Issuu on Google+

Il termine nostalgia designa un’inclinazione a guardare al passato secondo una prospettiva emotiva, tale da renderlo oggetto di una (ri)considerazione particolare alla luce del presente. L’atteggiamento nostalgico implica, dunque, automaticamente una riflessione affettiva sul (e una valutazione del) tempo, inteso come modalità di raccordo fra passato e presente. Nel panorama contemporaneo il cinema e la televisione, pur avendo una storia meno lunga e gloriosa rispetto ad altre forme di visiva, sembrano inclinare spesso ad atteggiamenti nostalgici nei confronti del proprio passato. In che misura la nostalgia per altre epoche innescata sul piano mediale si configura come una nostalgia autoriflessiva, che ha oggetto non semplicemente la rappresentazione del passato, quanto la rappresentazione del proprio passato? A questa domanda cercano di rispondere gli autori dei saggi ospitati in questo volume, altrettanti interventi presentati al convegno internazionale tenutosi a Trento nel novembre 2010.

Leonardo Gandini è professore associato di Storia e critica del cinema presso l’Università degli studi di Modena-Reggio Emilia. Autore e curatore di diverse pubblicazioni sul cinema americano, si è occupato in particolare, sul piano della ricerca, del cinema noir hollywoodiano tra gli anni quaranta e cinquanta e dell’immaginario urbano nella produzione classica e contemporanea. Dal 2008 cura insieme ad Andrea Bellavita il convegno internazionale «Memoria e mass media», organizzato dalla Fondazione Museo storico del Trentino. Daniela Cecchin si occupa in particolare dell’organizzazione di eventi cinematografici legati al tema della montagna. Dal 2004 collabora con l’Archivio di cinema e storia attivo presso la Fondazione Museo storico del Trentino. Ha partecipato alla realizzazione di numerosi documentari dedicati a testimoni ed eventi del Novecento, che hanno coinvolto singole comunità della provincia di Trento. Matteo Gentilini è responsabile dell’Archivio di cinema e storia attivo presso la Fondazione Museo storico del Trentino. Negli ultimi anni si è particolarmente impegnato nella raccolta di video-interviste e ha collaborato attivamente alla realizzazione di numerosi documentari dedicati a testimoni ed eventi del Novecento, che hanno coinvolto singole comunità della provincia di Trento.

€ 11,00

L’ombra del passato

L’ombra del passato la nostalgia tra cinema e televisione

a cura di L. Gandini d. cecchin e M. Gentilini

QUADERNI DI ARCHIVIO TRENTINO

30

30

QUADERNI DI ARCHIVIO TRENTINO

a cura di Leonardo Gandini, Daniela Cecchin e Matteo Gentilini

30

QUADERNI DI ARCHIVIO TRENTINO

a cura di leonardo gandini, daniela cecchin e matteo gentilini

ato s s a p l e d L’ombra visione e

l

e tel a m e n i tra c a i g l a t s a no


30

QUADERNI DI ARCHIVIO TRENTINO

1


2


a cura di leonardo gandini, daniela cecchin e matteo gentilini

o t a s s a p l e L’ombra d ne io

elevis t e a m e n i ia tra c la nostalg

3

2011


La collana «Quaderni di Archivio trentino» è curata dall’Associazione Museo storico in Trento

Il presente volume raccoglie gli atti del convegno internazionale «L’ombra del passato: la nostalgia tra cinema e televisione», tenutosi a Trento il 17 novembre 2010. Questo convegno ha rappresentato il terzo appuntamento degli incontri annuali dedicati al tema «Memoria e Mass media» organizzati dalla Fondazione Museo storico del Trentino in collaborazione con l’Università degli studi di Trento.

Ombra L’ombra del passato : la nostalgia tra cinema e passato / a cura di Leonardo Gandini, Daniela Cecchin e Matteo Gentilini. – Trento : Fondazione Museo storico del Trentino, 2011. – 128 p. ; 23 cm. – (Pubblicazioni della Fondazione Museo storico del Trentino) (Quaderni di Archivio trentino ; 30) Scritti di vari. – Bibliogr.: p. 105-110 ISBN 978-88-7197-143-8 1. Mezzi di comunicazione – Congressi – Trento – 2010 I. Gandini, Leonardo II. Cecchin, Daniela III. Gentilini, Matteo 302.23 (ed. 22) Scheda catalografica a cura della Biblioteca della Fondazione Museo storico del Trentino Coordinamento e cura editoriale: Rodolfo Taiani Revisione testi: Daniele Benfanti e Anselmo Vilardi Impostazione grafica: Sonia Lunardelli, Mugrafik, Trento Impaginazione e composizione: Antonio Mariotti Finito di stampare nell’ottobre 2011 dalla tipolitografia TEMI, Trento I lettori che desiderano informarsi sulla produzione editoriale della Fondazione Museo storico del Trentino possono consultare il sito internet <www.museostorico.it> e iscriversi nella home page al servizio di newsletter per ricevere via email le segnalazioni delle novità o scrivere, inviando il proprio indirizzo a Fondazione Museo storico del Trentino, via Torre d’Augusto 41, 38122 Trento. ISBN 978-88-7197-143-8 © 2011 by Fondazione Museo storico del Trentino, Trento Tutti i diritti riservati. Testi, fotografie, materiale grafico, appartengono ai legittimi proprietari. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma (compresa la fotocopia e la scannerizzazione), su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta dell’autore e costituisce violazione degli articoli 171 e seguenti della legge sul diritto d’autore (n. 633/1941).

Via Torre d’Augusto 35/41 - 38122 Trento Italy Tel. +39 0461 230482 - Fax +39 0461 1860127 www.museostorico.it - info@museostorico.it

4

Un atto di responsabilità nei confronti dell’ambiente: questo libro è stampato su carta certificata FSC


Sommario

Introduzione/Introduction, di Leonardo Gandini

7

Prima Parte Ricordo-Immagine: memorie sullo schermo, remake cinematografici, di Constantine Verevis

11

Fra nostalgia e rimpianto: strategie di discontinuità storica da Douglas Sirk fino a Mad Men, di Vera Dika

21

Dalla nostalgia al vintage, di Emiliano Morreale

35

«Attenti alle carte da parato!»: l’Italia degli anni sessanta nella fiction televisiva contemporanea, di Sara Zanatta

43

Seconda Parte Lo schermo della nostalgia, conversazione con Paolo Caneppele, Gianluca Farinelli e Leonardo Gandini

63

Piccoli ricordi sullo schermo televisivo, conversazione con Andrea Bellavita e Andrea Filippucci

75

Filmare la nostalgia, conversazione con Micol Cossali, Leonardo Gandini e Valentina Miorandi

87

L’ombra del passato: la nostalgia fra cinema e televisione: una bibliografia ragionata, a cura di Patrizia Caproni

95

Riferimenti bibliografici Indice dei nomi Abstract Gli autori

105 113 119 125

5


leonardo gandini

6


Introduzione/Introduction

Il termine nostalgia designa un’inclinazione a guardare al passato secondo una prospettiva emotiva, tale da renderlo oggetto di una (ri) considerazione particolare alla luce del presente. L’atteggiamento nostalgico implica dunque automaticamente una riflessione affettiva sul (e una valutazione del) tempo, inteso come modalità di raccordo fra passato e presente. La nostalgia può assumere la forma del desiderio, laddove caratterizzata dalla convinzione di potere miracolosamente riesumare o riattualizzare il passato; oppure del rimpianto, quando invece viene segnata dalla consapevolezza dell’intransitività del tempo, dunque dell’irrecuperabilità di ciò che è dietro di noi. In rapporto ai media, la questione della nostalgia apre tre fronti possibili di discussione. In quanto dispositivi che cristallizzano e archiviano il tempo, cinema e televisione attualizzano il passato. 7

The term «nostalgia» refers to a particolar attitude of memory, which emotionally looks at the past, reconsidering it from the present. Therefore, the nostalgic attitude implies both an emotional thought on and an affective evaluation of time, perceived as the connecting device between past and present. Nostalgia can present itself as a form of desire, if marked by the belief that the past could be restored and revivified; or as regret, when it is inflected by an awareness of time’s intransitivity, by the perception that past can’t be retrieved. Three major points of critical discussion on the subject will emerge. As time devices, that is devices through which time is retrieved and archived, cinema and television update the past. However, to which extent technological reproduction is immunized from regret? How cinema and television cope with the paradox rapresented by a past that comes


Ma sino a che punto questa vocazione tecnologica può andare esente dall’inflessione del rimpianto, ovvero conciliare il paradosso tra un passato che torna in vita e contemporaneamente non è più? Secondo i più autorevoli teorici del postmoderno, la nostalgia agisce contemporaneamente da paradigma culturale e commerciale. Attraverso quali modalità iconografiche e narrative la nostalgia può essere attivata e finalizzata a strategie di commercializzazione di prodotti ed eventi appartenenti a epoche passate? Nel panorama contemporaneo il cinema e la televisione, pur avendo una storia meno lunga e gloriosa rispetto ad altre forme di arte visiva, sembrano inclinare spesso ad atteggiamenti nostalgici nei confronti del proprio passato. In che misura la nostalgia per altre epoche, innescata sul piano mediale, si configura come una nostalgia autoriflessiva, che ha per oggetto non semplicemente la rappresentazione del passato, quanto la rappresentazione del proprio passato?

8

back and the same time is no more, that is simultaneously behind and between us? According to the major theories on postmodernity, nostalgia acts as a cultural and economical paradigm. Which narrative and visual elements are crucial in the marketing strategies that promote events and goods of the past (or perceived as coming from the past)? Compared to other visual arts, cinema and television have a short and narrow history. Still, they often indulge in nostalgic attitudes toward their past. To which extent the contemporary nostalgic mediascape is marked by self-reflexivity, where the representation of the past overlaps with the representation of its own past?


Il termine nostalgia designa un’inclinazione a guardare al passato secondo una prospettiva emotiva, tale da renderlo oggetto di una (ri)considerazione particolare alla luce del presente. L’atteggiamento nostalgico implica, dunque, automaticamente una riflessione affettiva sul (e una valutazione del) tempo, inteso come modalità di raccordo fra passato e presente. Nel panorama contemporaneo il cinema e la televisione, pur avendo una storia meno lunga e gloriosa rispetto ad altre forme di visiva, sembrano inclinare spesso ad atteggiamenti nostalgici nei confronti del proprio passato. In che misura la nostalgia per altre epoche innescata sul piano mediale si configura come una nostalgia autoriflessiva, che ha oggetto non semplicemente la rappresentazione del passato, quanto la rappresentazione del proprio passato? A questa domanda cercano di rispondere gli autori dei saggi ospitati in questo volume, altrettanti interventi presentati al convegno internazionale tenutosi a Trento nel novembre 2010.

Leonardo Gandini è professore associato di Storia e critica del cinema presso l’Università degli studi di Modena-Reggio Emilia. Autore e curatore di diverse pubblicazioni sul cinema americano, si è occupato in particolare, sul piano della ricerca, del cinema noir hollywoodiano tra gli anni quaranta e cinquanta e dell’immaginario urbano nella produzione classica e contemporanea. Dal 2008 cura insieme ad Andrea Bellavita il convegno internazionale «Memoria e mass media», organizzato dalla Fondazione Museo storico del Trentino. Daniela Cecchin si occupa in particolare dell’organizzazione di eventi cinematografici legati al tema della montagna. Dal 2004 collabora con l’Archivio di cinema e storia attivo presso la Fondazione Museo storico del Trentino. Ha partecipato alla realizzazione di numerosi documentari dedicati a testimoni ed eventi del Novecento, che hanno coinvolto singole comunità della provincia di Trento. Matteo Gentilini è responsabile dell’Archivio di cinema e storia attivo presso la Fondazione Museo storico del Trentino. Negli ultimi anni si è particolarmente impegnato nella raccolta di video-interviste e ha collaborato attivamente alla realizzazione di numerosi documentari dedicati a testimoni ed eventi del Novecento, che hanno coinvolto singole comunità della provincia di Trento.

€ 11,00

L’ombra del passato

L’ombra del passato la nostalgia tra cinema e televisione

a cura di L. Gandini d. cecchin e M. Gentilini

QUADERNI DI ARCHIVIO TRENTINO

30

30

QUADERNI DI ARCHIVIO TRENTINO

a cura di Leonardo Gandini, Daniela Cecchin e Matteo Gentilini

30

QUADERNI DI ARCHIVIO TRENTINO

a cura di leonardo gandini, daniela cecchin e matteo gentilini

ato s s a p l e d L’ombra visione e

l

e tel a m e n i tra c a i g l a t s a no


L'ombra del passato: la nostalgia tra cinema e televisione