Page 1

NEW ARTEMISIA GALLERY “20 FLOWERS” 2012

dall’8 al 28 aprile 2012


MOSTRA D’ APRILE “ 20 FLOWERS” Si inaugura l’8 di aprile presso la sala espositiva della New Artemisia Gallery di Bergamo, la mostra Dedicata al tema floreale. Diversi artisti si presentano un lavoro in questa esposizione con il tema dei fiori, fra questi risaltano in modo particolare il lavoro di quattro che si presentano per la prima volta al pubblico bergamasco con il tema specificato. Il primo artista, la pittrice Croata di fama mondiale Carluccio Grbic Jadranka che espone un’opera in cui è raffigurata una donna malinconicamente appoggiata ad un balcone, che guarda il finire del giorno con la luce del tramonto, accompagnano la sua solitudine i gerani rossi, ed un gatto solitario, lavoro eseguito con la tecnica digitale, caratteristica di quest’artista che usa la macchina moderna come un antico strumento, il pennello classico, ottenendo lo stesso risultato sia attraverso il segno che la stesura del colore. Altra immagine floreale è l’opera di Canola Patrizia, la tela è completamente invasa dai fiori che si spandono con colori chiari e luminosi, creando un insieme armonico e professionalmente equilibrato Il terzo artista, Fabio Capitanio così descrive la sua opera “L’opera rappresenta una figura umana, in bianco al centro, che esce da un intrico di rovi, da una serie di problemi che segnarono la sua vita. Si ritrova però confuso dall’oscurità, dalle tenebre che lo avvolgono piano piano e da quel senso di vuoto terribile. L’unica speranza è di aggrapparsi a quell’unico fiore, bianco e d’oro con fede e con forza per proseguire il suo cammino, la sua vita” - tecnica smalto su tavola. Completano la mostra altri artisti che hanno partecipato ad edizioni precedenti, con lo stesso tema, vedi i fiori di Bertrand Marie, i petali che si disperdono nell’aria azzurra di Noris Piergiorgio, la stilizzazione moderna di Creyes Elisa e Rossi Rosy, il ragazzo che allegro guarda il cielo immerso in un mare di papaveri di Katya Andreeva, le Peonie di Peruta Bernardo e per ultimo alcune opere di proprietà privata della galleria.

La mostra proseguirà fino al 28 aprile con orario dal lunedì al venerdì 15,00-19,00 sabato dalle 9,30-12,00/15,00-19,00 chiuso la domenica –


SONO PRESENTI GLI ARTISTI ANDREEVA KATYA BERTRAND MARIE CANOLA PATRIZIA CAPITANIO FABIO CARLUCCIO GRBIC JADRANKA CREYES ELISA NORIS PIERGIORGIO PERUTA BERNARDO ROSSI ROSI POESIE DELL’ARTISTA VENEZIAMO MARCO ALCUNE OPERE DI FOSTER GRAZY COLLEZIONE PRIVATA DELLA GALLERIA


Rosa di primavera l terreno era incolto E mancavi tu Poi fu coltivato e il concime fu messo in più. Uno stelo è uscito da un terreno, Era la rosa che si apriva o meno. Simbolo d’amore e di virtù Mancavi solo tu. Poi ti raccolsi per il mio amore, Ti donai per il mio buon cuore. Un soffio di vento Ti fece strappare un petalo E ti tradì come un mondo intero. Oh rosa dei campi Oh rosa del cuor DivinoMantieni il tuo colore Fino al levar del mattino.

La radice Radice profonda, tu che mieti in umile cuore, e da un piccolo seme hai ramificato il mio amore, e la goccia di rugiada che cadde in me assetò la mia consuetudine. Ha reso forte le mie virtù per stare in un terreno buono e per donare i miei frutti più sinceri alla tenera mano che si posò sulla mia anima e che mi dimostra quanto essa sia la linfa vitale nel corso del mio cammino. Contornato da fiori di pesco sento la sua pelle con la stessa vellutezza. essa per sempre mi darà calore, amore e dolcezza.

L’Aurora L’aurora del nuovo giorno Illuminerà i sogni più profondi Portando loro la brezza giusta Del valore più immenso. Aria Una base essenziale del nostro tempo Che perennemente resta immota nel cielo, Accarezzando le dolci nuvole, Dove poggiano i nostri sguardi, Dove la sua brezza solleva il volo degli uccelli, Dove al suo respiro, Noi continuiamo a vivere, Dove essa è la forza vitale di ciò che è stato creato Per mano Divina. Dove senza di essa tutto appassisce e muore, Là dove l’uomo si circonda E non la rispetta. E’ l’ultima pagina Di un ultimo sospiro, Anche quando abbandoniamo i nostri sogni, E chiudiamo L’ultima immagine della nostra storia. La ricerca dell’io Cuori persi tra circostanze e virtù. Incertezze inespriate tra i profumi delle vertenze Di solchi isolati dell’anima. Tu rupestre Scavi ancora, per afferrare i tuoi ricordi e vedi la radice incolta delle tue paure. E su quella lacrima Che cadde nella terra arida delle tue speranze Ecco veder spuntare la prima foglia del tuo sorriso, Che si aprirà al nuovo giorno della vita.


ANDREEVA KATYA Nel panorama artistico contemporaneo e ora-mai insolito poter riscontrare, in un artista, l’imprescindibile ricerca e tecnica. Nelle opere di Katya Andreev troviamo tecnica basata su pennellate corpose, conferisce un senso di moto, di inarrestabile dinamismo ove la realtà e danza; sia che ci si soffermi veramente sul passo e sul ritmo, sia che ci si senta attratti da un momento di serenità in riva al mare o su gli ingranaggi di un telaio antico. Ritroviamo nelle sue tele, dai colori puri e accesi, appunti di viaggi: l’atmosfera di un recente viaggio in Africa, le ballerine di flamenco della Spagna, la riservatezza ed il pudore nei variopinti mercati peruviani, la spensieratezza che cela la malinconia e la miseria nel Carnevale di Rio, la Sicilia con i suoi carretti gremite di comune umanità. Katya Andreeva vive e lavora a Sirmione (BS) sul lago di Garda. Nasce a Pazardzhik (Bulgaria) dove dal 1995 al 2000 frequenta la Scuola d’Arte “Zanko Lavrenov” e contemporaneamente gli studi di noti pittori bulgari Maestro Atanas Karadecev e Maestro Mincio Panayotov e più tardi ha la fortuna di collaborare con lo Studio del Maestro Athos Faccincani.

Nel corso degli ultimi anni ha realizzato le seguenti mostre personali: Galleria “L’Arcobaleno” di San Bonifacio(VR) marzo 2005 Galleria “L’Arte by 3 Box” di Sirmione(BS) aprile 2005 L’associazione culturale internazionale “Domenico De Vito” di Roma maggio-giugno 2005 ”New Artemisia Gallery” di Bergamo marzo 2007 Mostra “La serenità in riva al mare”, Arte in mostra all’UGC Cinè Citè Romagna settembre – ottobre - 2007. Mostra personale in Villafranca (VR) presso ristorante “Lo scalo”- marzo – agosto 2008


Papaveri al sole - grafica cm 90x100


BERTRAND MARIE Artista francese di origine americana, conosciuta nel suo territorio come artista dipicamente floreale, ama disporre sulla tela la sua capacitĂ espressiva attraverso le sfumature che la natura dona ai suoi elementi naturali. Ha partecipato a diverse manifestazioni artistiche, vincendo numerose attestazione di premi e diplomi di segnalazione. Seguita in Italia dalla galleria New Artemisia Gallery di Bergamo


Magnolie in fiore - olio su tela cm 50x60


CANOLA PATRIZIA l’opera pittorica di Patrizia Canola.

Nell’opera pittorica di Patrizia Canola, asentimento e fantasia è orientate ad una serena contemplazione della naturale realtà che la circonda, si ritrovano e raccolgono nella sua tavolozza, ora viva e brillante, ora smorzata e serena, a sottolineare le immagini sempre viste con lirica dolcezza. Si ritrova nei dipinti di Patrizia un sentimentale sottofondo di pace e di tranquillità, quasi intervallo di riposo e di ripensamento ai logorii della giornata e rifugio ai problemi esistenziali. Ma la purezza della fattura, la sicura delicatezza delle immagini, la pacifica larghezza della pennellata rifiutano e rifuggono pseudo simbolismi o mistificazioni culturalistiche, per recuperare l’immagine qual’è e quale viene vissuta dall’artista nel suo più naturale e veristico esistere. Clara Canzi Colombo Hanno scritto di lei: Antonino De Bono, Arnolfo Fierli ,Carmen Martinelli , Clara Canzi Colombo ,Dora Merino . Federico Canale, Luigi Cavadini, ,Marina Pizziolo ,Marino Fioramonti ,Mario Ferrario Mario Monteverdi Nello Bagarotti ,Paolo Cavallo ,Santo Di Carlo ,Umberto Filacchione

ESPOSIZIONI Galleria “ La Tavolozza “ - Lecco Sala esposizione di Olgiate Molgora - (Lc) Castello di Montaldo di Ziano - Piacenzo Palazzo Comunale - Cernusco Lombardone (Lc) Broletto - Como Villa Perego - Cicognola - Merate (Lc) Sala Esposizione - Santhià (Vc) Primavera Artistica - Palazzo Falk - Lecco Museo del Folkore - Roma Galleria “ San Giorgio “ - Portofino Studio d’Arte “ La Casa Rossa” Cernobbio Galleria 14 - Firenze Galleria Modigliani - Milano Galleria “ Alexia “ Bergamo Galleria “ Bovara “ Lecco Bottega d’Arte Sant’Ambroues - Milano Galleria “ Leonardo da Vinci “ - Roma Galleria “ Berna “ San Pellegrino Terme - (Bg) Galleria “ Berna “ - Milano Villa Olmo - Como Galleria “ La Meridiana” - Piacenza Galleria “ Il Labirinto “ - Mantova Galleria “ Alba” - Ferrara ART 13-82 - Basilea Expo Arte - Bari Bi. D. Art. - Bergamo Art Expo - Brescia Artexpo NY - New York Italienischen Moderne Meister Verkaufausstellung - Kongreszentrum Badgastein - Austria Italianischen Moderne Meister Istituto della Cultura Italiana Monaco ( Germania) International Contemporany Art ( ICA) - Barbican Art center Londra Galerie Aures - Calwer Passage - Galerie fur Kunst und Design Erna Aures - Stuttgard Arte Primavera - Beaubourg Centre Pompidou - Parigi


Peonie - olio su tela cm 80x90


CAPITANIO FABIO Fabio Capitanio nato a Chiari (Bs) il 20 agosto 1971, residente a Rudiano. Diplomato geometra e attualmenbte lavora nel settore edile. Per un breve periodo dal 2001 al 2005, ha lavorato in una bottega dove si restauravano mobili antichi ed è qui che è nata la passione per l’arte.,per le varie epoche storiche e gli stili ed in questo periodo ha frequentato corsi serali di storia dell’Arte. Successivamente ha ripreso il lavoro edile e ha allestito a casa sua , una piccola falegnameria ,dove ha iniziato a costruire mobili, progettati da lui, cercando di arricchirli con degli intarsi artistici. Dopo un paio di anni è passato alla pittura per un bisogno di immediatezza a contrasto con il lavoro dell’intarsio che richiede tempi lunghi. Nel febbraio 2011 ha conosciuto casualmente ad una mostra di pittura Giuseppe Zombolo al quale ha spedito alcune foto di opere dipinte e questo ha fatto si che in seguito il gruppo AMD lo ha invitato ad alcune piccole iniziative in ambito territoriale fino ad arrivare nell’agosto 2011 ad “Arte e Fiera” in Orzinuovi. In questa esposizione le sue opere sono state visionate da Luciano Carini curatore della galleria “Studio C.” a Piacenza che lo ha invitato a partecipare alla colletttiva tenuta tra gennaio e febbraio 2012 “Artisti di Rilievo Nazionale”. Con Luciano Carini è in preparazione una mostra personale per la fine di ottobre 2012. Commento all’opera “Selva” L’opera rappresenta una figura umana ,in bianco al centro,che esce da un intrico di rovi ,da una serie di problemi che segnarono la sua vita. Si ritrova però confuso dall’oscurità,dalle tenebre che lo avvolgono piano piano e da quel senso di vuoto terribile. L’unica speranza è di aggrapparsi a quell’unico fiore ,bianco e d’oro con fede e con forza per proseguire il suo cammino ,la sua vita... Questo in breve è il significato


Selva - smalto su tavola cm 70x80


CARLUCCIO GRBIC JADRANKA Croata ,medico per formazione ed assidua viaggiatrice, Jadranka ha ricevuto un vasto retaggio culturale inseritosi nell'animo artistico emerso gia? nell'infanzia. Tutti i mezzi erano buoni per esprimere la sua visione del mondo; dipingere il suo gattino su un pezzetto di vetro con il residuo di vernici all'eta di tre anni, costruire i propri giocattoli con il legno argilla e cosi? via. Da non sottovalutare il talento musicale espresso con il pianoforte e canto lirico, abbinato al balletto classico praticato per anni nei teatri per giovani. Questi ultimi organizzavano esibizioni internazionali annuali rinforzando l'amore per i viaggi e conoscenze linguistiche. Da qui l'evoluzione di un'altro dei talenti dell'artista; la conoscenza di svariate lingue e la conseguente capacita di comunicazione ed empatia con i popoli incontrati durante i suoi innumerevoli viaggi. Continuando comunque e sempre a dipingere, sperimentando le varie tecniche ed imparando negli studi di vari artisti affermati, e giunta una decina d'anni fa alla scoperta ed apprezzamento della tecnica pittorica digitale, versatile, espressiva e proiettata nel futuro. Ricco sfondo culturale e l'amore per l'arte unito all'interesse per le nuove tecnologie, creano un profilo d'artista unico nel suo genere nell'ambito dell'arte contemporanea. Espone per la prima volta con una personale a Brescia nella "Galleria 900" nel 2009. L'apprezzamento del pubblico sprona l'artista alla crescita personale e professionale, ripagata con l'invito ed onore a partecipare con due delle sue opere alla Biennale di Chianciano 2011. E' possibile visitare il sito personale dell'artista all'indirizzo www.jcg-fineartdigitalpainting.com RECENT & ONGOING EXHIBITIONS -Epireo Art Gallery - Rome ITALY (Autonomie artistiche 1) - (July 8-22 - 2011) -Light Space & Time online Gallery - FL, USA (Seasons) - (August 1-30 - 2011) -Hall of Science New York - USA ( Alchemy of change)(Sept. 3. - 2011 - Feb.5 - 2012) -Biennale of Chianciano - Art Museum of Chianciano Terme ITALY (September 17-14 - 2011) -Brescia Benessere - Brescia ITALY (September 23-25 - 2011) -Park Art Fair Geneva - SWITZERLAND (October 4-7 - 2011) -Epireo Art Gallery - Rome ITALY ( Autonomie artistiche 2) - (October 7-20 - 2011) -Linus Galleries-Pasadena Art Gallery - LA,CA USA (Nature) - ( Oct. 22 - ?? 2011) -Creative Quorterly 25 - fall-winter 2011 - winner……New York - USA -Light Space & Time online Gallery - FL, USA (Elements) (November 1 - 30) -Epireo Art Gallery - Rome ITALY (Cosmesi dell’arte) - (Nov. 4 - Dec. 2 - 2011) -The Brick Lane Gallery Annex - London UK (November 8-21 - 2011) -New Artemisia Gallery - Bergamo ITALY (G.B. Moroni Trophy) - (November 12 - 26) -Quetzalcoatl Gallery -Seattle USA (Nov.11. - Dec.10 - 2011) -Museo Storico della Fanteria - Roma ITALY (Frammenti di storie nella storia) - (November 26 - December 14 - 2011) -LACDA - Los Angeles - USA (Snap to grid) - ( December 8 -December 30, 2011) -Old Jaffa Museum - Tel Aviv ISRAEL (The lights in the winter) - ( December 22 - 29 - 2011) -Studio Fondazione Xante Bataglia = Venezia ITALY - (Artisti a Venezia) - (December 26. 2011 - January 8. 2012) -Scoletta di San Giovanni Battista - Venezia ITALY (Contrasti e affinità) - ( January 6 - 13 - 2012 ) 2011 - Ottava edizione Trofeo G.B.Moroni - finalista 2011 - Bergamo - New Artemisia Gallery - collettiva “Natale in Arte” 2012 - Rassegna Artistica Martesana - Castelbarco - organizzata Lions Club di Vaprio d’Adda - presente con New Artemisia Gallery COMMENTO CRITICO Promessa di vita è titolo estremamente esplicativo ma che racchiude in sé numerose chiavi di lettura. Opera realizzata secondo i dettami della pittura digitale, è da considerarsi esempio magistrale di come l’artista Jadranka abbia saputo far sua la vita contemporanea, unendo la tecnologia, mezzo, oggi, imprescindibile dal vivere quotidiano, e la sensibilità artistica che ha fatto storia in campo pittorico. Ne risulta un prodotto dalla potente espressività visiva, diretto, riconoscibile, passionale ma che, al contempo, si caratterizza per la sua forza innovativa di opera d’arte tecnicamente rinnovata ed attualissima. Le opere di Jadranka sono, dunque, il frutto, di una sfida accolta dall’artista, che ha saputo reinventarsi, superando i proprio limiti per raggiungere un nuovo “step” nella sua carriere artistica. Promessa di vita, oltre alla maestria tecnica, doppiamente apprezzabile, sia nella composizione cromatica e di soggetto, sia nelle capacità informatiche, racchiude in sé un messaggio di speranza e di forza che, in un periodo storico come quello che stiamo vivendo, diviene emblema positivo che esorta la vita a continuare il suo processo, gridando a gran voce che anche dove tutto sembra ormai perso, dove l’aridità è divenuta sovrana, anche in quel contesto, una nuova esistenza, caparbia e tenace, può farsi largo tra le crepe di un deserto sociale che sembrava privo di possibilità. Un’opera che emoziona e commuove ma allo stesso tempo che può regalare grande forza a chi si pone in armonia con le sue vibrazioni positive.


Sul lago di Como - digital art cm 80x90


CREYES ELISA Nel campo del lavoro digitale misto ad acrilico troviamo un’altra artista che ha adottato questa tecnica per meglio valorizzare le sue capacità espressive. Nativa di Francia, ha compiuto regolari corsi di formazione presso studi d’arte a Parigi, proseguendo in seguito con altri maestri. Diverse mostre collettive e personali l’anno fatta conoscere anche al di fuori del suo territorio. In Italia è rappresentata dalla New Artemisia Gallery dove ha esposto in diverse collettive.


Margherite al balcone - digital ed acrilico art cm 50x90


NORIS PIERGIORGIO Piergiorgio Noris è nato ad Albino (Bg) nel 1959. Dopo essersi diplomato al Liceo Artistico Statale di Bergamo, nel 1987 ottiene successo di critica e pubblico con la sua prima personale dal titolo «Corpo e spazio» dando inizio a una ricerca che tocca diverse tendenze dell’arte contemporanea. All’attività artistica affianca nuovi studi, fino a ottenere nel 1997 il Diploma di Laurea in pittura all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano, presentando una tesi sull’arte degli anni Sessanta. Numerosi i riconoscimenti e le sue presenze in esposizioni personali e collettive in Italia e all’estero, accompagnate dall’attenzione della critica. Sue opere figurano in molte e selezionate collezioni pubbliche e private. Nel 2010 ha realizzato una Via Crucis per la nuova chiesa parrocchiale di Grassobbio (Bergamo). E’ insegnante di discipline pittoriche. PERSONALI ULTIMI ANNI 2000 Ristorante La Granseola “Arte a Cena” (Mi) 2000 Galleria Eustachi (Mi) 2000 Ex Ateneo - Città Alta (Bg) 2000 Palazzo Pretorio Chiavenna (So) 2000 Auditorium del Centro Culturale Gorle (Bg) 2002 Vilminore di Scalve (Bergamo), Palazzo Pretorio 2002 Boario Terme, sala mostre presso le terme 2003 Aosta, Torre dei Signori, «Aria» 2003 Selvino (Bergamo) 2004 Galleria Italia, Seriate (Bergamo) 2004 Torino, Galleria Area Arte 2005 Bottega del quadro di Seriate (Bergamo) 2006 Chapelle St Sébastien, Bessans (Francia) 2006 Bottega del quadro di Seriate (Bergamo) 2007 Bottega del quadro di Seriate (Bergamo) 2008 Galleria New Artemisia Bergamo 2009 Spazio espositivo Comune di Albino 2007 Bottega del quadro di Seriate (Bergamo) 2008 Galleria New Artemisia Bergamo 2009 Spazio espositivo Comune di Albino 2010 Realizzazione delle 14 tavole della Via Crucis nella nuova chiesa parrocchiale della Santa Famiglia di Nazaret

PREMI E RICONOSCIMENTI ULTIMI ANNI 2007 Fungolandia – Cusio, Valle Brembana – Secondo premio 2007 Trofeo Moroni – Galleria New Artemisia Bergamo – Primo premio della critica e del pubblico. 2008 Premio Agazzi di Mapello (Bg) - Premio acquisto collezione privata Imex cornici 2008 Pro Loco Almenno San Bartolomeo (Bg) - nono premio acquisto 2008 Casazza (Bergamo) quarto premio assoluto 2008 Luzzana (Bergamo) primo premio assoluto 2008 Martinengo (Bg) secondo premio assoluto 2011 Breno (Bs) quarto premio assoluto 2011 Soncino (Cr) Premio acquisto a mostra aperta 2011 Martinengo (Bg) Primo premio assoluto 2011 Gandino (Bg) Terzo premio 2011 Trofeo Moroni - Galleria New Artemisia Bergamo secondo premi


Un soffio di vento - acrilico su tavola cm 80x90


PERUTA BERNARDO La pittura di Bernardo Peruta ha radici in un realismo spiccatamente naturalista,fatto di particolari assaporati e poi resi con attenzione e pazienza per ricostruire l’atmosfera di quegli attimi che sono stati vissuti. In questo Peruta attinge ad una padronanza pittorica non comune, sviluppata anche attraverso la sua attività di restauratore e decoratore; i suoi quadri sono quindi il risultato di attenzione e progettualità, non di improvvisazione Con questo approccio l’autore è andato sviluppando nell’arco di questi anni un discorso sulla figura umana: la persona come essere, così come è andata evolvendosi nel corso della civiltà. “L’artista coglie infatti con grande sensibilità ed efficacia comunicativa lo sconvolgimento della coscienza collettiva occidentale, passata in un solo momento dal senso di sicurezza alimentato da un clima di falso benessere all’incertezza di un mondo minaccioso e imprevedibile. ” scrive nella presentazione critica Elisa Motta. La donna è un punto fermo della tematica di Peruta e, tra il modello androgino e quello della sensualità, trova uno spazio di equilibrio: la donna appare quindi femmina, ma non donna che provoca, spesso in atteggiamento di meditazione, sempre trasmette calore e serenità.

MOSTRE PERSONALI 2006 - "Itars Atelier" -Nizza- Francia 2007 - "Torretta civica" - Sarnico - Bergamo 2009 - "New Artemisia Gallery"- Bergamo 2010 - "Torre Civica" - Mapello - Bergamo 2011 -"Franca Pezzoli "Arte Contemporanea - Clusone - Bergamo PRINCIPALI MOSTRE COLLETTIVE 2004 "Palazzo Berlendis" -Bolgare- Bergamo 2005 Gallerie "Le Prado " - Liege- Belgio 2006 "Arte Fiera" -Nizza - Francia Galerie "Itars" -Nizza- Francia 2007 "Art Museum " -Sasbach -Germania "Cagnes sur mer" -Nizza- Francia Centro "Arte Contemporanea" - Briancon- Francia 2008 Galerie "La Potele" -Rochefant- Belgio 2009 "Palazzo Montecitorio"-Roma Museum “Tony Merz” -Brianchon- Francia "Palais d'Iena " - Parigi - Francia 2010 "Basilica S.Martino " -Alzano Lombardo- Bergamo


Fiori in ramo - acrilico su tavola cm 35x50


ROSSI ROSY

Originario della Baviera, appartiene ad un gruppo di giovani artisti che si cimentano nell’arte digitale, proviene dal mondo della grafica, campo in cui lavora e spazia c on maestria nel campo della pittura in digitale. In Italia è seguito dalla New Artemisia Gallery


Rosa rossa - digital art cm 90x100


OPERE DELLA COLLEZIONE PRIVATA DELLA GALLERIA

Margherite olio su tela cm 25x35

Fiori in vaso olio su tela cm 25x35

Nuove frontiere - olio su tela cm 50x70


La statuetta di ebano - olio su tela cm 70x60

Ricordando i Fiamminghi olio su tela cm 50x60


Il grande sonno - Digital art e acrilico cm 90x100

I fiori coscmici - digital art e acrilico cm 50x60


I SIMBOLI DELLA PRIMAVERA Sono i simboli della primavera, leggeri, profumati, talvolta inebrianti…sono i fiori, protagonisti, in questa stagione, con molteplici forme e varianti, della collettiva organizzata, con grande successo, alla New Artemisia Gallery di Bergamo dall’otto al ventotto Aprile. Tradizionali e accademici sono le composizioni calibrate e impostate di Foster Grazy che talvolta si cimenta anche in effetti più metafisici accostando fiori dal sapore esotico a figure enigmatiche e assorte quasi a voler creare una sorta di collegamento simbolico tra i due elementi e a voler attribuire ad essi un valore interiore e “cosmico”. Poetico e, ispirato dalla scuola raffigurativa francese, è la rappresentazione di Bernard Manuel che concentra la sua attenzione sulle peonie eleganti e fresche, come appena raccolte, che sono il soggetto prediletto, a sua volta, dalla pittrice Canola Patrizia, interpretate da quest’ultima in maniera più libera ed impressionista, con pennellate immediate e veloci tratti di colore e non sono i soli in questo intento dal momento che anche Rosy Rossi, affida all’intera superficie della tela la raffigurazione di una grande rosa esaltata ancor più nella sua tonalità rosso vivo dal fondo scuro, completamente nero. Si è “tuffata”invece in un mondo incontaminato di fiori ed in particolare di papaveri multicolori la pittrice Katya Andreeva, un buon esempio di come la tecnica litografica si presti a qualsiasi rappresentazione figurativa e coloristica ed esalti ancor più le forme e le tonalità della tavolozza. Una tavolozza piena di colore e di pathos dove , come descrive l’artista Fabio Capitanio , la figura centrale bianca riesce ad uscire da un limbo prigioniero ed elevarsi verso una nuova frontiera. La tecnica mista risulta essere la soluzione adottata invece da Elisa Crejes, orientata al moderno senso sia della composizione che del soggetto rappresentato, delle margherite sottili e che sembrano quasi mosse dal vento. Accostati al paesaggio, romantico e soave sono i gerani di Jadranka Carluccio Grbic che fanno da cornice alla figura misteriosa rappresentata di spalle protesa verso l’ orizzonte ed immersa in pensieri profondi, l’opera fa parte di una serie di tavole eseguiti con mirabile maestria avvalendosi della tecnica pittorica del ventesimo secolo, l’arte digitale, che l’artista trasforma ed impreziosisce con l’aggiunto di acrilici, tali da far apparire più intense le modalità coloristiche. A voler ricordare l’arrivo della stagione non semplicemente con la raffigurazione di un fiore ma del suo elemento accompagnatore, cioè il vento ci ha pensato Noris Piergiorgio che con estrema abilità ha fermato l’attenzione su un particolare del tutto “primaverile”, il soffio che aleggia e trasforma lentamente la natura. Concludono ed accompagnano la rassegna i versi del poeta Veneziano Marco. Pasqua dott.ssa Enrica -critico e storico dell’arte


Alcuni momenti dell’invito privato


New Artemisia Gallery - via Moroni 124 - 24122 Bergamo tel.035241481 - 3895563828 - m.frassetto@libero.it www.galleryartemisia.com

"20 FLOWERS"  

Dieci artisti in collettiva con opere a soggetto floreale