Page 100

E Montalbano Uggì nei so occhi lo scanto. «Sono un commissario, signora Gurreri. Mi chiamo Montalbano». «Io tutto ci dissi ai carrabbineri». «Lo so, signora. Perché non ci sediamo?». S'assittaro. Lei in pizzo alla seggia, tisa, pronta a scappari. 229 « So che lei è stata chiamata a testimoniare al processo Liceo». «Sissi». «Ma io non sono venuto da lei per questo». Di colpo, parse tanticchia sollevata. Ma lo scanto restava in funno ai so occhi. «AUura che voli?». Montalbano si vinni a trovati davanti a un bivio. Non se la sintiva di trattarla con brutalità, gli faciva troppa pena. Ora che l'aviva davanti, era sicuro che quella povira fìmmina era stata convinta a diri d'essiri l'amanti di Liceo non per dinaro, ma a forza di botte, di violenze, di minazze. D'altra parti, con le mezze misure e la gintilizza capace che non ottiniva nenti. Porsi, la meglio era farle aviri uno shock. «Da quant'è che non vede suo marito?». «Tri misi, jorno cchiù jorno meno». «Non ne ha piià avuto notizie?». «Nonsi». «Non avete figli, vero?». «Nonsi». «Conosce a uno che si chiama Ciccio Bellavia?». Lo scanto le tornò, armalisco, nell'occhi. Montalbano s'addunò che ora lei aviva un liggero trimolizzo nelle mano. «Sissi». «E venuto qua?». i.: «Sissi». ' «Quante volte?». 230 «Dù voti. Sempri cu me marito». «Dovrebbe venire con me, signora». «Ora?». «Ora». «Indove?». «All'obitorio». «E che è?». «Dove si portano i morti ammazzati». «E pirchì?». «Dovrebbe fare un riconoscimento». Cavò fora dalla sacchetta la fotografia. «E suo marito?». «Sissi. Quanno ce la ficiro? Ma pirchì dovrei vini-ri?...». «Perché siamo convinti che Ciccio Bellavia abbia ammazzato a suo marito». Lei si susì di scatto. Cimiava, col corpo faciva avanti e narrò e si tini va appuiata al tavolino. «Mallitto! Mallitto Bellavia! M'aviva giurato che non gli faciva nenti!». Non poti proseguire. Le gammi le si piegarono e cadì 'n terra sbinuta. 231 Diciassette «Guardi che ho pochissimo tempo. E non pigli la cattiva abitudine di venire da me senza appuntamento» disse il pm Giarrizzo. «Lo so e mi scuso per l'irruzione». «Ha cinque minuti. Parli». r, Montalbano taliò il ralogio. « Sono venuto per raccontarle la seconda puntata, assai interessante, delle avventure del commissario Mar-tinez». Giarrizzo lo taliò strammato. «E chi è Martinez?».

Ebook ita la pista di sabbia  
Advertisement