3705720140214110508

Page 1

ANNo 10 NUMERo 2 - febbraio 2014

LA MEMORIA ESPLODE SU FACEBOOK Anche nel nostro paese è nato, come in altri comuni della provincia e nei quartieri di Verona il gruppo Facebook «Sei di San Giovanni Lupatoto se...» e si è diffuso ad una velocità sorprendente. Ad oggi sono più di 2.000 i membri che partecipano al gruppo, scrivendo quasi sempre in dialetto, scambiandosi ricordi, pubblicando foto del paese o dalla ‘maraja’ o della classe o della squadra di calcio. E’ quasi una rincorsa a tirare fuori dal passato persone, vie, fatti, modi di dire, e a confermare con un manifesto piacere quanto rievocato nei vari post. Secondo Paolo Piarulli, che ha scritto un bella poesia sul nostro paese (vedi a pag. 2) e che è membro del gruppo: «Dove non hanno potuto la politica né le prospettive economiche di questi tempi è riuscito invece

un gruppo creato su facebook quasi per scherzo e il ragazzo che l’ha creato, Andrea Perlini, intendeva forse solo scambiare ricordi e aneddoti tra amici sui modi di essere tipicamente “Lupatotini”. Non immaginava certo l’incredibile e virale boom di consensi, con utenti che confessano di alzarsi la mattina con il pensiero di leggere i nuovi post del gruppo. E con migliaia di persone coinvolte nella gara ad aggiungere il proprio contributo per quello che sta diventando un monumentale album dei ricordi, sia a colori che in bianco e nero, di una città che nonostante le molte difficoltà si riscopre amatissima dai suoi abitanti. Una partecipazione di massa che parla della gran voglia di riscoprire identità, unità, uno stare insieme d’altri tempi, seppur virtuale, insomma: Giovani

e meno giovani, condividiamo tutti meravigliosi ricordi e siamo uniti dall’amore per la nostra terra». «L’idea mi è venuta vedendo un amico che ha pubblicato un post su un gruppo simile, per la precisione di San Bonifacio – spiega Andrea Perlini, creatore del gruppo. Così ho provato a guardare se a San Giovanni ci fosse già e nessuno ci aveva ancora pensato; allora ho

creato il gruppo “Sei di San Giovanni Lupatoto se:”. Tutto è nato, come si suol dire, per scherzo. Pensavo che non si sarebbe iscritto nessuno e che il giorno dopo l’avrei cancellato. Di certo non mi sarei mai aspettato di avere un simile riscontro: la sera seguente alla creazione eravamo in 500 iscritti e dopo una sola settimana oltre 2000! continua a pag. 2

Orari di spOrtellO Uffici Mar 14.30 - 17.30 | GiO 10.00 – 13.00 | Ven 10.00 – 13.00 isOla ecOlOGica – Via ciMiterO VecchiO, 8 tel. 0458751259 – 3466257823 – 3466256952 Orari di apertUra: lUnedì 7.00 – 12.30 | Martedì 7.00 – 12.30 / 14.30 - 17.30 | MercOledì 7.00 – 12.30 | GiOVedì 7.00 – 12.30 Venerdì 7.00 - 12.30 | sabatO 7.00 – 16.00

Via S. Sebastiano n°6

serViziO di raccOlta inGOMbranti serViziO GratUitO a dOMiciliO: prenOtaziOni al nr. 0458751259 nUMerO Verde raccOlta pOrta a pOrta: 800912173 lUn-GiO 8.30 -13.00 / 14.30 – 17.30 | Ven 8.00 – 13.00 prOntO interVentO reperibilità: 335.74.34.882 n° Verde seGnalaziOni GUasti ed eMerGenza Gas: 800.107.590 attiVO 24 Ore sU 24


in piazza fEbbRAio 2014 dalla prima Mi fa molto piacere aver messo in contatto tanta gente che non si vedeva da anni e aver riportato a galla così tanti ricordi! Inoltre, noto con soddisfazione che, nonostante ci siano molte persone iscritte, tranne un paio di eccezioni nessuno ha pubblicato post riguardanti la politica, anche perché non è certo questo il luogo adatto per farlo. Grazie a questo gruppo anch’io ho imparato qualche curiosità che non conoscevo riguardo a San Giovanni Lupatoto e mi sono tornati alla mente dei piacevoli ricordi»! E’ evidente la voglia di ritrovarsi, di riconoscersi, anche attraverso il dialetto, di ricordare la propria gioventù

e i tempi andati, ma anche la necessità di appartenenza. In maniera in qualche modo contraddittoria è proprio uno strumento tecnologico simbolo della contemporaneità come Facebook a servire da veicolo per questo fenomeno che non è solo un semplice ‘amarcord’. Vi è quasi uno stupore nel vedere riaffiorare dalla memoria i tempi lenti, quando in paese ci si conosceva tutti e, seppur in anni di maggior povertà materiale o a tratti anche di scontro, vi era la sensazione di appartenere ad una stessa comunità. Un calore umano ormai disperso di cui avvertiamo profondamente, in questi anni frenetici, la mancanza. Maurizio Simonato

2

cRoNAcA di sAN giovANNi

Ghera na olta tanto tempo fa’ un paesotto destina’ a diventar citta’, l’era proprio na cittadina ridente, la cartiera, il cotonifico e il ricamificio ghe dava da laorar a tanta gente grandi e piccini ia’ sempre cata’ da sugar sempre pronti al buompa o ala giselda a sbalonar i buteleti i se godea proprio tanto i preti a Prun ogni ista’ i che organisava el campo, ai tempi no ghera da pensar a ca’ del bue, ghera solo da pensar de goderse al due, sempre ricco de negossi e negossietti, la chiocciola, prandi, rizzieri, zanoni buga e la pometti. Se te volei andar fora la sera? Ghera cassan, el mago, le beate, la lucerna che scaldava el cor e l’atmosfera, par no parlar dei negossi do tor da maiar, el suma, ciuceli, murari e fusari no i podea mancar, se invese te volei late fresco e caramele, la lattara, mondini e fusari i te dava el latte e anca quele per le notizie nove e fiammeggianti la mattina te navi a tor l’arena da mercanti. Al venerdi giorno de marca’ ghera sisto pronto ad attaccar, belo belo col paruchin roerso el ghe n’avea sempre una da palpar. a sto bel paese i ga fato anca el porto do i ga messo un traghetto da riporto, li i gavea fatto na colonia con piscina i buteti d’ista’ i ghe stava da la sera a la matina. E cambia’ il tempo e airva’ il laghetto e i novi cotoni e ancora i butei i se godea e i fasea i festoni, adesso le quasi diventa’ citta’ e se fa fadiga a conoser le persone quel tempo l’e’ pasa’ e n’e rimasta l’ilusione, ma noantri san giovanni che l’emo nel cor e sul gruppo de feisbuc lo ricordemo con amor Paolo Piarulli

BILAnCIO POSItIvO PER LA POLIzIA MUnICIPALE La polizia municipale presenta i dati del lavoro svolto nel 2013. Per il settore di polizia stradale, gli 11 agenti guidati dalla comandante Giulia Rossi hanno impiegato 4.382 ore nel pattugliamento, accertando 2.872 violazioni al Codice della strada e attuando 714 controlli di polizia stradale. Nel complesso sono stati 6.053 i veicoli controllati e 525 i controlli di prevenzione della guida in stato d’ebbrezza o con uso di stupefacenti. Sono cresciuti, rispetto allo scorso anno, gli interventi di controllo della viabilità (394), gli incidenti stradali con lesioni a persone (49) e quelli con danni solo a cose (45). Gli agenti sono stati impegnati anche sul fronte della prevenzione, attraverso l’educazione

stradale: sono state 47 le ore investite nell’insegnamento alle classi scolastiche lupatotine. Numerosi anche gli interventi nell’ambito della sicurezza (manifestazioni sportive, sagre di paese, teatro, concerti, sgombero di edifici), i controlli edilizi e quelli del settore commerciale. Incrementate anche le verifiche in materia di ecologia (152), con 74 violazioni accertate, specie per l’abbandono di rifiuti. Oltre all’attività amministrativa ordinaria (nella sede di via San Sebastiano opera anche un’impiegata amministrativa), il corpo di polizia è stato operativo in ambito giudiziario (segnalando, ad esempio, 62 notizie di reato e 168 informative all’autorità giudiziaria). «È un bilancio positivo quello

del 2013 per il corpo di polizia municipale: è giusto riconoscere l’impegno e i risultati, che non stanno solo nei numeri – evidenzia il sindaco Federico Vantini –. Infatti, il prezioso lavoro svolto dagli agenti, attra-

verso il controllo del territorio e la prevenzione dei reati, in costante collaborazione con la stazione locale dei Carabinieri, garantisce una maggior sicurezza sul territorio, a beneficio dell’intera cittadinanza».


in piazza fEbbRAio 2014

3

cRoNAcA di sAN giovANNi

PROPOStA DI MOBILItA’ SCOLAStICA Gentile direttore, attualmente lo scuolabus è usato pochissimo, costa molto e vicino alle scuole c’è troppo traffico che mette a rischio la sicurezza nostra e dei nostri figli. A partire dal prossimo anno scolastico proponiamo ai genitori una serie di servizi, tesi ad agevolare maggiormente le famiglie ed a ridurre il traffico nei pressi delle nostre scuole. Prima di tutto, alcuni dati economici, relativi all’attuale servizio scuolabus: 1) è usato da 222 alunni su 2.771 (8 % circa); in tre anni le iscrizioni sono scese del 32,5 %; 2) attualmente, con lo scuolabus, per portare a scuola un alunno servono 1.303,26 Euro, di cui 229,45 Euro messi dalle famiglie (retta media) e 1.073,81 Euro spesi dalla collettività; 3) in tre anni lo scuolabus ha

registrato un deficit a carico dei lupatotini, pari a 666.760 Euro. A fronte di questa situazione noi proponiamo una razionalizzazione dei trasporti, offrendo un ventaglio maggiore di servizi; un pacchetto di proposte rivolto a tutte le 2.771 famiglie che hanno figli in età scolare: 1) Istituzione del pre e del post scuola (accompagno a scuola mio figlio 30 minuti prima e

lo ritiro 30 minuti dopo il consueto orario delle lezioni), in tutti i plessi dove i genitori ne facciano richiesta (finanziato dall’Amministrazione e gratuito per le famiglie); 2) Istituzione del Piedibus (vado a scuola a piedi su percorsi prefissati e accompagnati da operatori - gratuito per le famiglie); 3) Istituzione di un servizio di Car pooling (oltre a mio figlio, accompagno a scuola un amico) organizzato, strutturato e monitorato durante l’anno scolastico; è sufficiente che un genitore porti a scuola un altro bimbo, oltre al proprio. 4) Mantenimento dello scuolabus per le scuole dell’infanzia e per chi abita lontano dalla scuola. Stimiamo che a regime, il minor costo derivante dalla rior-

PEtIzIOnE DEI COMItAtI DEI GEnItORI

Il Coordinamento dei Comitati dei Genitori delle scuole di San Giovanni Lupatoto ha elaborato una serie di critiche e proposte sul tema del servizio di mobilità scolastica, contenute in una petizione rivolta alla amministrazione comunale. Il documento del Coordinamento dei comitati e associazioni, firmato da Gianluca Mischi (primarie Marconi), Eduard Mosconi (Pindemonte e Cangrande), Franco Mioso (Aleardi di Raldon), Maria Luisa Tezza (Cesari) e Telma De Marzi (media Marconi), partendo dalla delibera di giunta comunale che detta l’indirizzo per la gestione della mobilità scolastica a partire dal 2014/15, sottolinea come esistano norme chiare sul tema del trasporto scolastico, che è un servizio pubblico diretto ad agevolare l’assolvimento dell’obbligo scolastico, da svolgere con garanzia di sicurezza degli studenti trasportati e della circolazione stradale. In particolare nella petizione vengono evidenziate normative e regolamenti che disciplinano le modalità di svolgimento del servizio da parte di operatori pubblici e

privati. Viene citato tra gli altri il DM 31/01/1997 che stabilisce che il trasporto degli studenti può essere effettuato esclusivamente con pulmini immatricolati in uso proprio dai Comuni o di terzi da imprese autorizzate all’esercizio della professione oppure da autovetture immatricolate in uso terzi da soggetti autorizzati allo svolgimento di servizi di noleggio con conducente.La petizione evidenzia come vi siano possibili problemi di sicurezza del servizio di car pooling, dal monitoraggio delle auto private, della salute psico fisica del conducente (oltre alla verifica dell’eventuale utilizzo di alcool o droghe), alla copertura assicurativa (compreso lo spazio tra la discesa dall’auto e

l’entrata nella scuola). I genitori riconoscono alcune aperture fatte dall’amministrazione comunale a seguito delle riunioni tenutesi, ma chiedono una formalizzazione definitiva delle modalità del trasporto scolastico. Partendo dal rifiuto alla eliminazione del servizio pubblico di trasporto scolastico e alla sua sostituzione con il car poooling e da un giudizio positivo sull’organizzazione del

ganizzazione dei trasporti scolastici, si aggiri intorno agli 80 – 100.000 Euro. Queste risorse verranno destinate alle scuole e serviranno a finanziare più progetti didattici, l’acquisto di materiale, di LIM (lavagna interattiva multimediale), di computer e di quant’altro ci indicheranno le presidi e i genitori. L’amministrazione informerà puntualmente i genitori, su ogni singola spesa effettuata con le risorse ricavate dalla riorganizzazione dei trasporti scolastici. Il progetto è stato illustrato a tutti i genitori in una serie di incontri; colgo l’occasione per ringraziarli delle proposte e dei suggerimenti che hanno avanzato e che hanno reso migliore il progetto. Daniele Turella Vice sindaco

pedibus e dell’attività pre-post scuola, il Coordinamento dei genitori chiede di confrontarsi con l’amministrazione comunale, suggerendo la creazione di isole pedonali ed aree protette davanti ai plessi scolastici, chiede un maggiore controllo e il miglioramento della viabilità nei pressi delle scuole e il mantenimento dello scuola bus, ottimizzando il servizio nel rispetto della normativa. Per questo viene proposto di eliminare il ‘porta a porta’, creando nuovi percorsi e tragitti più efficienti.

MAntEnIAMO IL SERvIzIO Interviene nella questione del riordino del servizio di trasporto scolastico anche il consigliere comunale della Lega Nord Giuseppe Stoppato: “Troppo spesso siamo abituati a sentire dichiarazioni d’intenti da parte della maggioranza, che spesso sono rimaste tali. Sarà così anche nel caso del nuovo servizio di trasporto scolastico, per fortuna. Infatti Turella tuonava: dallo scuolabus al car pooling in 4 mosse! Però dopo le riunioni con i genitori, emerge che in realtà ...avevano ragione loro, torno indietro e lascio tutto com’è... anzi no... tolgo un po’ di pulmino, metto un kg di pedi-

bus, ma anche qualche km di car pooling, insomma, non ho le idee molto chiare, ma almeno così accontento tutti. Ma come, si diceva di togliere il pulmino perché costa troppo, e ora? Quanto si spenderà? Ricordo peraltro il pedibus c’era e funzionava bene, ma è stato tolto proprio da chi ora vuole reinserirlo... Sinceramente non condivido nulla. Se c’è un problema economico, interveniamo su questo aspetto, senza togliere un servizio ai genitori ed ai bambini. E comunque solleverò il problema anche in consiglio comunale per dare proposte concrete ai genitori”.


in piazza fEbbRAio 2014

4

cRoNAcA di sAN giovANNi

SERAtA DEDICAtA ALLA SALUtE DELLA DOnnA Come cambia la sanità pubblica per le donne? Come si accede ai servizi di ginecologia, ostetricia e maternità? Alla luce della riorganizzazione dell’Azienda ospedaliera universitaria integrata di Verona, il Comune di San Giovanni Lupatoto propone una serata su questo tema, per informare le donne sull’offerta a loro disposizione negli ospedali di Borgo Roma e Borgo Trento. Il convegno, intitolato

appunto “La salute della donna”, si terrà mercoledì 26 febbraio, alle ore 20.30, nella sala “Sergio Gambarotto” della Pia Opera Ciccarelli. «Abbiamo pensato a un incontro con esperti per illustrare quali sono oggi i servizi sanitari a cui possono accedere le donne della nostra comunità – spiega Sabrina Valletta, consigliere comunale che ha promosso l’iniziativa –. In particolare, saranno presentati i proget-

ti legati alle donne in gravidanza, come le novità per il controllo del dolore nel travaglio e tutte le procedure per garantire la salute delle mamme e dei loro bambini». Dopo il saluto del sindaco e l’introduzione di Sabrina Valletta, prenderanno la parola i relatori: Massimo Franchi, direttore UOC Ostetricia e Ginecologia AOUI: “Verona Il progetto “Ospedale Donna e Bambino”; Giovanni Zanconato,

ginecologo ospedale Borgo Roma AOUI Verona: “In attesa del nuovo Ospedale: i percorsi assistenziali per la gravidanza ed il parto a Borgo Roma e Borgo Trento”; Debora Balestreri, ginecologa ospedale Borgo Trento AOUI Verona: “Novità a Verona: la partoanalgesia”; Rosaria Zanon, responsabile assistenziale Dipartimento materno-infantile AOUI: “Il progetto Baby Friendly Hospital Initiative”

InAUGURAtA LA nUOvA SEDE DELL’AvIS Si è svolta sabato 24 gennaio l’inaugurazione della nuova sede dell’Avis, situata a lato del campo sportivo comunale Battistoni (via XXIV maggio, 77). Si tratta di due locali, con annessi servizi, rimessi a nuovo dal Comune (che ne è proprietario), e concessi in gestione. La cerimonia di inaugurazione ha visto il taglio del nastro alla presenza del sindaco Federico Vantini e di varie autorità e la benedizione dei locali da

parte del parroco ; al termine ci sarà una risottata e una fetta di dolce con gli Alpini. L’Avis comunale di San Giovanni Lupatoto quest’anno festeggia i 48 anni dalla fondazione; nacque infatti ufficialmente nel marzo 1966, per volontà dell’allora parroco mons. Aldo Gobbi e di don Leone Porra. Negli anni è stata guidata da Paolo

Bertoni (1966-1968), Antonio Pozzi (1968-1986), Bruno Salvoro (ora presidente onorario, con due mandati dal 1986 al 1996 e poi dal 2000 al

2009), Silvano Righetti (dal 1996-1999) e Valentino Tonelli (dal 2009, presidente attualmente in carica), che ha ringraziato l’attuale e la precedente ammnistrazione comunale. L’Avis è impegnata ogni anno in varie attività e iniziative di sensibilizzazione alla donazione del sangue. Nel 2013 i soci sono stati 376 e le donazioni 675.

Un LUOGO DI InCOntRO PER LE nEOMAMME Un luogo di incontro e di relazione per le neomamme. È già funzionante nelle sale della parrocchia di San Giovanni Battista “L’abbraccio delle mamme”, progetto attivato dal Comune in collaborazione con la parrocchia e con il contributo di Farma.co. Uno spazio situato al primo piano della canonica ristrutturata, aperto dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12 (su richiesta anche il sabato), dove vengono accolte le mamme del territorio con i loro figli nei primi anni di vita. «Questo spazio di autoaiuto e di aggregazione nasce grazie allo spirito

di collaborazione tra le varie parti coinvolte – sottolinea l’assessore alle politiche sociali Francesco Bottacini –. Il periodo che segue il parto può rivelarsi difficile: con questo progetto di prevenzione si vuole impedire che la gioia di accudire un neonato si trasformi in un problema». «Una volta partorito, uscita

dalla struttura ospedaliera, la neomamma si trova spesso ad essere sola – aggiunge Sabrina Valletta, consigliere comunale che ha contribuito alla nascita dell’iniziativa –. Le puerpere vivono un momento di trasformazione profonda e hanno bisogno di essere sostenute, di condividere la fatica fisica ed emotiva. Ecco perché è importante per loro avere questo punto di incontro a disposizione, gestito da loro stesse». Concorde sulla valenza del progetto anche Elvio Pistaffa, presidente di Farma.

co: «È un’iniziativa che va nella direzione giusta e copre un’emergenza emersa negli ultimi anni. La Farma.co ha nel proprio statuto il sostegno socio-sanitario del territorio, perciò contribuiremo al proseguimento di questo percorso anche attraverso il nostro appoggio economico». Gli spazi sono stati messi a disposizione gratuitamente dalla parrocchia. «Chiediamo solo un minimo di contributo per le spese vive di gestione – conferma don Lanfranco Magrinelli, parroco di San Giovanni Battista –. Abbiamo accettato con piacere questa richiesta, perché va nell’ottica di creare ponti e relazioni».


in piazza fEbbRAio 2014

5

cRoNAcA di sAN giovANNi

nUOvE CORSE Atv

Con il nuovo orario Atv, in vigore dal 7 gennaio 2014, la tratta Verona/San Giovanni Lupatoto/Pozzo (con la linea 21) è stata incrementata ogni 20 minuti nelle ore di punta e ogni 40 minuti negli altri orari della giornata. Inoltre la linea 144, nel tratto Verona/Pozzo/Raldon/ Campagnola di Zevio, è stata rafforzata con l’inserimento di corse ogni 30 minuti nelle ore del mattino. Un’intensificazione a costo zero per il nostro comune, che si traduce in un risparmio di circa 67.300 euro annui (questa la cifra sostenuta nel 2013 per il prolungamento della linea 21 dalla città al paese). «Sono soddisfatto perché questa iniziativa aumenta il servizio per i cittadini: un beneficio che si toccherà con mano, e non solo a livello di bilancio; ringrazio il consigliere con delega alla viabilità Aldo Marcolongo per aver seguito da vicino tutto l’iter – evidenzia il sin-

Direttore Responsabile

FRANCESCA TAMELLINI REDAZIONE inpiazza@37057.it EDITING Viva Comunità Realizzazione grafica FR DESIGN info@frdesign.it REDAZIONE DI VERONA: Via Diaz 18, 37121 Verona Tel. 045.8015855 Fax 045.8037704 EDIZIONI LOCALI:

via Diaz 18 Verona 37121 Verona Stampato da Graphicart in 10.000 copie

Autorizz.Tribunale C.P. di Verona nr. 1761/07 R.N.C. del 21/06/07 Supplemento di Verona Sette del 25 marzo 2013 Associato all’USPI Unione Stampa Periodica Italiana Iscrizione al Registro Nazionale della stampa

daco Federico Vantini –. Per incentivare ulteriormente l’uso dei mezzi, però, bisogna avere le infrastrutture (come le corsie preferenziali per i bus) e adottare una progettualità urbanistica che favorisca davvero lo sviluppo del trasporto pubblico». Sono 1,2 milioni i chilometri aggiuntivi che Atv ha potuto finanziare quest’anno nella propria rete, grazie ai contributi finanziati dalla Regione Veneto. «Abbiamo compiuto, insieme alla Provincia, una battaglia contro la Regione e il Comune di Venezia, che si portava a casa il 50% dei fondi del trasporto pubblico regionale – sottolinea l’assessore alla viabilità del Comune di Verona Enrico Corsi –. Siamo riusciti ad ottenere questi chilometri aggiuntivi, che abbiamo deciso di spalmare sul trasporto cittadino e sulle linee che collegano alla città i Comuni della cintura, sgravandoli da questa spesa». Anche una parte del territorio zeviano, nella fattispecie la frazione di Campa-

gnola, beneficerà di questo incremento delle corse. «È una bella notizia in un periodo di tagli e di crisi, perché la linea 144 ha raddoppiato le corse nei giorni feriali, nella fascia mattutina – dice il sindaco di Zevio Diego Ruzza, presente all’incontro con l’assessore Graziano Vedovi –. Nell’ottica di incrementare ancor di più l’uso di mezzi ecologici, chiederemo se sarà possibile inserire il prossimo anno anche Zevio e San Giovanni Lupatoto nel nuovo servizio di linea veloce Bus Express». Una richiesta che sarà valutata dall’Azienda trasporti Verona, come fa sapere il vicepresidente Costantino Turrini. «Oggi Atv ha un bilancio in attivo e ha

potenziato i propri servizi, assumendo ulteriore personale e investendo in nuovi mezzi – sottolinea Turrini –. Ogni giorno sulla nostra rete circolano 600 autobus: un impegno importante, a beneficio di tutta la cittadinanza che quotidianamente si sposta nelle varie zone della provincia». A partire dal mese di febbraio, infine, sarà a disposizione dei lupatotini un libretto gratuito con gli orari degli autobus a San Giovanni Lupatoto (linee 21, 138, 140, 144). «Un servizio capillare, paragonabile a quello di un quartiere cittadino», riferisce l’ingegner Guido Zanderigo, responsabile della progettazione e marketing di Atv.

LA FARMACO FInAnzIA IL SOCIALE Aderendo all’iniziativa del Sindaco per la riduzione dei costi della politica e segnatamente all’invito fatto agli amministratori locali di destinare parte dei compensi derivanti da attività istituzionali ad iniziative di sostegno sociale, Il Presidente di Farma.CO, società partecipata al 60% dal Comune, dr Elvio Pistaffa informa di aver rinunciato per gli anni 2012 e 2013 a qualsiasi compenso per la carica ricoperta impegnando il CdA di Farma.Co srl ad utilizzare analoga disponibilità economica per supportare iniziative di promozione e sostegno sanitario e sociale in ambito comunale. Nel corso dell’anno 2013 sono stati erogati euro 10.987,40 per n. 12 iniziative locali, puntualmente rendicontate nei registri sociali.

nOn SI BUttA vIA nIEntE Il cibo non consumato nelle mense scolastiche sarà recuperato. Il Comune di San Giovanni Lupatoto promuove il progetto “Qui non si butta via niente”, che mira a ridurre gli sprechi alimentari nelle scuole. Grazie a una convenzione

siglata questa mattina in municipio tra Euroristorazione e associazione Betania onlus, alla presenza del sindacom Federico Vantini e del vicesindaco e assessore all’istruzione Daniele Turella, il cibo integro non consumato verrà distribuito in giornata dall’associazione Betania alle persone e famiglie in stato di bisogno. Le rimanenze nei piatti, invece, vengono destinate già da qualche settimana all’associazione di volontariato San Francesco (rifugio per animali abbandonati), che si trova a Villafontana di Oppeano e ospita oltre 160 cani.


6

in piazza fEbbRAio 2014

cRoNAcA di sAN giovANNi

LUPAtOtInA GAS... A PORtAtA DI CLIC Ha una veste grafica nuova, più leggibile e accattivante, il sito internet di Lupatotina Gas. A partire dalla metà di gennaio, infatti, il portale della nostra società ha cambiato look e si è fatto ancora più accessibile. Collegandosi all’indirizzo di sempre (www.lupatotinagas.it) si viene accolti da una schermata che mette in evidenza i servizi che offriamo, dalle fatture alle tariffe (diversificate per famiglie e aziende), con tutte le informazioni relative alla nostra realtà. Tra le tante funzioni, a portata di clic, troviamo alcune novità. Ad esempio, la possibilità di richiedere la domiciliazione bancaria o postale (il Rid, ovvero l’addebito automatico della bolletta sul proprio conto corrente) o di ricevere la fattura via mail, anziché tramite posta ordinaria. Navigando sul nostro sito, inoltre, si può accedere a ulteriori servizi aggiuntivi, registrandosi attraverso una procedura molto snella. È sufficiente cliccare nell’area riservata e inserire il numero

dell’utenza (riportato in bolletta), il codice fiscale o partita IVA, il proprio indirizzo e-mail, un nome utente e una password a scelta. Una volta inviata la richiesta, si riceverà una mail di conferma registrazione, contenente i dati

consumi e l’archivio dei pagamenti, nonché inoltrare richieste ai nostri operatori. Sul nostro sito trovate poi le informazioni relative allo sportello a domicilio, un nuovo servizio pensato per i clienti che hanno difficoltà di

per accedere al portale. Autenticandosi nell’area riservata si potrà così comunicare l’autolettura del contatore (è possibile farla dal 20 al 10 di ogni mese), consultare le statistiche relative ai propri

mobilità o di salute e che faticano a raggiungere i nostri sportelli. Chiamando il numero 045.8753215 e concordando un appuntamento, un incaricato verrà inviato direttamente a casa del cliente

per il disbrigo delle pratiche. Altra voce presente in home page è il sistema di fatturazione a rata costante, che Lupatotina Gas attua dal 2006, per ovviare alla stagionalità delle fatture. È riportato poi anche il nuovo servizio di assistenza caldaie, che consente ai clienti di usufruire delle manutenzioni e del controllo fumi degli impianti termici della propria abitazione, beneficiando di tariffe inferiori rispetto alla media di mercato. Chiamando i nostri uffici, infatti, i clienti vengono messi in contatto con le ditte convenzionate e riceveranno un tecnico specializzato a domicilio, per un sopralluogo e un preventivo. Tutti i servizi che offriamo sul territorio li trovate quindi anche sul web, in questa finestra sul mondo che Lupatotina Gas Vendite, l’azienda dei lupatotini, offre ai propri clienti. Per contattarci e dialogare con noi non ci sono solo gli sportelli fisici e “tradizionali”: ci trovate anche in rete, sempre vicini a voi. Lupatotina Gas Vendite

SOCIO UNICO COMUNE DI SAN GIOVANNI LUPATOTO ADERISCI ALLA RATA COSTANTE E NON AVRAI SORPRESE DI BOLLETTE INASPETTATE VISITA IL NOSTRO SITO www.lupatotinagas.it

Per qualsiasi informazione ci trovi in via S. Sebastiano n° 6 ai seguenti orari: Lunedì - Sabato 9:00 - 12:00 Email: info@lupatotinagas.it Numero Verde erd�8 00 � 8 33� 315 Vieni a trovarci e a conoscerci: uno scambio di idee è utile ed evita le scelte sbagliate!


in piazza fEbbRAio 2014

7

cRoNAcA sAN giovANNi

ACqUE vEROnESI: IntESA COI COnSUMAtORI Un protocollo di intesa, siglato dalle Associazioni di consumatori veronesi, e firmato anche da chi governa il servizio idrico integrato a Verona (il Consiglio di Bacino Veronese) e le sue due società di gestione, le “braccia operative” che operano a Verona e provincia: Acque Veronesi e Ags. In questo protocollo di intesa le parti si impegnano e concordano l’istituzione di un tavolo di lavoro congiunto per l’approfondimento delle tematiche inerenti il rapporto con gli utenti del servizio idrico integrato, in particolare: - Individuazione dei parametri per la misurazione della qualità del servizio idrico integrato - Definizione delle procedure di monitoraggio - Definizione delle procedure di raccolta e trattamento dei reclami - Definizione delle modalità di intervento nel caso di morosità - Revisione del contratto di

utenza e carta dei servizi - Definizione delle procedure di soluzione delle microconflittualità La creazione del tavolo è avvenuta in seguito alla pubblicazione dell’avviso sul portale del Consiglio di Bacino, agli inizi di dicembre, rivolto alle associazioni di consumatori accreditate a livello nazionale, affinché tutte avessero la possibilità di aderire e prenderne parte. Il tavolo tecnico si riunirà una volta al mese negli uffici del CDB Veronese, e le sedute

saranno presiedute dal suo Direttore, Luciano Franchini. I lavori di approfondimento saranno definiti e conclusi entro giugno (ma già i primi lo saranno entro febbraio, altri entro marzo e l’ultima tranche di lavori, appunto, terminerà con il mese di giugno). Già oggi pomeriggio è stato fissato il primo tavolo di incontro. Le Associazione coinvolte sono: Adiconsum Verona (Presidente Davide Cecchinato), Lega Consumatori Verona (Presidente Emanuele Caobelli), Movimento

Consumatori Verona (Presidente Carmela Solinas). “È la dimostrazione che anche noi facciamo gli stessi interessi dei cittadini, e lo abbiamo dimostrato negli anni anche tenendo le tariffe dell’acqua più basse possibile. Un accordo che va nella direzione della trasparenza e del coinvolgimento della cittadinanza”. Questo il commento di Mauro Martelli, presidente del Consiglio di Bacino Veronese. Marco Olivati ha dichiarato: “Questa è un’ulteriore dimostrazione di come Acque Veronesi sia vicina ai suoi utenti. Un’azienda come la nostra, che gestisce un servizio importante in 74 comuni della provincia, ha il dovere di confrontarsi quotidianamente con le famiglie in un momento di particolare difficoltà economica come questo”. Molto positivo infine il giudizio dei rappresentanti delle associazioni dei consumatori: “Vantaggi importanti per i cittadini, verrà monitorata la qualità del servizio”.


8

in piazza fEbbRAio 2014

cUltURA

MARzO ALL’InSEGnA DELLA DOnnA Inizia il primo marzo, la rassegna “Protagonista Donna” che coinvolgerà la città di San Giovanni Lupatoto durante tutto il mese di marzo. Un programma coinvolgente concretizzato con la collaborazione di molte realtà locali e in diversi spazi del territorio. L’associazione Rosalupo sostenuta dall’assessorato alla cultura che ha concesso il patrocinio del Comune, ha voluto mettere al primo posto la donna nella sua quotidianità. Ogni donna scrive la propria vita attraverso l’esperienza di ogni giorno, così, questa rassegna mette in relazione la donna nel teatro, nel cinema nella musica e nella consapevolezza del suo tempo. Ci saranno anche momenti di approfondimento culturale e di informazione per non dimenticare le violenze che soffocano nel silenzio. Una grande soddisfazione, dice Debora Lerin, presidente dell’associazione Rosalupo, riuscire a concretizzare un calendario così ricco, dove la

donna possa sentirsi protagonista. Non è solo nel mese di marzo che una donna deve sentirsi tale, ma con questo spazio dedicato a lei, vorremo ricordarlo a coloro che invece si fermano ancora dentro a comuni stereotipi. Per informazioni potete chiamare il numero 3407596178 o scrivere una mail a: rosalupo.info@ gmail.com. Nell’elenco, qui sotto riportato, il dettaglio i prossimi eventi. La serata del primo marzo vedrà coinvolte nella ex Chiesa di Pozzo alle ore 20.45 il coro gospel Mélos Idé intervallato da letture contro il femminicidio, tenute da donne lupatotine. Ingresso libero. Il 6 marzo sempre alla stessa ora si terrà, all’auditorium Marconi, la serata di informazione condotta dal vice questore Gianpaolo Trevisi con il Centro Antiviolenza Petra dal titolo “Morire d’Amore” per un dibattito

consapevole. Ingresso libero. Il 7 marzo al Centro culturale sempre alle 20.45 una serata dedicata alle donne in arte organizzato dal circolo culturale J. Maritain. Ingresso libero. L’8 marzo a Casa Novarini alle ore 20.45, a cura della cooperativa Le Rondini e dell’associazione Arcobalupo, verrà approfondita la questione femminile con Egle Costantino, che ha curato la traduzione del saggio di Virginia Wolf “Una stanza tutta per sé”. Ingresso libero. Le serate di coinvolgimento dell’altro cinema cineforum al Teatro Cinema Astra vedono nei giorni lunedi 10 ore

20,45, martedi 11 ore 21,00 e mercoledi 12 ore 21.15 la proiezione del film “Philomena” regia di Stephen Frears. Una storia avvincente, commovente e delicatamente divertente. Ingresso a biglietto. Il venerdì 14 marzo alle ore 21 all’interno della rassegna “teatro San Giovanni” viene proposto lo spettacolo di Ennio Marchetto, famoso trasformista di grandi personaggi femminili. Ingresso a biglietto. Sabato 15 marzo alle ore 20,45 presso la ex Chiesa di Pozzo, l’estravagario teatro presentale “Zie”, uno spettacolo di storie agrodolci dell’universo femminile. Ingresso libero. Altra serata di proiezione all’interno della rassegna l’altro cinema cineforum con il film “Blue Jasmine” di Woody Allen dove viene dedicata una maggiore attenzione alle barriere sociali e culturali che allontanano e dividono il mondo femminile. Ingresso a biglietto.

PROGRAMMA MARZO 2014

1 MARZO

Coro Mélos Idé e letture contro il femminicidio - Ex Chiesa di Pozzo - Ing. libero - ore 20,45

6 MARZO

Dibattito: “Morire d’amore” con Dr. G.Trevisi - Auditorium Marconi - Ing. libero - ore 20,45

7 MARZO

Incontro “Donna in arte” con Dr.ssa J.Pinotti - Centro Culturale - Ing. libero - ore 20,45

8 MARZO

Presentazione libro “Una stanza tutta per sé” - Casa Novarini - Ing. libero - ore 20,45

10-11-12 MARZO

Film “Philomena” di Stephen Frears - Cinema Teatro Astra - Ing. con biglietto 10 ore 20,45 - 11 ore 21,00 - 12 ore 21,15

14 MARZO

Ennio Marchetto con “Carta canta” - Cinema Teatro Astra - Ing. con biglietto - ore 21,00

15 MARZO

Estravagario Teatro presenta “Le zie” - Ex Chiesa di Pozzo - Ing. libero - ore 20,45

17-18-19 MARZO

Film “Blue Jasmine” di Woody Allen - Cinema Teatro Astra - Ing. con biglietto

Città di San Giovanni Lupatoto Assessorato alla Cultura

17 ore 20,45 - 18 ore 21,00 - 19 ore 21,15

22-23 MARZO

Mostra fotografica “Negli occhi delle donne” - Centro Culturale - Ing. libero - dalle 9.00 alle 19.00

27 MARZO

Dibattito “L’Amore che educa” con Dr. Ezio Aceti - Cinema Teatro Astra - Ing. libero - ore 21,00

29 MARZO Foto di Adriana Saoncelli

de-Ze-de presenta “Si, famose” - Megafono (Ai cotoni) - Ing. libero - ore 20,45

PASTICCERIA RISTORANTE PIZZERIA

DA GIANNI dal 1908 dal 1908

Info su

Botega e Cusina Botega e Cusina

ROSALUPO

Via Madonnina n 3 37057 San Giovanni Lupatoto Verona o

RISTORANTE PIZZERIA

DA GIANNI

Tel. 045 9250791 www.pasticceriaadami.it info@pasticceriaadami.it Bar Pasticceria Adami


in piazza fEbbRAio 2014

9

cUltURA

I BEAtLES E GABER AD ACUStICAMEntE È giunta alla sesta edizione “Acusticamente”, la rassegna musicale organizzata dalle associazioni ArtNove e Balder, con il patrocinio dell’assessorato alla cultura e politiche giovanili del Comune di San Giovanni Lupatoto. «Entrambe le serate proporranno musica di qualità, come ci hanno ormai abituato gli organizzatori, che ringraziamo per il loro impegno – sottolinea l’assessore alla cultura Marco Taietta –. Inoltre, i due appuntamenti musicali avranno una finalità benefica, perché sosterranno le cure di Annalisa, una bambina lupatotina di 5 anni affetta da una malattia rara, chiamata lissencefalia, per

cui si erano raccolti fondi anche in precedenza, con la rassegna “Progressioni sonore”». Giovedì 27 febbraio, alle ore 21.15, saliranno sul palco del Teatro Astra The Repeatles, una delle più

REFEREnDUM SvIzzERO Forse dovremmo intenderci sul concetto di democrazia… Purtroppo, essa, con tutti i suoi immensi difetti, è pur sempre il migliore fra tutti i possibili sistemi di governo, come pure è il solo modo per sondare le opinioni, nelle grandi e nelle piccole cose. Si mettono ai voti , nelle assemblee di ogni genere, le decisioni , che poi verranno accettate di buon grado anche da chi ha espresso pareri differenti rispetto a chi ha raggiunto la maggioranza dei consensi. Accade nelle amministrazioni di condomini minuscoli…accade negli stati sovrani. Non riesco davvero a capire, pertanto, le critiche e le minacce, che l’Unione Europea va facendo alla Svizzera, “colpevole” di aver indetto un referendum sulla presenza di stranieri sul territorio. Referendum del quale molti, soprattutto in casa nostra, parlano

apprezzate tribute band italiane dei Beatles, insieme ad un quartetto d’archi di rilievo nazionale, le Alter Echo String Quartet. Un appuntamento che ripercorrerà i suoni e le emozioni dei memorabili anni Sessanta, attraverso la magia dei Beatles e dei loro intramontabili classici. La seconda data della ras-

segna sarà sabato 8 marzo, alle ore 21, sempre all’Astra. Gilberto Lamacchi, insieme alla Compagnia dell’Arca, presenterà “Eppure sembra un uomo”, spettacolo di teatro-canzone dedicato a Giorgio Gaber. Saranno riproposte alcune delle più belle “poesie musicali” di Gaber, all’interno di uno spettacolo in movimento, con le scenografie dipinte in diretta e proiettate sullo sfondo da Sara Ferrari, insieme a danze e suggestive interazioni fra cantante e attori. Entrambi gli appuntamenti prevedono un ingresso di 10 euro più prevendita; i biglietti si potranno acquistare all’Astra e nelle consuete rivendite di San Giovanni Lupatoto: edicola De Togni, cartolibreria Avogaro Mercanti, edicola Bimbato.

PROGRESSIOnI SOnORE: I PROtAGOnIStI Iv senza cognizione di causa, giudicandolo sommariamente, tacciandolo, come è logico, di razzismo. Questo del razzismo è il cencio sventolato quando si vuole ottenere il consenso, quando si vuole umiliare e rendere invise le idee altrui. Il razzismo è qualcosa di assolutamente abominevole, come ogni ingiusta discriminazione. Trovo, tuttavia, altrettanto abominevole che si offenda una nazione, quando le decisioni che essa democraticamente adotta si discostano dal nostro parere. Non si può essere democratici solo quando ci aggrada. A.D.Z.

Dopo il successo delle prime edizioni, torna ‘Progressioni Sonore, I Protagonisti’ rassegna in quattro serate di approfondimento dedicate alla musica progressive, giunta alla IVa edizione, organizzata dall’associazione culturale Balder, con la collaborazione dell’associazione Artnove ed il patrocinio dell’assessorato alla cultura del comune di San Giovanni Lupatoto. Alle ore 21 a Casa Novarini con

ingresso libero, potremo così conoscere da vicino i protagonisti di una stagione fondamentale nella storia della musica, attraverso le canzoni, i filmati e la narrazione di quattro ‘relatori’ appassionati e nella serata di chiusura un set live di grande rilievo. Il programma prevede: 12 febbraio 2014 – Emerson Lake & Palmer - di Maurizio Simonato; 17 febbraio 2014 – Kraut Rock – di Fabio Bertasini; 26 febbraio 2014 – Pink Floyd – di Riccardo Fornalè; 5 marzo 2014 – Il progressive italiano, Orme e Osanna – di Gianni Dalla Cioppa, set live dei Logos. Per informazioni: www.37057.it/ balder/.


in piazza fEbbRAio 2014

10

cUltURA

vARAtO IL BAnDO PER IDEE GIOvAnI Se sei giovane e hai un’idea valida, a San Giovanni Lupatoto ti sosteniamo. Con il progetto BIG (Bando Idee Giovani), l’assessorato alle Politiche Giovanili, assieme a Casa Novarini, promuove e sostiene i progetti pensati dai giovani, per i giovani. L’obiettivo è quello di valorizzare le idee, la creatività, la voglia di partecipazione e lo spirito di iniziativa dei giovani del territorio, offrendo loro gli strumenti per progettare e realizzare attività nel contesto sociale e culturale in cui vivono, con l’obiettivo di coinvolgere anche giovani diversi dai promotori del progetto. Attraverso le risorse generate dalle attività di Casa Novarini, alle varie iniziative culturali e forma-

tive promosse in questi mesi, siamo riusciti a raccogliere un budget ,subito messo a disposizione per i giovani della nostra città. La cifra disponibile per i progetti approvati ammonta a 3.000€, ogni progetto potrà essere finanziato con una somma che arriverà fino a 1.000€. Il progetto, ha delle finalità importanti: dare spazio ai giovani, alle loro idee, e trasformarle dalla teoria alla pratica. In questo modo, oltre a favorire la creatività dei giovani, si spingono le ragazze e i ragazzi lupatotini a promuovere opportunità di crescita per il territorio. Un occhio di riguardo sarà infatti dedicato a tutti quei progetti che hanno come fine la promozione dell’occupazione dei giova-

ni, sul mercato del lavoro. Il progetto deve essere presentato in almeno una delle seguenti aree tematiche: iniziative volte a favorire la promozione e l’integrazione sociale di persone in situazione di svantaggio o di difficoltà; iniziative ludico-ricreative, culturali, sportive, ambientali, artistico-letterarie; iniziative che sappiano attivare le reti locali per lo sviluppo di progettualità in favore dei giovani; iniziative volte ad accrescere le competenze dei giovani, spendibili nel mondo del lavoro. Il bando e i suoi dettagli sono scaricabili dal sito www.casanovarini.it e www.comune.sangiovannilupatoto.vr.it Dopo il bando “arti e mestieri lupatotini”, proposto

dall’Assessorato alle Politiche Giovanili a gennaio 2014, il bando “B.I.G.” è un altro messaggio lanciato ai giovani della nostra città: fatevi avanti! Marco Taietta Assessore alle Politiche Giovanili

SPORtELLO PER I FAMILIARI DELLE vIttIME StRADALI E’ stato aperto il 31 gennaio a San Giovanni Lupatoto – per la prima volta nella provincia di Verona – uno sportello di mutuo aiuto per i familiari delle vittime stradali. Negli spazi del centro giovanile di Casa Novarini (via Monte Ortigara, 7) si daranno appuntamento ogni mese persone che hanno vissuto questa triste e terribile esperienza. Gli incontri, aperti a tutti, saranno gestiti da Patrizia Pisi e Anna Maria Caliari, che hanno sperimentato in prima persona la perdita di un figlio sulla strada. Il bacino di riferimento sarà soprattutto quello dell’Est veronese, ma lo sportello accoglierà mamme e familiari di ogni provenienza geografica (sono circa una trentina quelli che si sono già messi in contatto con le volontarie). La cadenza sarà mensile, secondo questo calendario: 28 febbraio, 28 marzo, 18 aprile, 23 maggio e 20 giugno, sempre a partire dalle ore 21. «Fra

pene non certe e giustizia che non c’è, i familiari vivono un dolore immenso: spenti i riflettori dei primi tempi, poi si rimane soli – racconta Patrizia Pisi, che sei anni fa ha perso il figlio Alberto, di soli 17 anni, travolto da un ubriaco al volante, e che oggi si spende in questa battaglia, quale membro del consiglio direttivo nazionale dell’associazione familiari e vittime della strada –. Ringrazio

davvero l’amministrazione comunale di San Giovanni Lupatoto, che per prima ci ha dato la disponibilità ad accoglierci sul territorio. Io ho iniziato un paio di anni fa ad incontrare le mamme come me, chiamandole per un caffè. Lo scopo dello sportello è di far uscire queste persone di casa e dar loro uno stimolo per vivere e andare avanti, confrontandosi con chi ha provato quello stesso dolore e perciò parla la stessa lingua». Il Comune di San Giovanni Lupatoto si conferma attivo sul tema, oggetto anche di una serata il 9 dicembre scorso, a Casa Novarini. «In quell’occasione, che ha visto la partecipazione della deputata del PD Alessia Rotta, abbiamo lanciato una raccolta di firme a sostegno dell’introduzione del reato di omicidio stradale – dice l’assessore alla cultura e politiche giovanili Marco Taietta –. Ora avviamo questo sportello a Casa Novarini, luogo di cultura e di prevenzione:

vogliamo sostenere queste iniziative perché la sicurezza sulla strada non sia solo uno slogan, ma vada in aiuto a chi porta una ferita nel cuore». «Come amministrazione siamo impegnati non solo nel coinvolgimento e nella sensibilizzazione della nostra comunità, ma anche in azioni concrete verso la prevenzione degli incidenti stradali – evidenzia il sindaco Federico Vantini –. Ad esempio, attraverso l’introduzione di zone con limite di 30 km/h e la progettazione di strade disassate per contenere la velocità dei veicoli; con il potenziamento della mobilità sostenibile, mediante l’incremento del servizio di trasporto pubblico, la realizzazione di piste ciclopedonali e l’introduzione di un progetto di car pooling per le scuole. Tutte iniziative che, da sole, non risolvono il problema, ma che rappresentano dei piccoli passi per raggiungere il traguardo di una maggiore sicurezza sulle strade».


11

in piazza fEbbRAio 2014

spoRt

PESCA SPInnInG: InnAnzItUttO COMInCIAnO LE PRESEntAzIOnI... Sono un ragazzo che pesca da parecchi anni, ho testato per qualche periodo varie tecniche di pesca, ma alla fine sono stato totalmente conquistato dallo “spinning”. Mi sono col tempo specializzato nella pesca con esche artificiali, una delle tecniche che dal mio punto di vista è più appassionante e sicuramente dà moltissime di soddisfazioni. Una delle peculiarità di questo particolare metodo di pesca è l’assoluta dinamicità che lo contraddistingue. Non mi è mai piaciuto aspettare placidamente sulla riva che un pesce abboccasse al mio amo... io i pesci amo cercarli, stimoltarli, invogliarli... o almeno ci provo. La pesca a spinning non ha

teoremi, regole o dictat da rispettare, sta tutto nella logica e nelle mani del pescatore, che deve imparare con pazienza e tanta pratica, a leggere la natura che lo circonda, fino a fondersi con essa. Un buon pescatore a spinning deve divenire un tutt’uno con l’artificiale che sta manovrando, al fine di farlo sembrare il più realistico possibile. Siamo stupidamente portati a pensare che il pesce sia un animale piuttosto stupido, mentre la realità dei fatti è esattamente il contrario. Ingannare un pesce con un’esca artificiale è tutt’altro che semplice, ma con un po’ di allenamento e la giusta dose di ragionamento tutti possono imparare a

catturare splendidi esemplari. Con le esche artificiali possiamo insidiare principalmente i predatori, ma non è raro che anche altre specie cadano nell’inganno dello spinnofilo, e questo è un altro lato di questa pesca che

San Giovanni Lupatoto- Nuovo ed in pronta consegna appartamento trilocale al piano primo ed ultimo. Composto da: ingresso, soggiorno con angolo cottura, due camere da letto, bagno. Cantina e garage doppio. Classe Energetica "B" IPE 46,51

Euro 178.000,00

CASEIMMOBILIARE – www.caseimmobiliare.it Piazza Umberto I°, 20 San Giovanni Lupatoto (VR)

Tel 045.548761 – 348.2668030 – 347.8661259 CCIAA VR Rea 369243 - info@caseimmobiliare.net

mi affascina moltissimo. Si sa quello che si lancia, ma quello che si cattura è quasi sempre una sorpresa. Le esche utilizzate nella pesca a spinning sono migliaia, e tutte potenzialmente catturanti, ma di questo ce ne occuperemo nei prossimi articoli... POZZO: CASA INDIPENDENTE DI RECENTE RISTRUTTURAZIONE TOTALE SU DUE LIVELLI. AL PIANO TERRA DA INGRESSO, SOGGIORNO CON CUCINOTTO, BAGNO E RIPOSTIGLIO, PIANO PRIMO CAMERA MATRIMONIALE E TERRAZZO. POSTO AUTO ESTERNO DI PROPRIETA'. L'IMMOBILE VIENE VENDUTO CLIMATIZZATO E COMPLETAMENTE ARREDATO.

CE. “D” ipe 98,436 Euro 85.000,00


STUFA LISA A PELLET - 9,29 kw

799.00 899

-

- 11%

Risparmi € 100

Disponibile anche avorio

OFFERTA VALIDA DAL 28/02/2014 PARTNER COMMERCIALE

Verona S.Giovanni Lupatoto Via Monte Amiata ang. Monte Pastello 37057 S.Giovanni Lupatoto (VR) Tel. 045.87.58.100 ORARIO DI APERTURA: Lun-Sab: dalle 9.00 alle 20.30

APERTO TUTTE LE DOMENICHE ORARIO DI APERTURA: DALLE 10.00 ALLE 20.00