti oltre ad altri aggiustamenti all’impianto di Viale Fieschi per renderlo adatto in prospettiva anche ad una serie superiore con una capienza di circa 16mila posti. Nei prossimi mesi saranno in programma successivi incontri per passare dalle parole ai fatti, con il patron Volpi pronto ad anticipare la cifra per i lavori: complessivamente circa 10milioni di euro.

Cronaca4 | Testata giornalistica iscritta al Tribunale della Spezia Registro Stampa n.2 del 24.03.06 Edizione LA SPEZIA Redazione | Piazza del Bastione Via Da Passano, 42 | La Spezia Tel. 0187.022377 Email: redazione@cronaca4.it TV-Cronaca4 | Tel. 0187.022497

Editore Marco Capellazzi editore@cronaca4.it Direttore Responsabile Rino Capellazzi Stampa in proprio

Concessionaria Pubblicità Cronaca4 Communication Piazza del Bastione Via Da Passano, 42 | La Spezia Direttore Mariella Brizzi Tel. 0187.022497 Cell. 347.1000826 mariella.brizzi@cronaca4.it


Sabato 22 Settembre 2012

Cronaca4

20

Campionato Nazionale AICS pattinaggio a rotelle

Pattinaggio Artistico Isabel Luminiello conquista l’oro a Misano A Misano Adriatico si è svolto il Campionato Nazionale AICS e Isabel Luminiello ha conquistato la medaglia d’oro nella categoria Esordienti regionali. Dopo la vittoria negli obbligatori e nel libero, al Campionato regionale Fihp nella stessa categoria, la giovane atleta chiude la stagione agonistica 2012 alla grande, non solo per la conquista del titolo ma soprattutto per aver effettuato un programma di gara pattinato con scioltezza ed eleganza sia nella tecnica che nell’interpretazione, ottenendo un ottimo punteggio. Sempre a Misano, buona prova nella categoria Allievi regionali anche per la compagna di squadra, Della Peruta Megan, un anno difficile per lei che, si è trovata ad affrontare atlete più grandi e con più esperienza ma non si è fatta intimorire e dopo

aver dato il meglio di se ai campionati Regionali si è classificata sesta su trenta partecipanti provenienti da tutta Italia grazie ad un programma ben eseguito. Ottima annata anche per Romiti Giada nella categoria Allievi regionali, dopo il titolo regionale sia negli esercizi obbligatori che nei liberi, al Trofeo Nazionale Fihp svoltosi a Pordenone, pattina alla grande ed ottiene la quarta posizione su 82 partecipanti. L’allenatrice commenta: una gara interminabile, ma Giada è stata lucida ed è riuscita a mantenere una buona concentrazione sia in semifinale che in finale pattinando con scioltezza e disinvoltura ottenendo un ottimo risultato. Nella foto Isabel con l’allenatrice Federica Ciuffardi.

Basket Follo Villaggio San Salvatore

Il Basket Follo in campo per il terzo match di Coppa Liguria Dopo una sconfitta e una vittoria, il Basket Follo torna in campo per disputare il terzo match di Coppa Liguria contro il Villaggio San Salvatore: la palla a due, sabato 22 settembre, alle 18 sul parquet del PalaMariotti, sotto la direzione di Francesco Pompei di Santo Stefano Magra e Nunzio Gallo della Spezia. Se fra i senior rientrano Roberto Bambini e Davide Canini, assenti nella

gara di domenica contro il Rapallo, sono in forse, anche se la loro presenza è quasi certa, Manuel Ferrari, che dopo uno scontro di gioco nell’ultimo turno ha riportato una distorsione alla caviglia, e Graziano Cavazzon, colpito da un forte torcicollo, entrambi tenuti a riposo precauzionale. Positive, intanto, le indicazioni ottenute dall’amichevole di ieri sera contro il Sestri Levante - formazione militante in Divisione Nazionale C persa di 10 punti con il finale di 61 a 71: “Pur senza questi due giocatori importanti, abbiamo visto una crescita, ed è stato un ottimo allenamento” commentano coach Danilo Gioan e il vice Cesare Gritti; “Certo, con la squadra non al completo, non possiamo verificare gli equilibri definitivi nella nostra formazione, comunque questo incontro è servito, soprattutto per i giovani”.

Palio del Marciatore

A Polverara: 8^ marcia “Corri nei boschi di Polverara” Domenica 23 settembre la proloco di Riccò del Golfo, il Comune e Comitato Coordinamento Marce La Spezia e Lunigiana organizzano l’8ª marcia non competitiva “Corri nei boschi di Polverara” valida per il Palio del Marciatore. Un importante evento che si aggiunge al lungo programma estivo del Comune di Riccò del Golfo, che questa volta vedrà protagonista il borgo di Polverara. Al mattino dalle ore 8.00 alle ore 9.00 presso l’area feste ci si potrà iscrivere alla marcia con un contributo di €. 3,00, dopo di che avrà inizio la marcia: una

camminata adatta alle famiglie, su piacevoli sentieri che attraversano castagneti, boschi misti e strade panoramiche con vedute mozzafiato. Ciascun partecipante potrà scegliere tra due percorsi rispettivamente di 6 e 12 Km. Lungo il percorso e all’arrivo verranno allestiti punti di ristoro. Targhe o souvenir locali verranno assegnati ai primi 10 gruppi più numerosi. I tre gruppi più numerosi riceveranno pacchi con prodotti tipici del territorio. A tutti gli iscritti verrà assegnato un premio di partecipazione alla consegna del cartellino, dopo l’arrivo.


Sabato 22 Settembre 2012

Cronaca4

21


Cronaca4 di Sabato 22 Settembre 2012