Issuu on Google+

INDICE  Introduzione  Composizione dell’acqua

 L’acqua e la vita  Emergenza acqua  Si può risolvere il problema?

 carta europea dell’acqua


Acqua di monte Acqua di fonte Acqua che squilli Acqua che brilli Acqua che canti e piangi Acqua che ridi e muggi Tu sei la vita E sempre sempre fuggi Gabriele d'Annunzio


composizione  L'acqua è un composto chimico di formula molecolare

H2O. In condizioni di temperatura e pressione normali si presenta come un sistema bifase, composto da un liquido incolore e insapore (che viene chiamato "acqua" in senso stretto) e un gas invisibile (detto vapore acqueo), ma anche come un solido (detto ghiaccio) qualora le temperature diventino rigide.


 L'acqua in natura è tra i principali costituenti degli ecosistemi ed è alla base di tutte le forme di vita

conosciute, uomo compreso; da cui è dovuta anche la stessa origine della vita sul nostro pianeta.


 La disponibilità di acqua pro capite per

un americano è di circa 10000 metri cubi l'anno. Per un europeo di circa 5000. Ma cosa succede nel resto del mondo?


 Ogni anno 5 milioni di persone - per lo più bambini -

muoiono per malattie legate alla scarsa quantità e alla cattiva qualità dell'acqua. L'emergenza acqua è dunque il principale problema per lo sviluppo economico e sociale del secolo appena iniziato.


ď‚— Si prevede infatti che a fronte di una crescita

demografica mondiale che ci porterĂ  nel 2025 a raggiungere gli otto miliardi di individui, in quella data saranno piĂš di 3 miliardi le persone che 'vivranno' - o sarebbe meglio dire tenteranno di sopravvivere - con meno di 1000 metri cubi di acqua.


ď‚— Vivere con meno di 1000 metri cubi di acqua all'anno

significa non potere soddisfare i bisogni primari: dissetarsi e sfamarsi. Senza contare che in mancanza di acqua le condizioni igieniche si fanno critiche, e il dilagare di malattie è inevitabile.


 Per molte multinazionali e per molti governi l'acqua è

infatti prima di tutto un bene commerciabile; un bene che si appresta a diventare - proprio per la sua ridotta disponibilità - l'affare del ventunesimo secolo: l’oro blu


 Garantire l'accesso all'acqua per tutti diventa dunque

in questo scenario di sprechi e sfruttamenti un compito piuttosto difficile.  l'acqua è un bene di tutti e la possibilità di accedervi un diritto e non un privilegio acquisibile.


Carta europea dell’acqua  1) Non c'è vita senza acqua. L'acqua è un bene prezioso, indispensabile, a tutte le attività umane.

2) Le disponibilità di acqua dolce non sono inesauribili. E' indispensabile preservarle, controllarle e, se possibile, accrescerle. 3) Alterare la qualità dell'acqua significa nuocere alla vita dell'uomo e degli altri esseri viventi che da lui dipendono. 4) La qualità dell'acqua deve essere tale da soddisfare tutte le esigenze delle utilizzazioni previste, ma deve sopratutto soddisfare le esigenze della salute pubblica. 5) Quando l'acqua, dopo essere stata utilizzata, è restituita, al suo ambiente naturale, essa non deve compromettere i possibili usi, tanto pubblici che privati che in questo ambiente potranno essere fatti. 6) La conservazione di una copertura vegetale appropriata, di preferenza forestale, è essenziale per la conservazione delle risorse idriche.


ď‚— 7) Le risorse idriche devono formare oggetto di inventario.

8) La buona gestione dell'acqua deve formare oggetto di un piano stabilito dalle autorità competenti. 9) La salvaguardia dell'acqua implica uno sforzo importante di ricerca scientifica, di formazione di specialisti e di informazione pubblica. 10) L'acqua è un patrimonio comune, il cui valore deve essere riconosciuto da tutti. 11) La gestione delle risorse idriche dovrebbe essere inquadrata nel bacino naturale piuttosto che entro frontiere amministrative e politiche.

12) L'acqua non ha frontiere. Essa ha una risorsa comune, che necessita di una cooperazione internazionale.


L'acqua