Page 1

ANNO 9 NUMERO 10 - novembre 2013

OPERE PUBBLICHE E SCELTE fUTURE Si avvicina la fine dell’anno, periodo che si presta a porre un punto fermo, periodo di bilancio e bilanci. Infatti al dì là dei numeri, interessante sarà verificare la capacità dell’amministrazione comunale di rispettare gli impegni presi e di dare risposte alle esigenze dei lupatotini. Un capitolo aperto è quello delle opere pubbliche. Più volte il sindaco Federico Vantini ha sottolineato che l’attuale amministrazione comunale completerà le opere già programmate dai precedenti amministratori, puntando poi al mantenimento ed al miglioramento dell’esistente, alla ricerca della qualità della vita. Andando oltre, l’impressione data da qualche esponente della maggioranza è che le opere programmate siano viste solo come un aggravio sulle casse comunali, inutile, costoso e per certi versi, frut-

to di una una politica vecchia e male interpretata. Guardando all’attualità di questi giorni, le scelte fatte e da fare si intrecciano. Viene inaugurato il Megafono, edificio a destinazione sociale, iniziano i lavori nei cimiteri e per la sistemazione delle aule della scuola Cangrande. Procede verso il compimento il Polo scolastico di Raldon. Nel contempo nascono nuove necessità, come ad esempio l’intervento sulla scuola Pindemonte. Si pensa, in collaborazione con le università, a ridisegnare la piazza del capoluogo e la zona industriale. Cosa distingua le opere necessarie da quelle inutilmente costose, dovrebbe essere l’utilità per i cittadini, connessa alla attinenza del progetto pensato con il momento in cui sarà realizzato. Quindi ci possono essere opere ‘giuste’ ed altre

‘sbagliate’. A decidere saranno i cittadini, non tanto col voto, ma usufruendo o meno di una scuola, o sentendone la mancanza, piuttosto che del cimitero, adeguato o meno. Certo è, che è impensabile non fare nulla, perché ciò significherebbe esimersi dal dare risposte alle esigenze dei concittadini. A dire la verità è anche impossibile, come dimostra la vicenda della scuola Pindemonte, che in una maniera o nell’altra, diverrà un cantiere. Nella scelta di opere, che pen-

sate ora, verranno finite tra diversi anni, si misura la capacità di reperire e spendere risorse pubbliche, la responsabilità e la giustezza di una visione del futuro della propria comunità. Visione che dovrebbe essere svincolata dalla lotta tra fazioni, dalla facile demagogia, riguardando la vita dei cittadini negli anni a venire, spesso quando le amministrazioni che hanno scelto determinate opere, non saranno più al governo del paese. Maurizio Simonato

Orari di spOrtellO Uffici Mar 14.30 - 17.30 | GiO 10.00 – 13.00 | Ven 10.00 – 13.00 isOla ecOlOGica – Via ciMiterO VecchiO, 8 tel. 0458751259 – 3466257823 – 3466256952 Orari di apertUra: lUnedì 7.00 – 12.30 | Martedì 7.00 – 12.30 / 14.30 – 17.30 | MercOledì 7.00 – 12.30 | GiOVedì 7.00 – 12.30 / 14.30 – 17.30 Venerdì 7.00 - 12.30 | sabatO 7.00 – 16.00

Via S. Sebastiano n°6

serViziO di raccOlta inGOMbranti serViziO GratUitO a dOMiciliO: prenOtaziOni al nr. 0458751259 nUMerO Verde raccOlta pOrta a pOrta: 800912173 attiVO dal 18 GennaiO al 30 GiUGnO 2010 lUn-GiO 8.30 -13.00 / 14.30 – 17.30 | Ven 8.00 – 13.00 prOntO interVentO reperibilità: 335.74.34.882 n° Verde seGnalaziOni GUasti ed eMerGenza Gas: 800.107.590 attiVO 24 Ore sU 24


in piazza NOvEMbRE 2013

2

cRONAcA di sAN giOvANNi

InaUgURaTO IL MEgafOnO E’ stato inaugurato venerdì 8 novembre, nel parco ai Cotoni, il “Megafono”, l’edificio accessorio al centro diurno della Casa Albergo, in uso alla onlus “Crescere insieme”. La cerimonia ha visto il taglio del nastro alla presenza delle autorità e la consegna delle chiavi, seguita dalla benedizione dei locali (cucina, sala didattica con disimpegno e sala riunioni). «L’idea di avere una sede adeguata è nata in occasione del venticinquesimo della nostra associazione – spiega il presidente della onlus Michele Corzato – Ringraziamo le

amministrazioni comunali che ci hanno permesso di ottenerla, ma un grazie sentito va alla cinquantina di volontari di “Crescere insieme”, che ci permettono ogni giorno di portare avanti attività e di costruire progetti con i ragazzi, mettendo anche a disposizione della cittadinanza servizi come il taxi sociale, in convenzione con il Comune». L’associazione “Crescere insieme”, nata nel 1984 per valorizzare e assistere persone con disabilità, è ancora oggi impegnata in questa missione. Sono 13 i frequentanti del centro durante la settima-

na (dalle ore 14 alle 18), ma il numero sale a 23 in occasione delle uscite domenicali. La convenzione siglata con il Comune per avere in uso la nuova sede

– progettata dall’architetto Alessandro Perbellini – prevede inoltre che la onlus debba curare la manutenzione del verde del parco ai Cotoni.

SOPRaLLUOgO aL POLO SCOLaSTICO dI RaLdOn

Si è tenuto nei giorni scorsi un sopralluogo al cantiere di costruzione della scuola passiva a Raldon. Il sindaco Federico Vantini e all’assessore ai lavori pubblici Valeria Riva hanno incontrato, assieme ai tecnici comunali, l’architetto Michael Tribus, progettista dell’opera, per fare il punto sullo stato dei lavori. «Nel cantiere i lavori stanno proseguendo a pieno ritmo; da quel che abbiamo potuto vedere, l’edificio si presenta molto bene: gli spazi didattici saranno

ottimali e avranno le migliori caratteristiche di comfort per gli alunni – riferisce il sindaco Federico Vantini –. Abbiamo ribadito all’impresa che si è aggiudicata l’appalto la necessità di consegnare quest’opera architettonica entro la fine dell’anno, in modo da poter permettere all’istituto scolastico di pianificare i tempi di trasferimento nel 2014. Al momento, è in fase di completamento l’involucro esterno e le squadre di operai sono al lavoro per completare gli interni: qui, a causa delle piogge cadute nel

periodo in cui l’edificio non era “chiuso” e protetto dalla guaina, bisognerà attendere che si asciughino le solette, prima di garantire la posa sicura delle opere in cartongesso». Al termine degli interventi, la scuola funzionerà come edificio passivo, all’avanguardia dal punto di vista energetico. «È indubbio che la qualità architettonica del complesso è unica nel suo genere – continua il primo cittadino –: questo, però, è un edificio che ci impegna molto anche economicamente, in un momento in

cui non è facile reperire fondi, e costringe diverse risorse di bilancio ad essere convogliate su di esso. Per rendere ottimale il funzionamento termico della scuola, infatti, abbiamo dovuto sostenere dei costi aggiuntivi (circa 500mila euro) per installare i frangisole e provvedere alle sistemazioni esterne. Ce ne facciamo carico e ci stiamo impegnando per il completamento dell’istituto, perché l’istruzione e il patrimonio scolastico restano fra le priorità della nostra agenda amministrativa».

aL vIa I LavORI aL MaUSOLEO dEL CIMITERO Si apre il cantiere per ristrutturare il mausoleo del cimitero monumentale. Il 29 ottobre Cogeme Spa – società bresciana a capitale interamente pubblico che dal primo gennaio di quest’anno ha in gestione i cimiteri del Comune di San Giovanni Lupatoto – ha iniziato con i lavori di riqualificazione del mausoleo l’intervento di recupero dello storico cimitero. Il primo stralcio di intervento – che Cogeme svolge in a.t.i. con la ditta Edil Tre – ammonta a circa 220mila euro e si conclu-

derà fra quattro mesi; progettazione e direzione lavori sono affidati all’ing. Ilenia Picinelli di Cogeme, in collaborazione con l’assessorato ai lavori pubblici. Il mausoleo, che ha una superficie di circa 250 metri quadrati, verrà completamente ristrutturato e messo quindi a servizio delle necessità del cimitero. All’interno sarà riservata una sala per il commiato, ma verranno ricavati anche due uffici – uno per le pratiche amministrative e uno per la gestione dei cantieri – servizi

igienici e un deposito mortuario. È previsto inoltre il rifacimento degli impianti termico ed elettrico, di quello di raffrescamento/ riscaldamento con un ricambio forzato d’aria, come previsto dalle normative. Saranno installati anche nuovi serramenti. Per quanto riguarda le opere esterne, oltre al recupero delle aree a verde, si ripuliranno le facciate e verrà rifatta la copertura, con l’inserimento di una nuova guaina. Sarà poi formato un nuovo viale di ingresso e verranno recuperate le recinzioni in ferro danneggiate.


in piazza NOvEMbRE 2013

3

cRONAcA di sAN giOvANNi

IL nOdO dELLE SCUOLE PIndEMOnTE Non sono bastate le 291 firme raccolte dai genitori e nemmeno l’affollato incontro, del 21 ottobre scorso, per tentare di “smuovere” la situazione che riguarda il destino, e la destinazione, delle scuole Pindemonte. Così come non è stato compreso dagli amministratori l’intervento della dirigente scolastica Rosanna Negrini che ha fatto presente che le continue disattese promesse, sulla data d’inizio lavori per la realizzazione di nuove aule alla scuola Cangrande, hanno alimentato il malessere di insegnanti e genitori ed hanno minato la credibilità dell’amministrazione. Dal canto suo il sindaco Vantini e l’amministrazione comunale di San Giovanni Lupatoto hanno rinviato nuovamente l’appuntamento con i genitori a fine novembre quando saranno pronte le risposte definitive sulla data di inizio lavori alla scuola Cangrande e sul tipo di intervento che verrà realizzato per la scuola Pindemonte. Su quest’ultimo punto è intervenuta, sempre durante l’incontro del 21 ottobre scorso, l’insegnante Fiorenza Farina che ha evidenziato che il futuro utilizzo dell’edificio Pindemonte dev’essere fuori discussione: è scontato che rimarrà scuola anche in considerazione del fatto che San Giovanni Lu-

patoto è una città in espansione. È ormai evidente la confusione che c’è all’interno dell’amministrazione comunale sul destino, e sulla destinazione, della scuola Pindemonte. Una parte vuole trasformarla in centro culturale e biblioteca. Una parte vuole conservarla come scuola. Infine il sindaco Vantini propone una soluzione mista per cercare di accontentare le parti. Non accontenta però noi genitori. Per noi è chiara, chiarissima la priorità. Dal 5 giugno del 2012, data di chiusura della scuola Pindemonte ad oggi l’amministrazione comunale non ha trovato nessuna soluzione concreta sulla scuola Pindemonte (infatti non esiste alcun progetto che prevede la sistemazione), inoltre non si intravvede ancora l’inizio dei lavori di realizzazione delle nuove

aule alla scuola Cangrande, aule che dovrebbero ospitare in spazi adeguati i bambini spostati dalle scuole Pindemonte oltre un anno fa. Come genitori non possiamo accettare, secondo quanto riferito dal sindaco Vantini, che la soluzione sia, di fatto, nelle mani di un soggetto privato, attualmente negli Stati Uniti d’America, che il 6 novembre prossimo dovrebbe tornare a San Giovanni a sottoscrivere un accordo pubblicoprivato per il finanziamento dei lavori. La scuola, soprattutto una scuola pubblica, deve essere preoccupazione prioritaria dell’amministrazione comunale e non deve essere sottoposta a nessun tipo di trattativa con soggetti privati, perché il privato può avere il legittimo interesse a temporeggiare. La sistemazione di una

scuola pubblica come la Pindemonte invece, è un’emergenza vera, dato che tanti bambini, da oltre un anno, sono stipati in spazi angusti, non idonei allo studio e nemmeno all’insegnamento. Ricordiamo infatti che il trasferimento di alcune classi della scuola Pindemonte nella casetta del custode della scuola Cangrande era, in quel momento, una emergenza. Il perdurare di questa situazione dopo più di un anno, non si può più chiamare emergenza, ma amara e triste quotidianità, per i bambini, per gli insegnanti e per i genitori, soprattutto se non ci sono soluzioni all’orizzonte. Per emergenza s’intende una circostanza o eventualità imprevista oltre a una situazione pubblica pericolosa che deve prevedere provvedimenti eccezionali e soprattutto veloci nella loro realizzazione. Sono proprio questi provvedimenti che ci aspettiamo di sentire nel prossimo incontro con il sindaco Vantini, con la giunta e con i dirigenti comunali, che chiediamo espressamente siano presenti. E sono quelli che ci aspettiamo vengano realizzati presto nei fatti. Di parole ne abbiamo già sentite tante, forse già troppe…. Genitori degli alunni delle scuole Pindemonte e Cangrande

vanTInI: IMPEgnO PER Una SOLUZIOnE dEgna

Abbiamo sentito il sindaco Federico Vantini in merito al nodo delle scuole Pindemonte e Cangrande: «Il 6 novembre i diciotto privati che finanziano l’intervento con 590mila euro, all’interno di un accordo pubblico privato, hanno firmato l’atto notarile ed è stato formalizzato l’inizio lavori alle scuole Cangrande. E’ con soddisfazione che devo ringraziare i privati che si sono resi disponibili a riassumere e a sintetizzare quel beneficio che avrebbero dovuto pagare al Comune in cinque anni, in una sola soluzione sostenendo così le opere per lo sbancamento e l’ampliamento delle scuole. I lavori dovrebbero concludersi dopo 6-8mesi». Prosegue il sinda-

co: «Ritengo questo un segno forte di presenza da parte dell’amministrazione comunale per risolvere l’emergenza dovuta al terremoto che ci ha costretto a chiudere la scuola Pindemonte e per dare una sistemazione il più degna possibile agli alunni all’interno del complesso delle Cangrande. Abbiamo incontrato i genitori e li rincontreremo a breve per decidere con loro quali iniziative intraprendere per le scuole Pindemonte. La nostra idea è di procedere a una ricostruzione o una ristrutturazione come scuola e, tenendo conto delle sue potenzialità, come polo culturale, mantenendo come prioritario l’utilizzo scolastico. Stiamo predisponendo un progetto di ripri-

stino - ricostruzione della vecchia scuola, da presentare ai genitori. Non siamo in grado di fornire una risposta certa perché dipende dalla soluzione tecnica che verrà adottata e dai finanziamenti. Il sacrificio in questo momento eco-

nomico come l’attuale non è secondario, ma l’impegno da parte dell’amministrazione comunale è di portare a termine, con soddisfazione da parte dei genitori, un processo che riporti i loro figli in una struttura degna».


in piazza NOvEMbRE 2013

4

cRONAcA di sAN giOvANNi

LavORO In CORSO: IdEE PER La ZaI Nell’ambito del progetto “Orientamenti urbani”, grazie alla convenzione quadro siglata fra il nostro Comune ed il Politecnico di Milano, si è svolto il 6 novembre, nella sala conferenze ‘Gambarotto’ della Fondazione Pia Opera Ciccarelli, la presentazione dell’iniziativa “Lavoro in corso”. L’incontro è stato aperto dal saluto del sindaco Federico Vantini ed ha visto, tra glia altri, gli interventi dei docenti

del Politecnico Carlo Peraboni e Chiara Lanzoni. Nel corso del seminario, aperto a tutta la cittadinanza, sono stati illustrati i lavori degli studenti di architettura e alcune tesi di laurea sul recupero di aree produttive dismesse. Al termine, è stata inaugurata la mostra degli elaborati sulla ZAI lupatotina, realizzati lo scorso semestre da 40 studenti di Progettazione urbanistica e ambientale.

PROgETTO TagESMUTTER - MaMMa PER MaMME È stato approvato dalla giunta comunale il progetto per l’implementazione del servizio “Tagesmutter – Mamma per mamme” e dei nidi familiari, che verrà presentato nel corso di un incontro pubblico in programma mercoledì 13 novembre, alle ore 20.30, nell’auditorium della scuola media “Marconi”. San Giovanni Lupatoto è infatti tra i dieci Comuni che hanno aderito a un

Direttore Responsabile

FRANCESCA TAMELLINI REDAZIONE inpiazza@37057.it EDITING Viva Comunità Realizzazione grafica FR DESIGN info@frdesign.it REDAZIONE DI VERONA: Via Diaz 18, 37121 Verona Tel. 045.8015855 Fax 045.8037704 EDIZIONI LOCALI:

via Diaz 18 Verona 37121 Verona Stampato da Graphicart in 10.000 copie

Autorizz.Tribunale C.P. di Verona nr. 1761/07 R.N.C. del 21/06/07 Supplemento di Verona Sette del 25 marzo 2013 Associato all’USPI Unione Stampa Periodica Italiana Iscrizione al Registro Nazionale della stampa

apposito bando regionale per favorire la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro. Il progetto è stato finanziato dall’assessorato regionale ai servizi sociali con 40.000 euro; di questi, 4.000 euro saranno riservati al servizio nel territorio lupatotino. Sono sei le Tagesmutter lavorative riconosciute a San Giovanni Lupatoto, organizzate dalla cooperativa sociale “La Tata onlus”, che gestisce il servizio in varie zone di città e provincia. I bambini, di solito con un’età compresa tra i tre mesi e i tre anni (ma anche oltre), vengono accolti nell’abitazio-

ne dell’educatrice, formata attraverso percorsi di qualificazione regionali. Qui i piccoli vengono accuditi e ricevono tutte le cure familiari, dai pasti alla nanna. Alle famiglie che si avvalgono delle Tagesmutter verrà assegnato un contributo in proporzione alla frequenza di utilizzo del servizio. La somma sarà richiedibile dai genitori di bambini residenti sul territorio comunale e coprirà l’anno 2013, con possibilità di proroga per l’anno 2014, se non dovesse essere utilizzata nella sua

interezza. Per ulteriori informazioni: cooperativa sociale Tagesmutter La Tata (www. tagesmutterlatata.com), email: info@tagesmutterlatata. com; tel. 045/4854257 oppure 349/8759694 e 389/5410332.

MaTTIOLO nUOvO SEgRETaRIO dEL Pd

Lunedì 4 Novembre 2013 nella sala civica di Pozzo, alla presenza di un gran numero di iscritti si sono svolte le elezioni del Segretario, del direttivo e dei tre componenti l’assemblea Provinciale del Partito Democratico. Dall’esito delle votazioni risulta eletto all’unanimità dei votanti, segretario DOMENICO MATTIOLO e il direttivo a lui collegato che risulta costituito da Avesani Diego, Biem Thomas, Giacon Renato, Pernigo Ivan, Perlini Alberto, Pistaffa Elvio, Zago Gianfranco, Ambrosi Daniela, Dal Sas-

so Amabile, Valletta Sabrina, Vanzetta Marina , Vesentini Laura, Veronese Mariella, Taiola Lucia. Per quanto riguarda i tre componenti dell’assemblea Provinciale sono stati eletti con oltre il 94% dei votanti Aldo

Marcolongo, Laura Vesentini, e Corrado Franceschini. Prima dell’inizio alla segreteria Mattiolo Domenico ha illustrato il suo programma che si basa principalmente nell’attuazione del programma elettorale con il quale il PD si era rivolto ai lupatotini e che con altre forze politiche hanno fatto eleggere il Sindaco Vantini, facendo presente inoltre che il suo impegno assieme al direttivo sarà quello di continuare un percosso di crescita del partito e sia di essere al servizio della nostra comunità. Domenico Mattiolo Segretario PD


in piazza NOvEMbRE 2013

5

cRONAcA di sAN giOvANNi

dESERTa La gaRa PER La faRMaCO

La gara per l’assegnazione della Farmaco, la farmacia comunale, che scadeva il 30 ottobre è andata deserta. L’assessore alle società partecipate Enrico Mantovanelli spiega: ‘Spiace dell’esito della gara. Ora, in base all’art. 14 del bando di vendita e all’art. 12 della legge 362/91, abbiamo spedito le

lettere attivando la procedura per l’eventuale esercizio del diritto di prelazione dagli aventi diritto, cioè il farmacista e i dipendenti della Farmaco, anche loro farmacisti. Costoro hanno tempo 30 giorni per esercitare tale diritto, alle medesime condizioni del bando’. Ricordiamo che il bando

prevedeva la cessione delle quote di competenza comunale (60%) della società Farma.co srl e annessa titolarità all’esercizio della farmacia Garofoli. Il valore economico delle quote comunali è stato stimato, con perizia giurata, in 1 milione e 300mila euro, cifra a base di gara.

BEnEfICI dEgLI SCEC MOZIOnE SULL’IMU Cos’è uno Šcec e come funziona? E’ partita da queste domande il 29 ottobre la serata al centro culturale che ha spiegato l’utilizzo di questi sconti e i loro benefici per la collettività. Šcec può essere usato per i pagamenti di beni e servizi nelle attività che li accettano. Due i due relatori della serata: Andrea Tronchin, presidente per il triveneto dell’associazione Arcipelago Šcec, e il lupatotino Max Conti, che così spiega: «Sono tre i benefici per chi usa gli Šcec: il fruitore ha uno sconto immediato; chi lo accetta può vendere il suo prodotto a prezzo inferiore senza rimetterci, visto che lo sconto non muore alla cassa, ma lo può rispendere a sua volta; la comunità, che beneficia di questo circolo virtuoso nell’economia locale, perché aumenta il potere di acquisto degli euro». Nella nostra provincia ci sono già 78 attività che accettano gli

Šcec (la percentuale di accettazione si aggira tra il 5 e il 30% del prezzo del prodotto o del servizio), mentre gli attuali fruitori sono circa 300. Per ricevere questi abbuoni incondizionati è necessario iscriversi gratuitamente all’associazione Arcipelago Šcec, che fornisce una dotazione di 100 Šcec (i tagli vanno da mezzo a 20 Šcec); ci si può rivolgere anche ai vari punti Šcec: a San Giovanni Lupatoto, uno opera presso la pizzeria Umberto I. Per maggiori informazioni si può chiamare il numero 347.7129343 o visitare il sito web www.arcipelagoscec.net.

Il capogruppo della Lega Nord in consiglio comunale Giuseppe Stoppato ha protocollato una mozione riguardante l’IMU ed in particolare il caso del comodato d’uso gratuito ai parenti di primo grado. Partendo dalla premessa che l’articolo 8 del D.L. 102/203 proroga al 30 novembre 2013 il termine per la deliberazione del bilancio di previsione e che l’imposta municipale propria si applica anche sugli immobili concessi in uso gratuito a parenti in linea retta o collaterale

e che l’abitazione non principale concessa in comodato d’uso gratuito ai familiari è ad oggi ascrivibile alle seconde abitazioni, la norma ha rappresentato un pesante aggravio per le giovani famiglie che vivono nella casa o nell’appartamento concesso in uso gratuito dai propri genitori. Per questo il consigliere Stoppato chiede all’amministrazione comunale di adottare gli opportuni provvedimenti allo scopo di equiparare all’abitazione principale, ai fini della seconda rata dell’imposta municipale propria IMU in scadenza a Dicembre, le abitazioni non di lusso concesse in comodato a parenti in linea retta entro il primo grado che le utilizzano come abitazione principale, definendo altresì criteri e modalità per l’applicazione finalizzata ad agevolare maggiormente le giovani famiglie e le fasce di reddito più deboli.

EX RICaMIfICIO: PaRTIRa’ La BOnIfICa?

L’amministrazione comunale di San Giovanni Lupatoto ha incontrato i nuovi vertici della cooperativa proprietaria dell’area dell’ex Ricamificio. Il sindaco Federico Vantini precisa però che qualsiasi trattativa riprenderà solo dopo che l’area sarà stata ripulita: «Nei 40mila metri c’è di tutto: erbacce, amianto, topi e montagne di rifiuti. Quando la proprietà

avrà ripulito e bonificato l’area, rendendola presentabile ed ordinata, degna di essere in centro alla nostra città, sono disponibile a sedermi ad un tavolo e discutere delle soluzioni riguardanti la convenzione del 2006 per la riqualificazione dell’ex Ricamificio». A metà settembre il Comune aveva emanato una ordinanza che imponeva alla ditta proprie-

taria dell’ex Ricamificio la pulizia dell’area, a seguito del verbale della polizia municipale. Ciò che preoccupa è, nel caso la proprietà non adempisse all’obbligo di pulizia, sopratutto per quanto riguarda l’amianto, il possibile intervento della Procura della Repubblica, con l’apertura di un procedimento penale nei confronti della proprietà e

l’intimazione al Comune di intervenire nella bonifica in via sostitutiva al privato. Ciò comporterebbe una notevole spesa per l’amministrazione comunale, anche se in linea teorica potrà in un secondo tempo rivalersi in sede civilistica, sulla proprietà. La cooperativa ha assicurato il sindaco che la pulizia sarà fatta in tempi brevi.


6

in piazza NOvEMbRE 2013

cRONAcA di sAN giOvANNi

LUPaTOTIna gaS SIgnIfICa RISPaRMIO In questo ultimo trimestre dell’anno il prezzo del gas naturale sarà in calo, ma soltanto per chi si serve sul mercato tutelato. Lo rende noto l’Autorità per l’energia elettrica e il gas, che ha certificato come il mercato libero del gas non convenga: il prezzo è circa dal 2% al 6% più alto rispetto a quello del servizio di tutela. Per questo, chi sceglie di rimanere con Lupatotina Gas Vendite, e quindi sul mercato tutelato, può beneficiare di una reale convenienza.

Tra l’altro, con i consumi del trimestre iniziato il primo ottobre, cambierà anche l’impianto tariffario del mercato tutelato del gas: il prezzo del gas metano diminuirà del 3%, ovvero di circa 6 centesimi al metro cubo rispetto al trimestre precedente. La bolletta che arriverà a fine novembre ai clienti di Lupatotina Gas, dunque, sarà più leggera. Un calo dovuto alla riforma varata dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas, che ha cambiato anche al-

CORSO dI dISEgnO È iniziato questa settimana a Casa Novarini il “Corso di acquerello e disegno”, tenuto dall’insegnante Maria Luisa Quaini. Le lezioni si svolgono il martedì sera, dalle ore 20 alle 22.30, e proseguiranno fino al 17 dicembre. In particolare, sono stati messi a disposizione 5 posti gratuiti per i possessori della Carta Giovani, che avranno l’opportunità di

partecipare alle lezioni senza spese. «Invitiamo i giovani del paese a cogliere questa possibilità: anche con questo incentivo alla frequentazione gratuita mettiamo a loro disposizione un corso di qualità e, al contempo, promuoviamo l’arte», sottolinea l’assessore alla cultura Marco Taietta. Per informazioni si può chiamare il numero 045/ 9250700.

cuni nomi sul retro della bolletta, sotto la voce “Servizi di vendita”. Ecco perché rivolgersi a Lupatotina Gas Vendite consente di avere un interlocutore affidabile e presente, che applica le tariffe decise dall’organismo regolatore. E la decisione dell’Autorità testimonia, ancora una volta, che stare sul mercato libero non conviene. La scelta finale resta in mano agli utenti, visto che il mercato del gas e dell’energia sono liberalizzati, ma gli operatori che utilizzano tariffe libere non possono certo fornire ai cittadini una reale convenienza. Non solo dal punto di vista economico, come risparmio monetizzato, ma soprattutto per quanto riguarda la presenza e l’impegno sul territorio. L’offerta di Lupatotina Gas

non si limita solo a una bolletta più leggera rispetto ai concorrenti: garantisce anche un servizio a 360 gradi, dalla lettura dei contatori al servizio sportello per i clienti, fino all’intervento tempestivo in caso di necessità. Senza dimenticare lo sforzo per sostenere la crescita del paese, con il supporto alle diverse realtà operanti a San Giovanni Lupatoto. Tanti buoni motivi per restare con noi. Lupatotina Gas Vendite

SOCIO UNICO COMUNE DI SAN GIOVANNI LUPATOTO ADERISCI ALLA RATA COSTANTE E NON AVRAI SORPRESE DI BOLLETTE INASPETTATE VISITA IL NOSTRO SITO www.lupatotinagas.it

Per qualsiasi informazione ci trovi in via S. Sebastiano n° 6 ai seguenti orari: Lunedì - Sabato 9:00 - 12:00 Email: info@lupatotinagas.it Numero Verde erd�8 00 � 8 33� 315 Vieni a trovarci e a conoscerci: uno scambio di idee è utile ed evita le scelte sbagliate!


in piazza NOvEMbRE 2013

7

cUltURA

CISCO aL SangIO’ IRISH & fOLK Per la rassegna Sangiò Irish & Folk, Cisco torna sul palco del Teatro Astra di San Giovanni Lupatoto, il 16 novembre alle ore 21, con uno spettacolo acustico apposito, fatto di nuovi e vecchi brani riarrangiati, dal titolo: Taccuini di viaggio. Per l’occasione la formazione sarà davvero speciale e molto folk, infatti Cisco ha chiamato al suo fianco: Massimo Giuntini al Bouzouki e Uillean Pipe, Patrick Wright al Violino e Viola, e il chitarrista Andrea Fac-

cioli, che ovviamente giocherà in casa. Grande appassionato di musica fin da bambino, Cisco (Stefano Bellotti) ha assimilato le canzoni e le musiche di molti cantautori italiani e di gruppi come i Beatles, Led Zeppelin e Pink Floyd. La scoperta del folk irlandese arriva con l’ascolto dei The Pogues, che gli aprirono un mondo fatto di flauti, fisarmoniche e violini rigorosamente suonati con verve punk ed energica. Prima di intraprendere la car-

riera solistica è stato, dal 1992 al 2005, cantante dei Modena City Ramblers. Il concerto, aperto dal gruppo veronese Terza Corda, è organizzato dalle associazioni ArtNove e Balder con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura e prevede posto con biglietto unico al costo di 14,00 euro. I biglietti sono

disponibili in prevendita online nel circuito www. winticket.it,a Verona presso Box Office (Via Pallone 12/A), a San Giovanni Lupatoto presso l’edicola De Togni, la cartolibreria Avogaro Mercanti, l’edicola Bimbato e il Teatro Astra. Per maggiori informazioni: cell 388 2412320 info.artnove@gmail.com

gRIgLIaTa E BIOLOgICO a SaPORI & dInTORnI Prosegue la rassegna Sapori e Dintorni, percorso enogastronomico in sei tappe, giunto alla quarta edizione, organizzato dall’associazione ArtNove, con il patrocinio dei Comuni di San Giovanni Lupatoto e Zevio, con lo scopo di promuovere prodotti della tradizione veronese e di scoprire nuovi sapori. I prossimi appuntamenti saranno: GRIGLIATA DI CARNE: Venerdì 15 novembre ore 20,30, Trattoria Pizzeria Bridi - Perzacco di Zevio: Antipasto misto, Grigliata mista con as-

saggio di glassa di aceto balsamico, Contorni, Dolce – caffè. Vini: Cantina Antolini - Marano di Valpolicella (VR). € 25,00 BIOLOGICO: Martedì 26 Novembre ore 20,30, Ristorante Pizzeria Pace Paquara - San Giovanni Lupatoto (VR): Antipasto, primo, secondo, contorno, vino, tutto preparato con prodotti coltivati o allevati biologicamente. Vini: Cantina Fasoli. € 25,00 Per maggiori informazioni consultate il sito: www.37057. it/artnove


8

in piazza NOvEMbRE 2013

cUltURA

aL vIa La 28ª STagIOnE TEaTRaLE Dal 15 novembre 2013 al 28 marzo 2014 ritorna al Teatro Astra di San Giovanni Lupatoto la Rassegna teatrale - Teatro San Giovanni 2013/14 promossa ed organizzata dal Gruppo Teatro “Il Canovaccio” con il circuito teatrale regionale Arteven / Regione del Veneto, il patrocinio dell’amministrazione comunale di San Giovanni Lupatoto e il sostegno di sponsor locali. Inizio spettacoli ore 21.00. Questa 28ª edizione presenta un cartellone di 15 spettacoli – con serata di presentazione della stagione il 15 novembre in compagnia del Coro Lirico Marcelliano Marcello e De-ZeDe, ingresso a soli 5,00 euro – che spaziano dalla commedia musicale al trasformismo, da origi-

nali rivisitazioni di classici al opere di autori contemporanei, passando per il circo internazionale. Il 22 novembre in scena TUTTA COLPA DI EVA, una commedia forte, tagliente che affronta in modo assolutamente diretto e attuale il tema della violenza sulle donne. Venerdì 29 novembre serata all’insegna del buonumore con la commedia di Garinei e Giovannini con musiche di Armando Travajoli AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA. Sabato 7 dicembre il gruppo teatrale veronese Le Falie presenta TONI DELLE CROCI, allestimento dedicato alla vicenda umana di Antonio Pag-

gi, nato sui Monti Lessini nel 1879, fu segnata dalle due guerre del Novecento. Crisi, separazione, guerra, morte e altre storie a lieto fine sono le tematiche affron-

tate dall’esilarante PARADOSSI E PARASTINCHI che, il 13 dicembre, vede in scena CORRADO NUZZO e MARIA DI BIASE. La programmazione prosegue poi nel 2014 (consulta il programma completo su: www.cinemateatroastra.it e www.37057.it. Costo: Tutta la rassegna (16 spettacoli): euro 115,00, Abbonamento libero (8 spettacoli): euro 80,00 da scegliere al momento dell’acquisto. Per gli acquisti on-line dei biglietti ai siti: www. pointticket.it e www.arteven.it. Solo per l’acquisto presso il Teatro Astra non viene richiesto il diritto di prevendita.

“ESSEnZa dI dOnna” a CaSa nOvaRInI Una serata dedicata alle capacità, ed è bello che di debutto in pubblico di donne e alla voglia di ora ci sia anche un’asso- Rosalupo sarà l’esperta aumentare la loro auto- ciazione a rappresentar- di comunicazione relastima. È ciò che propone le». A condurre la serata zionale e professionale Hélène Vilhem, l’associazione culturale Rosalupo per laureata in Lingua, casa novarini cultura e civiltà giovedì 21 novemROSALUPO bre a Casa Novarini; italiana all’Univerassociazioneculturale sità di Nancy in qui, a partire dalle Er minia Francia e da anni ore 20.45, si terrà Patrizia partner formativa “Essenza di donna”, Alessandra di varie aziende. un incontro realizzato col patrocinio «L’obiettivo princiAn ita dell’assessorato alla pale dell’incontro è a cesc cultura. «Siamo feliquello di promuoFran vere e aumentare ci di sostenere queElis abet l’autostima delle sta neonata realtà, ta che aiuterà le donpersone, come base Alessand ra di partenza per inne a raccontarsi e a Sabrina valorizzare i propri traprendere iniziative professionali e talenti – sottolinea Antone cesca lla l’assessore alla culrelazionali miglioFran Marisa ri, oltre a creare tura Marco Taietta Una serata dedicata alle donne e alla loro voglia di far crescere la propria autostima un sano momento –. Sono tante le proconduce la serata l’esperta di comunicazione Hèléne Vilhem tagoniste femminili di aggregazione al GIOVEdI 21 NOVEMBRE 2013 femminile all’inche stanno emergenGiorgio do nel nostro paeterno del nostro Marastoni territorio – spiega se, grazie alle loro Partecipazione Formazione Creatività

za di

Donna

Comune di San Giovanni Lupatoto

grafica&stampa - info@tipografiacentrale.com

n e s s E

ore 20.45 - INGRESSO LIBERO - presso Casa Novarini via Monte Ortigara, 7 - San Giovanni Lupatoto (VERONA)

THE NEW BANK

COUPON

10% sconto su un servizio a scelta

via Garofoli,159 San Giovanni Lupatoto Verona

Giorgio Marastoni

TENDE DA SOLE

Debora Lerin, presidente di Rosalupo –. La nostra associazione intende abbracciare tutte le donne, proponendo progetti a tutto campo: questo è il primo appuntamento, ma puntiamo a creare ulteriori momenti di riflessione in futuro, su varie tematiche del mondo femminile». La partecipazione alla serata è gratuita; ci sarà la possibilità, per chi lo desiderasse, di associarsi e di richiedere un particolare argomento da approfondire. L’associazione Rosalupo si è costituita nel marzo 2013 ed è la prima, sul territorio di San Giovanni Lupatoto, ad occuparsi del genere femminile. Si può contattare il direttivo via mail all’indirizzo rosalupo.info@gmail.com o al numero 340/7596178.


in piazza NOvEMbRE 2013

9

cUltURA

nO aLLa vIOLEnZa SULLE dOnnE

‘Cause nothin’ lasts forever, Even cold November rain. Nulla dura per sempre, nemmeno la fredda pioggia di Novembre. Questa frase è tratta da “November Rain”, una bella canzone dei Guns N’ Roses. Mi sono tornate in mente, le sonorità e le parole di questa ballata, che parla di amore, in questo mese di Novembre. Un mese che non si affaccia al calendario, senza portare significati importanti. Il 25 di questo mese, si celebrerà infatti la giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Finalmente si inizia a prendere coscienza, anche nella nostra Italia, di una realtà vergognosa, il femminicidio, che per troppo tempo è passata sotto traccia, senza destare lo sdegno che dovrebbe. Un vero e proprio bollettino di guerra: solo nel 2012, i femminicidi in Italia sono stati 124, i tentati omicidi di donne, 47. Spesso, ad uccidere, sono mariti, compagni, fidanzati, nell’intimità delle mura domestiche. Donne uccise dalle mani di persone di cui si fidavano. La violenza sulle donne si manifesta poi con forme subdole, striscianti. Come lo stillicidio quotidiano di chi distrugge

l’autostima femminile, di chi usa l’arma tagliente della distruzione psicologica. Quando l’amore diventa ossessione, possesso, si arriva poi allo stalking, alla persecuzione, reati da poco inseriti nel codice penale italiano. Solo da qualche anno, si sta iniziando a prender coscienza del peso di questo macigno, inaccettabile per qualsiasi società che si vuole considerare “civile”. A San Giovanni Lupatoto, abbiamo voluto dare il nostro contributo, contro la violenza sulle donne. Le consigliere comunali della nostra città, hanno lanciato la campagna 365 GIORNI NO ALLA VIOLENZA SULLE DONNE, iniziativa che rivolge in modo particolare agli uomini e sollecita le amministrazioni civiche di tutta Italia a farsi promotrici di atti e iniziative per affermare una cultura di rispetto dei diritti e della persona, diffondendo principi, idee, valori che accompagnino concretamente il “NO” alla violenza. La campagna è stata supportata dal voto unanime del consiglio comunale, e l’Assessorato alla Cultura ha già messo in calendario tre iniziative, che potranno dare un concreto

segnale: giovedì 21 novembre, alle ore 21 a Casa Novarini, assieme all’Associazione Rosalupo ospiteremo “Essenza di donna”, una serata dedicata all’autostima e all’aggregazione femminile. Venerdì 22, alle 20.45 al teatro Astra, andrà in scena lo spettacolo “Tutta colpa di Eva. Quando l’amore diventa ossessione”, di Ippogrifo Produzioni, con la regia di Alberto Rizzi. La sera di domenica 24, a Casa Novarini, performance teatrale dell’as-

sociazione “De-Ze-De”, per riflettere sui significati di questa battaglia di civiltà, in cui tutti dobbiamo sentirci coinvolti. Il testo di “November Rain” parla dei momenti di crisi e delle difficoltà di una relazione sentimentale. Difficoltà che possono esistere, nella vita di ogni coppia e nei rapporti tra le persone. Difficoltà che non devono mai macchiarsi di sangue. Marco Taietta Assessore alla Cultura

Un BIgLIETTInO d’aCCUSa aLLa SOCIETà Grande commozione e clamore ha suscitato la morte di Simone, appena ventunenne, che ha deciso di uccidersi qualche giorno fa, a Roma, nel modo più atroce e sensazionale, lanciandosi da un edificio

di undici piani… La tendenza sessuale del giovane, vissuta con disagio, desunta da un breve biglietto ai genitori, ha reso questa morte oggetto di strumentalizzazioni e forzature.

Attorno a questo suicidio, pertanto monterà non tanto la pietà, non tanto il dolore per una giovane vita sprecata, non tanto il rimorso per ciò che, forse, poteva essere evitato. No, monterà la polemica, con conseguenti accuse alla società e ulteriore “colpo d’acceleratore” alla legge sull’omofobia. Stride, rapportata a questo clamore, l’indifferenza verso i tanti, troppi suicidi, di persone rovinate dalla cattiva amministrazione di politicanti incapaci e avidi, dagli strozzini senz’anima, dalla crisi che schiaccia i deboli e preserva i forti… Suicidi di cittadini normali,

senza alcun elemento che attiri la simpatia e la solidarietà del politically correct e delle patronesse della bontà esibita e zuccherosa…Cittadini normali, non omosessuali, non di colore, non tossicodipendenti, non carcerati, non clandestini, non rom…Cittadini normali, disoccupati, abbandonati, ammalati…disperati, che se ne vanno in silenzio, senza accusare nessuno, e per questo di loro nessuno parla. Per avere solidarietà nella tragedia si deve,evidentemente, lasciare un bigliettino d’accusa alla società . Altrimenti, non importa nulla a nessuno. A.D.Z.


10

in piazza NOvEMbRE 2013

spORt

TORna IL gRan gaLa’ dELLO SPORT Dopo il successo dello scorso anno, l’Assessorato allo Sport ripropone anche per il 2013 il Gran Galà dello Sport, in programma nella serata di venerdì 6 dicembre, dalle ore 19, sempre al Teatro Astra di S. Giovanni Lupatoto. Il Gran Galà dello Sport, giunto alla seconda edizione, è un evento elegante, di prestigio, realizzato per premiare i migliori atleti dell’anno, e le realtà sportive che si sono maggiormente distinte nel 2013, sia a livello locale che nazionale. Una manifestazione che non si limita quindi al territorio lupatotino, ma che abbraccia tutto il territorio nazionale. Una serata pensata e costruita per offrire alla cittadinanza una kermesse d’eccezione, con ingresso libero e gratuito per tutti. Un’occasione imperdibile per assaporare da vicino il vero spirito dello Sport e poter incontrare campioni di caratura internazionale. Per segnalare gli atleti, le squadre e le società più meritevoli, è stato aperto un bando ed hanno avuto la possibilità di indicare le proprie preferenze tutti i tesserati di qualunque società sportiva, della provincia di Verona. Alla chiusura del bando,

la giuria ha decretato i vincitori di ciascuna categoria, che saranno premiati la sera del Galà. La giuria è così composta: Enrico Mantovanelli (assessore allo sport), Stefano Gnesato (delegato provinciale CONI Verona), Alberto Nuvolari (presidente USSI Veneto), Federico Schena (presidente del collegio didattico di Scienze Motorie Verona), Paola Fantato (rappresentante degli atleti). L’amministrazione comunale mette in palio undici premi, di cui uno di assoluto prestigio a livello nazionale. Il Lupo d’Oro premia infatti un atleta o una squadra presente

in territorio nazionale, che si sarà maggiormente distinta per risultati agonistici. Ci sarà poi un premio riservato solamente agli sportivi lupatotini, il Sangiosport, destinato all’atleta che si è maggiormente distinto nel 2013. Tutti gli altri premi (dirigente sportivo, promessa, fair play, attività giovanile, manifestazione sportiva e diversamente abili) saranno destinati agli sportivi di San Giovanni Lupatoto e della provincia di Verona. Il Gran Galà dello Sport conta sul patrocinio della Provincia di Verona, del CONI Veneto, del CIP regionale e USSI Vene-

POZZO: CASA INDIPENDENTE DI RECENTE RISTRUTTURAZIONE TOTALE SU DUE LIVELLI. AL PIANO TERRA DA INGRESSO, SOGGIORNO CON CUCINOTTO, BAGNO E RIPOSTIGLIO, PIANO PRIMO CAMERA MATRIMONIALE E TERRAZZO. POSTO AUTO ESTERNO DI PROPRIETA'. L'IMMOBILE VIENE VENDUTO CLIMATIZZATO E COMPLETAMENTE ARREDATO.

San Giovanni Lupatoto- Nuovo ed in pronta consegna appartamento trilocale al piano primo ed ultimo. Composto da: ingresso, soggiorno con angolo cottura, due camere da letto, bagno. Cantina e garage doppio. Classe Energetica "B" IPE 46,51

CE. “D” ipe 98,436 Euro 85.000,00

Euro 178.000,00

CASEIMMOBILIARE – www.caseimmobiliare.it Piazza Umberto I°, 20 San Giovanni Lupatoto (VR)

Tel 045.548761 – 348.2668030 – 347.8661259 CCIAA VR Rea 369243 -

to. I Partner della manifestazione sono LUPATOTINA GAS, sponsor ufficiale, PROGRAF, fornitore ufficiale e SPORT DI PIU’, media partner. Il Gran Galà dello Sport si inserisce in un progetto a più ampio raggio, che così viene spiegato dall’Assessore Enrico Mantovanelli: «Tutte le attività legate al mio Assessorato saranno primariamente finalizzate a migliorare il lavoro e ad ottimizzare le risorse delle Società Sportive del Comune, ma grazie a questo progetto sono sicuro che i benefici arriveranno a tutti i settori del nostro territorio».

info@caseimmobiliare.net


2013 decoralo con NOI

scopri di poterlo fare... PARTNER COMMERCIALE

LA CARTA VANTAGGI PER TUTTI I PROGETTI DI CASA TUA!

LEROY MERLIN ORARIO DI APERTURA: Lun-Sab: dalle 9.00 alle 20.30 Verona S.Giovanni Lupatoto Via Monte Amiata ang. Monte Pastello 37057 S.Giovanni Lupatoto (VR) Tel. 045.87.58.100 dalle 10.00 alle 20.00

APERTO TUTTE LE DOMENICHE


I PRODOTTI CHE PAGHI MENO DI NOI da giovedì 14 a sabato 23 novembre

SAN GIOVANNI LUPATOTO Strada Statale Rodigina

4729inpiazzanovembre2013  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you