Issuu on Google+

MUSCOLINE Foglio di informazione a cura dell’Amministrazione Comunale Registrazione presso il Tribunale di Brescia n. 39/1966 del 19.11.1996

GIUGNO 2012 Sommario Pag.2 Non lasciamoci derubare Pag.3 La lettera del Sindaco Pag.4 Sopralluogo alla cava Pag.5/6 Delibere del Consiglio Pag.7 50 anni dell’AVIS Gavardo Pag.8 Lavori pubblici in corso Pag.9 Opere pubbliche minori Pag.10 Servizi Sociali e soggiorni Pag.11 Commissione biblioteca Pag.12 Corale, Banda e Running Pag.13 Accordo comune e pensionati Pag.14 E’ successo a Muscoline Pag. 14 Solidarietà ai terremotati Pag.15 Conosciamo il nostro paese

Sul sito del Comune (www.comune.muscoline.bs.it) trovi tutta l’attività dell’Amministrazione, le decisioni del Sindaco, della Giunta e del Consiglio e molte informazioni utili.

Visitalo di frequente Si trovano anche le date degli eventi programmati dall’Assessorato alla cultura, dalla Biblioteca o dalle varie


Pagare le tasse è un dovere, ma non dobbiamo aiutare chi non le paga facendole pagare più alte agli altri Crediamo che nessuno di noi sia lieto di apprendere di essere stato derubato, di verificare che, nonostante la nostra buona fede ed il nostro comportamento più che corretto, c’è stato e c’è ancora chi ci deruba parte dello stipendio o della pensione, in genere sui nostri redditi. Eppure è così! Non solo non ce ne rendiamo conto, ma spesso siamo noi stessi ad aiutare chi ci deruba di parte dei nostri redditi. Non ci riferiamo allo Stato, alla Regione, alla Provincia ed al Comune che ci tolgono dai redditi fissi una consistente somma di denaro sotto forme diverse: le tasse è doveroso pagarle anche se stanno diventando quasi insopportabili. Ci sono le dirette e le indirette, quelle per i servizi e quelle per sostenere le iniziative più disparate. Dovremmo però aver sempre presente che tutto quello che ci viene richiesto in buona parte è dovuto per il funzionamento delle Istituzioni pubbliche anche se le vorremmo più attente ai nostri bisogni. Ma c’è un ma. Potremmo pagare molto meno se tutti facessero il loro dovere di pagare le tasse in base al proprio reddito: di conseguenza tutti potremmo pagare un po’ meno e consentirci di vivere più dignitosamente. Sappiamo invece che ci sono molti italiani (forse anche a Muscoline?) che non pagano il dovuto perché dichiarano redditi ridicoli rispetto a ciò che realmente guadagnano. Questo comporta che lo Stato (e gli altri enti pubblici) sia costretto a chiedere soldi a chi ha redditi fissi con la trattenuta alla fonte. Si potrebbe cambiare lasciando invariato il totale, ma riducendole a coloro che hanno redditi fissi come i lavoratori e i pensionati? Certamente si! Basta cambiare mentalità. Oggi chi evade il fisco si considera un furbo e non si preoccupa del benessere collettivo. Ci sono Nazioni dove il pagar le tasse dovute è considerato un “di più” di stima che rende orgoglioso ogni cittadino.

MUSCOLINE giugno 2012 - pag. 2

Da noi sembra di capire che ‘ognuno fa per sé ”senza curarsi degli altri” con le conseguenze che molti diventano sempre più poveri. Perché abbiamo scritto che molti di noi aiutano questi furbetti? Molti pensano di risparmiare, accettando di pagare lavori e servizi richiesti da questo o da quell’artigiano o professionista o altro, senza il rilascio della relativa fattura. Al contrario: quello che sembra un risparmio individuale del momento si trasforma in aumento delle tasse per tutti. E’ vero che senza fatture (sulle quali si deve pagare l’IVA del 21%)

risparmiamo quattro soldi, ma chi non fattura guadagna due volte: viene retribuito per il lavoro fatto e non paga le tasse perché non risulta da nessuna parte il suo guadagno. Lui non paga le tasse, ma ne fa pagare di più a ciascuno di noi, ma anche ai sui colleghi che per ogni lavoro rilasciano fattura e pagano le tasse. Se tutti denunciassero i propri redditi “veri” ne deriverebbero tasse giuste per tutti, soprattutto a quanti hanno redditi fissi. Spesso siamo noi stessi la causa del nostro male: continuiamo a far arricchire alcuni e a renderci più poveri. Ci si deve convincere che l’aumento delle tasse dipende, in parte, anche dai nostri comportamenti.

Non dovremmo consentire che tutto continui come oggi!

NON POSSIAMO RESTARE INDIFFERENTI Lo stringersi di una comunità attorno ad una famiglia colpita da un lutto è sempre fonte di riflessioni profonde; ma quanto è accaduto a Muscoline nei giorni che vanno dal 22 al 25 maggio scorso è qualcosa di veramente particolare L’interminabile flusso di persone che hanno fatto visita alla famiglia Comaglio, non appena si è diffusa la notizia della tragica e assolutamente prematura scomparsa della figlia Sara, e la sterminata folla che il venerdì era presente all’ultimo saluto, è stato ben più di una commossa presenza: è stata l’espressione convinta e partecipata di una profonda condivisione del dolore di mamma Luisa, papà Lucio e del fratello Samuele, nel tentativo di alleviarlo, vivendolo da vera comunità. Un altro coetaneo di Sara, Davide Comaglio di San Quirico, è stato protagonista di un grave incidente motociclistico occorsogli la sera di Domenica 13 maggio a Villanuova s. C. Fortunatamente le sue condizioni stanno, sebbene lentamente, migliorando. A lui giungano i nostri più sinceri auguri per una completa guarigione. La drammatica serie di incidenti da cui è stato interessato il nostro paese, era iniziata già lo scorso 17 Aprile con un tragico evento occorso ad un motociclista che, in via Marconi, nei pressi dalla Scuola Materna, aveva perso la vita. Pochi giorni dopo, sabato 28 aprile, è stata la volta di un altro motociclista che, a Castrezzone, in viale Marco Pedrali, andava a sbattere contro il muro che delimita la sede stradale, riportando gravissime ferite. Nella loro drammatica tragicità, questi episodi – mentre da un lato motivano ulteriormente i lavori che si stanno svolgendo per migliorare la viabilità e la sicurezza sulla S.P. 26, e ci inducono a sollecitare gli organi competenti ad intervenire per rendere più sicura la Statale 45 bis, in prossimità del sottopassaggio di Prevalle - devono assolutamente stimolarci ad un comportamento più responsabile e rispettoso delle regole di circolazione.


la lettera del Sindaco Carissimi concittadini, siamo a oltre i tre/quinti del nostro percorso amministrativo e, come vi sarete certamente accorti dai cantieri aperti in paese, stiamo provvedendo a realizzare altre opere che ci eravamo impegnati a mettere in atto durante il mandato affidatoci. Nessuno si nasconde quanto sia difficile il periodo che il nostro paese sta attraversando, unitamente a quello dell’Italia intera e non solo. Anche alcune decisioni amministrative non sono state facili, sebbene doverose e nel rispetto delle Leggi cui gli Amministratori, per primi, sono chiamati ad ottemperare. Un esempio per tutti: l’I.M.U. Imposta Municipale Unica (o Propria), già prevista dal precedente Governo (Berlusconi), ed anticipata dall’attuale Esecutivo (Monti) che l’ha estesa anche alla prima abitazione. Avete già ricevuto una lettera esplicativa riguardante i nuovi calcoli di questa Imposta; mi preme solo ricordare le motivazioni che hanno indirizzato la nostra Amministrazione Comunale, nel coniugare il difficile compito di prevedere le necessarie risorse finanziarie per approvare il principale strumento amministrativo – il Bilancio di Previsione – che rende possibili tutti gli interventi e i servizi propri dell’attività comunale, e la situazione di grave disagio economico in cui la nostra società si trova in questo periodo. La scelta finale, effettuata dopo innumerevoli discussioni, proiezioni, ipotesi e confronti, approvata nel Consiglio Comunale del 17 Aprile scorso, ha perciò lasciato invariate le aliquote – stabilite dal Governo – inerenti la prima abitazione

principale di residenza, la cosiddetta “prima casa”, con la conferma dello 0,4% (o 4 per mille), e riguardanti le strutture inerenti l’attività agricola, allo 0,2% (2 per mille). Si è invece ritenuto opportuno ritoccare con un leggero aumento l’aliquota base relativa alle “seconde abitazioni”, alle aree edificabili ed alle attività produttive, portandola dallo 0,76% allo 0,8% (8 per mille) in considerazione del fatto che il 50% di queste entrate non resteranno al comune, ma saranno trasferite allo Stato. Con questa scelta si è cercato di non gravare sui proprietari della “prima casa” che, considerando gli “abbattimenti” previsti per legge, non saranno costretti ad esborsi eccessivi nel caso in cui la debbano versare. Stesso discorso valga anche per le strutture agricole produttive: l’appartenenza del nostro territorio ad una “zona agricola svantaggiata” dovrebbe sortire lo stesso esito anche per gli agricoltori. Il momento economicofinanziario è assolutamente impegnativo e tutti, veramente TUTTI, ci dobbiamo sentire impegnati nel cercare di superarlo, trovando le risorse morali, oltre che materiali, per uscire da questa difficile crisi. Certo, non è affatto semplice: quando le notizie che si sentono quotidianamente sono spesso negative; quando gli esempi che i mezzi di informazione pongono alla nostra attenzione fanno riferimento ad atti di egoismo, di spasmodica ricerca del proprio interesse a scapito degli altri, soprattutto di chi, con correttezza, cerca di mantenere un comportamento consono alle regole che normano la nostra società; non è facile trovare il coraggio di proseguire nel proprio corretto cammino. Soprattutto se questi “esempi” ci vengono da chi a-

vrebbe dovuto comportarsi ancora meglio – se si può usare questa espressione – proprio perché ricopre incarichi pubblici e gode di situazioni personali e professionali di grande rilievo (o privilegio) nella società. Non è facile, dicevo; tuttavia non è nemmeno corretto fare “d’ogni erba un fascio”. Esempi di abnegazione, di altruismo, di capacità di dedicarsi coscienziosamente all’interesse pubblico senza averne un personale tornaconto, ci sono! Non concordo pienamente con chi, per citare un luogo fin troppo comune, dice: “Sono tutti uguali”! Un antico filosofo diceva: “Fa più rumore un albero che cade, che una foresta che cresce”! Spesso siamo più propensi a dare importanza a ciò che di negativo e disdicevole esiste nella società, perché questo fa “più effetto”, è più eclatante e, talvolta, copre i nostri limiti! Tuttavia, senza nascondere assolutamente l’esistenza di comportamenti negativi e degni di inequivocabile riprovazione, non possiamo tacere gli esempi positivi e virtuosi che quotidianamente abbiamo sotto gli occhi, ma che non “fanno rumore” o che non vengono sufficientemente pubblicizzati dai mezzi di informazione. Cerchiamo di scoprirli, allora: di vederli in chi, oltre ad affrontare quotidianamente la realtà della propria professione e la soluzione dei problemi personali e familiari, riesce con generosità a trovare il tempo e il modo per dedicarsi con solidarietà ed impegno agli altri. Perché il progresso di una intera comunità, è decisamente diverso dal successo personale che, pur essendo legittimo perseguire, non può e non deve andare a scapito degli altri. Coraggio, allora! Il momento è certamente delicato, ma possiamo farcela! IL SINDACO Fabrizio Landi MUSCOLINE - giugno 2012 - pag. 3


Ribadita la nostra volontà per dire NO alla cava a San Quirico Il 20 aprile scorso c’è stato un sopralluogo della VI Commissione, Ambiente e Protezione civile del Consiglio regionale della Lombardia per esaminare sul posto le eventuali conseguenze della concessione per l’utilizzo della cava di San Quirico. Come noto la cava si trova su territorio di Puegnago ma, dal punto di vista della Sopralluogo viabilità e della Comambiental , missione regravita tutta gionale per su Muscoliuna valutane. Il comune di zione diretta situaP u e g n a g o della zione che si ha già dato creerebbe auparere fav o r e v o l e , torizzando la ma che Mu- cava a S. Quiscoline con- rico testa sia per il modo con cui è stato concesso il parere che per la questione in sé. Al sopralluogo erano presenti il Sindaco Landi accompagnato dal suo vice Comaglio, dall’Assessore Fiamozzi e dal consigliere Vezzola,i membri del Comitato ambientalista e con loro molti cittadini preoccupati per le conseguenze che la

concessione potrebbe aver e sull’ambiente in cui vivono. A pochi metri

della cava ci sono due pozzi per la captazione dell’acqua potabile e i rifiuti che potrebbero essere versati dopo gli scavi potrebbero essere nocivi. Senza contare del traffico che si svilupperebbe sulla strada comunale non certo adatta a sopportare il passaggio di mezzi molto pesanti. Per la Commissione regionale c’era il presidente Giosuè Frosio insieme a diversi consiglieri regionali in rappresentanza di più partiti. Presso il Municipio c’erano anche i rappresentanti degli abitanti del Residence Panorama che hanno la cava a pochi passi dalle abitazioni. Il rappresentante del comune di Puegnago, presente al sopralluogo, ha confermato la disponibilità a discutere con i Comitati escludendo comunque di non essere interessato alla viabilità che peserebbe tutta su Muscoline. Il rappresentante della ditta Gama Recuperi ha comunicato che nella cava sarebbero versati solo terra, rocce da scavo

e segagione di marmo. Il sopralluogo è proseguito con una visita al Santuario di San Quirico importante monumento del XVI secolo, che sarebbe compromesso dall’aumento del

passaggio di mezzi pesanti per almeno tre anni. Il Presidente della Commissione regionale Frosio ha constatato la pregevolezza dell’area e l’enorme criticità dei problemi legati alla viabilità. La decisione della Commissione potrà portare alla non concessione dell’utilizzo della cava. E’ ciò che hanno auspicato tutti anche se le preoccupazioni rimangono perché gli interessi economici in ballo sono importanti, sia per la ditta che per il comune di Puegnago. E Muscoline ne avrebbe solo danni. Il Sindaco ha assicurato che la questione sarà attentamente seguita e che, se del caso, si potranno organizzare nuove iniziative, che coinvolgano tutta la popolazione, idonee ad impedire che San Quirico e l’ambiente subiscano danni oggi non quantificabili, ma certamente gravi ed irreversibili..

Due momenti del sopralluogo del Presidente della VI Commissione Regionale - Ambiente, dott. Giosuè Frosio, nella zona della cava a S. Quirico

MUSCOLINE giugno 2012 - pag. 4


riunioni del

consiglio comunale

28 febbraio 2012 Comunicazioni del Sindaco in merito alla formazione del Bilancio di previsione per l’anno 2012 e del Bilancio triennale 2012/2014. Il Sindaco, con la collaborazione dell’Assessore Fiamozzi, illustra al Consiglio perché non è ancora stato approvato il Bilancio di previsione per il 2012 che pure era stato presentato al Consiglio nel novembre 2011. La preparazione del bilancio richiede la certezza delle entrate perché le spese debbono essere finanziate. In questi ultimi mesi il Governo ha adottato diverse misure che hanno ridotto le entrate comunali. E altre ce ne sono in arrivo. L’Amministrazione non è nelle condizioni di redigere il bilancio per il 2012 se prima il Governo non definisce le norme che regolano le disponibilità economiche dei comuni. Di conseguenza non può prevedere spese senza la definizione delle disponibilità economiche. Anche per non trovarsi nella necessità di gravare ulteriormente sui cittadini. Il Bilancio di previsione 2012 sarà portato in Consiglio nei prossimi mesi.

porto. Il comune si è pertanto rivolto alla società “Garda uno” che ha accettato l’incarico a partire dal 1 gennaio 2012. Questo consentirà al comune di non accollarsi gli urgenti interventi al depuratore e di ottenere il rimborso, da parte della società, degli importanti investimenti effettuati per la realizzazione del pozzo in loc. Lucone. Per quanto attiene le tariffe saranno applicate quelle definite dal SIL (Servizio idrico integrato) che opera nell’ambito provinciale AATO

Regolamentazione dei depositi attrezzi in zona agricola. Adozione di una variante ai sensi dell’art. 13 della Legge regionale 12/2005 alle norme tecniche di attuazione (N.T.A.) del Piano delle regole del Piano di Governo del territorio P.G.T.). In sede di approvazione del Piano di Governo del Territorio era stato assunto l’impegno di regolamentare la costruzione dei depositi attrezzi in zona agricola.

e omogenea conservazione degli ambiti agricoli. La realizzazione di questi depositi è soggetta ad autorizzazione e dovrà rispettare le norme previste sia per le zone agricole che boschive. La superficie coperta dovrà essere di 16 metri quadrati con un’altezza media interna di m. 2,3, realizzate in pietra/legno.

Autorizzazione alla alienazione dell’area di proprietà comunale in ambito residenziale consolidato, sita in via delle Valli, nella frazione di Castrezzone La diminuzione costante delle entrate a seguito delle decisioni del Governo impone al comune di reperire in altro modo le risorse per la realizzazione delle opere pubbliche programmate. L’Amministrazione intende vendere il lotto di area fabbricabile indicato nell’oggetto che ha una superficie di circa 1.812 mq e che consenti la realizzazione di 0,35 metri cubi per metro quadrato (circa 1.900). La vendita avverrà tramite asta ed Il prezzo di partenza è stato definito in € 250.000,00.

Autorizzazione alla alienaz i o n e

Affidamento transitorio alla società “Garda uno” Spa dei servizi idrici, di acquedotto fognatura e depurazione a seguito del nulla osta dell’Ufficio d’Ambito della Provincia di Brescia Il comune di Muscoline nel 2006 aveva aderito all’AATO (autorità ambito territoriale ottimale) nel rispetto delle norme allora vigenti che avevano lo scopo di far meglio funzionare i servizi idrico, fognario e di depurazione e, nel contempo, ottenere un notevole risparmio rispetto alla gestione diretta. Le trattative per affidare tali gestioni all’A2A non sono andate in

L’area edificabile in vendita a Cstrezzone

L’Assessore Comaglio precisa che si tratta di “variante al PGT” nel rispetto delle norme che appunto le regolano. La variante regola la costruzione dei depositi attrezzi nelle aree agricole e consiste nel disciplinare la realizzazione di piccole strutture da adibire a contenere le attrezzature necessarie per la manutenzione del fondo agricolo in modo da garantire una diffusa

dell’immobile di proprietà comunale sito in via Adalgisa Bettoni

La motivazione alla base della richiesta di autorizzazione a vendere l’appartamento di proprietà comunale è la stessa che per l’area fabbricabile di Castrezzone; recuperare risorse economiche per

Usare l’Isola ecologica di Gavardo è interesse di tutti. Anche il tuo! MUSCOLINE giugno 2012 - pag. 5


realizzare le opere pubbliche in programma. Anche in questo caso ci sarà un’asta ed il prezzo di partenza è di € 135.000.

17 aprile 2012 Approvazione del rendiconto della gestione per l’esercizio finanziario 2011 (Art.227, 2° Comma, del D.Lgs. 18.08.2000, n. 267). Il documento all’esame del Consiglio viene presentato dall’Assessore Fiamozzi che comunica che l’avanzo di amministrazione è di € 3.582,67. Le principali voci di entrata sono state di € 1.991.777,59 al Titolo I, € 22.937,01 e al Titolo III € 678.812,60 (entrate extratributarie). In conto capitale sono entrate € 183.687,41 mentre per accensione prestiti sono entrati € 92.892,00 (impianti fotovoltaici). Le entrate per servizi per conto terzi sono state pari a € 155.256,57. Il totale delle entrate è stato pertanto di € 3.125.363,00 Le principali uscite sono state: le spese generali euro 2.047.459,04, quelle in conto capitale euro 303.583,90 mentre per rimborso prestiti sono stati spesi euro 47.615,97 Per conto terzi la spesa è stata di euro 155.256,57. Il totale delle uscite, compresi residui attivi e passivi, pareggia con le entrate in euro 3.125.363,00 L’Assessore elenca i principali lavori effettuati nel 2011; . impianti fotovoltaici con euro 93.670,00; . completamento fognatura a Burago per euro 30.000,00; . opere stradali minori per euro 63.370,90; . l’acquisto di attrezzature pari a euro 15.693,00; . l’acquisto dell’area per parcheggio a Castrezzone per euro 43.000,00; . per varie manutenzioni euro 8.850,00; . saldo incarico per studio PGT euro 9.000,00.

MUSCOLINE giugno 2012 - pag. 6

Determinazione importo dei

Approvazione del program-

gettoni di presenza da corrispondere ai consiglieri comunali. I Consiglieri comunali hanno dirit-

ma delle opere pubbliche per il triennio 2012-2014 e dell’elenco annuale dei lavori per il 2012

to, secondo legge, ad un gettone di presenza per ogni riunione del Consiglio. La partenza nel 2000 era di 18,08 euro. I provvedimenti successivi l’anno variata varie volte così che oggi il gettone è fissati in euro 17,08. Il dibattito vede proposte di riduzione del 50% sia a consiglieri che al indaco e alla Giunta. La conclusione è che chi si assume incarichi di servizio pubblico non fa solo volontariato perché si deve assumere responsabilità, questo vale ancor più per il Sindaco e gli Assessori che hanno impegni quasi quotidiani con conseguenti responsabilità.

Determinazione aliquote per l’Imposta Municipale (I.M.U.) – Anno 2012

Il programma in approvazione era stato già presentato al Consiglio nel novembre 2011. Il programma viene approvato ma il sindaco fa presente che dal 2013 anche il comune di Muscoline sarà soggetta alla norma che obbliga a rispettare i vincoli di spesa che derivano dal “patto di stabilità”. Le opere previste e finanziate per il 2012 sono la sistemazione di Viale Pedrali (280.000 euro) e il secondo stralcio della pista ciclabile (200.000 euro). Le due opere sono finanziate con le alienazioni di proprietà comunali. Per le altre opere in programma per il 2013 e 2014 molto dipenderà dalle decisioni del Governo circa il “patto di stabilità”.

Propria

La nuova imposta denominata IMU è stata introdotta dal Governo in via sperimentale e sostituisce la vecchia ICI. Si applica sugli immobili compresa l’abitazione principale. L’Amministrazione deve solo determinare l’aliquota da applicare sul valore catastale dell’immobile così come previsto dalla legge che dà appunto ai comuni la possibilità di aumentarle in base alle necessità di ciascuno.. Le aliquote sono due: lo 0,4% sulla prima casa e lo 0,76% sulle seconde case. L’aliquota per la prima casa è stata deliberata nella misura dello 0,4%; quella per le seconde case è stata elevata a 0,80% (invece dello 0,76%). Nel dibattito si è precisato le motivazioni che hanno portato la Giunta a definire le due diverse aliquote; i calcoli sono stati fatti sulla scorta dei dati forniti dalla Secoval e non possono essere precisi in quanto mancano ancora le norme di applicazione. L’aumento della sola aliquota per le seconde case è motivata anche per la continua diminuzione delle entrate che dello Stato. Si è cercato di far pagare il meno possibile ai cittadini specie per la prima casa.

Approvazione del bilancio di previsione 2012, del bilancio pluriennale per il triennio 20122014 e della relazione previsionale e programmatica 20122014; La materia in esame era già stata presentata nei dettagli al Consiglio nel novembre 2011. Si è atteso fino ad oggi per la definitiva approvazione perché il Governo stava definendo norme che potevano influire sulle entrate di molti piccoli e grandi comuni. Il Bilancio 2012 pareggia, sia in entrata che in uscita, in euro 2.928.500,00. L’Assessore Fiamozzi sintetizza le varie entrate e uscite rapportate alle nuove norme del Governo centrale. Il Consiglio comunale approva i documenti in oggetto, conferma l’addizionale IRPEF decisa nel 2007 e tutte le tariffe in atto circa l’imposta di pubblicità e pubbliche affissioni come la tassa per occupazione spazi pubblici.

Esame

ed

approvazione

regolamento per l’applicazione dell’Imposta Municipale Propria (I.M.U.)


SINTESI DEL BIALNCIO DI PREVISIONE PER IL 2012 ENTRATE

euro

Entrate tributarie

1006800

Trasferimenti

USCITE

euro

Spese correnti

1627000

31700

Entrate extratributarie TOTALE

640000 1678500

Entrate per investimenti Accensione prestiti

820000 50000

Servizi per conto terzi TOTALE

380000 2928500

Spese in conto capitale

820000

Rimborso di prestiti

101500

Servizi per conto terzi

380000

TOTALE

2928500

Avanzo di amministraz.

TOTALE GENERALE

2928500

Il regolamento ha lo scopo di rendere omogenea la gestione dell’I MU in tutti i comuni collegati alla Secoval. Complessivamente il regolamento è stato elaborato in base alle disposizioni del Governo che ha anche previsto la possibilità, per i comuni, di poter rivedere le aliquote entro il mese di settembre. Il testo completo del regolamento si può scaricare dal sito del comune.

Esame

ed

approvazione

Piano Socio-Assistenziale per l’anno 2012; Il Piano Socio-Assistenziale è il documento che prevede tutti gli interventi di carattere sociale per i cittadini di Muscoline che si trovino in momentanee o durature situazioni socio-economiche difficili. Tutta la materia è competenza dell’Assessore ai Servizi Sociali e viene attuato attraverso l’ufficio dell’Assistente Sociale. Il corposo documento è stato illustrato al Consiglio dall’Assessore Bersanini che ha introdotto il Piano con un preciso rendiconto di quanto attuato nel 2011 in attuazione del Piano dell’anno scorso. In particolare è stato ribadito che l’Amministrazione conferma l’attenzione verso i più deboli; nonostante le difficoltà di bilancio, anche per il 2012 le previsioni di spesa per i servizi sociali sono state confermate. Viene anche messo in evidenza che questi interventi, che magari non si vedono, sono importanti

TOTALE GENERALE

2928500

come le opere pubbliche e i servizi. Nel settore operano anche i volontari senza i quali il servizio andrebbe in crisi. E’ stato approvato anche il Regolamento per la determinazione della Situazione economica equivalente (ISEE) per l’accesso ai servizi ed alle prestazioni comunali. La relazione dell’Assessore sul 2011, il Piano approvato per il 2012 e il regolamento per l’ISEE si possono scaricare dal sito del comune. Esame ed approvazione convenzione per l’accesso all’isola ecologica sovra comunale sita a Gavardo, in località Montacoli, da

parte degli utenti di Gavardo, Muscoline e Vallio Terme. Da qualche anno è in funzione l’isola ecologica di Gavardo alla quale possono accedere anche i cittadini di Muscoline. In questi anni di ‘sperimentazioni’ sono sati migliorati sia le modalità di accesso all’isola ecologica, sia tutte le tipologie di rifiuti che vi si possono portare. La nuova convenzione regola anche le responsabilità per le manutenzioni ordinarie e straordinarie del complesso. L’assessore Comaglio comunica che il comune é orientato per il funzionamento della raccolta rifiuti con il sistema delle calotte per evitare abusi. E’ questo un sistema ormai adottato da molti comuni che hanno migliorato la quantità del riciclo. Resta sempre fondamentale la sensibilità al riciclo dei rifiuti di ogni singolo cittadino. il servizio costerebbe meno a tutti, ma soprattutto, farebbe bene all’Italia che eviterà di approvvigionarsi di nuove materie prime.

A u t o r i z z a z i o n e all’alienazione dell’area di proprietà comunale in ambito residenziale consolidato sita in Via Poli Ida. Si tratta di un’area edificabile di mq.3.785 circa sita in via Poli Ida.

50 anni di vita dell’AVIS di Gavardo L’AVIS comunale di Gavardo che comprende numerosi donatori di Muscoline festeggia quest’anno il mezzo secolo di vita. Traguardo importante per l’Associazione che esalta la cultura del dono anche attraverso conferenze che coinvolgono le popolazioni. Per questo è stato preparato un ricco programma di manifestazioni: serate culturali, spettacoli teatrali, conferenze e molto altro. Il programma è iniziato il 4 giugno (il programma degli eventi si può avere presso la

sede dell’AVIS a Gavardo o sul sito www.avisgavardo.it) La giornata celebrativa del 50° di fondazione è stata fissata per domenica 16 settembre 2012: si inizierà con la S. Messa alle ore 9,00 a cui seguirà, presso il teatro PIO XI di Gavardo, il saluto delle Autorità e la consegna delle benemerenze agli avisini di Gavardo e della zona. Dopo l’aperitivo in musica ci sarà il pranzo sociale e la sera, in piazza De Medici, si terrà uno spettacolo che celebrerà 50 anni di musica italiana.

MUSCOLINE giugno 2012 - pag 7


lavori pubblici in corso Il progetto complessivo di riqualificazione della strada provinciale n.26 è stato studiato nella consapevolezza che negli ultimi 20 anni la dorsale viaria che, passando dal centro di Muscoline arriva e attraversa Castrezzone, non è mai stata oggetto di interventi a favore dei pedoni, del rallentamento del traffico veicolare, della realizzazione di nuovi posti auto sicuri. Gli interventi sono molteplici e verosimilmente vedranno la conclusione nel 2013: pista ciclopedonale, riqualificazione centro Muscoline e viale Pedrali, incrocio Morsone. Purtroppo dal 2013 il Comune di Muscoline, come tutti i comuni sotto i 5.000 abitanti che dovranno uniformarsi ai comuni maggiori, sarà soggetto al patto di stabilità e quindi diverrà quasi impossi-

Riqualificazione Piazza Roma

bile eseguire opere pubbliche di una certa entità. Da questa novità è nata l’urgenza di iniziare varie opere pubbliche in questo 2012. I primi due tratti della pista ciclopedonale sono già utilizzati e apprezzati da molti concittadini che possono passeggiare in assoluta tranquillità sul lato di una strada che l'anno scorso era impossibile percorrere. Vedere giovani mamme con il loro passeggino percorrere la striscia rossa che collega Castello con Morsone o Cabianco con Castrezzone evidenzia in modo emblematico quanto sia stato importante eseguire l'opera. Per il centro di Muscoline, come vediamo a lavori in corso, si stanno realizzando le opere in c.a.

MUSCOLINE giugno 2012 - pag. 8

che serviranno per delimitare la zona pedonale sul lato fronte Chiesa e la zona di sosta autoveicoli dietro il nuovo muro. Tutto sarà poi pavimentato in autobloccanti e saranno posizionate sedute in pietra e pergolati che dovranno rendere il tutto abbastanza piacevole. Per completare l’intervento sarà realizzato un passaggio pedonale rialzato tra monumento e parrocchiale e uno tra il sagrato laterale e il marciapiede opposto. L'incrocio di Morsone è stato completato per il 50% in quanto è stata realizzata solo la rotatoria e mancano ancora i parcheggi e gran parte dei marciapiedi. Il progetto della rotatoria già approvato nel 2004 dall’amministrazione precedente è stato modificato nel 2010 e riapprovato dall’attuale amministrazione. Durante il cantiere sono state effettuate anche prove di transito provvisorie per verificare il passaggio d e i t i r ( f o r t u n a t am e n t e solo locali grazie all’ordinanza di divieto di transito dei mezzi pesanti di passaggio) nella strettoia davanti alla chiesetta di San Pietro e, contestualmente, sono state effettuate le modifiche del caso. Prima dell'autunno dovrebbe partire la riqualificazione di via Pedrali il cui progetto esecutivo è stato modificato rispetto a quello originario. Vi saranno marciapiedi su entrambi i lati che collegheranno via I° maggio fino alla ciclopedonale attualmente realizzata. Per concludere, l'intento dell'amministrazione è realizzare un'altro stralcio della pista ciclopedonale partendo

dalla nuova rotatoria di Morsone per arrivare all'incrocio con Cabianco. Come è evidente il 2012 è un anno intenso di lavori che richiedono pazienza anche da parte dei cittadini che si trovano a subire rallentamenti e deviazioni. Molti concittadini chiedono alcuni particolari tecnici ed economici delle opere in fase di realizzazione e, pur essendo stato tutto pubblicato on-line, approfittiamo del notiziario per soddisfare alcune curiosità L'amm inistrazione assegna l’elaborazione dei progetti più corposi dei lavori pubblici a tecnici esterni particolarmente esperti del settore che si sono segnalati e messi in una sorta di elenco. A seconda del progetto vengono selezionati solitamente un buon numero di professionisti e questi vengono messi a gara. Tecnicamente si tratta di "procedura negoziata ai sensi art.57 dlgs 163/2006. Alcuni esempi: il progettista e direttore lavori a Morsone, Ing. Giorgio Morini di Milano si è aggiudicato l'incarico con un ribasso di parcella sulle tariffe ufficiali del 42,21%. Il progettista e direttore lavori di piazza Roma, arch. Luigi Paolo Bellocchio di Bergamo, ha vinto la gara per espletare l'incarico con un ribasso del 58,41% La stessa cosa viene fatta per l'esecuzione dei lavori. Le imprese, che devono essere certificate, vengono sorteggiate da un elenco ed invitate a fare la loro proposta di sconto sull'importo dei lavori. Per la sistemazione di Morsone era prevista una spesa di euro 154.207,54 e l'impresa che si è aggiudicata i lavori ha fatto uno

Rotatoria a Morsone


Lavori pubblici sconto del 37,20% pari ad un importo di contratto di € 98.482,54 La riqualificazione del centro di Muscoline aveva un importo lavori di € 200.000,00 e l'impresa aggiudicataria ha fatto uno sconto del 37,20% per un importo di contratto di € 170.003,37 Quindi il Comune ha iniziato le due opere pubbliche risparmiando ben oltre € 90.000 che potranno essere utilizzati per alcune varianti durante i lavori od essere accantonati per altre opere in pro-

OPERE PUBBLICHE MINORI Le indichiamo come opere minori ma rivestono una grande importanza per i cittadini che abitano nel circondario o per la finalità che devono ottenere. In via Ripe e via della Quiete il problema degli allagamenti è stato affrontato in modo deciso e sono state realizzate numerose griglie di raccolta delle acque provenienti dai campi posti a monte. Con le fortissime piogge di fine maggio si è potuto verificare che, fortunatamente, l'acqua e il fango non raggiungono più le abitazioni in via Ripe e nemmeno in via della Quiete. Rimane un problema su un appezzamento limitrofo a via Ripe che pur non ricevendo acque meteoriche dall'intorno scarica acqua e fango sulla strada pubblica Il problema della chiusura dei canali di scolo nei campi unito alle arature profonde e limitrofe alle strade pubbliche ha fatto emerge-

Griglie in via Ripe

re problemi anche in altri tratti stradali. E' importante che chi coltiva i campi limitrofi alle strade lasci una fascia inerbita di almeno due metri altrimenti il Comune sarà costretto a mettere a carico del proprietario del lotto, da cui fuoriesce il fango, il costo della pulizia Griglie in Via della Quiete della strada e gli eventuali danni. sulla base del progetto già approA Castrezzone sono state completate le opere intorno alla rotatovato nel 2011 dai vigili del fuoco. ria di viale Pedrali. Le opere realizzate si sono rese necessarie in Mezzi pesanti quanto i lottizzanti non avevano Sono alcuni mesi che l’Ordinanza completato le opere previste in di divieto di transito dei mezzi peconvenzione. L'importo dei lavori santi ai non residenti a Muscoline è stato recuperato escutendo la o Calvagese e a chi deve scaricafidejussione prestata dal commitre negli stessi comuni è attiva. tente privato e con nessun onere Dopo molti anni di stress finala carico dell’amministrazione comente molti concittadini residenti munale. lungo la provinciale possono vivere più sereni grazie alla drastica A S.Quirico sono stati posizionati due dossi rallentatori nei pressi riduzione dei mezzi pesanti in del Santuario in quanto i residenti transito. Con le opere pubbliche in lamentavano da tempo le elevate progetto sulla provinciale vi sarà velocità raggiunte dai veicoli. Le un’ulteriore disincentivo all’utilizzo verifiche effettuate dopo la posa delle nostre strade. dei rallentatori confermano la drastica riduzione del pericolo. In data 1.06.2012 è stato deposiL’area verde a Cadelava (ex catato, presso la sede comunale, il va) vedrà l’inizio dei lavori di forricorso straordinario al Presidente mazione del parco, come finanziadella Repubblica presentato da to dalla Provincia, entro settemalcuni titolari di aziende che svolbre. Il progetto esecutivo è in fase gono attività di autotrasporto predi validazione. valentemente nel territorio della Infine, ma non di minore importanProvincia di Brescia, al fine di otza, sono in corso le procedure per tenere l’annullamento l’assegnazione della progettaziodell’ordinanza n.2/2012 emessa ne esecutiva dei lavori di adeguada questo comune ed avente ad oggetto l'istituzione del divieto di mento della scuola elementare transito ai mezzi con massa a piep er o t t ene re i l def i ni tiv o no carico superiore a 3,5 T. “Certificato prevenzione incendi”

Imposta Comunale Unica L’IMU, l’imposta Municipale Unica sostituisce l’imposta Comunale sugli Immobili (ICI) dal 1 gennaio 2012. Il presupposto per il pagamento è il possesso di immobili a qualsiasi uso destinati, compresi quelli utilizzati per abitazione principale e pertinenze Il soggetto tenuto al versamento dell’IMU è il proprietario di immobili, ovvero il titolare di diritto reale di usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie sugli stessi.Il Consiglio Comunale di Muscoline ha stabilito l’aliquota del 4 x mille per l’abitazione principale e le relative pertinenze, dell’8 x mille per tutti gli immobili diversi dalle abitazioni principali e del 2 x mille per i fabbricati rurali ad uso strumentale. Il versamento dell’acconto deve essere obbligatoriamente effettuato tramite Modello F24 reperibile presso gli uffici postali, banche o istituti di credito o scaricabile dal sito del comune di Muscoline. .Ai contribuenti verrà recapitata una informativa con le istruzioni per effettuare il calcolo dell’imposta utilizzando i programmi informatici messi a disposizione sul sito del comune, dove saranno reperibili anche tutte le informazioni utili. www.comune.muscoline.bs.it MUSCOLINE giugno 2012 - pag. 9


assessorato servizi sociali Scuola di italiano Anche quest’anno la nostra piccola scuola di italiano è arrivata a fine anno scolastico. Gli studenti iscritti, principalmente donne, sono stati sedici, con una presenza non molto costante dovuta principalmente dagli impegni familiari.

I nostri studenti hanno migliorato sicuramente la loro capacità linguistica, più verbale che scritta, nonostante ciò cinque di loro sosterranno l’esame per l’attestato di conoscenza della lingua italiana. L’esperienza vissuta in questi anni con queste donne, mamme giovanissime, ha dimostrato che le differenze culturali non sono un ostacolo, ma una fonte di crescita per tutti! Come momento conclusivo abbiamo organizzato una piccola festa, dove ognuno ha condiviso sapori, colori e profumi provenienti da ogni nazione. Nella speranza che altri volontari possano condividere con noi queste esperienze gratificanti, vi auguriamo BUONA ESTATE!

Associazione “Arcobaleno” Continua con generale gradimento l’attività dell’Associazione Arcobaleno che ha in gestione il Centro Polifunzionale con annessi giochi di bocce e campetto di calcio. Nei giorni scorsi si è tenuta l’Assemblea dei Soci. E’ stata

l’occasione per riassumere i principali interventi nel Centro. Con gli introiti dell’attività si è realizzato il portichetto per riparare la macchina dei Volontari per il trasporto; è stata anche realizzata la tettoia antistante gli spogliatoi e la parte mancante della ringhiera/parapetto tra il Centro e la Biblioteca. Sono stati organizzati alcuni

Gita sociale: visita alla città di Como e a Villa Olmo. L’Associazione Arcobaleno con il Gruppo volontari per il trasporto, i Servizi Sociali del comune e il Sindacato Pensionati della CISL di Muscoline hanno organizzato per venerdì 22 giugno 2012 una gita sociale a Como con visita

MUSCOLINE giugno 2012 - pag. 10

guidata alla città in mattinata e alla splendida Villa Olmo e al suo giardino nel pomeriggio. La spesa è stata contenuta in 35 euro a persona con pranzo al sacco da consumare in un locale nel parco, perciò al coperto.

Soggiorni climatici in Romagna I Servizi Sociali del comune hanno predisposto un soggiorno di 15 giorni al mare in Romagna

( P es ar o) pres s o l’Hotel Caravan (tre stelle). Il soggiorno è fissato per il periodo 23 agosto - 5 settembre 2012. La quota di partecipazione è di euro 695,00. Le iscrizioni si ricevono presso l’Ufficio Servizi Sociali entro il 15 luglio 2012 dove si potranno avere anche tutte le informazioni particolareggiate circa il soggiorno.

incontri sulle tematiche della terza età ed è stata organizzata la visita ai Mercatini di Natale. Sono stati effettuati alcuni interventi economici di carattere sociale, d’intesa con l’Ufficio Servizi Sociali del comune. In varie occasioni si è provveduto con i nostri volontari alla normale manutenzione dei locali del Centro e dei giochi dei bambini nel parco comunale.

Per i partecipanti che non volessero portarsi il pranzo è possibile avere, sempre nello stesso ambiente, un semplice “pasto di lavoro” con il costo di € 10,5. Importante è comunicarlo al momento dell’iscrizione per poter avvertire il gestore del locale indicando il numero delle persone che intendono pranzare.


assessorato alla cultura e commissione biblioteca Un mondo di libri e molto altro La Biblioteca vuole far conoscere i suoi molteplici servizi ai cittadini di Muscoline. Ecco nello specifico cosa potrete trovare in biblioteca. Innanzitutto il prestito e la consultazione gratuita del nostro patrimonio librario e multimediale. I libri sono disponibili al prestito per la durata di un mese (questa scadenza è prorogabile per un altro mese se i libri non sono stati prenotati da altri utenti) e 10 giorni per riviste e materiale multimediale (dvd e VHS). Questo servizio è arricchito dalla possibilità di richiedere volumi, che non possediamo, ad altre biblioteche tramite il prestito interbibliotecario e riceverli gratuitamente nel giro di pochi giorni. La scelta quindi non si limita alla nostra biblioteca ma è molto più ampia. Tutto questo grazie alla Rete Bibliotecaria Bresciana di cui la nostra biblioteca fa parte. Ben 200 biblioteche della provincia di Brescia e Cremona sono collegate in rete da un unico catalogo consultabile al sito http:// opac.provincia.brescia.it. Dal vostro PC, o da quello a disposizione dell’utenza in biblioteca , potete fare una ricerca per autore, titolo, soggetto, lingua ecc… e, una volta trovata la descrizione catalografica del libro che vi interessa, sapere quale biblioteca lo possiede, trovando anche le informazioni relative alla biblioteca: orario, telefono, sito internet, e.mail etc. L’OPAC (On-line Public Access Catalogue) consente anche di creare una bibliografia, proporre l’acquisto di libri, richiedere dei prestiti ed esaminare la propria situazione relativa a prestiti in corso. Inoltre è possibile cancellare le richieste di prestito e prenotazioni che non interessano più.

L’indirizzo del catalogo specifico della biblioteca di Muscoline è: http:// opac.provincia.brescia.it/ muscoline.html Naturalmente la biblioteca è un supporto per il percorso scolastico degli studenti, ma è anche un luogo tranquillo per leggere e studiare. E’ un luogo per tutti, perché i libri non sono solo uno strumento di studio ma anche divertimento, svago, comunicazione, aggiornamento, informazione. Puoi trovare tutto questo in biblioteca, dove la cultura personale può crescere al di fuori del percorso scolastico a qualsiasi età. Ecco perché organizziamo corsi per tutti i gusti, incontri con autori ecc…. Il nostro mondo è sempre più informatizzato e anche la biblioteca si adatta, si aggiorna per stare sempre al passo con i tempi, perché la biblioteca è un organismo in costante cambiamento. Quindi veniamo all’ultima novità in biblioteca: MLOL Media library On Line la biblioteca digihttp:// tale Bresciana brescia.medialibrary.it Che cos'è? - E' un portale gratuito da cui potete consultare risorse digitale: musica, filmati, quotidiani e riviste, corsi a distanza, e-book audiolibri, testi, banche dati, immagini... Con MLOL è possibile scaricare musica, audiolibri, e-book gratuitamente e legalmente. E’ possibile leggere giornalmente quotidiani italiani e stranieri come il Corriere della Sera, Bresciaoggi, La repubblica, La gazzetta dello sport ecc… La Commissione cultura è vicina a Luisa, membro sella Commissione e all’intera sua famiglia per la prematura morte di Sara. . Vi aspettiamo in biblioteca per tutte le informazioni complete e per iscrivervi al nuovo servizio.

Le iniziative della Biblioteca nei mesi scorsi In occasione della Giornata della Memoria – Giorno del Ricordo in gennaio sono stati proiettati due film sul tema dell’Olocausto e dell’assurdità della guerra. In febbraio c’è stata la stupenda mostra con le fotografie dei matrimoni muscolinesi dagli anni ’50 ai nostri giorni. E’ stato un autentico successo tanto che per il 2013 si ripeterà con un altro argomento. In marzo per la Festa della donna si è organizzata una serata presentando storie di donne e conversando sul tema con la dott.sa Stefania Franzoni. Sono stati organizzati, con ottimi risultati, dei laboratori pasquali per bambini dai 5 ai 10 anni. La Commissione Cultura in aprile ha organizzato la Mostra pittorica di Alba Chiodi. After hour con delitto. 77 le persone presenti. E’ stata una serata divertente E’ stata una serata divertente e interessante. Resa possibile anche grazie alla collaborazione dei volontari dell’Associazione “Arcobaleno”. Apertura Torre Civica con allestimento di una mostra delle foto di Maurizio Rosati riferite al lago di Garda. Peccato per la pioggia che però non ha impedito la visita. L’iniziativa sarà ripetuta. MUSCOLINE giugno 2012 - pag. 11


Attività della Corale S.M. Assunta Per la corale “Santa Maria Assunta” continuano gli appuntamenti che la vedono in prima linea al servizio della comunità. Il 31 maggio è stata al santuario di San Quirico per la chiusura del mese mariano. Il 3 giugno la Corale è stata a Concesio S. Andrea (la nuova parrocchia di don Antonio) per festeggiare il suo compleanno e accompagnare la liturgia della Domenica alle ore 18.00. Il giorno 10 giugno a Muscoline con la comunità per solennizzare il “Corpus Domini”. Abbiamo iniziato l'anno sabato 7 gennaio con un concerto particolare,la banda si è resa non solo lei protagonista ma è diventata partner di un'eminente voce del panorama musicale internazionale accompagnando la calda voce della nota cantane Elisa Rovida, un’importante voce jazz e collaboratrice con varie formazioni Jazz, Rithm' Blues, Fusion e Fank. Chi era presente ha sicuramente apprezzato questo evento musicale. Domenica 15 Aprile tre dei nostri allievi hanno partecipato al concorso per giovani allievi a Gavardo,comportandosi molto bene,sono:Maccarinelli Matteo

La corale si impegna ad accompagnare le cerimonie funebri, per portare solidarietà ed conforto ai familiari. Recentemente abbiamo dovuto accompagnare nell’ultimo viaggio anche l’ amico e corista Saverio Podavini, che è stato nel gruppo della Corale Santa Maria Assunta per tutti i nostri 25 anni di attivi-

Attività e servizi svolti e da svolgere dalla Banda Musicale don Achille Bersanini al sax contralto,il più giovane partecipante non solo di età ma con alle spalle solo qualche mese di scuola; poi Orioli Cristian al trombone e Moretti Lisa al flauto, la quale si è classificata al secondo posto della sua categoria. Complimenti ai nostri ragazzi! In occasione della ricorrenza del 25 Aprile siamo stati chiamati a prestare servizio a Castenedolo. Abbiamo svolto i progetti musicali seguiti da un nostro insegnante presso le scuole ele-

RUNNING MUSCOLINE La nostra gara podistica “tra bosco e stelle” che ogni anno è dedicata alla prematura scomparsa di un nostro giovane socio, Alessandro Zabbialini, è quest’anno testimone di un nuovo tragico evento: la scomparsa della giovanissima Sara Comaglio. I suoi genitori sono stati tra i primi convinti collaboratori del nostro sodalizio. A Luisa e Lucio la nostra vicinanza ed il nostro affetto affinché affrontino con coraggio e serenità questa terribile prova E’ con la tristezza nel cuore che il gruppo “Running di Muscoline” prepara la manifestazione del 2012 che si svolgerà nella serata

di mercoledì 13 giugno 2012. MUSCOLINE giugno 2012 - pag. 12

tà. Un'altra tristissima cerimonia, che mai avremmo voluto accompagnare e che ha lasciato sgomenta l’intera comunità di Muscoline, è stato l’ultimo saluto a Sara. Tutta la “famiglia” della Corale è vicina con affetto alla sua famiglia.

mentari di Muscoline e Calvagese. Il saggio che doveva aver luogo Giovedì 24 maggio presso la nostra sede è stato rinviato a martedì 12 giugno 2012 a causa della morte della giovane Sara. I nostri 22 giovani allievi, divisi nelle seguenti categorie: 3 alla sezione ottoni, 7 al flauto traverso, 3 al clarinetto, 2 al sax contralto e 7 alle percussioni, daranno prova delle loro capacità musicali. Ci auguriamo che, come il solito, siano presenti genitori e parenti. La serata sarà chiusa con un familiare rinfresco. Domenica 10 giugno la mattina siamo stati chiamati a prestare servizio per la festa dei CARABINIERI a Castenedolo. Lo stesso giorno, di sera, saremo presenti alla processione del CORPUS DOMINI a Muscoline. La sera di Domenica 5 agosto saremo a Moniga del Garda per una breve processione. Qui concluderemo la serata con un concerto presso il porto di Moniga.


Sintesi dell’accordo tra comune e sindacati dei pensionati CISL, CGIL, UIL. Da diversi anni viene stipulato un acordo tra Amministrazione comunale e sindacati dei pensionati CGIL—CISL—UIL per la gestione dei servizi sociali compresi nel Piano Socio Assistenziale approvato dal Consiglio. Di seguito la sintesi dell’accordo per il 2012.

Continua anche per il 2012 l’impegno e la collaborazione tra Amministrazione Comunale e le Organizzazioni sindacali dei pensionati di CGIL – CISL – UIL per definire gli strumenti più idonei a sostenere le necessità ed i bisogni della popolazione anziana ed in generale per le fasce più deboli della cittadinanza. L’Amministrazione Comunale e i sindacati dei pensionati al fine di realizzare, ciascuno per le proprie competenze, i principi generali contenuti nella legge quadro n. 328 del 2000, relativa al sistema integrato di interventi e servizi sociali, concordano che a livello Comunale si effettuino incontri periodici per una valutazione congiunta e per riesaminare l’accordo nel corso dell’anno 2012, compreso il Regolamento I.S.E.E. per i Servizi Sociali e i limiti per la determinazione dell’onere a carico dell’utente.

ll Piano Socio Assistenziale del Comune di Muscoline per l’anno 2012, oltre a definire gli obiettivi generali e i suoi destinatari delinea una serie di funzioni del Servizio Sociale Comunale. L’Amministrazione Comunale si impegna a verificarne l’attuazione con le organizzazioni sindacali dei pensionati, al fine di migliorarne lo sviluppo, e/o di cogliere nuove e impreviste esigenze. In particolare l’Amministrazione Comunale si impegnerà a promuovere, potenziare e maggiormente pubblicizzare i servizi operanti necessari a favorire e sostenere la permanenza degli anziani presso il proprio nucleo familiare, quali: ’. Assistenza Sociale; . l’Assistenza domiciliare (SAD) in collaborazione col servizio Adi dell’Asl; . sostegno economico: convenzioni con CAAF territoriali per il disbrigo di pratiche, calcolo ISEE e sportello fondo affitto; . servizio di orientamento e consulenza rispetto alla rete dei servizi territoriali . soggiorni climatici; . incontri culturali e ricreativi;

. sostegno organizzativo ed economico del gruppo volontari auto. . potenziamento attività associazione “Arcobaleno”. In riferimento al sostegno economico, il Comune si fa garante dell’istruzione delle pratiche in collaborazione con i CAAf e talvolta, quando la normativa lo prevede, va ad integrare con propri fondi le quote di sostegno economico. Nel’eventualità che la Comunità Montana di Valle Sabbia avvisi dell’istituzione di Buoni sociali (es. Fondo autosufficienza), il Comune si impegna a dare la dovuta divulgazione circa le modalità di erogazione, raccogliere le domande e istruire le pratiche, affinché i cittadini godano del sostegno previsto. L’Amministrazione Comunale e il Servizio sociale comunale prosegueno l’attività di sostegno e collaborazione con l’Associazione Arcobaleno Gruppo Volontari Auto. Il Comune garantisce un contributo pari 1500 euro per l’anno in corso. Con delibera di Consiglio Comunale è stata affidata la gestione della tariffa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani al gestore del servizio di igiene urbana – Comunità Montana di Valle Sabbia. Nella convenzione è prevista l’applicazione automatica della riduzione del 30%. Il Comune, nell’ambito degli interventi socioassistenziali, accorda ai soggetti che versino in condizione di grave disagio sociale ed economico un contributo per il pagamento totale o parziale della tariffa, previa valutazione dei servizi sociali comunali. Anche per l’anno 2012 sarà organizzata la tradizionale “Giornata della terza età” che vede la presenza di circa 100 anziani. La giornata è caratterizzata dalla S.Messa, dal pranzo sociale offerto dall’Amministrazione Comunale e da vari intrattenimenti pomeridiani con canti, balli e animazione. I Servizi Sociali proseguiranno

l’organizzazione di momenti di incontro per gli anziani costituiti dai soggiorni climatici marini e termali, eventuali visite turisticoculturali di una giornata e da pomeriggi con gli anziani, ove si possano affrontate tematiche di interesse generale e offrire spunti di conversazione e confronto. Il Centro sociale “Don Milani”, anche per l’anno 2012, intende mantenere e potenziare: . attività ricreativa con apertura del bar tramite volontari dell’associazione Arcobaleno . apertura per un pomeriggio alla settimana del centro diurno anziani con la collaborazione di un gruppo di volontarie . attività di informazione ed educazione alla salute promosse dal servizio sociale comunale e lo sportello salute ANTEA. . incontri Culturali e Ricreativi e di scambio intergenerazionale . attività di formazione e supervisione di volontari dedicati ai servizi sociali in collaborazione col servizio sociale comunale. Continua quindi l’attività di ANTEAS (Associazione Nazionale Terza Età Attiva) della Fnp-Cisl. Lo SPORTELLO SALUTE aperto tutti i giovedì dalle ore 9.30 alle ore 11.00, presso la “saletta Giovani” del Centro Polifunzionale Don. L. Milani, con la presenza di un’infermiera che fornisce, a titolo gratuito, i seguenti servizi: . controllo pressione arteriosa, . cure infermieristiche semplici, . consigli di tipo sanitario e opera di prevenzione ed educazione sanitaria. Si mantiene lo sportello salute anche presso la frazione di Castrezzone con cadenza quindicinale. Con la collaborazione dell’infermiera volontaria dello sportello salute è stato attivato un banco raccolta alimenti per persone in difficoltà (segnalati dai Servizi Sociali), la raccolta viene effettuata nei due centri e nei giorni dello sportello salute. Tale raccolta può risponde ai bisogni primari di alcuni nuclei familiari in evidenti condizioni di povertà.

L’Amministrazione Comunale, nell’esercizio delle attività del Servizio Sociale Comunale, ha promosso nel corso del 2011 attività di informazione ed educazione alla salute in collaborazione con il gruppo volontari. In sede di accordo con i sindacati si è valutata l’opportunità, per l’anno in corso, di stampare un opuscolo informativo sui servizi presenti MUSCOLINE giugno 2012 - pag. 13


una panchina o un gioco costringe l’Amministrazione o chi è il custode del bene a sostenere spese senza motivo. Il denaro pubblico è denaro di tutti e non è ammissibile che Atti vandalici qualcuno, anche se è un ragazzo, obblighi la comunità, cioè tutti noi, Non è infrequente constatare che a consumare denaro che potrebc’è chi, a Muscoline, compie atti be servire ad altre iniziative. vandalici al patrimonio di tutti. Ci C’è anche chi accende fuochi in è stato detto che sono luoghi pericolosi, chi rovina piante “ragazzate” quasi che perché si è nei giardini, chi scarica nei tombiragazzi tutto sia lecito. ni liquidi tossici o pericolosi col Non siamo dello stesso parere! rischio anche di intasare gli scariRompere un vetro o danneggiare chi, Potremmo continuare. E’ difficile, ma non impossibile, individuare chi compie questi gesti e chiedere a loro o ai genitori di sobbarcarsi la spesa del ripristino dei danni. Non vorremmo essere costretti a farlo. L’Amministrazione chiede a tutti di evitare danni al patrimonio comunale e ai genitori di essere più vigili durante la presenza nel parco di via Giovanni XXIII e in altri luoghi aperti al Finestre dei bagni “riparate” e “rinforzate” con pubblico. vetri e rete di protezione. “

è successo a muscoline

Compagnia “el Paes” Tournee estiva 2012 con l “I torch e le risù” Per quanti volessero seguire e acclamare la nostra Compagnia teatrale dialettale, di seguito indichiamo le date dei prossimo impegni: Sabato 9 giugno ore 20,30 Parrocchia- Oratorio “Mano nel verde” – Manerba Domenica 17 giugno ore 16 Casa di riposo Cenacolo “E.Baldo” Sabato 7 luglio ore 20,45 Castello di Desenzano del Garda – raccolta fondi a favore della Croce Rossa Desenzano Domenica 15 luglio ore 20,30 Provaglio Val Sabbia Venerdì 27 luglio ore 20,30 Soprazzocco di Gavardo – Festa Alpina Sabato 11 agosto ore 20,30 Castello di Soiano

Solidarietà ai terremotati Assolutamente imprevedibile nei tempi, nella localizzazione e nella sua intensità, il terremoto è la calamità naturale che crea i timori e le peggiori psicosi. Noi che nella nostra zona lo abbiamo sperimentato con una intensità minore, ma pur sempre in modo drammatico, nel novembre del 2004, non possiamo non essere colpiti da quanto, nella vicina Emilia, sta succedendo dalle 4,04 di domenica 20 maggio scorso: ad

una prima tremenda scossa sismica – percepita nettamente anche qui – ne sono seguite centinaia, fino a giungere ad un’altra tragica sequenza di movimenti tellurici che, il 29 maggio scorso, hanno aggiunto morte, rovina, desolazione e terrore ai luoghi ed alle popolazioni già duramente provate.

Aiutiamo concretamente i terremotati Versiamo 2 euro telefonando al 45500 MUSCOLINE giugno 2012 - pag. 14

L’Amministrazione Comunale di Muscoline, rappresentando certamente il pensiero e i sentimenti di tutta la cittadinanza, esprime solidarietà e vicinanza a tutti quanti, nei luoghi così duramente colpiti, stanno soffrendo duramente e, in un periodo già così difficile, cercano di trovare coraggio e forza per affrontare le gravi difficoltà che si sono aggiunte a quelle esistenti


conosciamo

il nostro paese

Via Don A. Bersanini Fu parroco di Muscoline dal 1938 dopo la morte di Don Pietro Vassalli. Muore a Muscoline nel 1969 dopo 31 anni di parroco. Ma don Achille era a Muscoline già dal 1920 adottato spiritualmente da don Vassalli che lo ospitò nella vecchia e malandata casa canonica fino alla sua ordinazione sacerdotale avvenuta nel 1928. Ordinato sacerdote, anche a causa della sua poca salute il Vescovo Mons. Gaggia lo lascia a Muscoline come curato insieme a don Vassalli. Don Achille è stato presente a Muscoline come seminarista, come curato e poi come parroco per ben 49 anni. Era pertanto considerato “uno di casa” conosciuto da tutti e amico di tutti. Di carattere allegro e predisposto all’amicizia si dedicò con generosità al suo apostolato. Da parroco la sua casa era sempre aperta e ospitale per tutti in ogni occasione e ogni ora. Ospitò in canonica anche Mons. Lorenzo Pavanelli, se-

gretario ed assistente diocesano sia per i bombardamenti che colpivano Brescia sia per la sua cagionevole salute. Morì infatti a Muscoline e le spoglie riposano nella chiesa parrocchiale. Don Achille fu parroco durante gli anni tristi della seconda guerra mondiale che portò lutti e povertà nel nostro comune. E’ stato in questo periodo che si sono viste le sue doti di dedizione alla parrocchia e ai parrocchiani. Chiunque avesse bisogno trovava in don Achille accoglienza e aiuto.

Durante la sua vita parrocchiale realizzò opere che ancora oggi possiamo ammirare. Provvide al rifacimento della pavimentazione della chiesa, fece sistemare l’altare maggiore e costruire la nicchia della Madonna Assunta dietro l’altare maggiore. Nella sua attività trovò la collaborazione con il pittore

E’ la festa per i 35 anni di sacerdozio di don Achille (1963)

Via don Achille Bersanini inizia da via Paolo VI e termina in via Longavina, la strada che porta al ponte di Prevalle. Prevalle

Giuseppe Mozzoni che a lungo soggiornò in canonica. Sempre lui abbellì la chiesa con le statue di S. Pietro, S. Paolo, S. Giuseppe e S. Giovanni. Con le modeste entrate di quegli anni acquistò per la chiesa il primo organo elettronico e restaurò le cappelle delle contrade. Fece anche costruire alcuni locali destinati alle scuole di religione per l’insegnamento del catechismo. Dal 1946 fino al 1965 ebbe come curato don Eugenio Mena. Se la Scuola Materna “Morelli Rebusca” fu realizzata nei tempi previsti dal testamento della signora Adalgisa Bettoni è stato perché don Achille si recò spesso a Roma per “sveltire” le autorizzazioni e, con semplice caparbietà, ottenere contributi per la stessa scuola e per l’acquedotto. Durante il suo apostolato fiorirono a Muscoline diverse vocazioni sacerdotali, missionarie e religiose. Cagionevole di salute durante gli ultimi anni di vita passò da un ospedale all’altro. Ha sperato fino alla fine di ritornare in parrocchia grazie alla sua devozione alla Madonna del Carmine di S. Quirico che era profondamente nel suo cuore. MUSCOLINE giugno 2012 - pag. 15


Notiziario Comunale Giugno 2012