Page 1

ANNO 7 NUMERO 5 - MAGGIO 2011

BILANCIO COMUNALE, ECCO COME VENGONO SPESI I SOLDI L’amministrazione comunale di San Giovanni Lupatoto vuole oggi spiegare in modo facilmente comprensibile il bilancio comunale 2011.Le pagine che seguiranno, supportate da tabelle, sono firmate dall’intera giunta comunale a dimostrazione del senso di responsabilitĂ e della franchezza dell’organo esecutivo sindaco e assessori - nei confronti della popolazione che deve poter verificare il modo in cui vengono spesi i soldi della collettivitĂ . “Tre devono essere le caratteristiche principali di un’amministrazione comunale che opera con il buonsenso di un padre di famiglia: l’oculatezza nella gestione del bilancio pubblico, la trasparenza delle decisioni e degli atti conseguenti, l’efficacia dell’azione a beneficio della cittadinanzaâ€?, puntualizza la giunta comunale di San Giovanni Lupatoto. “La trasparenza è data dalla lettera indirizzata alle famiglie. L’oculatezza e l’efficacia sono

Piazza Umberto I° N.20 San Giovanni Lupatoto Tel. 340.7615556 E-mail: Uglsgl@37057.it

date dalla capacitĂ di programmare quelle opere e quei servizi davvero utili e realizzabili, senza perdite di tempo e denaro pubblicoâ€?, continuano il sindaco e gli assessori, “I prospetti relativi ai lavori pubblici previsti dal 2011 al 2013 provano la determinazione con cui l’amministrazione comunale sta raggiungendo gli obiettivi stabiliti durante la precedente campagna elettorale. Nella lettera, in particolare, sono schematizzate le opere pubbliche del 2011 che erano giĂ  state finanziate nel 2010. I lavori giĂ  realizzati fino ad ora e di prossima realizzazione dal 2011 al 2013 sono stati finanziati senza contrarre un euro di mutuo, ma bensĂŹ grazie alla riduzione delle spese per la conduzione della macchina amministrativa, al miglior utilizzo del patrimonio pubblico altrimenti improduttivo e ad una pianificazione del territorio che armonizza lo sviluppo urbanistico con la vivibilitĂ  dei quartieriâ€?.

          

      !" #$   %    &

 '''    &




MAGGIO 2011

2

CRONACA DI SAN GIOVANNI

BILANCIO 2011: EFFICACIA

OPERE IN CORSO D'APPALTO NELL'ANNO 2011 E FINANZ

Parcheggio Via Madonnina Passaggi pedonali Pista ciclabile P.zza Umberto Realizzazione Rallentatori Attraversamento localita' Comotto Sistemazione parcheggio Monte Fiorino Parcheggio Via Madonnina Sistemazione Via Monte Cervino Sistemazione viabilitĂ davanti il municipio Asfaltature e sistemazione marciapiedi Asfaltature stradali Asfaltatura di ripristino tagli stradali Sistemazione e asfaltatura Via Garofoli Parcheggio Via Madonnina Ciclabile Via Marconi Sostituzione pali pubblica illuminazione Polo scolastico di Raldon Locali accessori al centro diurno (megafono) presso Parco ai Cotoni Riqualificazione casa albergo Forniture attrezzature e giochi nei parchi pubblici comunali Realizzazione impianto fotovoltaico da 1 mg w Allestimento Parchi gioco nel territorio comunale Realizzazione Parco nell'area Campetto della Giselda TOTALI


MAGGIO 2011

CRONACA DI SAN GIOVANNI

TRASPARENZA, OCULATEZZA

NZIATE NEL 2010

ni

3

20.000,00 50.000,00 70.000,00 50.000,00 70.000,00 261.408,00 90.000,00 100.000,00 140.000,00 100.000,00 100.000,00 100.000,00 100.000,00 68.000,00 100.000,00 100.000,00 2.600.000,00 350.000,00 650.000,00 121.440,00 4.000.000,00 121.000,00 650.000,00 10.011.848,00

Nell’arco di una settimana, tra il 21 marzo ed il 1 aprile 2011, l’amministrazione comunale ha aggiudicato ben nove appalti per rendere più sicuri gli spostamenti di pedoni e ciclisti e per rendere più agibile la circolazione stradale. Il valore degli interventi che verranno effettuati entro l’autunno 2011 ammonta a 800 mila. Si tratta di una parte delle opere pubbliche per migliorare la qualità della vita nei quartieri che l’amministrazione comunale intende portare a termine entro la fine del 2011. “Nonostante i vincoli alla spesa imposti dallo Stato, siamo riusciti a progettare e a recuperare fondi”, spiega la giunta comunale di San Giovanni Lupatoto, “Una parte di queste opere pubbliche sono state programmate anche grazie alle sollecitazioni giunte in municipio tramite il servizio SMS SINDACO. Perciò, invitiamo la cittadinanza a mandare ancora messaggi con il telefonino al numero (3450228323) per segnalare all’amministrazione comunale eventuali interventi di manutenzione pubblica. L’SMS SINDACO si è rivelata un’iniziativa utilissima, perché aiuta la collettività a migliorare la qualità della vita”. Questo è l’elenco delle opere pubbliche appena appaltate: Costruzione isole salvapedoni: una in via 24 Maggio, di fronte al campo sportivo Battistoni; una in viale Olimpia, di fronte alla fermata dell’autobus, due in via Marconi, due via Garofoli. Rifacimento della piazzetta davanti al municipio e alla chiesa di San Giovanni Battista con la realizzazione di due isole salvapedoni e della pista ciclabile che collegherà via XXV aprile a via Venezia. Rifacimento della pista

ciclabile lungo piazza Umberto, lato municipio per eliminare la formazione di pozzanghere anche ghiacciate che rendono pericoloso il passaggio. Riasfaltatura dei marciapiedi nel capoluogo e nel centro abitato di Raldon: via Vendramini, via Pasubio, via Matteotti, via Italia, via Toti, via Monte Ortigara, via Ragazzi del ’99, via Camacici, via IV Novembre, via Leonardo da Vinci, via XXIV Maggio, via Capitello, via Della Vittoria, via Croce. Riasfaltatura strade comunali nel capoluogo e nel centro abitato di Raldon: via Vicenza, via Zanella, via Cartiera, via Monte Amiata, via Cesare Battisti, via Della Vittoria, via Ugo Foscolo, via Campi Raudi, via XXIV Maggio, via Capitello, via Pisacane. Sistemazione dei tagli stradali provocati da altri enti per la posa dei sottoservizi: via Garibaldi, via Forte Garofolo, via Monte Comun, via Monte Carega, via Della Libertà, via Toti, via Ricamificio, via Salieri, via Porto, via Pontoncello, via Verona, via Genova, via Brodolini, via Gramsci, via Torricello, via Ariosto. Rifacimento completo di via Monte Cervino e ultimo tratto via Garofoli. Sostituzione dei pali dell’illuminazione pubblica: via Forte Garofolo, via Martelli, via De Santis, via Faccio, via Monte Nero, via Monte Grappa, via Monte Sabotino.


MAGGIO 2011

4

CRONACA DI SAN GIOVANNI

ELENCO DEI LAVORI PUBBLICI INTERVENTO Messa a norma centro culturale Rimozione vecchia baita alpini Piccole attrezzauture d'arredo Tinteggiature scuole Pindemonte Verifiche sismiche scuole Adeguamento altezza parapetti scuole elementari Rifacimento pavimentazione bagni e porte interne scuole Cesari Copritermosifoni scuole elementari e pellicole vetri Adeguamento parapetti scuole medie Realizzazione corridoio di collegamento palestra scuole medie De Gasperi Copritermosifoni scuole medie Rifacimento spogliatoi campi di calcio SGL Realizz.campo allenamento San Giovanni Lupatoto Sistemazione palestra Tennis Adeguamento impianto elettrico e recinzione impianto sportivo Raldon Miglioramento arredo urbano 8% oneri urb.second. Parrocchie Corrimano scale cimitero Raldon Realizzazione ciclopedonale via Maffei Allargamento ponte via Garofoli e collegamento ciclabile Realizzazione parcheggi via Camacici

2011 10.000,00 60.000,00 7.644,00 30.000,00 11.000,00

2012

2013

5.000,00 80.000,00 13.000,00 3.000,00 40.000,00 5.000,00 120.000,00 50.000,00 50.000,00 41.242,00 21.614,00 16.000,00 1.500,00 150.000,00 58.500,00 3.500,00

16.000,00

16.000,00


MAGGIO 2011

5

CRONACA DI SAN GIOVANNI

PREVISTI DAL 2011 AL 2013 Attrezzature per protezione civile e altre attrezzature 13.000,00 Piruea Ricamificio 2.600.000,00 Palazzetto dello sport 1.545.485,00 Rifacimento spogliatoi campi di calcio SGL 130.000,00 Ciclabile via Battisti accordo pianificazione Rana 150.000,00 Parcheggio via Leoncavallo 100.000,00 Pista ciclabile via Grossule 215.000,00 Interventi nel campo scolastico 3.284,00 3.284,00 3.284,00 Fondi Fas scuola media Marconi Lodegario 150.000,00 Fondi Fas scuola Pozzo nuovi serramenti 270.000,00 Fondi Fas scuola media De Gasperi 100.000,00 Fondi Fas scuola Marconi succursale 280.000,00 Acquisto attrezzature informatiche 20.000,00 Carta d'identita' elettronica 30.000,00 Progetto informatizzazione e digitalizzazione dell'ente 70.000,00 Pilastro scuola Cangrande 24.000,00 Pavimentazione palestra media Raldon 30.000,00 Adeguamento impianto elettrico e recinzione impianto sportivo Raldon 25.758,00 Allargamento ponte via Garofoli e collegamento ciclabile 31.500,00 Progettazione P.I e PAT 35.000,00 Parcheggio Zanotti 130.000,00 ViabilitĂ 774.000,00 774.000,00 Area campi calcio Pozzo 2.000.000,00 1.000.000,00 6.730.027,00 2.793.284,00 1.793.284,00 TOTALI


MAGGIO 2011

6

CRONACA DI SAN GIOVANNI

I GIARDINI DELLA MIA CITTÀ E' partita domenica 8 maggio 2011, alle 15.30, nel parco ai Cotoni, a San Giovanni Lupatoto, la rassegna ludica “I giardini della mia città. Prendimi per mano, Ti insegnerò a giocare” promossa dall’assessorato alla Cultura di San Giovanni Lupatoto per sensibilizzare le famiglie all’utilizzo degli spazi verdi e delle strutture ricreative presenti nel territorio. L’ingresso è libero. Cinque appuntamenti domenicali coinvolgeranno i bambini, con i loro genitori e nonni, protagonisti di giochi all’aria aperta, spettacoli, progetti creativi e laboratori d’arte e di sperimentazione, con due obiettivi: di divertirsi, imparando, grazie all’intrinseco valore educativo ed aggregativo del “gioco” e di condividere momenti di libera espressione assieme a mamma e papà. “L’articolata manifestazione rappresenta l’opportunità di

riappropriarsi delle aree verdi della nostra cittadina”, spiega l’assessore alla Cultura di San Giovanni Lupatoto Gino Fiocco, “Parchi e giardini devono tornare ad essere vissuti quotidianamente dalle famiglie. Il costante impegno dell’attuale amministrazione comunale per il potenziamento del verde pubblico è ben evidente:

sono stati piantati oltre 6.000 nuovi alberi, sarà costruito il nuovo parco della Giselda, è stato istituito il parco del Pontoncello, saranno aumentate le attrezzature nei parchi nel capoluogo, a Pozzo e a Raldon”. L’amministrazione comunale, difatti, ha appena assegnato la gara d’appalto per la fornitura e posa di giostrine negli spazi pubblici dislocati nei quartieri. Dopo domenica 8 maggio, dalle 15.30, parco ai Cotoni, nel capoluogo, “Teatro Fiaba”: letture animate per bambini con laboratori di teatro, questo il programma della rassegna ludica: • Domenica 15 maggio, dalle 15.30, parco Pia Opera Ciccarelli, nel capo-

luogo, “Pinocchio”: spettacolo teatrale per famiglie; • Domenica 22 maggio, dalle 16, parco via Gabbiola, a Pozzo, “Artisti in erba”: espressività e creatività con laboratori manuali di pittura, pasta, argilla e gesso; • Domenica 29 maggio, dalle 16, Casa Novarini, nel capoluogo, “secondo Festival del gioco e del giocattolo della tradizione veronese”: animazione con Ludobus; • Domenica 5 giugno, dalle 16, Parco Prà dei Prà, a Raldon, “Mani e dita come pennelli”: imparare divertendosi attraverso iniziative artistiche a misura di bambino. Informazioni: Ufficio Cultura telefono 045-8290273 e sul sito www.culturalupatotina.it

GIOSTRINE NEI PARCHI DEI QUARTIERI E’ stata assegnata la gara d’appalto per la fornitura e posa di giostrine nei parchi pubblici dislocati nei quartieri a San Giovanni Lupatoto. Saranno interessate le seguenti aree verdi: parco ai Cotoni e parco del Laghetto, nel capoluogo; parco in via Fratelli Cervi a Pozzo; parco in via dei Tigli a Camacici; parco in via Prà dei Prà e nella lottizzazione Biondani a Raldon. Gli interventi costeranno 121 mila euro. Il ribasso rispetto alla base d’asta del 10 per cento proposto dalla ditta vincitrice della gara appalto permetterà all’amministrazione comunale l’allestimento di un altro parco

pubblico da individuare. Il consigliere comunale di Pozzo Davide Bimbato, che esprime la propria soddisfazione: “Dopo la piantumazione di parte di piazza Falcone e del parco di via Gabbiola, l'inaugurazione dell'area cani, ed altri interventi come l'asfaltatura di via Gabbiola, credo fosse importante completare, dopo una prima posa di giostrine l'anno scorso, la riqualificare un parco stupendo come quello di Via Manara per dar modo alle famiglie con i loro bambini di usufruire di questo spazio verde senza dover spostarsi in altri Parchi e quartieri.”


7

LUGLIO 2011 MAGGIO

UN PARCO PER BORSELLINO

“È bello morire per ciò in cui si crede. Chi ha paura muore ogni giorno, chi ha coraggio muore una volta sola”. (Paolo Borsellino) Il 19 luglio 2011 ricorrerà il diciannovesimo anniversario della strage di via D'Amelio a Palermo nella quale il 19 luglio 1992 furono uccisi il Procuratore Aggiunto di Palermo Paolo

Borsellino ed i cinque Agenti della Polizia di Stato Emanuela Loi, Walter Eddie Cosina, Vincenzo Fabio Li Muli, Claudio Traina ed Agostino Catalano. Credo che il loro sacrificio debba valere come esempio di spirito di cacrificio ed amor di Patria. Lo stesso Borsellino parlando di Giovanni Falcone e degli agenti della scorta diceva: “Sono morti tutti per noi, per gli ingiusti, abbiamo un grande debito verso di loro e dobbiamo pagarlo, continuando la loro opera... dimostrando a noi stessi e al mondo che Falcone è vivo”. Per questo chiediamo di intitolare il parco di Pozzo in via Manara, in fase di riqualificazione, unendo così idealmente il questo luogo con la vicina piazza Falcone. Maurizio Simonato

CRONACA DI SAN GIOVANNI

NUOVO PULMINO PER I DISABILI

All’associazione Crescere Insieme è stato consegnato un nuovo pullmino a supporto delle attività a favore dei disabili. Alla consegna del veicolo era presente anche l’assessore ai Servizi sociali di San Giovanni Lupatoto Luciano No-

varini. La somma per l’acquisto del mezzo a nove posti è stata donata da 26 ditte, per la maggior parte della cittadina. I responsabili dell’associazione hanno ringraziato i benefattori per la sensibilità dimostrata.


8

LUGLIO 2010 MAGGIO 2011

CRONACA DI SAN GIOVANNI

INTERVENTI URGENTI NEL CIMITERO DEL CAPOLUOGO Dopo l’ennesimo crollo avvenuto all’interno della parte più vecchia del cimitero del capoluogo, la giunta comunale di San Giovanni Lupatoto, per evitare eventuali danni alle persone in visita ai propri cari, ha deciso di stanziare immediatamente 50 mila euro in modo da effettuare nei prossimi giorni quegli interventi urgentissimi per stabilizzare gli altri manufatti del camposanto pericolosi. Il sindaco di San Giovanni Lupatoto Fabrizio Zerman ha già firmato l’ordinanza che autorizza l’esecuzione delle opere per mettere in sicurezza, in particolare, il porticato a protezione delle tombe, che è la struttura maggiormente usurata. La giunta comunale ha anche incaricato un profes-

sionista di eseguire una verifica statica della parte vecchia del cimitero. Detto ciò, la giunta comunale, pur consapevole della gravità della situazione, intende puntualizzare che lo stato in cui si trova il camposanto del capoluogo non dipende da interventi male eseguiti dall’amministrazione Zerman, ma da una mancanza di attenzione delle precedenti amministrazioni che hanno dirottato i finanziamenti verso altre opere piuttosto che ristrutturare radicalmente il cimitero. La giunta comunale aggiunge che la procedura relativa all’attuazione del piano di riqualificazione complessivo del camposanto del capoluogo preparato dall’amministrazione Zer-

man, che sistemerà soprattutto la parte vecchia ormai compromessa, partirà prima delle festività pasquali e durerà al massimo un anno.

ZevioBell'appartamento,bentenuto,alpiano primo,compostoda:ingresso,soggiorno/ salotto,cucinaabitabile,treampiecamereda letto,doppioservizio.Duebalconi,cantinae duegaragessingolialpianointerrato. Euro180.000,00 VeronaͲZonaSanZeno,apochipassida Castelvecchio,atticoinseritoinunaristrutturaͲ zionediprestigioall'internodiunaVillainstile Libertyinfasediultimazioneincontestodi trifamiliareconareaesternadipertinenza dotatadipostiautoinproprietà.Infoinufficio

SanGiovanni Lupatoto Appartamentosuduelivellicongiardino privatoedingressoindipendente.Ampio soggiorno,cucinaabitabile,bagno,ripostiͲ glio,duecameredalettoebalconealpiano primo;alpianomansardacameramatrimoͲ niale,lavanderia,studioeripostigli.All'interͲ rato,boxdoppioetaverna. Euro355.000,00

ButtapietraͲZonaresidenziale,bilocaleal pianoterraconingressoindipendentee piccologiardinoesclusivo;scalaprivata esternaconaccessodirettoalgaragesingolo. Ampiosoggiornoconzonacottura,servizio confinestra,ripostiglioecameramatrimoniaͲ le.Euro135.000,00

Tel.045.548761 PiazzaUmbertoI°,20 SanGiovanniLupatoto www.caseimmobiliare.it

Non sarà un’attesa inutile, poiché quel piano di riqualificazione restituirà ai lupatotini un cimitero finalmente sicuro.


LUGLIO 2011 MAGGIO

9

CRONACA DI SAN GIOVANNI

ACCORDO TRA COMUNI PER LA MENSA SCOLASTICA Le amministrazioni comunali di San Giovanni Lupatoto, Zevio e Oppeano hanno raggiunto un accordo sulla contribuzione della retta della mensa scolastica per i bambini che risiedono nelle vicinanze delle scuole del Comune di San Giovanni Lupatoto. L’incontro si è svolto mercoledì 20 aprile 2011, a San Giovanni Lupatoto. Erano presenti il sindaco Fabrizio Zerman e l’assessore alla Pubblica istruzione di San Giovanni Lupatoto Maria Luigia Meroni; il sindaco Paolo Lorenzoni e il consigliere delegato alla Pubblica istruzione di Zevio Paola Conti; l’assessore

Direttore Responsabile GIAMPAOLO ZORZO EDITING Viva Comunità Via Diaz,18 37121 Verona REALIZZAZIONE GRAFICA: Mattia Baltieri grafica@edizionilocali.it REDAZIONE DI VERONA:

Via Diaz, 18 telefono 045 8015855; Fax 0458041460 REDAZIONE DI ROVIGO: Corso del Popolo, 84 telefono: 0425.419403 fax. 0425.412498 REDAZIONE DI TREVISO: Responsabile: Giampaolo Zorzo telefono 329 4127727 REDAZIONE DI TRIESTE: Piazza S.Benco, 4 (Ts) REDAZIONE DI MANTOVA: Via Ippolito Nievo, 13 Mantova telefono 0376 321989 Fax 0376 321183 Stampato da Grafiche Piave in 15.000 copie Autorizz.Tribunale C.P. di Treviso nr. 1132 Supplemento di Treviso sette del 17 novembre 2007 Associato all’USPI Unione Stampa Periodica Italiana Iscrizione al Registro Nazionale della stampa n.8857 del 15-12-2000

alla Pubblica istruzione di Oppeano Pierluigi Giaretta. Anziché esigere i soldi dalle famiglie degli alunni provenienti dai paesi vicini, saranno direttamente i Comuni di Zevio e Oppeano a versare al Comune di San Giovanni Lupatoto la

parte eccedente tra la retta scontata, valida per i lupatotini e la retta intera, che altrimenti dovrebbe essere applicata ai non residenti. Dunque, le agevolazioni resteranno, sia per l’anno scolastico in corso sia per quelli a venire, anche per gli allievi che non abitino a San Giovanni Lupatoto. Ciascun Comune prevede una riduzione dei costi della mensa scolastica a carico delle famiglie che abbiano il secondo e terzo figlio o che abbiano bassi redditi. Tali detrazioni saranno applicate da ciascun Comune secondo i rispettivi regolamenti. “Siamo soddisfatti dell’intesa raggiunta, a dimostrazione della collaborazione, sempre più necessaria vista la molteplicità

dei problemi quotidiani, tra Comuni confinanti”, spiegano il sindaco Fabrizio Zerman, l’assessore alla Pubblica istruzione di San Giovanni Lupatoto Maria Luigia Meroni; il sindaco Paolo Lorenzoni e il consigliere delegato alla Pubblica istruzione di Zevio Paola Conti; l’assessore alla Pubblica istruzione di Oppeano Pierluigi Giaretta, “Le tre amministrazioni comunali sono unite nell’aiutare le famiglie oggi particolarmente provate dalla crisi economica. Già in precedenza avevamo tranquillizzato le famiglie degli alunni non residenti, siamo sicuri che l’accordo tra i tre Comuni le rassicurerà maggiormente. Quando ci si siede attorno ad un tavolo per discutere serenamente di un problema gli accordi si trovano senza far pesare le scelte fatte, ma condividendole tutti assieme".

PREMIATE LE POESIE DELLE SCUOLE SULLA DONAZIONE Le prime tre poesie scritte dagli allievi delle scuole medie sulla donazione premiate venerdì 15 aprile 2011 alla manifestazione organizzata al teatro Astra dalla Fidas di Pozzo, presieduta da Giovanni Antonini, saranno esposte nell’atrio del municipio per invogliare anche quanti si rechino negli uffici comunali a seguire l’esempio dei molti lupatotini che ogni anno donano il proprio sangue. “Mostrare al pubblico i lavori degli studenti è un modo dell’amministrazione comunale per riconoscere gli sforzi quotidiani dei volontari volti a raccogliere quanto più sangue possibile da mettere a disposizione dei medici per curare malattie e in caso di interventi chirurgici”, spiegano

l’assessore ai Servizi sociali Luciano Novarini e alla Pubblica istruzione di San Giovanni Lupatoto Maria Luigia Meroni, “Il nostro è un piccolo gesto, ma significativo riteniamo, per contraccambiare la grande

solidarietà dei nostri concittadini”. “San Giovanni Lupatoto ha dato più volte dimostrazione del proprio altruismo”, aggiungono i due assessori che, stavolta, proporranno gli alunni delle scuole elementari di preparare dei disegni sulle donazioni da esporre anch’essi nell’atrio del municipio, “Due anni fa, la nostra cittadina ha partecipato ad un programma regionale per l’iscrizione volontaria della popolazione nell’elenco dei donatori di organi. San Giovanni Lupatoto risultò prima tra le altre sette cittadine del Triveneto per numero di adesioni ottenute”.


10

MAGGIO 2011

CRONACA DI SAN GIOVANNI

IL PROLUNGAMENTO DELLA 434 È UN’OPERA PRIORITARIA Il prolungamento della strada 434 Transpolesana è una delle opere prioritarie da portare a termine a San Giovanni Lupatoto. Anche il Consiglio comunale ha condiviso la necessità, sollecitata dal vicesindaco e consigliere provinciale Giuseppe Stoppato, di rendere maggiormente scorrevole la circolazione collegando finalmente la strada 434 al casello autostradale di Verona Sud e ai raccordi del capoluogo Verona che conducono alla stazione

ferroviaria di Porta Nuova e in zona stadio. Stoppato, nel documento presentato in Consiglio provinciale, ha puntualizzato che l’opera farebbe scomparire le colonne di auto e camion che quotidianamente intralciano il traffico nella zona industriale di San Giovanni Lupatoto, Palazzina, Cadidavid, Buttapietra e Borgo Roma. “E’ improrogabile, ormai, anche la costruzione della variante alla statale 12 che da Borgo Roma porta a Buttapietra.

PER LA DIGNITÀ DELLA PERSONA Recentemente in consiglio comunale si è discussa una mozione proposta dalla Lega Nord sulla dignità della persona, partendo da pratiche che alcuni impongono alla donna. Nel nostro paese esiste una Costituzione che garantisce tutti i diritti fondamentali della persona, ma sembra che alcuni pensatori “illuminati” quando l'argomento è tirato in ballo si defilano o addirittura prendono le difese di queste pratiche, che spesso si vogliono imporre sulle nostre tradizioni. Ricordo certe scelte da parti di insegnanti di non esporre il Crocefisso, di non preparare il presepe, e quant'altro. Voglio fare una provocazione per difendere i diritti dei cittadini italiani, non dimentichiamo la crisi che ormai da un lustro attanaglia il nostro paese, molti nostri concittadini oltre al posto di lavoro stanno anche loro perdendo la dignità! E' difficile per un genitore che ha sempre onestamente vissuto del proprio lavoro, rivolgersi ai

servizi sociali del comune per chiedere aiuto. Questa cosa mi pesa sull'anima molto di più di quelle simbologie che rappresentano gli argomenti descritti all'inizio, mi pesa come amministratore non poter offrire prospettive di un futuro sereno ai cittadini che vivono nel nostro comune, che hanno sempre pagato le tasse e messo in moto l'economia spendendo i loro guadagni sul territorio, creando ulteriore occupazione. Purtroppo con la rettitudine e la dignità purtroppo non si pagano le bollette. Alberto Brunelli Capogruppo Lega Nord

Sia il tratto finale della 434 Transpolesana sia la variante alla statale 12 contribuiranno notevolmente a

ridurre l’inquinamento che sono costretti a subire oggi i residenti”, spiega Stoppato. A giovarne sarebbero anche le attività produttive che hanno bisogno di infrastrutture per essere competitive sul mercato: sia nell’intrattenere rapporti con la clientela sia nel trasporto delle merci.

DEBUTTO DEI GIOVANI PADANI Il 16 marzo c’è stato il debutto, alla birreria Paulaner, per la sezione di San Giovanni Lupatoto del Movimento Giovani Padani (M.G.P.). Tra una birra e una bruschetta si sono ritrovate più di 50 persone tra militanti e sostenitori, per fare le famose “quatro ciacole”. Erano presenti anche il sindaco Fabrizio Zerman, il vicesindaco Giuseppe Stoppato, il segretario della sezione Giancarlo Rigo e il capogruppo nel consiglio comunale Alberto Brunelli. La serata si è aperta con una presentazione del movimento da parte di Damiano Buffo, segretario provinciale dell’ M.G.P. che ha ricordato i piccoli ma importanti traguardi che si sono raggiunti a San Giovanni grazie ai giovani, come il Wi-Fi, confessando di aver convalidato questo nuovo gruppo solo dopo aver verificato l’impegno dimostrato. Infatti il gruppo, inizialmente nato sotto l’ala di Verona e con solo pochi iscritti, in pochissimo tempo ha visto raddoppiare il numero dei suoi partecipanti. Il Gruppo Giovani di San Giovanni si è sempre dimostrato attivo in

svariate occasioni come l’organizzazione dei gazebo domenicali o la partecipazione alla vita del Comune; non dimentichiamo poi che al vertice decisionale della Lega lupatotina sono presenti tre giovani su sei membri. Questo è un esempio di buona politica che impegna i giovani con attività sane e anche divertenti, a dispetto di chi vede li vede solo come un problema con uno sguardo critico e non propositivo. La Lega dimostra ancora una volta come si può proporre invece di criticare, costruire invece di distruggere e valorizzare invece di sminuire. Per chi fosse interessato ad altre informazioni: www.giovanipadani.com/verona. Barbara Stocchero M.G.P. San Giovanni Lupatoto


12

LUGLIO 2010 MAGGIO 2011

CRONACA DI SAN GIOVANNI

IL PUNTO SULLA RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA Col 1 febbraio 2010 è partito il servizio di raccolta porta a porta o servizio di differenziata spinta. Le tipologie di rifiuti che vengono raccolte sono: Secco, Umido, carta, Plastica ed alluminio, Verde, Ingombranti (gratuito, su prenotazione). Per il vetro è rimasta la campana stradale. È bene precisare che molte altre tipologie di rifiuti particolari sono invece conferibili presso l’ecocentro: pneumatici, colori e vernici, oli esausti, toner, medicinali scaduti (anche presso le farmacie), pile, batterie auto, indumenti usati, rifiuti da apparecchiature elettroniche ed elettriche come computer, televisori, frigoriferi, lavatrici, neon, ecc..., materiali inerti come piatti, sanitari, piastrelle, pietre, materiali ferrosi, legno mobili, pallet. Riguardo alla raccolta si raccomanda di esporre sempre

i rifiuti negli orari previsti (dalle 19 alle 20) e di dare un’occhiata al calendario perché può succedere che l’ordine settimanale di raccolta subisca variazioni. Altre raccomandazioni importanti: siringhe – ricordarsi sempre di rimettere il cappuccio all’ago. È molto pericoloso per chi svolge l’attività di raccolta; sacchetto: è fondamentale usare i sacchetti in mater-bi per l’umido e contenitori come scatoloni o sacchetti di carta per la carta. Si tratta di un dettaglio molto importante, perché esso va a ridurre la purezza del rifiuto raccolto e ciò fa diminuire

(nel Veneto 54%ca - dati anno 2008). Produzione annua procapite di rifiuti: 450kg ca. (nel Veneto 500kg ca). La percentuale si attesta pertanto intorno al 70% e colloca San Giovanni Lupatoto ai vertici dei paesi veneti sotto i 25000 abitanti e lo collocherebbe al 6 posto della graduatoria regionale dei comuni con oltre 25000 abitanti. Massimo Gamberoni Presidente SGL Multiservizi

poi la percentuale di differenziato; ingombranti: c’è un servizio di raccolta a domicilio su prenotazione. Alcuni dati (nel nostro sito www.37057.it troverete i dati completi): Tonnellate di rifiuti prodotte in un anno: 12.650ca (nel Veneto 2,5milioni ca.). Percentuale di rifiuti differenziati: 70%ca

ATTENZIONE!! A PARTIRE DAL MESE DI GIUGNO ENTRA IN VIGORE IL CALENDARIO ESTIVO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA: I PRELIEVI DELLA FRAZIONE UMIDA DIVENTANO 3 (LUNEDI’ – MERCOLEDI’ – VENERDI’). LA PLASTICA SARA’ CONFERIBILE IL SABATO.

CHE COS'È IL COMPOSTAGGIO La frazione organica costituisce circa il 30-35% dei nostri rifiuti. Vi rientrano i nostri avanzi di cucina, gli scarti di giardino o dell’orto, e tutti quegli altri materiali (carta non patinata, cartone, segatura e trucioli …) che sono biodegradabili, cioè aggredibili dai batteri. Tramite il compostaggio, i rifiuti organici diventano sostanza nutriente. Il processo riproduce sostanzialmente il ciclo della Natura: i batteri, naturalmente presenti nel terreno e negli scarti, degradano le mole-

cole organiche complesse in composti chimici più semplici, come sali minerali, acqua o anidride carbonica. Il processo avviene in condizioni aerobiche, cioè in presenza di ossigeno (senza l’ossigeno agirebbero altri microrganismi, provocandofermentazioni e putrefazioni) e produce calore, il che consente di purificare la sostanza

dai microrganismi dannosi di animali e piante. La parte residua, stabilizzata e non più fermentescibile, costituisce il compost, ricco di elementi nutritivi (tra cui azoto, potassio, fosforo) che vengono lentamente rilasciati. Separare e recuperare la frazione organica dei rifiuti è l'unico modo, oltre che per restituire nutrimento alla terra, per evitare la realizzazione di nuove discariche ed inceneritori. Fare Verde Onlus Michele Trettene


LUGLIO 2010 MAGGIO 2011

13

CRONACA DI SAN GIOVANNI

IL CONSIGLIO COMUNALE VOTA PER GLI IMPIANTI DI RICICLAGGIO Martedì 26 aprile 2011 il consiglio comunale di san Giovanni Lupatoto ha approvato alla unanimità la mozione proposta dai consiglieri Davide Bimbato ed Angelo Perbellini che propone la realizzazione di impianti di riciclaggio di alcuni rifiuti solidi urbani. La mozione ha come premessa gli obiettivi di riduzione (25% entro 5 anni, 50% entro 8 anni, 65% entro 15 anni) dei rifiuti biodegradabili da smaltire in discarica stabiliti dalla Direttiva 99/31 UE sulle discariche, recepiti dalla legge 36/03 e la considerazione che l'amministrazione comunale ha istituito la raccolta differenziata porta a porta dei rifiuti solidi urbani, che sta dando ottimi risultati. Inoltre la mozione fa riferimento alla relazione di massima sulla sostenibilità e convenienza di un possibile impianto di compostaggio e trattamento

di frazione umida e di altre frazioni di RSU per la comunità di San Giovanni Lupatoto e paesi contermini, prodotta nel corso del 2009 da un gruppo informale composto dal presidente della Consulta per l'ambiente del nostro comune prof. Roberto Facci, dal dott. Maurizio Simonato, dal sig. Gualtiero Mercanti ed dal consigliere comunale Giuseppe Poli. Tale relazione giunge alle seguenti conclusioni: gli impianti di compostaggio o di trattamento di frazione di RSU hanno senso se dimensionati su almeno 50/60.000 abitanti equivalenti; si ottimizzano se posti in adiacenza con un impianto di depurazione delle acque (i

cui fanghi possono essere avviati al compostaggio) ed in coordinamento con un ecocentro; vi è facilità a trovare partnership pubbliche o private; si tratta di attività con resa economica garantita per gli anni a venire. Con il voto il Consiglio Comunale impegna il Sindaco e la Giunta Comunale entro 60 giorni ad

avviare concreti contatti con i Comuni contermini per valutare la disponibilità e la condivisione della utilità della realizzazione di un impianto di compostaggio ed uno di recupero della plastica sovra comunali; ad affidare alla partecipata SGL Multiservizi o ad altra apposita società un incarico di stima di fattibilità e sostenibilità economico finanziaria di tali iniziative. I consiglieri comunali Angelo Perbellini e Davide Bimbato, esprimendo soddisfazione per l'approvazione della mozione, sottolineano come tutte le azioni poste in essere dal nostro Comune per il rispetto dell'ambiente e della salute e nei confronti dell'impianto di Cà del Bue risulteranno più incisive e sostenibili attuando il principio delle ‘4 R’: Riduzione, Riciclaggio, Riutilizzo, Recupero.

A CHI SERVE CÀ DEL BUE ? La legge parla chiaro: tutti i comuni devono arrivare al 60 % di differenziata entro il 2012. Sia i dati di Arpav (agenzia regionale per l’ambiente) che quelli di Legambiente, dicono che il Veneto è una regione assolutamente virtuosa nell’ ambito della raccolta differenziata dei rifiuti. La nostra regione, nonostante abbia un PIL elevato e veda la presenza di 60 milioni di turisti ogni anno, registra un costante decremento della produzione dei rifiuti (-1,8 %) e la contemporanea crescita della differenziata (+2,4%).

Questo comporta che agli inceneritori sia destinato solo il 7% del residuo (quello che mettiamo nel secco). Legambiente segnala che, nella graduatoria dei comuni al di sopra dei 10.000 abitanti, nelle prime 27 posizioni troviamo solo comuni veneti: regione che svetta a livello nazionale con una percentuale del 67 % di amministrazioni virtuose sul totale dei comuni. La provincia di Verona non fa eccezione. Quindi con la previsione di bruciare 1.000 tonnellate al giorno, se consideriamo

anche la riattivazione dei vecchi forni a letto fluido, l’inceneritore di Ca’ del Bue non è “tarato” per bruciare i soli rifiuti della provincia di Verona e, visti i numeri, nemmeno quelli del “solo” Veneto. La ditta che gestirà l’impianto, per rendere economicamente sostenibile l’operazione, dovrà quindi procurarsi i rifiuti… dove ci sono. E dovrà farlo per i prossimi 25 anni, periodo in cui la differenziata ed il riciclo aumenteranno ancora di più e, quindi, i rifiuti destinati all’incenerimento saranno sem-

pre meno. E’ una vera contraddizione. Daniele Turella Presidente Consiglio comunale


MAGGIO 2011 LUGLIO 2010

14

CULTURA

UNA SETTIMANA DEDICATA ALLA PROMOZIONE DELLA LETTURA Si è svolta da domenica 1° maggio a domenica 8 maggio 2011 la prima edizione del Festivalettura, rivolto a tutte le età, organizzato dagli assessorati alla Cultura e alla Pubblica istruzione di San Giovanni Lupatoto. Sono stati oltre sessanta gli appuntamenti ad ingresso libero previsti nelle scuole, parchi, biblioteche dove artisti, insegnanti ed educatori hanno dato voce alle pagine dei libri, siano essi un romanzo, una poesia, una favola. “L’amministrazione comunale ringrazia quanti hanno collaborato all’ideazione e alla realizzazione del Festivalettura, che coincide con l’avvio di un in-

terscambio nel territorio nell’ambito scolastico, associativo e delle attività domestiche”, commenta l’assessore alla Cultura di San Giovanni Lupatoto Gino Fiocco. Il Festivalettura, tra l’altro, dimostra ancora una volta, il fervore culturale di San Giovanni Lupatoto e delle proprie strutture, a cominciare dalla biblioteca comunale. Sono stati 62.325 i libri prestati nel corso del 2010; 4.614 prestiti in più rispetto al 2009. Sempre nel 2010, sono stati 3.508 i lettori che hanno chiesto almeno un libro in prestito. In media, si sono iscritti alla biblioteca due lettori al giorno, arrivando a 598 unità.

A LAZISE PERSONALE DEL LUPATOTINO FRANCO BRAGGIO Si terrà nella sala civica del comune di Lazise dal 10 al 16 giugno 2011, dalle ore 10 elle 23, la mostra personale dei dipinti del lupatotino Franco Braggio. Compone una pagina pittorica fedele alla sua originaria matrice ispirativa, una pagina attraversata da fasci di luminosità e da raggi di luce. Trasparenze cromatiche affiorano sulle sue tele quasi volessero conferire all’immagine una sorta di trasfigurante visione del mondo che non perde mai, però, i connotati della propria riconoscibilità. Nel suo

lavoro sono state individuate due varianti espressive: da una parte quella “immagnifica” e dall’altra quella pittorica. Dalla prima egli rivela tutta “La sua ricchezza piuttosto che di sorprenderla” dalla seconda, invece, egli ripropone “La pienezza dell’immagine” quasi dichiarandone che il campo d’azione della sua pittura non è stata ancora del tutto consumato e che ancora numerose sono le variazioni, le scoperte e le sorprese che la sua ricerca deve ancora conquistare e rivelare (Giorgio Trevisan).


15

LUGLIO 2010 MAGGIO 2011

CULTURA

PROGETTO ALCOL E GIOVANI Con l’incontro di Sabato 2 aprile si è conclusa la seconda edizione del progetto “Alcol e giovani: questione di responsabilità”, iniziativa che ha coinvolto i ragazzi delle classi terza media del comune di San Giovanni Lupatoto e della frazione di Raldon. Quest’anno, l’organizzazione degli incontri ha previsto una introduzione da parte degli organizzatori per poter descrivere le differenti tipologie di bevande alcoliche, spiegare le modalità di produzione delle stesse, il differente grado alcolico e, dunque, le diverse conseguenze che può causare l’assunzione delle stesse. Successivamente, gli operatori della Croce Verde di San Giovanni Lupatoto hanno descritto gli effetti sull’organismo umano e il comportamento da tenere in caso di abuso nell’assunzione di alcol, infine, spiegato come è necessario

comportarsi in caso di incidenti stradali. La seconda parte degli incontri è stata presieduta dai responsabili della Polizia Locale che hanno illustrato quanto previsto dal Codice della Strada in caso di guida in stato di ebbrezza, con particolare enfasi sulla normativa riguardante la guida di ciclomotori e motoveicoli. Tale strutturazione degli interventi è stata definita dagli organizzatori a seguito dell’esperienza maturata du-

rante gli anni precedenti. La seconda edizione dell’iniziativa ha confermato ulteriormente la necessità di investire nella prevenzione, esigenza rimarcata dagli altri operatori coinvolti. Per questo motivo ed anche per l’interesse dimostrato dai giovani coinvolti nel progetto, gli organizzatori Emanuele Veronese e Fulvio Sartori auspicano di poter ripetere nuovamente l’iniziativa nel corso dei prossimi anni.

Un sentito ringraziamento, per la collaborazione e il supporto forniti, al responsabile della Croce Verde di San Giovanni Lupatoto Alessandro Marastoni e alla collega Paola Monici, alla comandante della Polizia Locale dott. Giulia Rossi e al vicecomandante Ezio Anderloni, alla preside Rosalba Granuzzo e all’Assessore alla Cultura e alle Politiche Giovanili Gino Fiocco. Emanuele Veronese Fulvio Sartori

cresce. Dove sono i genitori di certe ragazze, appena diciottenni, ma già con un book fotografico completissimo, già con un agente che

cura i loro interessi, le introduce negli ambienti “giusti”, le presenta alle persone “giuste”… ADZ

LE ORFANELLE L’espressione “vedove bianche” è entrata nell’uso comune, mutuata dal giornalismo che così definiva le mogli degli emigrati all'estero. Ma esiste, secondo me, una condizione più grave e penalizzante, quella dell’orfananza bianca. A differenza della vedovanza bianca, che fisicamente portava i mariti lontani, ma che sicuramente li lasciava vicini con il pensiero e lo spirito di sacrificio, qui non si tratta di una «orfananza» fisica. Qui l’abbandono è educativo ed etico, condizione nella quale i genitori, non sono anche educatori per gli adolescenti, ma si limitano ad allevarli cir-

condandoli quanto più possibile, di benessere che da solo non basta. Ma dove sono le madri? Degne di questo nome, in grado di educare con passione e allegria alla femminilità e insieme al riserbo, alla consapevolezza del proprio valore, non esclusivamente basato sul potere che la bellezza innegabilmente dà a chi la possiede, qualunque cosa si decida di fare nella vita, ma che è errato considerare il solo passaporto per il successo. Dove sono i padri? Degni di questo nome, un po’ severi, affettuosi, complici come nell’infanzia,ma intimiditi dalla bellezza della figlia che


16

LUGLIO 2011 MAGGIO

CULTURA

GINNASTICA RITMICA: MEDAGLIE D’ORO PER LIBERTAS LUPATOTINA Il 20 marzo a Conselve (Pd) si è svolta la 2^ tappa della manifestazione regionale di ginnastica ritmica denominata “Rosa dei Ventiâ€?. Un secondo appuntamento importante per le allieve della ginnastica ritmica della Libertas Lupatotina che anche a Conselve hanno dimostrato il buon livello tecnico. Le atlete anche in questa gara sono state divise per categoria e livello. Il programma delle gare prevedeva che le atlete potessero scegliere massimo tre attrezzi sui cinque in programma. La manifestazione prevedeva due classifiche: una GENERALE ottenuta dalla somma dei punteggio conseguiti nei tre attrezzi scelti da

ogni atleta, una INDIVIDUALE ottenuta dal punteggio acquisito in ogni attrezzo. Tutti gli esercizi individuali avevano una coreografia che doveva rispettare un tempo massimo e contenere gli elementi obbligatori che potevano variare solo in base alle categorie e all’attrezzo. Nella categoria RAGAZZE LIVELLO BASE ottimo piazzamento per ANNA MATILDE FASOLI giunta al 1° posto ottenuto con un’esecuzione impeccabile al nastro. Nella categoria GIOVANISSIME 02/03 LIVELLO INTERMEDIO ANNA BAMPA arricchisce il medagliere conquistando due 1° posti nel cerchio e nella palla

dimostrando le qualità tecniche acquisite, Nella categoria RAGAZZE LIVELLO INTERMEDIO in evidenza LISA BIROLI che ottiene un’importante 1° posto alle clavette e il 3° posto al nastro. Ora gli sforzi delle ginnaste della Polisportiva

Libertas Lupatotina sono tutti convogliati nella messa a punto dello spettacolo di fine anno dove le allieve e le istruttrici Silvana e Haranay saranno liete di incontrare il pubblico che da anni dimostra di apprezzarne il loro lavoro.

SOCIO UNICO COMUNE DI SAN GIOVANNI LUPATOTO ADERISCI ALLA RATA COSTANTE E NON AVRAI SORPRESE DI BOLLETTE INASPETTATE VISITA IL NOSTRO SITO www.lupatotinagas.it

Per qualsiasi informazione ci trovi in via Muratori, (angolo Piazza Umberto I) ai seguenti orari: LunedĂŹ - Sabato 9:00 - 12:00 Email: info@lupatotinag gas.it info@lupatotinagas.it Verde Numero V erde  

  

     Vieni V ieni a trovarci trovaarci e a conoscerci: uno scambio ddii idee è utile ed evita le scelte sbag sbagliate! gliate!


MAGGIO GIUGNO 2011

17

SPORT

AL RALDON IL TROFEO 'PASETTO' Il Raldon si è aggiudicato la Xa edizione del Trofeo “Nicola Pasetto”, l’ormai tradizionale quadrangolare di calcio “Allievi” che si gioca alla vigilia di Pasqua allo stadio comunale “Nicola Pasetto” di San Giovanni Lupatoto. Sabato 23 aprile, dopo partite molto combattute, nella finale ha prevalso il Raldon che ha battuto l' Alba Borgo Roma 4 a 2 ai rigori, dopo che la partita si era conclusa a reti inviolate. Terza squadra classificata il Cadidavid che ha prevalso sullo Zevio per 2 a 1. Alla premiazione delle squadre partecipanti erano presenti Alessandra Vaccari, che ha esortato i gio-

vani calciatori ad essere leali in campo e sopratutto nella vita ed a battersi per ciò in cui si crede prendendo esempio da Nicola, e l’assessore allo sport del comune di San Giovanni

Lupatoto Giampaolo Aloisi, che ha ricordato la figura dello scomparso parlamentare, richiamandone l’impegno e la coerenza, doti da seguire nello sport e nella vita di tutti i

giorni. Erano presenti anche il prof. Fausto Pasetto, padre di Nicola, e il presidente del consiglio comunale di San Giovanni Lupatoto Daniele Turella. Un folto pubblico, tra cui amici e conoscenti di Nicola, ha fatto da contorno al torneo, organizzato dall’associazione culturale Balder, con il patrocinio del comune lupatotino ed il contributo della Lupatotina Gas Vendite. La manifestazione si è conclusa con la bicchierata di auguri di Pasqua. Le foto ed il filmato del Torneo sono presenti sul sito www.37057.it. Maurizio Simonato

ANCHE IL MILAN AL 5° MEMORIAL FABBIANICASTAGNARO livello internazionale, l’A.C. Milan. Di seguito il programma della giornata: ● CATEGORIA ESORDIENTI: Ore 9.30 A.C.D. RALDON HELLAS VERONA F.C. 11.00 A.C. SAMBONIFACESE A.C. CHIEVO VR 15.30 FINALE 3° - 4° POSTO 17.00 FINALE 1° - 2° POSTO

Domenica 22 maggio 2011 presso il campo sportivo di Raldon si svolgerà l’ormai tradizionale Memorial Fabbiani-Castagnaro. Quest’anno, grazie alla collaborazione della società ACD Raldon, è stato possibile organizzare, oltre al tradizionale torneo giovanile di calcio a 11, pure un triangolare di calcio a 7, al quale parteciperà una delle più importanti società sportive di calcio a

● CATEGORIA PULCINI: Ore 9.45 A.C.D. RALDON HELLAS VERONA F.C. 10.35 HELLAS VERONA F.C. A.C. MILAN 11.25 A.C.D. RALDON A.C. MILAN Ore 15.45 A.C.D. RALDON A.C. MILAN 16.35 HELLAS VERONA F.C. A.C. MILAN 17.25 A.C.D. RALDON HELLAS VERONA F.C. Ore 18.30 PREMIAZIONI Vi aspettiamo numerosi per trascorrere assieme una piacevole giornata di sport, nel ricordo di

due amici che amavano il calcio e che avrebbero senz’altro partecipato con grande piacere ad iniziative che coinvolgono giovani ragazzi e che permettono loro di crescere sportivamente ma, so-

prattutto, dal punto di vista umano, caratteristica che contraddistingue da sempre la società Nuova Cometa FC ASD e i suoi componenti. Emanuele Veronese

ESTATE CON L’A.S.D. POZZO Quest'anno c'è una grossa novità per il calcio Pozzo. Infatti, presso gli impianti sportivi di Via Monte Pastello a partire dal 13 giugno sarà organizzato un centro estivo aperto a tutti i e le giovani, quindi anche coloro che non hanno svolto l’attività sportiva presso la società rossoblu. Il Centro Estivo sarà animato da responsabili ed animatori qualificati ed adeguatamente formati e sarà possibile frequentare sia mezza giornata che tutto il giorno.

Le attività che si svolgeranno non saranno legate solo al calcio, ma anzi prenderanno in considerazione soprattutto altri tipi di divertimento ed altri momenti ludico-motori. La retta è di € 80 settimanali, comprensivi del pranzo. Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi alla segreteria dell’A.S.D. Pozzo presso il campo sportivo di Via Monte Pastello tutti i giovedì dalle ore 16.30, oppure visitare il sito internet www.calciopozzo.com, inaugurato di recente.


GIUGNO 2011 MAGGIO

18

CRONACA DI ZEVIO

IL LINGUAGGIO SEGRETO DEL CORPO. COSA ESPRIMIAMO AL DI LÀ DELLE PAROLE? Il corso “Il linguaggio segreto del corpo”, promosso dall’assessorato alle politiche sociali del Comune di Zevio, si terrà al Centro Culturale di Zevio i mercoledì 4, 11, 18 e 25 maggio dalle ore 20,30 alle ore 22,30 per permette di capire le emozioni che trasmettiamo agli altri con il nostro atteggiamento e le nostre espressioni. I temi svolti durante il corso saranno i seguenti: Le 7 astuzie del linguaggio del corpo; Le espressioni del viso che ci tradiscono; La posizione corporea e quello che rivela; Il linguaggio del corpo nel mondo del lavoro

e nel quotidiano; Le attrazioni individuali; Lo spazio personale: come difenderlo; Il territorio altrui: come viene invaso; La comunicazione corporea per intera: come gestirla. La partecipazione ai 4 incontri prevede una quota d’iscrizione totale di Euro 38,00 da versare all’atto dell’iscrizione presso l’Informagiovani di Zevio c/o il Centro Civico Culturale nei giorni di lunedì ore 9-12, martedì ore 15-18, giovedì ore 15-18 e sabato ore 9-12. Telefono 045-6050533, fax 045-6050029 indirizzo di posta elettronica: informagiovani@comune.zevio.vr.it

ORARI DI SPORTELLO UFFICI DI VIA MURATORI, 5 MAR 14.30 - 17.30 | GIO 10.00 – 13.00 | VEN 10.00 – 13.00 ISOLA ECOLOGICA – VIA CIMITERO VECCHIO, 8 TEL. 0458751259 – 3466257823 – 3466256952 ORARI DI APERTURA: LUNEDÌ 7.00 – 12.30 | MARTEDÌ 7.00 – 12.30 / 14.30 – 17.30 | MERCOLEDÌ 7.00 – 12.30 | GIOVEDÌ 7.00 – 12.30 / 14.30 – 17.30 VENERDÌ 7.00 - 12.30 | SABATO 7.00 – 16.00 SERVIZIO DI RACCOLTA INGOMBRANTI SERVIZIO GRATUITO A DOMICILIO: PRENOTAZIONI AL NR. 0458751259 NUMERO VERDE RACCOLTA PORTA A PORTA: 800912173 ATTIVO DAL 18 GENNAIO AL 30 GIUGNO 2010 LUN-GIO 8.30 -13.00 / 14.30 – 17.30 | VEN 8.00 – 13.00 PRONTO INTERVENTO REPERIBILITÀ: 335.74.34.882 N° VERDE SEGNALAZIONI GUASTI ED EMERGENZA GAS: 800.107.590 ATTIVO 24 ORE SU 24


3705720110516090734  

37057 del 20110516090734

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you