Issuu on Google+

Feltro • Fimo • Cucito • Ricamo • Uncinetto • Maglia • Scrap • Legno • Riciclo

Multicraftmagazine

10 12 23

tECNICHE

BLOGGER CREATIVE

TUTORIAL FOTOGRAFICI PASSO-PASSO

NUMERO 1 - AUTUNNO/INVERNO 2014


CUCITO CREATIVO 08 Sapore scozzese Una gonna semplice semplice

10 Una calza per la befana

Da riempire di dolcetti

LEGNO 12 Mollette e lavagne Ottimi chiudipacco

13 Pupazzi freddolosi

Sciarpine per tutti

riciclo 14 Retine per Natale Mille modi per utilizzarle

16 Ghirlanda fuoriporta

Non si butta butta niente!!

uncinetto 17 L’autunno in casa

Per creare atmosfera

18 Guanti per i primi freddi

Non facciamoci cogliere impreparati

paste sintetiche 20 Rudolph Chi può resistere a un naso rosso?

21 Cuore natalizio

Anche come chiudipacco

scrapbooking 22 Post-it natalizi I post-it non devono mancare

24 Costruire un album

2 • MULTICraft Designfreebiesmagazine Magazine • www.designfreebies.org

In poche semplici mosse


SOMMARIO ricamo 26 Tag natalizie Dei chiudipacco originali

27 Lavanda

Sacchetti profumatissimi

perle e perline 28 Collana multifilo

Semplice ma d’effetto

29 Orecchini gold Delica...tissimi

home decor 30 Cuori di gesso Una gonna semplice semplice

31 Pigne fuori porta

Atmosfera autunnale

feltro 32 Cuori per l’albero Feltro rosso e fantasia

craft per tutti 34 Piantine segnaposto Come utilizzare un cactus

pattern 35 38 41 41

Una calza per la befana Post-it natalizi Tag natalizie Lavanda

3 • MULTICraft Designfreebiesmagazine Magazine • www.designfreebies.org


le blogger 12 blogger creative amanti dell’handmade hanno dato vita a Multicraft. Ecco le nostre facce, i nostri blog, le nostre storie.

BABI filofeltrofantasia.blogspot.it Sono Babi, nasco alla base di un arcobaleno e cresco tra le nuvole, dove spesso mi perdo. Sono completamente incapace di tenere i piedi per terra, saltello, canto a squarciagola e ballo da sola. Amo i colori, cucire un po’ di tutto, lavorare all’uncinetto e a ferri (ma solo se circolari), giocare a pallavolo. Nonostante tutto sono catalogata come ingegnere, uno di quegli esserini grigi e occhialuti che studiano da immensi manuali e fanno tanti calcoli.

“[…] le dita si mettono a lavorare da sole e il cervello se ne va in un angolo meravigliosamente rilassante, e tutti i nodi della mente si sciolgono mentre le dita ne creano uno dopo l’altro con il filo.” Così scrive Kate Jacobs ne “Le amiche del venerdì sera” e così mi sento io quando posso dedicarmi alle mie passioni.

giulia www.briciolepuntini.com Nata a Treviso nel 1986, nel 2010 mi laureo in Marketing e Comunicazione, seguo un corso di Web Design e inizio a lavorare come Digital Analyst in un’agenzia di comunicazione. Nel 2006 per condividere la mia passione per la creatività e per il web apro Briciole e Puntini, dove mi occupo principalmente di creazioni in legno o carta, cucito creativo, bomboniere e riciclo, anche se mi piace sperimentare sempre tecniche nuove. Prediligo le stoffe in cotone e lino, toni neutri, fantasie a righe o pois, linee semplici e pulite e lo stile nordico e shabby chic. Credo nella condivisione creativa, perciò su Briciole e Puntini scrivo tanti tutorial, dal riciclo creativo ai regali fai da te, a biglietti e packaging da realizzare anche con i bambini. Amo i viaggi, la mia gatta Cipria, le fotografie, le castagne, i colori d’autunno con il sole, le fragole.

4 • MULTICraft Designfreebiesmagazine Magazine • www.designfreebies.org

carmen leideedibilibina.blogspot.it Casalinga di ritorno, non disperata, ma felice di avere del tempo libero da dedicare ai propri hobbies e alle proprie passioni, a tutto ciò che si può realizzare manualmente con particolare attenzione al recupero di oggetti e materiali.

maddalena twolittlebirdscountry.blogspot.it Sono Maddalena , inguaribile sognatrice, la creatività e la curiosità fanno parte del mio carattere. La famiglia è la cosa che conta di più nella mia vita e da qualche anno ci siamo trasferiti dal Piemonte


alla Sicilia in una grande casa vicina al mare. Avendo più tempo a disposizione ho ripreso in mano l‘uncinetto, una vera ossessione. Appassionata dello stile country amo personalizzare gli oggetti semplici che ci stanno attorno, recuperare mobiletti dai mercatini dell’ usato e creare morbide coperte, cuscini e accessori per la mia e le altre case .

iaia ipasticcidiiaia.blogspot.it Mi chiamo Ilaria, anche se per tutti sono semplicemente Iaia. Sono un’inguaribile golosa, adoro qualsiasi cosa sia fucsia, dolce omolto, molto cioccolatosa. Magari tutte e tre le cose assieme. Mi sono imbattuta nella pasta sintetica alcuni anni fa e da quel giorno non me ne sono più allontanata: ho ritrovato il piacere di modellare la plastilina con cui giocavo tanto da piccola, con la favolosa differenza che ora posso conservare i miei lavori. Grazie ad un’amica mi sono avvicinata allo scrapbooking e ho scoperto il piacere di tagliare, timbrare, incollare…e i miei cassetti già zeppi di paste sintetiche di mille colori hanno iniziato a riempirsi di carte, perforatori e timbri. Amo i bambini e cerco di trasmetter loro il piacere di creare con dei lavoretti su misura.

clelia www.ilgufoelamucca.com Ho 37 anni, impiegata nelle risorse umane dalle 9 alle 6 e poi creativa… a tutto tondo. Amo ogni forma di creatività e mi piace sperimentare nuove tecniche per poi declinarle secondo i miei gusti, mescolarle e sperimentare.. Insomma: pasticcio con tante cose! Sicuramente le passioni che più mi coinvolgono sono lo scrapbooking, il cucito creativo e anche i bijoux… ma adoro creare anche home decor, la pittura country… insomma, potrei fare un elenco infinito! Amo pazzamente lo stile shabby… e lo stile country: una contraddizione? No, perché? Sono dei gemelli, forse è per quello che amo cose anche molto diverse tra loro! Un’ultima cosa… sono “mamma felice” di una splendida gattona che spesso fa capolino in quel pandemonio caotico che è la mia craft room!

cristina cristinadeidda.blogspot.it

5 • MULTICraft Designfreebiesmagazine Magazine • www.designfreebies.org

Sono Cristina, classe 1988 e vivo a Cagliari. Creativa dalla nascita, ho sempre giocato con perline, nastrini e feltro e ho sempre avuto una particolare passione per tutto ciò che è “fai da te”. Negli ultimi anni ho scoperto lo scrapbooking, che adoro e del quale non smetto mai di imparare nuove tecniche. Mi piace cucire, ricamare, creare bijoux, restaurare vecchi oggetti e dargli nuova vita… Ma più di tutto mi piace condividere le mie passioni e confrontarmi con altre creative e con altri artisti, scambiare consigli, opinioni, materiali e conoscenze. Da qui l’idea di aprire un blog: si è rivelata un’esperienza unica che mi permette giorno dopo giorno di creare nuove amicizie.

gabriella acasadigabry.blogspot.it Ho una vita piena da moglie, mamma e impiegata, e alla sera, dopo aver sbrigato tutte le faccende, mi rilasso con lavori creativi che posso svolgere sul divano, con la tv accesa e la mia gatta Cipria che dorme lì vicino o interviene a modo suo nel processo creativo: uncinetto, maglia e punto croce sono le mie passioni più grandi. Mi piacciono i colori neutri, le lane morbide e i ricami grandi da incorniciare o con cui creare dei cuscini. Un’altra mia passione è la cucina, per questo ho un secondo blog la Forchetta Rossa, che raccoglie


ricette gustose ma non troppo elaborate, da poter realizzare tutti i giorni.

francesca ilcieloperlato.blogspot.it Ho sempre avuto una grande passione per tutto quello che posso creare con le mani, in particolare bijoux realizzati con ogni tipo di tecnica e materiale. Sono un po’ come una gazza ladra e sono attratta da tutto quello che luccica! Come ogni creativa che si rispetti spazio tra molte tecniche diverse e amo in particolare cucire, pasticciare con il legno, lavorare a uncinetto e ai ferri, con il feltro, la pelle... e chi più ne ha più ne metta!! Mi faccio prendere da nuove passioni, come la recente scoperta del mondo della carta, ma alla fine torno sempre al mio primo amore: la creazione di gioielli!

Laureata in lingue, lavoro nel campo dell’arredamento. La mia passione per l’home decor, l’hand made e il restyling mi porta ogni giorno a sperimentare nuove tecniche, mettendo alla prova la mia creatività. Il mio stile è un melange attentamente dosato di ispirazioni Shabby chic, Provenzali, Romantiche e Retrò. Scovare nelle brocantes, nei mercatini o dai rigattieri vecchi mobili e oggetti è appassionante. Trasformarli oppure collocarli nel contesto giusto, nell’angolo destinato a loro, mi dà una enorme soddisfazione. Dipingere, decorare, smontare e rimontare, modificare, cucire, progettare, fare e disfare....questo riassume l’essenza del mio essere! A volte un oggetto rimane esattamente così come l’ho acquistato, altre volte lo trasformo e diventa irriconoscibile: cambia pelle, ma non l’anima. Il suo fascino persiste. Ed è questa la vera magia!

marzia

fabiana depetitscoins.blogspot.it Sono Fabiana, ho 31 anni e vivo in provincia di Reggio Emilia.

6 • MULTICraft Designfreebiesmagazine Magazine • www.designfreebies.org

marziacreazioni.blogspot.it Mi chiamo Marzia, ho 43 anni, sono mamma di una bimba di 2 anni e mezzo adoro la creatività! Sin da piccola una delle mie materie preferite era l’educazione artistica... poi negli anni mi sono appassionata al punto croce, al decoupage, allo stencil e da sei anni ho scoperto il country paint-

ing e lo shabby chic... un’amore a prima vista ! Ultimamente mi sto appassionando al feltro, un materiale che permette di realizzare tantissime cose, basta scatenare la fantasia.

valentina leideedellavale.blogspot.it Salve a tutti sono Valentina (detta anche Vale o La Vale). Sono nata e cresciuta a Bologna, adoro i pois e credo fermamente che per essere felici serva una buona dose di auto-ironia. La mia specialità sono i “craft per tutti” ovvero progetti semplici e (spesso) veloci che non richiedono particolari conoscenze tecniche o abilità specifiche.


EDITORIALE Cucito, ricamo, legno, uncinetto, paste sintetiche o decorazioni per la casa, quando si parla di “fatto a mano” le possibilità sono davvero infinite. Ma quante di noi non hanno mai provato a prendere in

Feltro • Fimo • Cucito • Ricamo • Uncinetto • Maglia • Scrap • Legno • Riciclo

Multicraftmagazine

mano una macchina da cucire sebbene siano eccezionali nel lavorare il legno? Quante sono spaventate a morte dall’uncinetto, nota arma letale, mentre sono delle scrapper formidabili? E allo stesso tempo quante volte ci capita di prendere in mano una nuova rivista per poi scoprire che non tratta temi che ci interessano? O magari ci interessano anche, ma sono talmente complicati e utilizzano del materiale talmente particolare che sono assolutamente impossibili da riprodurre in poco tempo e con poca spesa… E’ stato proprio riflettendo su questi argomenti, davanti all’ennesima rivista che prevedeva l’utilizzo di lava di vulcano acceso e peli di yak, che mi è scoccata la scintilla!

10 12 23

TECNICHE

BLOGGER CREATIVE

TUTORIAL FOTOGRAFICI PASSO-PASSO

Presa dall’entusiasmo e dalla voglia di fare ho coinvolto La Socia, che sulla mia stessa lunghezza d’onda si è accesa come me:

NUMERO 1 - AUTUNNO/INVERNO 2014

FACCIAMOLO! E’ così che è nata MULTIcraft Magazine, con la volontà di creare qualcosa di nuovo, ricco di contenuti, con quanti più tipi di craft possibile per venire in contro ad ogni esigenza, con tutorial che non richiedono materiale impossibile da reperire, con spiegazioni chiare e semplici che consentono a tutti di provare a fare tutto, ma soprattutto con la volontà di coinvolgere tutti voi in qualcosa di diverso dal solito! Di farvi provare qualcosa che non avevate mai pensato di poter provare, perchè nulla è impossibile!!! Inoltre, poichè la condivisione è qualcosa in cui crediamo fermamente, abbiamo deciso di dare spazio anche a chi ci seguirà da casa, con un progetto tutto orientato ai vostri progetti! Abbiamo deciso di premiare, ad insindacabile giuria popolare, il progetto più bello tra quelli che realizzerete, e di cui ci farete avere le foto entro il 28 febbraio 2015! E cosa si vince? Ospitalità tra queste pagine, una breve intervista alla creativa che c’è in te e pubblicità ad alcuni dei lavori più belli, con tutti i riferimenti del caso. Inviate le foto delle vostre creazioni a multicraft.magazine@gmail.com, e votate le vostre creazioni preferite all’indirizzo http://multicraftmagazine. wordpress.com/. Buona creatività a tutti Babi & Giulia, le socie

7 • MULTICraft Designfreebiesmagazine Magazine • www.designfreebies.org

Questa rivista è conforme alla nuova legge sull’editoria (l.n. 62 del 7 marzo 2001) in quanto non è una testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornata secondo la disponibilità del materiale.


L

a prima cosa che devo dire che io

o meno alto: Ycm

non sono una sarta, non ho stu-

3. La distanza tra questi due punti: Kcm

diato né ho fatto corsi, semplice-

4. L’altezza che volete abbia la gonna,

mente ho imparato ad arrangiarmi.

partendo dalla vita: Hcm

Probabilmente, anzi quasi sicuramente,

Segnatevi questi valori perché ritorneran-

a molte di voi verranno i capelli bianchi

no prepotenti nel corso delle spiegazioni!

leggendomi, ma spero capiate che questo

La quantità di stoffa che ci serve quindi è

progetto non vuole emulare un manuale

un rettangolo di (1,5*X)+3 cm per H+3 cm.

di cucito, bensì semplicemente consentire

Inoltre abbiamo bisogno di:

a tutte, anche a chi ha più difficoltà con la

• Filo da cucito in tinta

macchina da cucire, di realizzare una sem-

• Cerniera invisibile in tinta

plicissima gonna a pieghe.

• Sbieco in tinta lungo almeno X+Y+6cm • Gesso da sarta

E ora cominciamo: Il primo passo non è elencare cosa effettivamente ci serve, ma

Per prima cosa stendiamo la stoffa in tutta

calcolarlo in base alle nostre misure.

la sua lunghezza e andiamo a fare le pie-

Quindi armatevi di metro da sarta e misu-

ghe.

rate:

Calcoliamo Y/3cm arrotondato al motivo

1. La circonferenza dei fianchi nel punto più largo: Xcm 2. La circonferenza della vita nel punto in

della stoffa intero più vicino: chiamiamo Z questo valore. Ora a partire da Z cominciamo a fare le pieghe alla gonna.

cui volete portare la gonna, può essere più

CUCITO CREATIVO sapore scozzese

Ovvero come cucire in poche semplici mosse una gonna a pieghe senza cartamodello! Non vi dirò esattamente quanto devono

Stiriamo bene le pieghe, ma facciamo

gonna che poi sarà in vista.

essere larghe le pieghe per il semplice

attenzione perchè la pura lana non sop-

Pieghiamo la gonna a metà e segniamo sia

fatto che dipende dal tipo di tessuto.

porta temperature troppo elevate.

4cm sul bordo superiore, sia i K cm sul lato.

Poiché ho scelto e pensato questa gonna

Con il filo in tinta cuciamo lungo la piega

Con il gesso da sarta ora congiungiamo i

per un tessuto di tipo tartan le pieghe

fino allo spillo che contrassegna l’altezza

due punti per mezzo di una curva morbia,

devono essere larghe tanto quanto è largo

dei fianchi, che abbiamo posizionato

che sfuma sulla lunghezza nel lato corto

il motivo della stoffa. Ovvero devo andare

prima, e lo facciamo per tutte le pieghe.

(foto 02).

a sormontare la quantità che mi consente

Se non si sormontano, e quindi dietro

Tagliamo lungo la linea.

di vedere il motivo inalterato.

risultano aperte, allora facciamolo anche

Fissiamo ora la cerniera invisibile sul taglio

Andiamo avanti a fare le pieghe fino a che

per il dietro, ma cucendo da davanti in

come in foto 03, ovvero diritto su diritto.

la lunghezza complessiva del tessuto è

modo da seguire con il filo il decoro della

Cuciamo con il piedino da cerniera apre-

passata da (1,5*X)+3 cm a X+3 cm. Fissiamo le pieghe con uno spillo. Andiamo ora a misurare K cm dal lato superiore della gonna, e segniamolo con uno spillo su ogni piega (foto 01).

8 • MULTICraft Designfreebiesmagazine Magazine • www.designfreebies.org

fOTO 01 fOTO 02


fOTO 03

fOTO 08

fOTO 06

fOTO 04

fOTO 05

fOTO 07

ndo bene la cerniera, affinchè la cuci-

della gonna e lo cuciamo lungo il bordo

tura sia il più vicino possibile ai denti della

interno. Per finire stiriamo bene fissando

cerniera (foto 04), e fermiamoci a circa 4

così l’orlo.

cm dalla fine . Procediamo in maniera analoga con l’orlo Facciamo lo stesso per il secondo lato,

inferiore, sempre lasciando qualche cm di

ottenendo un risultato in foto 05.

avanzo per ogni estremità. Quando arriviamo a dover chiudere il giro dobbiamo

Adesso dobbiamo chiudere il lato rimasto

stare molto attenti a far combaciare lo

aperto della gonna, manteniamo il piedi-

sbieco, affinché non si veda la giunzione

no da cerniera e partiamo da subito sotto

Anche in questo caso risvoltiamo lo sbieco

dove abbiamo smesso di cucire la cerniera.

verso l’interno, cuciamo lungo il bordo e

A questo punto dobbiamo rifinire gli orli.

fissiamo bene con il ferro da stiro.

Per realizzarli nel modo più semplice possibile ho pensato di realizzarli applicando

Allora, che ve ne pare?

uno sbieco in tinta. Apriamo quindi un

E’ stato semplice?

lato dello sbieco e appoggiamolo diritto

Una gonna a misura senza modelli,

su diritto sull’orlo superiore della gonna

cartamodelli e tagli strani!!

facendo avanzare un centimetro per parte. Dopo aver rimesso il piedino standard cuciamo lo sbieco alla gonna lungo la piega dello sbieco (foto 06 e 07). Per un orlo pulito in corrispondenza della cerniera pieghiamo il centimetro di sbieco in avanzo verso l’interno come in foto 08. Poi pieghiamo lo sbieco verso l’interno

9 • Designfreebies Magazine • www.designfreebies.org MULTICraft magazine

Non servono modelli complessi per fare colpo, semplici realizzazioni sono più che sufficienti”


perchè i dolci non devono essere solo per i più piccoli!

C

osa fa più atmosfera natalizia di una bella calza colorata appesa al caminetto? Magari vicino ad un bell’albero di natale pieno di addobbi fatti a mano!

Vediamo come cucire assieme una calza, pronta per essere riempita di dolci e regali! NOTA: I margini di cucitura sono inclusi nel cartamodello e sono di 1,5cm laddove non esplicitamente indicato. Per mantenere costante il margine durante la cucitura consiglio sempre di basarsi sulle tacche predisposte sulla base della macchina da cucire, o in caso esse non siano presenti, di segnare una lievissima tacca con un pennarello indelebile. Materiale necessario: •

Pattern “Una calza per la befana” 01, 02 e 03. I tre

schemi devono essere assemblati facendo combaciare tra loro i due lati contrassegnati dalla lettera A tra loro i due lati contrassegnati da B •

Tessuto per la fodera, cotone a quadretti rossi:

50cmx60cm • Tessuto per l’esterno, lino naturale: 50cmx60cm • Feltro rosso per la decorazione: 10cmx8cm • Pizzo di cotone: 44cm • 2 bottoni di legno di 1,5cm di diametro

10 • MULTICraft Designfreebiesmagazine Magazine • www.designfreebies.org


CUCITO CREATIVO

una calza per la befana Chiudere il rettangolo di cotone sul lato

cuore (foto 02).

lungo mantenendo il pedino da 0.5cm a margine della stoffa e risvoltare serven-

Fissare il pizzo con degli spilli sul diritto

dosi di un ago da balia.

di entrambe le calze di lino, a 19 cm dalla cima (foto 03).

Puntare le due fodere diritto su diritto e fissare all’interno il laccetto con uno

Cucire diritto su diritto le calze di lino

spillo, a 10cm dal bordo superiore.

lungo tutta la lunghezza, lasciando fuori solamente il bordo superiore. Tagliare la

Cucire i bordi lasciano aperto quello

stoffa a pochi mm dalla cucitura e inden-

superiore oltre a 10cm sulla pianta del

tare con piccoli tagli triangolari sulla

piede, che serviranno in seguito per ris-

punta e sul tallone della calza (foto 04).

voltare il tutto. Tagliare la stoffa a pochi mm dalla cucitu-

Mantenere l’esterno a rovescio, inserire

ra, tranne che nel punto in cui poi dovrà

la fodera dopo averla risvoltata a diritto,

essere risvoltata (foto 01).

affinché le due calze siano diritto contro

chiuderla con punti nascosti. Inserire la fodera dentro alla calza, stirare e risvoltare il bordo della stessa.

diritto.

Appendere la calza al muro/ al cami-

sarvi al centro il cuore di feltro. Utilizzare

Cucire lungo tutta l’apertura superiore.

Babbo Natale/ San Nicolò / Santa Lucia /

il punto festone per fissare il cuore al lino.

Risvoltare completamente la calza utiliz-

Fissare poi i due bottoni al centro del

zando l’apertura lasciata sulla fodera e

Prendere una delle due calze di lino e fis-

fOTO 01 fOTO 03

fOTO 02

11 • Designfreebies Magazine • www.designfreebies.org

netto/ alla porta e aspettare che passi la Befana e... ....gustarsi i dolcetti!

fOTO 04


lavoriamo il legno mollette e lavagne

L

o sapevate che tra i vari materiali che la BigShot per-

Con la BigShot tagliare dal legno di balsa i fustellati preferiti, utiliz-

mette di tagliare c’è anche il legno? Con del legno di

zando un solo strato di legno per volta.

balsa ed una fustella Bigz possiamo ottenere in pochi

Dipingere le forme di legno ottenute con uno strato sottile di

secondi le nostre formine in legno preferite, e il Natale

vernice lavagna, da entrambi i lati, e una volta asciutto dare una

è una delle occasioni migliori per crearle ed utilizzarle in serie. Qui

seconda mano solo sulla faccia superiore. Non occorre carteggiare

le ho utilizzate per delle mollette multiuso, chiudi pacco o segna-

(foto 01).

posto, dipinte con la vernice lavagna per poterci scrivere il nome. E una volta passato il Natale si possono riciclare per chiudere un

Prendere tante mollette in legno quante sono le formine che

pacco di biscotti o di pasta: basterà cancellare il nome e scrivere

abbiamo ritagliato, e smontarle rimuovendo la molla centrale.

ciò che preferiamo.

Dipingere le mollette con la vernice bianca o qualsiasi altro colore a piacere (foto 02) .

Materiale necessario:

Una volta che la vernice sarà asciutta, rimontare le mollette e fis-

• mollette in legno

sare su di esse le formine in legno con qualche goccia di colla a

• legno di balsa spesso 3-4mm

caldo.

• BigShot con fustella Bigz a scelta • vernice lavagna

Ed ecco che le mollette sono pronte per essere utilizzate sui nostri

• vernice bianca

regali, sulla tavola di Natale o dove suggerisce la fantasia!

• colla a caldo

12 • Designfreebies Magazine • www.designfreebies.org

fOTO 01 fOTO 02


pupazzi freddolosi

nice acrilica da entrambi i lati (il corpo del pupazzo con il bianco e il naso con l’arancione), facendo asciugare bene la vernice tra una mano e l’altra. Con il pennarello nero segnare delle linee tratteggiate lungo tutto il perimetro del corpo del pupazzo. Con la colla a caldo incollare il naso e i bottoni (foto o1), e successivamente, sempre con il pennarello nero, disegnare due puntini per in corrispondenza degli occhi. Creare un anello di spago per appendere il pupazzo, e fissarlo con la colla a caldo dietro alla testa (foto 02). Ritagliare una strisciolina lunga circa 20cm dal pannolenci, annodarla intorno al collo del pupazzo a mò di sciarpa e fissare le

U

estremità con un punto di colla a caldo. no dei personaggi più simpatici del Natale è il pupazzo di neve, bianco ma che allo stesso tempo si presta ad essere decorato con un sacco di accessori colorati: berrettini, sciarpe, guanti e quant’altro.

Vediamo allora come crearne uno in legno, da appendere all’albero o per decorare la casa: sbizzarritevi a fargli indossare tutti i colori: dai più classici del Natale alle più originali tinte fluo, per accontentare proprio tutti. Materiale necessario: • compensato 4mm • matita • seghetto da traforo • carta vetrata fine • colore acrilico bianco e arancione • pennarello a vernice nero a punta fine • colla a caldo • bottoni a piacere • ritagli di pannolenci • spago Con la matita disegnare sul compensato il corpo del pupazzo di neve (due cerchi sovrapposti, uno più grande ed uno più piccolo) e il naso (una forma a goccia un pò allungata). Con il seghetto da traforo ritagliare le sagome, e levigarle accuratamente con la carta vetrata sia sui bordi che sulla superficie. Dipingere le forme di legno ottenute con due strati sottili di ver-

fOTO 01 fOTO 02

13 • Designfreebies Magazine • www.designfreebies.org

Ed ecco che il pupazzo di neve è pronto per decorare l’albero, per essere usato come segnaposto o regalato.


riciclo creativo

retine per natale perchè non si butta via nulla tutto può brillare di una seconda vita

O

gni volta che facciamo la spesa al supermercato

una specie di pompon (foto 01).

insieme ai cibi portiamo a casa un sacco di imballaggi. L’ideale sarebbe quello di fare acquisti al

Sempre con lo stesso filo e con l’ago fissare il fiore allo spago, per

mercatino rionale o direttamente dai produttori,

facilitare l’operazione fare dei nodi sullo spago stesso. Continuare

ma poiché non sempre è possibile, cerchiamo di ridurre al minimo

così sino alla lunghezza desiderata (foto 02).

carta e plastica e di riutilizzare in modo creativo quello che non siamo riusciti ad evitare. Alla luce di queste riflessioni proviamo a fare insieme degli addobbi natalizi con questo materiale. Materiale necessario: • retine delle confezioni di agrumi del supermercato (del tipo rigido in plastica) • spago comune da imballaggio • ago grosso • filo robusto in tinta • forbici Dalle retine ripiegate ritagliare dei cerchi, circa una dozzina per fiore (usare come modello un bicchiere o una tazza) e poi piegare ogni cerchio a metà e poi ancora a metà, in pratica in quattro. Con un grosso ago e del filo robusto, unire per il vertice alcuni elementi sino a formare un ciuffo e poi unirne altri sino a formare

14 • Designfreebies • www.designfreebies.org MULTICraftMagazine magazine

fOTO 01 fOTO 02


Possiamo utilizzare dei singoli “fiori” come

Si possono fissare anche ad una molletta

Per fare una sfera da appendere raddop-

segnaposto o chiudipacco, semplicemente

da bucato, oppure ad un tappo di sughero.

piamo il numero dei petali, in modo da

cucendo sul retro un fiocco di nastro (recu-

Il cartoncino con il nome sarà fissato ad

ottenere dei pompon sferici adatti ad

perato da qualche confezione regalo)

una clip fermacarte, oppure semplice-

essere appesi all’albero di Natale, oppure

oppure dello spago (foto 03).

mente appoggiato tra i “petali” (foto 04).

in gruppo in un angolo della casa, magari realizzandone in misure diverse.

fOTO 03 fOTO 04

15 • Designfreebies Magazine • www.designfreebies.org


riciclo creativo

N

ghirlanda fuoriporta atale si avvicina, come rinun-

Dai sacchetti dei croccantini ritagliare

nere una forma a ciambella, anche se un

ciare ad un fuoriporta com-

tante strisce di circa 3 centimetri di altezza,

po’ irregolare, oppure un’altra sagoma a

pletamente ricilato?

naturalmente utilizzeremo la parte inter-

piacimento.

na, argentata, e…ben lavata!!

Per facilitare il tutto si può usare una dima

Materiale utilizzato:

Piegarle in tre, premere bene e arrotolarle

di cartoncino con la forma desiderata,

• sacchetti dei croccantini dei nostri ani-

su se stesse. Fermare il rotolino così otte-

io ho preferito un disegno “libero” , non

mali domestici, oppureconfezioni di cibo

nuto con un goccio di colla (foto 01 e 02).

amando forme troppo rigide (foto 04).

che siano argentate internamente

Fare lo stesso con il cartoncino ondulato,

Completare la decorazione con dei nastri in tinta per poterla appendere.

• cartoncino ondulato delle confezioni di

ma in questo caso non serve premere,

biscotti e/o fatte biscottate

basta arrotolare e fermare con la colla

• colla

(foto 03).

• forbici

Personalmente io la preferisco così al naturale ma volendo potete arricchire il

• righello

Assemblare i vari rotolini con la colla sec-

tutto con perline, bottoni o altre decora-

• nastri

ondo il proprio gusto, in modo da otte-

zioni prettamente natalizie.

fOTO 01 fOTO 03 fOTO 02 fOTO 04

16 • Designfreebies • www.designfreebies.org MULTICraftMagazine magazine


Ogni stagione è degna di essere celebrata e l’Autunno, con i suoi colori, non può non ispirare la nostra fantasia decorativa. Vorrei portarmi a casa i viali alberati che brillano ai raggi di sole e la montagna di foglie multicolori trascinate dal vento. Vorrei... ma posso ! Bastano poche gugliate di cotone e un uncinetto per fare foglie colorate da appendere in casa. Una allegra ghirlanda o un alberello improvvisato, l’Autunno entra in casa e ci rimarrà fino all’Avvento. Materiale utilizzato: • Filato sottile in cotone nei colori verde foglia, verde bosco, ruggine, arancione,

uncinetto

l'autunno in casa vinaccia, giallo.

Avviare una catenella di 14 maglie e par-

• Uncinetto n° 2,5.

tendo dalla seconda dall’uncinetto lavora-

• Ago da lana

re * 1mb, 1mma, 2ma, 4dma, 2ma, 1mma,

Sigle utilizzate:

1mb *, 1cat, 1mb nell’ ultimo punto, 1cat.

• mbss: maglia bassissima

(foto 01).

• mb: maglia bassa

A questo punto mezza foglia è completata

• ma: maglia alta

girate il lavoro e ripetete da * a * sull’ altro

• mma: mezza maglia alta

lato della catenella di partenza. Chiudete

• dma: doppia maglia alta

con 1mbss nel punto di partenza (foto 02).

• cat: catenella

La foglia è finita! Con l’ago bloccate il filo passandolo sotto un paio di punti e tagliate le eccedenze. Per la ghirlanda avviate una catenella di 10 maglie con un colore a piacere e chiudetela a cerchio con 1mbss nella prima catenella, questo anello vi sarà utile per appenderla a chiodini e ganci vari. Continuate lavorando 30cat, poi

fOTO 01 fOTO 02

infilate l’uncinetto in una foglia e unitela alla catenella con 1mbss, fate così per tutte le foglie e alla fine create un altro anello di 10cat. (foto 03). Per l’alberello cercate alcuni rami secchi in giardino e spruzzateli con la vernice bianca, con poche gocce di colla a caldo attaccate le foglie ai rametti.

17 • Designfreebies Magazine • www.designfreebies.org

fOTO 03


uncinetto

morbidi ed eleganti un vero tocco di classe

guanti per i primi freddi

I

primi freddi non ci spaventano, le nostre mani saranno calde e coperte con questi morbidi guanti senza dita, pratici e glamour. Tutte le vostre amiche ne vorranno un

paio e potrebbero essere una gradita idea regalo. Natale non è più così lontano! Materiale necessario: • un gomitolo di lana Merinos color panna, 50g = 128m • uncinetto n° 4 • ago da lana • due bottoni di legno

fOTO 01

18 • Designfreebies Magazine • www.designfreebies.org MULTICraft magazine


Lavorazione del polsino :

5: girate il lavoro e ripetete da * a * , quan-

1: avviate una catenella di 15 punti e par-

do vi trovate sopra alla fila di catenelle ,

tendo dalla seconda catenella fate una mb

eseguite 7 mma. , e andate avanti , i conti

in ogni punto ( 14 punti )

tornano e noi abbiamo di nuovo un giro

2: girate il lavoro , * 2cat. , 1mb. in ogni

completo di mma. , con lo spazio per il

punto * lavorando solo sulla costa esterna

nostro pollice !

della mb del giro precedente

6 -10: continuate a lavorare a mma. ricor-

3 – 17: girare il lavoro e ripetere da * a * fino

dandovi di voltare il lavoro al termine di

a quando non si ottiene la lunghezza per la

ogni giro

circonferenza del polso, nel mio caso 19 cm

11 – una fila di mb. per rifinire il lavoro .

(foto 01 e 02).

Chiudete e affrancate il filo.

Chiudete il lavoro e tagliate il filo avendo

Lavorazione del fiore :

cura di lasciarlo un po’ più lungo per la

avviate 5cat. e chiudete in cerchio .

cucitura.

1 : 4cat. * 1mma. 2cat. * ripetete da * a * per sette volte in modo da avere otto spazi di

Fate combaciare i lati corti e uniteli con una

due catenelle .

cucitura sui bordi superiori (foto 02).

Unite con una mbss. nella seconda catenella delle 4 iniziali .

Per la lavorazione della mano adesso dob-

2 : * 1mb. 1cat. 2ma. 1cat. 1mb. * ripetete

biamo lavorare a cilindro, per far questo

da * in ogni spazio di due catenelle sot-

eseguite una serie di mb ugualmente stan-

tostanti .

ziate lungo il bordo superiore del polsino,

Chiudete e affrancate il filo .

Non vi è differenza tra la destra e la sinistra, solo il fiore viene applicato ai lati opposti dei polsi . In questo guanto ci sono due tecniche indietro , nella quale si lavora solo la parte

Applicate il bottone di legno in centro 1- 3: girate il lavoro e lavorate * 2cat, 1mma.

al fiore e cucitelo sulla parte esterna del

in ogni punto * fino alla fine del giro . Girate

polso per un effetto davvero romantico!

il lavoro e ripetete da * a *

(foto 04)

esterna della cat. sottostante e si volta sempre il lavoro al termine del giro , permette di creare bordi, polsini e punti elastici; e la lavorazione a cilindro voltando il lavoro al termine del giro , la preferisco alle altre per

4: in questo giro dobbiamo creare un ‘ asola che contenga il nostro pollice , iniziate con

NB. : questo progetto si può adattare a

5mma. e poi eseguite 7cat. , saltate 7 punti

qualsiasi mano , basterà variare il nume-

e ricominciate con le mma. fino alla fine del

ro iniziale delle catenelle del polsino o

giro ( foto 03).

aumentare il numero di giri per le mani

19 • Designfreebies Magazine • www.designfreebies.org

farete contente anche le bimbe .

molto utili e versatili: la lavorazione a costa

due per costa , in totale 34mb.

fOTO 02

lunghe e affusolate , dimezzate le misure e

il risultato più “ pulito “

fOTO 03 fOTO 04


paste sintetiche rudolph

U

n piccolo ciondolo che può

Con la pasta marrone scuro creare le

essere utilizzabile per penda-

corna: formare una pallina e poi pizzicarla

gli natalizi, collane, orecchini e

con le dita in modo da creare una punta.

braccialetti!

Appiattire il tutto e con uno stuzzicadenti

Materiale necessario:

formare due scanalature per simulare la forma delle corna (foto 03).

• pasta sintetica nei colori: • caramello • marrone scuro

Ripetere l’operazione per le altre corna e

• rosso

poi attaccarle sulla testa, sopra alle orec-

• chiodino ad asola

chie.

• occhietti mobili di 3 mm

Con la pasta rossa formare una pallina che

• stuzzicadenti

sarà il naso di Rudolph e con uno stuzzicadenti creare un buchino per la bocca.

Con la pasta caramello formare una goccia ed appiattirla leggermente sul piano di

Infilare quindi il chiodino tra le corna e

lavoro (foto 01).

posizionare gli occhi mobili, premendo

Sempre con la pasta caramello creare le

abbastanza da formare delle piccole

orecchie: formare un rotolino e avvici-

cavità.

narne le estremità, per poi unirle schiacciandole con le dita.

E’ importante notare che gli occhi devono

Ripetere l’operazione per l’altro orecchio

essere rimossi per la cottura ed incollati a

e attaccare entrambi sulla testa (foto 02).

lavoro finito con una goccia di supercolla (foto 04).

fOTO 01 fOTO 02

20 • Designfreebies • www.designfreebies.org MULTICraft Magazine magazine

fOTO 05 fOTO 03 fOTO 04


cuore natalizio

C

ome chiudipacco, come addobbo per l’albero, come decoro e

Poi appoggiare il cuore al piano di lavoro

come sigillo per una busta ricca

e con le dita appiattirlo ed arrotondare

di auguri!

i bordi. Continuare a schiacciarlo finché non avrà raggiunto le dimensioni desider-

Materiale necessario (foto 01):

ate.

• feltro rosso • pasta sintetica rossa

Con lo stampino da cake design incidere

• vernice lucida per pasta sintetica

un cuoricino al centro del cuore di pasta

• polvere d’oro

sintetica, facendo attenzione a non pre-

• un pennello a punta fine

mere il bottone dello stampo, in modo da

• stampino da cake design a forma di

lasciare impresso sulla pasta solo il bordo

Cuocere il cuore e lasciare raffreddare.

cuore

del cuore (foto 03).

Una volta freddo stendere la vernice fis-

• molletta in legno

sante sulla parte del cuore dipinta con

• tempere o colori acrilici nei colori mar-

Ora con il pennellino colorare il piccolo

la polvere d’oro, in modo da impedire a

rone e nero

cuore inciso con la polvere d’oro, sem-

ques’ultima di staccarsi, e se si vuole otte-

plicemente bagnando il pennellino e

nere un effetto lucido passare anche sul

Ritagliare il cuore di feltro aiutandosi

adagiando la polvere d’oro sulla pasta

resto del cuore (foto 05).

eventualmente con una forma di carta.

sintetica.

Con la pasta rossa creare un cuore un po’

Mescolare la tempera nera e marrone ed

il cuore al feltro con la colla a caldo e poi,

più piccolo di quello di feltro: iniziare cre-

unirvi un po’ di polvere d’oro.

sempre con la colla a caldo, attaccare il

ando una pallina, schiacciarla e pizzicarla

Sporcare con il colore i bordi dello stampi-

tutto sulla molletta.

da un lato con le dita in modo da formare

no usato prima per incidere il cuore e pre-

una punta.

merlo di nuovo nella scanalatura ottenuta

Sul lato opposto incidere con uno stuz-

in precedenza in modo da colorare solo i

zicadenti la scanalatura del cuore (foto 02).

bordi del cuore (foto 04).

Dopo l’asciugatura della vernice attaccare

fOTO 03

fOTO 01 fOTO 02 fOTO 04 fOTO 05

21 • Designfreebies Magazine • www.designfreebies.org


scrapbooking

post-it natalizi

C

reiamo assieme una scatolina natalizia porta post-it!

Dalla carta color

Materiale necessario:

Kraft ritagliate un

• 1 bazzil kraft, o un foglio di cartoncino 30*30

quadrato di

19.3

• 1 bazzill rosso , o del cartoncino rosso 30*30

cm*19.3 cm.

• 1 carta decorata a tema natalizio

Poi eseguite

• 2 Washi tape-nastri decorativi a tema natalizio

e pieghe come da

• 1 timbro con scritta di Natale ( il mio è di Impronte d’Autore)

schema “Scatolina

• 1 pezzetto di feltro bianco e un ritaglio verde

Natalizia 01”. Ricavate poi due rettangoli: uno da 21.1cm * 9.3 cm e

• 1 mezza perla rossa o una perlina rossa

uno da 5.5cm *9.3 cm. Piegate come da schema “Scatolina Natalizia

tagli

02 & 03”. Ora apponete il biadesivo sul quadrato così come da Oltre al materiale è necessario un minimo di attrezzatura:

schema “Scatolina Natalizia 04” e sugli altri due pezzi come nella foto

• taglierina

seguente. Per chiudere la scatolina occorre togliere il biadesivo dalle

• pieghetta per cordonare

alette e farle aderire ai lati della scatola (foto 01).

• colla a caldo

Togliete poi il biadesivo dalla parte superiore e piegate i lembi verso

• nastro biadesivo o colla stick

l’interno così da ottenere la scatola chiusa perfettamente.

• nastro biadesivo spessorato

Prendete ora il rettangolo più piccolo e punchate il lato corto, su cui

• forbici

non avete applicato il biadesivo, con un border punch di vostro gusto.

• stonda angoli

Piegate bene lungo la cordonatura fatta in precedenza, togliete il bia-

• un border punch

desivo e incollate l’elemento su uno dei lati della scatolina (foto 02).

• fustella fiocco di neve ( la mia mover and shaper di Tim Holtz)

Ora piegate lungo la cordonatura del rettangolo più grande, togliete

• fustella stella di natale ( la mia mover and shaper di Tim Holtz)

il biadesivo e attaccatelo sulla base della scatolina ( le due parti da

fOTO 01

22 • Designfreebies Magazine • www.designfreebies.org MULTICraft magazine

fOTO 02 fOTO 03


9.3*9.3 andranno a combaciare).

tro: applicate la stella di natale sulla fascetta decorativa e

E la scatolina è ora montata (foto 03).

il fiocco di neve in alto a destra sul pannello frontale utilizzando la colla a caldo.

Ora ricavate dalla carta rossa 3 rettangoli 8.5*2cm e un rettangolo

Applicate infine la mezza perla al centro della

8.5*8.5 cm. Stondate gli angoli di tutti i quadrati. Applicate il biadesivo

stella di Natale.

sul retro di ciascun elemento e incollateli sulla scatolina: il quadrato sulla parte frontale e i 3 rettangoli sui lati della base (foto 04). Prendete ora un pezzetto di washi tape a tema natalizio e applicatelo sulla fascetta punchata come da foto 05. Applicate poi dell’altro nastro washi tape sopra i rettangoli rossi che decorano la base. Ritagliate un quadrato di 8*8 cm dalla carta decorata a tema natalizio e applicatela sul pannello frontale della scatolina dopo averne stondato gli angoli. Timbrate la vostra scritta natalizia: io l’ho poi ritagliata con una fustella nestabilities, ma potete decidere di ritagliarla con la forma che più vi piace. Incollatela poi utilizzando del biadesivo spessorato sul pannello. Ritagliate un fiocco di neve e una stella di natale dal fel-

fOTO 04 fOTO 05

23 • Designfreebies Magazine • www.designfreebies.org


place any text here, image description or anything you want

scrapbooking

M

costruire un album ai più paura di realizzare un

• Forbici e righello

due pieghe all’altezza di 12,5 cm e 19,5 cm,

album con le proprie mani!

• Nastro biadesivo o colla stick

in modo da ottenere la base dell’album.

• Pistola per colla a caldo

Nella parte centrale della base facciamo

Materiale necessario:

• Bucatrice per fogli

delle linee a 1,75cm dalla piega, e su di esse

• cartone pressato (è perfetto quello degli

Materiale facoltativo, per un lavoro mag-

facciamo un trattino ad 1 cm dal bordo

scatoloni)

giormente rifinito:

(foto 01).

• 4 angolini di metallo (la confezione da 10

Nell’incrocio linea-trattino che abbiamo

qualsiasi cartoleria dai 70 cent a 1,20 euro)

pezzi costa da 1 a 3 euro)

appena segnato, andremo a forare con la

• Occhielli di metallo e occhiellatrice manu-

2 cartoncini a tinta unita (reperibili in Fogli di carta in fantasia (che potete

anche stampare a casa)

ale

• 2 anelli apribili dal diametro di 3,5 cent (la confezione da 6 pezzi costa da 1 a 3 euro)

Ritagliamo un rettangolo di cartone pres-

• Un bottone

sato della misura di 32x17 cm. Effettuiamo

24 • Designfreebies • www.designfreebies.org MULTICraftMagazine magazine

fOTO 01


bucatrice per fogli. Per fare questo lavoro

Se avete gli occhielli e l’occhiellatrice ,

io solitamente smonto il coperchietto

possiamo rifinire i fori in cui inseriremo

della bucatrice dal fondo e la uso rivolta

poi gli anelli, altrimenti non disperate: il

al contrario, in modo da visualizzare con

lavoro sarà carino lo stesso!!

precisione il punto in cui vado a forare.

Aggiungiamo adesso le carte in fantasia.

La base è ora pronta! Iniziamo a person-

Ovviamente sceglierete la fantasia o le

alizzarla!

fantasie che più vi piacciono. Io ho optato per 4 fantasie diverse e ho ritagliato 4 ret-

Per prima cosa prendiamo i due carton-

tangoli della misura 11x15,5 cm (foto 03).

Leghiamo un filo elastico ad un bottone

cini a tinta unita (io ho scelto il grigio

Se avete gli angolini di metallo (cosa

e incolliamo il bottone alla copertina, in

per la copertina esterna e il marrone

che vi consiglio perché danno davvero

modo da effettuare una chiusura (foto

per l’interno): tagliamo per ciascuno due

un tocco in più al lavoro) non dovrete

05). Fissiamo l’elastico nella parte cen-

rettangoli della misura 12x16,5 cm e un

far altro che posizionarli sui 4 angolini

trale con un pezzo di biadesivo e decoria-

rettangolo 6,5x16,5 cm. Incolliamo i due

e bloccarli pressando con delle pinze

mo con delle striscioline di carta (foto 06).

cartoncini grigi 12x16,5 alla copertina e

(foto 04). Possiamo ora dedicarci alla parte interna:

al retro. Per quanto riguarda il rettangolo centrale, lo poggiamo prima dalla parte

ATTENZIONE : posizionate le parti da

tagliamo almeno 6 rettangoli di cartone

opposta, tracciamo i segni dei fori con

pressare rivolte verso l’interno e ricordat-

della misura 11,5 cm x 17 cm che saranno

una matita e poi foriamo con la bucatrice.

evi di non schiacciare troppo per evitare

le pagine del nostro album.

Infine incolliamo (foto 02).

di rovinare il cartone; sarà sufficiente che

Dopo aver effettuato i fori all’ altezza

Ripetiamo gli stessi passaggi col cart-

siano chiusi e bloccati.

degli anelli, possiamo finalmente decorarle e il nostro album è terminato.

oncino che abbiamo scelto per l’interno.

fOTO 02 fOTO 03 fOTO 04 fOTO 05

25 • Designfreebies Magazine • www.designfreebies.org

fOTO 06


ricamo

tag natalizie

D

icono che anche l’occhio voglia

• colla stick e colla vinilica

natori. Incollare il cartoncino con il ricamo

la sua parte, e questo è vero in

• forbici

al centro della tag appena creata (foto 02),

particolare quando si parla di

• punzonatori a piacere

infilare un pezzo di spago nel foro, ed ecco

regali di Natale: ricevere un bel pacchetto

Ricamare gli schemi sul lino o sulla tela

che la tag è pronta!

curato nel packaging e nei dettagli e fatto

aida. Una volta terminato il ricamo, rita-

con amore è già esso un regalo. E allora

gliarlo lasciando circa 1,5cm di margine da

perché non creare con le nostre mani delle

tutti i lati. Ritagliare poi un rettangolo di

tag a punto croce, ricamate sul divano con

cartoncino che sia grande quanto il ricamo

una coperta e un the caldo nei giorni prec-

con circa 1cm di margine da tutti i lati.

edenti al Natale?

Con un po’ di colla vinilica, incollare il cartoncino sul retro del ricamo, al centro.

Materialie necessario:

Tagliare gli angoli e ripiegare i lembi di tes-

• schemi natalizi che trovate sotto “Schemi

suto che sporgono verso l’interno, ferman-

a punto croce 01, 02, 03 & 04”

doli con qualche punto di colla (foto 01).

• tela aida o lino per ricamare

Ritagliare un rettangolo di cartoncino col-

• filo da ricamo in colori natalizi a piacere

orato che sia circa 1cm più largo del ricamo

• spago

da tutti i lati, forare il punto centrale del lato

• cartoncino colorato

superiore e decorarlo a piacere con i punzo-

fOTO 01 fOTO 02

M U L T I C ra f t

26 • Designfreebies Magazine • www.designfreebies.org MULTICraft magazine


Lavanda Ricamare lo schema sul lino o sulla tela aida. Una volta terminato il ricamo, ritagliare un rettangolo largo il doppio della dimensione del sacchetto che si vuole ottenere, più 2cm di margine per le cuciture (foto 01). Cucire l’orlo superiore del sacchetto con

E

Materiale necessario:

un punto decorativo,dare poi forma al sac-

chetto ripiegando la stoffa dritto su dritto,

schema che trovate sotto “Schemi a

siste un profumo più classico della

punto croce 01, 02, 03 & 04”

lavanda? Piace a tutti, rilassa, sa di

• tela aida o lino per ricamare (io ho utiliz-

pulito e funge anche da anti tarme

zato lino ecrù)

Riempire il sacchettino con abbondante

naturale. Ecco allora come creare dei

• filo da ricamo viola

lavanda essiccata (foto 03), chiuderlo con

sacchettini alla lavanda sia dentro…che

• spago

lo spago e decorare il nodo aggiungendo

fuori! Per i vostri armadi o da regalare.

• un bottone in cocco

un bottone in cocco.

cucire e rivoltare (foto 02).

lavanda essiccata (la trovate in erbor-

isteria)

Il sacchettino è pronto per profumare la vostra biancheria o per essere un gradito regalo di Natale handmade!

fOTO 02 fOTO 02 fOTO 03 fOTO 04

27 • Designfreebies Magazine • www.designfreebies.org


R

ealizziamo assieme una collana

• ago e filo

multifilo semplice ma di grande

Tagliare 3 pezzi di cavetto metallico lunghi

effetto. E’ composta da tre fili di

rispettivamente 25, 30 e 35 cm. Infilare uno

perle di lunghezza diversa che

schiaccino nel cavetto più corto e ripassare

valorizzano sia una scollatura estiva che i

il filo dentro lo schiaccino dopo aver aggan-

maglioncini autunnali. Il gros grain rende la

ciato uno degli anelli metallici (foto 01).

collana regolabile ed adatta ad ogni occa-

Utilizzando la pinza a becco d’anatra strin-

sione grazie al fiocco sul retro. E ricordate,

gere lo schiaccino andando a bloccare il

la parola chiave è reinterpretare!

cavetto e lasciare qualche cm di cavetto in eccesso. Coprire lo schiaccino con il

Materiale necessario:

coprinodo a mezzaluna stringendo deli-

• Cavetto metallico

catamente (foto 02).

• 1 m di gros grain spesso 1 cm

Infilare le perle più grandi alternandole alle

• Pinza a becco d’anatra

perle argentate più piccole variandole per

• Tronchesino

forma e colore. Ricordate di nascondere il

• 6 schiaccini

cavetto in eccesso dentro le prime perle di

• 6 coprinodi a mezzaluna

ogni filo. E’ possibile creare un motivo ricor-

• perle varie (consiglio perle di circa 6-10

rente o procedere casualmente. Consiglio

mm da alternare a piccole perle metalliche

di separare le perle di dimensione mag-

o mezzocristallo)

giore per bilanciare al meglio il peso della

• 2 anelli metallici del diametro di 2-2,5 cm

collana (foto 03).

perle e perline

collana multifilo A circa 5 cm dal termine del cavetto infil-

questo caso ho utilizzato maggiormente

po’ di gioco alla collana! E mi raccomando,

are un nuovo schiaccino e passare il cavo

le conterie metalliche e i mezzocristalli per

occhio a non attorcigliare i cavetti.

nel secondo anello metallico. Ripassare

dare luce alla collana.

Passare un capo del gros grain in un

il cavo nello schiaccino e fissarlo come

Agganciare la nuova serie di perle al sec-

anello e piegare l’estremità all’interno per

precedentemente descritto. Aggiungere

ondo anello metallico e fissare come in

nascondere il bordo.

il coprinodo e nascondere il cavetto in

precedenza.

Cucire il tutto, nascondere la saldatura

eccesso nelle perle più vicine (foto 04).

Agganciare il terzo cavetto come i prec-

dei fili all’interno e ripetere dalla parte

Tagliare l’eccesso di filo metallico.

edenti facendo attenzione alla loro lung-

opposta (foto 05).

Utilizzando il pezzo di cavetto metallico di

hezza a scalare.

Creare un fiocco e.. et voilà: la collana mul-

lunghezza intermedia creare un nuovo filo

Creare un terzo motivo e completare il

tifilo è pronta!

di perle agganciato ad un anello metallico

filo agganciandolo al secondo anello. Fare

come in precedenza. Alternare l’ordine

attenzione a non bloccare mai il cavetto

delle perle creando un nuovo motivo. In

metallico troppo stretto, ma lasciare un

fOTO 01 fOTO 02 fOTO 04 28 • Designfreebies Magazine • www.designfreebies.org MULTICraft magazine

Semplice, vero?

fOTO 03 fOTO 05


orecchini gold

F

acciamo assieme i primi passi nel

sare l’ago nella delica successiva del cer-

l’ago e assicuratevi di passare in una delica

mondo della tecnica peyote impa-

chio. Ripetere fino a completare il giro

metallic dark bronze nel centro del lavoro

rando a incastonare dei cabochon

e ripassare l’ago nella prima delica per

visto in laterale. Infilate sei delica, saltate

per creare dei bellissimi orecchini.

essere pronti per il giro di lavorazione

una delica e ripassate il filo tra le perle fino

successivo. Aggiungere una rocaille 15/0

a fissare il lavoro. Tagliare il filo. Abbiamo

Materiale necessario:

1053 yellow gold, saltare una delica e pas-

creato l’occhiello a cui agganceremo le

sare l’ago nella perla successiva (foto 03).

monachelle degli orecchini (foto 07).

shadow

Ripete fino a completare il giro a peyote

Con la pinza aprite una monachella forzan-

con le rocailles dorate. Tirare bene il filo! Il

dola in laterale senza deformare l’anellino

dark bronze circa 1 g

lavoro deve iniziare a piegarsi e a creare la

e montate l’orecchino. Richiudete la

sede per ingabbiare il cabochon.

monachella facendo attenzione che non si

yellow gold circa 1 g

Lavorare ancora un giro a peyote con le

possa sganciare il cabochon incastonato.

• Filo tipo fireline o nymo

rocailles dorate. Tirate bene il filo e poi

Non vi resta che creare il secondo orec-

• Ago per perle

passate l’ago tra le perline fino ad affac-

chino seguendo lo stesso procedimento!

• 2 monachelle rame

ciarsi sul lato opposto del lavoro, tra le

Se vi piacciono le cose semplici avete

• Eventuali biconi Swarovski da 4 mm

delica marroni del primo giro (foto 04).

terminato, ma se avete voglia di sbiz-

Appoggiate il cerchio lavorato con le

zarrirvi aggiungete dei biconi Swarovski

Infilare 30 delica 11/0 DB0022 metallic

rocailles dorate rivolte verso il basso e

da 4 mm a formare una corona esterna.

dark bronze e chiudere a cerchio ripas-

adagiateci dentro il cabochon con la parte

Infilate un bicono, una delica e ripassate

sando l’ago nelle prime tre perle. Lasciate

di cristallo rivolta verso l’alto. Adattate

per lo stesso bicono. Passate dentro una

qualche cm di filo in eccesso; servirà per la

la gabbia di perline al cabochon tirando

delica della base

chiusura alla fine (foto 01). (Non fate mai

bene il filo. Iniziate una nuova lavorazione

Saltate una delica e poi passate l’ago nella

nodi con il nymo per saldare i lavori con le

peyote con le rocailles dorate per ingab-

base. Ripetete questa combinazione fino

delica, mi raccomando!). Continuando con

biare il cabochon. Infilate una rocaille sul

ad ultimare il giro. A partire da questa

lo stesso colore, infilare una delica, saltare

filo, saltate una delica e passate l’ago nella

base potete modificare le decorazioni ren-

una perla e ripassare l’ago nella delica

delica successiva (foto 05). Continuate a

dendo più ricco l’orecchino e potete anche

successiva del cerchio. Questo è il primo

peyote fino a completare due giri a peyote

trasformarlo facilmente in un ciondolo

passaggio della classica lavorazione a pey-

con le rocaille dorate. Passate l’ago tra le

aggiungendo una catenella o un cordino.

ote. Tirare bene il filo facendo allineare la

perline tirando bene il filo per fissare il

Buon lavoro!

delica aggiunta alla corrispondente del

lavoro cercando di nascondere il filo tra le

cerchio (si forma uno “scalino”) (foto 02).

perle (foto 06). Tagliate il filo.

Aggiungere una nuova delica sul filo,

Riprendete in mano il filo in eccesso da

saltare una delica della prima fila e ripas-

cui eravate partite al primo giro, infilate

2 Rivoli Swarovski da 12mm Golden Miyuki delica 11/0 DB0022- metallic Miyuki Rocailles 15/0 1053 galvanized

fOTO 01 fOTO 02 fOTO 05 fOTO 06

29 • Designfreebies Magazine • www.designfreebies.org

fOTO 03 fOTO 04 fOTO 07

e infilate tre delica.


Home decor

cuori di gesso

M

ateriale necessario:

Lasciare asciugare per un paio di giorni poi limare i bordi con carta

• Gesso in polvere

vetrata a grana molto fine (foto 02).

• Acqua

Ritagliare l’immagine che vogliamo trasferire (se contiene delle

• Stampo in silicone

scritte, deve essere specchiata).

• Stampa laser in bianco e nero con scritta specchiata

Appoggiare l’immagine in modo che il lato stampato sia a contat-

• Acetone per unghie (non oleoso)

to con il cuore e tamponare con un batuffolo di cotone ben inzuppato di acetone. L’immagine comparirà in trasparenza (foto 03).

Mescolare gesso ed acqua fino ad ottenere un composto di una

Sollevando la carta otterrete questo risultato. L’acetone per-

consistenza simile allo yogurt (dosi riportate sulla confezione

mette un trasferimento imperfetto che conferisce all’immagine un

del gesso) e colarlo, con l’aiuto di un cucchiaio, nello stampo di

aspetto invecchiato. Passare all’interno del foro dello spago per

silicone quanto basta per ottenere un cuore di circa 1,5 cm di

poter appende il cuore a pomoli e chiavi, decorando così mobili

spessore (foto 01).

e credenze.

Sbattete senza esagerare!) più volte lo stampo sul piano per elimi-

IDEA PER NATALE

nare eventuali bolle d’aria. Quando l’impasto comincia a solidificare, inserire un bastoncino

I cuori di gesso possono essere decorati in qualsiasi modo e adat-

per creare il foro (necessario al passaggio del nastro per appen-

tati a ogni occasione o ricorrenza (foto 04).

dere il cuore).

Utilizzando la tecnica del decoupage e un nastro di raso rosso

Sformare il cuore una volta che l’impasto è completamente solid-

saranno perfetti per rallegrare casa vostra (o dei vostri cari) a

ificato (dopo circa 10 minuti dalla colata).

Natale!

30 • Designfreebies Magazine • www.designfreebies.org

fOTO 01 fOTO 02

fOTO 03 fOTO 04


pigne fuoriporta Materiale necessario: • Gruccia in ferro • Pinza • Stoffa • Pigne • Spago • Colla a caldo Con l’aiuto di una pinza srotolare la gruccia fino ad ottenere un cerchio. Tagliare delle strisce di stoffa alte circa cm 6 e infilarle “a fisarmonica” nel filo di ferro fino a ricoprirlo completamente (foto 01). Sempre aiutandosi con la pinza, chiudere il cerchio intrecciando le estremità del filo di ferro. A questo punto la ghirlanda è completata e non resta che decorarla (foto 02).

IDEA PER NATALE Questa tipologia di ghirlanda si presta a molteplici interpretazioni e può essere trasformata a

Tagliare una striscia di stoffa alta circa 10-12 cm e realizzare un bel

seconda delle stagioni. Potete realizzarla utiliz-

fiocco (foto 03).

zando una stoffa neutra e poi cambiare solamente

Con la colla a caldo attaccare le due pigne alle estremità di un

la decorazione (fiocco rosso o dorato, vischio,

pezzo di spago (foto 04).

bacche, fiori di stoffa o secchi…) oppure realizzar-

Fissare le pigne, il fiocco e un altro pezzo di spago (per appendere

la direttamente con una stoffa a fantasia natalizia.

la ghirlanda) fino a coprire perfettamente l’intreccio del filo di ferro.

fOTO 01 fOTO 02 fOTO 03 fOTO 04

31 • Designfreebies Magazine • www.designfreebies.org

Poche strisce di stoffa e qualche ora libera, ecco come addobbare casa per un Natale coi fiocchi”


feltro

cuori per l'albero

M

ateriale necessario:

stelle o cuori. Con le fustelle Framelits è

molto pratici con questo tipo di colla,

• Big shot

possibile solo tagliare il feltro più sottile,

potete usare anche la colla vinilica, incol-

• Feltro rosso e bianco alto 3,5

mentre con le fustelle Bigz è possibile

late una stella di dimensione più piccola

mm e 1,5 mm

tagliare sia quello più sottile che quello

del cuore su cui la stiamo applicando. Con

• Fustella Sizzix Bigz - Cuori n. 656334

più spesso. Fustellate il feltro a seconda

il punto filza tracciare il bordo del cuore

• Fustella Sizzix Bigz - Stelle n. 656339

della vostra fantasia (foto 01).

(foto 03).

• Fustella Sizzix Framelits Set 6PK - Hearts

Con il feltro più sottile è possibile fare

Tagliare un nastro della 2 cm in più della

• Colla a caldo

ciondoli imbottiti, con quello più spesso è

lunghezza doppia di quanto volete sia

• Nastri vari rossi e bianchi (di pizzo e non)

possibile decorare i ciondoli con ricami e

lungo il cordino per appendere il cuore.

• Bottoni di varie forme rossi e bianchi

sovrapposizioni con altro feltro, sia sottile

Unite i due estremi e fate un nodo nel

• Ago da ricamo

che spesso.

fondo.

• Fili per ricamo bianchi e rossi

Prendente un cuore spesso 3,5 mm , con

Infilare in nastrino nel foro in modo tale

• Punzonatrice

la punzonatrice. fare un foro nel punto in

che il nodino capiti nella parte posteriore

• Ovattina

cui metteremo il cordino per appendere la

della decorazione (foto 04).

decorazione (foto 02). Con le fustelle tagliare a seconda dei gusti,

Con la colla a caldo oppure ,se non siete

fOTO 01 fOTO 02

fOTO 03

32 • Designfreebies Magazine • www.designfreebies.org

fOTO 04 fOTO 05

fOTO 06


Per fare un altro tipo di decorazione prendere un cuore spesso 3.5 mm bianco e un altro dello stesso spessore e rosso, ma di una misura più piccola rispetto al bianco. Prendere del pizzo e tagliarlo della larghezza del cuore, incollare il pizzo con la colla a caldo o in alternativa con la colla vinilica sul cuore (foto 05). Sempre con la colla applica il cuore più piccolo su quello più grande e applica un cordino per appenderlo, magari facendo un fiocco (foto 06). Si possono realizzare tante decorazioni, una diversa dall’altro, basta scatenare la fantasia. Per esempio potrete ricamare facilmente una o più stelle stilizzate, come da schema (foto 07 e 08). Basta fare con ago e filo prima una croce grande e poi una piccola. Con i cuori fustellati con il feltro spesso 1.5 mm si possono realizzare delle decorazioni imbottite. Con il punto festone cucire due cuori della stessa misura, magari già ricamati con una stella, oppure dove abbiamo già incollato stelle o cuori , sempre di spessore 1,5 mm e se vogliamo anche cucito o incollato un bottone, inserire la cotonina prima di chiudere il cuore e con un po’ di colla a caldo incollare il cordino all’interno dell’incavo del cuore imbottito (foto 09). Scatenando la fantasia possiamo abbinare nastri, pizzi, bottoni, cuori con stelle , cuori con cuori, stelle con stelle!

fOTO 07 fOTO 08

fOTO 09

33 • Designfreebies Magazine • www.designfreebies.org


Natale, Capodanno, compleanni, anniversari, … ci sono sempre occasioni da celebrare... e quale miglior modo per festeggiare che organizzare pranzi/cene con amici e parenti?! In questo tutorial vi mostrerò come realizzare delle piantine segna posto con cui decorare la tavola per le occasioni speciali!! Materiale necessario: • Piantine (una per invitato) • Vasetti di terracotta (uno per piantina) • Pittura Effetto Lavagna (che potete trovare nei negozi di hobbistica o online) • Pennello • Pennarello bianco • Gessetto

craft per tutti

piantine segnaposto Dipingete tutti i vasetti con la pittura lavag-

ALCUNE CONSIDERAZIONI

na (foto 01).

Potete cancellare la scritta col gesso con

Lasciate asciugare per il tempo indicato

una spugnetta inumidita e riutilizzare il

sulla confezione della vernice (che in alcuni

segna posto per un altra occasione oppure

casi può arrivare fino a 24 ore).

regalare le piantine agli invitati come ricor-

Una volta asciutta la vernice, potete dec-

do.

orare i bordi dei vasetto col pennarello bianco (io ho optato per un motivo scallop

Potete, inoltre, usare lo stesso procedi-

a pois ma voi potete dare libero sfogo alla

mento per realizzare dei vasetti per in

vostra fantasia) (foto 02).

vostro “giardino delle erbe aromatiche” o

Travasate le piantine nei vasetti.

semplicemente per decorare recipienti di

Scrivete su ogni vaso, col gessetto, i nomi

terracotta che possedete già.

di ogni invitato. et voilà... il gioco è fatto!! (foto 03)

fOTO 01 34 • MULTICraft Designfreebiesmagazine Magazine • www.designfreebies.org

fOTO 02 fOTO 03


gli schemi

Una calza per la befana 01


Una calza per la befana 02


Una calza per la befana 03


scatolina natalizia 01


scatolina natalizia 02 & 03


scatolina natalizia 04


schemi a punto croce 01, 02, 03 & 04


Grazie di cuore a chi ha collaborato, a chi ci ha letto, a chi ci invierĂ  le sue creazioni CosĂŹ termina il primo numero di MULTIcraft Magazine, speriamo che vi sia piaciuto, che vi abbia emozionato, che vi abbia ispirato, che vi abbia fatto conoscere e provare tecniche che non avreste mai pensato di poter affrontare, e che, naturalmente, vi siate divertiti! Buon Natale e ricco e felice Anno Nuovo da parte di tutte noi! Il Team MULTIcraft

http://multicraftmagazine.wordpress.com/


Multicraft magazine n.1 - Natale 2014