3705720110719171241

Page 1

ANNO 7 NUMERO 7 - LUGLIO 2011

IL CONSIGLIO APPROVA IL PIANO DEGLI INTERVENTI “Il Piano degli Interventi approvato recentemente dal Consiglio comunale servirĂ a ridare vigore ad un settore dell’economia locale, quello dell’edilizia, condizionato anch’esso dalla crisi nazionale. Le imprese coinvolte dai privati per costruire potrebbero dimostrare sensibilitĂ sociale dando lavoro a quei capifamiglia lupatotini che hanno perso il postoâ€?, commentano il sindaco Fabrizio Zerman e l’assessore all’Urbanistica di San Giovanni Lupatoto Giancarlo Rigo. Il Comune di San Giovanni Lupatoto è uno dei pochi e primi Comuni nel Veneto ad avere deliberato, applicando le nuove leggi urbanistiche regionali, il Piano degli Interventi: una delle architravi su cui poggia il pro-

gramma dell’attuale amministrazione per riordinare e sviluppare la cittadina, migliorando al contempo la qualitĂ della vita nei quartieri grazie agli accordi tra ente pubblico e privati. Sono 19 i progetti contenuti nel Piano degli Interventi: saranno edificati 160 mila metri cubi, ben 90 mila metri cubi in meno di quanti erano stati previsti dalla precedente amministrazione comunale. La bontĂ del Piano degli Interventi è stata riconosciuta anche dal consigliere di minoranza Aldo Marcolongo che ha apprezzato l’obiettivo dell’amministrazione comunale di riqualificare e trasformare le aree residenziali e produttive in modo ecosostenibile. Segue a pag 3

! " # #$ % & '()*% +)*,% ##$ -.-%

#/ # # 0 1 2 3 1 # ! " # #$

## / # % # # & # # 1 0 1 2 4



LUGLIO 2011

3

CRONACA DI SAN GIOVANNI

FONDAMENTALI GLI ACCORDI TRA ENTE PUBBLICO E PRIVATI Segue da pag. 1 L’amministrazione comunale ha privilegiato quei privati che hanno proposto degli accordi che prevedevano dei benefici a vantaggio della collettività, sia che questi consistessero in opere pubbliche sia in denaro. I privati hanno potuto scegliere l’opera pubblica

– di importo superiore a 100 mila euro - da sostenere economicamente in proporzione al valore dell’intervento edilizio che hanno previsto di eseguire tramite il bando pubblicato dall’amministrazione comunale che comprendeva l’elenco delle opere programmate nei prossimi tre anni. Il Piano degli Interventi è

stato perfezionato attraverso gli incontri organizzati tra i tecnici dell’amministrazione comunale e quelli che hanno assistito i privati per illustrare le modalità di presentazione delle domande e le successive puntualizzazioni relative ai piani edilizi.

AL VIA IL PROGETTO METEORE PER GLI ADOLESCENTI LUPATOTINI E' iniziato il 4 luglio 2011, il progetto Meteore che prevede attività ricreative, culturali e sportive rivolte agli adolescenti dai 14 ai 17 anni. Proposto dalla polisportiva Adige Buon Pastore, il progetto Meteore ha coinvolto negli anni sempre più associazioni e giovani. Le attività spaziao dalle lezioni di tennis, organizzate con i maestri dell’associa-

zione tennis di San Giovanni Lupatoto, alle uscite in rafting - con visita alle grotte di Oliero, in Val Stangna - alle lezioni di pattinaggio in linea. Non mancheranno gli spettacoli teatrali e le passeggiate serali a Verona. Sarà visitato il mercato equosolidale e altre associazioni del territorio per avvicinarsi ancor più al volontariato.

“L’amministrazione comunale di San Giovanni Lupatoto ha dato il proprio patrocinio al progetto Meteore perché crede fortemente che il lavoro in rete tra le diverse associazioni sia un modo dinamico di lavorare, sop r a t t u t t o quando i progetti riguardano i ragazzi”, spiega l’assessore alle Politiche giovanili di

San Giovanni Lupatoto Gino Fiocco, “Sono sicuro che il gruppo Giovani in Movimento, la polisportiva Adige Buon Pastore, Casa Novarini assieme alla figura del tutor delle Meteore Martina Adami potranno essere davvero una garanzia per i giovani che frequenteranno le attività”. Per informazioni telefonare al 347-7525694 o presso Casa Novarini telefono 0458753118 e-mail: casanovarini@gmail.com Il calendario delle attività è consultabile sul sito www.adigebuonpastore.it.


LUGLIO 2011

4

CRONACA DI SAN GIOVANNI

CONSIGLIO COMUNALE APERTO Si è svolto sabato 11 giugno, al Porto all’Adige, un Consiglio comunale per ribadire un netto NO all’inceneritore ed un SI al trattamento a freddo dei rifiuti. Buona l’affluenza di pubblico, nonostante il tempo piovoso fino a poco prima dell’inizio. Presenti, oltre ai sindaci di Zevio e San Martino Buonalbergo, anche Aldo Muraro, sindaco di Buttapietra e Giancarlo Pasetto, assessore all’ambiente di Castel D’azzano. Questo è un fatto molto importante che ci spinge a proseguire nella strada intrapresa: alla nostra battaglia si sono uniti anche il comune di Buttapietra e quello di Castel d’Azzano” Siamo contrari al riavvio dell’inceneritore per due motivi: il primo e più importante è perché siamo preoccupati per i pericoli che possono derivare alla salute nostra e dei nostri figli. Ci sono ormai decine di studi scientifici che mettono in

correlazione l’aumento dell’incidenza di malattie come i sarcomi, con la presenza sul territorio di inceneritori. Il secondo motivo è perché con la raccolta differenziata che aumenta del 2,5 % annuo a livello veneto, l’inceneritore è inutile. Tutti i comuni, compreso il nostro, hanno puntato giustamente sulla raccolta differenziata porta a porta, per ridurre al minimo i rifiuti indifferenziati (il secco – che non si ricicla ma è destinato

alla discarica o all’inceneritore). Già ora quindi, il Veneto non produce abbastanza rifiuti per giustificare la riattivazione di Cà del Bue. Questo è dimostrato dal fatto che poco tempo fa l’inceneritore di Padova, per avere rifiuti a sufficienza, ha dovuto acquistarli dalla Campania. Noi cittadini lupatotini e veronesi dobbiamo rassegnarci al fatto che i soldi andranno agli spagnoli che gestiranno

l’impianto per ben 25 anni mentre a noi resteranno solo i pericolosissimi fumi da respirare ? Dobbiamo rassegnarci ad essere penalizzati pur essendo virtuosi nella raccolta differenziata ? Io dico di no: per questo dobbiamo proseguire nella battaglia e fare tutto ciò che è in nostro potere per fermare l’inceneritore. Daniele Turella Presidente del Consiglio comunale


LUGLIO 2011

5

CRONACA DI SAN GIOVANNI

ALL’ADIGE CONTRO CÀ DEL BUE

LEGA NORD E L’IMPIANTO DI CA’ DEL BUE La Lega Nord di San Giovanni Lupatoto è contraria all’inceneritore di Ca’ del Bue. Esponenti di primo piano come il Sindaco Zerman, gli Assessori e i Consiglieri Comunali della Lega

lo ribadiscono ripetutamente da anni usando tutti i mezzi di comunicazione di cui dispongono. Si tratta di una posizione che accomuna tutti i partiti politici di San Giovanni Lu-

patoto perché tutti riconoscono che sia nell’interesse dei cittadini residenti che l’impianto non inizi a funzionare. Per anni tutte le forze politiche hanno fatto fronte comune per dare maggior peso a San Giovanni al tavolo delle trattative, per dimostrare che il territorio era unito su questa questione, tanto che il Consiglio Comunale si è sempre espresso all’unanimità contro Ca’ del Bue fin dal 1994. Abbiamo appreso dai giornali che le nostre iniziative sul territorio sarebbero “finalizzate solo a mantenere il consenso a livello locale nel quadro di una strategia per depotenziare la protesta delle popolazioni senza farla emergere.” Tutti gli amministratori locali che si sono succeduti negli anni

hanno evitato di strumentalizzare il tema per non avviare polemiche e non rischiare di dividere la politica lupatotina. Senza entrare nel merito delle accuse che ci vengono mosse vogliamo sottolineare come queste dichiarazioni siano contro l’interesse della comunità lupatotina perché, se dovessero proseguire, porterebbero inevitabilmente a dividere il fronte che fino ad oggi è stato comune. Rivolgiamo un appello a tutti affinché simili iniziative siano abbandonate perché porterebbero rapidamente a una spirale di accuse incrociate con il solo risultato di spianare la strada a coloro che premono per l’apertura dell’inceneritore. Fulvio Sartori, vicesegretario Lega Nord di San Giovanni Lupatoto


6

LUGLIO 2011

CRONACA DI SAN GIOVANNI

PRESENTATO IL PERCORSO DELLE E' stato illustrato mercoledĂŹ 15 giugno 2011, in municipio a San Giovanni Lupatoto, il progetto preparato dai tecnici del Consorzio di Bonifica Veronese relativo all’itinerario ciclopedonale – detto Percorso delle Risorgive - lungo argini dei canali di proprietĂ dello stesso ente. All’incontro hanno partecipato, oltre al Comune di San Giovanni Lupatoto e al Consorzio di Bonifica Veronese, i rappresentanti della Regione Veneto, Provincia di Verona e i Comuni di Zevio, Buttapietra, Castel d’Azzano, Mozzecane, Vigasio, Povegliano Veronese, Valeggio sul Mincio e Villafranca. Durante la riunione è stato definito l’iter burocratico del progetto, che per essere realizzato richiede una spesa di circa 2,5 milioni di euro, la cui qualitĂ ed importanza

ottimale tra l’Adige e il Tartaro Tione ed il Mincio. Il tracciato coincide con la fascia delle risorgive, zona di pregio ambientale. Si tratta di trentotto chilometri di pista ciclabile che con-

consentirĂ di accedere ai finanziamenti regionali e provinciali, ma soprattutto della ComunitĂ Europea. Gli argini del Canale Raccoglitore formano un collegamento ciclopedonale

giungeranno San Giovanni Lupatoto con Valeggio sul Mincio, partendo dalla zona del parco di Pontoncello, dove passa la pista ciclabile San Giovanni LupatotoZevio.

#

' ()

" $

"

"

" (" !

! &$ & ' %# ' &

" ('

#

#

"

"

& " #

" !

!

"% #

"


LUGLIO 2011

7

CRONACA DI SAN GIOVANNI

RISORGIVE LUNGO I CANALI

Da qui, seguendo il corso del Raccoglitore, il percorso si dirige verso Raldon e poi verso Buttapietra, Castel d'Azzano e Vigasio, Povegliano, per rag-

giungere il territorio di Villafranca nella zona di Pizzoletta e, toccando Mozzecane e Valeggio, arriva al fiume Mincio dove si raccorda con la cicla-

bile Peschiera-Mantova. I primi colloqui tra le pubbliche amministrazioni si erano svolti nel 2008. Altri incontri erano seguiti nel 2010. Dopo

un anno di lavoro, gli elaborati sul Percorso delle Risorgive sono a disposizione dei Comuni interessati dal percorso del Canale Raccoglitore.

ROBERTO FACCI: DALL’ADIGE AL MINCIO L’idea di utilizzare uno dei due argini del canale raccoglitore come sedime per un percorso ciclo pedonale dall’Adige al Mincio mi è venuta nel periodo in cui come consigliere provinciale facevo parte del Consiglio Generale del Consorzio di Bonifica “Tartaro-Tione”. Negli anni ‘90 questi enti venivano ritenuti “inutili”, quasi un esempio di spreco di risorse pubbliche, in realtà erano e restano degli strumenti insostituibili per il controllo e la manutenzione della rete irrigua, per il presidio idraulico provinciale. Già in quegli anni il Consorzio dimostrava sensibilità ambientale, piantumando con oltre 15000 piante alcuni

tratti del Tartaro Tione, ma anche pubblicando interessantissime riviste sulle risorgive e sulla storia delle stesse. Recentemente i Consorzi della provincia sono stati unificati; si è così concentrato in un unico archivio, fruibile per le nostre comunità, il loro ricco repertorio di disegni, mappe e carte geografiche relativi agli ultimi 100 anni, anche se parte della documentazione risale al periodo di dominazione veneziana. Oggi il Consorzio ha in dotazione uno staff tecnico competente ma soprattutto motivato, che in questo caso si è messo a disposizione dei comuni interessati dall’at-

traversamento del canale raccoglitore producendo un progetto da ritenersi quasi esecutivo per la cura e il dettaglio con cui è stato redatto. Il sogno di collegare Adige e Mincio a piedi o in bici non è più solo un’idea ma si è trasformato in un progetto, doveroso quindi un nostro ringraziamento al Presidente, al Direttore Generale e a tutto lo staff che ha collaborato a titolo assolutamente gratuito.


LUGLIO 2011 2010

8

CRONACA DI SAN GIOVANNI

NUMEROSE FAMIGLIE ALLE FESTE DI FINE ANNO SCOLASTICO Le famiglie hanno partecipato numerose alle tradizionali feste di fine anno scolastico negli istituti lupatotini. In particolare, presso l’asilo nido comunale in via Monte Ortigara sono stati salutati i bambini che dopo le vacanze estive

cominceranno la scuola materna. In quell’occasione, l’assessore alla Pubblica istruzione Maria Luigia Meroni ha ringraziato sia il personale per l’impegno dimostrato nello svolgimento dell’attività didattica sia i nonni dei piccoli alunni che

gratuitamente hanno eseguito dei lavori di manutenzione nel giardino, rendendo ancora più acco-

gliente l’asilo nido. L’aiuto dei nonni è stato apprezzato da insegnanti e genitori.

ORARI DI SPORTELLO UFFICI DI VIA MURATORI, 5 MAR 14.30 - 17.30 | GIO 10.00 – 13.00 | VEN 10.00 – 13.00 ISOLA ECOLOGICA – VIA CIMITERO VECCHIO, 8 TEL. 0458751259 – 3466257823 – 3466256952 ORARI DI APERTURA: LUNEDÌ 7.00 – 12.30 | MARTEDÌ 7.00 – 12.30 / 14.30 – 17.30 | MERCOLEDÌ 7.00 – 12.30 | GIOVEDÌ 7.00 – 12.30 / 14.30 – 17.30 VENERDÌ 7.00 - 12.30 | SABATO 7.00 – 16.00 SERVIZIO DI RACCOLTA INGOMBRANTI SERVIZIO GRATUITO A DOMICILIO: PRENOTAZIONI AL NR. 0458751259 NUMERO VERDE RACCOLTA PORTA A PORTA: 800912173 ATTIVO DAL 18 GENNAIO AL 30 GIUGNO 2010 LUN-GIO 8.30 -13.00 / 14.30 – 17.30 | VEN 8.00 – 13.00 PRONTO INTERVENTO REPERIBILITÀ: 335.74.34.882 N° VERDE SEGNALAZIONI GUASTI ED EMERGENZA GAS: 800.107.590 ATTIVO 24 ORE SU 24


LUGLIO 2011

9

CRONACA DI SAN GIOVANNI

IN ARRIVO NUOVE GIOSTRINE NEI PARCHI DEI QUARTIERI Sono state posate all’interno del parco ai Cotoni, nel capoluogo, le prime giostrine acquistate recentemente dall’amministrazione comunale per attrezzare gli spazi pubblici nei quartieri perché siano maggiormente fruibili dalla popolazione, migliorandone la qualità della vita. Entro il mese di luglio le attrezzature ludiche saranno collocate in altri cinque luoghi pubblici: parco del Laghetto, sempre nel capoluogo; parco in via Fratelli Cervi, a Pozzo; parco in via dei Tigli, a Camacici; parco in via Prà dei Prà e nella lottizzazione Biondani, a Raldon. Inoltre, il ribasso rispetto alla base d’asta proposto dalla ditta vincitrice della

gara appalto permetterà all’amministrazione comunale di sistemare, laddove manchino, delle fontanine nei parchi pubblici e per riparare parte delle giostrine esistenti oggi malfunzionanti. L’importo delle opere am-

monta a 100mila euro. La riqualificazione delle aree verdi segue la conclusione della rassegna ludica “I giardini della mia città. Prendimi per mano, ti insegnerò a giocare” promossa dall’assessorato alla Cultura di San Giovanni Lupatoto

per sensibilizzare i bambini all’utilizzo delle strutture ricreative presenti nel territorio. La manifestazione ha riscosso un grande successo tra i lupatotini che hanno affollato i parchi pubblici. “Le aree verdi devono tornare ad essere vissute quotidianamente dalle famiglie”, spiegano il sindaco Fabrizio Zerman e l’assessore alla Cultura di San Giovanni Lupatoto Gino Fiocco, “Il costante impegno dell’attuale amministrazione comunale per il potenziamento del verde pubblico è ben evidente, a cominciare dai 6.000 nuovi alberi che sono stati piantati nel territorio, dall’istituzione del parco del Pontoncello, dalla prossima realizzazione del nuovo parco della Giselda”.

Piazza Umberto I°, Nr. 20 San Giovanni Lupatoto Tel. 045/548761 www.caseimmobiliare.it


LUGLIO 2011

10

CRONACA DI SAN GIOVANNI

RINNOVAMENTO NEL POPOLO DELLA LIBERTÀ L’elezione da parte del Consiglio Nazionale del Pdl di Angelino Alfano, avvenuta il primo luglio, al ruolo di segretario politico rappresenta una tappa importante nella storia del centrodestra in Italia. Si tratta innanzitutto di un reale rinnovamento generazionale, unico nel panorama politico italiano, che ha già ottenuto di per sé alcuni risultati importanti. Innanzitutto l’editoriale de L’Avvenire, il quotidiano della conferenza episcopale italiana, che ha segnalato positivamente la figura personale del nuovo segretario politico del Pdl, la forma e i contenuti del suo discorso applauditissimo al consiglio nazionale. Ciò significa che il mondo cattolico guarda con interesse e fiducia al cambiamento che sta avvenendo all’interno del partito di maggioranza relativa in Italia. In secondo luogo, la proposta più significativa lanciata da Alfano nel corso del suo di-

scorso di investitura, quella di una convenzione dei moderati che porti alla costituzione della sezione italiana del PARTITO POPOLARE EUROPEO, è stata accolta con rispetto da parte dei leader delle forze politiche ai cui era rivolta. Dalla nomina di Alfano possono beneficiare anche i rapporti con la Lega dove è in atto un cambiamento generazionale che, pur nella assoluta lealtà a Bossi, chiede di essere riconosciuto. Il buon rapporto esistente tra Alfano e Maroni, aggiunto all’asse Berlusconi-Bossi, può servire a mettere definitivamente in un angolo coloro che puntano invece alla spaccatura e ad un ruolo della Lega di continua fibrillazione. Ora Alfano, dopo il battesimo del fuoco, può costruire un partito, con queste parole chiave: merito, primarie, regole, sanzioni, onestà, passione, dedizione, selezione, partecipazione. Questa scelta porterà bene

anche a San Giovanni : la strada della partecipazione di tutti i nostri elettori e simpatizzanti nella scelta del dirigenti del partito locale – da farsi al piu’ presto- e dei candidati nella lista PDL alle Comunali del prossimo anno è condizione necessaria per dare fiducia a quanti ci sostengono, recuperare sfiduciati e critici che si sono rivolti ad altri partiti o non sono andati a votare. Anche la preparazione del programma elettorale deve coinvolgere quanti credono nei valori e nei programmi del nostro Partito. Dal prossimo settembre deve essere lanciata una grande assemblea e costituire gruppi di lavoro su programmi specifici :

FAMIGLIA, CASA, LAVORO, PERSONA E SOLIDARIETA’, AMBIENTE E TERRITORIO, STRUTTURA AMMINISTRATIVA, per arrivare nei primi mesi del prossimo anno a confrontare e definire il programma amministrativo di coalizione 2012 - 2017. Giorgio Facci vice rappresentante Lupatotino PDL

LEGA: IL VICE SINDACO STOPPATO NEL DIRETTIVO PROVINCIALE Il vice sindaco di San Giovanni Lupatoto e consigliere provinciale Giuseppe Stoppato entra a far parte del direttivo provinciale della Lega veronese. Infatti nelle scorse settimane è stato eletto all'unanimità, con 182 voti, l'unico candidato alla segreteria cittadina, il consigliere regionale ed ex assessore, Paolo Tosato ed è stato formato il direttivo provinciale, che vede accanto a Paternoster, i vicesegretari provinciali, Bruno Cappon, Maurizio De

Lorenzi ed Emilio Zamboni; i responsabili di segreteria provinciale Alessio Adami e Fabrizio Ferrari; per il tesseramento Maurizio Filippi e Raggaello Borsacchi; il responsabile amministrativo Renzo Rossi; eventi Fabio Venturi; feste e manifestazioni Raika Marcazzan; servizio d'ordine Andrea Bernato e Tiziano Lavarini; gadget Enrico Vanzo; comunicazione Lorenzo Fontana, Carla Sarzi e Debora Marzotto; responsabile enti locali Flavio

Tosi; coordinatore sindaci Angelo Tosoni; coordinatore consiglieri comunali Andrea Bassi;

nominati negli enti Luca Zanotto; enti e aziende partecipate da enti locali Matteo Bragantini; responsabili elettorali Luigi Franchi, Giuseppe Stoppato e Stefano Zaninelli; nella segreteria politica ci sono poi il Federico Bricolo, Matteo Bragantini, Flavio Tosi, Paolo Paternoster, Lorenzo Fontata, PaoloTosato e Fabio Venturi, responsabile dei giovani padani Damiano Buffo.


LUGLIO 2011

11

CRONACA DI SAN GIOVANNI

REFERENDUM: AL VOTO PIÙ DEL 60% DEI LUPATOTINI E' una grande vittoria di tutta l’Italia. Una vittoria molto più grande di quello che il pur lusinghiero dato referendario riesce a rappresentare. Davide ha sconfitto di nuovo Golia, le nostre fionde hanno vinto sui cannoni mediatici: mentre lo spot del Forum Nucleare costato 9 milioni di euro è stato condannato per pubblicità ingannevole, i volantini autoprodotti da migliaia di volontari hanno convinto.Non sono bastati gli sgambetti, i trucchi parlamentari, le date sbagliate date da TG1 e TG2, l’invito del meteo RAI a “organizzare una giornata al mare” domenica 12 giugno. Questa campagna referendaria è stata una vera e propria corsa a ostacoli, ma alla fine

siamo arrivati al traguardo con le braccia al cielo in segno di vittoria. Con il voto di oggi tutti gli Italiani di destra, di centro e di sinistra hanno dimostrato di saper pensare con la propria testa. E scegliere per il bene dell’Italia. Tra le bandiere in festa ci sono anche quelle della Comunità di Fare Verde che anche a San Giovanni Lupatoto ha dato, con altre associazioni, tra cui Legambiente ed il Gruppo

di Acquisto Solidale Radici Profonde, un contributo a questa vittoria. Grazie a tutti per questa vittoria storica e

corale. Michele Trettene Fare Verde Onlus Gruppo lupatotino

FUTURO E LIBERTÀ, A SETTEMBRE APPUNTAMENTO A MIRABELLO Futuro e Libertà ha avviato la stagione dei congressi locali, strutturandosi ovunque, dopo aver dovuto affrontare le ultime elezioni amministrative, organizzando liste e campagna elettorale in soli 60 giorni dalla nascita del nostro partito, con pochi mezzi e pochissime risorse. Ecco perché adesso per FLI è necessario ripartire con i contenuti. Lo faremo già nelle prossime settimane, ma soprattutto lo faremo a Settembre in quel di Mirabello insieme a Gianfranco Fini, lì dove tutto iniziò.

Ricordate? A Mirabello lanciammo un fortissimo monito al centrodestra. Fini disse chiaramente che serviva un nuovo centrodestra, con una nuova agenda di Governo e con uno stile assai diverso. Non siamo stati ascoltati. E così tutte le grandi Città al voto hanno visto il trionfo della sinistra. Ecco perché adesso serve una nuova fase per FLI e una nuova offerta politica per il popolo del centrodestra orfano di una proposta politica moderata, credibile e vincente. Di nuovo a Mirabello de-

clineremo tutte le cose che abbiamo detto in questo anno emozionante e che si sono puntualmente verificate. I valori di FLI – Nazione, Legalità, Merito – sono scolpiti nei nostri cuori. Adesso è il momento di presentare il nostro programma, le nostre idee, la nostra visione per il futuro dell’Italia. Ci rivediamo a Mirabello. Con Gianfranco Fini.



LUGLIO 2011 2010

13

CRONACA DI SAN GIOVANNI

AIUTIAMO ANNALISA Annalisa è una meravigliosa bambina di due anni e mezzo, con una malattia rara chiamata lissencefalia. Il suo cervello, cioè, ha la corteccia cerebrale quasi liscia. Questo comporta che non riesca "facilmente" a rendersi conto di avere un corpo, attraverso cui le arrivano stimoli ed informazioni e con cui può interagire con l'esterno. Inoltre, le malformazioni cerebrali e le malattie neurologiche in generale comportano spessissimo epilessia, disturbi del sonno, reflusso gastroesofageo. Ci parla di Annalisa mamma Federica, che assieme al marito, lotta giorno per giorno per la sua bambina. Vivono con altri due figli a San Giovanni Lupatoto ed alla nascita di An-

Direttore Responsabile GIAMPAOLO ZORZO EDITING Viva Comunità Via Diaz,18 37121 Verona REALIZZAZIONE GRAFICA: Mattia Baltieri grafica@edizionilocali.it REDAZIONE DI VERONA:

Via Diaz, 18 telefono 045 8015855; Fax 0458041460 REDAZIONE DI ROVIGO: Corso del Popolo, 84 telefono: 0425.419403 fax. 0425.412498 REDAZIONE DI TREVISO: Responsabile: Giampaolo Zorzo telefono 329 4127727 REDAZIONE DI TRIESTE: Piazza S.Benco, 4 (Ts) REDAZIONE DI MANTOVA: Via Ippolito Nievo, 13 Mantova telefono 0376 321989 Fax 0376 321183 Stampato da Grafiche Piave in 15.000 copie Autorizz.Tribunale C.P. di Treviso nr. 1132 Supplemento di Treviso sette del 17 novembre 2007 Associato all’USPI Unione Stampa Periodica Italiana Iscrizione al Registro Nazionale della stampa n.8857 del 15-12-2000

nalisa hanno dovuto affrontare molte decisioni difficili. Non potendosi permettere una fisioterapista ed una baby sitter a tempo pieno, Federica ha lasciato il lavoro per dedicarsi alla figlia. “In questi 2 anni e mezzo sono diventata la fisioterapista di mia figlia, facendole fare ginnastica quattro volte al giorno e stimolandola di continuo con musica, giochi, massaggi ecc... Grazie a questo intensissimo lavoro, Annalisa ha imparato ad usare occhi e orecchie e a decodificare gli stimoli visivi e sonori: riconosce persone ed oggetti, sorride, ride, gioca un po' con le manine, guarda Winnie The Pooh alla televisione. Rotola, non striscia, non gattona, non cammina, non parla, ma ha imparato a tenere su la testa e a stare seduta”. Sembra poco,

ma sono traguardi importanti e difficili da raggiungere per chi ha patologie di questo tipo. A fianco dei progressi però vi sono le forti crisi epilettiche, che comportano la somministrazione di farmaci dagli effetti collaterali pesantissimi. A maggio i genitori hanno portato la figlia in Israele, dove un professore russo ha messo a punto una terapia che promette di eliminare o ridurre moltissimo l'epilessia, ed il

primo ciclo ha dato ottimi risultati. Annalisa continua anche la riabilitazione con le sedute previste e spesate dal Servizio Sanitario Nazionale, 3 alla settimana, insufficienti però per la sua grave situazione. La speranza è di portare Annalisa in strutture che attuano metodiche riabilitative all'avanguardia. Continua mamma Federica: “Tutto questo costa tanto, e da soli, con l'aiuto delle nostre famiglie e degli amici e di quanto rimborsa la Regione, non ce la possiamo fare. Per questo abbiamo creato il 'Comitato per Annalisa', chiedendo il patrocinio del comune di San Giovanni Lupatoto a garanzia della situazione, per raccogliere fondi destinati esclusivamente alle cure di cui Annalisa ha bisogno. Non è facile, creda, accettare l'idea di chiedere aiuto per i propri figli: i genitori vorrebbero essere in grado di dar loro la felicità e di risolvere qualsiasi loro problema. Purtroppo, se vogliamo fare tutto il possibile per Annalisa, dobbiamo chiedere aiuto”. Maurizio Simonato

TI FACCIAMO LE SCARPE ESTIVE Domenica 24 luglio 2011, in occasione del mercatino a Km 0, sarà presentato, a cura del Gruppo di Acquisto Solidale 'Radici Profonde', il campionario estivo delle scarpe naturali realizzate con ottimi materiali, salubri e ad un prezzo accessibile. Queste calzature soddisfano il bisogno di camminare comodi senza dipendere dalle mode e affermano una nuova etica tra produttore e consumatore: non c’è marchio perché non si collega ad alcun stile da ostentare. E’ un oggetto che ci serve per camminare in modo confortevole; lo dobbiamo comperare solo se ci serve; è un bene di valore che deve gratificare il produttore ed il consumatore (ottima qualità al giusto

prezzo); è un prodotto naturale, conciato senza chimica e con materiali naturali; una filiera tutta italiana e locale in cui è il senso di responsabilità e di fiducia reciproca. Dopo il successo delle scarpe invernali, arriva il campionario estivo, che comprende anche scarpe in tela, vari modelli di sandali, scarpe in pelle e la veri

novità del momento: le ‘paride’ pensate per i giovani e i giovani dentro, con cucitura fatta a mano all'interno della scarpa che la rende estremamente morbida e flessibile, tomaia bicolore pelle bovina conciata al vegetale, soletta estraibile in cocco e sughero e suola in para. Per ulteriori informazioni www.37057.it/radiciprofonde/


LUGLIO 2010 2011

14

CULTURA

ANCHE A SAN GIOVANNI IL RECITAL BIBLICO “CREDO” Carissimi tutti, tenetevi pronti per un grande evento nel mese di settembre. Qui a San Giovanni Lupatoto, approdano i giovani della Comunità Cenacolo, di ritorno dalla giornata mondiale della gioventù a Madrid, dove sono stati chiamati e voluti direttamente dal Santo Padre Benedetto XVI. Saranno più di 70 ragazzi e ragazze che con le loro danze, musiche e voci ci coinvolgeranno emotivamente e spiritualmente. CREDO è un recital Biblico che racconta la creazione, la cacciata di Adamo ed Eva dal paradiso terrestre, la vita di Gesù con la sua morte, la discesa agli inferi e la Resurrezione. Una "sferzata" di Speranza, un momento forte per i giovani e per tutta la comunità! Grandi coreografie, grandi scenografie, grande coinvolgimento! La “Casa Madre” di questa comunità si trova sulla collina di Saluzzo, una cittadina in provincia di Cuneo (Piemonte). In questi anni sono nate poi numerose altre fraternità: attualmente sono 56, sparse in Italia e nel mondo. Nata nel luglio 1983 dalla fantasia dello Spirito Santo attraverso l'intuizione di una donna consacrata, suor Elvira Petrozzi, la Comunità,

vuole essere risposta della tenerezza di Dio Padre all’urlo di disperazione di tanti giovani stanchi, delusi, disperati, drogati e non drogati, alla ricerca della gioia e del senso vero della vita. Collaborano con lei volontari, consacrati e famiglie, che vivono e si dedicano a tempo pieno e nella totale gratuità a servizio di quest’opera, riconosciuta dalla Chiesa come Associazione di Fedeli. La Comunità Cenacolo vive fortemente la dimensione della testimonianza. Fin dagli inizi suor Elvira e i ragazzi sono stati impegnati in diversi luoghi per proclamare la loro risurrezione attraverso incontri, catechesi e testimonianze in chiese, teatri, piazze... In questi anni sono stati ideati e realizzati dai ragazzi stessi alcuni Recital per annunciare al mondo giovanile il passaggio “dalle Tenebre alla Luce” av-

venuto nella loro vita, come testimonianza della forza risanatrice di Gesù Risorto vivo in mezzo a noi. Questi fantastici ragazzi saranno felici di poter condividere con tutta la cittadinanza qualcosa della loro esperienza di vita, parlarvi brevemente delle "tenebre" che hanno vissuto per far risaltare quella "Luce" che le ha sconfitte, permettendo di ritornare a credere che davvero "nulla è impossibile a Dio". Proprio questi giovani hanno toccato il cuore di noi parrocchiani di Pozzo, proprio loro, con le loro testimonianze, ci hanno fatto venire l'idea di ospitarli qui nel nostro paese. Tutti siamo consapevoli che questa nostra società ha bisogno di testimoni che camminino controcorrente. Per una società (la nostra) che mira solamente al successo esteriore, tutti vogliono avere tutto e a tutti i costi. E così i nostri giovani rischiano di trasformare la loro esistenza in una vita alla ricerca continua di una risposta o un qualcosa e non ci si rende conto che quel "qualcosa" sta proprio nel loro cuore. Per questo abbiamo chiesto la possibilità di ospitare qui nel nostro paese il Recital della co-

munità Cenacolo, ma soprattutto di conoscere e ascoltare questi giovani che portano esperienze e testimonianze di vite passate nella disperazione e che, grazie alla preghiera, alla comunità e al lavoro inteso come dono e grazia, sono riusciti a uscire dal baratro e a costruirsi una vita, una vera vita, fatta di valori, ideali e del donarsi al prossimo. Il nostro progetto , il nostro fine è quello di portare una luce, una speranza fatta di volti, parole, vite e testimonianze davanti alla nostra società, perché solo con l’esperienza e l’esempio di altre persone riusciamo a capire veramente quanto è grande il progetto di Dio su di noi. Oltre alle tre date del musical in programma (9-10-11 settembre | impianti sportivi via Monte Pastello), i ragazzi saranno "testimoni" in altri appuntamenti che saranno successivamente comunicati. Questo per poter avvicinare tante persone, ragazzi, giovani, famiglie, anziani, con testimonianze dirette e in diretta. Quindi vi diamo appuntamento a settembre per questa "sferzata" di Speranza. Un abbraccio a tutti. Alcuni parrocchiani - Pozzo di San Giovanni Lupatoto


LUGLIO 2011 2010

15

CULTURA

STUDIO DANZA ARTESCENA: LA PASSIONE VINCE IL TEMPO La passione vince il tempo: niente di più vero per le allieve del corso avanzato dello Studio Danza Artescena diretto da Barbara de’ Nucci. “Ora hanno circa 20 anni” ci dice l’insegnante “ma alcune di loro erano con me quando ancora non frequentavano la scuola primaria. Sono Sara Barbesi, Alessandra Corsi, Silvia Palazzoli, Veronica Ronca e Angelica Tosi a cui si sono unite, nel corso degli anni, le allieve del corso intermedio-avanzato Diletta Dossi, Chiara Moretto, Linda Schifitto, Anna Perbellini e Lisa Zancanella. Le cinque “più grandi” frequentano l’Università, chi a Milano, chi a Venezia, a Padova o a Trento; questo non impedisce loro di studiare quando tornano a Verona nel week-end, il sabato e la domenica mattina, magari ad orari improbabili (alle 8:00!). Credo che ciò che mantenga vivo in loro l'interesse nello studio della danza sia la nostra condivisione di un preciso piacere estetico che fin da bambine hanno coltivato

perché, con mio grande orgoglio, sono riuscita a fornire loro una chiave di lettura per interpretare il gesto coreutico. A fronte di molteplici interessi e impegni le ragazze partecipano da anni a stage e spettacoli ed anche la visione, da parte loro, di lavori, soprattutto di segno contemporaneo, ha raffinato la loro passione . Credo di essere riuscita, almeno in parte, a rivelare le ‘potenzialità nascoste’ di queste allieve che, comunque, sono già tendenzialmente dotate di curiosità per ogni espressione artistica: si organizzano ed insieme

escono da Verona per vedere mostre o spettacoli teatrali e questo, come diceva Bejart, è indispensabile per un danzatore che ‘deve vedere, nutrirsi di tutto’ per poter costruire il suo alfabeto espressivo. Sara, Alessandra, Silvia, Veronica e Angelica, con il trascorrere degli anni hanno vissuto la loro passione con cura ed intelligenza: sono cresciute, maturate, anche nel movimento, ma hanno mantenuto la freschezza e l’ironia di sempre. Non si prendono troppo sul serio e questo ne aumenta il valore artistico e, soprattutto, umano.” Poi ci sono

tutti gli altri, più piccoli o più grandi, che, in Italia e all’estero danzano e studiano dopo che, proprio allo Studio Danza Artescena, ne è stato scoperto e cresciuto il talento naturale. Il lavoro di Barbara de’ Nucci e delle sue allieve riprenderà nel mese di settembre con le proposte di danza e del Piccolo Laboratorio Teatrale tenuto da Andrea De Manincor. Per informazioni ed iscrizioni: Pol.Libertas Lupatotina Via Garofoli, 6 tel. 045 549679 info@artescenadanza.com www.artescenadanza.com MARCO FERRI

ANCORA VINCITORE IL JOLLY JOKER Il Coordinamento Comitati Carnevaleschi della Provincia di Verona, il 10 giugno ha premiato il Gruppo Jolly Joker per il risultato ottenuto. Ha ritirato il premio il Presidente Sig. Luca Benetti fra le grida di gioia del resto del gruppo. Il Concorso Grandemela 2011 ha visto sfidarsi ben 26 gruppi lungo le strade della provincia. I Jolly Joker presentando

splendide coreografie, sfarzosi e pittoreschi costumi hanno guadagnato di sfilata in sfilata il punteggio che li ha portati in vetta alla classifica con 21 sfilate svolte e 274 voti. Per il Gruppo di “Perzacco” il carnevale non è solo competizione, ma momenti di aggregazione e solidarietà. Nella foto il carro vincitore del concorso, dal titolo “Magico Oriente”


16

LUGLIO 2011 GIUGNO

SPORT

AD AGOSTO TORNA IL BEACH VOLLEY IN PIAZZA FALCONE Dal I° al 28 agosto torna il beach volley in piazza Falcone a Pozzo, organizzato dall'associazione culturale Balder e dall' assessorato allo sport di San Giovanni Lupatoto. “Gli amanti dello sport – afferma Alessandro Tallillo, presidente della Balder, avranno per un mese a disposizione un vero campo di sabbia. Gli interessati che intendono usufruire del campo di beach volley dovranno richiedere il pallone presso le attivitĂ commerciali di piazza Falcone che aderiscono all’iniziativa, ricevendo contestualmente il regolamento per il corretto utilizzo del campoâ€?. Gli orari di utilizzo dell’ im-

pianto di beach volley, dal giorno 2 agosto 2010 al giorno 29 agosto 2010, sono i seguenti: mattino ore 10,00 – 13.00; pomeriggio e sera ore 16,00 - 23,00. Tali orari devono essere tassativamente rispettati. Inoltre l’area può essere utilizzata esclusivamente per il gioco del beach volley, mentre è severamente vietato l’utilizzo per altre finalitĂ e chi gioca deve mantenere un comportamento consono senza violare le regole del buon senso comune (usare un abbigliamento adatto, evitare linguaggi scurrili, evitare rumori o schiamazzi eccessivi ecc.). Ăˆ assolutamente fatto divieto di appendersi alle reti del campo da beach volley

nonchÊ a qualsiasi altra struttura facente parte dell’ impianto, in quanto in caso di danno fisico subito, l’amministrazione comunale e l’associazione culturale Balder saranno esonerata da qualsiasi responsabilità . I rappresentanti dell’ asso-

ciazione culturale Balder e della amministrazione comunale hanno diritto di allontanare dall’area le persone che non rispettano il regolamento. Per informazioni: Alessandro 3486946772 oppure: balder@37057.it.

SOCIO UNICO COMUNE DI SAN GIOVANNI LUPATOTO ADERISCI ALLA RATA COSTANTE E NON AVRAI SORPRESE DI BOLLETTE INASPETTATE VISITA IL NOSTRO SITO www.lupatotinagas.it

Per qualsiasi informazione ci trovi in via Muratori, (angolo Piazza Umberto I) ai seguenti orari: LunedĂŹ - Sabato 9:00 - 12:00 Email: info@lupatotinag gas.it info@lupatotinagas.it Verde Numero V erde

Vieni V ieni a trovarci trovaarci e a conoscerci: uno scambio ddii idee è utile ed evita le scelte sbag sbagliate! gliate!


LUGLIO 2011 GIUGNO

17

SPORT

CAMMINALONGA, DODICESIMA EDIZIONE Venerdì 8 luglio 2011, alle 19, è partita dal piazzale davanti al municipio la dodicesima edizione della Camminalonga: la tradizionale marcia notturna organizzata dagli Amici della montagna di San Giovanni Lupatoto, l’associazione presieduta da Enrico Ferrarini. Oltre una sessantina di chilometri da percorrere lungo alcuni sentieri del Veronese che separano San Giovanni Lupatoto dalla cima del monte Carega. Prima dell’avvio, è stato suonato l’inno nazionale per festeggiare il 150º anniversa-

rio della proclamazione dell’Unità d’Italia. È prevista la partecipazione dell’assessore allo Sport di San Giovanni Lupatoto

Giampaolo Aloisi. Sarà presente anche la plurimaratoneta del deserto Rosanna Pellizzari che abita a San Giovanni Lupatoto.

La marcia fu organizzata la prima volta per festeggiare i 60 anni di età del noto scalatore lupatotino, specialista negli Ottomila, Ezio Berti.

NUOVO PORTICATO AL BOCCIODROMO Nuova struttura all'aperto al bocciodromo di San Giovanni Lupatoto. Infatti è stato presentato nei giorni scorsi, alla presenza di numerosi appassionati, il porticato in legno costruito grazie all'impegno dell'amministrazione comunale e delle società partecipate. Questa veranda consentirà una maggiore fruizione dell'impianto anche nel periodo estivo, consentendo ai

gestori del bocciodromo di fornire un servizio appropriato alla stagione, in attesa dei campi all'aperto. Erano presenti anche Giorgio Prisco, secondo ai campionati italiani cat. D, e Mario Barosso, presidente provinciale della federazione Italiana Bocce, che ha evidenziato come il bocciodromo di San Giovanni sia tra i più belli della provincia e tra i più par-

tecipati, grazie alle società La Lupa, Raldon e Alpini. Dopo un breve saluto del consigliere comunale Alberto Brunelli, il Vice sindaco ed assessore ai lavori pubblici Giuseppe Stoppato e l'assessore allo sport Giampaolo Aloisi, hanno sottolineato come l'amministrazione comunale, anche in momento di grave crisi economica nazionale e delle conseguenti ri-

strettezze locali, si impegni per lo sport e per dotare il comune delle necessarie strutture. Infine don Rino Massella ha benedetto i presenti augurando che il bocciodromo diventi sempre più luogo di sano svago, dove chi si avvicina possa percepire un'atmosfera positiva incontrando degli amici. Maurizio Simonato


GIUGNO LUGLIO 2011

18

CRONACA DI ZEVIO

NEK IN CONCERTO AL CASTELLO 1997, anno della superhit “Laura non c’è” che lo catapulta sotto i riflettori europei e mondiali. Fin dai suoi esordi a Castrocaro (1991) e Sanremo (1992) Nek si presenta come un cantautore attento a narrare in maniera essenziale e diretta esperienze personali e al tempo stesso universali, i drammi personali e la semplicità degli eventi quotidiani, avvolgendoli in un sound che più

Il cantautore e musicista Filippo Neviani, meglio conosciuto dal pubblico come Nek, sarà in concerto al Castello di Zevio il prossimo venerdì 2 settembre alle ore 21,00. Nek presenterà dal vivo il suo nuovo progetto che ha portato in tour in Italia e all’estero, “Nek European Tour 2011 - The Quartet Experience”, un progetto live che si fonda sull’idea di riportare alle origini il suono dell’esperienza del concerto dal vivo, sottolineandone l’impronta rock. In due decenni, Nek ha pubblicato 10 album di inediti, e tenuto concerti in Italia, Europa e Sud America, vendendo oltre 8 milioni di copie. E’ infatti dal

passa il tempo e più si orienta al rock-pop internazionale. “Con questo nuovo concerto Zevio si ritrova, ancora una volta, al centro degli spettacoli più belli della nostra provincia” – conferma l’assessore alle manifestazioni Antonio Strambini. Il concerto di Nek è organizzato dall'assessorato alle manifestazioni del Comune di Zevio, dall'associazione AMJ, dalla Provincia di Verona da Box Office Live. Prevendite: Bar White Es (Santa Maria), Tabaccheria Santa Toscana (Zevio), Box Office (Verona) e circuiti Green Ticket, Ticket One e Unicredit.

LOTTA AGLI SCHIAMAZZI NOTTURNI A seguito delle numerose segnalazioni di residenti, esausti nel dover rinunciare nelle ore notturne del meritato riposo, l'assessorato alla sicurezza del Comune di Zevio, in collaborazione con il corpo di polizia locale, ha emanato una ordinanza per vietare schiamazzi ed uso improprio delle aree verdi e parco giochi del Comune di Zevio dalle ore 23,00 alle ore

7,00. L’ordinanza ricorda inoltre che è vietato l’accesso ai parchi giochi: ai cani o ad altri animali, anche se provvisti di guinzaglio e/o museruola, alle biciclette o altri velocipedi, ai mezzi a motore con l’esclusione di quelli utilizzati per la manutenzione del parco o appositamente autorizzati dall’Amministrazione Comunale, creare punti di bi-

vacco, gettare carta, resti di cibo o immondizie di ogni genere al di fuori degli appositi cestini porta rifiuti, utilizzare fiamme e/o accendere fuochi, calpestare le aiuole e salire con i piedi sulle panchine, giocare a pallone fuori dagli spazi preposti a tale gioco, danneggiare la segnaletica o l’arredo, i giochi e le attrezzature dei parchi giochi, soddisfare bi-

sogni fisiologici. Tale ordinanza è stata inoltrata anche alla locale stazione dei Carabinieri che garantiranno l'osservanza e il rispetto della stessa nelle ore notturne e nelle fasce orarie non coperte dalla vigilanza della polizia locale. Le sanzioni previste variano da un minimo di 25,00 euro ad un massimo di 500,00 euro.

CONTRASTO ALLE ZANZARE TIGRE A fine giugno è iniziato il primo dei cinque interventi di disinfestazione delle zanzare e antilarvale nelle caditoie pubbliche del Comune di Zevio. Il servizio, affidato ad una ditta lombarda, prevede una spesa complessiva 10.800,00 euro. Il servizio di disinfestazione verrà svolto a partire dalle prime ore del mattino (ore 4,00 circa). Inoltre chiunque necessita di un

intervento di de-zanzarizzazione all’interno della proprietà privata, può contattare la Sig.ra Erica Costanzi della ditta ISS al numero 348 2692196. Come negli anni scorsi presso il centralino del Comune di Zevio si possono ritirare le pastiglie anti larve. Per maggiori informazioni in merito rivolgersi all’Ufficio Ecologia del Comune di Zevio (Tel. 045 6068439).