Page 1

SLOVENIA

La

vi invita!

Uno dei caratteristici territori enogastronomici è quello di Goriška brda, dall’altra parte del Collio. 4-10 La Slovenia vi invita! 1


We l

lne

La vita rigenerata ss Orhid

a eli

Offerte speciali d’autunno:

QUALITÀ

Offriamo servizi di altissimo livello.

Rilassamento totale per due persone con il risparmio del 30% al Wellness hotel Sotelia in base di mezza pensione, bagno nelle piscine termali, un voucher spa per trattamenti benessere…

TRADIZIONE

Rispettiamo i doni della natura.

02/11 – 23/12/2014 | € 95.60

CERTEZZA

(a persona, camera doppia, minimo 2 notti; il risparmio del 30% e’ compreso)

Siamo coerenti ed efficaci.

IMA CA R P

DANN PO

RISPARMIO DEL 30%

E R P

per le prenotazioni fino al 15/10

•• •• 2 La Slovenia vi invita!

O

NOTA

RESPONSABILITÀ

Manteniamo le promesse.

ECCELLENZA

La nostra regola e il nostro impegno.

SELFNESS

Coltiviamo l’attenzione per noi stessi. L’importante è adesso.

Terme Olimia d. d., Zdraviliška c. 24, SI – 3254 Podčetrtek T: +386 3 829 78 36 | F: +386 3 582 90 24 info@terme-olimia.com www. terme-olimia.com


Repubblica di Slovenia Capitale: Lubiana Abitanti: 2 milioni Superficie: 20.273 km

Lunghezza della costa marina: 46 km Valuta: EURO Membro: UE, NATO, OCSE

Due ottimi partner commerciali di lunga data

L

a Slovenia e l’Italia sono degli ottimi partner Tradizionalmente la Slovenia esporta principalcommerciali di lunga data: non a caso il Bel mente nel Nord Italia e soprattutto in Veneto, Lombarpaese è il secondo partner commerciale estedia, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna: tuttavia la Camera di Commercio slovena e l’agenzia pubblica ro della Slovenia; il primo per presenze turiSPIRIT sottolineano che ci sono molte opportunità anstiche e il terzo maggior investitore in Slovenia. I turisti italiani amano visitare la Slovenia: lo scorso che per una cooperazione con l’Italia meridionale. anno il volume delle prenotazioni italiane ha raggiunIl Ministero degli Esteri sloveno afferma che le aziento quasi un milione di euro, e con una percentuale del de italiane sono interessate ad una delocalizzazione in 16 per cento si pongono in cima alla classifica dei visiSlovenia per varie ragioni: il contesto imprenditoriale più favorevole, la politica tributaria maggiortatori stranieri; in base alla previsioni anche quest’anno i numeri dovrebbero essere alti. L’Expo 2015 mente vantaggiosa, un cuneo fiscale ridotto Gli operatori turistici sloveni confermano, in unito a un’amministrazione pubblica più efdi Milano base alla loro esperienza, una tendenza ben sarà un’ottima ficiente, una forza lavoro altamente istruita e marcata: i cittadini italiani preferiscono semgli incentivi per il settore delle imprese. occasione L’Expo a Milano offrirà molte opportunipre di più conoscere la Slovenia attraverso di incontro la natura; dalle escursioni in montagna alle tà per rafforzare e consolidare i legami ecotra gli visite agli agriturismi, fino alle terme o alla nomici tra Italia e Slovenia: quest’ultima si costa slovena, lasciandosi deliziare dall’otti- imprenditori presenterà all’esposizione mondiale con un padiglione autonomo e lo slogan “I feel Sloma gastronomia locale. italiani e Il volume degli scambi commerciali tra venia, Green.Active.Healthy.” La Slovenia si sloveni. l’Italia e la Slovenia è stato abbastanza cometterà in mostra all’Expo puntando su alstante negli ultimi anni. L’anno scorso era cuni punti di forza, quali uno stato immerso pari a quasi sei miliardi di euro. Dai dati dell’Ufficio nel verde, brulicante di vita e all’insegna del benessedi Statistica sloveno risulta che il volume delle esporre. Con l’ausilio di strumenti interattivi e multimediatazioni italiane in Slovenia ha raggiunto quasi 2,5 li, verrà mostrato ai visitatori come possano anch’essi miliardi di euro, mentre quello delle importazioni contribuire alla salvaguardia del pianeta, adottando approssimativamente la cifra di 3,4 miliardi di euro dei semplici accorgimenti. di beni. Sabina Petrov Redattrice: Sabina Petrov

In copertina: Domačija Klinec, Medana, Goriška brda Foto: Irena Herak Tiratura: 30.200 copie

Redattore tecnico: Ciril Hrovatin Elaborazione delle immagini digitali: Sandi Baumkirher Traduzioni: PSD, d. o. o.

Responsabile del progetto: Monika Klinar; Telefono: +386 (1) 30 91 480 E-Mail: monika.klinar@finance.si

Editore: Časnik Finance, d. o. o., Bleiweisova cesta 30, 1000 Ljubljana, Slowenien

Pubblicità: Telefono: +386 (1) 30 91 590 E-Mail: oglasi@finance.si

Direttore e caporedattore: Peter Frankl

La Slovenia vi invita! 3


4 La Slovenia vi invita!


La Slovenia vi invita! 5


Benvenuti in Sl LE PERLE TURISTICHE

6 La Slovenia vi invita!


L

'anno scorso la Slovenia, per l'ennesima volta, ha registrato un afflusso di turisti superiore rispetto agli anni precedenti. I dati dell'agenzia pubblica SPIRIT mostrano infatti che il numero complessivo dei turisti è stato l'anno scorso superiore del tre per cento rispetto all'anno precedente, con un notevole aumento del numero di turisti stranieri (almeno un cinque per cento) e dei pernottamenti (pari a un tre per cento). Il maggior numero di pernottamenti è stato effettuato dai visitatori italiani (16 per cento), seguiti dai turisti austriaci (12 per cento) e tedeschi (12 per cento).

lovenia! Uno dei simboli sloveni più conosciuti è il lago di Bled, che con la sua isoletta in mezzo al lago, attrae da sempre l’elite di tutto il mondo.

foto: Franc Ferjan/fonte: www.slovenia.info

I turisti italiani amano visitare la Slovenia

Senza dubbio gli italiani amano visitare la Slovenia: l’anno scorso, infatti, con quasi un milione di pernottamenti e un afflusso pari al 16 per cento, sono stati in testa alla classifica dei turisti stranieri e anche quest’anno, secondo le previsioni, i numeri saranno elevati. I nostri operatori turistici sloveni, hanno messo in evidenza che i turisti italiani preferiscono conoscere la Slovenia attraverso le sue bellezze naturali: dalle escursioni in montagna alle visite agli agriturismi, fino alle terme o alla costa slovena, lasciandosi viziare dall’ottima gastronomia locale. Gli ospiti italiani si trovano a loro agio tra le bellezze della Slovenia anche grazie ad un’ampia offerta di programmi di relax e spa di qualità: non solo hotel di lusso e gran afflusso durante il mese di agosto; ora i cittadini del Bel Paese visitano la Slovenia durante tutto l’anno. Poiché la maggior parte dei turisti italiani e degli altri ospiti La Slovenia vi invita! 7


foto: B. Kladnik/fonte: www.slovenia.info foto: LTO Kranjska Gora/fonte: www.slovenia.info

Il lago di Bohinj, famoso per le sue acque cristalline, è racchiuso tra le montagne: qui regna incontrastata la pace e la natura incontaminata, un vero paradiso per chi desidera staccarsi dal mondo circostante.

Kranjska Gora ha puntato soprattutto sugli sport all’aria aperta – dal trekking al ciclismo, dal paracadutismo alle discese con lo slittino e lo sci.

8 La Slovenia vi invita!

stranieri quando decide di visitare la Slovenia lo fa attraverso il web, quest’anno è stata prestata una particolare attenzione a sponsorizzare il Paese su Internet. Un ruolo chiave è stato svolto a questo fine da Tina Maze, la campionessa di sci mondiale e olimpionica: inoltre è stata potenziata la visibilità del marchio I feel Slovenia che la promuove come una destinazione di nicchia immersa nel verde, dalla storia interessante e con un’offerta culturale molto variegata.

Che cosa offre la Slovenia?

La Slovenia ha tutto quello che si può volere da una località turistica: dalle straordinarie montagne alla vivace costa, fino ai favolosi laghi e le imponenti grotte. Il lago di Bled, uno dei simboli sloveni più conosciuti, con la sua leggendaria isoletta in mezzo al lago, gli hotel curati e i siti balneari, nonché le numerose attrazioni naturalistiche e culturali, attrae da tempo immemorabile élite di tutto il mondo. Il lago di Bohinj, sinonimo di pace e natura incontaminata, con le sue acque cristalline, circondato dalle montagne, offre l’occasione perfetta per staccare la spina dal mondo circostante. Sia in inverno che in estate l’amena destinazione turistica di Kranjska Gora offre invece un soggiorno piacevole incentrato soprattutto sullo sport immerso nella natura, come trekking, ciclismo, paracadutismo, oppure le discese in slittino e lo sci. Particolarmente magica e misteriosa è ancora la valle dell’Isonzo, in


cui scorre il fiume più bello della Slovenia, dalle acque color smeraldo: da qui è possibile spingere lo sguardo verso il monte Triglav che, con i suoi 2.864 metri, è la vetta slovena più alta.

La valle magica e misteriosa dell’Isonzo, in cui scorre il più bel fiume sloveno, dalle acque color smeraldo, consente di spingere lo sguardo sino al monte Triglav: con i suoi 2.864 metri, è la vetta più alta della Slovenia.

foto: Ubald Trnkoczy/fonte: www.slovenia.info

La costa slovena con i suoi 46,6 chilometri fa da contrappeso alle montagne slovene: qui si celano un gran numero di scorci che meritano di essere visti. Le città di Pirano, Isola e Capodistria, dall’aspetto medievale, accendono la fantasia dei visitatori. Capodistria entusiasma con il suo pittoresco centro storico, mentre Isola è un’attraente cittadina che vanta una ricca tradizione marittima. Si prosegue con Pirano, dichiarata monumento storico-culturale protetto, che con le sue viuzze strette e le case serrate è la destinazione più romantica della costa slovena. La città più mondana della costa è invece Portorose in cui abbondano gli hotel dotati di piscine moderne e ristoranti in cui si offre un’ottima cucina a base di pesce: numerose sono le manifestazioni, i locali e Casinò in cui il divertimento è assicurato. La costa slovena si caratterizza inoltre per un particolare rapporto tra la natura e l’uomo, visibile nelle saline di Sicciole dove è ospitato un parco regionale, conosciuto già nel XIII secolo e famoso per la sua un atmosfera idilliaca. Qui la storia della lavorazione del sale si fonde con il ricchissimo e variegato mondo animale e vegetale; trattamenti termali di prima

foto: Nea Culpa, d.o.o./fonte: www.slovenia.info

Coccolarsi sulla costa slovena

Pirano con le sue viuzze strette e le case serrate è la destinazione più romantica della costa slovena. La città è considerata un monumento storico-protetto.

La Slovenia vi invita! 9


qualità sono offerti presso le Thalasso spa.

foto: J. Skok/fonte: www.slovenia.info

Nelle oasi di relax

foto: Terme Olimia/fonte: www.slovenia.info

Sulla costa slovena l’uomo e la natura si fondono in un tutt’uno nelle saline di Sicciole, che ospita un parco regionale, conosciuto già nel XIII secolo.

Un terzo di tutti i pernottamenti in Slovenia si registra nei centri termali sparsi in ogni angolo della Slovenia, ciascuno con un’offerta diversa.

10 La Slovenia vi invita!

In Slovenia l'offerta dei centri termali naturali è particolarmente ricca e variegata: i 15 centri certificati disponibili nel paese, con strutture di alto livello, sono una delle scelte preferite dai visitatori stranieri. Un terzo di tutti i pernottamenti registrati in Slovenia è effettuato nei centri termali: l’anno scorso sono stati proprio i visitatori italiani, indiscussi amanti dei servizi medici di alta qualità e dei programmi di benessere, a registrare il più alto afflusso. I centri termali sono diffusi in ogni angolo della Slovenia, e ciascuno offre un programma diverso di gran qualità. Le Terme Radenci sono conosciute per la loro acqua minerale Radenska: le Terme 3000 primeggiano invece per la loro straordinaria acqua termale di colore nero. L’acqua curativa Donat Mg è il marchio distintivo del famoso centro termale di Rogaška Slatina mentre le Terme di Čatež sono famose per il divertimento assicurato. Indubbiamente le acque curative slovene soddisfano tutti i gusti.

Dalle grotte più visitate alla più antica scuderia

Le grotte di Postumia sono un altro straordinario tesoro naturale della Slovenia, situato nel sottosuolo. Uno dei più grandi monumenti carsici del mondo, con 35 milioni di visitatori è una delle destinazioni turistiche più visitate d’Europa: le grotte vantano


Gli amanti del ritmo cittadino aprezzeranno Lubiana, la vivace capitale con la sua ricca storia, l'architettura affascinante con più di 10.000 eventi culturali all'anno; caratterizzata in inverno dall'atmosfera sognante mitteleuropea e in estate dalla tranquillità mediterranea. Anche Maribor, la seconda maggiore città slovena, è un’allegra città dalla piccole dimensioni, completamente immersa nel verde: qui sono moltissime le offerte legate al relax, al divertimento e all'animazione. Essa vanta la vite più antica del mondo e il più grande centro sciistico della Slovenia, il Mariborsko Pohorje.

Le specialità gastronomiche slovene

Oltre a questo gran numero di bellezze naturali, la Slovenia è anche un paradiso

foto: Miha Krivic/fonte: www.slovenia.info

Vagando per le strade di Lubiana e Maribor

Le grotte di Postumia vantano magnifico sale, il “pesce umano” e addirittura un trenino sotterraneo. Si tratta di uno dei maggiori monumenti carsici del mondo e con i suoi 35 milioni di visitatori sono le grotte turistiche più visitate in Europa

foto: Miha Krivic/fonte: www.slovenia.info

splendido sale, il “pesce umano” e addirittura un trenino sotterraneo. Non lontano dalle grotte di Postumia si erge il pittoresco castello di Predjama, scolpito nella roccia, e una particolare perla del paesaggio carsico selvatico, la scuderia di Lipica, sorta già nel 1580, che si colloca tra le più antiche scuderie del mondo e in cui sono ospitati quasi 400 cavalli lipizzani. La natura idilliaca e i nobili cavalli, che possono essere cavalcati o ammirati durante gli spettacoli, sono senza dubbio la ragione per cui ogni anno Lipica si colloca tra le mete turistiche più visitate in Slovenia.

Non lontano dalla grotte di Postumia si erge il pittoresco castello di Predjama, scolpito nella roccia.

La Slovenia vi invita! 11


foto: Navdih.net/fonte: www.slovenia.info

Maribor, la seconda città slovena, vanta la più antica vite del mondo e il più grande centro sciistico della Slovenia, il Mariborsko Pohorje.

per le papille gustative, che potranno lasciarsi deliziare da ben 170 piatti tradizionali, quali la tipica “jota”, gli “žganci” (sorta di porridge), gli “žlikrofi” (ravioloni) di Idrija, le salsicce carniolane e le patate brasate, per concludere con laputizza e il dolce “prekmurska gibanica”. Ogni menu è arricchito da specialità gastronomiche provenienti da 24 diverse regioni, a cui si accompagnano i vini prodotti nelle 14 regioni slovene, apprezzatissimi anche dagli intenditori di vini più esigenti. Quando si visita la Slovenia vale la pena ristorarsi in una delle tradizionali osterie a carattere familiare in cui gli sloveni, famosi per essere proverbialmente amichevoli, danno il loro caldo benvenuto al visitatore. Grazie alla sua eccellente gastronomia, ai numerosi gioielli naturalistici e culturali, la Slovenia è senza dubbio una delle destinazioni che meritano di essere visitate.

foto: Bobo/fonte: www.slovenia.info

Saša Suhadolnik

La Slovenia è anche un paradiso per gli amanti della buona tavola, perché la cucina slovena ha sviluppato ben 170 piatti caratteristici. Per Pasqua non mancano sulla tavola le uova colorate – pirhi e la putizza.

12 La Slovenia vi invita!


Adria-Mobil. Ispira avventure da 50 anni Il Gruppo Adria-Mobil, produttore di camper e roulotte, volge il proprio fiducioso sguardo verso il suo prossimo 50° compleanno: i suoi prodotti sono venduti in più di 25 paesi, il fatturato annuo è superiore ai 200 milioni di euro e vanta 3 stabilimenti produttivi di livello internazionale, situati in Slovenia. Adria è tra i primi tre marchi al mondo con una quota di mercato del 6% in Europa e una forte presenza in Russia, Giappone, Cina e Australia. Il suo successo deriva dal design innovativo e dalla flessibilità nel rispondere alle mutevoli esigenze dei clienti; può contare su una rete di 400 concessionari. L’Italia, paese che vanta una tradizione nella vendita delle roulotte, riveste un

ruolo preponderante per Adria: non a caso è stato il primo mercato in cui ha venduto camper. In realtà i primi camper sono stati sviluppati grazie all’interesse del sig. Antolini senior, un importatore di vecchia data, che fondò Adria Italia, con sede a Mestre.

Di recente sono stati lanciati la nuova versione del Sonic integrale e del Matrix, i camper famosi per aver conquistato nel 2014 il Rally Dakar. Adria offre anche una gamma di furgoni con base Fiat Ducato chiamati

L’attuale gamma dei camper Adria comprende nuove offerte del marchio come la nuova Adora –disponibile con un ampio tettuccio apribile e una finestra panoramica e il nuovo “Progetta la tua roulotte” della Altea 4four che consente ai clienti di scegliere fino a 29 combinazioni diverse per i colori esterni.

Adria riceve regolarmente premi indipendenti per la progettazione e legati alla soddisfazione dei clienti. Adria si è aggiudicata, infatti, per cinque anni consecutivi, il König Kunde Best Brand Awards, come si evince da un sondaggio dei lettori della rivista leader tedesca, Reisemobil International.

Adria offre oltre 35 diversi camper nei modelli mansardati, compatti, crossover, semi-integrale e integrali.

Per ulteriori informazioni consultare www.adria-mobil.com

“Twin”.

Ispiriamo avventure da cinquant’anni.

Autocaravan da concorso www.adriaitalia.it www.facebook.com/AdriaMobil GESAMTSIEGER

ADRIA ITALIA S.R.L., info@adriaitalia.it, tel. +39 041/5350731, fax. +39 041/5349231

VINCITORI del premio König Kunde La Slovenia vi invita! 13


Bled, l’immagine del paradiso È in Slovenia che troverete uno dei primi cinque posti più idilliaci d’Europa. Questo è il titolo lusinghiero che la famosa rivista Forbes ha conferito a Bled, una città che da secoli delizia e incanta i visitatori provenienti da tutto il mondo, i quali vi giungono alla ricerca di bellezze naturali. Oggi la città riceve migliaia di turisti i quali vi si recano per vedere di persona la magnifica caratteristica naturale – un’indimenticabile e bellissima isola situata su un lago alpino, circondato da montagne e dominato da un maestoso castello. Questa è l’impressione che la Slovenia dà ai visitatori stranieri. Il potere terapeutico di Bled La gente ha sempre creduto che Bled e la natura incantevole intorno ad essa abbiano poteri terapeutici speciali. Il modo migliore per sperimentarlo è di fare una passeggiata nella natura e seguirla fino a fare un tuffo nell’acqua termale benefica del Živa Wellness presso l’Hotel Golf o del Luisa Studio presso il Grand Hotel Toplice. Capirete subito perché il famoso guaritore Arnold Rikli, nel 19° secolo, ha scelto, tra tutti i luoghi, Bled per costruire la sua famosa località termale, nota oggi come Grand Hotel Toplice.

Un tesoro da esplorare Bled è una destinazione amata da coloro che cercano appagamento nella splendida natura incontaminata. Vi attende un mondo di opportunità, tra cui rafting, pesca, gite sull’isola con la tradizionale imbarcazione “pletna”, gite in carrozza trainate da cavalli intorno al lago e golf su uno dei campi più belli in questa zona dell’Europa.

Un giorno da ricordare ... Grazie alla sua immagine idilliaca, Bled è l’ambiente perfetto per le vostre foto matrimoniali o della luna di miele. Dalla cerimonia di nozze presso il prestigioso Salone Presidenziale o una delle terrazze sul lago, al lounge party nel nostro Salone del Lago o lido, alla cena di gala nella Sala Grande o nell’esclusivo Ristorante Julijana. Lo staff di grande esperienza del Grand Hotel Toplice farà in modo che ogni dettaglio del vostro giorno di nozze sia completo e curato. Il tutto potrà anche essere completato da un pernottamento gratuito e da molte altre chicche per

14 La Slovenia vi invita!

celebrare il vostro grande giorno, tra cui una sorpresa molto speciale per il vostro primo anniversario di matrimonio. Ultimo ma non meno importante, i rinomati chef, membri del team di cucina nazionale, vi vizieranno con squisite e indimenticabili esperienze culinarie.

Wellness I centri benessere dei Sava Hotel Bled sono i migliori della regione. Il Centro Benessere Živa presso il Golf Hotel dispone di piscine termali, un mondo sauna e un centro di bellezza che offre un pacchetto completo di servizi come bagni, massaggi e trattamenti. I monolocali benessere più piccoli del Grand Hotel Toplice e del Park Hotel sono alternative interessanti per chi cerca relax in un’atmosfera intima. Presso il Golf Hotel la ricca tradizione terapeutica di Bled è stata combinata con le più recenti conoscenze, dando vita così al primo Centro Benessere a tutto campo di Bled. Il Centro Benessere Živa offre un complesso di piscine termali, tra cui due piscine coperte più grandi con un numero di lettini massaggianti, una piscina per

bambini e una piscina all’aperto più piccola. Il centro sauna offre quattro saune, oltre a diverse aree per rinfrescarsi. In cima a tutto ciò è a disposizione una vasta scelta di programmi dedicati alla bellezza, relax e benessere dei clienti. Il Centro Benessere, progettato in collaborazione con rinomati esperti del settore, mette a disposizione un solarium, bagni alle erbe e fieno, musicoterapia, meditazione, terapia della goccia di pioggia, massaggio con pietre calde e molto altro. Il Grand Hotel Toplice dispone di un’intima sala benessere composta da piscina, sauna e salone di bellezza. L’acqua pura nell’elegante piscina colonnata, è tratta direttamente da una sorgente termale (22° C). Fare il bagno in piscina apporta benefici al cuore, al sistema cardiovascolare e nervoso. Gli ospiti potranno inoltre concedersi diversi tipi di massaggi e trattamenti di bellezza o scegliere tra sauna finlandese, bagno turco e sauna a infrarossi. Inoltre, l’hotel mette a disposizione un solarium, una palestra e un lido privato.


MITO: A BLED SI FA IL BAGNO SOLO IN ESTATE.

Di fatto: L’Hotel Golf offre il più grande parco acquatico al coperto nella regione di Gorenjska!

PAGINA CON I MITI

L’Hotel Golf vi aspetta con un grande complesso di piscine con vasche idromassaggio e una splendida vista sul lago di Bled. Esso fa parte del pluripremiato Wellness Živa, dove potrete sicuramente usufruire di massaggi, bagni o trattamenti su misura.

VACANZE AUTUNNALI PER DUE A BLED Relax Scontato - Ognissanti - Immacolata Coccole in coppia nella meravigliosa atmosfera del Lago di Bled 17.10.-14.12.2014 2 notti

Prezzo per persona

Hotel Golf****s Hotel Park****

Prima persona: Seconda persona: Prima persona: Seconda persona:

168 84 142 71

€ € € €

3 notti

219 109,5 183 91,50

€ € € €

Tutti i prezzi sono in euro con IVA compresa. Le tasse d‘iscrizione e la tassa turistica non sono incluse nel prezzo.

Il pacchetto comprende: sistemazione con mezza pensione, l’uso illimitato delle piscine termali del Centro Benessere Živa presso l’Hotel Golf, il bagno notturno nel Centro Benessere Živa (di venerdì e di sabato fino alle ore 23.00), sconti sull’ingresso al mondo delle saune del Centro benessere Živa, programma d’intrattenimento

Quando siete a Bled, non perdetevi:

• Una visita all‘isola di Bled in barca • Una visita al castello in carrozza • Il museo del pan pepato e delle api nella vicina Radovljica

• Il museo alpino sloveno a Mojstrana

• Il museo di Avsenik a Begunje na Gorenjskem

• La pittoresca gola di Vintgar con il fiume smeraldo di Radovna

Il pacchetto comprende anche: • buono regalo del valore di € 10 sui servizi del Centro Benessere Ziva (spesa minima € 50)

Inoltre assaggiate tutto quello che Bled ha da offrire:

• • • • •

L’unico vero millefoglie alla crema – il millefoglie alla crema originale di Bled presso la Caffetteria Park Cucina slovena e deliziose bistecche („steaks“) nel Ristorante Panorama Deliziose pizze e frullati supercibi nella Pizzeria Rikli Vini sloveni e internazionali unici nell’Enoteca Vinarte Coccole gastronomiche nel Ristorante Juliana presso il Grand Hotel Toplice

+386 4 579 16 00 

info@hotelibled.com  www.sava-hotels-resorts.com La Slovenia vi invita! 15


La Slovenia in numeri

L

a Repubblica di Slovenia, che misura circa 20 mila chilometri quadrati, si trova nel cuore dell'Europa, più precisamente nella parte orientale delle Alpi. Confina con quattro Stati: l’Italia, l’Austria, la Croazia e l’Ungheria.

Età media

foto: Shutterstock

Il Paese dai confini aperti, situato nella parte orientale delle Alpi La capitale dello Stato è Lubiana con 300 mila abitanti.

Numero di abitanti

Anno

Totale

Donne

Uomini

Anno

Totale

Donne

Uomini

2000

38,8

40,5

37,1

1981

1.838.381

949.557

888.824

2010

41,6

43,2

39,9

1991

1.913.355

989.355

923.643

2011

41,8

43,4

40,2

2002

1.964.036

1.005.460

958.576

2012

42

43,5

40,4

2011

2.050.189

1.035.626

1.014.563

2013

42

43,3

40,1

2013

2.058.821

1.039.760

1.019.061

Fonte: SURS

16 La Slovenia vi invita!

Fonte: SURS


Livello di istruzione degli abitanti (di etĂ superiore ai 15 anni) Anno

Nessuna istruzione

Scuola elementare

Professionale

Scuola media

Scuola superiore

Sconosciuto

1991

17,4

29,8

21,2

21,8

8,9

0,9

2002

6,9

26,1

27,2

26,9

12,9

-

2011

4,4

24,7

23,1

30,2

17,5

0,1

2012

4,2

23,9

22,8

30,2

18,8

0,1

2013

3,9

23,4

22,7

30,6

19,4

-

Fonte: SURS

La Slovenia vi invita! 17


La Slovenia confina a ovest con la Repubblica Italiana, a nord con la Repubblica d'Austria, a est con l'Ungheria e a sud con la Repubblica di Croazia. La lunghezza complessiva del confine di Stato della Slovenia è di 1.370 chilometri. Ad ovest la Slovenia si estende sino al Mare Adriatico, il golfo più settentrionale del Mar Mediterraneo, e ha 46,6 chilometri di costa. È grande circa ventimila chilometri quadrati e vanta una popolazione di poco più di due milioni di abitanti. Sono soltanto due le città slovene con una popolazione intorno ai 100 mila abitanti. La città più grande è la capitale Lubiana con circa 300 mila abitanti, la seconda città slovena più grande è invece Maribor con quasi centomila abitanti.

Piccola e giovane

La Slovenia è uno dei paesi più giovani d’Europa con i suoi 23 anni d’età. In Europa, le persone più anziane la identificano come parte dell’ex Jugoslavia, dal momento che l’indipendenza della Slovenia risale al 25 giugno 1991. Nel maggio dello stesso anno

la Slovenia entra nella Nato, e grazie al rapido sviluppo economico che l’ha caratterizzata per tutto il ventesimo secolo, sempre negli anni novanta si unisce all’Unione Europea. Inoltre è stata la prima tra i dieci nuovi Stati che hanno aderito nel 2004 all’UE e alla zona Euro, che è poi divenuta la valuta ufficiale dello Stato all’inizio del 2007. Sei anni dopo l’ingresso nell’UE, è stata accolta anche nell’organizzazione OCSE.

Secoli di tradizione industriale

Gli inizi dello sviluppo industriale della Slovenia risalgono a diversi secoli passati. Tra i primi stabilimenti industriali di rilievo occorre menzionare la miniera di mercurio a Idrija, aperta intorno al 1500; nel 1650 invece si cominciò ad estrarre i minerali di piombo nella miniera di Mežica, mentre nel 1800 le fonderie si convertirono in ferriere. La prima ferriera era situata a Dvor pri Žužemberku, e pochi anni dopo ha aperto i battenti anche la ferriera di Prevalje.

Bilancio commerciale (in milioni di EUR) 9.492

2000

Esportazione

Importazione

10.984 18.639 20.101

2010 2011

20.999 22.555

2012

21.061 22.078 21.627 22.196

2013 Fonte: SURS

I più importanti partner per il commercio con l'estero Esportazione nel 2013 (Milioni di EUR) Germania (20,6 %) Italia (11,5 %)

3.461

Austria (8,5 %)

2.520

Croazia (6,7 %)

1.064

Francia (5,3 %) Russia (4,7 %)

Importazione nel 2013 (Milioni di EUR) 4.242

1.050 961 Fonte: SURS

18 La Slovenia vi invita!

Germania (19,1) %

4.242

Italia (15,6 %)

3.461

Austria (11,4 % Croazia (4,8 %) Ungheria (4,7 %) Francia (4,3 %)

2.520 1.064 1.050 961 Fonte: SURS

Molto rinomate sono la ferriera a Dvor per la produzione di mortai e di armi, e quella di Prevalje che si è conquistata la fama in Europa grazie ai binari ferroviari.

Una Ferrovia meridionale tra Vienna e Trieste

Dopo la prima fase di industrializzazione dell'intera area della Slovenia, ha fatto seguito la costruzione della Ferrovia meridionale austriaca tra Vienna e Trieste, ultimata nel 1857, mentre il treno era approdato a Lubiana già otto anni prima. Il potenziamento della linea ferroviaria ha contribuito a sviluppare l’industria a Maribor, le miniere di lignite a Trbovlje e Hrastnik oltre che a promuovere la crescita di tante altre fabbriche.

La Slovenia oggi

Nel corso del XX secolo la Slovenia, la Repubblica economicamente più sviluppata dell’ex Jugoslavia, ha raggiunto il grado di sviluppo dei Paesi dell’Europa occidentale: una forte accelerazione economica si è poi verificata dopo aver ottenuto l’’indipendenza. Oggi la Slovenia con 17.128 euro di PIL pro capite raggiunge circa l’80 per cento della media del PIL pro capite dell’UE (dati per il 2013). La crisi economica ha portato però ad un abbassamento del PIL pro capite del 2010 per un valore pari a 192 euro. Ai fini statistici lo Stato è suddiviso nelle seguenti 12 regioni statistiche: Carniola superiore (Gorenjska), Goriziano (Goriška), Slovenia Sudorientale, Carinzia (Koroška), Carniola interna-Carso (Notranjsko-kraška), Litorale-Carso (Obalno-kraška), Slovenia centrale (Osrednjeslovenska), Oltredrava (Podravska), Murania (Pomurska), Savinjska, Spodnjesavska e Zasavska. Dal punto di


Agrozoot – Carni e latticini BIO di origine controllata e tracciabilità “Il cibo non è costoso...il cibo è prezioso!“ è il motto della società Agrozoot di Radovljica (che vanta una sede commerciale anche a Capodistria); produttore e distributore di alimenti allevati e prodotti esclusivamente in Slovenia. Una fetta considerevole della loro offerta è rappresentata da carni e latticini prodotti da animali sani che recano un’ etichetta con la dicitura “superior”, a certificazione dell’origine controllata e tracciabilità, nonché il timbro ovale CE (rilasciato da un laboratorio di certificazione dell’UE). Dopo essersi consolidati sui mercati europei, si affermano ora anche in Slovenia. Per inserirsi stabilmente nel mercato dell’UE è necessario essere in possesso di una buona preparazione oltre ad effettuare un’ adeguata analisi di mercato e una promozione chiara che metta in luce i principali vantaggi competitivi. Gli imprenditori dell’UE mettono alla prova i nuovi partner ordinando piccole quantità: solo una volta conquistata la loro fiducia è possibile vendere su larga scala. Il mercato europeo è, infatti, molto esigente e i clienti pretendono tanto.

Gli alimenti che rappresenta e distribuisce la Agrozoot sono prodotti in modo integrale, su superfici trattate biologicamente e situati in luoghi distanti dalle infrastrutture: si tratta di una produzione 100% sostenibile, senza l’utilizzo di organismi geneticamente modificati, conservanti, additivi. La società Agrozoot d.o.o. collabora esclusivamente con aziende agricole biologiche slovene che dispongono di una vasta selezione di cibi biologici molto saporiti: le loro attività per la produzione di carni e latte sono infatti legalmente registrate e in possesso del Certificato EKO. Il direttore della società Agrozoot d.o.o. – azienda zootecnica agronomica, Emil Peternel, all’epoca direttore di una cooperativa agricola, è stato il primo in Slovenia a investire sull’esportazione del latte sui spec. Emil Peternel, mercati dell’UE, più univ. dipl. ing. agr. concretamente sul mercato italiano nel 2005: in quell’anno si registrò in Italia una grave crisi del latte con quote di produzione inferiori del 30% rispetto al consumo. Ultimamente le aziende agricole dell’UE hanno aumentato considerevolmente la produzione di latte. Le ragioni di questo incremento sono da ricercare nella buona crescita dei terreni erbosi e nel prezzo relativamente alto del latte (media UE 40 EUR, Italia 42 EUR... per 100 kg) a cui si aggiunge una forte domanda proveniente dalla Cina nonché le previsioni positive in vista dell’abolizione delle quote latte per il prossimo anno. L’aumento della quantità di latte prodotto include anche una notevole produzione di prodotti lattiero – caseari; fattore che influisce sul prezzo di questi ultimi .

Di conseguenza, in virtù di quanto citato sopra, l’azienda vuole diversificare la presenza Agrozoot sia nell’UE che in Slovenia. Offerta di prodotti a base di carne I prodotti a base di carne dell’azienda Agrozoot sono parzialmente affumicati in atmosfera controllata (la salsiccia di cragno, la salsiccia essiccata, il prosciutto cotto fatto in casa, il salame contadino, il salame di manzo, il salame di puledro, il salame di cervo con le noci,...). Tutti i prodotti sono privi di conservanti, glutine, emulsionanti, esaltatori del sapore, coloranti, ... Gli unici conservanti utilizzati nel marchio commerciale Agrozoot sono il sale, il pepe, la foglia di alloro, l’aglio macinato e il confezionamento sottovuoto. Offerta di prodotti lattiero - caseari (Standard UE SI M-59ES) I prodotti lattiero - caseari della Agrozoot contengono ingredienti naturali e sono privi di OGM. Nell’offerta sono inclusi i formaggi stagionati, latticini freschi e bevande a base di latte. Tra i formaggi stagionati bisogna mettere in evidenza soprattutto il formaggio di capra, il formaggio semiduro stagionato, il formaggio fresco di pecora, il formaggio affumicato di pecora, i formaggi misti, il Gouda contadino...Tra i prodotti lattiero - caseari vale la pena menzionare il burro, il kaymak, il formaggio alle erbe e la ricotta affumicata, tra le bevande a base di latte il siero di latte, il latticello, gli yogurt bianchi e alla frutta. Gli yogurt alla frutta sono prodotti utilizzando delle basi di frutta naturali. Si può scegliere tra una vasta gamma di sapori di stagione; sia nella versione elaborata con latte di mucca, capra o pecora. Nel gusto delle colture provenienti da aziende agricole biologiche possiamo ritrovare quanto di meglio ha da offrirci la natura incontaminata!

La Slovenia vi invita! 19


foto: Aleš Beno

e da quest’ultima hanno importato per 4.242 milioni di euro, ovvero il 19,1 per cento di tutte le importazioni. Al secondo posto tra i partner del commercio estero c’è l’Italia con l’11,5 per cento di esportazioni dalla Slovenia e il 15,6 per cento di importazioni verso la Slovenia. Il terzo partner della bilancia commerciale della Slovenia è l’Austria, dove le aziende slovene hanno esportato l’8,5 per cento dei beni e dei servizi e importato l’11,4 per cento.

La produzione di camper nell’Adria Mobil di Novo mesto. L’industria dell’automobile detiene la quota maggiore dell’export sloveno.

vista amministrativo lo Stato è suddiviso invece in 58 unità amministrative che rivestono un ruolo molto importante a livello economico; non a caso sono queste ultime a rilasciare i permessi di costruzione nel settore edile. La più grande città dello Stato è la capitale Lubiana, con quasi 300 mila abitanti. Alla fine del 2011, il numero complessivo di abitanti era pari a 2.050.189 abitanti e di questi circa 21 mila donne in più degli uomini. Anche per quanto concerne il livello di istruzione degli abitanti la Slovenia rientra nella media europea. Nel 2012 più del 70 per cento dei cittadini si era formato a fini occupazionali. Il 18,8% degli abitanti è infatti in possesso di una laurea breve, laurea specialistica, master o dottorato, il 30,2% della popolazione è in possesso del diploma di scuola media superiore mentre un altro quinto circa, il 22,8 per cento, ha terminato la scuola professionale. Solo il 23,9 per cento degli sloveni ha ottenuto soltanto la licenza 20 La Slovenia vi invita!

di scuola elementare, con un 4,2 per cento di sloveni che non sono in possesso del titolo di licenza di scuola elementare.

Netta predominanza delle importazioni

Il commercio estero totale valeva nel 2013 più di 43,8 miliardi di euro: le esportazioni registrate in Slovenia hanno raggiunto i 21,6 miliardi di euro, mentre le importazioni i 22,2 miliardi. Il settore principale di esportazione della Slovenia riguarda l’industria automobilistica – autovetture e componenti auto –, mentre dal punto di vista dell’importazione il maggior volume si riscontra nei settori dell’energia; l’industria automobilistica è invece al secondo posto. La Germania occupa il primo posto nella classifica dei partner commerciali della Slovenia. Nel 2013 le aziende slovene hanno esportato in Germania per un volume pari a 4.449 milioni di euro, il che rappresenta il 20,6 per cento di tutte le esportazioni;

Trasporto stradale e ferroviario

La principale modalità di trasporto, lungo il territorio dello Stato, è quella su strada – aspetto sicuramente comprensibile se teniamo conto della lunghezza della rete stradale e di quella ferroviaria. Ad ogni modo il carico delle merci si sta sensibilmente spostando dai camion ai treni. Nel 2012 in Slovenia, sono state trasportate 15.828 mila tonnellate di merci, che equivalgono al trasporto di 3.470 milioni di tonnellate-chilometro su una rete ferroviaria lunga 1.209 chilometri. Nello stesso periodo sulla rete stradale (che è lunga complessivamente 39.069 chilometri di strade e 675 chilometri di autostrade) sono stati trasportati 62.759 mila tonnellate di merce: il numero complessivo delle tonnellate-chilometro stradali ammontava quindi a 15.888 milioni. Nei prossimi anni la Slovenia ha in programma di investire gran parte del denaro stanziato per l’infrastruttura dei trasporti, in particolare nella rete ferroviaria. Sabina Petrov


ALPOS ALU d.o.o. si occupa della produzione di scale e casse in alluminioALU di elevata qualità;ist attualmente siamo tra i più ALPOS d.o.o. der europäische importanti produttori di prodotti in alluminio in Europa. Hersteller vom Aluminium-Leitern L’azienda vanta oltre 40 anni d’esperienza.

und Alu-Boxen mit dem 40 Jahren Erfahrungen!

Tutti i prodotti in alluminio sono realizzati in conformità agli standard europei (EN 131, EN 1004, EN 14183). Si distinguono per la leggerezza, il vasto assortimento e l’utilità, sia per scopi professionali che per le esigenze domestiche. Siamo orgogliosi dei nostri vantaggi: Il programma di produzione comprende: • tempi brevi di fornitura • le scale Expert (programma professionale) Produkte sind von höchster Qualität und•entsprechenden europäischen Normen elevata flessibilità •Alle le scale Ratio (programma hobby) • adattamento alle esigenze dei clienti •(EN le scale domestiche 131, EN 14183) hergestellt und von TÜV SÜD Deutschland zertifiziert. • elevati standard di qualità (ISO 9001) • le scale pieghevoli • alta affidabilità • i trabattelli Produktionsprogramm umfaßt: Wir sind stolz auf unsere Vorteile: • le casse in alluminio

— Leitern Expert (Profiprogramm)

— Kurze Lieferzeiten

— Universale Gelenkleitern

der Kunden — Hohe Qualitätsstandards auch durch ISO 9001 Zertifizierung bestätigt — Hohe Zuverlässigkeit

La filosofia dell’impresa si basa su un trattamento personalizzato per rispondere alle esigenze dei clienti e sul rispetto dei — Leitern Ratio (Hobbyprogramm) — Hohe Flexibilität più elevati standard di qualità. — Haushaltsleitern (Access) — Anpassungsfähigkeit an die Bedürfnisse Siamo lieti di ricevere una vostra richiesta. — Arbeitsbühnen Rimaniamo a vostra disposizione per ulteriori domande.

— Alu-Boxen

La Slovenia vi invita! 21

Die Philosophie des Unternehmens ist auf die Anpassung an die


Aquafil e Julon tessono due decenni una storia

22 La Slovenia vi invita!


L

’azienda chimica e tessile Julon di Lubiana, che produce granulato di poliammide e fibre poliammidiche da utilizzare nell’industria tessile (nylon) e nell’industria dei rivestimenti per pavimenti, è stata una delle prime aziende in Slovenia ad essere stata rilevata da investitori stranieri. Nel 1995, per effetto della sua ricapitalizzazione, ne è diventata socio di maggioranza Aquafil, oggi proprietario del 100% di Julon.

INTERVISTA Edi Kraus, membro del Consiglio di Amministrazione e Direttore Generale di Julon

foto: Irena Herak

da quasi di successo

Il gruppo Aquafil è una multinazionale con 15 stabilimenti dislocati in tre continenti ed in otto Stati. In Europa il Gruppo conta diverse aziende in Slovenia, Italia e Germania, una in Croazia e in Scozia; inoltre in Asia Aquafil è titolare di un’azienda in Cina e in Thailandia, nonché di un’azienda negli Stati Uniti. Il gruppo, che produce ogni anno centotrentamila tonnellate di fibre poliammidiche, annovera poco più di 2.400 dipendenti. Lo scorso anno il gruppo Aquafil ha creato 472 milioni di euro di fatturato e 53 milioni di euro di utile prima delle imposte, degli interessi e degli ammortamenti (EBITDA). Edi Kraus, membro del Consiglio di Amministrazione e Direttore Generale di Julon Lubiana, ha descritto in un’intervista lo sviluppo dell’azienda negli ultimi 20 anni e ha evidenziato il contesto imprenditoriale in Slovenia. Signor Kraus, Lei è uno sloveno di Trieste che ogni giorno si reca a lavorare in Slovenia, più precisamente nella sua capitale Lubiana. Per la situazione slovena questo è abbastanza inusuale. E per Lei? Sono quasi 20 anni che ogni giorno vado a lavorare a Lubiana partendo da Opicina, nei pressi di Trieste. Ad ogni modo, da quando sono diventato Assessore per lo Sviluppo Economico al Comune di Trieste, viaggio un po’ meno a Lubiana. Se volgo lo sguardo al passato, posso dire che è stata un’esperienza interessante. Tra l’altro, ho vissuto direttamente lo sviluppo del programma autostradale in Slovenia. Quando siamo approdati in Julon nel 1995, in Slovenia era presente solo il tratto di autostrada tra Razdrto (nei pressi di Postumia) e Lubiana. La “Letališka cesta” in cui ha sede Julon era a quei tempi una strada senza sbocco con pochissimo traffico. Oggi è collegata direttamente alla cirLa Slovenia vi invita! 23


foto: Irena Herak

“Anche se il mercato e’ stabile stiamo ogni anno guadagnando piu’ quote. Abbiamo chiuso l’anno scorso con 227 milioni di euro di fatturato facendo utile; anche quest’anno prevediamo un risultato simile.”

convallazione di Lubiana, lungo questa sono cresciute numerose imprese, magazzini ed edifici commerciali, a testimonianza dello sviluppo del Paese. Lasciatemi dire una curiosità: quando il tratto autostradale tra Trieste e Lubiana è stato completato io, venendo al lavoro dall’ Italia, impiegavo meno tempo dei miei colleghi che venivano dai dintorni di Lubiana, dove le infrastrutture stradali non erano ancora completate. Ad ogni modo, impiegare un’ora di macchina per recarsi al lavoro non è affatto sorprendente, ed è anzi molto comune nelle metropoli europee e nei centri più grandi. A livello psicologico, però, noto sempre qualcosa di strano quando dico che parto dall’Italia per recarmi al lavoro. Quanto è stato grande lo shock culturale che ha sperimentato nella metà degli anni ’90 in Slovenia? Lei è venuto a lavorare in uno Stato che aveva ap24 La Slovenia vi invita!

pena ottenuto l’indipendenza e solo alcuni anni prima era comunista o socialista. Devo dire che al riguardo ho avuto fortuna. Non solo perché io sono un membro della minoranza slovena in Italia, e quindi dalla nascita conoscevo entrambe le culture e le lingue, ma anche perché da giovane ho partecipato ad attività sportive in Slovenia; poi anche grazie all’agenzia di viaggi di famiglia, che gestiamo da ormai più di 50 anni a Trieste, conoscevo questi luoghi, il modo di pensare e di lavorare della gente locale. Sono venuto in Slovenia insieme all’attuale Direttore Esecutivo del Gruppo Aquafil e presidente del Consiglio di amministrazione di Julon, Giulio Bonazzi. Quest’ultimo, a seguito dell’acquisizione di Julon, si è trasferito per qualche anno con la famiglia a Lubiana per gestire il processo di transizione dell’azienda, rivelatosi peraltro molto rapido, verso gli standard e i metodi di lavoro

Edi Kraus, membro del Consiglio di Amministrazione e Direttore Generale di Julon Lubiana.

allora in vigore nel mondo occidentale. Direttamente da lui ho imparato come si dirige una grande azienda. Prima di questo non ne sapevo nulla. Quali cambiamenti ha comportato il processo di transizione per i dipendenti di Julon? Gli standard e i metodi di lavoro occidentali erano una grande novità in questo ambiente. Mentre gli operai si sono abituati più facilmente ai cambiamenti nel metodo di lavoro, gran parte dei dirigenti dell’azienda non sono stati in grado di accettarli e si sono dimessi dall’azienda... Al loro posto abbiamo nominato persone giovani e motivate; di professionisti non ancorati ai vecchi metodi di lavoro, a dire il vero, non ne conoscevamo proprio. Così facendo, al momento abbiamo in azienda molti dirigenti che non hanno ancora compiuto 50 anni, ma che hanno già accumulato 20 anni d’esperienza in posizioni di rilievo. All’epoca non è sta-


to facile, ma oggi questo è senza dubbio uno dei principali punti a favore della nostra azienda. Quali sono i principali vantaggi che sostengono la decisione delle imprese italiane di investire in Slovenia? Se consideriamo la parte settentrionale dell’Italia, è certamente un vantaggio importante che queste due aree dell’Europa siano geograficamente molto vicine. Per un’azienda italiana che decide di spostare la produzione in Slovenia, è chiaramente un grande vantaggio il fatto che, grazie a questa vicinanza, possa rimanere ogni giorno in contatto con la propria azienda. Se si considera che da Vicenza, Verona o dall’Italia centrale, che è un importante bacino industriale, si può arrivare in un paio d’ore in Slovenia, svolgere le dovute pratiche e tornare a casa la sera, questo fattore è molto importante per un uomo d’affari. Il trasferimento di conoscenze, tecnologie, pratiche e così via può quindi avvenire in modo molto rapido e fruttuoso. Ciò costituisce un vantaggio davvero enorme per questa area. Il vantaggio della Slovenia è dato anche dai minori costi della manodopera e dell’energia rispetto all’Italia, il che significa che l’investimento viene recuperato in un tempo ragionevole. Un altro importante vantaggio riguarda la competenza linguistica dei dipendenti in Slovenia. È ampiamente noto che qui quasi tutte le persone parlano inglese. In particolare, per le aziende italiane, è un vantaggio anche il bilinguismo di entrambe le minoranze – quella italiana in Slovenia e quella slovena in Italia – nonché la conoscenza della lingua

italiana da parte degli abitanti sloveni che vivono lungo il confine italiano. Chiaramente anche in Slovenia, così come in Italia e in altri Paesi del mondo, vi sono zone nere e zone grigie nel contesto imprenditoriale; tuttavia, la vicinanza della Slovenia supera tutti questi svantaggi. La vicinanza è un fattore molto importante, soprattutto per le aziende che hanno appena iniziato ad internazionalizzare i propri investimenti. L’adesione della Slovenia all’Unione Europea è un ulteriore vantaggio nell’ambito della decisione di investire in questo Paese. La vicinanza geografica significa, infatti, che l’azienda può controllare i propri investimenti all’estero e può provvedere meglio a trasferirvi le competenze e l’esperienza necessaria creatasi investendo nelle vicinanze del proprio Stato; inoltre le pratiche internazionali, acquisite tramite l’attività lavorativa in un ambiente internazionale svolta da diverse strutture presenti sia nell’azienda madre che nella controllata all’estero, possono essere utilizzate per un’ulteriore espansione degli investimenti in altri Paesi e in tutto il mondo. Julon Lubiana è stata il primo passo verso l’internazionalizzazione del gruppo Aquafil. Ci può dire qualcos’altro al riguardo? Sì, Julon è stato il primo investimento estero del gruppo Aquafil: il primo di febbraio del prossimo anno saranno trascorsi esattamente 20 anni da quando Aquafil è entrata in Julon. Potrei dire che siamo stati dei pionieri, in virtù del fatto che siamo stati una delle prime aziende estere ad entrare a far parte di una società

slovena dopo l’indipendenza della Slovenia nel 1992. Siamo anche gli unici ad aver effettuato un processo di privatizzazione con l’ausilio di una ricapitalizzazione. Dopo di noi, nessun altro ha deciso di intraprendere tale forma di privatizzazione: noi siamo tuttora il maggiore investimento italiano in Slovenia. All’investimento in Slovenia ha fatto seguito l’investimento di Aquafil in Croazia e gli investimenti in altre parti d’Europa, in Asia e negli Stati Uniti d’America. Quali sono le differenze sostanziali tra Julon oggi e la Julon di un tempo? La differenza sostanziale è che nel 1994 Julon aveva 556 dipendenti e 17 milioni di marchi dell’epoca di fatturato; oggi l’azienda conta quattro sedi in Slovenia (a Lubiana, Celje, Ajdovščina e Senožeče) con circa 800 dipendenti e fattura 227 milioni di euro. Inoltre subito dopo il confine con la Croazia ne abbiamo altri 320. Come ci siete riusciti? Si è trattato di una combinazione di diverse attività. Ci siamo riusciti principalmente tramite investimenti ingenti – più di 100 milioni di euro in 20 anni – per modernizzare la produzione, introdurre i robot in alcune parti della fabbrica e ottimizzare i processi. Un altro fattore importante è stata la trasformazione della società, insieme al sostegno rilevante dell’azienda madre Aquafil, nella produzione di prodotti di alta qualità – mentre le aziende che operano nel nostro settore ma provengono dall’Europa orientale o dalla Cina non offrono tali prodotti. Il terzo fattore importante è invece la vendita dei prodotti Julon La Slovenia vi invita! 25


foto: Irena Herak

Julon è il più importante stabilimento di produzione del gruppo Aquafil, che presenta 15 aziende dislocate su tre continenti e in otto Stati.

attraverso l’azienda madre Aquafil in Italia. Ciò da una parte ha portato dei vantaggi per l’immagine del Made in Italy. Ancor più importante, tuttavia, è il fatto che Julon abbia così conquistato un modo per creare nuovi prodotti tra i primi posti al mondo per bellezza e qualità. Naturalmente, per far sì che Julon arrivasse al livello di qualità in cui si trova oggi, è stato molto importante anche il sostegno di tutti i dirigenti provenienti dall’azienda madre in Italia, e con essi il trasferimento delle loro competenze e delle loro pratiche nell’azienda in Slovenia: dalla gestione dei quadri alle finanze, passando per la contabilità e l’ufficio legale, fino a tutti i livelli di produzione, gli ingegneri e così via. Questa pratica è stata poi utilizzata in tutti i successivi investimenti di Aquafil nel mondo. Ci adoperiamo, infatti, affinché le aziende 26 La Slovenia vi invita!

operino in totale autonomia dopo l’avvio iniziale sul mercato, quindi con i propri dipendenti e i propri dirigenti. La nostra politica, infatti, non consiste nel portare nelle nostre aziende all’estero i dirigenti dall’Italia. Sia Julon che il Gruppo Aquafil operano nel cosiddetto marketing industriale (B2B). I clienti finali, ovvero i consumatori, dove possono trovare i vostri prodotti? Dove le aziende vostre clienti, che realizzano prodotti per l’utente finale, inseriscono i prodotti Julon – le fibre poliammidiche, ovvero i filamenti in poliammide? I clienti dei nostri filati in poliammide di alta qualità provengono dall’industria dei rivestimenti per pavimenti e dall’industria tessile. L’industria dei rivestimenti per pavimenti inserisce i nostri

“Il primo febbraio dell’anno prossimo saranno trascorsi esattamente 20 anni da quando Aquafil è entrata in Julon” afferma Edi Kraus, membro del Consiglio di Amministrazione e Direttore Generale di Julon Lubiana.

prodotti sia nelle pavimentazioni di edifici accessibili al pubblico, come alberghi, uffici di locali commerciali e simili, sia nei rivestimenti delle automobili delle fasce più alte di prezzo. Nell’industria tessile le nostre fibre poliammidiche vengono utilizzate per la fabbricazione di tessuti per l’abbigliamento per il tempo libero e lo sport, costumi da bagno, calze e simili. I nostri clienti, che ammontano a circa 600, si trovano in tutto il mondo con i loro prodotti. Tra di loro ci sono marchi di fama mondiale nel settore automobilistico, nonché famose marche di abbigliamento per il tempo libero. Quali sono i principali vantaggi competitivi di Julon rispetto ai suoi concorrenti? In che modo convincete i vostri clienti affinché scelgano voi e i vostri prodotti?


In primo luogo, sicuramente la qualità superiore dei nostri prodotti, che è il risultato del lavoro di tutti i nostri dipendenti in Slovenia, anch’essi di alta qualità. Tutto questo grazie ai nostri ingegneri chimici e tessili, nonché ai tecnici e agli altri dipendenti all’interno dell’azienda. Noi forniamo prodotti di alta qualità ottenuti con i macchinari e le linee di produzione più moderne, in cui abbiamo investito intensamente sin dal nostro arrivo in azienda, poco meno di 20 anni fa. Oggi possiamo così dire con certezza che questa fabbrica è una delle più moderne al mondo. Un importante vantaggio competitivo di Julon rispetto ai concorrenti è dato anche dalle linee guida fornite dall’Italia sul tipo di materiali e prodotti da sviluppare. In Italia, infatti, si continuano a creare le tendenze della moda nel mondo, non solo per ciò che riguarda l’abbigliamento, ma anche in altri settori. È proprio grazie a queste informazioni che Julon è sempre un passo avanti ai suoi concorrenti nello sviluppo di prodotti e materiali. Julon è l’azienda leader mondiale nel suo settore per la qualità dei prodotti e la varietà dei materiali presenti nel suo assortimento. Convinciamo i nostri clienti a sceglierci anche grazie alla flessibilità e alla velocità delle nostre consegne, garantite dai nostri sofisticati processi produttivi e logistici. Nel 2010 Julon, sulla base di un importante investimento del valore di oltre 17 milioni di euro, ha iniziato a produrre poliammide 6 con materiali riciclati, un prodotto chiamato Econyl. Che cosa significa questo oggi per il vostro portafoglio di produzione e di vendita?

Econyl è la poliammide 6 di natura ecologica interamente realizzata con poliammide 6 di scarto. Con la rilavorazione delle reti da pesca, scarti tessili di nylon e altri scarti produciamo il caprolattame, che e’ la materia prima per la produzione del niylon. Allo sviluppo di questa tecnologia, iniziato nel 2007, hanno collaborato passo dopo passo i nostri ingegneri per lo sviluppo provenienti dalle fabbriche Aquafil di Slovenia, Italia, Germania, USA e Slovacchia. Econyl è certamente l’elemento più caratteristico dell’offerta di Julon. Noi siamo, infatti, l’unica azienda al mondo che produce fibre poliammidiche da materiali riciclati: e così sarà per almeno altri 10-15 anni, poiché i nostri ingegneri sono riusciti a sviluppare una tecnologia davvero unica che i concorrenti non saranno subito in grado di replicare. Attualmente, le fibre poliammidiche ecologiche costituiscono circa il dieci per cento delle vendite. Questo è in linea con i vostri piani? Stiamo addirittura superando i piani di vendita. Poiché la domanda di fibre poliammidiche ecologiche è in costante crescita, stiamo lavorando per aumentare le capacità produttive di Econyl. Quali sono i principali mercati di esportazione di Julon? Nel caso delle fibre poliammidiche da impiegare nei rivestimenti per pavimenti, i mercati per noi più importanti sono quelli dell’Europa occidentale e settentrionale, e in parte anche i Paesi arabi; per quanto riguarda le fibre poliammidiche per l’industria tessile, il mercato più importante è l’Italia, seguita da Francia, Spagna e Portogallo.

Come avete concluso l’attività l’anno scorso? Come va quest’anno? L’anno scorso abbiamo creato 227 milioni di fatturato e 200.000 euro di utili. Quest’anno ci attendiamo un risultato simile. Questo valore è in linea con l’andamento del mercato? No, operiamo sostanzialmente meglio del mercato. Noi cresciamo in un mercato ormai da diversi anni in declino. Alcuni dei nostri concorrenti sono stati costretti a chiudere i battenti. Julon è la maggiore azienda del gruppo Aquafil. Sarà così anche in futuro? Forse state pianificando qualche altro importante nuovo investimento? Julon è il più importante stabilimento di produzione di Aquafil. Purtroppo non sono in grado di rivelare eventuali nuovi investimenti. Posso solo dire che, sulla base degli sviluppi dei mercati in cui il Gruppo opera attraverso le sue aziende, Aquafil ha ora una buona visione a livello globale e ha in mente nuovi investimenti in Asia o negli Stati Uniti d’America. Anche se l’Europa continua a rimanere un mercato molto importante, la crescita ora si registra al di fuori dei suoi confini. Sabina Petrov

La Slovenia vi invita! 27


Molte le opportunità soprattutto nei settori turismo, energia, logistica Le aziende italiane sono tra i maggiori investitori in Slovenia: ma vi sono anche tante altre opportunità per promuovere gli investimenti.

T

ra la Slovenia e l’Italia si è iinstaurata già da molti anni un’ottima relazione commerciale, al punto che l’Italia è divenuta il secondo partner commerciale estero della Slovenia; oltre ad occupare la prima posizione per il numero di turisti e

IMPOL, PARTIZANSKA 38, 2310 SLOVENSKA BISTRICA, SLOVENIA +386 2 845 3100; WWW.IMPOL.SI

barre

PIÙ FORTI CON LE ESPERIENZE DEL PASSATO, PRONTI ALLE SFIDE DEL FUTURO … 28 La Slovenia vi invita!

profili

tubi

fogli

prodotti laminati


la terza nel ranking degli investitori esteri in Slovenia. Ad ogni modo sono ancora tante le possibilità di miglioramento, sia nel commercio con l’estero che nel turismo e negli investimenti. La privatizzazione delle aziende slovene, annunciata già da tempo potrebbe offrire delle buone occasioni per gli investitori. Inoltre, l’ambiente sloveno è interessante anche per l’apertura di succursali delle imprese, a causa di un’imposizione fiscale decisamente inferiore rispetto all’Italia. Negli ultimi anni, il volume degli scambi commerciali tra l’Italia e la Slovenia è stato costante. L’anno scorso ha raggiunto approssimativamente i sei miliardi di euro. Le esportazioni della Slovenia in Italia hanno raggiunto approssimativamente i 2,5 miliardi di euro, mentre il volume delle importazioni

7,5%

di tutti gli investimenti esteri diretti in Slovenia proviene dall’Italia.

802

milioni di euro sono stati investiti in Slovenia fino alla fine dell’anno scorso da imprese italiane.

1.924

aziende con capitale italiano si trovano in Slovenia.

hanno raggiunto circa 3,4 miliardi di euro. Tradizionalmente la Slovenia esporta principalmente nel Nord Italia dove spiccano soprattutto il Veneto, la Lombardia, il Friuli Venezia Giulia e l’Emilia Romagna, ci spiega Matej Skočir, responsabile del settore per la promozione dell’internazionalizzazione e gli investimenti esteri diretti dell’agenzia SPIRIT Slovenia. Ma, come aggiunge Mojca Osojnik del Centro per il commercio internazionale presso la Camera di commercio della Slovenia, sicuramente sussistono anche un gran numero di opportunità per collaborare con l’Italia meridionale.

Desiderio: progetti di investimento concreti

Sebbene la cooperazione tra i due paesi sia già buona, non man-

Vrba d.o.o.

TRASPORTI INTERNAZIONALI Sul mercato da oltre 20 anni

TRASPORTI IN ITALIA E DALL’ITALIA IN TUTTI I PAESI. • Trasporti in Austria, Belgio, Paesi Bassi, Germania, Svizzera, Francia, Gran Bretagna, Slovenia e nei paesi dell’ex Jugoslavia • Spedizioni da 5 a 6000 chilogrammi • Trasporto door to door • Veicoli con rampe di carico e dispositivi di localizzazione

• Consegne urgenti in tutta Europa entro 24 ore • Veicoli: furgoni coperti con telone, 8 europallet -1200kg, e veicoli da 15 a 20 europallet e da 3000kg a 6500kg di portata Prezzi competitivi di trasporto all’interno dell’UE. Tel.: +386 4 531 77 60 | Fax: +386 4 531 7766 | info@vrba.si | vrba.si

TRASPORTI INTERNAZIONALI

La Slovenia vi invita! 29


2.691

5.000

2.830

Scambio di merci tra la Slovenia e l'Italia (in milioni di EUR) Esportazione slovena in Italia

3.505

4.000

Importazione slovena dall'Italia

2.494

3.000

2.000

1.000

0 2003

Fonte: Surs

2004

2005

2006

2007

Esportazione slovena in Italia nel 2013 in base ai gruppi di prodotti

2008

2009

2010

2011

2013

Importazione slovena dall’Italia nel 2013 in base ai gruppi di prodotti

Quota (in percentuale) Carburanti e oli minerali

2012

15

Quota (in percentuale) Carburanti e oli minerali

24

Veicoli, relative parti e accessori

9

Macchine e impianti meccanici, loro parti

8

Ferro e acciaio

9

Veicoli, relative parti e accessori

7

Materie plastiche e prodotti in gomma

8

Ferro e acciaio

7

Legno e prodotti in legno, carbone di legna

6

Materie plastiche e prodotti in gomma

6

Macchine e impianti meccanici, relative parti

6

Macchine elettriche e attrezzatura

5

Fonte: Izvozno okno

cano le opportunità per approfondire tale cooperazione. Il Ministero degli Affari esteri sloveno ritiene che per le società italiane vi siano ottime opportunità di investimento nei seguenti settori: delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, nel settore farmaceutico e chimico, del recupero e del riciclaggio dei rifiuti, l’industria della lavorazione dei metalli, nel settore automobilistico e ancora nell’industria del legno. Dal Ministero degli esteri ci fanno sapere invece di aver notato un forte interesse nei confronti dei centri logistici in Slovenia. Un’ulteriore opportunità è rappresentata anche dal trasferimento dei call center in Slovenia; la privatizzazione delle aziende slovene dovrebbe favorire ulteriormente l’ingresso delle imprese italiane. 30 La Slovenia vi invita!

Fonte: Izvozno okno

La privatizzazione è sicuramente un’ottima opportunità per l’ingresso sul mercato sloveno, sottolinea anche Matej Skočir dell’agenzia SPIRIT. Oltre ad essa evidenzia anche i progetti della Bad bank nonché gli investimenti delle singole imprese che mostrano già dei buoni risultati. “Abbiamo notato, comunque, che i potenziali investitori desiderano progetti di investimento concreti”, aggiunge Skočir.

Grandi progetti energetici e turismo

Tra i progetti che potrebbero suscitare l’interesse degli investitori italiani, Skočir mette in evidenza i grandi progetti energetici e quelli legati alle tecnologie ambientali. Oltre ai settori di cui sopra, aggiunge anche le attività legate ai servizi, alla logistica, alle


Ferrovie Slovene (SŽ)-Trasporto merci Il vostro partner affidabile ad ogni passo Ferrovie Slovene (Slovenske železnice) è uno dei maggiori gruppi industriali della Slovenia e allo stesso tempo il maggiore esportatore di servizi: le aziende del settore sono raggruppate nel gruppo Ferrovie Slovene (SŽ); qui la sezione cargo delle Ferrovie (SŽTovorni promet) riveste un ruolo significativo nel garantire le soluzioni logistiche per gli utenti, sia in Slovenia che al di fuori del suo territorio. Essa trasporta più del 90 per cento di merci atte al trasporto internazionale. L’obiettivo principale della società è di garantire servizi logistici concorrenziali e di alta qualità, su misura per il cliente. Siamo un partner leale: l’affidabilità del trasporto, sicuro veloce e orientato alle esigenze dell’utente sono i nostri valori chiave. Sulla base di questi requisiti, offriamo ai nostri clienti potenziali e esistenti un servizio che si occupa dell’organizzazione e dell’esecuzione del trasporto in ambito sia nazionale che internazionale, per singole spedizioni e relativo a treni completi. Al fine di garantire un servizio logistico a 360 gradi, mettiamo a disposizione del cliente anche altri servizi, come lo sdoganamento e i servizi di spedizione. Prepariamo progetti individuali per i singoli mercati o clienti e siamo in grado di fornire anche la selezione dei vagoni e la composizione dei treni, la pianificazione delle vie di trasporto e lo stoccaggio della merce. Forniamo agli utenti vagoni della nostra flotta, idonei al trasporto di una vasta gamma di merce, o, se necessario, li noleggiamo presso altri proprietari di vagoni ferroviari. Insieme ad altre società del gruppo SŽ, e in modo particolare grazie alla collaborazione con la società di spedizione Fersped, mettiamo a disposizione dei nostri clienti, oltre al trasporto ferroviario, anche quello stradale e marittimo, nonché i servizi di spedizione e capacità di stoccaggio incrementato– nel quadro di un servizio logistico completo. Oltre al trasporto e alla logistica per i vagoni completi, è disponibile inoltre l’effettuazione di piccole spedizioni door to door in Slovenia e all’estero oltre al servizio di stoccaggio che è già ben consolidato sotto il marchio commerciale di SŽ Express.

Non possiamo però non citare i servizi intermodali con cui offriamo il trasporto dei container e i treni RO-LA: nei terminal container a Ljubljana, Celje e Maribor sono disponibili invece i servizi di movimentazione, stoccaggio e scarico dei container. La SŽ-Trasporto merci, con la sua vasta gamma di servizi competitivi ed efficienti non fornisce soltanto servizi logistici completi in Slovenia ma è anche un importante vettore ferroviario regionale, un vero e proprio crocevia tra i corridoi europei. Proprio nella capitale slovena di Ljubljana si incrociano, infatti, il V e il X corridoio paneuropeo. La stazione di smistamento Ljubljana Zalog è quindi un importante snodo delle vie di trasporto. Il terminal container di Ljubljana e il centro logistico di Ljubljana Moste offrono anche servizi delle altre società appartenenti al gruppo SŽ. La SŽ-VIT si occupa della manutenzione del materiale rotabile, la SŽ-ŽIP della manutenzione dei veicoli, della protezione degli immobili o della merce e della pulizia. La Slovenia è attraversata anche da due corridoi principali della rete centrale TEN-T – il corridoio Baltico-Adriatico e il corridoio Mediterraneo. Il trasporto merci delle Ferrovie slovene (Slovenske železnice) è strettamente legato al flusso di merci nel cuore dell’Europa e con la sua rete di partner sta espandendo i suoi servizi nei trasporti internazionali. Al riguardo la buona conoscenza dei mercati dell’Europa orientale ci consente di creare soluzioni logistiche su misura per ogni singolo cliente.

L’Italia, importatore di materie prime e produttore di articoli di qualità, è uno dei mercati più importanti delle Ferrovie slovene. Tra i principali tipi di merce trasportata sul mercato italiano prevalgono cereali, rottami di ferro e acciaio, legno, gas, automobili e macchine. La nostra offerta per i trasporti verso l’Italia e dall’Italia si basa ancora una volta su servizi affidabili, di qualità e prezzi concorrenziali. L’ufficio di rappresentanza commerciale a Udine è in grado di fornire informazioni aggiornate sulle possibilità di trasporto: ovviamente anche alla stazione centrale di Ljubljana saranno lieti di presentare la gamma dei servizi e cercare insieme a voi una soluzione su misura. Siamo convinti che potrete trovare un partner affidabile nella SŽ-Trasporto merci.

Slovenske železnice Ufficio di rappresentanza in Italia Via Antonio Marangoni 56 33100 Udine Contatto: Marino Fakin, rappresentante legale, Telefono: ufficio 0432 23 71 81, cellulare 348 300 56 54. E-mail: info@ferrovieslovene.it Sito web: www.slo-zeleznice.si/en/freight La Slovenia vi invita! 31


“Abbiamo notato un crescente interesse nei confronti di progetti d’investimento concreti in Slovenia. La privatizzazione delle imprese slovene, i progetti della Bad Bank nonché i programmi d’investimento delle singole aziende offriranno moltissime nuove opportunità agli investitori”,

foto: Aleš Beno

ha dichiarato il responsabile del settore per lo sviluppo dell’internazionalizzazione e gli investimenti esteri diretti dell’agenzia SPIRIT Slovenia Matej Skočir.

costruzioni e al montaggio, ai servizi legali e finanziari, alle telecomunicazioni così come l’industria di alta tecnologia. Anche se gli italiani sono in testa per numero di arrivi di turisti in Slovenia, ci sono ancora opportunità per ampliare la cooperazione tra i due Paesi in questo campo. “Qui si tratta soprattutto di turismo termale e delle case da gioco”, afferma Skočir. Quest’anno lavoreremo ancora molto per far conoscere la Slovenia in Italia: stiamo investendo molto nella presentazione al congresso mondiale EXPO 2015 che si terrà a Milano; la Slovenia avrà modo di farsi conoscere meglio al World Business Forum che si svolgerà nel mese di ottobre a Milano. 32 La Slovenia vi invita!

Apertura delle succursali italiane in Slovenia

La buona cooperazione economica tra i due paesi è supportata anche dal numero delle aziende che sono presenti sui mercati di entrambi i paesi confinanti. Sul territorio italiano si registrano 1.694 aziende slovene, mentre in Slovenia vi sono circa 1.924 imprese a capitale italiano, afferma Skočir. Tra queste ultime, annoveriamo, ad esempio il Gruppo Bonazzi – Aquafil, Intesa Sanpaolo, Cecomp, Fin.Fer, Intersocks e altre. “Sino alla fine dell’anno scorso sono giunti in Slovenia dall’Italia 802 milioni di euro di investimenti, il che significa che il 7,5 per cento di tutti gli investimenti diretti esteri in Slovenia proviene dall’Italia.

“Ogni anno vengono istituite in Slovenia circa 250 aziende a capitale italiano, l’Italia è al terzo posto tra gli investitori esteri in Slovenia”, ribadisce di nuovo Skočir. Fortissimo l’interesse mostrato nei confronti della delocalizzazione di attività in Slovenia, o anche soltanto dell’apertura di succursali. Ovviamente dipende anche dal fatto che le tasse in Slovenia sono più basse, dichiara Mojca Osojnik. “Per questa ragione sono soprattutto le piccole e medie imprese a mostrare un grande interesse” aggiunge Skočir pur sottolineando che anche in Slovenia ci sono dei punti negativi, quali l’elevato costo dell’affitto di locali commerciali e di produzione.

Il vantaggio di una buona infrastruttura e manodopera

Oltre ad un carico fiscale decisamente inferiore, trasferire la propria azienda in Slovenia offre tanti altri vantaggi, dichiara Skočir, che prosegue dicendo: “Abbiamo una forza lavoro ben istruita che non è certo la più economica, ma è efficace in termini di costi e abile nelle lingue straniere”. Dopodiché si sofferma sul fatto che la Slovenia è sicuramente vantaggiosa anche per le ottime infrastrutture di cui dispone. Non a caso conclude dicendo:“ Abbiamo un porto che collega l’Asia ed il sud della Germania: il tragitto è molto più breve rispetto a tutti gli altri porti del nord Europa; oltre a ciò è un eccellente strumento di comunicazione all’interno della regione.” Sabina Petrov


Una rinomata azienda slovena è alla ricerca di nuovi partner locali La logistica affidabile, i prodotti di qualità, la flessibilità e i tempi di consegna brevi sono i segni distintivi che contraddistinguono sin dal 1998 la PVC Nagode di Postojna, un’azienda medio- grande che produce infissi e serramenti in PVC e alluminio. Dal 2013 i prodotti sono venduti sotto il marchio commerciale internazionale WINOTTI. Agli inizi l’azienda si occupava solo della produzione collegata alle proprie esigenze di montaggio: nel 2009 si è invece deciso di allargare la produzione anche ai partner/installatori esterni. Oggigiorno vengono riforniti numerosi installatori locali in Austria, Germania e Italia. I prodotti del marchio commerciale Winotti vengono consegnati con i nostri veicoli guidati da un autista che parla la lingua locale e in possesso di tutte le certificazioni. Anche all’interno del settore vendite

dell’azienda, la priorità è data alla comunicazione in una lingua che sia comprensibile al cliente. Nel processo produttivo si utilizzano materiali di marche europee riconosciute e di qualità, come ad es. Rehau, Kömmerling, Heroal, Roto…. La produzione è computerizzata, precisa e dalle grandi capacità. Il software che gestisce il processo produttivo ha anche una sua versione di vendita che viene offerta in utilizzo agli operatori di vendita. Il prodotto più venduto quest’anno è una novità sul mercato europeo – Optimo 76 – una finestra con un profilo 76 della Kömmerling che è considerata un prodotto “best price performance”. È disponibile con diverse decorazioni standard in legno, in colore bianco di base o, a scelta, con un rivestimento esterno in alluminio verniciato per chi

ama il design. In aggiunta a questa, la gamma di vendita offre finestre e porte d’ingresso in PVC, finestre e porte in alluminio, persiane e zanzariere. Per un design moderno della casa si può scegliere una parete panoramica scorrevole e alzabile con profilo Rehau con cui è possibile chiudere facilmente un’apertura sino a 10 m di larghezza e 2,7 m di altezza. Il particolare essenziale è la soglia piana e calpestabile: i clienti apprezzano soprattutto la facilità di funzionamento e il fatto che sia adatta per le case passive oltre ad aver superato il test blower door ( test antispiffero). Per ampliare l’attività siamo alla ricerca di nuovi clienti nel Nordovest dell’Italia. Se siete interessati, contattateci e ammirate con i vostri occhi quanto descritto sopra. Scoprirete che è tutto vero.

Scoprite la qualità superiore dell’abitare

www.winotti.com tel.: ++386 51 251 675 tadej.pavlin@pvcnagode.si La Slovenia vi invita! 33


Rafforzamento dei legami e primi contatti tra gli imprenditori italiani e sloveni All’Expo di Milano, saranno molte le occasioni di incontro tra gli imprenditori italiani e sloveni L’agenzia pubblica SPIRIT, che si occupa tra l’altro dell’internazionalizzazione dell’economia slovena e cerca di attirare investimenti esteri in Slovenia, sta pianificando insieme alla Camera di commercio slovena una serie di eventi in Italia, in cui gli imprenditori di entrambi i paesi potranno conoscersi per la prima volta o consolidare i legami, e incrementare così i rapporti commerciali tra i due paesi. Gli imprenditori più abili potranno chiaramente cogliere le nuove opportunità commerciali che non mancano sia in Italia che in Slovenia.

Milano, Napoli, Roma, Rimini, Trieste

Milano, Napoli, Roma, Rimini e Trieste: ecco le città che sino alla fine di quest’anno e nella prima metà dell’anno, offriranno la maggiori opportunità per organizzare degli incontri tra gli imprenditori italiani e i rappresentanti delle aziende e delle istituzioni slovene, al fine di promuovere la cooperazione economica tra i due Stati.

A Milano nove aziende slovene

In quest'occasione saranno nove le aziende slovene a partecipare agli incontri Matching che 34 La Slovenia vi invita!

si terranno presso la fiera di Rho a Milano dal 24 al 26 novembre, al fine di instaurare delle relazioni dirette con i partner commerciali provenienti sia dall’Italia che da altri Stati. Circa duemila aziende parteciperanno agli incontri bilaterali (B2B) in base al programma previsto di incontri. L’obiettivo principale degli incontri Matching verterà sui seguenti settori: edilizia e arredamento interni, industria alimentare, tecnologia dell’informazione (e-commerce), ecologia, sanità (prodotti farmaceutici, dispositivi medici) e turismo. Le aziende slovene parteciperanno agli incontri Matching organizzati dall’Ufficio economico della Repubblica di Slovenia a Milano e della Camera di Commercio della Slovenia.

Forum agenti a Milano e Napoli

Sia l'anno scorso che quest'anno le aziende slovene hanno partecipato a tre eventi commerciali di grande rilevanza, che si sono svolti a Roma, Milano e Napoli con il nome di Forum Agenti. Gli incontri con gli agenti italiani e i rappresentanti, realizzati sotto forma di meeting individuali, hanno dimostrato di essere un’ottima opportunità per tutti coloro che desiderano inserirsi

nel mercato italiano o espandere la propria attività internazionale, afferma Mojca Osojnik della Camera di commercio slovena. La Osojnik aggiunge che l’ottima esperienza dei partecipanti sloveni, a cui si aggiunge la presenza di rapporti commerciali concreti e delle operazioni che ne sono derivate, hanno incoraggiato gli organizzatori sloveni – la Camera di commercio della Slovenia, il Ministero sloveno degli Affari Esteri, l’Ambasciata slovena a Roma e il Consolato generale della Slovenia a Milano – a gettare le basi per far sì che le aziende slovene possano partecipare e presentarsi a tali eventi anche in futuro. Quest’anno il Forum Agenti, che si terrà a Milano il 28 e il 29 novembre, rappresenta inoltre un’altra occasione di incontro tra i potenziali partner sloveni e italiani, mentre l’anno prossimo sarà organizzato il primo Forum Agenti di Napoli, che aprirà i battenti il 13 e il 14 marzo.

Expo Milano 2015

Il prossimo anno saranno moltissime le opportunità di incontro tra gli imprenditori italiani e sloveni all’Expo di Milano: per questa ragione anche la Slovenia si presenterà con un padiglione indipendente di circa 800 metri


TTG a Rimini e la Barcolana a Trieste

Nel settore turistico, sono stati celebrati due eventi importanti nel mese di ottobre: anche la Slovenia si è presentata sul mercato italiano, in quella che rappresenta la più importante borsa turistica in Italia, la TTG a Rimini e la Barcolana a Trieste. Nel mese di novembre la Slovenia promuoverà in Italia un’ampia rassegna sulle sue terme naturali: un importantissimo punto di attrazione per i turisti italiani, soprattutto al di fuori della stagione turistica principale, come ha dichiarato Gorazd Skrt, il responsabile dell’ufficio di rappresentanza della SPIRIT in Italia.

Il Centenario della Prima Guerra Mondiale

Skrt ha aggiunto al riguardo che il centenario dell'inizio della Prima Guerra Mondiale e del

fonte: Wikimedia

quadrati. Il tema di questa mostra mondiale sarà il cibo e lo slogan sarà “Cibo per il pianeta, energia per la vita”. L’Agenzia pubblica SPIRIT preparerà, insieme a tutte le regioni slovene, parte del programma da esibire all’interno del padiglione sloveno dell’Expo, in diverse aree – Economia, Turismo, Cultura, Alimentazione - organizzando eventi specifici per i vari settori (ad esempio i produttori di vino, i produttori di olio, gli apicoltori…). L'Agenzia Spirit in concomitanza con altre istituzioni slovene sta organizzando diverse riunioni di lavoro volte a instaurrare e rafforzare le partnership commerciali, vale a dire incontri B2B, seminari e conferenze sugli investimenti che si terranno nell’ambito dell’Expo. La gamma degli eventi e il concetto di business networking è in fase di elaborazione.

L’Expo 2015 di Milano offrirà indubbiamente numerose opportunità di incontro a Milano tra gli imprenditori italiani e sloveni: la Slovenia si presenterà all’Esposizione con un padiglione.

Fronte dell'Isonzo sono stati alcuni dei temi che hanno portato all’attenzione dei mass media la Slovenia come destinazione turistica. “L’obiettivo di coloro che si occupano della tematica del centenario della Prima Guerra mondiale e del suo collegamento con il turismo non è assolutamente quello di stimolare un “turismo di guerra”, bensì di dimostrare ai turisti quello che si può provare oggi nei luoghi che un secolo fa sono stati segnati dal vortice della guerra. E alla cornice storica, che commemora le vicende accadute sul Fronte dell’Isonzo, si aggiunge l’esibizione di altri prodotti – dalla gastronomia, allo sport, alle avventure immerse nel verde. All’inizio di novembre realizzeremo, nei pressi del duomo di Milano, una ricostruzione di un bunker della Prima Guerra Mondiale, e con alcuni video presenteremo le opportunità che la Valle dell’Isonzo e il Carso offrono al turista moderno” ha dichiarato sempre Gorazd Skrt. Sabina Petrov

Le istituzioni slovene in Italia Ambasciata della Repubblica di Slovenia a Roma E-mail: vri@gov.si www.rim.veleposlanistvo.si Consolato Generale della Repubblica di Slovenia a Trieste E-mail: kts@gov.si www.trst.konzulat.si Consolato Generale della Repubblica di Slovenia Ufficio Economico di Milano E-mail: ufficio.milano@ sloveniaeconomia.it Ufficio del Turismo Sloveno - Milano italia@slovenia.info www.slovenia.info www.spiritslovenia.si Unione Regionale Economica Slovena E-mail: info@sdgz.it www.sdgz.it La Slovenia vi invita! 35


Una straordinaria esperienza della casa Marles hiše Maribor, d.o.o. è il maggiore produttore sloveno di edifici ecologici; forte di una tradizione lunga più di 50 anni il marchio Marles è sinonimo di qualità nel settore della costruzione ecologica, sia di edifici residenziali che delle opere pubbliche. Nelle fasi di sviluppo teniamo conto di alcuni principi fondamentali: il risparmio energetico, la costruzione antisismica, la protezione antincendio, la posa in opera di materiali ecosostenibili, le sistemazioni territoriali moderne nonché il soddisfacimento degli standard europei. La migliore referenza della ditta Marles hiše è costituita proprio dai numerosi edifici che sono stati costruiti fino ad ora, dalle case individuali, gli asili e le scuole, gli edifici commerciali e turistici, i villaggi sino alle strutture polifunzionali. Abbiamo reso felici più di 22.000 famiglie e costruito approssimativamente 400 asili e scuole sia in patria che in altri Stati europei. Per realizzare costruzioni e soluzioni abitative ad hoc, ci impegniamo al massimo per individuare e tener conto delle tendenze tecnologiche più moderne, così come degli standard, delle norme in vigore, delle abitudini di vita e della cultura per adeguarsi alle richieste del mercato. I certificati acquisiti testimoniano e garantiscono la qualità eccellente delle case Marles.

Design eccellente e perfezione architettonica Nella creazione di una casa Marles non esistono limitazioni, né materiali o forme vietate: ci avvaliamo solo delle migliori idee, le più eccellenti. La casa Marles non si accontenta di qualsiasi scelta; seleziona quella più adatta per soddisfare pienamente tutti i desideri del committente. Il prodotto finale è il risultato di una visione superiore, di un abitare moderno e di un individuo con stile; è un ambiente prestigioso all’insegna dell’eccellenza. Alla Marles si creano progetti individuali che vengono adattati ai desideri e alle esigenze di ciascun cliente in quanto la forma e il contenuto della casa non dipendono dalle modalità della costruzione. Le case prefabbricate Marles sono moderne e innovative, esigenti dal punto di vista strutturale, adattate alle tendenze architettoniche e ai principi della costruzione sostenibile. Alla Marles la casa viene modellata sia dagli architetti che dai costruttori, la realizzazione stessa viene gestita da esperti: in tal modo ci assicuriamo che la casa Marles sia un edificio di qualità in tutti i sensi, per abitarci in modo sicuro.

Marles Human Centered Philosophy™ (una filosofia centrata sull’uomo) La Marles non crea soltanto case: da forma ai vostri sogni, desideri ed esigenze; il tutto allo scopo di creare un’ abitazione straordinaria che risponde ad ogni vostra aspirazione. Alla Marles sono consapevoli che il design architettonico non è solo un disegno grezzo dei progetti architettonici, quanto piuttosto la creazione di uno spazio – è un modo di pensare e di creare un eccellente ambiente in cui vivere. Alla Marles hanno quindi sviluppato una metodologia unica e molto avanzata per creare case e spazi che non siano solo case e spazi ma bensì delle dimore e abitazioni dotate di una propria anima e vita. La loro metodologia unica “Design centrato sull’uomo™ - Human Centered Design™ è una combinazione di tecnologia, scienze cognitive, esigenze di vita dell’uomo e design d’avanguardia. Ci consente di creare delle case, dimore ed edifici che si fondono in modo armonico con chi le abita, per soddisfare pienamente ogni vostro bisogno e offrirvi un’esperienza abitativa eccelsa. Con la metodologia Marles vivrete pienamente l’architettura creata su misura in base al vostro stile di vita.

MARLES ECO HAUS ITALIA S.R.L. Via Stazione Prosecco 29/a | IT-34010 Sgonico (TS) | www.marles.com | tel.: ++39 3381740845 36 La Slovenia vi di invita!


RESPONSABILI VERSO LA NATURA

e le persone

CON UN APPROCCIO INNOVATIVO SUPERIAMO OGNI ASPETTATIVA

ARMONIA SUPERIORE TRA QUALITÀ E VITA Da oltre mezzo secolo l’azienda Marles esorta i suoi clienti a creare una propria storia perché è cosciente che la scelta della casa è uno dei passi più importanti nella vita. Concedetevi l’eccezionalità ed esprimete il vostro stile di vita. Abbracciate la filosofia di Marles Casa Unica che è stata stata adattata solo per voi. Per persone diverse ci sono strade diverse. Per noi ce n’è solo una. Una casa Marles unica e solo vostra.

MARLES UNICA

solo mia

Marles – leader nella costruzione di case passive e prefabbricate in legno, ad elevate prestazioni e a basso consumo energetico. Benestare Tecnico Europeo

Certificato dell’Istituto Passivhaus (Germania)

Certificato per lo standard di case ad elevate prestazioni e a basso consumo energetico (Svizzera)

Salone Marles, Limbuška cesta 2, SI-2341 Limbuš, T 02/429 45 00, F 02/429 46 40 MARLES ECO HAUS ITALIA S.R.L., Via Stazione di Prosecco 29/a, IT-34010 Sgonico (TS), www.marles.com, T ++39 3381740845

Marchio di qualità della Camera di commercio austriaca

La Slovenia vi invita! 37


foto: Jure Makovec

La ripresa dell’economia slovena è dovuta principalmente all’aumento dell’esportazione, incoraggiata dal rafforzamento della domanda estera.

Quest'anno l’economia slovena ha iniziato a rafforzarsi

La ripresa può essere messa in discussione da numerosi rischi – la crisi di governo, il conflitto russoucraino, i test bancari paneuropei e il deficit pubblico ancora elevato 38 La Slovenia vi invita!

L'aumento delle esportazioni, il risanamento delle banche e di conseguenza la riduzione della contrazione dei crediti influiranno positivamente sull'economia della Slovenia, che per il 2015 prevede una crescita dello 0,7 per cento del Prodotto interno lordo (PIL).


Dopo un lungo periodo di recessione quest'anno l'economia slovena ha ricominciato a rafforzarsi: secondo le previsioni dell'Ufficio della Repubblica di Slovenia per le analisi macroeconomiche e lo sviluppo (Umar), quest'anno si dovrebbe registrare uno 0,5 per cento di crescita del PIL su base annua. La loro stima, che teneva conto delle transazioni dell'economia nel 2014, era inzialmente negativa, mentre ora le prospettive sono decisamente più ottimistiche. L'economia slovena è, infatti, cresciuta quest'anno nei primi due trimestri del 2,5 per cento rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.

Miglioramento delle previsioni anche dall'estero

La Commissione europea prevede quest'anno per la Slovenia

un tasso di crescita leggermente più alto del PIL, pari allo 0,8 per cento, il prossimo anno dovrebbe raggiungere già l'1,4 per cento. Per quest'anno prevede anche una crescita dei consumi interni che dovrebbe ulteriormente rafforzarsi il prossimo anno. La Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo (BERS) ha corretto la stima originaria con cui si stimava una crescita zero del PIL sloveno; attualmente invece si prevede per la Slovenia un tasso di crescita pari allo 0,7 per cento, il prossimo anno dovrebbe essere pari all’uno per cento. Benchè le esportazioni slovene crescano gradualmente, l’attività economica è soffocata da un consumo interno relativamente debole, legato all’alto tasso di disoccupazione, al calo degli stipendi e al difficile accesso da parte della aziende alle risorse finanzia-

rie, che hanno costi elevati. Dalla BERS ribadiscono che la ripresa economica dipenderà soprattutto dal successo della ristrutturazione delle banche, del settore aziendale nonché dall’attuazione delle riforme necessarie. L’Organizzazione per la Cooperazione Economica e lo Sviluppo (OCSE) per quest’anno prevede per la Slovenia una crescita del PIL dello 0,3 per cento, mentrenel 2015 il PIL sloveno dovrebbe registrare una crescita dell’1,2 per cento. La ripresa economica è dovuta soprattutto all’aumento delle esportazioni, incoraggiato da una domanda estera più forte. I punti deboli della Slovenia continuano ad essere il settore bancario e l’indebitamento delle imprese, che influisce negativamente sugli investimenti. Il Presidente della Camera di Commercio della Slovenia, Samo

La Slovenia vi invita! 39


Hribar Milič, ritiene che l’economia slovena nel 2014 sia giunta ad un importante punto di svolta. Infine, ha sottolineato, c’è stata una ripresa della crescita economica.

L'esportazione sempre maggiore stimola la crescita economica

L'esportazione in Slovenia rimane il motore principale delle attività economiche mentre quest'anno l'indebitamento delle banche e delle aziende continuerà a frenare la domanda interna. Dopo la profonda contrazione del 2009 (l’esportazione ammontava a 16,3 miliardi di euro), l’esportazione slovena si è ripresa gradualmente e nel 2012 con 21 miliardi di euro ha già superato i valori di esportazione precedenti alla crisi. Il trend positivo è proseguito anche nel 2013 poiché la Slovenia, secondo i dati dell’Ufficio statistico della Repubblica di Slovenia, ha esportato per 21,62 miliardi di euro di beni, che equivalgono al 2,9 per cento in più rispetto al 2012, mentre ha importato per 22,2 miliardi di euro di beni, che corrispondono allo 0,5 per cento in più rispetto al 2012.

Nei primi sette mesi le esportazioni sono aumentate del 5,3 per cento

Nei primi sette mesi di quest’anno la Slovenia ha esportato per 13,3 miliardi di euro di merci (cioé il 5,3 per cento in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso): il livello di importazioni interno è invece pari a 13,09 miliardi di euro di merci, che equivale all'uno per cento in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Il

surplus della bilancia commerciale con l’estero è risultato essere in questo periodo pari a 261,1 milioni di euro; la copertura dell’import con l’export è stata del 102 per cento. Nei primi sette mesi di quest’anno la Slovenia ha effettuato scambi commerciali soprattutto con la Germania, l’Italia, l’Austria, la Croazia e l’Ungheria. Dal confronto con lo stesso periodo dell’anno precedente, ne risulta un aumento delle esportazioni dalla Slovenia in Croazia, Austria e Germania, la Slovenia ha invece importato maggiormente dalla Croazia, dall’Ungheria e dall’Italia. I trend positivi di crescita che si registrano quest’anno potrebbero essere messi a rischio dall’instabilità politica dovuta alle elezioni anticipate nei mesi estivi, che potrebbero influire negativamente sulla riduzione del debito e la privatizzazione, il che ostacolerebbe la ripresa economica.

La Bad Bank per attenuare la contrazione del credito

Alla fine di marzo dell'anno scorso è stata istituita la Società nazionale per la gestione dei crediti delle banche (Družba za upravljanje terjatev bank - DUTB), la cosiddetta Bad Bank, che si prefigge i seguenti obiettivi: ripulire i bilanci delle banche per rivendere successivamente gli istituti di credito, rilanciare l'economia attraverso il rilascio della contrazione del credito e perseguire i reati avvenuti nelle banche. Dopo aver scoperto a dicembre che il deficit delle otto banche slovene ammontava a 4,7 miliardi di euro, alla fine di dicembre sono stati

PIL PER ABITANTE (in euro)

CRESCITA REALE PIL (in percentuale)

20.000

8

18.420

18.001

18.000

17.128

16.000

7,0

4

1,3

2,9 0

-1,1 14.000

-4

12.942 12.000 2003 2005 2007 *Previsione (2014-2016) Umar

-7,9

-8 2009

40 La Slovenia vi invita!

2011

2013 2016* Fonti: SURS e Umar

2003

2005

2007

*Previsione (2013-2016) Umar

2009

2011

2013*

2016*

Fonti: SURS e Umar


IMMOBILI ATTRAENTI IN SLOVENIA Sežana: locali commerciali con terreno

Locali per la stagionatura e celle frigorifere ad uso frutticolo e magazzino. } Vicinanza al valico di frontiera con l’Italia – Fernetiči. Superficie complessiva dei terreni 16.499 m2. Superficie dei magazzini 7.472 m2. Anno di costruzione 1995, ristrutturazione del tetto 2000. Prezzo di partenza 4.485.000,00 EUR.

Logatec: terreno con l’edificio KLI Logatec

Complesso industriale e relativa infrastruttura, nella zona industriale di Logatec. Le strutture sono atte anche per attività legate alla produzione del legno. } Superficie complessiva del terreno 130.271 m2. Superficie totale delle strutture 51.185 m2. Prezzo di partenza 14.999.000,00 EUR.

Šmarje: terreno edificabile con progetto

}

Documentazione relativa al progetto di costruzione di 44 appartamenti con 2 locali commerciali e 16 villette a schiera. Distanza dal confine con la Croazia 10 km, Capodistria 10 km. Superficie complessiva dei terreni: 10.721 m2. Prezzo di partenza: 1.780.000 EUR + IVA.

Komen – Sežana: terreno edificabile con progetto

Licenza edilizia definitiva per la costruzione di tre ville bifamiliari residenziali e case monofamiliari. } Vicinanza alla costa 12 km. Superficie complessiva dei terreni 4.923 m2. Prezzo di partenza 299.000,00 EUR.

Portorose: case

Due villette a schiera sul colle Bernardin, con vista sul

} golfo di Pirano.

Superficie planimetrica 100,50 m2 e 108,20 m2. Anno di costruzione 2009. Prezzi di partenza: 289.000,00 EUR e 299.000,00 EUR.

Divača: appartamenti

11 nuovi appartamenti da 76 – 109 m2 di superficie planimetrica netta, con i relativi posti macchina e dispense. } Anno di costruzione: 2009. Distanza dall’autostrada 5 min. Prezzi di partenza: da 84.000 EUR a 109.000 EUR.

Ulteriori informazioni: www.nepremicnine.factorb.si, T: +386 1 230 66 61, +386 230 66 56

La Slovenia vi invita! 41


dopo la ricapitalizzazione avvenuta con successo di NLB, NKBM e Abanka e il trasferimento dei crediti in sofferenza alla Bad Bank. Il rating di credito a lungo termine delle due maggiori banche, NLB e NKBM, è infatti Caa1, che si trova ad un gradino più in alto rispetto a prima. Abanka può invece vantare un rating di credito a lungo termine Caa2, che si situa allo stesso modo un gradino più in alto rispetto a prima. Sono stati alzati anche gli outlook per il rischio di credito, e precisamente stabile per la NLB e NKBM, positivo per la Abanka. Inoltre Moody’s ha mantenuto la valutazione Ba1 per la Slovenia che rimane quindi al di sotto della soglia degli investimenti, mentre ha comunque alzato l’outlook che da negativo passa a stabile. Il motivo principale dietro al miglioramento dell’outlook è dato dalla maggiore chiarezza seguita all’esame delle banche e alla stabilizzazione del sistema bancario grazie alla ricapitalizzazione. Pertanto, da un lato vi è meno incertezza rispetto alla capacità del governo di far fronte all’indebitamento, dall’altro è minore il rischio che la Slovenia necessiti di un’assistenza finanziaria esterna.

effettuati i primi trasferimenti dei crediti in sofferenza delle due maggiori banche di proprietà dello Stato, la Nova Ljubljanska Banka (NLB) e la Nova Kreditna Banka Maribor (NKBM). Complessivamente le due banche hanno trasferito alla Bad Bank DUBT 3,5 miliardi di euro di crediti a rischio, quest'ultima per i crediti trasferiti ha pagato alle due banche 1,1 miliardi di euro di capitale fresco in titoli di Stato garantiti dalla Repubblica di Slovenia. Secondo Jože P. Damijan, professore ordinario alla Facoltà di Economia di Lubiana, le condizioni macroeconomiche stanno lentamente migliorando. “Da un lato il risanamento delle banche ha avviato una profonda riduzione dello sdebitamento delle imprese; entrambi potranno fornire una base solida per riavviare il finanziamento bancario alle imprese ripulite dai debiti. Il processo di sdebitamento avverrà, comunque, in modo graduale e sarà in gran parte concluso entro due anni”, aggiunge ancora Damijan.

Rating più alto e outlook stabile

Anche i rating più elevati delle tre maggiori banche statali indicano un miglioramento della situazione in Slovenia. L’agenzia di rating Moody’s ha infatti alzato il rating di queste banche

Polona Štrancar, Stela Mihajlović

ESPORTAZIONE DELLA SLOVENIA NEL PERIODO 2003-2013 ( in miliardi di EUR) 25

20

19,63

20,04

21,06

2011

2012

21,62

18,64

17,00

15

20,99

16,27

14,39 12,78 10

11,28

5

0 2003

2004

2005

42 La Slovenia vi invita!

2006

2007

2008

2009

2010

2013 Fonte: SURS


Fimago - un unico centro di assistenza per la vostra impresa La Fimago d.o.o. è una società di consulenza specializzata nell’internazionalizzazione delle imprese che vogliono estendere la propria attività economica nell’area dei mercati della Slovenia, Croazia, Bosnia, Serbia e Montenegro. In 18 anni d’esperienza abbiamo aiutato con successo oltre 180 imprese italiane orientate verso l’esportazione o la delocalizzazione della propria attività produttiva nei mercati di nostra competenza. SOLUZIONI SU MISURA E RISULTATI CONCRETI! I nostri esperti lavorano a fianco della vostra impresa per capire le vostre reali esigenze e gli obiettivi da raggiungere. Insieme a voi pianifichiamo le attività mirate che permettono di raggiungere risultati concreti, visibili e misurabili. La Fimago è un punto di riferimento ed un centro di assistenza per la vostra impresa, dove i consulenti parlano un italiano impeccabile e vantano una lunga e ricca esperienza professionale in e con l’Italia. Affianchiamo i nostri clienti durante tutto il percorso verso i nostri mercati, assicurando un supporto unico e concreto. COME POSSIAMO AIUTARVI? P COSTITUZIONE SOCIETÀ IN SLOVENIA La Fimago svolge un completo range di servizi per la costituzione e l’avvio di una nuova società in Slovenia, occupandosi di tutte le pratiche amministrative, legali e fiscali. Inoltre vi assicuriamo un supporto nella ricerca di siti produttivi e nella gestione delle problematiche legate al lavoro. P CONSULENZA AMMINISTRATIVA, FISCALE E GESTIONE DELLA CONTABILITÀ La Fimago è in grado di offrire ai propri clienti servizi di consulenza amministrativa, fiscale e contabile con un’ottima conoscenza delle leggi slovene correlate alla contabilità e al fisco italiano. Il nostro vantaggio sta nella professionalità e nell’esperienza dei nostri esperti tra cui il nostro titolare italiano con il titolo di revisore dei conti. P RICERCHE DI MERCATO E STRATEGIE DI MARKETING Sul principio della consulenza modulare guidiamo le imprese attraverso tutti i punti critici e le problematiche che le imprese possono incontrare affrontando i mercati esteri. Attraverso le ricerche di marketing rispondiamo alle domande di mercato e pianifichiamo soluzioni mirate che permettono di entrare sul mercato d’interesse con successo, adoperando un´efficace strategia di marketing.

Mateja Milost, direttore generale P RICERCA PARTNER COMMERCIALI E SVILUPPO DELLE RETI DI VENDITA Vi assicuriamo un’efficace entrata sul mercato e il consolidamento della vostra posizione commerciale. • Selezione dei mercati target con maggiori possibilità di sbocco commerciale per la vostra impresa. • Individuazione di adeguati partner commerciali sui mercati prescelti. • Presentazione e promozione mirata della vostra impresa. • Valutazione della competitività qualitativa ed economica della vostra offerta. • Selezione finale dei partner concretamente interessati a collaborare con la vostra impresa. • Pianificazione di incontri con i partner prescelti . • Assistenza pratica e linguistica durante gli incontri. • Assistenza tecnico commerciale durante l’avvio della collaborazione con i nuovi partner. Le nostre referenze in numeri Attività Ricerche partner Strategie di marketing Ricerche di mercato Progetti di sviluppo

In 18 anni 196 110 182 54

La Slovenia vi invita! 43


Moda riciclata

Nuovi prodotti trendy, nati dalla lavorazione dei rifiuti

C

he cosa hanno in comune le marche slovene Smetumet, Črna Z-račka e Kaaita? Che i loro designer realizzano prodotti utili e di moda con materiali di scarto e rifiuti, dando loro una nuova vita e al contempo creando nuovi posti di lavoro.

Zaino di marca Smetumet

44 La Slovenia vi invita!

foto: Smetumet

Tre amanti del design, dai profili professionali molto diversi, hanno creato l’Associazione culturale - ecologica Smetumet (smeti (it.: rifiuti) + umetnost (it.: arte) = smetumet), fondata nel 2007: qui si realizzano prodotti e accessori con materiali di scarto. Smetumet è un organizzazione non profit e non governativa che opera nell’interesse pubblico. Maja Modrijan (professoressa di Arti figurative), Maja Rijavec (Scienze della comunicazione) e Alenka Kreč Bricelj (laureata in Storia dell’Arte) utilizzano materiali di scarto – teloni dei camion, cinture di sicurezza usate delle automobili, vecchie bretelle dei pantaloni da uomo, manifesti, nastri delle conferenze, ombrelli rotti, bandiere ­ – per realizzare borse, zaini, portafogli, custodie per giocattoli elettronici, cartelline, cestini, sacchetti, vestiti, arredamento.

Borse e zaini da 40 o 50 euro I

prodotti

Smetumet

sono


Il manifesto di Smetumet

Smetumet ha un suo manifesto: diffusione, responsabilità, ridefinire il desiderio, gestione dei rifiuti, fai da te, un attimo per cambiare, sostenibilità, esperimento, lentezza (slow movement). E che cosa significa? Che i materiali e gli oggetti sono in movimento: per fermare la logica folle della produzione capitalistica dei nuovi prodotti è necessario fare un uso consapevole e responsabile dei rifiuti, utilizzandoli per creare qualcosa di buono, che possiamo realizzare anche da soli, con le nostri mani, piuttosto che comprarlo nei negozi. In questo modo si ottengono degli articoli unici e utili. E ancora, pensiamo e lavoriamo in modo sostenibile, sperimentando poco a poco, senza lasciarci sopraffare dalla velocità e dai ritmi incombenti.

La filosofia delle R

Le ideatrici di Smetumet che brillano per la loro intelligenza e originalità, applicano la cosidetta filosofia R nel progettare, creare e realizzare nuovi prodotti con vecchi materiali: ripensare (rethink), rifiutare (refuse), ridurre (reduce), riutilizzare (reuse) e riempire (refill), riparare (repair), riciclare (recycle), riscoprire (rediscover), rivivere (revive), rinfrescare (refresh), rispondere (respond), regolare (regulate).

Una camera d'aria della bicicletta al posto di una cintura in pelle

Tra le fila dei miglior designer innovativi sloveni, che realizzano prodotti di moda riciclati vi è anche Urška Pirc: creatrice del brand marchio Črna Z-račka rea-

foto: Irena Herak

esposti al pubblico e possono essere acquistati presso il Museo di Architettura e Design – MAO di Lubiana (www.mao.si) e a Vienna nel negozio ArtUp (www.artup.at); la maggior parte delle merce viene però venduta nel negozio equo e solidale 3Muhe a Lubiana (www3muhe.si). Le borse e gli zaini realizzati con materiali di scarto sono tra i più popolari e costano da 40 a 50 euro. Leggermente più costosi sono gli articoli in cui sono gli stessi acquirenti a scegliere, all’interno nel negozio SmetumetZibka, i vari componenti già tagliati, il colore e il modello. Le ideatrici di Smetumet sottolineano che sono disposte a riparare gratuitamente i prodotti se parzialmente usurati, sostituendo i manici delle borse in modo che possano durare più a lungo.

Le “Smetumet” – Maja Modrijan (a sinistra), professoressa di Arti figurative, Maja Rijavec, Scienze della comunicazione e Alenka Kreč Bricelj (a destra), laureata in Storia dell’Arte.

La Slovenia vi invita! 45


foto: Smetumet

La materia prima delle borse e degli zaini Smetumet sono i teloni dei camion (sulla bici)

lizza dei prodotti servendosi delle camere d'aria usate. Le sue abili dita creano borsette, cinture, portafogli e altri oggetti riconoscibili per la loro diversità e unicità. La storia di questo marchio ha inizio nel 2010 quando la designer viene invitata a partecipare a una sfilata di moda in occasione dell’evento “Ripuliamo la Slovenia in un giorno” (Očistimo Slovenijo v enem dnevu). Perché proprio la camera d’aria? “Un giorno mi sof-

fermai a riflettere su tutto quello che si getta via e mi sono subito venute in mente il gran numero di biciclette recuperate nel fiume Ljubljanica. Mi sono detta, questo è sicuramente un materiale che si potrebbe utilizzare nuovamente. E fu così che nacque il primo vestito realizzato con le camere d’aria delle biciclette. All’epoca davo priorità al materiale e al design, non tanto all’utilità, ma dopo aver ricevuto alcune critiche molto co-

foto: Kaaita

Una volta erano bottiglie di plastica che contenevano acqua, poi un tessuto in feltro, ora sono borse alla moda … by Kaaita

46 La Slovenia vi invita!

struttive, ho voluto creare articoli che fossero utili e trendy, che attraessero i clienti e al contempo valorizzassero il materiale. I suoi prodotti rientrano nel cosiddetto riciclaggio “upcycle” in quanto il materiale o il prodotto non sono solo riciclati, ma riutilizzati con una nuova funzione, con una qualità ancora superiore. A breve la designer inizierà a vendere anche on-line. “La maggior parte dei miei clienti sono stranieri; noi sloveni in un certo senso non siamo (ancora) abbastanza coraggiosi e abbiamo bisogno di più tempo per accettare le novità. Gli stranieri ne vanno matti, come ci dimostrano tutti e due i negozi (Ikona e Zoofa a Lubiana) in cui si vendono i miei prodotti.” Questi ultimi non sono solo entusiasti per il fatto che i prodotti rispettano l’ambiente, ma anche perché si tratta di pezzi molto trendy: sia che si tratti di una cintura, una borsa o di custodia del cellulare per loro sono degli oggetti trendy, dei veri e propri must have.

Quando la bottiglia di plastica dell’acqua diventa una borsa

Anche il marchio commerciale Kaaita ha dei particolari prodotti riciclati, per lo più in feltro, realizzato con le bottiglie di plastica compresse. Dà la priorità ai lavori fatti a mano, ai materiali e alle tecniche sostenibili, ma anche al commercio solidale; per questo commercializza i suoi prodotti Made in Slovenia tramite il negozio on-line britannico Such & Such. L’impresa, fondata dieci anni fa dall’economista Alenka Repič, ha collaborato anche con l’operatore di telefonia mobile Simobil alla campagna “Ripensa”(Remisli), volta a incoraggiare le organizzazioni e le aziende a agire nel rispetto dell’ambiente.


Adria Home. Case mobili d’ispirazione per uno stile di vita mobile moderno. La produzione dell’azienda Adria Dom è collocata nella regione Bela krajina, a Kanižarica vicino Črnomelj. L’azienda vanta, in dieci anni di attività, una crescita annuale del 10 per cento e ben 1000 case mobili prodotte su base annua. I dipendenti dell’azienda Adria Dom tengono conto delle diverse esigenze del mercato: la loro esperienza e straordinaria competenza nel settore si sviluppa grazie alla sinergia con Adria. In Europa si riscontra un numero elevato di imprese concorrenti, nel settore delle case mobili. Uno dei fattori che viene costantemente seguito nella vendita riguarda la variazione della quota di mercato dei nostri concorrenti che oscilla di anno in anno. La Croazia è uno dei mercati più importanti per l’azienda Adria Dom. Anche se si stanno rapidamente riempiendo le aree dei campeggi destinate alle case mobili, una

strategia di vendita ben delineata ha consentito di ottenere una quota maggioritaria di vendita, nonostante la grave crisi economica dello scorso anno. Tra i mercati più importanti bisogna annoverare anche l’Italia in cui negli ultimi tre anni si è assistito ad un forte calo dei turisti italiani e, di conseguenza, ad una perdita del 25%-30% delle entrate, dovuta al protrarsi della crisi economica e alle condizioni meteorologiche sfavorevoli. L’Italia continua ad essere una meta interessante per i turisti stranieri colmando così Ia lacuna rappresentata dal calo delle entrate. In Italia i campeggi sono per lo più di proprietà di singole famiglie, già da diverse generazioni, e il turismo è iniziato come attività secondaria; le entrate generate dall’attività primaria venivano investite per l’acquisto e lo sviluppo dei campeggi. Il costo del trasporto è un fattore che incide negativamente sulla

competitività delle destinazioni più remote. Anni fa la vendita delle case mobili si basava sulla vendita ai tour operator. Negli ultimi anni il segmento dei clienti è leggermente cambiato; si nota, infatti, una crescita delle richieste direttamente dai campeggi, sia dai più grandi che dai più piccoli, nonché da parte delle agenzie turistiche più grandi e dalle catene alberghiere. Adria Dom inizia la stagione 2015 con un programma di vendite parzialmente rinnovato che comprende due linee di case mobili (sLine, xLine) e ben 19 soluzioni planimetriche. Una novità dell’offerta è la flessibilità nella scelta di diversi design interni ed esterni. I prodotti Adria seguono la filosofia Una vita in movimento e si distinguono per le specifiche innovative, l’elevata resistenza e affidabilità e il miglior rapporto tra qualità e prezzo.

Vivere in movimento

Ispira avventura da cinquant’anni

Adria Home. L’ispirazione delle case mobili per soddisfare lo stile di vita mobile di oggi ADRIA DOM d.o.o. ADRIA HOME Ltd., Kanižarica 41, SI – 8340 Črnomelj, RIVENDITORE AUTORIZZATO PER LA ITALIA: La Slovenia vi invita! 47


foto: Žiga Lovšin

“Ciao, da un’allegra fabbrica di scarti che profuma di natura”: é quanto si legge su www.kaaita. com. Grazie alle mani abili degli artigiani sloveni e ai suoi designer l’azienda riutilizza gli scarti per produrre eccellenti creazioni. La loro borsa Torbuschka (96 euro) è realizzata con bottiglie in plastica da cui una volta si beveva l’acqua, lo stesso vale per le ciabatte Copa copa (15 o 37 euro per la versione rossa) su cui è cucita una suola di lavanda “dal gradevole odore per camminare in tutto relax”.

Borsetta realizzata con una camera d’aria by Črna Z-račka (quella in bianco)

Ciabatte Kaaita in feltro

foto: Kaaita

Aleš Čakš, Kaja Cencelj

48 La Slovenia vi invita!


HOTEL THERMANA PARK LAŠKO****superior Thermana Park Laško**** superior è un hotel moderno, situato all’interno di un parco e circondato dalla natura incontaminata, nelle immediate vicinanze del fiume Savinja. Le 181 camere confortevoli e i sette appartamenti completamente arredati, dai colori forti influiscono positivamente sul benessere degli ospiti migliorandone la salute, in base ai principi fondamentali della cromoterapia. Dispone inoltre di un centro wellness che offre un’ampia gamma di servizi per tutti i gusti. Qui è possibile rilassarsi grazie a dei rituali su misura che sono il frutto dell’esperienza e della conoscenza dei terapeuti locali: imperdibili i massaggi ayurvedici, i trattamenti che fanno uso di prodotti di marca per il corpo e il viso, i bagni colorati con l’acqua termale di Laško, famosa per le sue incredibili proprietà curative.

del wellness e una novità assoluta tra gli operatori termali sloveni.

A tutto questo si sono aggiunti i trattamenti wellness alla birra che rappresentano un unicum sul mercato

Thermana & Veda Ayurveda Center, il più grande centro ayurvedico della Slovenia, rappresenta una novità nel

I locali del centro termale, coperti da una grande cupola scorrevole in vetro, sono apprezzatissimi dagli amanti dell’acqua, che adorano tuffarsi in acqua, schizzare, andare sullo scivolo o semplicemente rilassarsi in modo spensierato a bordo piscina. Nelle piacevoli giornate autunnali i tiepidi raggi solari raggiungono anche l’interno in cui è possibile provare varie e suggestive attrazioni acquatiche (piscina ad onde, fiume rapido, piscine whirlpool). Il grande centro saune si estende su 675 metri quadrati ed ospita sette saune, costruite in stile moderno in cui si intravedono alcuni caratteri tipici di Laško, e un moderno centro fitness attrezzato anche per gli ospiti più esigenti e gli appassionati di fitness.

panorama wellness: conta su specialisti in ayurveda, maestri di yoga, terapeuti e uno chef che offrono trattamenti originari dall’India focalizzati su un approccio olistico, all’insegna del relax, per tutti coloro che amano il benessere. I nostri esperti, specializzati in queste metodologie curative indiane, offrono il loro valido supporto nella cura di malattie, quali l’ipertensione, il diabete, l’obesità, i reumatismi, i problemi respiratori, le allergie, le malattie della pelle, la sclerosi multipla, la fibromialgia. Gli uomini d’affari dispongono invece di uno dei più grandi centri congressi in quest’area della Slovenia: dotato di attrezzature di prima qualità e di un’esecuzione magistrale, si estende su una superficie di 3.700 metri quadrati; è possibile scegliere tra sette sale conferenze e tre sale riunioni che accolgono sino a 1.100 partecipanti. Maggiori informazioni su www.thermana.it

La Slovenia vi invita! 49


3

4

1

2

5

7

6

1 Pipistrel I Panthera, il primo aereo a quattro posti del mondo prodotto in serie con una scelta modulare di propulsore (pistoni, elettrico o ibrido) I www.pipistrel.si; 2 Talking Friends I Talking Tom app. I www.outfit7.com; 3 Lumar I Lumar Black Line Pure S I www.lumar.si; 4 Elan I sci Amphibio I www.elan.si; 5 Akrapovič I Akrapovič Evolution Line (Titanio) per la Ducati 1199 Panigale I www.akrapovic.com; 6 Gorenje I Interfaccia del forno I www.gorenje.com; 7 Seaway I Greenline 33, il primo yacht ibrido del mondo prodotto in serie I www.seaway.si

Collegarsi all’eccellenza slovena La Slovenia vanta un numero sorprendente di marchi di fama internazionale come il produttore di elettrodomestici Gorenje, il produttore di camper Adria Mobil, il produttore di sci Elan, e grandi nomi quali la sciatrice Tina Maze, il filosofo Slavoj Žižek, il compositore e musicista Slavko Avsenik e il suo gruppo Oberkrainer ecc. Numerosi sono i prodotti di fama mondiale che sono stati creati proprio in Slovenia: dal telaio per le diapositive da 35 mm, all’atomizzatore del profumo, allo sci alpino carving, fino al primo yacht ibrido e all’applicazione più venduta per smart phone, Talking Friends.

che abbiate mai preso finora. La Slovenia offre un ambiente favorevole per le aziende emergenti che cercano di crescere a livello internazionale, attraverso la sua forza lavoro tecnicamente abile e un’infrastruttura idonea agli affari. Il fascino della Slovenia non consiste in una produzione a basso costo, bensì nella reputazione della sua tecnologia e delle industrie orientate all’innovazione.

La Slovenia è un’economia tradizionalmente basata sulle esportazioni. Il sistema educativo sloveno soddisfa i più elevati standard e produce una forza lavoro altamente qualificata e diversificata. Le soluzioni tecnologiche avanzate, i continui investimenti nella ricerca e nello sviluppo, nonché i processi di produzione di altissima qualità, unitamente ad un’innovazione vivace e una salda consapevolezza ecologica, in uno degli ambienti naturali più verdi d’Europa, sono saldamenti integrati per lo sviluppo e la creazione di strategie, indirizzate ad una sempre più vasta gamma di imprese slovene, dal carattere ambizioso e lungimirante.

Tutti i nostri servizi sono gratuiti e comprendono:

Se siete alla ricerca di un fornitore o di un progetto per definire o riposizionare l’attività di esportazione, la Slovenia potrebbe essere una delle scelte commerciali migliori

Perché non far crescere i vostri affari sfruttando il potenziale delle imprese slovene e beneficiare dei nostri servizi su misura, per soddisfare le esigenze della vostra azienda?

• informazioni specifiche di affari riguardanti le industrie, la legislazione, le tasse e gli incentivi, • le banche dati con i progetti di investimento e i siti industriali, • informazioni sui fornitori sloveni, • organizzazione di missioni d’accertamento dei fatti, • collegamenti con l’industria e le autorità locali e • consulenza e consigli in questioni pratiche. www.sloveniapartner.eu

Contattateci: SPIRIT Slovenia – Agenzia Pubblica Slovena per l’Imprenditorialità, l’Innovazione, lo Sviluppo, gli Investimenti e il Turismo Verovškova ulica 60, SI-1000 Lubiana, Slovenia T: +386 1 5891 870 E: invest@spiritslovenia.si, slopartner@spiritslovenia.si

50 La Slovenia vi invita!


1

2

2 1

4

www.investslovenia.org

Finanziato dal Ministero della Repubblica di Slovenia per lo Sviluppo Economico e la Tecnologia. Foto: 1 ©Centro Congressi di Brdo, 2 ©Porto di Capodistria, 3 Bled; ©Franci Ferjan; www.slovenia.info, 4 ©Krka – Centro R & D in aziende farmaceutiche

3

Le qualità collaudate della Slovenia ne fanno una posizione privilegiata per la produzione delle aziende ancora in fase di sviluppo, un quartier generale regionale, un centro logistico e di distribuzione o una struttura per la Ricerca & Sviluppo. Forniamo assistenza agli investitori stranieri che desiderano approfittare dei punti di forza del paese. Continuiamo a lavorare con le imprese, in virtù del nostro programma “aftercare” per garantire che il vostro investimento sia un successo.

La Slovenia vi invita! 51


IL PARTNER PER VERDE.ATTIVO. SANO.SLOVENIA!

TECNOLOGIA SOSTENIBILE PER LA SLOVENIA, PER IL FUTURO, PER L’EXPO 2015! La Slovenia esporrà alla fiera mondiale Expo Milano 2015 con il proprio padiglione di circa 800 mq. Come leader sloveno nella produzione di edifici a basso consumo energetico e di edifici passivi siamo orgogliosi di poter utilizzare le nostre competenze tecnologiche e soluzioni innovative e ecosostenibili per la costruzione del padiglione sloveno.

Živeti najbolje! Vivere al meglio!

www.lumar-case.it

52 La Slovenia vi invita!

La Slovenia vi invita!  

Slovenija za vas, Finance.si

La Slovenia vi invita!  

Slovenija za vas, Finance.si

Advertisement