Page 1

Nastroflex informa

9

Notiziario tecnico commerciale

Novembre 2013

Caro cliente...

Linfa nuova in tronco solido... Così si potrebbe parafrasare il passaggio di consegne fra agenti che vanno in quiescenza ed i nuovi che subentrano. Dopo l’area di Pesaro, un’altra storica roccaforte di Nastroflex è interessata alla staffetta. Infatti Claudio Mazzieri, agente per oltre 35 anni in Lombardia orientale e Verona, ha completato il passaggio di testimone della responsabilità dell’area, a Stefano Sissa, già da alcuni anni suo valido collaboratore sullo stesso territorio. A Claudio Mazzieri Nastroflex è grata per avere svolto un eccezionale lavoro, avendo portato la nostra azienda ad essere leader in un’area di cerniera dove i maggiori concorrenti della Brianza e del Veneto si confrontavano. Claudio Mazzieri ha sviluppato un rapporto di costante relazione con la clientela in un’epoca in cui i ritmi di lavoro le aspettative sul fronte tecnologico lasciavano ancora spazio alle relazioni interpersonali, indubbiamente uno dei suoi punti forti come testimonia l’ottimo rapporto tra Nastroflex e la Albertini Spa di Colognola ai Colli (Verona), azienda leader nei serramenti in legno di alta qualità. Su Stefano Sissa, Nastroflex confida particolarmente per la sua capacità di abbinare al rapporto umano una preparazione tecnica e una professionalità tali da trasmettere ai nostri clienti l’assistenza che l’azienda è in grado di mettere a loro disposizione, per raccogliere insieme le sfide che il mercato propone sempre più spesso, nei tempi di continui cambiamenti che stiamo attraversando. Attraverso il graduale passaggio di consegne, avvenuto in questi ultimi anni tra questi due ottimi professionisti, Nastroflex vuole testimoniare ai clienti della Lombardia Orientale e della provincia di Verona la sua grande attenzione per un’area vitale del Paese. (Nella foto i serramenti Wis’A LB, prodotto di punta della Albertini Spa)

Incontri con l’industria

Costa e Nastroflex: innovare e fare sinergia per dare servizio al cliente Costa Levigatrici Spa, leader mondiale nella progettazione e produzione di macchine levigatrici automatiche per la lavorazione del legno, del metallo e di altri materiali è tra le aziende con cui Nastroflex collabora intensamente fin dagli anni ‘80. Nata ai primi del '900 per la costruzione di macchinari e apparecchiature metalliche, nel 1982 l’azienda si specializza

esclusivamente nella progettazione, costruzione e vendita di levigatrici creando la Costa Levigatrici. Sin da allora l’azienda ha perseguito la mission che tuttora continua, di offrire prodotti di elevata qualità (continua a pag. 2) (A destra: una macchina Costa con nastri Nastroflex al lavoro presso un’azienda del Nord Est)

Sommario  Linfa nuova in tronco solido...  Costa e Nastroflex: innovare e fare sinergia per dare servizio al cliente  Un nuovo company profile per Nastroflex  Labotest: strumento per la ricerca della qualità  Focus sui prodotti hitech: il V150AC  Nastroflex a Cefla Live - Innovazione e tecnologia dal vivo  Nastroflex sponsor del seminario annuale di Csil  Nastroflex e Iwmar per la Polonia  Nastroflex in Svezia all’open house show Trä-Dagars  Meeting tecnico con la tedesca Ka.Ef.


Incontri con l’Industria Costa e Nastroflex: innovare e fare sinergia per dare servizio al cliente (continua da pag. 1)

e di indiscussa affidabilità, attraverso investimenti costanti in innovazione e ricerca. Un approccio al mercato che l’avvicina decisamente a Nastroflex ed è determinante nello sviluppo delle attività coordinate, destinate a dare servizio ai clienti comuni. Nel Nord-Est del Paese si trovano molte aziende, grandi e piccole, che utilizzano apparecchiature Costa e abrasivi Nastroflex, dalle lavorazioni primarie della materia prima fino alla finitura più accurata dei prodotti finali.

Tra queste vi sono aziende come Friulintagli, Gammalegno e Saca, solo per citare qualche nome. I settori e le applicazioni interessate spaziano dalla calibratura del tranciato per rivestimenti, alla levigatura di pannelli in truciolare e di quelli in MDF da nobilitare, fino alla finitura di antine per cucina in poliesterino lucido. Nastroflex e Costa si ritrovano insieme anche nei mercati internazionali, dove la tecnologia italiana per la levigatura vanta posizioni di primo piano. Costa oggi è rappresentata da diversi uffici e partnership nel mondo: Costa

Sanders North America, Costa Levigatrici Ltda Brasile per il mercato sudamericano, Ville-Tec Australia/New Zealand, Costa Sanders Malesia per il Sud-Est asiatico, Levigo Engineering India per il mercato indiano, Costa Schleiftechnik GBR per il mercato tedesco e Costa Shlifovania Russia per quello dell’ Europa Orientale. Nel 2012 l’azienda ha acquisito anche il marchio “Tagliabue” per poter eseguire in questo modo interventi qualificati di manutenzione ordinaria e straordinaria sulle macchine della storica azienda brianzola.

Un nuovo company profile per Nastroflex La monografia di presentazione di Nastroflex è stata rinnovata, inserendo nuovi contenuti e dotandola di una veste grafica di sicuro impatto, in cui risalta il pay off “Abrasivi per natura”. Infatti nella copertina e nelle pagine interne, sono state utilizzate alcune splendide foto degli effetti dell’azione abrasiva del vento e

dell’acqua su di un complesso roccioso situato in un’area semi desertica degli Stati Uniti. Tali immagini richiamano l’origine naturale di un elemento su cui da oltre 40 anni Nastroflex applica le proprie competenze, per realizzare e migliorare costantemente prodotti adeguati a un mercato in continua evoluzione.

Tecnologia e ricerca

Labotest: strumento per la ricerca della qualità Lo sviluppo di nuovi prodotti e il mantenimento della qualità per quelli esistenti richiedono molte prove ed analisi prima di giungere all’approvazione del prodotto immesso nel mercato. Una prima fase si svolge in laboratorio, dove i prodotti vengono scomposti ed analizzati per verificare la piena corrispondenza con la scheda di progetto e tecnica. Nastroflex tuttavia ritiene che questo passaggio debba essere integrato da un secondo processo di valida-

zione, prima che il prodotto giunga all’utilizzatore. Per garantire che le prove siano condotte con una metodologia rigorosa, ripetibile e confrontabile, Nastroflex ha ideato, progettato e realizzato una macchina, chiamata Labotest 1000, che permette di eseguire test in condizioni ideali, tali da garantire che i dati rilevati siano un chiaro indice di qualità. Labotest 1000, attraverso misurazioni elettroniche assistite da PLC, fornisce una serie di valori (asportazione, potenza utilizzata per unità di tempo ed altre importanti indicazioni) e li compara con il valore standard attribuito al prodotto in fase di progetto.

Labotest 1000 non sostituisce le importanti verifiche che vengono regolarmente eseguite sul campo presso la clientela utilizzatrice, ma sicuramente permette di accorciare i tempi di risposta e, soprattutto, di confrontare i risultati in assenza di variabili. (Sopra: il quadro di controllo. A sinistra: un nastro sottoposto a test all’interno della Labotest 1000)

Nastroflex Informa

2


Le applicazioni di superfinitura

Focus sui prodotti hi-tech: il V150AC Nastroflex ha sempre innovato per migliorare le prestazioni dei propri abrasivi nel processo di finitura di qualsiasi superficie e oggi offre una nuova linea di prodotti innovativi e unici che riteniamo riscriverà gli standard di finitura per il futuro. Questi prodotti sono fabbricati con le più avanzate tecnologie al fine di poter utilizzare grane molto fini (fino alla grana P5000) su prodotti strutturati, con l'obiettivo di aumentare la durata di vita dell’abrasivo, pur mantenendo una finitura assolutamente costante. Ogni prodotto è progettato per garantire la migliore levigatura di materiali specifici (lacche, vernici, acciaio inossidabile, alluminio, titanio, ottone, lega cobalto-cromo) nelle lavorazioni tipi-

che della produzione di mobili con finiture lucide di alto livello, automotive e cantieristica navale, rubinetterie, particolari processi della produzione di cibo e medicinali, protesi artificiali per articolazioni e cornici per i tablet. Il V150AC, che fa parte di questa nuova famiglia di abrasivi hi-tech, è un prodotto in Ossido di Alluminio, stampato su un supporto di tela di peso J che lo rende adatto a lavorare superfici curve e arrotondate. La sua caratteristica struttura “a barrette” lo rende particolarmente indicato per

l’utilizzo in nastri per la finitura di superfici in acciaio inox e in lega di Cobalto e Cromo. Le sue performance sono apprezzate nella lavorazione di protesi per articolazioni artificiali, dove la costanza della rugosità ottenuta (in termini di indici Ra e Rz) e la durata della vita sono fondamentali. E’ disponibile nelle grane M16 e M100 (micron). (A sinistra: la caratteristica struttura del V150AC, ottenuta con una tecnologia particolare di stampa dell’abrasivo sul supporto. Sopra: alcune applicazioni dal nostro folder “Focus on new abrasive products” )

Incontri con l’industria

Nastroflex a Cefla Live - Innovazione e tecnologia dal vivo Il 18 e 19 ottobre Nastroflex ha partecipato a Cefla Live” un importante evento di Cefla Finishing Group, finalizzato ala presentazione di soluzioni innovative negli impianti per la finitura

di qualità. In quest’occasione sono stati presentati gli ultimi sviluppi dell'Inert Coating Technology by Sorbini e in anteprima mondiale la nuova tecnologia Technomelt UV Fusion Coa-

ting by Henkel; due soluzioni abbinate per la finitura lucida o opaca di pannelli in melaminico. Nell’occasione Nastroflex ha potuto presentare la nuova famiglia di abrasivi hi-tech per le applicazioni di superfinitura.

Nastroflex Informa

3


Mercati internazionali Nastroflex sponsor del seminario annuale di Csil Nastroflex ha sponsorizzato per il secondo anno consecutivo il seminario di previsione del noto Istituto di Ricerca Csil sul mercato mondiale dell’arredamento, tenuto il 22 novembre 2013 a Milano. Si tratta di un evento di assoluto rilievo per la presentazione e comprensione di quei mercati esteri nei quali il marchio del coccodrillo è in costante espansione. A questo ormai tradizionale appuntamento di lavoro per il settore hanno partecipato economisti, imprenditori, rappresentanti istituzionali, operatori commerciali e giornalisti. Nel prossimo numero del nostro notiziario daremo una sintesi dei contenuti più significativi.

Nastroflex e Iwmar per la Polonia Quasi 21.000 visitatori professionali, 525 espositori da una dozzina di paesi, 23.000 mq di superficie espositiva; questi sono i numeri di Drema e Furnica 2013, la principale fiera di riferimento per il settore delle apparecchiature per la lavorazione del legno in Polonia, che ormai è il quarto Paese al mondo per l’esportazione di mobili. Iwmar Company, rappresentante della Nastroflex in Polonia, è ormai una presenza stabile in questo evento. Marek Kwiatkowski, titolare di Iwmar sottolinea che anche l’edizione 2013

produttrici di macchine ed impianti per il settore legno, fra cui Barberan, Heesemann, IMA, Masterwood e molte altre. Per Nastroflex è stato un piacere ricevere, tra gli altri, l’apprezzamento dell’Ing. Heinz Grupe, tecnico dell’azienda Heesemann (nella foto), per le performance dei nostri nastri e specialmente per i prodotti 621 e 220R, per la finitura di superfici a lucido.

"E' stata un'altra possibilità di incontrare i clienti attuali e di acquisire nuovi contatti, grazie alla presentazione di nuovi prodotti come F248A, L312T AS e i dischi abrasivi LONBRADE, prodotti dedicati alla finitura a lucido. L’attenzione di cui gode Iwmar tra gli utilizzatori è senz’altro dovuta all’esperienza dei nostri collaboratori ed alla qualità dei materiali e delle soluzioni tecniche che riusciamo a fornire, anche grazie a Nastroflex." Appuntamento dunque alla prossima edizione che si svolgerà dal 16 al 19 Settembre 2014.

Meeting tecnico con la tedesca Ka.Ef. Nello scorso Giugno, l’intero staff tecnico commerciale del nostro distributore per la Germania Ka.Ef. ha fatto visita alla sede di Nastroflex di Ponte

Nastroflex in Svezia all’open house show Trä-Dagars Dal 17 al 20 Settembre, Nastroflex ha partecipato all’evento Trä-Dagars, presso la società MARED AB di Huskvarna. Questo open-house show è molto noto in Svezia poiché la società Mared rappresenta prestigiose Case di Piave, per una riunione di aggiornamento sui temi legati alle finiture a lucido. Si è anche trattato delle modalità di distribuzione attraverso le quali agevolare la già buona diffusione in Germania dell’elevato livello qualitativo di tali finiture, tipico delle aziende italiane.

Arrivederci nel 2014… Per Nastroflex il 2013 è stato un anno ricco di novità - nuovi prodotti, nuovi strumenti di qualità, nuove collaborazioni in Italia e all’estero, nuova immagine - e, soprattutto, è stato un anno in cui abbiamo lavorato per garantire all’utilizzatore finale il miglior servizio e la qualità. Confidando che quanto fatto nel 2013 possa portare a tutti nel 2014 i benefici sperati, vogliamo augurare ai nostri clienti, fornitori e partner un nuovo anno ricco di soddisfazioni.

Nastroflex Informa Nastroflex Spa Via delle Industrie, 17 31047 Levada di Ponte di Piave (Treviso) ITALY Tel. +39.0422.853018 Fax. +39.0422.853533 E-mail: nastroflex@nastroflex.it Web: www.nastroflex.com 4

Nastroflex informa Novembre 2013  
Nastroflex informa Novembre 2013  

Novembre 2013

Advertisement