Page 1

TUTTA L’ITALIA SI RIBELLA AI TAGLI ALL’UNIVERSITA’ E ALLA LEGGE GELMINI

A CATANIA IL RETTORE DICE SOLO “NON SIAMO PIU’ NEL SESSANTOTTO” Giorno 20 settembre (data per la quale il nostro rettore Recca aveva dato la disponibilità) si è riunita una partecipatissima assemblea indetta dal Coordinamento Unico d’Ateneo (studenti, precari e docenti) alla quale il rettore Recca non ha ritenuto utile partecipare. Questa ha richiesto ufficialmente al senato accademico dell’ateneo catanese il rinvio dell’inizio delle lezioni in segno di protesta contro i tagli all’università e la legge Gelmini, per dar vita a momenti di informazione sulla tragica condizione in cui si trova e in cui sta precipitando l’università italiana e tutto il settore dell’istruzione pubblica. La risposta del rettore A. Recca a tale richiesta è stata banale e mira a ridicolizzare la difficile decisione presa da centinaia di docenti e ricercatori: -Non siamo più nel ’68 –dice Recca e aggiunge- il rinvio delle lezioni sarebbe un’interruzione di pubblico servizio-. Nel frattempo in tutta Italia numerosissimi i rettori, che si schierano chiaramente al fianco di studenti, docenti e ricercatori in lotta contro il progetto delinquenziale del governo, rinviano l’inizio delle lezioni e danno chiaro sostegno a tutte le iniziative portate avanti dal movimento anti-Gelmini e anti-Tremonti. Mentre il nostro rettore pensa al suo incarico politico nell’UDC ecco cosa accade nel resto del paese: 20\09\10 Bologna Il rettore dell’Università di Bologna, Ivano Dionigi, ha incontrato i rappresentanti dei ricercatori e a loro ha spiegato che chiederà ai presidi di rinviare di una settimana l'inizio dell'anno accademico. 22\09\10 Roma Rimandato a metà ottobre l’inizio delle lezioni a Tor Vergata e alla Sapienza per numerose facoltà e Frati (rettore della Sapienza) avverte: “Mi rifiuto di approvare un bilancio preventivo 2011 in rosso e non venderò palazzi per fare cassa” e ancora “Senza risorse l'avvio dell'anno accademico è a rischio”.

23\09\10 Milano Rinviato l’inizio delle lezioni nella Facoltà di Scienze e pronta una seduta straordinaria del senato accademico per valutare lo slittamento dell’inizio dell’a.a. per tutto l’ateneo. 21\09\10 Palermo Le lezioni partono quest’anno con un mese di ritardo. Decisione presa all’unanimità dal senato accademico dell’ateneo palermitano sotto invito del rettore Lagalla, condividendo e schierandosi con le motivazioni della protesta anti-Gelmini.

22\09\01 Napoli Il Rettore dell’ateneo di Napoli Federico II, Massimo Marrelli, ha disposto il rinvio delle attività didattiche di tutte le Facoltà dell’Ateneo fridericiano. Originariamente programmate a partire dal 20 settembre, le attività didattiche avranno inizio non prima dell’11 ottobre.

21\09\10 Ferrara Nell’Università di Ferrara le lezioni dell’anno accademico 2010/2011 sono rinviate a lunedì 4 ottobre, la decisione è del Senato accademico (riunitosi in seduta straordinaria) e arriva al termine di una giornata di mobilitazione dell’università.

21\09\10 Pavia Il senato accademico ritiene opportuno, stante l’attuale situazione e in sintonia con quanto deciso in altri Atenei italiani, che l’inizio delle lezioni in ciascuna Facoltà venga rinviato di una settimana rispetto al calendario ufficiale.

18\09\10 Bari Il senato accademico dell’ateneo barese ha deciso il rinvio di due settimane dell’inizio dell’a.a. in segno di protesta contro i tagli all’università e la riforma Gelmini. È CHIARO CHE CHI GOVERNA L’ATENEO CATANESE NON ABBIA INTERESSE A SALVAGUARDARE IL PATRIMONIO CULTURALE CHE LA NOSTRA UNIVERSITÀ RAPPRESENTA E NON HA ALCUNA INTENZIONE DI APPOGGIARE LE LOTTE CHE STUDENTI, DOCENTI E RICERCATORI STANNO PORTANDO AVANTI DA MESI. UNITI PER UN’UNIVERSITÀ PUBBLICA, DI MASSA E DI QUALITÀ! Movimento Studentesco Catanese movimentostudentesco.org

Volantino 27 Settembre 2010  

Volantino di risposta alle assure posizioni del Rettore Recca che contro il rinvio dell'Anno Accademico

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you