Page 1

N11

IN PRIMO PIANO

Febbraio 2015

Focus sul prodotto

Incontri con l’industria

News

Una lunga collaborazione

R321 – tela flessibile polivalente Segue a pag. 2

Segue a pag. 3

Disco SUNFINE M135 HT Segue a pag. 3

Scelto per voi... Caro Cliente...

il pannello di mdf NASTROFLEX CAMBIA IMMAGINE o truciolare Dopo aver sentito l’esigenza di rendere l’immagine aziendale più contemporanea, abbiamo deciso di seguire il nostro istinto e compiere il cambiamento. Partendo dal catalogo, che è subito diventato uno strumento commercialmente prezioso, ricco di informazioni su tutti i nostri prodotti, abbiamo pensato di dare una nuova veste grafica anche al presente magazine. Confidiamo che l’attenzione e la cura che dedichiamo ai nostri prodotti nonchè alla loro comunicazione venga apprezzata anche dai nostri clienti.

Legno massello un lontano ricordo? Ci auguriamo di no, ma è indubbio che i pannelli di truciolare e MDF hanno raggiunto una quota di mercato notevole. Oggi sono loro i protagonisti nei mobili di qualsiasi fascia economica, come ben sanno i nostri clienti, da chi produce antine e semilavorati a chi vernicia. Nastroflex è un partner importante nella filiera. E’ ben nota la sua gamma di prodotti per la levigatura intermedia e finitura, ma non molti sanno che Nastroflex è ben presente anche nella prima produzione dei pannelli in grandi

formati. Nei grossi impianti, dove le dimensioni delle lastre arrivano a 3 metri di larghezza, i nastri abrasivi sono usati per regolare lo spessore e fornire una prima importante finitura superficiale. Le levigatrici utilizzate (Imeas o Steinemann) montano dei nastri con sviluppi da 2800 a 4020 millimetri e altezze variabili fino a 3200 millimetri. Data la notevole altezza che supera quella delle bobine di abrasivo, per confezionare questi nastri si ricorre all’uso dei cosiddetti “segmenti”, cioè grandi fogli, da assemblare assieme con 2 e a volte anche 3 giunzioni. (Segue a pag. 2)


Focus sul prodotto Scelto per voi...

il pannello di mdf o truciolare (Continua da pag.1) Il materiale abrasivo deve a sua volta avere un supporto molto resistente. La scelta è fra una tela extra-pesante o una combinazione di carta e tela laminate assieme (fase di asportazione e/o finitura con grane dalla P36-P40 fino alla P120-P150) o infine una speciale carta di peso G (450 g/m2) per la finitura. L’abrasivo deve essere performante ed assolutamente regolare nel taglio ed asportazione e dotato di un ottimo effetto antistatico. Tuttavia, la criticità maggiore è rappresentata dalle giunzioni. Nastroflex è fra i pochi produttori al mondo ad aver messo a punto una tecnologia apposita per questi tipi di utilizzo. Le giunzioni

devono essere molto robuste ma allo stesso tempo senza sovraspessore, per garantire assenza di segni (battute) per l’intera vita del nastro il quale, essendo molto costoso, deve poter essere utilizzato fino alla totale usura. La “tolleranza zero” è molto apprezzata da aziende quali Fantoni, Gruppo Saviola, Lesonit, Bipan per citare qualche nome familiare. Alcune curiosità relative alla levigatura dei pannelli nel primo impianto: • La superficie di un nastro può superare i 12 m2, contro la media di 3,6-4,4 m2 di un nastro alto di macchine come Costa, DMC, Heesemann, Viet.

• La velocità di taglio (rotazione) di un nastro per pannelli è mediamente di 40-60 m/sec • L’alimentazione dei pannelli avviene a 30-40 m/min • Un nastro può arrivare a levigare 50-70 mila m2 di pannelli L’utilizzo di nastri Nastroflex anche nelle fasi di lavorazione successive alla prima produzione (rivestimento dei pannelli, laccatura e finitura) garantisce all’utlizzatore la continuità della qualità di finitura che fin dall’origine aziende ben qualificate ed attente hanno scelto.

Prodotto

P549

Prodotto

U549

Prodotto

B549

Supporto

Tela Poliestere YY

Supporto

Combinazione carta / Tela pesante

Supporto

Carta peso G

Minerale

Carburo Silicio

Minerale

Carburo Silicio

Minerale

Carburo Silicio

Legante

Resina fenolica

Legante

Resina fenolica

Cosparsione

Chiusa

Cosparsione

Chiusa

Additivo

Antistatico

Additivo

Antistatico

Additivo

Antistatico

Grane

P24 - P180

Grane

P40 - P180

Grane

P60 - P220

Legante Cosparsione

Resina fenolica Chiusa

Nalle foto: Giunzioni Nastroflex

Nella foto: Macchinario Nastroflex

2

Le applicazioni su legno, pelle e metallo R321 – tela flessibile polivalente

R321 è progettata per la levigatura di legno massiccio tornito o sagomato, ove si necessita di resistenza, ma anche di flessibilità. Viene largamente utilizzata in nastri bassi o rotoli nel settore dei cofani funebri, prevalentemente sulle essenze di rovere, frassino e larice. Si usa inoltre nel settore della calzatura per la levigatura di suole di cuoio e nella smerigliatura di metalli non ferrosi (alluminio, zama e leghe leggere). La sua caratteristica principale è la cosparsione che unisce la corretta spaziatura per ridurre l’intasamento, ad una quantità ottimale di granuli che garantiscono una ottima durata e una rugosità regolare e priva di incisioni profonde. Prodotto

R321

Supporto

Tela Poly / Cotone J

Minerale

Ossido di Alluminio

Legante

Resina fenolica

Cosparsione

Semi-chiusa

Additivo

--

Grane

P40 - P220


News

Un nuovo prodotto per l’industria e per l’automotive

Incontri con l’industria

Disco SUNFINE M135HT Piccole imperfezioni da rimuovere sulle vostre superfici lucide? Niente di più facile, veloce ed economico con il nuovo dischetto M135HT. I dischi Sunfine sono costituiti da un supporto di film PET autoadesivo, con una stesura di micrograne di abrasivo strutturato. La composizione della grana e la struttura geometrica vengono predefinite in sede di progetto e poi replicate con assoluta fedeltà. I vantaggi di questa nuova tecnologia sono la durata più elevata unita ad una assoluta costanza di taglio che viene mantenuta lungo tutto l’arco di utilizzo. La successiva applicazione dello stearato anti-intasamento contribuisce a mantenere il dischetto pulito con benefici per la finitura, dato che l’intasamento potrebbe a sua volta creare graffi. Rispetto al prodotto concorrente oggi largamente usato, M135 HT si usa a secco, senza l’ausilio dell’acqua. L’operazione risulta quindi più veloce (non serve spruzzare acqua e poi asciugare la superficie) e più pulita.

I dischetti M135 HT sono utilizzati con le apposite mini-levigatrici oppure su porta disco manuale, per la rimozione delle piccole imperfezioni dovute a occlusioni di polvere e/o a residui di vernici in fase di asciugatura e per la finitura di particolari su plastiche, resine e materiali compositi. In autocarozzeria servono per la rimozione di “sporchini” sul clear-coat. I dischi autoadesivi sono disponibili nel diametro 32 millimetri e nelle grane 2500 e 3000, avvolti in rotoli per un comodo e veloce utilizzo. Prodotto

M135 HT

Supporto

Film PET autoadesivo

Minerale

Ossido di Alluminio

Legante

Resina

Cosparsione

Strutturata

Additivo

Stearato

Grane

2500 e 3000

nastroflex & cefla Una lunga collaborazione

Nella foto: Disco SUNFINE M135HT Nastroflex

Approfondimento

J857 stearato

Lunga vita ad un prodotto già ottimo Accade che prodotti nati per alcuni scopi, vengano poi usati per altre lavorazioni. Sovente questi casi nascono per compromessi o per errori di valutazione o conoscenza. In altri, non frequenti ma significativi, l’uso di prodotti nati per settori diversi, possono rappresentare dei casi di successo degni di essere portati alla ribalta. È il caso del J857 Stearato che illustriamo di seguito. J857 è il nuovo nome di un prodotto ampiamente collaudato come il K35 SF (a marchio Sunmight) che, come altre tele di produzione Sun, è adesso proposto con il marchio Nastroflex. È una tela superflessibile in ossido di alluminio a cosparsione semi-aperta, e con tali caratteristiche è ovviamente realizzata per la lavorazione di essenze intasanti. Tuttavia, per migliorarne ulteriormente le caratteristiche di resistenza all’intasamento, pensando soprattutto alla lavorazione di profili verniciati, è stata realizzata una versione stearata. L’ottimo connubio fra una tela già valida e l’applicazione dello strato anti-intasamento ha sug-

gerito l’estensione dell’uso su altri materiali intasanti, sia metallici come l’ottone, sia plastici come il plexiglas, dove J857 Stearato ha dato risultati molto interessanti. In alcuni settori come quello degli accessori moda metallici (fibbie per borse e cinture ed ornamenti vari) che richiedono finiture molto particolari, bisognava talvolta scendere a compromessi, perché un nastro di grana molto fine avrebbe dato un’ottima finitura a prezzo di cambi frequenti. Con la J857 Stearata questo problema è superato, in quanto la sua durata è nettamente superiore ai prodotti convenzionali in ossido di alluminio o carburo di silicio, e questo è tanto più evidente quanto più fine è la grana. Il supporto extra flessibile consente inoltre una grande adattabilità a profili curvi e sagomati sia nelle lavorazioni a nastro libero sia su ruote di contatto soffici. La gamma di grane, oltre alle 3 normalmente gestite, può essere estesa al P600 oltre che, eventualmente, a grane più grosse.

Nella foto: Prodotti Nastroflex

3

Prodotto

J857 Stearato

Supporto

Tela Poly / Cotone

Minerale

Ossido di Alluminio

Legante

Resina fenolica

Cosparsione

Semi - aperta

Additivo

Stearato

Grane

P320 - P360 - P400

Cefla Finishing Group, progetta e realizza linee su misura e “chiavi in mano” per la verniciatura, decorazione, stampa digitale del legno e dei suoi derivati, a cui si sono recentemente aggiunti i settori del vetro, della plastica, del fibrocemento e materiali compositi e del metallo. I clienti spaziano da nomi illustri nel settore dell’edilizia e arredamento, fino ad includere i segmenti aerospaziale e automotive. Nastroflex vanta una lunga collaborazione con Cefla, fornendo i nastri per le levigatrici del centro prove e per il primo equipaggiamento delle macchine vendute. Cefla Live è un open house che l’omonimo produttore di impianti di verniciatura effettua presso la sua sede di Imola ormai da 5 anni. In questa occasione vengono naturalmente presentate le ultime realizzazioni dell’azienda e, grazie alla disponibilità dell’ampio ed attrezzato centro prove, è possibile vedere all’opera tutte le macchine, anche su particolari portati dai clienti. Cefla ha puntato da tempo al coinvolgimento dei fornitori degli accessori o dei prodotti di consumo per i suoi impianti, ed il Cefla Live ne è un’ulteriore dimostrazione: durante tale iniziativa, infatti, i fornitori partner hanno un ruolo di rilievo, con propri stand a disposizione dei visitatori che possono pertanto trovare interlocutori esperti e qualificati. Nastroflex è stata presente nei tre giorni dell’edizione 2014, che si è svolta all’inizio di ottobre, ed ha visto la partecipazione di 245 aziende clienti, praticamente dai 5 continenti, alcune delle quali si sono soffermate presso lo stand Nastroflex, gettando le basi per collaborazioni future.

Nella foto: Stand Nastroflex a evento Cefla


Comunicazione

finiture hi-gloss

Eventi

Opuscolo finiture lucide

NASTROFLEX a W14 e DREMA In seguito al successo della partecipazione passata, anche nel 2014 Nastroflex ha partecipato a W14 dal 5 all’8 ottobre a Birmingham e a DREMA dal 6 al 9 ottobre a Poznan, le più importanti fiere di macchinari, impianti e prodotti per il settore legno e arredamento. Nella foto: Stand Nastroflex a W14

Con l’occasione dell’evento CEFLA LIVE 2014, abbiamo raccolto in un semplice ma completo fascicolo i prodotti di punta per la finitura sulle vernici. Particolare attentione è stata posta alla super-finitura lucida per la quale, oltre ai nastri abrasivi, talvolta si rende necessario l’uso di dischetti con micro-grane (P2500 e P3000) per la rimozione dei cosiddetti “sporchini”. Per qualsiasi informazione, contattateci. Il fascicolo è consultabile anche nel sito web alla voce news Cefla.

Incontri con l’industria

nastroflex & grinCo Una lunga collaborazione Nastroflex è da sempre presente nel settore della rivendita, tramite la sua divisione Abrasivi Industriali ed il marchio specifico Grinco. Nella naturale evoluzione del mercato, essa deve necessariamente seguire gli sviluppi di tale settore. Negli ultimi anni è evidente la trasformazione del negozio tradizionale, con gli addetti dietro il bancone a tagliare a misura i rotoli di carta abrasiva, verso strutture a libero servizio, tipicamente di media o grande superficie, dove il cliente si muove liberamente fra gli scaffali e paga ad una cassa all’uscita. Per questo mercato si era realizzato alcuni anni fa un espositore per fogli e minirotoli, mentre adesso si aggiunge una gamma completa di articoli in bli-

ster in grado di adattarsi a quasi tutte le macchine portatili in commercio. Troviamo pertanto i dischi in diversi diametri da 125 a 225, i fogli con e senza velcro in svariate misure e forature, i triangoli, anch’essi in molteplici formati e forature, ed i nastri per le levigatrici portatili (i cosiddetti “carrarmati”). Come si vede dalla foto, queste confezioni posseggono una grafica accattivante, necessaria per farsi notare nell’affollamento di un punto vendita, la quale sarà progressivamente trasferita al resto della gamma per la distribuzione. Un’etichetta posteriore contiene inoltre il codice a barre, ormai praticamente indispensabile in questo tipo di mercato, la grana ed il disegno della eventuale foratura.

CONTATTI Via delle Industrie 17 31047 Levada di Ponte di Piave (Treviso) Italy Tel +39 0422 853018 Fax +39 0422 853533 e-mail nastroflex@nastroflex.it nastroflex.com

Nella foto: Nuova grafica del pack Grinco by Nastroflex

Nella foto: Folder finiture hi-gloss

Nastroflex Informa n11 - Febbraio-Marzo 2015  
Nastroflex Informa n11 - Febbraio-Marzo 2015  

Focus sul prodotto: le appicazioni su legno, pelle, metallo. News: un nuovo prodotto per l’industria e l’automotive. Incontri con l’industri...

Advertisement