Page 1

anno II | n°02 | MARZO - APRILE 2016

free

press

shopping m agazine Melegnano / Sant’Angelo Lodigiano / San Colombano al Lambro / Lodivecchio / Codogno / Casalpusterlengo / San Martino in Strada / Cavenago d’Adda

LODISMARTVILLAGE

costruito intorno a te

5 / casa

Le tendenze più in voga al prossimo Salone del Mobile

9 / pasqua

Sette mostre per una gita fuori porta all’insegna dell’arte

20 / speciale moto

Il mondo su due ruote: abbigliamento, ricambi e personalizzazioni estreme


24 5

09

marzo - aprile 2016

/ in copertina

03

progettato su misura per te

/ casa

04 05

il legno in città Milano, vetrina internazionale nel settore dell’arredamento

/ pasqua

09

una gita fuori porta all’insegna dell’arte

/ viaggi

15

Tra i tesori del Perù e le “Isole incantate” delle Galapagos

/ tendenze

18 arte a fior di pelle 19 più che un salone, un viaggio emozionale

/ moto

20 harley-davidson “parla” lodigiano 22 un negozio di motociclisti per motociclisti 24 dove ogni tuo sogno è realtà

/ motori

26 ninicar, qualità e cortesia al servizio del cliente 28 Distrazione da smartphone addio, in arrivo CellControl 30 guidare senza patente non è più reato

28

31

/ salute

/ sport

32

due ruote, che passione!

34

SOS PARODONTITE

/ intervista davide oldani e la sua cucina pop

shopping magazine

Direttore Responsabile Luigi Rossetti Redazione tel. 0371 417 340 fax. 0371 417 339 redazione@myshop.com Coordinamento editoriale Alessandra Depaoli Scotti Impaginazione Sara Bellia, Debora Galli, Andrea Iacopino Progetto grafico Andrea Iacopino Hanno collaborato Simona Bruschi, Oscar Dall’Orto, Alessandra Petrini, Ileana Sclavo, Bianca Veronesi, Iolanda Verri Editore Promo Pubbli Press S.r.l. Via Lodivecchio, 39 26900 Lodi Concessionaria pubblicità Promo Pubbli Press S.r.l. pubblicita@lodishop.com Stampa Monza Stampa S.r.l. Foto Fotolia, iPHOTOgrafi.it, Digital Camera School Supplemento al n° 2 - 2016 di LodiSHOP. Pubblicazione bimestrale. Distribuzione gratuita alle attività commerciali del Sud Milano e del Lodigiano. © Copyright 2015 Promo Pubbli Press Editore S.r.l. Tutti i diritti riservati. Testi, fotografie e disegni contenuti in questo numero non possono essere riprodotti, neppure parzialmente, senza l’autorizzazione dell’editore.


in copertina

marzo - aprile 2016 / myshop

03

PROGETTATO SU MISURA per te È “Lodi Smart Village”, un nuovo modo di abitare in città “a energia quasi zero”, che mette al centro la qualità della vita delle persone, tra tecnologia e natura

Di Alessandra Depaoli Scotti

U

n “quartiere” di nuova concezione, unico nel panorama abitativo lodigiano che ha messo al centro della progettazione la persona. è Lodi Smart Village, dello Studio Associato Carinelli & Piolini, che concentra in una sola soluzione qualità della vita, natura,

tecnologia e risparmio. L’Ing. Simone Carinelli ci spiega come. Sopra, l’Ing. Simone Carinelli dello Studio Carinelli & Piolini. Sotto, il rendering di Lodi Smart Village, con le palazzine completamente circondate dall’ampio parco.

Ing. Carinelli, com’è strutturato Lodi Smart Village?

Quali le vostre scelte invece sugli interni?

Sono 6 palazzine (la seconda è già in costruzione) di tre pia-

Abbiamo puntato su un capitolato di pregio,

ni composte da 18 appartamenti ciascuna, immerse in 4 ettari

con parquet di qualità a doghe di 1 metro e 20

di verde. Sono disponibili diverse metrature (da 53 a 183 mq)

cm, ceramiche grès di tutti i tipi e cucina di alta

e tagli e ogni appartamento è ulteriormente personalizzabile.

gamma Scavolini inclusa (modello Evolution).

Quali i plus?

Puntate molto sulla qualità della vita,

storico di Lodi, sul modello d’ispirazione nord

I criteri costruttivi sono tra i più avanzati: il perfetto isolamento

quali gli accorgimenti messi in atto?

europeo, niente marciapiedi né semafori, ma

ha consentito a Lodi Smart Village di aggiudicarsi la classe A+

Il modello di vivibilità proposto è innovativo:

il semplice transito a precedenza pedonale

che a livello di spese è praticamente la metà della normale clas-

non c’è asfalto, sostituito da una pavimenta-

con limite di velocità a 20 km/h per le auto.

se A, oltre alla certificazione CasaClima di Bolzano che assicura

zione in mattonelle a effetto cotto anticato, e

Completano l’offerta un sistema di videosor-

il rispetto degli standard qualitativi ed energetici. Possiamo dire

l’intero complesso è circondato da un grande

veglianza avanzato, il wi-fi gratuito, il punto

di aver progettato e realizzato edifici a “energia quasi zero”,

parco pubblico (più parco giochi attrezzato)

di ricarica per le auto elettriche e un sistema

cioè case ad alte prestazioni, con un bassissimo fabbisogno ener-

attraversato da percorsi pedonali e da una ci-

intelligente di smaltimento rifiuti: tutti servizi

getico, coperto quasi completamente dalle fonti rinnovabili.

clabile. Proprio come si è fatto per il centro

senza spese condominiali.

Dove si trova Piazza della Vittoria, 43/a - Lodi Tel. 0371/421237 - 338/5354525 info@carinelliepiolini.it www.lodismartvillage.it


04

in copertina /

casa / pasqua / viaggi / tendenze / moto / motori / salute / sport / intervista

myshop / marzo - aprile 2016

Il legno in città Da Savi Parquet le nuove collezioni di pavimenti Mardegan Legno sono d’ispirazione cosmopolita Di Iolanda Verri

C

on un gusto rustico o moderno, romantico o trasgressivo, scegliere il pavimento della nostra casa sarà come scegliere la città che ci assomiglia di più: Parigi, Londra, Firenze,

Milano, New York... lo stile è contemporaneo ma anche classico. Giorgio Savi, titolare della SG Parquet presenta le nuove collezioni Mardegan Legno, dal tronco al prodotto finito, i pavimenti sono realizzati a mano con materiali di qualità e una lavorazione artigianale, che confermano l’esperienza e la professionalità di questa azienda. Dopo la proposta della collezione wall:design per pareti decorative, la SG Parquet suggerisce finiture eccellenti, nel rispetto della naturale essenza del legno, per pavimenti personalizzati e garantiti nel tempo.

Al giorno d’oggi la gente sa il prezzo di tutto e non conosce il valore di niente Oscar Wilde

Dove si trova SHOWROOM: Via Guido Rossa, 14 - Lodi • Tel. 0371/413625 Cel. 335/6239512 - giorgio.savi@libero.it - www.sgparquet.it DEPOSITO: Via Pertini, 31A - Codogno LO • Tel. 0377/435461


marzo - aprile 2016 / myshop

intervista / sport / salute / motori / moto / tendenze / viaggi / pasqua /

Milano, vetrina internazionale nel settore dell’arredamento

casa / in copertina

L’attesa sta per finire, sta per iniziare il Salone del Mobile, che insieme al Fuorisalone, è la manifestazione mondiale più rilevante in fatto di design Di Iolanda Verri

I

l Salone Internazionale del Mobile compie 55 anni e intende festeggiarli in grande! Il logo è

chiaro, la nuova campagna di comunicazione non ammette esclusi: “O ci sei. O ci devi essere”.

05


06

in copertina /

casa / pasqua / viaggi / tendenze / moto / motori / salute / sport / intervista

E conviene esserci, perché Milano è dietro l’angolo, ma per una settimana è anche il centro del mondo per il settore casa e arredamento. L’evento è dal 12 al 17 aprile... segnare in agenda! Qual è il bello della Milano Design Week? È un appuntamento di richiamo internazionale, che anima le vie del capoluogo lombardo coinvolgendo non solo i professionisti, ma anche i turisti e gli appassionati. Milano diventa più viva che mai, la creatività si infiltra direttamente tra le strade e le piazze, che si fanno protagoniste del Fuorisalone (l’insieme degli eventi legati al tema del design e distribuiti in varie zone della città). Il Fuorisalone, insieme al Salone Internazionale del Mobile, costituiscono la Milano Design Week. L’esposizione principale avrà sede a Fiera Milano, Rho, dove sono attesi più di 300.000 operatori da oltre 160 Paesi e oltre 30.000 visitatori almeno nel week-end. Con più di 1300 espositori distribuiti su oltre 150.000 metri quadrati, oltre al Salone Internazionale del Mobile anche quest’anno troverete il Salone Internazionale del Complemento d’Arredo, che va ad arricchire la manifestazione con una gam-

Il Salone a portata del visitatore Il Salone quest’anno ha due nuovi partner per facilitare gli spostamenti tra città e fiera: Air bnb per affittare un alloggio con privati per brevi periodi, e HelmsBriscoe, azienda leader nella selezione e ricerca di Hotel per eventi. Sono rinnovati inoltre gli accordi con ATM per acquistare biglietti agevolati per il trasporto urbano con accesso in Fiera.

ma di proposte di arredo domestico a 360°, suddivise nelle tipologie stilistiche Classico e Design, per chi cerca il dettaglio che fa la differenza. Un’enorme vetrina con un’offerta di prodotti e servizi di alta qualità, una kermesse ricca di eventi collaterali con tante novità e qualche atteso ritorno. Come quello di EuroCucina, la biennale dedicata al mondo della cucina con una nuova proposta: FTK (Technology For

myshop / marzo - aprile 2016


intervista / sport / salute / motori / moto / tendenze / viaggi / pasqua /

marzo - aprile 2016 / myshop

Sotto, uno scorcio della fiera, a lato, un elegante proposta per la stanza da bagno. Nella pagina accanto, in alto, la locandina del Salone del Mobile di Milano, subito dopo, un esempio di FTK Technology for the Kitchen.

sign: Classic, che metterà in

the Kitchen), la “connectivity”

nessere e design, ma soprat-

che rende la casa intelligente,

tutto risparmio energetico con

dedicata agli elettrodomestici

nuove soluzioni e prodotti in

da incasso e cappe d’arredo

grado di ottimizzare al meglio

col meglio della tecnologia

l’uso dell’acqua e dell’elettri-

applicata al mondo del “cuci-

cità. Il Salone del Mobile è un

nare”. Tra le novità troverete

contenitore di creatività: tra

il nuovo settore xLux, dopo il

gli eventi satellite della fiera,

“classico” e il “design”, una

troverete anche alcune mostre

sezione dedicata al lusso (pa-

di cui una dedicata all’archi-

diglione 3) con brand di pre-

tettura degli interni. È il pro-

(presso The Mall, Porta Nuova)

stigio quali Aston Martin, Ritz

getto “Stanze. Altre filosofie

l’atteso evento sui materiali

e Lamborghini, oltre a brand

dell’abitare”, a cura di Beppe

e sulle finiture per l’archi-

del fashion, tra cui Borbone-

Finessi al Palazzo dell’Arte di

tettura: superfici, pavimenti,

se, Fendi, Ferré, Paul Mathieu,

Milano dal 2 aprile al 12 set-

rivestimenti, colore e decora-

Roberto Cavalli, Ungaro e Ver-

tembre 2016.

A partecipare

zione, porte, maniglie, pare-

sace. Tra i must della fiera si

11 grandi design e progettisti

ti attrezzate, scale, finestre

conferma il Salone Interna-

del panorama italiano. Ogni

e facciate, pergole, gazebo,

zionale del Bagno, con oltre

autore esprimerà il proprio

tende, illuminazione d’archi-

200 espositori che presentano

concetto di “stanza”, che è il

tettura, domotica, saranno al

le anteprime per personalizza-

nostro vivere quotidiano, è lo

centro di un evento assoluta-

re l’ambiente che è diventato

spazio in cui si svolge la nostra

mente unico all’interno della

ormai lo spazio per la “cura

vita più intima. Altra grande

Milano Design Week.

della persona”. Non solo be-

mostra-evento è Before de-

scena la bellezza e la contemporaneità del mobile classico, un omaggio a ciò che è venuto prima del design, con l’obiettivo di suscitare la “meraviglia”, quella del classico che rompe le convenzioni e diventa spunto per costruire il contemporaneo. E poi c’è space&interior,

casa / in copertina

Informazioni utili

07

i

QUANDO 12/17 Aprile 2016 ORARI 9.30 - 18.30 continuato DOVE Quartiere Fiera Milano, Rho INGRESSI Porta Sud, Porta Est, Porta Ovest www.salonemilano.it Elenco padiglioni Pad. 1, 2, 4: Classico Pad. 3: xLux Pad. 5, 6, 7, 8, 10, 12, 14, 16, 18, 20: Design Pad. 9, 11, 13, 15: EuroCucina Pad. 22, 24: Salone internazionale del Bagno La manifestazione è raggiungibile comodamente con i mezzi pubblici dalla città di Milano. Collegamenti dalle principali stazioni e aereoporti di Milano. Numerosi parcheggi per chi arriva in automobile. Come arrivare • In metropolitana con la linea rossa M1, direzione/fermata Rho-Fieramilano Tariffa extraurbana (euro 2,50) • Shuttle bus Fiera da Centro città Collegamento gratuito attivo durante le rassegne dalle 15.30 alle 19.30 ogni 15’ • Partenze da Fiera interno Porta Sud Fermate: Stazione Milano Cadorna (angolo via Boccaccio)


marzo - aprile 2016 / myshop

intervista / sport / salute / motori / moto / tendenze / viaggi /

pasqua / casa / in copertina

09

Una gita fuori porta all’insegna dell’arte Avete una certa propensione artistica e a pasqua pensate di riuscire a ritagliarvi un momento di pausa? Ecco sette mostre eccezionali da non perdere per nessuna ragione! Di Bianca Veronesi

I

n giornata, passando una notte fuori o organizzando un weekend lungo: la Pasqua è un’ottima scusa per pren-

dersi un momento di pausa e staccare la spina. Dopo aver dedicato il tradizionale pranzo pasquale alla famiglia e agli affetti, sperando nel bel tempo, basta sconfiggere la pigrizia, mettere poche cose in valigia e partire. Le bellezze italiche (paesaggistiche, architettoniche o artistiche) sono sconfinate e per scegliere la meta di una gita c’è l’imbarazzo della scelta. Se l’idea di guidare non vi alletta, il treno potrebbe essere una comoda soluzione e anche l’alta velocità aiuta, permettendo oggi di raggiungere molti capoluoghi in un batter d’occhio. In particolare, se avete una certa propensione per l’arte, una mostra potrebbe essere l’occasione per soffermarsi poi a visitare una città nuova, esplorando magari monumenti e quartieri off the beaten path (letteralmente,

Milano / Joan

MirÓ

fuori dai sentieri tracciati, cioè meno noti agli itinerari turistici tradizionali). Ecco quindi sette appuntamenti

Il capoluogo lombardo ospita la mostra “La forza della materia”

con l’arte imprescindibili, tutti da segnare in agenda,

nel Museo delle Culture (via Tortona). Il genio catalano in questa

sette occasioni uniche di ammirare i capolavori di arti-

occasione saprà farvi apprezzare la sua incredibile fusione tra

sti dalla fama mondiale, italiani e non. Prendete nota!

pittura e poesia, sempre tramite quel processo di semplificazione della realtà che da sempre guida il suo lavoro, rievocando l’arte primitiva. il vernissage è fissato per il 25 marzo e la mostra rimarrà aperta fino all’11 settembre.


intervista / sport / salute / motori / moto / tendenze / viaggi /

marzo - aprile 2016 / myshop

pasqua / casa / in copertina

11

treviso /

Escher Il più visionario degli illustratori è in mostra al Museo di Santa Caterina (Piazzetta Botter): il virtuoso olandese vi stupirà con i suoi disegni all’insegna del nonsense, con animali che si trasformano, prospettive che si fondono e geometrie dall’infinita continuità.

Torino /

Caravaggio e Matisse All’ombra della Mole Antonelliana vi aspetta un doppio appuntamento: “Matisse e il suo tempo” è in programma a Palazzo Chiablese (p.za San Giovanni), mentre, se potrete fare tappa anche al Castello di Miradolo (San Secondo di Pinerolo) potrete rimanere a bocca aperta davanti a un’esposizione che celebra i tanti maestri che si sono ispirati al genio di Caravaggio.


intervista / sport / salute / motori / moto / tendenze / viaggi /

marzo - aprile 2016 / myshop

pasqua / casa / in copertina

13

Roma /

Botero e Toulouse Lautrec Nella capitale le proposte sono infinte. Tra le tante, da non perdere l’esposizione di Toulouse-Lautrec all’Ara Pacis, che annovera oltre 170 opere provenienti dal Museo di Belle Arti di Budapest. In alternativa, la “Via Crucis” di Botero a Palazzo delle Esposizioni.

Bologna /

L’Egitto

Un tuffo nel mondo dei faraoni al Museo Civico Archeologico (via dell’Archiginnasio), con una mostra che espone circa 500 reperti databili dal periodo predinastico all’epoca romana, trasferiti dalla collezione del Museo Nazionale di Antichità di Leiden in Olanda, una delle prime dieci al mondo. Non mancheranno preziosi prestiti dal Museo Egizio di Torino e dal Museo Archeologico Nazionale di Firenze.


marzo - aprile 2016 / myshop

intervista / sport / salute / motori / moto / tendenze /

viaggi / pasqua / casa / in copertina

15

Tra i tesori del Perù e le “Isole incantate” delle Galapagos Un itinerario per ammirare le meraviglie di luoghi incastonati nel passato. Un viaggio alla scoperta del mondo degli Incas e di una natura selvaggia abitata da creature curiose

Di Iolanda Verri

U

na volta nella vita bisogna prendere un aereo e spingersi là dove forse non ci capiterà più. “Lontano” è la parola d’or-

dine. Distante nello spazio, ma anche nel tempo. Senza strani

marchingegni, viaggiare nel passato si può... Dove? In America Latina! Il periodo è quello giusto, in primavera inoltrata non rischiamo sorprese, se abbiamo dunque qualche giorno (un paio di settimane bastano) a disposizione, è proprio il caso di organizzare un tour tra Perù e isole Galapagos. L’itinerario inizia da Lima, la “città dei re”, capitale del Perù, situata al livello del mare sulla costa dell’oceano Pacifico. Da qui, con un volo raggiungiamo Arequipa (splendida città coloniale, conosciuta come la “città bianca” per i suoi edifici costruiti con una particolare roccia vulcanica), che insieme a Lima e Quito è patrimonio dell’umanità UNESCO.


16

in copertina / casa / pasqua /

viaggi / tendenze / moto / motori / salute / sport / intervista

Da Arequipa un viaggio in bus

prorompente e selvaggia, un

e irreale, il loro patrimonio

verso la catena montuosa

vero

arricchimento interio-

faunistico non ha eguali.

delle Ande, un tragitto pano-

re. Prossima destinazione:

Sono uno sfondo unico per

ramico di sei ore ci porterà a

le isole Galapagos, le “Isole

le foto ricordo, sempre che

Puno, dove sentiremo le pri-

incantate”, le chiamava Dar-

questi luoghi incantati non ci

me leggende. Dal lago Titica-

win. Possiamo pernottare nel-

facciano dimenticare persi-

ca (a 3810 metri d’altitudine,

le isole abitate di Santa Cruz

no di voler scattare una foto.

con acque trasparenti) infatti,

e Isabella. Questo è un viag-

pare siano emersi Mama Oc-

gio nel viaggio, un arcipelago

clo e Manco Capac, i fondatori

di origine vulcanica dove il

dell’impero Inca. Sono mera-

tempo sembra essersi ferma-

vigliosi qui i villaggi rurali con

to: meravigliosi tramonti, ac-

i loro coloratissimi mercati ti-

que calde e cristalline, pesci

pici. Da Puno risaliamo verso

tropicali, razze, leoni marini,

Cusco e Aguas Calientes dove

pesci spada, tartarughe ma-

il nostro grande salto nel pas-

rine, balene, delfini e tanto

sato può realizzarsi: “la città

altro ancora. Potremo cammi-

perduta degli Inca” si erge a

nare tra i tunnel di lava... e

2490 metri d’altezza, eccoci

se abbiamo ancora un po’ di

davanti alle rovine maestose

energie, vale la pena spender-

del Machu Picchu. Dopo aver

le in un’escursione al Vulcano

ripreso fiato, sia per l’altitu-

Sierra Negra: qui il paesaggio

dine, che per il panorama me-

è lunare, con piccoli crateri

raviglioso, possiamo ritornare

(alcuni ancora fumanti), co-

a Lima e prepararci a lasciare

late laviche fresche rosse e

il Perù, che è un luogo affa-

gialle e una vista mozzafiato

scinante, misterioso, vitale,

su tutta l’isola e il mare. Le

accogliente, culla di antiche

isole Galapagos sono vera-

civiltà e Terra dalla natura

mente qualcosa di speciale

myshop / marzo - aprile 2016

Informazioni turistiche • Fuso orario Il Perù presenta una differenza oraria di -6 ore (-7 con l’ora legale). • Documenti è sufficiente il passaporto con validità residua di almeno 6 mesi alla data di arrivo nel Paese. • Situazione sanitaria Le strutture ospedaliere non hanno gli standard europei e i costi delle strutture sanitarie private sono proibitivi. Nessuna vaccinazione è obbligatoria né consigliata, è sufficiente portarsi farmaci di uso comune e consultare il proprio medico prima del viaggio, si raccomanda di bere sempre acqua imbottigliata. • Valuta Il dollaro americano è di fatto la moneta ufficiale per i turisti. Le carte di credito sono accettate nei principali centri turistici.


18

in copertina / casa / pasqua / viaggi /

tendenze / moto / motori / salute / sport / intervista

myshop / marzo - aprile 2016

Arte a fior di pelle Tutte le forme del tatuaggio tra “old” e “new school”, sempre personalizzate. Da In Tattoo Veritas ogni segno è per sempre

Di Alessandra Depaoli Scotti

U

n piccolo tempio che racchiude una passione infinita per l’arte, disegnata sulla pelle. In Tattoo Veritas a Montanaso è il regno di Aldo Boni, grafico, fumettista, character de-

signer e soprattutto esperto tatuatore. Con una passione che ha radici profonde: il suo primo tatuaggio l’ha fatto a se stesso a 17 anni, di nascosto, anche se, il secondo e il terzo hanno visto come protagonisti proprio mamma e papà.

Da In Tattoo Veritas il diseg-

core, rondini, timoni o aquile),

in chiave moderna, esasperan-

la personalizzazione del tatu-

a Bruxelles e Sanremo, mentre

no si esprime in mille forme,

dettati dalla moda hipster e

do le prospettive e usando colo-

aggio. Se i big che lo ispirano

in programma per quest’anno

declinate tra old school e new

dal ritorno sempre più “in” del

ri forti, tinte compatte, con una

da sempre sono Samuele Brig-

ci saranno Palermo, Rimini,

school: al primo filone si ri-

vintage; la seconda tipologia

lettura quasi da writers. Due

anti e Luca Natalini, Aldo non

Torino, Varsavia e Bruxelles di

fanno i tatuaggi tradizionali,

invece si ispira al cartoon, con

scuole di pensiero, attraverso

perde occasione per frequen-

nuovo. Completa l’offerta del

a tema per lo più marinaresco

soggetti presi dal mondo tra-

le quali Aldo riesce a esprimersi

tare anche le grandi convention

negozio anche la possibilità di

(ad esempio con bussole, an-

dizionale rivisti e reinterpretati

al meglio, garantendo sempre

di settore: il 2015 l’ha portato

fare dei piercing.

A fianco, uno scorcio del negozio In Tattoo Veritas. Sopra, da destra: Aldo Boni al lavoro, un tatuaggio old school e la cabina interna. In alto, un tatuaggio con tema “circo”, rivisto in chiave new school.

Dove si trova Piazza della Spiga, 3 - Montanaso Lombardo (LO) Cel. 328/9659811 ufficio.intattooveritas@gmail.com In Tattoo Veritas ORARI: da martedì a sabato dalle 10.30 alle 13 e dalle 15 alle 18.30

Open day a breve… Controllate la pagina Facebook di In Tattoo Veritas: Aldo sta preparando per la primavera un walk in, con possibilità di entrare in negozio e fare un tatuaggio “al volo”, anche senza appuntamento!


marzo - aprile 2016 / myshop

intervista / sport / salute / motori / moto /

tendenze / viaggi / pasqua / casa / in copertina

19

Maré a Sanremo La professionalità dello staff di Maré è stata spesso protagonista dell’hospitality “Area Stile”, uno spazio itinerante allestito in occasione di programmi tv o grandi eventi, dove i vip possono rilassarsi e sottoporsi a trucco e parrucco. Festival di Sanremo, Coca Cola Summer Festival, Festival del Cinema di Venezia, Festival del Cinema di Siena sono solo alcuni degli appuntamenti che hanno visto make up e acconciature by Maré.

Più che un Salone, un viaggio emozionale innovativo, green e attento al benessere. maré hair beauty & make up, una rigenerante oasi di pura bellezza Sopra, uno scorcio del salone Maré. In alto a sinistra, Raffaele con il suo staff, da sinistra Carlotta, Jessica e Allegra. Sotto, la wellness room.

Di Iolanda Verri

S

e varcate la soglia di Marè non andrete semplicemente “dal parrucchiere” o “dall’estetista”, ma sceglierete di fare un’esperienza emozionale, ispirata a un concetto di bellezza come insieme delle

percezioni di tutti i cinque sensi. Il titolare Raffaele e lo staff del salone contano su un’intesa unica e profonda, dedicano molto tempo alla formazione e all’aggiornamento, si lasciano contaminare da tutto ciò che li circonda in fatto di moda e arte in generale e insieme sono stati capaci di ricreare un ambiente ricco di dettagli preziosi dove“Benessere” è la vera parola d’ordine. Non solo.

Maré è un salone green, che

speciale, Maré, dove prendersi

che va oltre i confini nazionali.

utilizza prodotti made in Italy

cura di sé, sapendo di poter

L’obiettivo? Creare look inno-

di provenienza certificata e

contare sulla solida esperien-

vativi perfettamente “calati”

innovativi macchinari a basso

za di uno staff di professioni-

sulle vostre esigenze, con un

impatto ambientale. Per i trat-

sti, costruita con anni di studio

vantaggio: la cura di corpo e

tamenti Raffaele ha scelto la

presso prestigiose accademie a

capelli, qui, è sempre sottesa

linea “Naturalmente” per la

Milano e all’estero, specialmen-

a un concetto di benessere ge-

cura dei capelli e “Breathe”

te a Londra. Il loro plus? La “ri-

nerale. Come dire, basterà una

per viso e corpo, entrambi bio-

cerca moda”: sanno anticipare

seduta da Maré per sentirvi non

logici, con aromi naturali deri-

i trend più in voga, attraverso

solo più cool, ma anche com-

vati da piante e fiori. Uno spazio

un prezioso lavoro di ricerca,

pletamente rigenerati.

Dove si trova Via San Rocco, 21 - Lodi Vecchio (LO) Tel. 0371/464181 Marè Hair & Make UP Artist Maré Centro Estetico ORARI: martedì e mercoledì 9.00 - 19.00 giovedì 14.00 - 21.00 venerdì e sabato 8.30 - 19.00

Pronte per la prova bikini? Il centro estetico di Maré offre tre soluzioni per prepararsi all’estate, grazie alla linea “Breathe” di Naturalmente: Active, Detoxing e Balancing, tre trattamenti con ingredienti di origine botanica, formulati con aromi puri di piante e fiori per donarvi risultati immediati che vanno a ridurre la cellulite e a rassodare e drenare il corpo.


20

in copertina / casa / pasqua / viaggi / tendenze /

moto / motori / salute / sport / intervista

D

Harley-Davidson “parla” lodigiano Il mito on the road targato USA finalmente ha la sua concessionaria esclusiva, con officina autorizzata, presso la Pergola Country Club Di Alessandra Depaoli Scotti

Cappellino 27,00 €

myshop / marzo - aprile 2016

a Milwaukee a Lodi. Il

ponente ma raffinato negozio

fascino di guidare una

su due piani, che rispecchia lo

Harley-Davidson e sognare

stile della due ruote statuni-

l’asfalto che si distende a

tense: dietro alle ampie fac-

perdita d’occhio come sulla

ciate in vetro le moto sono le

mitica Route 66 oggi è a por-

vere protagoniste, tra arredi

tata di mano. Ci ha pensato

vintage e tocchi pop. Di fatto

Emilio Radius, ex dirigente

un vero e proprio regno per

di multinazionali e soprattut-

gli “Easy Riders” lodigiani,

to “harleysta” nel cuore, con

che qui troveranno modelli

l’apertura della concessiona-

mozzafiato, merchandising,

ria Harley-Davidson Country

abbigliamento tecnico, ac-

Road, in esclusiva per tutto

cessori, ricambi e prodotti

il territorio lodigiano, pres-

per una manutenzione ot-

so la Pergola Country Club di

timale della moto a casa.

San Martino in Strada. Un im-

Il plus? La “customizzazione”: Casco 3/4 Modello: America Retro 150,00 €

Bandana 20,00 €

Guanti in vera pelle 91,00 €

GIACCA in tessuto 242,00 €

Maglia 69,00 €

Dove si trova Via per Cà de Bolli, 11 - (ang. via Emilia) San Martino in Strada (LO) Tel. 0371/1920701 www.hdcountryroad.it Harley-Davidson Country Road - Lodi


intervista / sport / salute / motori /

marzo - aprile 2016 / myshop

moto / tendenze / viaggi / pasqua / casa / in copertina

A fianco, l’esterno di Harley-Davidson Country Club, affacciato sul cortile de La Pergola. Sotto, Luvi e Robert, modelli per un giorno, in abbigliamento tecnico. Nella pagina accanto, uno scorcio dell’interno del negozio e, sotto, la locandina dell’Open Day organizzato per il 18, 19 e 20 marzo 2016.

ogni Harley potrà infatti essere

impegnativi, godendosi ogni

personalizzata da mani esper-

pezzo del viaggio, chilometro

te, con disegni aerografati a

dopo chilometro. Last but not

proprio piacere e tanti acces-

least, l’officina ufficiale auto-

sori per rendere unica la pro-

rizzata, con meccanici specia-

pria moto, o meglio “compagna

lizzati che sapranno trattare

di vita”, come la intendono i

qualsiasi tipo di problematica.

veri harleysti. A ciò si aggiunge

Con un vantaggio: mentre loro

la possibilità di aggregarsi al

ripareranno la vostra moto,

“Chapter”, la community che

o semplicemente faranno il

gravita attorno alla conces-

tagliando, per ingannare l’at-

sionaria: un gruppo che oggi

tesa, potrete usufruire di un

conta circa 40 moto, con una

ingresso gratuito giornaliero

sessantina di persone, sempre

alla Pergola Country Club!

pronte a montare in sella per gite fuori porta o viaggi più Bandana 27,00 €

uomo Moto Modello: Wide Glide Stato: Usata Anno: 2010 12.300 €

21

Cappellino 27,00 €

donna Moto Modello: Street Bob Stato: Nuova Colore: Black Denim 15.200 €

GIACCA in vera pelle 618,00 €

Felpa con cappuccio 118,00 €

Casco 3/4 Modello: Star Retro € 152,00

GuantI In vera pelle 78,00 €

StivalI Modello: Tanya 220,00 €


22

in copertina / casa / pasqua / viaggi / tendenze /

moto / motori / salute / sport / intervista

myshop / marzo - aprile 2016

Un negozio di motociclisti per motociclisti

Sopra, i titolari del negozio Damiano e Francesca. Sotto, Daniela e Stefano con l’abbigliamento tecnico e gli accessori di Be Racing.

La passione per le due ruote da Be Racing veste dalla testa ai piedi: a disposizione un’infinità di accessori e abbigliamento tecnico per i settori sportivo, turistico e motocross

per lui Casco Modulare Marca: Shoei Modello: Neotec Imminent Tc-3 664,00 €

A cura della redazione

per lEi Guanti

Casco

Marca: Spidi Modello: Grip 2 Lady 70,00€ 59,00 €

Zaino

Marca: Kappa Modello: RA312 Capienza: 16 litri 65,50€ 59,00 €

Intimo Tecnico

Marca: Evo+ Modello: Tech 2 60,00€ 50,00 €

Marca: HJC Modello: Rpha-ST Grafica: Dabin 399,90€ 359,90 €

Giacca

Sottocasco

Marca: Spidi Modello: Basic Balaclava 20,00€ 17,00 €

Marca: Spidi Modello: 4 Season Tipologia: 3 strati 429,90€ 365,00 €

Guanti

Marca: Alpinestars Modello: Warden 70,00€ 63,00 €

Giacca

Pantalone

Marca: Alpinestars Modello: Stella Andes Drystar 220,00€ 189,00 €

Marca: Promo Jeans Modello: Vegas con protezioni 197,00€ 169,00 €

Intimo tecnico

Marca: Alpinestars Modello: Summer Tech 70,00€ 59,00 €

Borsa Da Serbatoio

Marca: Kappa Modello: RA311 Tanklock Capienza: 16 litri 100,00€ 79,00 €

Stivali

Pantalone

Marca: Alpinestars Modello: Stella Andes Drystar Pants 180,00€ 155,00 €

Stivali

Marca: TCX Modello: Lady Aura 180,00€ 160,00 €

Marca: Alpinestars Modello: Multiair Xcr Gore-Tex 250,00€ 225,00 €

ACCESSORI MOTO

BORSE CARGO

Marca: Givi Modello: XS310B cargo espandibile Capienza: 15 litri 69,90€ 59,00 €

BORSE

Dove si trova Via Vittime del Razzismo, 26 - (Ex via del Commercio) San Martino In Strada (LO) - Tel. 0371/475203 - 331/2767556 Consultate www.beracing.it per scoprire i nostri sconti e le promozioni in corso!

Kit Borse rigide con telaio da enduro Marca: Sw Motech Modello: Trax Evo Capienza: 37 litri 799,95 €

NAVIGATORE

Tom Tom Rider 400 400,00€ 380,00 €


intervista / sport / salute / motori /

moto / tendenze / viaggi / pasqua / casa / in copertina


24

in copertina / casa / pasqua / viaggi / tendenze /

moto / motori / salute / sport / intervista

myshop / marzo - aprile 2016

prima e dopo Un esempio di customizzazione by Rustom: una Triumph Bonneville verde è diventata una Rustom 40, con telaio, forcelloni, cerchi, ruote, motore, carburatori completamente rifatti, manubrio a corna di bue e applicazioni high-tech come l’avviamento con impronta digitale, il navigatore bluetooth integrato col casco. L’avreste mai detto?

Dove ogni tuo sogno è realtà Da Rustom Motor Art Design ogni motociclo può trasformarsi e rinascere secondo i tuoi desideri, con personalizzazioni che sfiorano l’impossibile Di Alessandra Depaoli Scotti

M

Moto e découpage

ani d’oro e fantasia da vendere. Roberto

Un esempio delle originalissime tecniche decorative: Roberto e Mattia si sono fatti spedire dall’Inghilterra le copie dei giornali inglesi originali usciti il giorno di nascita del cliente, li hanno lavorati con succo di limone e bruciature ad hoc, riproducendoli sul serbatoio della moto, trasformandola in un esemplare unico.

Zecca e Mattia Foroni sono artisti delle

due ruote e, aprendo l’officina Rustom, hanno saputo coniugare la loro passione per le moto con una vena artistica fuori dal comune. Qui troverete manutenzioni, riparazioni, tagliandi e diagnostica con strumentazione di livello che, però, lasciano spazio alla personalizzazione “estrema” della vostra moto, che sia d’epoca o moderna: Roberto e Mattia sanno fare tutto e per tutto intendo tutto. Lavorando il ferro e le lamiere ricreano ex novo la carrozzeria, i pannelli, i telai, le carenature, i serbatoi i parafanghi, proponendo sempre pezzi su misura. Il loro lavoro parte principalmente da modelli anni ’70 o ’80 che vengono completamente rielaborati, nel rispetto del vostro budget, fino a consegnarvi un prodotto unico, spesso irriconoscibile rispetto allo status iniziale. Gli stili di ispirazione sono Cafè Racer, Brat Style, Custom o Chopper, anche se l’unico

Sopra, Mattia (a destra) e Roberto con il cane Gustav. In alto, una Triumph Bonneville trasformata in una Rustom 40 e, a destra, un particolarissimo decoro a découpage.

limite è la loro fantasia! Il contesto dell’officina, poi, è una vera chicca: arredi vintage e dettagli retrò fanno da cornice al loro lavoro, tanto che Rustom diventa spesso anche solo punto di ritrovo per clienti o appassionati in generale che potranno fermarsi a sfogliare una rivista, fare due chiacchiere in liberà o, perché no, bere una birra tra amici.

Dove si trova Via Bari, 6 - Lodi Tel. 0371/413512 - Cel. 333/1618134 / 162 info@rustom.it - www.rustom.it Rustom


26

in copertina / casa / pasqua / viaggi / tendenze / moto /

motori / salute / sport / intervista

myshop / marzo - aprile 2016

Ninicar, Qualità e cortesia al servizio del cliente La tradizione e la professionalità di un concessionario storico, tra la sede di Vaiano Cremasco e la più recente filiale di Pieve Fissiraga, nata nel 2002 e in costante espansione. 26 anni di successi firmati Renault, Dacia e Nissan, con servizi post vendita a 360 gradi Di Oscar Dall’Orto

D

isponibilità, cortesia e competenza. Queste le qualità che contraddistinguono la Concessionaria Renault Ninicar, presente sul mercato da ormai

26 anni e sempre pronta a soddisfare sul territorio le esigenze primarie dei propri clienti, attraverso la consueta dedizione, serietà e massima professionalità. Un lungo percorso cominciato nel 1990 a Vaiano Cremasco, grazie alla passione e all’impegno della famiglia Barrile, rappresentata ancora oggi dal titolare Antonino e dalla figlia Nadia. Quasi tre decadi di successi, testimoniati dai più di 30.000 clienti che nel corso di questi anni hanno scelto di affidarsi alla qualità e all’organizzazione di Ninicar, sempre all’avanguardia sia in termini di tecnologia che di sviluppo.

Una progressione costante di risul-

nella speciale classifica di Qualità e

tati e di volume d’affari, che hanno

Soddisfazione clienti dei marchi Re-

portato il gruppo nel 2002 ad aprire

nault, Nissan e Dacia. Performance

una nuova filiale a Pieve Fissiraga,

che nel giro di breve tempo hanno

investendo così risorse importanti

portato la proprietà a investire for-

in una zona strategica, a due passi

te sulla sede “lodigiana”, amplian-

da Lodi, dall’autostrada e a cavallo

done sensibilmente l’organico, a

delle vicine province di Milano, Pavia

testimonianza del notevole processo

e Piacenza. Nel 2011, a completa-

di crescita e delle ambizioni dell’in-

mento della già ricca e varia gamma

tera struttura. La filiale di Pieve

di vetture, la concessionaria acquisi-

Fissiraga ha ottenuto nel corso del

sce il marchio Nissan, che si affian-

biennio 2014/15 risultati significati-

ca così a quelli storici di Renault e

vi, grazie principalmente al grande

Dacia. Ninicar offre da sempre ai

lavoro di squadra e di cooperazione

suoi clienti un servizio di assistenza

profuso dai professionisti dei vari

cese), il nuovo Espace, il piccolo

ma Dacia, con i modelli di punta Du-

a 360 gradi, puntuale ed efficien-

settori della concessionaria. Il tutto

e apprezzato SUV Captur, l’inedi-

ster e Sandero Stepway e la gamma

te, sia nella fase di pre che di post

condito dal successo commerciale

ta crossover a cinque posti Kadjar,

Nissan, composta da Micra, Qashqai

vendita, comprensivo di officina,

dei modelli della rinnovata gamma

fino ad arrivare alle fresche novità

e il nuovissimo Pick-Up 4x4 NP300

carrozzeria interna e linea revisio-

Renault, a cominciare dalla Clio (in

2016, rappresentate dalla berlina

Navara, a proseguire in grande stile

ni. Un’attenzione alla clientela tan-

assoluto la vettura più venduta del

Talisman e dalla quarta generazione

la lunga tradizione off-road della casa

to accurata da chiudere, nell’anno

marchio del “diamante”), passando

della sportiva e compatta Mégane.

giapponese, che dura da ben 80 anni.

2015, in 6° posizione (su più di 100

per la citycar per eccellenza Twin-

Ma non solo. La ricca offerta Ninicar,

concessionarie a livello nazionale)

go (la “entry level” della casa fran-

oltre a Renault, comprende la gam-


marzo - aprile 2016 / myshop

intervista / sport / salute /

motori / moto / tendenze / viaggi / pasqua / casa / in copertina

Sotto, lo staff, Fabrizio Ferrari (venditore), Andrea Mancastroppa (venditore), Hamza Ouarid (officina), Francesco Carpinone (capofficina), Claudia Schiavini (accettazione/ magazzino), Michele Fiorentino (accettazione/ magazzino), Andrea Toffoli (responsabile), Claudio Giazzi (venditore) e Francesco Bassi (cotech/master technician Renault Nissan).

Sopra, la Renault Megane e la Nissan Juke. Nella pagina accanto, l’esterno della concessionaria Ninicar.

OFFERTA GAMMA RENAULT: CAMBIO AUTOMATICO ALLO STESSO PREZZO DEL MANUALE. Per incentivare la vendita del cambio automatico, Renault propone su tutta la propria gamma un’interessante offerta: la possibilità per i clienti di acquistare, tramite finanziamento, il cambio automatico allo stesso costo del manuale, abbattendo così il prezzo di listino.

Dove si trova Via degli Artigiani, 1/3 - Vaiano Cremasco (CR) S.S. 235 km 30+400 - Pieve Fissiraga (LO) www.ninicar.it

27


28

in copertina / casa / pasqua / viaggi / tendenze / moto /

motori / salute / sport / intervista

myshop / marzo - aprile 2016

Distrazione da smartphone addio, in arrivo CellControl Presentato lo scorso gennaio al CES di Las Vegas uno strumento innovativo, in grado di limitare automaticamente le funzionalità del cellulare quando si è alla guida Di Oscar Dall’Orto

L

’utilizzo dello smartphone molte volte accade in momenti dove non è consentito, come alla guida dell’auto. Ciò porta

inevitabilmente a distrazioni e conseguenti pericoli, spesso fatali per gli utenti della strada.


intervista / sport / salute /

marzo - aprile 2016 / myshop

motori / moto / tendenze / viaggi / pasqua / casa / in copertina

29

In parole più semplici, Cell-

no per quanto afferma un co-

accelerazione in curva e sti-

States, ma è facile prevedere

Control non è nient’altro che

municato dell’Azienda, molto

le “aggressivo”. DriveUP stila

che la sua diffusione globale

un “inibitore” di alcune fun-

semplice da utilizzare. I pro-

e visualizza automaticamen-

sarà rapidissima, visto che

zioni del cellulare (possono

duttori che hanno realizzato

te anche delle classifiche sui

le Autorità di tutto il mondo

essere predefinite al momen-

CellControl, infatti, sottoli-

due comportamenti, guida e

stanno da tempo mettendo in

to di programmarne il softwa-

neano che il dispositivo è in

uso del telefono, in modo da

guardia sulla estrema perico-

re) che, nel raggio d’azione

grado, interfacciandosi con il

fornire sul dispositivo e anche

losità dell’uso dello smartpho-

della “scatoletta”, può solo

Gps del telefonino, di vedere

in remoto una valutazione in

ne,

per

chattare,

leggere

ricevere e fare telefonate

su una mappa virtuale dove si

tempo reale del livello di at-

messaggio e navigare nei so-

Per ovviare a questo serio

attraverso il microfono e l’al-

trova lo smartphone e agire di

tenzione o di distrazione del

cial, mentre si è alla guida.

problema, ecco arrivare da-

toparlante esterni. La grande

conseguenza sul sistema d’ini-

guidatore. Per ora CellControl

gli Stati Uniti uno strumento

novità del rinnovato CellCon-

bizione delle funzioni. A com-

è commercializzato solo negli

tanto semplice quanto risolu-

trol, che arriva a 3 anni dalla

pletamento della capacità di

tivo e decisamente efficace.

prima versione (decisamente

azzerare le cause di distrazio-

Si chiama CellControl ed è

più scomoda visto che si do-

ne per il guidatore, l’Azienda

una delle innovazioni più utili

veva collegare alla presa OBD

americana mette a disposi-

presentate all’ultimo Consu-

di bordo), è rappresentata dal

zione il software DriveUp,

mer Electronic Show (CES) di

miglioramento

“zone

una App gratuita che estende

Las Vegas, la più importante

d’uso libero” che permetto-

le possibilità di controllo del

fiera di  elettronica  di  consu-

no, in funzione della posizione

comportamento al volante (a

mo, tenutasi lo scorso gen-

dello smartphone all’interno

beneficio soprattutto dei ge-

naio. Si tratta in pratica di

dei veicolo, ai passeggeri di

stori delle flotte e dei genitori

una “scatoletta” grigia, eco-

fare quanto vietato al gui-

che vogliono tener d’occhio i

compatibile (si alimenta con

datore: chattare, leggere e

figli) alle statistiche sull’uso

un piccolo pannello fotovol-

scrivere messaggi, navigare

del telefono in auto, e allo

taico) e facilmente installa-

nei social, scaricare musica e

stile di guida attraverso il mo-

bile in auto, all’interno del

video. Un device altamente

nitoraggio e l’archiviazione

parabrezza, con un biadesivo.

innovativo che risulta, alme-

di dati sul velocità, frenate,

delle


30

in copertina / casa / pasqua / viaggi / tendenze / moto /

motori / salute / sport / intervista

Guidare senza patente non è più reato La nuova normativa, entrata in vigore lo scorso 6 febbraio, prevede una multa fino a 15mila euro e il fermo del veicolo per 3 mesi

myshop / marzo - aprile 2016

N

on è più reato guidare una moto, un’auto o una macchina agricola

senza avere la patente: dallo scorso 6 febbraio infatti è entrata in vigore la nuova normativa approvata dal Cdm il 15 gennaio 2016 che prevede, appunto, la depenalizzazione del reato previsto dal codice della strada. Ora, chi viene fermato senza avere la patente, perché non l’ha mai conseguita o perché gli è stata revocata con un provvedimento

Di Oscar Dall’Orto

definitivo, incorre dunque non più in un reato ma in un illecito amministrativo, punito con una sanzione da 5.000 a 15.000 euro e con il fermo amministrativo del veicolo per tre mesi. La stessa sanzione, ricorda la Polizia, si applica a chi, pur avendo la patente, guida un veicolo diverso da quello che la patente lo abilita a condurre e per il quale è richiesta una categoria di patente appartenente ad un diverso gruppo; a chi guida con patente non rinnovata a seguito di mancato superamento della visita medica di conferma di validità o di revisione per accertata mancanza dei requisiti fisici.


marzo - aprile 2016 / myshop

intervista / sport /

salute / motori / moto / tendenze / viaggi / pasqua / casa / in copertina

Sotto, il dentista Franco Bonomi. A fianco, dall’alto, le tre dottoresse igieniste dentali dello Studio Bonomi: Eva, Marina e IIaria. In basso, il disegno della sezione di un dente sano e di uno affetto da parodontite.

Sano

Parodontite

Gengive sane

Gengive ritratte

SOS Parodontite

Livello osseo sano

Livello osseo ridotto

È un’infiammazione profonda provocata dai batteri della placca, ma si può curare, a partire dall’educazione alla corretta igiene orale. Attenti però, se diventa perimplantite sono guai… parola dello Studio Bonomi Di Alessandra Depaoli Scotti

G

engive arrossate che sanguinano quando si lavano i denti. È l’inizio di un’infiammazione gengivale che, se non curata diventa parodontite. I numeri sono impressionanti: 20 mi-

lioni di italiani ne soffrono e 3 ne sono afflitti in forma grave. Cosa succede esattamente con la parodontite? Il dottor Franco Bonomi ci spiega che «l’infiammazione ha origine quando il corpo

non è in grado di contrastare i batteri della placca in bocca, che diventa patologica e si insinua sotto le gengive, creando delle tasche parodontali e distruggendo l’ancoraggio che mantiene il dente attaccato all’osso, facendolo di fatto “abbassare”». Quali le cause? «Di certo c’è una predispo-

eccesso, si rimodella la forma dell’osso eroso

sizione genetica, ma contribuiscono anche

e si riposiziona la gengiva al livello origina-

il fumo, lo stress, la cattiva igiene orale e

rio. Infine si può anche rigenerare l’osso». E

le malattie sistemiche come il diabete o le

nei casi più gravi, quando i denti dondolano,

cardiopatie» continua il dott. Bonomi. «La

anche molto? «Qui bisogna stare molto atten-

prevenzione attraverso l’igiene orale è fon-

ti. Estrarre un dente e sostituirlo con un

damentale, è l’unica arma per contrastare

impianto deve essere l’ultima spiaggia. Il

l’insorgere della parodontite. Da questa in-

dente, secondo noi va curato, non sostituito.

fiammazione infatti non si guarisce, si può

Anche perché se la parodontite si ripresenta

però evitare che il danno peggiori. In studio è

dopo l’implantologia diventa perimplantite e

poi possibile effettuare una diagnosi preco-

sono guai seri: in questo caso l’infezione col-

ce con sonda parodontale e terapie causali,

pisce direttamente il tessuto osseo nel qua-

cioè misurazioni specifche delle tasche e

le sono inseriti gli impianti: di fatto si perde

status radiografico (diverso dalla panorami-

l’osso attorno all’impianto e rigenerarlo a

ca) dell’osso per monitorare la situazione. Si

questo punto è complesso. La conseguenza è

procede poi con l’eliminazione del tartaro

la perdita degli impianti dentali nel giro di 5

sotto gengivale e, nei casi più gravi si inter-

anni» conclude il dottor Bonomi.

viene con la chirurgia: si toglie la gengiva in

Parodontite: come prevenirla? I consigli dello Studio Bonomi per prevenire la parodontite sono semplici, ma mai ripetuti abbastanza: sì alla corretta igiene orale, con l’impiego dello spazzolino circa tre volte al giorno 20 minuti dopo il termine del pasto, sì allo spazzolino elettrico che offre un’azione meccanica precisa, sì al filo interdentale e sì al collutorio. Fondamentali le sedute periodiche con l’igienista dentale in studio per la pulizia profonda con strumentazioni sottogengivali.

Dove si trova Via Secondo Cremonesi 11/B Lodi Tel. 0371/420776 Vicolo Suor A. Ferri 11 - Tavazzano con Villavesco (LO) Tel. 0371/761215 Studio Odontoiatrico Bonomi www.dentistabonomi.it

31


32

in copertina / casa / pasqua / viaggi / tendenze / moto / motori / salute /

sport / intervista

myshop / marzo - aprile 2016

due ruote, che passione! Che siate esperti ciclisti o che vogliate semplicemente andare al lavoro tonificando le gambe e liberando la mente, Decathlon sarà il vostro quartier generale Di Alessandra Depaoli Scotti

A

Parigi il Comune riconosce un incentivo di 25 centesimi a chilometro per chi va al lavoro in bici. Ad Amsterdam, riprogettata nel dopoguerra per far spazio alle ciclabili, non

inforcare la due ruote oggi equivale a un demerito sociale. E a Roma? In molte città italiane si sta cercando di colmare il gap, visto che ovunque la bici è simbolo di eco-sostenibilità. Pedalare, poi, fa bene, tonifica le gambe e libera la mente, fa bruciare calorie (circa 400 per un’ora trascorsa in sella) senza gravare sulle articolazioni, con immediato beneficio cardio-polmonare. Insomma, è una sana abitudine quotidiana e può facilmente diventare uno sport a tutti gli effetti, da praticare nel weekend, soprattutto con la bella stagione, o con uscite infrasettimanali assidue per i più appassionati.

Che siate amatori, agonisti o esordienti della pedalata, per avvicinarsi al mondo del ciclismo, la prima tappa è da Decathlon, praticamente un quartier generale delle due ruote, come ci spiega Gianluca Marangoni, 27 anni, appassionato, agonista ed esperto di ciclismo. «I modelli di bici che si possono trovare da Decathlon coprono tutte le esigenze: si parte dai bimbi che hanno appena imparato a camminare con la biciclettina senza pedali per favorire l’equilibrio e si prosegue con le bici junior e adulti, ovvero le bici da strada, le city bike o le polivalenti tutte suddivise per livello di pratica, cioè per il ciclista occasionale che usa la bici per i suoi spostamenti quotidiani, regolare che esce con una certa frequenza su percorsi di media lunghezza e agonista intensivo, che si sottopone a veri e propri allenamenti». E l’abbigliamento? «È molto importante e quello tecnico Btwin si diversifica a seconda del tipo di utilizzo. Decathlon propone tutto ciò che serve: shorts, magliette traspiranti, caschi, guanti, calze, scarpe, giacche antivento, occhiali e fasce multiuso, oltre alle protezioni, soprattutto per i più piccoli. Ci sono poi tantissimi pezzi di ricambio e accessori per personalizzare la propria bici e


marzo - aprile 2016 / myshop

intervista /

sport / salute / motori / moto / tendenze / viaggi / pasqua / casa / in copertina

A fianco, uno scorcio del reparto ciclismo di Decathlon. Sopra, casco, scarpa e salopette uomo dela linea BTWIN, con la bici Mountainbike Rockrider 580. Nella pagina accanto, Gianluca Marangoni, 27 anni, esperto di ciclismo Decathlon.

33

anche un laboratorio per riparazioni di tutti i tipi, accessibile anche a chi non possiede una bici Decathlon». Cosa consigli a chi si avvicina al ciclismo per la prima volta? «Dopo aver scelto la bici e l’abbigliamento più adatti, è bene ricordarsi di portare con sé un kit con i ricambi: una bomboletta con schiuma autoriparante per le forature, una camera d’aria e una pompetta. Mai dimenticare poi di reidratarsi, basta fissare alla bici una borraccia con i sali minerali, e studiare sempre bene il percorso prima di partire: le prime uscite non dovrebbero superare i 20 / 30 km e attenti ai dislivelli e al tipo di terreno. Sulla via del ritorno, è bene infine inserire una marcia bassa negli ultimi chilometri per sciogliere i muscoli e, a casa, concludere con un po’ di stretching» conclude Gianluca.

Dove si trova

Via Leonardo Da Vinci - Pieve Fissiraga Tel. 0371 699080 - www.decathlon.it Aperto tutti i giorni dalle 9 alle 20


34

in copertina / casa / pasqua / viaggi / tendenze / moto / motori / salute / sport /

intervista

myshop / marzo - aprile 2016

Davide Oldani e la sua cucina POP Ovvero etica, con materie di stagione e di qualità, a prezzi accessibili. Lo chef stellato si racconta a MY shop: si dice entusiasta di Expo e confessa che odia chi “ha remato contro” e... i codardi anonimi sui social network

Davide, cos’è il pop in cucina?

Assomiglia al #ciaogufi di Renzi,

Il buono, il semplice, l’attuale. Pop è

no? Esattamente!

un dare un valore aggiunto al cibo. Pop

Di Alessandra Depaoli Scotti

S

è rispettare le stagioni e fare scelte

a Lodi, hai portato anche la tua

etiche in cucina. Pop è consentire l’ac-

bellissima bimba Camilla Maria,

cessibilità, anche economica, a tutti.

poco più di un anno. Com’è andata con lo svezzamento? Come si com-

guardo penetrante, elegante e sexy al punto giusto. Se

Sei stato Expo Ambassador. Credi

porta a tavola?

non bastasse, brillante e pure artista in cucina, tanto da

che sia stata una grande fiera o

A dire il vero lo svezzamento l’ha segui-

aggiudicarsi la prestigiosa Stella Michelin e da essere nominato

ne sono davvero usciti messaggi

to mia moglie. Per me è importante che

Expo Ambassador. Lo chef Davide Oldani è un “figo POP”,

utili per nutrire il pianeta?

impari ad assaggiare di tutto, in base

come si definisce senza falsa modestia lui stesso in uno dei

Certo che ne sono usciti. Il cibo è stato

alle indicazioni del pediatra. Anche a

capitoli del suo ultimo libro Pop, Food.

trattato sotto mille punti di vista. Ma

lei, proponiamo solo prodotti di sta-

La cucina non regionale in Italia (ed. Feltrinelli). E come non

soprattutto Expo è stato un grande

gione, la natura in ogni momento sa

dargli torto? Anche se, togliendo subito i panni del presuntuoso,

successo per l’Italia e ha dimostrato che

darci tutti i nutrienti di cui abbiamo

aggiusta il tiro e spiega che, se da un lato cura il suo aspetto

noi italiani, quando ci mettiamo, sappiamo

bisogno.

con outfit di tutto punto, dall’altro si sente come la sua

fare le cose anche meglio degli altri.

cucina: pop, cioè umile, legata alla tradizione e alla portata

Abbiamo superato i 20 milioni di visitatori

Sei un fan del biologico?

di tutti. Giunto a Lodi all’evento Le Forme del Gusto, concede

e, tutti quelli che hanno remato contro fin

Non per forza. Il biologico in generale va

un’intervista a My Shop.

dall’inizio sono rimasti finalmente zitti.

benissimo. Ma basta comprare sempre


marzo - aprile 2016 / myshop

intervista / sport / salute / motori / moto / tendenze / viaggi / pasqua / casa / in copertina A destra, l’ultimo libro di Davide Oldani “pop food”. A sinistra, lo chef stellato, subito a fianco, le cipolle caramellate, sotto, l’ingresso del suo locale, il d’o. Qui in basso, il suo risotto allo zafferano.

D’O: Il regno di Davide Oldani Se a questo punto vi immaginate un ristorante super esclusivo in pieno centro a Milano vi sbagliate. Le origini di Davide Oldani sono ben radicate in quel di San Pietro all’Olmo, a Cornaredo (periferia nord di Milano), dove si trova il suo ristorante D’O. Praticamente un fortino dove custodisce e preserva gli alimenti della nostra tradizione, esaltandoli in piatti inediti. Da provare la cipolla caramellata e il riso allo zafferano (solo riso, zafferano e acqua!). www.cucinapop.do Tel. 02 9362209

35

LA RICETTA

ZAFFERANO E RISO alla MILANESE D’O EXPO 2015

Ingredienti per 4 persone Per la cottura del riso • 320 g di riso Carnaroli stagionato

Per la cottura del riso

• 1,5 l di acqua calda e salata

In una casseruola fate tostare il riso, con il burro, bagnate poco per volta

• 100 g di burro dolce

con l’acqua salata e portate a cottura. Togliete poi dal fuoco, mantecate

• 80 g di Grana Padano Riserva D’O grattugiato

aggiungendo altro burro, il Grana Padano, l’aceto e il sale tenendolo

• 10 ml di aceto di vino bianco

cremoso e la scorza grattugiata di mezzo limone.

• Sale fino • Scorza di mezzo limone

Per la salsa di zafferano Fate bollire in un pentolino l’acqua, legate con la maizena diluita,

Per la salsa di zafferano

aggiungete il sale e lo zucchero, togliete dal fuoco e fate intiepidire

• 100 ml di acqua

fino a 70°. Successivamente unite lo zafferano lasciando in infusione.

• 5 g di maizena diluita in 3 ml di acqua fredda • 1 g di zafferano in pistilli

Per la finitura

• 1 g di sale fino

Stendete il riso su un piatto piano e versate a spirale la salsa di zafferano.

• 1 g di zucchero Zefiro

alimenti freschi e imparare a leggere

fona e io esco di persona. Sui social, così

bene le etichette!

come nel mondo dei food blogger, è più facile nascondersi.

Alta cucina, chef e tv. Triade azzeccata?

Sappiamo che la cucina era il tuo piano

Sì, tutto torna. La combinazione fun-

B, volevi fare il calciatore e ti sei

ziona bene. Si fa spettacolo e diverti-

fermato per un infortunio. Assodato

mento nel rispetto dei ruoli. E poi lo

che la tua via di fuga è stata un successo,

spettatore ha sempre il telecomando in

il calcio è ancora la tua passione?

mano. Se non gradisce, cambia canale.

Ora che l’Inter vince sì. Anche se poi nel tempo libero ho riscoperto la passione per la bici.

Com’è il tuo rapporto con i social network?

A tavola, se ti concedi una

Li uso, con moderazione. Io in fondo,

trasgressione cosa scegli?

faccio un mestiere artigiano. Anche se

A volte sbaglio e mangio un po’ di più. Abbondo

c’è una cosa che non sopporto.

con la quantità, ma non vorrei trasgredire.

I codardi che ti criticano nascosti die-

Non si dovrebbe, insomma... (e la conferma

tro la tastiera, attraverso profili ano-

arriva dalla sua forma fisica: un metro e 88 cm

nimi. Io sono sempre al mio ristorante.

per 76 kg di peso... ndr.).

Se qualcuno ha qualcosa da dirmi, cito-


myshop magazine Marzo Aprile 2016  

La tua guida allo shopping

myshop magazine Marzo Aprile 2016  

La tua guida allo shopping

Advertisement