3705720111121120002

Page 1

ANNO 7 NUMERO 10 - NOVEMBRE 2011

DECISI NEL SALVAGUARDARE LA SALUTE DEI LUPATOTINI di Fabrizio Zerman, sindaco di San Giovanni Lupatoto Il nostro Comune ha recentemente ricevuto il premio di “Comune Riciclone” dal Consorzio per lo sviluppo del Basso veronese. Il riconoscimento è l’ulteriore conferma della validità delle scelte dell’attuale amministrazione comunale che, decisa a salvaguardare la salute dei lupatotini, ha

I lupatotini non sono più soli prima avviato e poi potenziato la raccolta differenziata dei rifiuti che è superiore al 70 per cento e che, se applicata in tutto il Veronese, renderebbe inu-

tile la riaccensione e il raddoppio dell’inceneritore dei rifiuti di Ca’ del Bue. E’ ciò che i sette Comuni (oltre a San Giovanni Lupatoto, San Martino Buon Albergo, Zevio, Buttapietra, Castel D’Azzano, Bovolone e Povegliano) hanno sostenuto assieme a migliaia di persone nel corteo contro Ca’ del Bue che ha sfilato un mese fa per le strade di Verona. I lupatotini non sono più soli, grazie alla determinazione dell’attuale amministrazione comunale che ha avuto la capacità di aggregare altri paesi, altri comitati, altri cittadini. Nessuno, a cominciare dal sottoscritto, sta fingendo di contrastare l’inceneritore dei rifiuti, la nostra è un’opposizione vera a Ca’ del Bue. Segue a pag 3

CUCINA TRADIZIONALE VENETA Sabato e Domenica BOLLITO CON PEARA' a 10 Euro Sala riservata per cene aziendali Sono aperte le prenotazioni per NATALE e CAPODANNO Sette camini, Bar, Osteria, Bed & Breakfast Strada Rodigina 92, Verona (Strada per Pozzo, fronte Galassia) tel. 045 8220007 cell. 3474276686 CHIUSO IL MARTEDI SERA


I costi di energia elettrica, sono la vostra spina nel fianco?

celebrating

20 YEARS

Per questa ragione Brema vuole offrire a tutti la possibilità di realizzare un’impianto fotovoltaico, per alimentare le necessità energetiche della vostra casa o azienda, consentendovi di sfruttare l’energia che il sole ci offre GRATUITAMENTE.

Iniziate a pensare all’energia come a una nuova fonte di reddito.

IL SOLE ALL’OCCHIELLO DELLA TUA CITTÀ

Ed oggi Brema vuole regalarvi un raggio di sole in più, offrendo a tutti coloro che realizzeranno un nuovo impianto* entro il 31.12.2011 una vacanza in una meta dove il SOLE SPLENDE ANCHE IN AUTUNNO E INVERNO. (*potenza minima di 3Kw)

sponsor ufficiale

Via Ca’ Nova Zampieri, 4/E · 37057 San Giovanni Lupatoto (VR) T 045 8779341 · F 045 8757849 · info@bre-ma.it · www.bre-ma.it


NOVEMBRE 2011

3

CRONACA DI SAN GIOVANNI

INUTILE RIATTIVARE CÀ DEL BUE Tuttavia, il giorno dopo la grande manifestazione contro Ca’ del Bue, l’Agsm (l’ente che gestisce l’inceneritore dei rifiuti) anziché prendere atto della protesta e valutare con ponderazione le ragioni dei cittadini, ha velocizzato l’iter burocratico convocando il 23 novembre 2011 una riunione per la presentazione del progetto preliminare e l’11 gennaio 2012 la conferenza dei servizi tra gli enti, inclusi i Comuni, per esaminare il progetto di Ca’ del Bue. Ma tra il 23 novembre 2011 e l’11 gennaio 2012 manca il tempo per una valutazione approfondita del progetto.

Il progetto è talmente complesso e vitale per la salute pubblica da dover, a mio parere, essere visto in un periodo diverso da quello delle festività natalizie e di fine anno. La scelta dei tempi sembra fatta ad arte per impedire un sereno e attento esame. In ogni caso, i nostri tecnici lavoreranno alacremente non lasciando nulla al caso. Inoltre, la nostra richiesta di visionare il progetto fino ad oggi è sempre stata respinta con la motivazione che il progetto

preliminare non esisteva ancora. Sorge la domanda spontanea: come ha fatto l’Agsm ad affi-

dare una gara d’appalto senza essere in possesso del progetto preliminare dell’inceneritore dei rifiuti?

MANIFESTAZIONE I RIFIUTI CALANO CON IL CUORE Sabato 22 ottobre ci siamo trovati in migliaia di persone di tutte le età, unite dalla preoccupazione per le conseguenze che l'attivazione dell'inceneritore avrà sulla nostra salute e su quella dei nostri figli. E' stata una manifestazione ordinata, variopinta e pacifica alla quale anche noi mamme abbiamo parteci-

pato. Il simbolo che ripetutamente ricorreva in ogni momento della manifestazione era un cuore; Il cuore presente negli slogan degli striscioni, nei cori intonati dalle persone (se la salute hai a cuore difendila dall'inceneritore). Il cuore sotto forma di migliaia di palloncini rossi che coloravano il lungo corteo. Un grande cuore lacerato da un camino di un inceneritore. Il cuore come centro delle preoccupazioni per la propria salute e per quella delle persone che ci stanno vicino. Ma dal cuore nascono anche poesie che diventano preghiere, come quella che ci ha gentilmente donato una mamma. Sandra e Paola

Finalmente l'assessore regionale all'ambiente Maurizio Conte, ammette ciò che a San Giovanni Lupatoto diciamo da tempo: il Veneto non ha abbastanza rifiuti da bruciare! Già gli inceneritori attualmente funzionanti sono in "sofferenza" a causa dell'aumento della raccolta differenziata e chiedono continuamente di poter importare rifiuti da altre Regioni. Se è così perché la dirigenza di AGSM continua a dire che l'impianto brucerà solo i rifiuti di Verona e di parte di Vicenza? Ma se già ora non ce ne sono di rifiuti! E' lo stesso Conte a dire che la differenziata cresce a livello veneto del 5,3 % annuo. Questo significa sempre meno rifiuti da avviare alla discarica o all'inceneritore. Così ora l'assessore regionale all'ambiente e la Regione Veneto pensano di dire no a nuovi impianti e di convertirne alcuni. Allora basterà che Conte faccia propria la proposta di legge regionale che tra qualche

settimana noi e altri cinque comuni veronesi proporremo ai consigli comunali per l’inoltro in Regione e che propone di vietare la costruzione di nuovi inceneritori ed il potenziamento di quelli esistenti, imponendo la riconversione di quelli attualmente in funzione. Ma allora la domanda è semplice: perché riattivare Cà del Bue? Perché far partire un impianto che DOVRA' funzionare per i prossimi 25 anni? Daniele Turella Presidente Consiglio Comunale San Giovanni Lupatoto


NOVEMBRE 2011

4

CRONACA DI SAN GIOVANNI

CON LA RACCOLTA DIFFERENZIATA

RECUPERIAMO IL NOSTRO PERSONAL COMPUTER Salvaguardare l'ambiente recuperando computer obsoleti e passare delle ore formative interessanti con nuovi amici? Questo è lo scopo principale dell'associazione che si costituirà durante l'incontro pub-

blico aperto a tutti gli interessati il giorno 25 novembre 2011, ore 20.30, alla Sala Civica del Centro Culturale di San Giovanni Lupatoto. L’Associazione che si andrà a costituire sarà apartitica, apolitica e senza scopo di lucro, ed avrà l'obiettivo della salvaguardia e tutela dell'ambiente, attraverso il risparmio energetico ed il recupero dei attrezzature e mezzi, sop r a t u t t o tecnologici, ottenendo principalmente così una riduzione del “ri-

fiuto” informatico e la sua differenziazione. Inoltre vi sarà la valorizzazione della persona, favorendo la partecipazione sociale e promuovendo la condivisione e l'aggiornamento delle conoscenze informatiche relative ai software e ai sistemi informatici. L'intenzione è quella di recuperare alcune tipologie di personal computer (trashware), server ed altre apparecchiature informatiche “dismesse” allo scopo di rigenerarne le funzionalità e prolungarne la vita residua. Tali hardware, previa l'installazione di software libero e “open source”, potrà essere

ceduto a scuole, comunità, associazioni, enti pubblici e privati, gratuitamente o a condizioni particolarmente vantaggiose. Necessariamente collegata sarà la promozione del software libero, inteso sia come ambiente di sistema che come programmi applicativi, mostrandone la filosofia di funzionamento ed i benefici economici, tecnici e di sicurezza ed installandoli sui computer recuperati. Naturalmente si tratta di una iniziativa aperta a tutti gli interessati ed a tutti i suggerimenti e contributi. Chiunque abbia buona volontà, voglia di imparare assieme e condividere le proprie conoscenze, sia giovane o meno giovane, può partecipare alla nascita ed alla vita di questa iniziativa. Info: 3402778860


NOVEMBRE 2011

5

CRONACA DI SAN GIOVANNI

SONO DIMINUITI I RIFIUTI RACCOLTA DIFFERENZIATA OLTRE IL 70% A poco meno di due anni dall’avvio della raccolta “porta a porta” spinta abbiamo raggiunto un risultato importante: oltre il 70 per cento di rifiuti differenziati. Una percentuale ormai stabile. Abbiamo la consapevolezza che le nostre scelte ambientali sono fondamentali per ambire ad un mondo più pulito e più vivibile. Gli sforzi che ogni lupatotino ha compiuto in questi mesi sono dimostrati dai numeri. Non solo una maggiore differenziazione dei rifiuti e quindi un aumento del riciclo dei materiali, ma anche una rilevante diminuzione dei rifiuti complessivi: quasi 4 mila tonnellate di rifiuti in meno dal 2009 al 2010. Abbiamo una certezza: se continuiamo in questa direzione non serviranno né nuovi inceneritori né nuove discariche. Le percentuali di tutte le tipologie di materiali differenziabili sono aumentate, in alcuni casi le quantità sono addirittura quasi duplicate (umido, carta) o triplicate (plastica e lattine). Questi dati sono valsi a San Giovanni Lupatoto il riconoscimento di “Comune Riciclone”. Nel settembre 2011, la percentuale di quantità di rifiuti differenziata si è attestata al 74 per cento. Quindi, grazie alla collaborazione dei lupatotini, possiamo continuare con costanza oltre il 70 per cento. La differenziazione dome-

stica è diventata un’abitudine dei cittadini. E’ dimostrazione di senso civico da insegnare alle nuove generazioni, tanto che pensiamo di riproporre anche per l’anno scolastico in corso alcuni incontri con gli studenti per sensibilizzarli maggiormente sull’utilità della differenziazione dei rifiuti. Infine, nel gennaio 2012 sarà riproposto un ciclo di incontri pubblici sulla raccolta differenziata per avvicinare amministrazione, cittadini e operatori: è fondamentale che il rapporto sia fondato sulla disponibilità di tutte le parti coinvolte. Infine, il mio ringraziamento va anche a tutti coloro (gruppi, associazioni, mamme) che con le loro iniziative, piccole manifestazioni, scelte quotidiane, contribuiscono tutti i giorni ad arricchire una cultura ambientale che è indispensabile per ambire ad un miglioramento continuo. Massimo Gamberoni, presidente SGL Multiservizi


NOVEMBRE 2011

6

CRONACA DI SAN GIOVANNI

INIZIATIVE A FAVORE DEI LAVORATORI LUPATOTINI E’ sempre più intenso l’impegno dell’amministrazione comunale per aiutare i lavoratori lupatotini in difficoltà. Proseguono, difatti, gli incontri organizzati dal Servizio di orientamento al lavoro di San Giovanni Lupatoto dedicati alle opportunità professionali per quanti hanno bisogno di un’occupazione. Unimpiego Confindustria Verona Martedì 29 novembre 2011, alle 20.30, a Casa Novarini, ad ingresso gratuito, verrà presentato il servizio Unimpiego Confindustria Verona (www.unimpiego.it), che si occupa di intermediazione tra domanda e offerta di lavoro e svolge molteplici attività con l'obiettivo di facilitare l’avvicinamento tra le persone che stanno cercando un'occupazione (primo posto di lavoro, mobilità…) e le aziende.

Unimpiego Confindustria Verona dispone di una banca dati nazionale dove vengono raccolti i curricula vitae che ciascun candidato può registrare gratuitamente (www.unimpiego.it/curriculum/). Per maggiori informazioni: Servizio di orientamento al lavoro, presso Casa Novarini, via Monte Ortigara 7, San

Giovanni Lupatoto, aperto il giovedì dalle 9 alle 12. Telefono e fax: 045-546517 e-mail: sol@comunelupatoto.it Informagiovani L’Informagiovani di San Giovanni Lupatoto in collaborazione con il Comitato per l’orientamento scolastico e professionale (Cosp) e con il contributo della Fondazione

CariVerona propone un corso gratuito per fornire informazioni utili a valorizzare le proprie risorse e realizzare una efficace ricerca del lavoro. Il corso, la cui iscrizione è obbligatoria, si terrà dalle 20.30 alle 22.30, presso Casa Novarini: lunedì 21 novembre 2011: la conoscenza di sé e il mercato del lavoro; lunedì 28 novembre 2011: stesura del curriculum vitae; Lunedì 5 dicembre 2011: come sostenere un colloquio di selezione. Per maggiori informazioni e iscrizioni: Informagiovani di San Giovanni Lupatoto, presso Casa Novarini, via Monte Ortigara 7. Orari di apertura il martedì e giovedì dalle 15 alle 18 e il venerdì dalle 9 alle 12. Telefono: 045-546517 e-mail: informagiovani@comunelupatoto.it

ORARI DI SPORTELLO UFFICI DI VIA MURATORI, 5 MAR 14.30 - 17.30 | GIO 10.00 – 13.00 | VEN 10.00 – 13.00 ISOLA ECOLOGICA – VIA CIMITERO VECCHIO, 8 TEL. 0458751259 – 3466257823 – 3466256952 ORARI DI APERTURA: LUNEDÌ 7.00 – 12.30 | MARTEDÌ 7.00 – 12.30 / 14.30 – 17.30 | MERCOLEDÌ 7.00 – 12.30 | GIOVEDÌ 7.00 – 12.30 / 14.30 – 17.30 VENERDÌ 7.00 - 12.30 | SABATO 7.00 – 16.00 SERVIZIO DI RACCOLTA INGOMBRANTI SERVIZIO GRATUITO A DOMICILIO: PRENOTAZIONI AL NR. 0458751259 NUMERO VERDE RACCOLTA PORTA A PORTA: 800912173 ATTIVO DAL 18 GENNAIO AL 30 GIUGNO 2010 LUN-GIO 8.30 -13.00 / 14.30 – 17.30 | VEN 8.00 – 13.00 PRONTO INTERVENTO REPERIBILITÀ: 335.74.34.882 N° VERDE SEGNALAZIONI GUASTI ED EMERGENZA GAS: 800.107.590 ATTIVO 24 ORE SU 24


LUGLIO NOVEMBRE 2011

7

CRONACA DI SAN GIOVANNI

PARROCCHIE APERTE PER I CORSI “ATELIER GIOVANI” Porte aperte degli oratori per i ragazzi tra i 14 e i 17 anni d’età che potranno sperimentare gratuitamente per un giorno i corsi dell’ “Atelier Giovani”, a cui potranno successivamente partecipare a cominciare da gennaio 2012. Martedì 22 novembre e martedì 29 novembre 2011, dalle 16.30 alle 18.30, presso le parrocchie di San Giovanni Battista e Buon Pastore nel capoluogo, di Raldon e Pozzo, i ragazzi potranno provare i laboratori di teatro, produzione video, danza e arti circensi. L’iniziativa è stata promossa in collaborazione con l’assessore alle Politiche giovanili di San Gio-

vanni Lupatoto Gino Fiocco, Casa Novarini e le associazioni Aribandus ed Energie sociali per mettere a disposizione delle nuove generazioni sempre maggiori spazi educativi. Maggiori informazioni nelle parrocchie o a Casa Novarini: telefono 0458753118 www.casanovarini.it e-mail: casanovarini@gmail.com martedì 22 novembre 2011 parrocchia Buon Pastore 16.30 – 17.30 giocoleria/danza 17.45 – 18.30 teatro 17.45 – 18.30 video parrocchia di Pozzo 16.30 – 17.15 teatro 16.30 – 17.15 video

martedì 29 novembre 2011 parrocchia San Giovanni Battista 16.30 – 17.15 teatro 16.30 – 17.15 video

parrocchia di Raldon 16.30 – 17.30 giocoleria/danza 17.45 – 18.30 teatro 17.45 – 18.30 video


LUGLIO 20102011 NOVEMBRE

8

CRONACA DI SAN GIOVANNI

BORSE DI STUDIO PER GLI STUDENTI MERITEVOLI Dovranno essere presentate dal 21 novembre 2011 al 21 dicembre 2011, presso lo Sportello polifunzionale del Comune, le domande per ricevere le borse di studio per gli alunni che hanno conseguito la licenza media e per gli alunni delle istituzioni scolastiche e formative pubbliche, statali o paritarie. Le domande che perverranno prima o dopo tali date non saranno accettate. n. 8 borse di studio di 250 euro lordi per studenti che hanno frequentato la terza media con votazione finale “Nove” o “Dieci”. n. 8 borse di studio di 300 euro lordi per stu-

denti che hanno frequentato la quinta superiore promossi e diplomati con votazione minima di 90/100 in possesso di iscrizione a facoltà universita-

ria. Criteri per l’assegnazione Frequenza e iscrizione a scuole o facoltà pubbliche, statali o paritarie. Reddito I.S.E.E. (riferito al 2010) fino

a 20.000 euro. A parità di votazione scolastica ha diritto all’assegnazione della borsa di studio il nucleo familiare con reddito I.S.E.E. inferiore. Documentazione per la presentazione della domanda Le domande di partecipazione al bando pubblico, redatte con un apposito modulo, devono essere corredate dalla seguente documentazione: Attestazione I.S.E.E.(redditi 2010), Certificato della scuola attestante la votazione finale, Certificato di iscrizione a facoltà universitaria (solo per i concorrenti del quinto anno di scuola media superiore).

NUOVO SITO INTERNET DEL COMUNE L’amministrazione comunale ha rivoluzionato, rendendolo maggiormente accessibile e consultabile dalla popolazione e dagli operatori economici, il sito internet municipale. “Una delle novità è l’introduzione di un tasto immediatamente visibile che permette la ricerca delle informazioni anche a chi non ha dimestichezza con il sito internet”, spiega l’assessore all’Innovazione tecnologica di San Giovanni Lupatoto Roberto Sterza. “Un’altra novità è la pubblicazione, costantemente aggiornata, della mappa dei cantieri relativi ai lavori pubblici in corso d’opera nel territorio comunale. Nella parte riguardante i moduli amministrativi, è stata inserita una spiegazione detta-

gliata delle modalità di compilazione delle pratiche burocratiche. La webcam e il canale YouTube agevoleranno la comunicazione tra l’amministrazione comunale e la cittadinanza”, aggiunge Sterza. “I lavori di rifacimento di uno ormai degli strumenti

più utilizzati per espletare gli atti amministrazioni o per conoscere le diverse iniziative organizzate dall’amministrazione comunale e dalle associazioni, sono durati un anno al fine di semplificare l’accesso agli indirizzi web comunali. E’ evidente, da una rapida na-

vigazione già nelle pagine iniziali, la trasparenza dell’attività amministrativa e la facilità degli spostamenti da un menù o da un elenco all’altro all’interno del sito internet municipale”, conclude l’assessore all’Innovazione tecnologica di San Giovanni Lupatoto.


9

LUGLIO NOVEMBRE 2011

CRONACA DI SAN GIOVANNI

ABBIAMO QUALCOSA IN COMUNE... LA SOLIDARIETÀ Ancora una volta un appello alla sensibilità dei lupatotini per aiutare le popolazioni dei paesi devastati dalla recenti alluvioni nel Levante Ligure e nella Lunigiana. Sabato 5 novembre 2011, davanti al municipio di San Giovanni Lupatoto, e domenica 13 novembre 2011, all'interno del Galassia, un gruppo di volontari ha raccolto materiale di prima necessità, generi alimentari non deperibili e a lunga conservazione, prodotti per l'igiene della persona e della casa. L'iniziativa, denominata

"Abbiamo qualcosa in comune.... la solidarietà!" è stata organizzata dagli assessori alla Protezione civile Roberto Sterza e alla Pubblica istruzione Maria Luigia Meroni in collaborazione con il gruppo comunale di Protezione civile, l'associazione Balder e con il patrocinio della Provincia. Sono state coinvolte anche le scuole lupatotine.

CONSEGNATO IL NUOVO MEZZO AL NUCLEO COMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE L’assessore alla Protezione civile di San Giovanni Lupatoto Roberto Sterza ha consegnato in

questi giorni le chiavi della Toyota Rav4 (acquistata usata e riadattata dal Comune) al nuovo

gruppo comunale di Protezione civile costituito da 27 volontari coordinati da Ezio Anderloni, che è anche il vicecomandante della polizia municipale di San Giovanni Lupatoto. La Protezione civile comunale utilizza pers o n a l e , mezzi, attrezzature e sede operativa di proprietà del Comune. I componenti del gruppo stanno già partecipando

ai corsi di formazione organizzati dalla Provincia per ricevere o eventualmente perfezionare la propria preparazione volta ad assistere la popolazione. “Alla formazione del nuovo gruppo comunale di Protezione civile hanno aderito anche iscritti alle tante associazioni di volontariato di San Giovanni Lupatoto e quei cittadini che mai prima d’ora avevano prestato servizio di volontariato nella nostra città”, commenta Sterza, “Sono soddisfatto dell’attività svolta fino ad oggi dalla Protezione civile comunale grazie anche all’affiatamento ogni giorno più intenso all’interno del gruppo”.


NOVEMBRE 2011

10

CRONACA DI SAN GIOVANNI

POTENZIATI I PARCHI PUBBLICI Gli spazi pubblici sono tornati ad essere vissuti ogni giorno dalle famiglie. Gli sforzi dell’attuale amministrazione comunale per il potenziamento delle aree verdi sono ben visibili a tutti, a cominciare dai 6.000 nuovi alberi che sono stati piantati nel territorio, dall’istituzione del parco del Pontoncello e dalla prossima realizzazione del nuovo parco della Giselda. Sono anche stati attrezzati per i bambini il parco ai Cotoni e parco del Laghetto,

nel capoluogo; parco in via Fratelli Cervi, a Pozzo; parco in via dei Tigli, a Camacici; parco in via Prà dei Prà e nella lottizzazione Biondani, a Raldon. Il ribasso rispetto alla base d’asta dell’appalto permetterà all’amministrazione comunale di sistemare, laddove manchino, delle fontanine nelle aree verdi e per riparare le giostrine esistenti oggi malfunzionanti. L’importo delle opere ammonta a 100mila euro.

Lottizzazione Biondani

Raldon - Prà dei Prà

Via dei Tigli


NOVEMBRE 2011

11

CRONACA DI SAN GIOVANNI

ATTREZZATI PER LE FAMIGLIE

Via F.lli Cervi

Parco del Laghetto

Ai Cotoni


LUGLIO 20102011 NOVEMBRE

12

CRONACA DI SAN GIOVANNI

“UN NONNO IN AFFIDO” Gli ultrasessantenni sempre più fondamentali nella vita sociale. Tanto che l’amministrazione comunale è impegnata nell’occupare il loro tempo libero perché abbiano nuovi stimoli e interessi a beneficio di se stessi e della collettività. In questo contesto si inserisce l’iniziativa, che terminerà alla fine di dicembre, presa dall’assessore ai Servizi sociali di San Giovanni Lupatoto Luciano Novarini alla ricerca di volontari e volontarie ultrasessantenni, appunto - limite d’età imposto dalla normativa regionale - non lavoratori o pensionati, disposti a prendersi cura degli anziani, attraverso un vero e proprio periodo di servizio civile retribuito in base alla quantità di ore di attività effettuate.

“Il Comune ha presentato e ottenuto dalla Regione Veneto un finanziamento per il programma “Un nonno in affido”: un’iniziativa sperimentale volta a favorire la solidarietà nel territorio, in particolare tra persone non necessariamente legate da vincoli di parentela, disponibili a diventare un punto di riferimento per le persone sole”, commenta l’assessore ai Servizi sociali di San Giovanni Lupatoto. Gli ultrasessantenni che aderiranno alla proposta dell’amministrazione comunale saranno impegnati nella cura della persona e della casa dell’anziano, nel disbrigo di commissioni e nel suo accompagnamento. “Tre sono i motivi principali che sostengono l’iniziativa: primo, vogliamo ritardare il più possibile

l’ingresso nella casa di riposo dell’anziano, parzialmente autosufficiente, che abbia ancora voglia di rimanere nella propria casa, ma sia privo di familiari in grado di assicurargli la necessaria assistenza; secondo, vogliamo offrire un’occasione di crescita personale a quanti si mettano a disposizione, con l’opportunità al contempo di arrotondare le proprie entrate economiche; terzo, vogliamo creare una catena virtuosa da me si muove verso te e da te ad un altro”, aggiunge Novarini.

Ufficio Servizi sociali del Comune di San Giovanni Lupatoto: telefono 045 8290259 – 045 8290132 Assistenti sociali di riferimento: dottoressa Mara Mendini e dottoressa Elisa Gobbo


LUGLIO 20102011 NOVEMBRE

13

CRONACA DI SAN GIOVANNI

PARLIAMO DI POZZO CON I CITTADINI DEL QUARTIERE Quale futuro per il quartiere di Pozzo – Camacici? Cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare? Di questo si parlerà giovedì 24 novembre 2011, alle ore 21, alla ex Chiesa di Pozzo in un incontro organizzato da Alleanza Lupatotina, al quale parteciperanno, tra gli

altri, oltre che al consigliere comunale del quartiere Davide Bimbato, il sindaco di San Giovanni Lupatoto Fabrizio Zerman, il presidente della consulta per l'ambiente Roberto Facci, il referente per il nostro comune di Fare Verde, e altri relatori. L'intenzione è di fare il punto su quanto fatto nel quartiere, dalle piccole (es: strisce pedonali, asfaltature) alle maggiori realizzazioni (inaugurazione della ex chiesa di Pozzo, parco giochi di via Cervi, area cani, dossi, ecc....). Inoltre i rappresentanti dell'amministrazione co-

munale informeranno dei progetti in corso di realizzazione. “La nostra attenzione è focalizzata sulla qualità della vita del quartiere e in questi anni abbiamo cercato di muoverci in questo senso. Ma quello che per noi è più importante – ci spiega il consigliere di Pozzo Davide Bimbato – è sentire il parere della gente, capire cosa gli abitanti del quartiere ritengono necessario e poter così proporre poi un piano organico per la frazione”. Maurizio Simonato

DONNE E POLITICA: BABY SITTER SICURE Parlare di donne e politica appare un argomento banale, già da tempo e da tanti trattato e bistrattato. Quante volte abbiamo sentito parlare di quote rosa o di pari opportunità? Ormai il femminismo è superato e ogni considerazione a riguardo potrebbe sembrare demagogica. Certo, mal non fa, ricordare tra i parlamenti di tutto il mondo la camera con la più alta percentuale di donne deputate si trova in Ruanda con il 56 %, mentre l’Italia supera poco più il 21 %. Questo dato è oggettivo e fa riflettere, senza confondere i numeri con la sostanza (il Ruanda viene tristemente ricordato per il genocidio che si è consumato nel 1994). L’ Italia oggi, e il Veneto in particolare, non si pavoneggiano con alte percentuali di donne in politica, ma nella

realtà queste sono ben presenti. La sensibilità e la comprensione sono declinate al femminile perché non potrebbe essere altrimenti. Nel nostro piccolo anche il Movimento Giovani Padani (M.G.P.) di San Giovanni Lupatoto può vantare una discreta presenza rosa, che negli anni è

aumentata in senso esponenziale. Ed è grazie a quella presenza che tutto il gruppo capisce e analizza progetti poco vicini all’universo maschile. Uno dei tanti progetti che ci ha fatto recentemente discutere è legato al mondo del baby sitting. La riflessione è nata da una

semplice considerazione, chi affiderebbe suo figlio nelle mani di uno sconosciuto anche se donna? E allora ecco l’ipotesi di un servizio patrocinato e garantito dal Comune che fornisce una lista di ragazze, mamme o nonne sicure e affidabili. Così la mamma che deve lasciare il suo bambino diventa un po’ più tranquilla sapendo che altri garantiscono quella baby sitter, che ha fatto un colloquio, ha gli studi o la propensione adeguati. Questa idea è nata dalle donne per le donne; e se ormai la sensazione è che la politica non abbia più niente da dare, bisogna ricredersi e puntare sulle giovani mamme di domani. Barbara Stocchero, Lega Nord (M.G.P.) San Giovanni Lupatoto


NOVEMBRE LUGLIO 20102011

14

CULTURA

DA NON PERDERE LA MOSTRA “OMINO BLU AZZURRO” Nei giorni 19 e 20 novembre 2011 si terrà presso la Sala Civica del Centro Culturale di San Giovanni Lupatoto la mostra di pittura dal titolo “Omino Blu Azzurro”, a ingresso libero (orari di apertura al pubblico: sabato dalle ore 16.00 alle ore 19.00; domenica dalle ore 10.00 alle ore 12.00 e dalle ore 16.00 alle ore 18.00). La mostra sarà organizzata dal Centro di Salute Mentale (CSM) di Verona-Sud, situato in Via Bengasi n° 4, B.go Roma, e consisterà nell’esposizione di circa 20 opere, interamente realizzate dai pazienti frequentanti l’attività di espressione artistica del Centro, recentemente costituitasi nell’Atelier “Omino Blu Azzurro” (OBA).

Il gruppo nasce da un progetto realizzato in collaborazione con “Osservatorio Outsider Art” dell'Accademia d’Arte “Cignaroli” per la creazione in un contesto psichiatrico di un ambiente strutturato e ricco di stimoli che possa facilitare l’espressione artistica. Il progetto del laboratorio prende avvio nell’ambito dello studio sulle “arti irregolari” o “outsider art”, branca dell'arte che si occupa di quelle espressioni artistiche che per vari motivi non sono direttamente coinvolte nel mondo dell'arte “maggiore” e non ne seguono le modalità, ma sono ugualmente meritevoli di riconoscimento. Lo scopo primo dell'atelier è permettere, tramite la con-

duzione di un'artista professionista, di esprimere ed evolvere le proprie qualità artistiche secondo le modalità più varie possibili, in accordo con le personali qualità, sviluppando creatività e poetiche proprie; in un secondo momento, realizzare un contatto con il mondo esterno e gli ambienti dell' “arte maggiore” con l'ambizione di permettere a chi manifesta particolare talento di ottenere adeguato riconoscimento. Questa esperienza si è rivelata particolarmente interessante in un ambito di cura, in quanto promuove modalità di comunicazione di sé diversificate, attraverso la sperimentazione di nuovi materiali. La produzione grafica può infatti sostituirsi alla parola come mezzo di comunicazione e nel paziente psicotico può rappresentare un elemento essenziale di relazione terapeutica. Esprimendo graficamente

qualcosa di cui inconsciamente o consapevolmente non si riesce a parlare, si realizza un primo tentativo di strutturazione di contenuti affettivi ed emotivi spesso caotici o rimossi. Il lavoro di espressione artistica proposto attraverso la partecipazione a questo gruppo non richiede la conoscenza di specifiche metodologie e tecniche pittorico-espressive. L’aspetto relazionale è considerato infatti il fulcro per lo svolgimento di tale attività. Il laboratorio prevede inoltre il coinvolgimento degli utenti-artisti in eventi ed esposizioni nel territorio veronese, al fine di sensibilizzare la cittadinanza e valorizzare, come meritano, le opere di ciascun paziente. E dal momento che molti dei nostri artisti sono di origine lupatotina (già patria di artisti del calibro di Carlo Zinelli) si è pensato di partire proprio da qui…


LUGLIO 20102011 NOVEMBRE

15

CULTURA

ACUSTICAMENTE PRESENTA: FRANKIE GAVIN E MICHELLE LALLY Per la rassegna Acusticamente promossa dall’assessorato alla cultura di San Giovanni Lupatoto al Teatro Astra, sabato 26 novembre saranno di scena gli Alban Fuam che proporranno un repertorio dedicato alla musica tradizionale irlandese. La giovane band lupatotina, con all’attivo due incisioni discografiche e varie serate nel Nord Italia, si esibirà con la partecipazione di Frankie Gavin e Michelle Lally . Frankie Gavin, soprannominato il “principe dei violinisti irlandesi”, è stato il fondatore e leader indiscusso dei primi De Dannan, gruppo formatosi negli anni ’70 e considerato il precursore dell’Irish Folk Music, che in 33 anni di carriera vanta 14 album in stu-

dio. La grande notorietà di Frankie Gavin non sta solo nella sua incredibile abilità tecnica, e nell’incessante ricerca di innovazione, ma soprattutto sulla sua grande capacità di trasmettere al pubblico la forza e la magia tipici della musica della sua

terra. Michelle Lally è la cantante del gruppo di Gavin. Come molte delle grandi vocalist femminili irlandesi degli ultimi tempi, è stata portata alla ribalta dallo stesso Frankie Gavin che l’ha fatta esordire prima nel gruppo

“Hibernian Rhapsody” per poi farla diventare la cantante dei De Dannan. Una grande voce, sicura e dal grande fascino. Per la giovane band di Lupatoto sarà quindi un onore potersi esibire con due grandi artisti apprezzati in tutto il mondo. Il concerto è organizzato da ArtNove con il patrocinio del Comune di San Giovanni Lupatoto ed è una anteprima della rassegna AcusticaMente. I biglietti si possono trovare in prevendita ad un prezzo inferiore rispetto alla sera stessa del concerto, cioè a 10 euro invece di 12, presso: Box Office Verona; Edicola De Togni, Piazza Umberto I; Edicola Bimbato, Via Cesare Battisti; Teatro Astra. Maurizio Simonato

NON GENITORI, MA DIFENSORI D’UFFICIO Le immagini e i ricordi di Roma che bruciava, di fiamme e sdegno insieme, sono indimenticabili. Dopo l’identificazione di alcuni bravi giovani, inizia il balletto di accuse e smentite. D’altra parte in una nazione il cui Parlamento avalla la storiella della prostituta minorenne nipote di Mubarack, perché mai si dovrebbe dubitare del bravo ragazzo che lancia un estintore per spegnere le fiamme che avvolgono un mezzo dei carabinieri… Le lacrime sbigottite dei genitori, quando il modello di virtù del loro figliolo, o figliola, si rivela essere un violento manifestante, o un black bloc, etc, non mi me-

ravigliano. Ci sono genitori che non sono educatori, ma difensori d’ufficio dei loro virgulti, che descrivono come “tanto bravi e pacifici, tutti “casa e scuola”, invece di dire “Ma che cosa ti è saltato in mente, che fai, invece di studiare, ti metti a spaccare vetrine, rovesciare auto, incendiare mezzi, ferire persone?” Nessuna meraviglia… perché, talvolta, quei ventenni e trentenni, dalla doppia immagine, sono figlie e figlie dei tanti falsi bravi cristiani, degli affaristi senza scrupoli, degli ipocriti moralisti, dei drittoni che evadono il fisco, dei furbi che si compiacciono di schivare gli autovelox, delle brave

mammette di famiglia dalle doppie vite… e non si possono permettere di impartire lezioni, né strigliate, ai figli. Intanto “er pelliccia”, (questo il sop r a n n o m e dell’improvvisato pompiere), opportunamente imbeccato dall’avvocato difensore, ha ritrattato… «Ero venuto a Roma per trovare un mio amico. Ma nel corso del pomeriggio, ho deciso di andare per conto mio. La folla mi ha contagiato. Non conoscevo nessuno dei manifestanti. Non

mi ero accorto di aver combinato una sciocchezza». Ecco, ora non rimane che nominarlo Vigile del Fuoco onorario e rilasciarlo. A.D.Z.


VENDITA PORTA A PORTA: ATTENZIONE ALLE TRUFFE Anche le emittenti televisive nazionali hanno messo in risalto le truffe che vengono perpetrate ai danni di cittadini con la tecnica della vendita porta a porta di energia e gas. Nella puntata del 19 Ottobre, la trasmissione “Le Ieneâ€?, ha messo in risalto come moltissimi venditori vengano istruiti per truffare le persone. Spesso infatti si presentano nelle case fingendosi degli incaricati dell’attuale fornitore di gas; altre volte addirittura si presentano come incaricati di un fantomatico “Produttore Nazionaleâ€?. Sappiamo tutti che il mercato del gas metano è liberalizzato dall’anno 2003 ed è quindi diritto di ogni cliente finale scegliere il fornitore di gas metano. Tuttavia, molte societĂ di vendita di gas sono state piĂš volte sanzionate per pubblicitĂ in-

gannevole, per modulistica non corretta e per azioni scorrette da parte dei propri agenti di vendita. Spesso la convenienza economica che viene sbandierata e pubblicizzata non c’è. Per prima cosa occorre tenere presente che la tariffa applicata da Lupatotina Gas è quella del MERCATO TUTELATO e viene definita dall’AutoritĂ per l’energia elettrica ed il gas per ogni comune in Italia e per ogni trimestre. Si chiama TUTELATO perchĂŠ tiene conto dell’indice del costo della vita proprio “a tutelaâ€? del consumatore finale. E’ pieno diritto di ognuno esaminare ogni proposta contrattuale con calma e senza assumere frettolosamente impegni scritti; in caso di dubbi o chiarimenti il nostro personale è a disposizione.

Eventuali sconti e bonus promessi vanno sempre valutati con la massima attenzione, chiedendo che vengano effettivamente riportati nel contratto; è obbligatorio inoltre essere informati sul diritto di recesso; ricordiamo che vige il diritto di ripensamento che annulla il contratto e va esercitato entro 7 giorni se il contratto è firmato presso la sede del venditore ed entro 10 giorni se il contratto è firmato fuori dalla sede del venditore. Ricordiamo di analizzare e leggere ogni parte della modulistica proposta (specialmente i paragrafi scritti con piccoli caratteri). Consigliamo inoltre di verificare la presenza del deposito cauzionale di 77 euro: Lupatotina Gas non lo richiede. Il rapporto qualità /prezzo della Lupatotina Gas risulta essere tra i piÚ convenienti

nella provincia di Verona; vi sono infatti a disposizione della clientela numerosi servizi, tra cui uno sportello (dal LunedĂŹ al Sabato compresi dalle ore 09.00 alle ore 12.00 e il MartedĂŹ orario continuato dalle 09.00 alle 16.00), un sito internet www.lupatotinagas.it con possibilitĂ di operare con uno “sportello on lineâ€? ed un numero verde gratuito 800 833 315 (attivo il MartedĂŹ, MercoledĂŹ e VenerdĂŹ dalle 09.00 alle 13.00). L’attenzione della Lupatotina Gas-Vendite Srl al territorio di San Giovanni Lupatoto è anche evidenziata dal fatto che gli eventuali utili che residuano dalla gestione della societĂ vengono interamente riversati sul territorio a favore dei cittadini e delle aziende sotto forma di servizi ed attivitĂ ; per questo la “lupatotina gas è l’azienda dei lupatotiniâ€?.

SOCIO UNICO COMUNE DI SAN GIOVANNI LUPATOTO ADERISCI ALLA RATA COSTANTE E NON AVRAI SORPRESE DI BOLLETTE INASPETTATE VISITA IL NOSTRO SITO www.lupatotinagas.it

Per qualsiasi informazione ci trovi in via Muratori, (angolo Piazza Umberto I) ai seguenti orari: LunedĂŹ - Sabato 9:00 - 12:00 Email: info@lupatotinag info@lupatotinagas.it gas.it Numero V Verde erde

Vieni V ieni a trovarci trovaarci e a conoscerci: uno scambio ddii idee è utile ed evita le scelte sbag sbagliate! gliate!


NOVEMBRE GIUGNO 2011

17

SPORT

FORMA FISICA E MENTALE ALLA ACCADEMIA PUGILISTICA RUGA Forma fisica e mentale. Per tutti, donne e bambini, anziani compresi. Vi è a San Giovanni Lupatoto dal 2006 una palestra che consente di ottenere questi risultati. E’ l’Accademia Pugilistiche Veronese Ruga. Si diceva anche per donne e bambini, infatti non c’è da spaventarsi, nessuna violenza, ma solo allenamenti seri e di grande qualità. Anzi qui i ragazzi possono imparare a crescere con delle regole, rispettando gli altri, e ad essere sicuri nella vita. Si impara come gestire la propria aggressività e quella degli altri, a mantenere il sangue freddo e a reagire di fronte a fatti improvvisi in tempi stretti. Quindi anche educazione civica e capire come rapportarsi con gli altri. Tra il ring e 16 sacchi si allenano anche pugili che sostengono gare quasi ogni fine settimana, soprattutto nelle categorie Junior ed Elite.

Nella palestra troverete istruttori qualificati, tra cui il fondatore Pietro Ruga, ex pugile azzurro, insegnante della Federazione Pugilistica Italiana,

allenatore europeo. Molto interessanti gli allenamenti, anche con la musica. L’invito è ad avvicinarsi a questo sport senza timori o pre-

concetti. E l’Accademia Pugilistica Veronese Ruga è il posto giusto per farlo. Maurizio Simonato


GIUGNO 2011 NOVEMBRE

18

CRONACA DI ZEVIO

I BAMBINI INCONTRANO L’ARTE Sabato 19 novembre 2011 l’associazione Aldebaran, in collaborazione con l’assessorato alla cultura del Comune di Zevio, organizza per i bambini dai 6 ai 10 anni due laboratori ludici legati all’arte pittorica. “È importante fin dalla tenera età avvicinare i bambini all’arte afferma l’assessore alla cultura Michele Caneva - questi laboratori vogliono proporre ai piccoli, sottoforma di gioco, una visione differente dell’arte rispetto a ciò che viene loro proposto nella realtà di tutti i giorni”. Ed è proprio questo l’intento di Marco Pomari e Valentina De Togni, i due giovani artisti che condurranno i laboratori: attraverso una sperimentazione e un’interpretazione personale di alcuni famosi artisti come Pollock, Kandinskij, Accardi, Picasso, Dalì, il bambino conoscerà il mondo dell’arte in modo più immediato e libero, diventando egli stesso capace di rielaborare un’immagine tra

le tante proposte. “Credo che questa esperienza sia un’opportunità molto stimolante per i bambini - conclude l’assessore Caneva - in quanto permetterà loro non solo di sviluppare il senso del gusto, dello spazio e delle proporzioni, ma darà loro anche l’opportunità di sperimentare varie tecniche artistiche ed espressive”. I laboratori, che si svolgeranno il pomeriggio di sabato 19 novembre 2011 presso il Centro Civico Culturale di Zevio, saranno A NUMERO CHIUSO (max 16 bambini per turno): 1° turno dalle 14,30 alle 16,30 per i bambini dai 6 agli 8 anni; 2° turno dalle 17,00 alle 19,00 per i bambini dai 9 ai 10 anni. L’iscrizione gratuita ai laboratori sarà possibile a partire da lunedì 14 novembre 2011, recandosi presso la Biblioteca Comunale di Zevio o chiamando il numero 0456050533 negli orari di apertura della Biblioteca stessa. L’assessore alla cultura Michele Caneva ricorda a tutti i

genitori i prossimi appuntamenti con le “Favole a Merenda”, incontri di letture animate in Biblioteca, per i bambini dai 3 agli 8 anni: mercoledì 30 novembre 2011 e mercoledì 21 dicembre 2011.

GLI APUNTAMENTI DI NOVEMBRE DELL’UNIVERSITÀ DEL TEMPO LIBERO

Nel mese di novembre è previsto un calendario fittissimo

di appuntamenti, a partire dalla lezione del 7 novembre curata da Katia Galvetto in cui sarà presentata la grande mostra attualmente in corso a Treviso dedicata alla dinastia cinese dei Manciù, seguita dalla lezione del 14 novembre nella quale saranno proiettate alcune parti del celebre film “L’ultimo imperatore” di Bernardo Bertolucci, con il commento del prof. Giancarlo Beltrame. Sempre a novembre un importante ciclo di lezioni sarà dedicato allo scrittore veronese Emilio Salgari, nel centenario della morte: il 21 novembre

con il prof. Claudio Gallo e il 28 novembre con il grande disegnatore Bruno Prosdocimi, che racconterà del grande scrittore veronese attraverso i suoi disegni. Un appuntamento, quest’ultimo, che sarà completato da altri due interessantissimi incontri (il 17 e il 24 novembre) con uno dei più apprezzati fumettisti veronesi, Roberto Bonadimani, il quale racconterà della sua personale esperienza di disegnatore e di come nasce un fumetto. Le lezioni dell’Università del Tempo Libero si tengono sempre alle ore 15,00 nel Centro Culturale di Piazza Santa Toscana. Il programma completo del corso si può scaricare anche dal sito internet del Comune di Zevio.

Direttore Responsabile GIAMPAOLO ZORZO EDITING Viva Comunità Via Diaz,18 37121 Verona REALIZZAZIONE GRAFICA: Mattia Baltieri grafica@edizionilocali.it REDAZIONE DI VERONA:

Via Diaz, 18 telefono 045 8015855; Fax 0458041460 REDAZIONE DI ROVIGO: Corso del Popolo, 84 telefono: 0425.419403 fax. 0425.412498 REDAZIONE DI TREVISO: Responsabile: Giampaolo Zorzo telefono 329 4127727 REDAZIONE DI TRIESTE: Piazza S.Benco, 4 (Ts) REDAZIONE DI MANTOVA: Via Ippolito Nievo, 13 Mantova telefono 0376 321989 Fax 0376 321183 Stampato da Grafiche Piave in 15.000 copie Autorizz.Tribunale C.P. di Treviso nr. 1132 Supplemento di Treviso sette del 17 novembre 2007 Associato all’USPI Unione Stampa Periodica Italiana Iscrizione al Registro Nazionale della stampa n.8857 del 15-12-2000