Page 1

Mercoledì 19 Settembre 2012

Chiusura ore 16.30 Martedì 18.09.2012

Anno VI - N° 148

Sommario

SOTTO TRACCIA di Renzo Raffaelli

Poco Galante in giunta

Il Comune si attrezza per stanare gli evasori

Tanto tuonò che non piovve. Il sindaco di Brugnato Claudio Galante ha ritirato le dimissioni presentate cinque giorni prima per ragioni “personali”. La sua iniziativa, in questi cinque giorni, ha suscitato una marea di reazioni e di gossip. Galante ha ricevuto tantissimi attestati di solidarietà ma anche qualche bacchettata. Non solo dall’opposizione ma anche da un componente della giunta, Ottavio Moscatelli. Il quale si è dissociato dai colleghi che chiedevano il “ritorno” del sindaco. Moscatelli ha descritto il primo cittadino come una persona arrogante, incapace di tenere rapporti democratici persino all’interno della sua giunta. E ha raccontato: “La sera delle dimissioni ci ha detto che siamo i peggiori colleghi con i quali si è trovato ad amministrare in 35 anni di carriera”. Moscatelli sarà anche una voce solitaria nell’amministrazione di Brugnato ma la sua testimonianza meriterebbe qualche approfondimento in consiglio comunale. Nel rispetto della trasparenza e dell’unità di intenti della giunta sugli obiettivi da perseguire. Anche perché il Comune deve affrontare questioni importanti come la gestione del dopo-alluvione e la realizzazione del progetto Outlet sul quale pende un’inchiesta della magistratura. Le dimissioni date e ritirate dal sindaco possono essere l’occasione per fare un po’ di chiarezza.


Mercoledì 19 Settembre 2012

Cronaca4

2

Nuove metodologie varate dal Comune per combattere l’evasione fiscale

Vita dura per gli evasori fiscali

seguito alle integrazioni degli accertamenti sintetici, 14 inviate dal corpo di polizia municipale ed una segnalazione di un libero professionista che dichiarava redditi bassi rispetto ai progetti realizzati”.

Gli evasori fiscali d’ora in poi avranno vita dura. Il Comune infatti si è dotato di una riorganizzazione dell’ufficio tributi, dotato di tre elementi diretti da Barbara Rodighiero e coadiuvata da Lorenza Tisot, di sistemi informatici eccellenti, di sinergie con altri settori per reprimere l’evasione fiscale. Macchine troppo costose rispetto al reddito dichiarato, affitti in nero, attività commerciali sotto le mentite spoglie di circoli ricreativi, false dichiarazioni Isee saranno gli indicatori che qualcosa non quadra. Il Comune agirà in stretta collaborazione con l’Agenzia delle Entrate, il corpo di polizia municipale, l’ente La Spezia Risorse riattivato per la riscossione delle tasse. E il Comune si avvarrà del programma informatico Elisa varato dal Ministero del bilancio, per stanare i “furbetti” grazie al controllo incrociato dei dati. Ma c’è anche un dato positivo per la nostra città: una statistica pubblicata dal quotidiano Il Sole

24 Ore pone La Spezia al quattordicesimo posto tra i Comuni virtuosi, nel senso della bassa evasione. “ Con la riorganizzazione dei nostri uffici ed i nuovi sistemi di controllo – afferma l’assessore al bilancio del Comune Francesca Angelicchio – vogliamo spronare i cittadini ad assumersi un maggiore senso di responsabilità nei confronti della comunità Infatti chi paga regolarmente le tasse contribuisce al miglioramento dei servizi, settore in cui vengono destinati i proventi della tassazione. Più che un sistema repressivo, è educativo. L’evasione è alta in Italia: il nostro Stato conta nelle maglie del bilancio in negativo un miliardo e mezzo di tasse evase. Ora col nuovo sistema di federalismo fiscale il Comune sarà l’ente che più da vicino potrà combattere l’evasione.” Le segnalazioni giunte al Comune presso l’ufficio tributi in collaborazione con gli altri settori (edilizia, commercio, anagrafe) verranno dirottate all’Agenzia

delle Entrate. Chi ha evaso dovrà mettersi in regola, ed i proventi andranno ad arricchire di un buon 50 per cento il bilancio comunale da destinare ai servizi. “Con questo nuovo anno – afferma Barbara Rodighiero, responsabile ufficio tributi del Comune – sono giunte ai nostri uffici 59 segnalazioni di auto di grossa cilindrata sospette, 46 dichiarazioni Isee false, 37 in

L’amministrazione dunque si è dotata di tutto il possibile per stanare gli evasori. “Ci sarà di grande aiuto il sistema operativo Elisa varato dal Ministero – afferma Pier Luigi Fusoni, dirigente del Comune – un vero mostro che scova gli evasori. Ci avvarremo della collaborazione con Spezia Risorse che riscuote le tasse (Imu, Tia e altro) e con il corpo di polizia municipale. Il tutto verrà inoltrato all’Agenzia delle Entrate che provvederà a sanzionare gli evasori. Un sistema capillare a cui sarà difficile sfuggire”. Dunque la nostra amministrazione si è ben attrezzata a continuare al meglio la lotta all’evasione per ragioni di equità, trasparenza e rigore. Simona Pardini


Mercoledì 19 Settembre 2012

Cronaca4

3

Positivi passi in avanti

Il Sindaco Federici ha incontrato a Roma il Ministro della Difesa Ammiraglio Giampaolo Di Paola della Spezia Emilio Erario. Sono stati affrontati i seguenti punti:

Si è svolto martedì mattina presso il Ministero della Difesa a Roma l’incontro tra il sindaco della Spezia Massimo Federici e il Ministro della Difesa Ammiraglio Giampaolo Di Paola.

All’incontro erano presenti il Capo di Stato Maggiore della Marina Militare Ammiraglio Luigi Binelli Mantelli, il Presidente di Promostudi Ing. Dino Nascetti e il dirigente del Comune

- Predisposizione degli strumenti amministrativi che consentiranno l’utilizzo di strutture o aree della Marina Militare da parte di soggetti terzi pubblici o privati. Di qui passa anche la richiesta di Intermarine per una propria ricollocazione di alcune sue attività e di Fincantieri, ma, in generale, le varie possibilità di apertura e di concessione in uso di beni a realtà esterne, ivi compresa la sede del Polo Universitario. Il Ministro Di Paola e l’Ammiraglio Binelli Mantelli hanno assicurato tempi brevi per rendere operative le modalità di accordo. Al provvedimento è stata assegnata la priorità del caso e pertanto è imminente lo sblocco. - Polo Universitario. Il Ministro Di Paola ha dimostrato interesse e ha manifestato la pro-

pria disponibilità per sostenere il progetto di rilancio del Polo Universitario, anche facendone oggetto di collaborazione interministeriale con gli altri dicasteri interessati, a partire dal Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Francesco Profumo - Museo Tecnico Navale. Si sono poste buone premesse per la collaborazione anche a livello governativo per il rilancio del Museo, in coerenza con il progetto di cogestione già avviato con la Marina Militare. - Riorganizzazione delle attività e delle strutture della Marina Militare. L’incontro è stato utile anche per fare il punto sul tema della riorganizzazione delle attività e delle strutture della Marina Militare, a partire dal CSSN (ex Mariperman) per il quale si lavora all’obbiettivo di una sua ricollocazione entro il perimetro dell’Arsenale.

Valutato come un dispendio economico

Prc contro casello autostradale di Beverino Prendiamo atto che il Pd sta sempre più cristallizzando la sua posizione a favore dell’ennesimo sbaglio nella gestione del territorio, il casello autostradale di Beverino, un’opera inutile proprio dal punto di vista economico. Si tratta di un spreco di risorse che potrebbero essere destinate alla manutenzione della viabilità ordinaria, ed alla prevenzione dei disastri, invece si continua pervicacemente a

proporlo. Rendiamo merito all’ex assessore Casabianca del suo capillare lavoro durante il periodo alluvionale, tuttavia sul casello è l’ennesima voce del suo partito, il Pd, a favore di un opera che non porterà alcun giovamento, tant’è che la sua presenza non avrebbe cambiato nulla per il raggiungimento delle aree alluvionate, visto la posizione in cui dovrebbe sorgere.

Anche per il ritorno della bassa val di Vara il casello di Beverino non avrà nessun senso, tant’è che Follo e Bolano, i due centri più popolosi e con maggiori attività, saranno pressochè equidistanti dal presunto casello beverinese e da quello esistente a S.Stefano. Nessun vantaggio viabilistico e nessuno economico, anzi, una distrazione di fondi che potrebbero essere ben utilizzati in virtù delle criticità

del territorio. Senza tener conto della scelta politica miope di andare ad aumentare il traffico laddove oggi non c’è. Il Pd s’interroghi: se un opera è così ampiamente condivisa anche dal centrodestra locale forse è il caso di capire quali interessi andrà a sostenere. Non basta ciò che accade a Roma con il sostegno bipartisan al peggior governo degli ultimi 20 anni in fatto di malvessazioni?


Mercoledì 19 Settembre 2012

Cronaca4

4

Mozione presentata da gruppo PD consiglio comunale della Spezia

Outlet Brugnato. PD: «Contrari alla realizzazione di una tale struttura commerciale» Considerato che L’apertura delle Terrazze segna per il territorio spezzino la fine di un lungo ciclo di trasformazioni e ristrutturazioni nel settore del commercio. Tutta la rete commerciale su vasta scala ha cambiato fisonomia e modo d’essere nell’arco di un periodo non breve: più o meno un trentennio, forse più. Difficile fare nette previsioni oggi sotto i colpi di una crisi economica e sociale che abbatte i consumi di larghi strati di popolazione. Si sta prefigurando un nuovo equilibrio che ha fatto interagire esigenze ed aspettative diverse: consumatori, centri commerciali e singoli esercenti, con un enorme sforzo attuato dai commercianti a sostenere migliorie ed innovazioni tali da mantenerli competitivi nei nuovi scenari. Il piccolo e medio commercio ha saputo negli anni raccogliere e fronteggiare la sfida della trasformazione puntando soprattutto sulla qualità dei prodotti offerti, sui servizi alla clientela e sull’assistenza anche successiva alla vendita. La loro marcia in più, rispetto alla grande distribuzione, è la loro collocazione nei quartieri e nel centro città, l’ampiezza dello stesso, il loro naturale intreccio con lo spazio urbano con le sue tante funzioni direzionali, professionali, residenziali, sociali e di servizio che connotano un centro cittadino. Proprio per questo lungo percorso, fatto di capacità di evolvere, non possiamo accettare il rischio che un centro urbano si immiserisca o si dequalifichi. Così come non possiamo accettare una concorrenza sleale tra le diverse modalità dell’offerta, una concorrenza che altera l’equilibrio dinamico raggiunto. Una volta gli outlet si limitavano a vendere a prezzi concorrenziali l’invenduto residuale delle stagioni di moda passate. Non è più così.

Ora le grandi marche e le griffe emergenti aprono direttamente loro punti vendita negli outlet di nuova generazione vendendo la manifattura di qualità, più nuova ed aggiornata a prezzi scontati. E’ paradossale: fanno una concorrenza sleale ai loro stessi clienti distributori nei centri urbani, scavalcando la tradizionale rete distributiva dei medesimi prodotti. Anche per questo la realizzazione dell’outlet di Brugnato è un errore. Tale polo commerciale non è inoltre previsto da alcun piano territoriale o programma di settore e che l’iter seguito per l’approvazione del progetto è apparso agli esercenti spezzini quantomeno discutibile, provocando un ricorso al TAR da parte di numerosi commercianti della Spezia e del Tigullio, a conferma del fatto che l’outlet di Brugnato è vissuto come una minaccia per tutta la rete commerciale di un vasto comprensorio sovraprovinciale.

Dopo le alluvioni dello scorso autunno fu imposta dalla Regione una sospensiva. Nel frattempo l’Autorità di Bacino MagraVara a cui, dopo le approvazioni intervenute, è stato sottoposto il progetto già approvato per verificarlo sotto il profilo della sicurezza da inondazioni, ha correttamente lasciato agli enti che hanno concorso all’approvazione del progetto la scelta se rinunciare o insistere sulla realizzazione di quel polo commerciale, in quest’ultimo caso prescrivendo modifiche consistenti al progetto stesso. Questa eventualità comporterebbe – pur prescindendo dagli esiti del ricorso al TAR – una nuova e più consapevole riapprovazione del progetto da parte degli enti che già lo approvarono in prima battuta. Impegna il Sindaco e la Giunta Ad attivarsi presso Provincia e Regione, cioè gli Enti preposti ad una nuova eventuale approvazione, per riferire le suddette ragioni di contrarietà alla realizzazione di un tale polo commerciale e a richiede-

re loro ufficialmente che nessun nuovo passaggio avvenga senza un ampio confronto con le istituzioni locali e con le categorie interessate, non solo a Brugnato, ma qui alla Spezia e nei maggiori centri del territorio provinciale. A evitare, anche in sede di riapprovazione del PUC, che sorgano nel territorio comunale nuovi poli ad alta concentrazione di esercizi commerciali che altererebbero nuovamente il faticoso equilibrio che si è raggiunto dopo le trasformazioni dell’offerta commerciale cittadina di questi anni. A proseguire, insieme agli operatori del settore e alle associazioni di categoria, nella realizzazione di iniziative e interventi volti a rafforzare il commercio al dettaglio, nel centro storico quanto negli altri quartieri della città, a partire da quanto previsto nel Piano di Marketing, nel Piano del Commercio, non rinunciando a studiare anche formule nuove per il rilancio del settore.


Mercoledì 19 Settembre 2012

Cronaca4

5

I consiglieri comunali del Pdl sconcertati dall’atteggiamento della maggioranza

Acam. Il Centro Sinistra non consente la trattazione in Consiglio comunale della mozione presentata dal Pdl

“Rifondazione Comunista, Comunisti Italiani, Pd, e centro sinistra tutto non consentono, votando contro l’urgenza, la trattazione in consiglio comunale della mozione presentata dal Pdl che raccogliendo l’appello dei lavoratori di Acam, avrebbe impegnato il Sindaco, nella sua veste di presidente dell’assemblea dei soci di Acam, a procedere urgentemente alla convocazione di una riunione plenaria con le Rsu, alla presenza dei Sindaci e alla quale possano partecipare tutti i lavoratori”.

parte di Sindaco e centro sinistra al gran completo che anche davanti alle forti preoccupazioni

dei dipendenti acam, ci sembra gravissimo”. “Assurdo – continuano gli espo-

“Rimaniamo sconcertati dal fatto che qui nella nostra città il sindaco e la sua maggioranza rifiutino il confronto diretto con i lavoratori dell’ACAM quando solo 48 ore prima un sindaco che viene da fuori, Renzi, durante il suo incontro a Sarzana abbia dimostrato nei loro confronti attenzione e sensibilità facendogli leggere pubblicamente il loro documento e concedendo loro una ribalta che va anche oltre i confini della nostra provincia”, concludono Frijia, Mannucci, De Luca, Galli e Peserico.

Lo rendono noto i consiglieri comunali del Pdl Frijia, Mannucci, De Luca, Galli e Peserico che dichiarano: “ rimaniamo allibiti di fronte a questo atteggiamento. L’urgenza era chiara e l’atteggiamento “menefreghista” da

In risposta alle critiche del Pd

MoVimento 5 Stelle e la Delibera nuovo Segretario Generale “Sulle dichiarazioni del PD riguardo la cosiddetta CLAMOROSA astensione al voto sul Segretario Generale unico per Lerici e La Spezia da parte del MoVimento 5 Stelle, il M5S precisa che detta astensione è dovuta NON ad una sterile critica, nè ad un rifiuto all’idea di risparmio, bensì per le disattese richieste di chiarimenti sull’EFFETTIVO importo di detti risparmi e sui costi effettivi dell’operazione. La politica del MoiVimento è

nenti del Pdl - che il centro sinistra voti a favore dell’urgenza la mozione che ha ad oggetto il ricordo del 9 settembre 1943 e non quella sulla situazione di Acam e sulla difficile condizione dei lavoratori che vivono un momento di particolare angoscia”.

improntata al risparmio del denaro pubblico, ma soprattutto alla piena TRASPARENZA, che in questo caso non ci è stata garantita. Il Gruppo Consiliare del M5S si è astenuto riservandosi di controllare fra qualche mese, quando il meccanismo sarà rodato, la presenza e l’entità di detto risparmio, e se ciò abbia comportato dei disservizi.”

Progetto promosso dal Distretto Socio Sanitario 18

Parte il progetto “Venezia”

Venerdì 19 alle 11.00 presso un appartamento di Via Venezia, 23 si terrà l’avvio del progetto “Venezia”. Tale progetto vedrà l’inserimento di due giovani disabili in un appartamento, per proseguire, anche in ambito residenziale, il progetto riabilitativo iniziato nel Centro Terapeutico Diurno di Gaggiola. L’obiettivo è quello di garantire ai due giovani una sufficiente autonomia personale e sociale promuovendo l’idea di un processo di vita, il più possibile indipendente, che valorizzi le

abilità acquisite da ognuno e rispetti la permanenza nella zona di origine. La convivenza sarà sostenuta da operatori esterni in grado di mettere in evidenza le differenze individuali per formulare un percorso congiunto che rispetti le esigenze di ciascuno. Questa iniziativa è stata resa possibile da un positivo intervento di rete che ha visto il coinvolgimento diretto di Enti Istituzionali, familiari, amministratore di sostegno operatori familiari, Caritas.


Mercoledì 19 Settembre 2012

Cronaca4

6

Sabato assegnazione del Premio a Villa Marigola

Il Lerici Pea premia la poesia russa La scelta dell’assegnazione del Premio “Opera poetica” è ricaduta su Eugenio Evtushenko dopo averlo conosciuto a Mosca “ Fu due anni fa durante l’edizione del Premio Lerici Pea in Russia – afferma Pia Spagiari – migliaia di persone assistettero alla sua declamazione al teatro moscovita e ne restammo positivamente colpiti. Era amico di grandi pittori come Picasso e Dalì e certamente la sua venuta qui darà lustro al Golfo dei Poeti”

La poesia, “aristocratica” di per sé, diventa popolare grazie al rinomato premio Lerici Pea giunto alla sessantesima edizione. La deliziosa cornice di Villa Marigola, gentilmente concessa da Carispezia Crèdit Agricole, ospiterà la manifestazione sabato prossimo, 22 settembre. Forte dell’assegnazione della sezione “Poesia edita” in Piazza Mentana nel cuore di La Spezia quest’estate grazie ad una giuria composta di 150 elementi, sabato il Premio andrà a tre eccellenti figure nel panorama poetico internazionale. La chicca di questa edizione sarà l’assegnazione del Premio “Opra poetica” al poeta russo ottantenne Eugenio Evtuscenko. Poliedrico letterato, docente all’Università di Tusca, emigrato in America, Evtuscenko allieterà il pubblico con una recitazione tratta dal suo ultimo libro che prima verrà proposto al pubblico del Piccolo Teatro di Milano. Sarà accompagnato nella sua declamazione da Oreste Valente, promotore del

Premio Portovenere Donna. Lo straordinario poeta riceverà a Villa Marigola la medaglia d’oro di rappresentanza della Presidenza della Repubblica e verrà ricevuto alle 12 in forma ufficiale dal sindaco della Spezia. Il Premio “Liguri nel mondo” andrà al poeta Marino Magliano, originario della Provincia di Imperia e trasferitosi in Olanda. Il Premio “Al poeta Bertolani” andrà infine allo scrittore castelnuovese Amilcare Grassi, valido insegnante e scrittore, che verrà premiato per il suo ultimo libro con la prefazione di Maurizio Maggiani. L’affermazione di questo premio, fiore all’occhiello del Golfo dei Poeti nel panorama letterario, è stata resa possibile dallo sforzo compiuto dal direttivo dell’associazione composta dal Presidente pro tempore Pier Gino Scardigli, membri Mayda Bucchioni, Pia Spaggiari, Adriana Beverini, e la recentemente scomparsa Gra-

zia Del Santo. “Il Premio si contraddistingue come un prodotto di alta qualità – afferma il Presidente Scardigli – reso possibile grazie al contributo di Fondazione Carispezia, Carispezia, Comune di Lerici, Comune della Spezia, Autorità Portuale, Contship, Conad Leclerq, ed il patrocinio di Provincia e Regione Liguria, che tutti sentitamente ringraziamo”.

Tanti poeti infatti durante il Premio rimangono estasiati dal Golfo, considerata come la loro patria d’arte. “ E noi siamo ben contenti di portarli qui col nostro Premio – afferma Mayda Bucchioni – frutto dell’azione corale dei componenti”. Dunque appuntamento di prestigio sabato a Villa Marigola per tutti gli estimatori della cultura in generale e della poesia in particolare. Simona Pardini


Mercoledì 19 Settembre 2012

Cronaca4

7

Il premio è stato assegnato il 16 Settembre

A Mauro Bornia Il premio “Guida la Natura Lasciandoti Guidare” Il premio “guida la natura lasciandoti guidare” quest’anno

viene assegnato, dal Comitato dei Circoli Velici Versiliesi, il

16 Settembre 2012 al pontile Belvedere Vittoria, Lido di Camaiore, a Mauro Bornia, che ha fatto della pratica della vela uno strumento di integrazione, di uguaglianza tra gli uomini e più precisamente tra le persone. In questo senso il premio conferito a Mauro Bornia incarna perfettamente la teoria del veliero di E. Morin poiché ne esalta i valori e gli ideali. La creazione della scuola di vela per disabili, prima in Italia, con il tipo di imbarcazione “Dream” (sogno), è riuscita a catalizzare l’interesse di molti disabili della provincia di La Spezia ed oltre ad il progetto pilota, con imbarcazioni non singole, ha rimarcato in maniera netta la possibilità

di far fruire lo sport della vela a soggetti affetti da patologie gravi, quali non vedenti o tetraplegici. Questi i fatti ed i risultati di un impegno concreto e reale, che fanno di Mauro Bornia un modello di vita straordinario per i nostri giovani i quali oggi faticano a trovare un Progetto di Vita, un Ideale, una Utopia, un sogno insomma, (tanto per ricordare il nome della fatidica imbarcazione) per cui vivere e darsi da fare. Per questi motivi, i Circoli Velici Versiliesi sono orgogliosi di consegnare, a Mauro Bornia, il premio Guida la Natura Lasciandoti Guidare.

Venerdì 21 settembre alle 18.00 conferenza di Rossana Piccioli

Continuano le iniziative culturali della cinquantesima “Sagra dell’Uva” Prosegue la Sagra dell’Uva con il suo lato “culturale”, in collaborazione con il Consorzio “Il Cigno”, con “I libri dei “Secreti”: la sapienza erbaria femminile dal Medioevo all’età moderna”, una interessante conferenza di Rossana Piccioli, Conservatrice del Museo Etnografico “G. Podenzana”, che si terrà venerdì 21 settembre alle ore 18.00 nella Sala Consiglio Comunale di Vezzano Ligure. L’argomento è strettamente collegato al progetto che l’Assessorato alla Cultura, la locale Pro Loco e l’Istituto Comprensivo di Vezzano Ligure stanno portando avanti in collaborazione con la Provincia della Spezia e la

Società Leclerc Conad di Santo Stefano Magra ovvero allo studio della tradizione dell’utilizzo delle erbe officinali nella cucina e nella medicina in una prospettiva storica e di accoglienza che contraddistinguono da sempre il territorio vezzanese. Non è un caso, infatti, che la studiosa sia membro del Comitato Scientifico del progetto perché, oltre ad essere esperta della storia e all’etnografia della Lunigiana storica, si è occupata dello studio delle tradizioni italiane dedicandosi completamente al campo dell’antropologia culturale avendo pubblicato tre volumi e oltre un centinaio

di saggi di storia, folclore e cultura popolare. Nella conferenza Rossana Piccioli illustrerà la sapienza tradizionale racchiusa nei “libri dei segreti”, ricettari che di segreto avevano solo il nome e che le donne conservavano, utilizzavano e si tramandavano dall’epoca bassomedievale al Settecento, e che oltre che ad essere scritti sulla cosmesi e sulla cura della persona erano anche piccoli trattati di chimica, astrologia, alchimia, farmacia. Partendo dall’analisi di alcuni manoscritti di “segreti” di epoca seicentesca la ricercatrice rivisiterà la cosmetica del passato, dimostrando le similitudini

e le differenze con il presente, e come le erbe, che un tempo erano in gran parte la materia prima per le ricette e per le prescrizioni, siano state oggi riprese in considerazione dalla scienza cosmetica e dalla farmacologia. Agli usi locali si rifarà anche l’ASD Vezzano 2005 che propone presso il Centro Sociale la “Cena tipica Vezzanese” e così i Rioni con i loro banchi gastronomici. All’insegna dei costumi tradizionali partirà alle ore 20.30 dal Castello di Vezzano Alto la sfilata degli alunni dell’Istituto Comprensivo ISA 11 e delle frazioni di Vezzano Ligure che percorrerà le vie del paese fino a Piazza del Popolo.

La nuova sede della Cisl Ex Area Ip traversa di Via Fontevivo Edificio Sub. 8


Mercoledì 19 Settembre 2012

Cronaca4

8

In programma i concerti di Bobo Rondelli e Fabio Treves

Vola alla Spezia. Versione autunnale

L’Assessore al Commercio del Comune della Spezia Corrado Mori informa che per la prima volta è in programma la versione autunnale della rassegna Vola alla Spezia. Sarà l’occasione per rilanciare il commercio in città. Per l’occasione sono previste iniziative in altri quartieri a supporto della rete commerciale del comune. La manifestazione è realizzata da Comune della Spezia – Ass. Attività Produttive e Commercio, Azienda Manifestazioni Fieristiche e Comitato Eventi con il contributo degli sponsor Basko, Ekom, Esselunga, Italianity e Zara. Questo il programma dettagliato della rassegna: Venerdì 21 settembre ore 18,30, Piazza Mentana BOBO RONDELLI Bobo nasce il 18/03/1963 a Livorno, città che farà da musa ispiratrice a tutta la sua carriera artistica. Fino agli inizi del 1992 Bobo Rondelli si cimenta nelle classiche cover band, per poi formare un gruppo con il quale suonare pezzi propri e dare ampio spazio alla sua creatività. E’ dunque leader degli Ottavo Padiglione (reparto di psichiatria dell’ospedale civile di Livorno) band che riscuote un discreto successo anche al di fuori della Toscana, soprattutto grazie ai testi di Rondelli, introspet-

tivi ed ironici, folkloristici ma assolutamente reali. Specchio di una cultura, quella toscana, che racchiude un modo di essere, cinico e spassionato. Il risultato è il singolo intitolato “Ho Picchiato La Testa”, prodotto da Pirelli, che impazza nelle radio e vende ben 30.000 copie. La vita artistica degli Ottavo Padiglione prosegue con una serie di dischi pubblicati da major fino al 19992000, quando la band si scioglie e Bobo inizia la sua carriera solista. Nel 2001, infatti, viene pubblicato “Figli Del Nulla”, un disco che esprime tutta la personalità cantautorale di Bobo, seguito un anno dopo da “Disperati, Intellettuali, Ubriaconi”, prodotto da Stefano Bollani. Per la critica specializzata si tratta di un autentico successo. Moltissimi giornali, fra i quali Il Corriere della Sera e La Repubblica, ne parlano con toni lodevoli ed è così che Bobo Rondelli vince, nel 2001, il Premio Ciampi per il miglior arrangiamento. Negli anni successivi esce un “best of “ degli Ottavo Padiglione e Bobo si dà alle colonne sonore di film quali “Sud Side Story” di cui è il protagonista e “Andata E Ritorno” di Alessandro Paci. Seguirà un lungo periodo di silenzio che terminerà nel 2009, anno della rinascita di Bobo e anno di pubblicazione, per Live Global, del suo nuovo disco. “Per Amor Del

Cielo”, prodotto da Filippo Gatti, uscito il 22 Maggio che contiene nove brani cantautorali, caratterizzati dall’intimismo di una persona che ha fatto della riflessione uno stile di vita e che per questo si farà apprezzare dal pubblico livornese, italiano e non solo. Risale a Maggio 2009 anche il film “L’uomo che aveva picchiato la testa” che l’apprezzatissimo regista Paolo Virzì dedica a Bobo, che ne è anche attore protagonista. L’incontro tra questi due vecchi amici, Virzì e Rondelli, dipinge un affascinante spaccato della loro città natale Livorno e omaggia Bobo, il geniale e sconsiderato cantautore che di questo mondo vivace e plebeo è la voce più autentica, esilarante e commovente. Dopo una lunga stagione concertistica che porta il cantautore tra i teatri e le piazze dello stivale, finalmente, il 25 Ottobre 2011, vede la luce la nuova fatica discografica di Rondelli. “L’ora dell’ormai”, nuovo capitolo musicale che attraverso dodici brani e una poesia (del poeta meneghino Franco Loi) continua a raccontare quel mondo naif di Bobo che tutti affascina e coinvolge. Sabato 22 settembre ore 18,00, Piazza Sant’Agostino FABIO TREVES & ALEX KID GARIAZZO TREVES BLUES BAND, ovvero la storia del Blues made in Italy.... Capitanata dall’armonicista FABIO TREVES (soprannominato il Puma di Lambrate, portavoce del verbo blues, inventore di “blues alle masse”) sta percorrendo da quasi 40 anni con coerenza e passione la lunga strada della “musica del diavolo”. L’avventura della TREVES BLUES BAND nasce nel 1974 quando un giovane armonicista di Lambrate decide di partire con una “missione impossibile”: divulgare i valori del Blues, la sua storia e i suoi grandi interpreti. L’armonicista in questione è FABIO TREVES, da qui in poi ribattezzato il “Puma di Lambrate”, che con la sua band ha viaggiato in lungo e in largo per l’Italia e per il mondo e ha tenuto alta la bandiera del “BLUES made in Italy”. I suoi concerti sono un viaggio nella storia di questa musica, dai primi canti di lavoro a quello arcaico e campagnolo, dal blues elettrico di Chicago a quello più moderno. Rassegne estive, blues festival, locali, scuole, università, radio,

televisioni, tanti e diversi tra di loro sono i luoghi che hanno ospitato la TBB, la prima band italiana a proporre un genere musicale che sembrava avere radici tanto lontane ma che era capace di coinvolgere tanto pubblico. Ricordiamo tra gli altri i festival di Memphis Tennessee, Leningrado, Francoforte, Trasimeno, Pistoia, Torrita, Blues in Idro, Narcao, Capo d’Orlando, Rovigo, Samedan, Rapperswille… FABIO TREVES ha al suo attivo numerose collaborazioni con vere e proprie leggende del blues con cui ha suonato nel corso della sua carriera, come Sunnyland Slim, Johnny Shines, Homesick James, Billy Branch, Dave Kelly, Paul Jones, Alexis Korner, Bob Margolin, Sam Lay, David Bromberg, Eddie Boyd e Mike Bloomfield. Ha ospitato nei suoi dischi e suonato dal vivo con Roy Rogers, Chuck Leavell, Willy DeVille, John Popper, Linda Gail Lewis, Warren Haynes ed è l’unico artista italiano ad aver suonato sul palco con il grande genio Frank Zappa. Il Puma ha prestato la sua armonica anche a molti artisti italiani, suonando nei loro dischi. Ne citiamo alcuni: Branduardi, Mina, Bertoli, Graziani, Shapiro, Grignani, Finardi, Baccini, Giorgio Conte, Ferradini, Cocciante… In tutti questi anni di intensa e fortunata carriera Fabio e la TBB hanno inaugurato festival e stagioni importanti non solo per il genere da loro proposto, ma in generale per tutta la musica di qualità che nasce da una passione profonda e da una ricerca attenta delle vere radici della musica tradizionale nordamericana. Nel 2011 Treves ha realizzato il suo progetto di un nuovo spettacolo musicale ”Blues in Teatro”: un passo in avanti verso la diffusione popolare della musica origine, una scommessa vinta alla grande e un tour indimenticabile che ha portato nei teatri di tutta Italia quasi 4000 persone, cosa mai successa a una blues band prima della felice intuizione del Puma di Lambrate. E da questo fortunato tour e dalle registrazioni dei concerti è nato il nuovo cd live della TBB, dall’omonimo titolo ”Blues in Teatro”, pubblicato nel mese di giugno 2011. Fabio Treves: armonica, voce Alex “Kid” Gariazzo: chitarre, mandolino, ukulele, lap steel, voce


Mercoledì 19 Settembre 2012

Cronaca4

9

LERICI I pannelli sono stati collocati ai giardini, sulla calata e prima dell’ingresso al castello

Lerici. Nuovi pannelli pubblicitari per i Musei del Castello

Con il contributo essenziale del Circolo Rotary di Sarzana-Lerici è stato possibile realizzare e mettere in opera i nuovi pannelli che pubblicizzano i Musei nel Castello di Lerici (il Paleontologico e quello, inaugurato a Marzo, del Gioco e del Giocattolo) nei giardini di Lerici, sulla calata e prima dell’ingresso al castello. Oltre a questi è stato possibile realizzare quelli stradali con le nuove diciture ed anche quelli, da tempo assenti, che indicano ai turisti i vari modi di salire fino alla bellissima fortezza attraver-

so i tanti vicoli del borgo antico lericino. Il castello, anche grazie alla nuova esposizione, attira sem-

pre più visitatori che oltre ad apprezzare il bellissimo maniero hanno la possibilità di vedere due importanti musei (dinosauri

e giocattoli) che attraggono soprattutto i bambini e di conseguenza i gruppi familiari. Oltre a questo i sempre più frequentati laboratori didattici offrono di continuo nuove opportunità di apprendimento alle decine e decine di scolaresche che prenotano le visite con mesi di anticipo. Il Consorzio ringrazia quindi di cuore il Rotary di Lerici e Sarzana che ha capito l’importanza di sostenere questa rilevante struttura che opera da più di un decennio ad alto livello culturale nel nostro territorio.

Manifestazioni lericine per la ricorrenza degli ottant’ anni dalla conquista del “Nastro Azzurro” da parte del Transatlantico Rex

Il REX per i 160 anni della Marittima

In occasione del recente LERICI LEGGE IL MARE, l’ Assessore alla Cultura del Comune di Lerici, Olga Tartarini e il Presidente della Società Marittima di Mutuo Soccorso, Bernardo Ratti, hanno annunciato ufficialmente che il prossimo anno, 2013, il Comune e la “Marittima” si faranno carico di organizzare le manifestazioni lericine per la ricorrenza degli ottant’ anni dalla conquista del “Nastro Azzurro” da parte del Transatlantico Rex, comandato da Francesco Tarabotto, lericino e socio della Marittima.

luri e nell’ Assessore immediata condivisione. Tra l’altro quest’anno è l’anniversario del viaggio inaugurale, infatti il 22 Settembre 1932 il Rex, costruito da maestranze liguri a Sestri Ponente, fu consegnato all’ ITALIA FLOTTE RIUNITE”. Il viaggio partì da Genova il 27 settembre 1932 con a bordo 1872 passeggeri. Il REX conquistò il NASTRO AZZURRO nell’ Agosto del 1933 ad una velocità media di crociera di 28,92 nodi, strappando il record detenuto dal transatlantico tedesco Bremen.

Da almeno due anni la “Marittima”, pensando a questa scadenza, si sta preparando, trovando nel Sindaco Marco Ca-

Il 10 Agosto 1933 la nave salpò da Genova alla volta di New York comandata dal lericino Francescio Tarabotto. Percorse

il tragitto da Gibilterra al Faro di Ambrose (3.181 miglia) in 4 giorni, 13 ore e 58 minuti. A bordo numerosi i lericini. “Le idee sono molteplici e di livello” annuncia l’Assessore Tartarini “si cercherà, compatibilmente con il particolare momento, di realizzarle tutte e nel migliore dei modi”. Bernardo Ratti: “Francesco Tarabotto, che iniziò a navigare nell’ 800 su brigantini lericini, è l’immagine del vero lericino, ligure per antonomasia: riservato, di alte capacità marinare, poco propenso all’ostentazione, in un’epoca che invece cercava di far risaltare le conquiste ed i primati. L’impresa del Rex fu vera impresa di grande capacità marinara unita all’altissima tecnologia delle nostre maestranze. Fu infatti varato a Sestri Ponente nei cantieri Andaldo, l’odierna Fincantieri. Per l’occasione la Marittima proporrà al Comune di dedicare una via o una piazza a Tarabotto, in onore di tutti i naviganti”. A Lerici le manifestazioni copriranno gran parte del 2013. Le principali idee in cantiere: Una grande mostra di cimeli di Transatlantici con pezzi originali e di

pregio; un convegno con i massimi esperti sui Transatlantici; coinvolgimento delle scuole; tavole rotonde; regata d’altura; spettacoli a tema; i Grandi Chef e l’alta cucina; la V edizione di Lerici Legge il Mare incentrata sul Rex e transatlantici. E’ già operativa una pagina facebook sulla’ anniversario “LERICI E SOC. MARITTIMA PER IL REX - 2013 80 ANNI DAL NASTRO AZZURRO”

Ultimo appuntamento con “Aperitivo d’autore” Mercoledi 19 settembre alle oe 18.45 si terrà l’ultimo degli incontri con l’autore, presso il Bar Il Pontile (Lungomare Vassallo a Lerici). Il poeta e grecista Angelo Tonelli presenterà “Poemi dal Golfo degli Dei “ Ed Agora’, Poesie e temi dedicati alla bellezza del golfo. Siete tutti invitati.


Mercoledì 19 Settembre 2012

Cronaca4

10

LERICI Il Festival dei mitili mediterranei sbarca nel borgo dal 21 al 23 settembre. Scarica il programma completo

Lerici torna ad ospitare Mytiliade

Sapori della tradizione, intreccio di cucine locali e internazionali, spettacoli, incontri per bambini, gite in battello. Anche quest’anno Lerici si è fatta travolgere dalla passione per i mitili, o meglio muscoli, come vuole la tradizione spezzina. Saranno proprio questi pregiati frutti di mare i protagonisti assoluti del prossimo fine settimana, con la nuova edizione di Mytiliade, il Festival dei mitili mediterranei. “Siamo lieti di riproporre Mytiliade – afferma il sindaco Marco Caluri – un’iniziativa a cui teniamo molto, realizzata anche grazie al contributo di Regione Liguria e Pro-

Scarica il programma completo di Mytiliade

vincia della Spezia, tesa a valorizzare un prodotto di punta fra le nostre tipicità. Un prodotto a miglio zero, garanzia di qualità ed eccellenza, di cui seguiamo tutte le fasi di tracciabilità, fino all’arrivo nelle nostre tavole. Anche quest’anno il Festival si dilata in tre giornate, da venerdì 21 a domenica 23 settembre. L’inaugurazione è in programma venerdì 21 settembre alle ore 16.30 in piazza Mottino. Accoglieremo a Lerici, ma anche nei borghi di San Terenzo e Tellaro, numerose iniziative per grandi e piccini, mantenendo alcuni degli appuntamenti più apprezzati delle passate edizioni, e puntando al tempo stesso su divertenti novità”. Fra queste spicca il Triathlon di Mytiliade, una vera e propria staffetta con i muscoli. Le ra-

gazze vincitrici dell’ultimo palio femminile si sfideranno a remi per raggiungere il molo.

Barilla Marcello Zaccaria, all’opera nella preparazione di un gustoso primo piatto.

Da lì, la corsa verso Piazza Garibaldi dove le cinque borgate di Lerici, San Terenzo, Venere Azzurra, Tellaro e Muggiano, si sfideranno nella gara di apertura dei muscoli “ti apro in due”. Altra novità è l’incontro di Mytilide con il Festival della gastronomia, in un intreccio di sapori tradizionali e internazionali, dove protagonisti saranno i muscoli e il cous cous.

Anche le bevande avranno il loro spazio, con il laboratorio di degustazione del vino, a cura di Yvonne Riccobaldi, miglior sommelier di Liguria 2012 e gli speciali aperitivi e “vegetosculture” di Fabio Brondi.

Non mancheranno poi i laboratori del gusto slow food, gli incontri di Gabriella, con la giornalista specializzata in gastronomia Gabriella Molli, i laboratori con lo chef Luca Scatena, che nella giornata di apertura, venerdì 21 settembre, ospiterà lo chef dell’Accademia

Saranno riproposte le visite guidate in battello agli stabilimenti di mitilicoltura e itticoltura (a partecipazione gratuita) e gli incontri per i più piccoli con Il mondo della pesca incontra i bambini. In chiusura di serata, venerdì alla Rotonda Vassallo, sarà proposto uno spettacolo musicale, mentre sabato sera, sempre alla Rotonda, andrà in scena lo spettacolo “Magiche Scarpette Rosse”, tratto dalla fiaba di Hans C. Andersen.


Mercoledì 19 Settembre 2012

Cronaca4

11

sarzana Davide Barcellone, Responsabile Oasi LIPU Arcola: «Giacevano tra la vegetazione sulle sponde del canale di Ressora»

Fusti tossici abbandonati a San Genesio

Erano ormai diversi mesi che alcuni bidoni, sette per l’esattezza, contenenti sostanze tossiche, corrosive e residui di vernici, giacevano abbandonati tra la vegetazione sulle sponde del canale di Ressora, nel comune di Arcola. Un abitante di Arcola residente a San Genesio li aveva notati da tempo e provveduto a segnalare alle autorità la loro pericolosa presenza, una vera e propria minaccia alla salute umana ed ambientale, pronta a provocare un danno irreparabile alla prossima piena. Il canale di Ressora infatti attraversa la zona industriale, quindi l’Oasi LIPU di Arcola e il Parco naturale regionale di Montemarcello-Magra, gettandosi poi nel fiume Magra a poca distanza dai pozzi di acqua potabile dell’Acam. Alessandro, questo il nome del cittadino che si è accorto della presenza dei fusti, molto responsabilmente si era prodigato a segnalare il problema e denunciare la situazione anche con articoli di giornale, ma vedendo che dopo alcune settimane dalla segnalazioni i fusti giacevano ancora al loro posto, si è rivolto alla LIPU, l’associazione che gestisce l’Oasi di San Genesio, situata a poche centinaia di metri dal luogo incriminato. Domenica scorsa, il responsabile dell’Oasi con una volontaria della LIPU, accompagnati sul posto dal cittadino che aveva segnalato la presenza dei fusti

abbandonati, hanno effettuato un sopralluogo, durante il quale si è constatato che alcuni dei bidoni presentavano delle perdite; nessuno di essi era sigillato e la vegetazione attorno ad uno di essi risultava bruciata. Immediatamente la LIPU ha allertato il 118 e dopo pochi minuti sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Sarzana e un tecnico dell’ARPAL incaricato di prelevare dei campioni. Dopo aver accertato la qualità e la pericolosità delle sostanze si potrà provvedere alla loro rimozione nel modo più adeguato. Veramente soddisfatti dell’efficienza e solerzia sia dei Vigili del Fuoco che dell’Arpal, ai quali vanno tutti i ringraziamenti della LIPU, rimane l’amarezza nel constatare che in un mondo che ama definirsi “civilizzato” e moderno, permanga l’abitudine di disfarsi di pericolose sostanze chimiche e di qualsiasi altra tipologia di rifiuto, semplicemen-

te abbandonandola sulle rive dei corsi d’acqua. Questa pratica diviene evidente durante l’inverno, quando gli alberi spogli sulle rive dei fiumi e le spiagge di Fiumaretta e Marinella si riempiono di tonnellate di plastica colorata, rottami di elettrodomestici, rifiuti edili, batterie di automobile, fusti di olii usati e

chissà cos’altro. Probabilmente le persone responsabili di tali comportamenti sono convinte che l’acqua che essi bevono provenga da altri pianeti: avvelenare volontariamente l’acqua potabile e quella di uso agricolo è davvero un gesto perverso oltre che folle.

Piazza 2 giugno giovedì 20 settembre alle ore 21

Assemble a popolare organizzata dal Gruppo consigliare “Lista civica per Arcola” Giovedì 20 settembre alle ore 21 presso la sala polivalente della biblioteca in piazza 2 giugno, attesa assemblea popolare organizzata dal Gruppo consigliare “Lista civica per Arcola” per discutere importanti temi quali: 1 – aggiornamento sul nuovo piano regolatore 2 - nuova viabilità alternativa all’Aurelia 3 - fondi FAS per il centro storico 4 – situazione raccolta rifiuti 5 – aggiornamento sulle bonifiche di ex Italpiombo , Arcola Petrolifera, località San genisio 6 – interventi per la prevenzione di nuovi danni alluvionali 7 – le nostre proposte sulle age-

volazioni della tassa IMU 8 - organismi di partecipazione popolare: comitati di zona, consulte Inoltre saranno trattati argomenti eventualmente richiesti dai cittadini partecipanti all’assemblea. All’assemblea è stato invitato il Sindaco con la giunta comunale, i partiti politici presenti sul territorio e la cittadinanza interessata ad una miglior gestione del territorio. Il consigliere della Lista civica. Salvatore Romeo


Mercoledì 19 Settembre 2012

Cronaca4

12

SARZANA 29esima edizione della Rassegna Arcola e i suoi vini

Successo delle cene a degustazione Il territorio in tavola: un binomio classico, reso più che mai attuale dalla crescente passione per il turismo enogastronomico, che induce un numero sempre crescente di persone a partire alla ricerca di sapori nuovi e insieme antichi e a dedicare grande attenzione alla qualità dei prodotti, alla loro manipolazione e al servizio offerto. Da questa esigenza sono nate le tre cene a degustazione proposte da alcuni agriturismi all’interno della 29esima edizione della Rassegna Arcola e i suoi vini. Gli agriturismi partecipanti erano: La Via del sale, Il Fienile e La Sarticola. Cinzia Angelotti, Presidente di Terranostra Liguria, l’Associazione alla quale aderiscono due degli agriturismi che hanno proposto le cene, esprime massima soddisfazione per il successo dell’iniziativa.

“Abbiamo coinvolto gli Agriturismi: La Via del Sale di Casale di Pignone e Il Fienile di Arcola, iscritti alla nostra Associazione e tutte e due aderenti al progetto “Campagna Amica”, per una filiera agricola tutta italiana. Il successo di pubblico è stato strepitoso, oltre un centinaio di buongustai hanno prenotato per le serate, caratterizzate oltre che dal buon cibo, anche dalle interessanti presentazioni di Gabriella Molli ed Emilia Petacco. I piatti proposti, semplici e creativi allo stesso tempo, si prestano molto bene ad essere riscoperti in questa chiave. Semplici perché si nutrono di prodotti del territorio, in particolare ortaggi e legumi, e creativi perché si tratta di una cucina in origine povera, che ricorre alla fantasia per variare i sapori da portare in tavola.

La qualità e la freschezza delle materie prime, tutte a km 0, e la sapienza della lavorazione derivante dalla tradizione e la cultura locale sono i pilastri di questo tipo di ristorazione, i cultori del mangiare (e bere) bene hanno solo l’imbarazzo della scelta. Ringraziamo il Comune di Arcola – conclude Cinzia Angelotti – per averci offerto l’occasione di presentare queste degustazioni anche ad Arcola, come da tempo facciamo in altre località e per averci permesso di promuovere il progetto di Campagna Amica e soprattutto gli Agriturismi di Campagna Amica, che rappresentano il biglietto da visita di un territorio e ne racchiudono il sapore, il profumo, il colore, la tradizione e la cultura. Il binomio cibo-territorio è sicuramente una delle migliori opportunità per lo sviluppo del turismo enogastronomico.

Sarzana. Chiusura Uffici Demografici 24 e 26 settembre A partire dal prossimo 15 ottobre il Settore dei Servizi Demografici sarà gestito con il nuovo programma informatico fornito dalla Società PA Digitale. Nelle giornate del 24 e 26 settembre tutto il personale del Settore sarà impegnato nelle attività di formazione necessarie a garantire il normale avvio del lavoro con i nuovi strumenti operativi. Per tali ragioni, nelle giornate di lunedì 24 e mercoledì 26 settembre gli uffici dei Servizi Demografici rimarranno chiusi al pubblico.

Un seminario dedicato al mondo della chitarra acustica

Claudio Farina Acoustic Workshop

Modern Music Institute Sarzana presenta “Claudio Farina Acoustic Workshop” un seminario dedicato al mondo della chitarra acustica in tutti i suoi aspetti ed espressioni a cura del docente e chitarrista Claudio Farina Il seminario è gratuito previa prenotazione (posti limitati) ed è aperto a chiunque, senza distinzione di livello o conoscenza dello strumento, sia affascinato dal mondo della chitarra acustica nelle sue diverse espressioni. Nell’occasione verrà presentato

il Corso di Chitarra Fingerstyle - Classica - Brasiliana che sarà tenuto dal docente Claudio Farina durante l’Anno Accademico 2012/13 presso Modern Music Institute Sarzana. L’evento si terrà domenica 23 Settembre alle ore 16:00 presso la sede Modern Music Institute di Sarzana (SP) situata in Via Variante Aurelia n°100 (sopra lo stabile Brico Io al 2° piano). Per prenotazioni e informazioni: 345 0229871 www.mmisarzana.com


Mercoledì 19 Settembre 2012

Cronaca4

13

LIGURIA Favorire nuove opportunità imprenditoriali per i giovani

Università e Legacoop insieme per il futuro degli studenti

Grazie a uno stretto collegamento tra la realtà accademica e quella delle aziende cooperative, si attueranno forme di collaborazione per quanto riguarda la ricerca, la didattica, la formazione e l’orientamento. «Sono estremamente soddisfatto – ricorda il Rettore Giacomo Deferrari – per la stipulazione di questo accordo. Il mondo cooperativo rappresenta una parte importante del tessuto economico del nostro territorio. La collaborazione con Legacoop si inserisce in un quadro più generale di avvicinamento e collaborazione con il mondo imprenditoriale ligure. In passato il mondo dell’economia e della formazione non si sono parlati e hanno creato una distanza abissale che piano piano stiamo tentando di colmare». L’obiettivo è la promozione della cultura cooperativa, l’agevolazione dell’inserimento lavorativo dei laureati anche attraverso forme cooperative di auto imprenditorialità. Un obiettivo che diventa concreto con il Protocollo d’Intesa presentato oggi che permetterà

uno scambio di competenze e know how tra Università di Genova e aziende cooperative del territorio ligure. «Le cooperative aderenti a Legacoop Liguria – conferma il presidente Gianluigi Granero – costituiscono una realtà economica e sociale di rilievo con una presenza forte nel mercato regionale e nazionale.

Questo accordo con l’Università si inserisce fra le iniziative nazionali tese a favorire le diverse attività imprenditoriali e professionali in forma cooperativa. Rappresenta inoltre un tassello fondamentale nell’ambito dello sforzo che Legacoop Liguria sta sviluppando per accreditare Genova come punto di riferimento per i talenti di tutto il mondo.

La strategia che Legacoop Liguria ha avviato prevede infatti la realizzazione di una serie di partnership che collaborino alla creazione di un ambiente dinamico, in grado di sfruttare le nuove tecnologie. Questa collaborazione con l’Università di Genova è un passo decisivo per dare ai giovani ulteriori opportunità, affiancarli nei loro progetti e sostenerli. Un lavoro che Legacoop ha messo in primo piano da tempo con il progetto, a livello nazionale, di “Mille cooperative in tre anni” e con l’apertura a livello locale dello Sportello Cooperativo». Nel Protocollo d’Intesa si prevede un’alleanza di vasta portata: dallo svolgimento di attività seminariali nelle varie Scuole e supporto alla realizzazione di tesi ed elaborati di laurea; all’organizzazione di visite e tirocini formativi; allo sviluppo di progetti di ricerca applicata, nonché incontri one to one presso lo sportello cooperativo del Comune di Genova. Fino ad arrivare a progettazioni nazionali ed europee congiunte su tematiche di interesse comune.

“Pedaggio autostradale gratuito e riorganizzazione delle visite mediche obbligatorie. Due buone notizie ma bisogna lavorare ancora per migliorare le condizioni in cui operano i volontari”

Regione: Scajola discute interrogazione su sistema di Protezione Civile di Imperia

Sull’Autostrada dei Fiori attivazione di un progetto di sperimentale per consentire ai Volontari di Protezione civile di non pagare il pedaggio e riorganizzazione sul territorio dell’imperiese del sistema di visite mediche obbligatorie alle quali gli operatori devono sottoporsi. Queste le due novità importanti emerse questa mattina durante la discussione sull’interrogazione presentata dal consigliere regionale del Pdl Marco Scajola

sul sistema di Protezione civile di Imperia. L’esponente del Pdl, al quale ha risposto in aula l’Assessore Barbagallo, si dichiara parzialmente soddisfatto ed aggiunge: “Vi è la necessità di lavorare ancora u questo strategico settore. Ho chiesto infatti anche spiegazioni relativamente al pagamento delle polizze assicurative degli automezzi, pagamento che oggi è a carico delle squadre di Protezione Civile del territorio e

rispetto al quale io stesso avevo presentato una proposta di studio relativamente all’attivazione di convenzioni per consentire un rispermio su queste polizze. Inoltre ho voluto porre l’accento sulla eventualità di ampliamento del numero di volontari che possono partecipare ai corsi di anticendio boschivo. Quest’ultimo aspetto, particolarmente importante, visto che oggi sono sempre di più i volontari AIB che intervengono sui

luoghi dell’emergenza quando scoppia un incendio”. “Purtroppo su queste due questioni siamo lontani da una soluzione e vi è ancora la forte necessità di lavorare per cercare di individuare un iter che consenta di non gravare sulle casse della Regione e tantomeno su quelle dei volontari che già impiegano tanto del loro tempo libero, sottraendolo spesso a famiglie e lavoro, per garantire servizi fondamentali ed indispensabili per la nostra comunità”.


Mercoledì 19 Settembre 2012

Cronaca4

14

LIGURIA La definizione di un bacino unico regionale, su cui impostare la gara unica, rimane un obiettivo strategico

Trasporti, assessore Vesco: «La legge sul TPL è una priorità Nessuno stop da spending review»

“La legge regionale di riforma del sistema di trasporto pubblico locale varata dalla Giunta e ora all’esame della commissione consiliare è una priorità. Ribadisco dunque il mio impegno a presentare nel più breve tempo possibile gli emendamenti volti a recepire le norme nazionali per proseguire l’iter di approvazione, garantendo la sua impostazione originaria”. Lo ha detto l’assessore regionale ai trasporti, Enrico Vesco al termine della commissione consiliare per l’esame del testo di legge per sgombrare il campo dagli equivoci circa un suo stop a causa dell’impatto della legge nazionale sulla spending review sul testo regionale. “In particolare – ha spiegato l’assessore Vesco – la norma che istituisce le Città Metropolitane pare attribuire alle stesse, competenze legate alla gestione e all’organizzazione dei servizi pubblici di interesse generale di ambito metropolitano e

Saranno 21 le classi liguri che sperimenteranno la nuova didattica digitale, in aggiunta alle 14 dove già sono presenti strumenti tecnologici avanzati. E’ il risultato del finanziamento di 1,2 milioni di euro stanziati grazie all’accordo siglato questa mattina tra Regione Liguria, Ministero dell’Università e della Ricerca e direzione scolastica regionale che assegna alla regione 700.000 euro a cui si andrà ad aggiungere un cofinanziamento regionale di 500.000 euro.

nel nostro caso dunque la città di Genova sembrerebbe direttamente coinvolta nella gestione del servizio di trasporto pubblico locale”. “Per la Regione – ha ribadito Vesco – la definizione di un bacino unico regionale, su cui impostare la gara unica, rimane un obiettivo strategico

e il caposaldo della legge. Per questo motivo gli uffici stanno valutando con attenzione come definire, dal punto di vista tecnico e amministrativo, le competenze della Città Metropolitana per consentire l’istituzione del bacino unico regionale del trasporto pubblico”.

«Dopo la vicenda della regione Lazio è in gioco la credibilità delle istituzioni regionali»

Psi Liguria: unica retribuzione per tutti i consiglieri regionali

In queste ore assistiamo alla vergognosa vicenda dei rimborsi della Regione Lazio, dove consiglieri e gruppi politici abusavano del pubblico denaro. “Purtroppo non è una novità – dichiara Maurizio Viaggi segretario del Psi Ligure – per questo noi socialisti chiediamo che si applichi la “spending review” anche sui consigli regionali. Non sono accettabili privilegi quali quello di consentire che ogni consiglio regionale possa decidere autonomamente in-

Didattica digitale Saranno 21 le classi liguri a sperimentarla

dennità e rimborsi da assegnare ai propri membri. In questi anni si è avuta la consapevolezza degli abusi, in particolare in importanti regioni che hanno offuscato il buon operato di altre, nessuno è intervenuto ed è ora impensabile perseverare”. La conferenza dei presidenti delle Regioni, in concerto con il governo, deve stabilire una unica retribuzione, comprensiva di rimborsi, per tutti i consigli regionali. Il compito degli pubblici ammi-

nistratori è uguale a Palermo, come a Firenze, Aosta o Genova: amministrare nell’interesse dei cittadini. I Socialisti Liguri, si rivolgono al Presidente Regionale Claudio Burlando che si è sempre dimostrato attento a queste problematiche affinché, sentito il Presidente Vasco Errani, si renda protagonista di una iniziativa di doverosa moralizzazione, nell’interesse dei cittadini e in particolare a tutela del ruolo e della credibilità delle istituzioni regionali

“L’obiettivo – ha spiegato l’assessore regionale all’istruzione e al bilancio, Pippo Rossetti – è quello di accelerare lo sviluppo del piano nazionale sulla scuola digitale, attraverso la presenza in classe delle lavagne elettroniche, di tablet e iPad con una particolare attenzione alle scuole di montagna e alle scuola in ospedale”. A questo proposito l’accordo prevede anche un finanziamento di 80.000 euro per la scuola del Gaslini e di 100.000 euro per le scuole di montagne e quelle alluvionate delle Cinque Terre e della Val di Vara. I bandi per l’assegnazione delle risorse saranno pronti a ottobre.


Mercoledì 19 Settembre 2012

Cronaca4

15

LIGURIA Maruska Piredda, consigliere regionale e responsabile Lavoro in Liguria di Italia dei Valori

Sciopero Tlc, Piredda (Idv): «Servono investimenti e regolamentazione» «Il Governo parla di Agenda digitale e di 3 miliardi di euro di investimenti nell’innovazione, ma i lavoratori del comparto delle telecomunicazioni, da quasi un anno, aspettano il rinnovo del contratto. Una delle tante contraddizioni a cui oggi assistiamo in Italia». Questo il commento di Maruska Piredda, consigliere regionale e responsabile Lavoro in Liguria di Italia dei Valori, in merito allo sciopero di questa mattina dei lavoratori del comparto delle telecomunicazioni che ha visto circa 500 lavoratori, giunti da tutta la Liguria, in corteo per le vie del centro di Genova. «Condivido la protesta – dice Piredda – dei dipendenti dei call center e delle aziende di telecomunicazione che chiedono il rinnovo del contratto nazionale scaduto a dicembre 2011 e dei dipendenti di Ericsson che chiedono il ritiro della procedura di licenziamento collettivo avviata dall’azienda per 94 unità a Genova su 374 esuberi dichiarati nelle 18 sedi italiane. Il caso di Ericsson è quello più eclatante, ma non l’unico. A essere nell’oc-

scendere in piazza erano stati i dipendenti di Vodafone, Alcatel Lucent, Sirti e E-Care.

chio del ciclone è tutto il settore delle Tlc-Ict, che in Liguria occupa alcune migliaia di lavoratori. Ma qui non si può parlare di crisi del settore. I numeri, da quello che risulta da fonti sindacali, parlano di aziende in salute. Tuttavia, ormai da mesi, sentiamo il triste ritornello di parole come “riorganizzazione”, “razionalizzazione” ed “esternalizzazione” che, tradotto, per i lavoratori significa, nella migliore delle ipotesi, lavorare con meno garanzie, nella peggiore, la strada della mobilità e del licenziamento.

Oggi, a Genova, hanno sfilato per le vie del centro fino sotto la sede di Confindustria, i lavoratori dei call center e dei principali gestori telefonici (Telecom, Wind e Fastweb) insieme ai colleghi di Ericsson. Poche settimane fa, si sono svolte le proteste sotto la sede del Mise dei lavoratori di Nokia Siemens Networks, il colosso delle Tlc che ha dichiarato esuberi per 580 unità su 1.104 addetti in Italia e a cui il dicastero del ministro Passera non ha saputo dare ancora risposte convincenti. Negli ultimi mesi, a

Ritengo che la strada della deregolamentazione intrapresa da Asstel-Confindustria non sia quella giusta per rilanciare un settore strategico come quello delle telecomunicazioni, che oggi si trova in una difficoltà strutturale ma non economica. Occorre, invece, che il Governo, nell’ambito di un piano di politica industriale che ancora al Paese manca, attui investimenti reali che riconoscano le professionalità, anziché svilirle, dei lavoratori di questo comparto che da decenni è tra i fiori all’occhiello del made in Italy nel mondo. Investimenti che potrebbero partire con la “banda larghissima” per cui sono stati già sbloccati 200 milioni di euro della cassa depositi e prestiti. Opportunità che il Paese, Genova e la Liguria in particolare non possono più permettersi di perdere se si vuole, davvero, vedere la luce fuori dal tunnel».

«Dopo la vicenda della regione Lazio e’ in gioco la credibilità delle istituzioni regionali»

Psi Liguria: unica retribuzione per tutti i consiglieri regionali

In queste ore assistiamo alla vergognosa vicenda dei rimborsi della Regione Lazio, dove consiglieri e gruppi politici abusavano del pubblico denaro. “Purtroppo non è una novità – dichiara Maurizio Viaggi segretario del Psi Ligure – per questo noi socialisti chiediamo che si applichi la “spending review” anche sui consigli regionali.

Non sono accettabili privilegi quali quello di consentire che ogni consiglio regionale possa decidere autonomamente indennità e rimborsi da assegnare ai propri membri. In questi anni si è avuta la consapevolezza degli abusi, in particolare in importanti regioni che hanno offuscato il buon operato di altre, nessuno è intervenuto ed è ora impensabile

perseverare”. La conferenza dei presidenti delle Regioni, in concerto con il governo, deve stabilire una unica retribuzione, comprensiva di rimborsi, per tutti i consigli regionali. Il compito degli pubblici amministratori è uguale a Palermo, come a Firenze, Aosta o Genova: amministrare nell’interesse dei cittadini.

I Socialisti Liguri, si rivolgono al Presidente Regionale Claudio Burlando che si è sempre dimostrato attento a queste problematiche affinché, sentito il Presidente Vasco Errani, si renda protagonista di una iniziativa di doverosa moralizzazione, nell’interesse dei cittadini e in particolare a tutela del ruolo e della credibilità delle istituzioni regionali


MercoledĂŹ 19 Settembre 2012

Cronaca4

Sport

16

SPORT

Cronaca4 | Testata giornalistica iscritta al Tribunale della Spezia Registro Stampa n.2 del 24.03.06 Edizione LA SPEZIA Redazione | Piazza del Bastione Via Da Passano, 42 | La Spezia Tel. 0187.022377 Email: redazione@cronaca4.it TV-Cronaca4 | Tel. 0187.022497

Editore Marco Capellazzi editore@cronaca4.it Direttore Responsabile Rino Capellazzi Stampa in proprio

Concessionaria PubblicitĂ Cronaca4 Communication Piazza del Bastione Via Da Passano, 42 | La Spezia Direttore Mariella Brizzi Tel. 0187.022497 Cell. 347.1000826 mariella.brizzi@cronaca4.it


Mercoledì 19 Settembre 2012

Cronaca4

17

I ripescaggi hanno consentito alla squadra principale di iscriversi alla Serie D

Pallavolo. Al via preparazione per il Volley Team femminile Berni Ambra, Mancin Eleonora, Natella Aurora, Pernazza Greta, Shoshi Iasmina, Stopar Micol, Vivaldi Claudia. Under 16 “bianco” Bruno Adriana, Buffoni Noemi, Cicciotti Sara, Cisternino Margherita, Dello Monaco Melissa, Martini Carolina, Moscatelli Martina, Settanni Marica, Spadone Dania, Reves Katerine, Vivaldi

Laura. Under 18 “blu” Biassoli Eleonora, Campi Alessia, Carretti Giulia, Cosini Alessia, De Giorgi Linda, Galeazzi Chiara, Germosen Kimberly, Godani Margherita, Izzo Alessia, Medici Chiara, Myrto Flavia, Pasquali Radiana, Telata Federica, Toracca Linda, Vettori Samanta.

Juventus Club Doc La Spezia

Juventus - Chievo Verona Un pullman per Torino Partita la preparazione precampionato della sezione-donne del Volley Team, in un’atmosfera di euforia dopo che i ripescaggi hanno consentito alla squadra principale di iscriversi a quella Serie D sfumata all’ultimissimo atto sul campo, contro il Cpo Ortonovo. Trainer sempre Marco Cabano ed Elisabetta “Betzy” Moriconi il team-manager. Non solo: ma il sodalizio presieduto da Massimo Magnavacca parteciperà in questa stagione pallavolistica 2012-’13 alla stessa 1.a Divisione, sotto la guida tecnica di Dino Mazzocca (proveniente dal Centro Volley Spezia dove allenava appunto la formazione di 1.a Divisione) il quale allenerà peraltro pure la squadra “bianca” dell’ Under 16, composta dalle atlete del Team più “anziane” della categoria; mentre quella “blu” avrà al comando tecnico Nicola Ruggia coadiuvato da Roberto

Degiorgi quale team-manager. Quest’ultimo ruolo, al fianco di Mazzocca, sarà invece ricoperto da Lucia Monteleone. Quattro gli scenari di questa prima fase di lavoro al Team Volley, si va dalla palestra di Viale Alpi a quella di Montepertico, passando per quelle della Pianta e del Liceo Nautico. E vediamo, in attesa che pure il settore maschile biancoblu avvii i lavori allorché avrà il nuovo trainer, le “rose” delle compagini femminili appena elencate…

Sabato 23 settembre 2012 con partenza alle ore 14,30 da Piazza Saint Bon e alle ore 14,45 da Santo Stefano Magra, lo Juventus Club Doc La Spezia organizza un pullman per Torino per assistere alla partita di campionato JUVENTUS - CHIEVO VERONA. Prenotazioni presso il Banco N° 28 di Piazza del Mercato - sig. Bryan Herdocia - tel. 338-

1573060 o presso l’ex Cinema Smeraldo dalle ore 17 alle ore 19. Si informa inoltre che sono aperte le iscrizioni per la partita Juventus- Roma di sabato 29 settembre 2012 e Juventus Shakhtar di martedì 2 0ttobre 2012 - 2a giornata di Champions League.

Serie D Battistoni Laura, Brusoni Francesca, Di Carlo Sara, Di Marzio Vittoria, Ferlazzo Monica, Ferraioli Sonia, Giorgi Giulia, Lazzoni Valeria, Marku Denisa, Masciullo Giulia, Spadone Nicole. 1.a Divisione Bailo Sofia, Bernardini Ilaria,

Alberto Andreani FOTOGRAFO

L’Amore si racconta con le immagini

matrimoni, comunioni, cresime, battesimi, compleanni, laurea, foto industriali, avvenimenti sportivi, spettacoli, sfilate, nautica La Spezia, Corso Nazionale 141 - Tel 0187.502348 Ceparana, Via Romana 87 – Tel. 0187.933710

www.fotoandreani.com


Mercoledì 19 Settembre 2012

Cronaca4

18

Zephyr Trading e Nuova Oma

Pallavolo. Il Valdimagra Volley presenta le sue squadre to dal Volley Piave col patrocinio della federvolley nazionale o Fipav. A Farra di Soligo-Tv, provincia veneziana, parteciperanno a questo evento di gran nome 6 squadre italiane fra le migliori; 9 le straniere provenienti da Bosnia Erzegovina, Croazia, Germania, Polonia, Repubblica Ceca, Serbia, Slovacchia, Svizzera. Le valligiane incontreranno nelle due gare iniziali del girone, nella mattina di sabato 29, le slovacche del Doprastav Bilikova e le bosniache dell’ Ok Bihac Preminger. Alla guida delle rossoblu mister Nicolò Caselli. «Come inizio non è assolutamente male» il commento di quest’ultimo. Mercoledì 19/9 alle ore 18, all’ Antica Trattoria del Molinello (nella via omonima) ai Prati di Vezzano, la presentazione delle due squadre principali del Valdimagra Volley Project: la Zephyr Trading attesa dal secondo cam-

pionato consecutivo di Serie B2 maschile e la Nuova Oma che riparte dalla 1.a Divisione femminile…oggi, alle ore 17, viene invece avviata l’attività del Minivolley alla palestra delle scuole medie di Santo Stefano Magra.

A proposito della sezione-donne del Valdimagra Volley, quest’ultimo prenderà parte nell’ultimo fine settimana di questo mese alla 7.a edizione del prestigioso Torneo Internazionale Under 17 “Memorial De Faveri” organizza-

Queste le ragazze convocate per la spedizione: Bizzarro Linda, Capitani Anna, Ciccolella Gaia, Gerali Selene, Gianardi Nicole, Lanzoni Giulia, Marku Denisa, Martolini Sara, Mazziotta Serena, Margotti Greta, Rinaldi Matilde, Saglione Giorgia4

Un nuovo modo di vivere lo stadio

Torna “Spezia Spazio Kids” Torna ‘SPEZIA SPAZIO KIDS’, il progetto dedicato ad i bambini dai 6 ai 12 anni che accompagnerà le domeniche aquilotte nella stagione ’12-‘13. Dopo il lancio della versione ‘zero’, effettuato nell’ultima parte della scorsa stagione, torna il progetto che tanto ha entusiasmato i giovani tifosi del futuro. Lo Spezia Calcio e Sportivamente (Contship Italia), insieme con l’obiettivo di avvicinare i ragazzi allo stadio con una partecipazione dinamica e divertente ispirata a valori positivi. La volontà è quella di regalare loro la possibilità di condividere con altri loro coetanei la bellezza dello sport senza dover per forza esser accompagnati dai genitori all’ interno dello stadio.

Una ‘zona riservata e dedicata’, dove poter assistere alla partita di calcio, unendo divertimento e spirito di gruppo. Parole d’ordine saranno: Appartenenza (maglie, cappelli-

ni, gadget, merenda insieme..) Divertimento (canti, cori, educatrici/animatrici, giochi…). Un’ora prima del match (di fronte al cancello della gradinata, lato curva piscina), un accompagnatrice prenderà in custodia

il giovane per tutta la durata della partita, “riconsegnandolo” al genitore al termine della stessa (con apposito modulo di autorizzazione). I genitori possono sedere nella gradinata adiacente allo Spazio Kids (se in possesso di regolare biglietto, l’accesso del giovane è invece gratuito), oppure sedere in un’altra sezione dello stadio (in questo caso il genitore riceve un braccialetto numerato identico a quello del proprio figlio). I ragazzi, sotto la supervisione degli educatori guardano la partita, incoraggiando la squadra e, nell’intervallo partecipano ad una attività di gruppo e fanno merenda. Le modalità per partecipare su www.acspezia.com.


MercoledĂŹ 19 Settembre 2012

Cronaca4

19

Cronaca4 di Mercoledì 19 Settembre 2012  

Cronaca4 di Mercoledì 19 Settembre 2012