Issuu on Google+

PROGRAMMA ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014

Comune di Druento

Movimento 5 Stelle Druento


Elezioni Amministrative 2014 – Programma 2014-2019 - Movimento 5 Stelle - Druento www.druento5stelle.it

“IL PROGRAMMA DEL MOVIMENTO 5 STELLE DRUENTO VUOLE ESSERE UNA PIANIFICAZIONE A 20-30ANNI CHE NON SI ESAURISCE CON IL MANDATO ELETTORALE, MA CHE INDIVIDUI OBIETTIVI E STRATEGIE VERSO CUI TENDERE PER UNO SVILUPPO TERRITORIALE ALL’INSEGNA DELLA SOSTENIBILITÀ A TUTTI I LIVELLI.” Il gruppo M5SDruento

Pagina 2 Di 20

Ver.1.1 del 24/04/2014


Elezioni Amministrative 2014 – Programma 2014-2019 - Movimento 5 Stelle - Druento www.druento5stelle.it

PREMESSA Cari cittadini è giunto il tempo che tutti entriamo nelle istituzioni. Noi del Movimento 5 Stelle di Druento crediamo sia giunta l’ora di smetterla di delegare per poi lamentarsi, è arrivato il momento di partecipare attivamente alla vita politica. Siamo fermamente convinti che sia essenziale la partecipazione della comunità alla vita pubblica e politica del nostro paese. Vogliamo portare avanti una politica fatta dai cittadini dove le decisioni vengono prese nel paese insieme ai cittadini ed associazioni. Anche sulla scena politica di Druento imperversano personaggi che trascorrono la vita sulla poltrona del consiglio comunale e che incarnano la famosa frase di Andreotti : “il potere logora chi non lo ha” NOI del Movimento 5 Stelle Druento siamo dipendenti, operai, disoccupati, pensionati e studenti che hanno in comune la volontà di impegnarsi per la crescita e lo sviluppo del nostro paese. Questo programma vuole costituire il punto di partenza per una politica che sia sempre più condivisa, innovativa, trasparente, concreta, fatta da cittadini comuni.

Pagina 3 Di 20

Ver.1.1 del 24/04/2014


Elezioni Amministrative 2014 – Programma 2014-2019 - Movimento 5 Stelle - Druento www.druento5stelle.it

COMUNE E CITTADINI ….”partecipazione!”

Ciò che si prefigge il MoVimento 5 Stelle di Druento nella sua partecipazione alle Elezioni Amministrative 2014 è stimolare una rinascita alla partecipazione attiva e democratica di tutti i cittadini alla vita politica della città. Il "nuovo municipio" che il MoVimento 5 Stelle di Druento vuole realizzare passa attraverso un percorso finalizzato a trasformare il Comune da luogo di amministrazione delegata e rappresentativa in laboratorio di democrazia partecipata dei cittadini. Il nostro principale obiettivo è dunque un nuovo rapporto tra eletti ed elettori in un processo di cambiamento che sposterà gradualmente il potere decisionale dei primi, gli eletti, verso i secondi, i cittadini tramite . Introduzione nello Statuto del referendum propositivo (o deliberativo), del referendum abrogativo, e del referendum abrogativo/propositivo. In tutti questi casi il risultato del voto deve essere vincolante per l’amministrazione; Studio di fattibilità per l'inserimento dell'obbligo dell'Amministrazione di sottoporre a referendum consultivo ogni delibera comunale che preveda un uscita dalle casse comunali di un importo superiore ai 500.000 €. Il parere dei cittadini deve essere vincolante; Abolizione del quorum; Adeguamento ed approvazione dei Regolamenti Attuativi di tutte le norme dello Statuto in materia di partecipazione dei cittadini Abbinamento delle votazioni referendarie in occasione di elezioni regionali, nazionali ed europee, utile per ridurre le spese elettorali; Assemblee cittadine periodiche al fine di rendicontare l'operato della Giunta e del Consiglio Comunale in sessioni aperte al pubblico dove i cittadini possano interloquire per portare all’attenzione de propri rappresentanti in consiglio problematiche, priorità e proposte; L’introduzione di webcam in Consiglio per riprese da inserire sul portale del comune. Istituzione di un Archivio storico pubblico dei video delle votazioni dei Consiglieri previa valutazione dei costi; Trasparenza con la pubblicazione sul sito web del Comune dell'elenco di tutte le forniture di prodotti e servizi all'Amministrazione con i relativi contratti e fornitori, nonché il proposito di istituire un notiziario ufficiale on-line del Comune nel quale vengano pubblicate per esteso e in maniera semplice e comprensibile (non per titoli o sunti) tutti gli atti deliberativi; Motore di ricerca nel sito del Comune che permetta alla ricerca per singola parola all'interno delle delibere. Per le forniture al Comune, precedenza (nei limiti della legge vigente) alle imprese, agli artigiani ed ai commercianti locali.

Pagina 4 Di 20

Ver.1.1 del 24/04/2014


Elezioni Amministrative 2014 – Programma 2014-2019 - Movimento 5 Stelle - Druento www.druento5stelle.it

IL NOSTRO TERRITORIO ….. “il buon senso tornerà di moda” AMBIENTE Il concetto cardine che guida le nostre azioni, odierne e future, è il principio della SOSTENIBILITA’ dal punto di vista sociale, ambientale, economico, politico e territoriale. Con oltre 400 alloggi vuoti è fondamentale l’idea di attuare uno “Stop al consumo del suolo” con l'intenzione di revisionare il PRGC druentino (Piano regolatore Generale Comunale) sollecitando ed incentivando il ritorno volontario del maggior numero possibile dei 16 PEC previsti a zona agricola; troppo spesso la politica di questi anni ci ha abituato a vederci mettere in discussione i diritti acquisiti per il Movimento Cinque Stelle è fondamentale rispettare il diritto edificatorio accordato dalle amministrazioni precedenti per il rispetto dei diritti acquisiti dei soggetti interessati. Là dove sia di interesse della comunità druentina verrà considerato il concetto di “Bilancio 0” ovvero la compensazione di un terreno “consumato” per strutture comunitarie a fronte di un terreno edificabile che torna agricolo. L'attenzione e la tutela, la preservazione e la promozione dell’area pre-parco Madria e della Mandria sarà per noi un punto fondamentale come lo studio, tutela e monitoraggio del rischio idrogeologico con il completamento delle opere che mettano in totale sicurezza Druento dal rischi di esondazioni che molti di noi ricordano ancora molto bene. Contrariamente a quanti dicono che “la cultura non dà da mangiare” riteniamo che per condividere il percorso insieme è fondamentale la sensibilizzazione della cittadinanza attraverso l’educazione, l’istruzione e la comunicazione ambientale a partire dai più piccoli ma cominciando a dare l'esempio da parte dell'Amministrazione favorendo acquisti ambientalmente sostenibili; Uno sguardo al passato ci permetterà il ritorno ad usanze antiche oggi ritrovatesi in iniziative come la ‘giornata nazionale dell’albero’, ‘puliamo il mondo’ e la piantumazione di un albero per ogni bambino nato nel comune per arrivare alla fattibilità di istituire gli orti comunali e l'installazione di bat-box nelle aree verdi per la lotta integrata. Incentivare e sostenere le forme di libero associazionismo ‘verde’ come i GAS o i GAC per la riduzione degli imballaggi ed il consumo critico e a KM0;

Riassumendo quindi una maggiore attenzione generale di tutti i cittadini verso una corretta gestione del nostro ambiente, per preservare, mantenere, promuovere una delle nostre più grandi risorse : il nostro territorio Pagina 5 Di 20

Ver.1.1 del 24/04/2014


Elezioni Amministrative 2014 – Programma 2014-2019 - Movimento 5 Stelle - Druento www.druento5stelle.it

URBANISTICA A completamento di un modello di sviluppo basato non più sul consumo del suolo, ma sulla valorizzazione e rivitalizzazione del nostro paese e dei suoi “borghi” è necessario ripensare ad uno strumento che guidi non solo “dove costruire” ma COSA ! La sostenibilità dell’insediamento urbano si verifica con il mantenimento dell’integrità dell’ambiente e del paesaggio, con il corretto funzionamento delle reti tecnologiche e mediante la qualità dello spazio urbano nel suo complesso. Si tratta quindi di proporre nuove strategie di pianificazione, fondate sull’esigenza di contenere il consumo del suolo, promuovendo forme di riuso e recupero del patrimonio edilizio esistente pubblico e privato. E' necessario pensare al restauro e riuso dei complessi artigianali nella zona del Filatoio, che sono ormai stati inglobati dal paese, per la creazione di servizi e spazi di vita comune o dell'economia solidale (laboratori di trasformazione dei prodotti e del riciclo, start-up di aziende di artigianato locale che coinvolga la formazione di giovani) Uno percorso condiviso con la cittadinanza e riunioni nei borghi sarà necessario per l’identificazione dei bisogni dei diversi borghi lasciati sorgere come “dormitori” senza servizi. Tutti gli interventi dovranno rispettare il principio: “cercare di sfruttare al massimo ciò che già esiste fermando il consumo di territorio”; noi privilegiamo la ristrutturazione e il recupero del patrimonio edilizio esistente. Eventuali opere pubbliche dovranno essere realizzate nel rispetto delle aree verdi fruibili dai cittadini; la costruzione e/o ristrutturazione di edifici pubblici o privati esistenti dovrà rispettare i criteri di bioedilizia. Molto importante sarà la mappatura degli alloggi sfitti (e non) esistenti, per elaborare un piano urbanisticoedilizio coerente con le esigenze reali della città. In tema di edilizia scolastica, anche alla luce del problema creatosi con la Succursale e della scarsita di posti nella scuola per l'infanzia, verrà seguito un principio di “Progettazione Partecipata” sottoponendo al giudizio della cittadinanza la scelta del progetto che dovrà vedere la relativa realizzazione. Rimangono inoltre da realizzare quelle opere in sospeso “promesse” della scorsa Amministrazione : 

una struttura per anziani

la bliblioteca comunale (che sarà da valutare l'eventuale inserimento nel nuovo plesso scolastico)

il salone multifunzionale per la cittadinanza

un centro culturale che sia in grado di dare, dopo 30 anni di promesse, finalmente una casa alle associazioni del territorio

Il nostro rammarico è nei confronti delle 4 (almeno) amministrazioni che ha perso l'occasione di realizzare alcuni di questi punti nell'ex Cascina Bonaglia !

Pagina 6 Di 20

Ver.1.1 del 24/04/2014


Elezioni Amministrative 2014 – Programma 2014-2019 - Movimento 5 Stelle - Druento www.druento5stelle.it

MOBILITA’ Druento deve diventare un paese a misura di bambino. A misura di bambino perché ciò che và bene ad un bambino ben si adatta a tutti: adulti, anziani e persone con disabilità. Questo vuol anche dire che tutta l’urbanistica dev’essere rivista per tutelare e mettere in sicurezza IL PEDONE come priorità. Essendo il nostro un piccolo paese, con distanze brevi, s'intende progressivamente tendere verso una MOBILITA’ SOSTENIBILE, che incentivi l’uso di mezzi economici e non inquinanti, come la bicicletta. Il circolo virtuoso così innestato farebbe diminuire, fino a scomparire, l’annoso problema dei parcheggi, ed incentiverebbe i genitori a lasciar andare i propri figli a scuola a piedi o in bicicletta. Pertanto il nostro impegno andrà nella seguente direzione: Studio ed attuazione di percorsi pedonalizzati sicuri per minori, anziani e disabili; Proposta di sviluppo di una rete ciclabile sicura interna a tutto il paese e, in accordo con le rispettive amministrazioni di Pianezza e San Gillio , di collegamento ai comuni limitrofi; Educazione all'uso della bici e delle piste ciclabili erogato dalla Polizia Municipale, soprattutto per bambini e famiglie. Questo avrà la doppia funzione di aumentare la sicurezza stradale e di avvicinare i cittadini a questo importante corpo municipale; per disincentivare i furti, che ultimamente stanno aumentando, introdurremo l’utilizzo di adesivi con un apposito codice identificativo rintracciabile dalle forse dell’ordine (http://www.comune.cuneo.gov.it/ambiente-e-mobilita/biciclette/biciclette/progetto-bici-sicura.html ) oltre a rastrelliere dove sia agevole legare il telaio alla struttura stessa. Adozione della giornata dei “Bimbi in Bici” per permettere di vivere una giornata in cui i piccoli ciclisti possono riscoprire il loro paese ed esplorarlo in sicurezza. Come Amministrazione inoltre sottoscriveremo la campagna Salvaciclisti che regolarizza e salvaguarda la mobilità su due ruote con l'estensione delle zone con il limite dei 30 Km/h. Incentivare la riattivazione del Piedibus e la nascita del BiciBus per raggiungere la scuola a piedi od in bici in maniera allegra che educhi i più piccoli e li prepari all’autonomia che avranno una volta approdati alle classi Medie con concorsi per i più virtuosi. Disincentivare il parcheggio selvaggio in zona Centro con lo studio di fattibilità, in accordo con i commercianti, di sperimentazioni nella parziale e temporanea pedonalizzazione in fasce di orari concordate . Nuovo studio della viabilità in centro al paese con possibilità di valutare il cambio del senso di marcia. Pianificazione per tendere ad una rete di di trasporti pubblici non inquinanti; Collaborazione con San Gillio e Pianezza per valutare una navetta di interconnessione che possa aprire la il collegamento al capolinea di Collegno della linea 1 della Metropolitana di Torino. Valutazione dei costi per l’utilizzo dell'attuale linea 59 interna al paese come “navetta gratuita” per il collegamento del centro con il Borgo del Filatoio per i soggetti più deboli.

Pagina 7 Di 20

Ver.1.1 del 24/04/2014


Elezioni Amministrative 2014 – Programma 2014-2019 - Movimento 5 Stelle - Druento www.druento5stelle.it

ACQUA L’acqua rappresenta fonte di vita insostituibile per gli ecosistemi, dalla cui disponibilità dipende il futuro degli esseri

viventi.

L’acqua

costituisce,

pertanto,

un

bene

comune

dell’umanità.

Il diritto all’acqua è un diritto inalienabile e non può diventare di proprietà privata né essere assoggettata a logiche di mercato; deve restare un bene condiviso. L’accesso all’acqua deve essere garantito a tutti da parte del servizio pubblico. E' necessario pertanto la promozione di una cultura di salvaguardia della risorsa idrica e sensibilizzazione sul risparmio Idrico anche attraverso della promozione dei riduttori di flusso per i rubinetti domestici; anche in questo caso è importante un opera di divulgazione costante nel tempo alla cittadinanza sui vari aspetti che riguardano l’acqua sul nostro territorio, sia ambientali che gestionali ed i comportamenti che mettono a rischio questo bene. Con l'educazione sarà continuare l'opera di promozione dell’uso alimentare dell’acqua alla spina dell’acquedotto e del punto S.M.A.T.. Anche a seguito del caso di inquinamento della falda acquifera fra Alpignano e San Gillio è importante il rilevamento semestrale dello stato dell’inquinamento dei corsi d’acqua e pubblicazione sul sito comunale; Oltre alla continua ed attenta manutenzione dell’acquedotto e controllo periodico delle acque potabili saranno dei segnali importanti applicare a tutte le fontane dell'acqua potabile del ns territorio gli interruttori di flusso a pulsante. Promuovere la conservazione ed incentivarne l’utilizzo delle acque meteoriche per tutti gli usi non potabili, prevedendo standard cogenti di riferimento per le nuove urbanizzazioni sia residenziali che produttive (prevedere premialità per progetti che prevedono il riutilizzo delle acque meteoriche sia a livello di piano generale che di interventi nei singoli lotti). Promuovere l’uso turistico/ricreativo dei corsi d’acqua presenti

nel territorio del nostro paese.

Druento con il suo Naviglio e la Ceronda ha scorci che possono rappresentare oltre che zone ricreative per la comunità anche un’attrattiva turistica. Proprio il Naviglio deve tornare ad essere oggetto della manutenzione costante e ben fatta da parte degli agricoltori con un ascolto di questi ultimi molto più attento nell’apposita commissione rispetto a questi anni passati. Inoltre l’acqua deve restare una risorsa e non una minaccia per cui dovrà essere continuato ed ampliato il lavoro di messa in sicurezza per il rischio esondazioni i cui effetti abbiamo visto nel nostro territorio in passato .

Sarà una priorità della nostra amministrazione far rispettare il volere popolare anche per quanto concerne il secondo quesito referendario. Faremo quindi applicare al gestore del servizio idrico le indicazioni del Decreto del Presidente della Repubblica conseguente alla vittoria referendaria che sancisce l’abrogazione della norma che consentiva ai gestori di caricare sulle nostre bollette anche la componente della “remunerazione del capitale investito”. Pagina 8 Di 20

Ver.1.1 del 24/04/2014


Elezioni Amministrative 2014 – Programma 2014-2019 - Movimento 5 Stelle - Druento www.druento5stelle.it

ENERGIA Non esiste energia più pulita e più economica di quella che non utilizziamo. E’ necessario partire da questo presupposto per arrivare ad una gestione virtuosa dei fabbisogni energetici. La massima priorità deve quindi essere data alla implementazione di soluzioni di efficienza energetica e di riduzione dei consumi. Laddove non si arriva con la maggiore efficienza occorre incentivare la produzione ed il consumo da fonti rinnovabili. A Druento possediamo un grande patrimonio edilizio, per numero addirittura maggiore rispetto al numero di famiglie effettive; ben 491 abitazioni vuote (fonte PTC2 schede comunali - agosto 2013). Per questo crediamo fortemente nella RIQUALIFICAZIONE EDILIZIA ED ENERGETICA DEGLI EDIFICI ESISTENTI che, senza bisogno di costruirne di nuovi, può creare quel volano per le imprese druentine. Per riqualificazione si intende si la ristrutturazione edilizia classica ma nell’ottica di incidere sul sistema energetico dell’edificio. Questo vuol dire ragionare non solo sull’approvvigionamento energetico proveniente da FONTI RINNOVABILI, ma sopratutto significa ridurre il fabbisogno energetico dell’abitazione. Come dimostrano tutti gli studi di settore il nostro patrimonio edilizio sono dei ‘colabrodi energetici’ che disperdono molta dell'energia termica che produciamo per scaldarci o raffrescarci e tutti sappiamo sono proprio quelli i costi che incidono maggiormente nella nostra bolletta. Un aiuto in questo senso è l’applicazione della legge nazionale 115 del 2008 che deroga alle distanze minime tra gli edifici per l’aumento di spessore di isolante per le ristrutturazioni energetiche delle costruzioni esistenti e nuove costruzioni. E' indispensabile prevedere quindi in fase di ristrutturazione accorgimenti, come coibentazione adeguata, finestre con doppi vetri etc. e sistemi come pompe di calore, pavimentazione radiante, caldaie a condensazione etc. (ogni caso è diverso in base al tipo di edificio); si avrebbe quindi un risparmio in bolletta con un rapido ammortamento del costo degli interventi, meno inquinamento, e soprattutto sarebbe possibile sopperire la minor energia richiesta grazie ad un impianto fotovoltaico o altri sistemi di fonti rinnovabili. Proprio per questo motivo portiamo avanti l’idea di revisionare il nostro Regolamento Edilizio, in maniera da inserire l’AEA – l’Allegato Energetico Ambietale che, attraverso norme cogenti e non, permette di progettare, eseguire e ristrutturare secondo standard energetici qualitativamente superiori nel rispetto dell’ambiente, del comfort e anche della bolletta per tendere verso la casa “passiva”. Anche l'illuminazione pubblica con l'adozione del PRIC (Piano Regolatore dell’Illuminazione Comunale), può concorrere ad una identificazione degli interventi che permettano una diminuzione nei consumi ed un risparmio economico per il Comune da re-investire sul territorio. Valutare l’ipotesi di inserire nei salti dei torrenti druentini piccoli generatori idroelettrici, ed incentivare tutte le esperienze volte ad una micro generazione diffusa nel paese per spingere il concetto delle Smart Grids. Nell'ottica quindi di fare “rete” fra amministrazione e cittadini in collaborazione con lo sportello Energia verrà spinta la creazione di un GAF (Gruppo di Acquisto Fotovoltaico) per selezionare eventuali fornitori di tecnologia fotovoltaica (secondo standard Lega Ambiente) con l’aiuto alla cittadinanza nella comprensione e compilazione della modulistica come ad esempio quella per accedere al Conto Energia. Come sempre è importante unire un percorso culturale per promuovere comportamenti consapevoli all’interno della propria casa, o nella scuola istituendo il ‘guardiano dell’energia’ Pagina 9 Di 20

Ver.1.1 del 24/04/2014


Elezioni Amministrative 2014 – Programma 2014-2019 - Movimento 5 Stelle - Druento www.druento5stelle.it

RIFIUTI ...”la miglior gestione ….è non produrli !” Noi crediamo fermamente nella regola delle 4 R : RIDUZIONE - RIUTILIZZO - RACCOLTA DIFFERENZIATA – RICICLO. Il primo punto per una gestione corretta dei rifiuti …. E' NON PRODURLI ! Ogni programma politico odierno contiene il concetto di “rifiuto-risorsa” e non come spesa. Il problema sorge quando si passa dalle parole ai fatti: la “valorizzazione” di questa risorsa si esplicita in “termo-valorizzazione”, che trasforma tramite inceneritori della materia indifferenziata in energia termica e polveri sottili tossiche. Questo tipo di valorizzazione non ci interessa. Noi affronteremo lo smaltimento dei rifiuti aderendo al piano internazionale “RIFIUTI ZERO”, promossa da Professori Luminari quali Paul Connet e portata avanti in Italia da Rossano Ercolini, vincitore del Nobel per l’Ambiente (Goldman Enrivonmental Prize 2013) ed applicato in Italia già da più di 70 comuni e ben illustrato dall’esperienza di Capannori (PI) - www.rifiutizerocapannori.it/. Questo programma è composto da 10 passi molto concreti e immediatamente attuabili (www.rifiutizerocapannori.it/i-10-passi-verso-rifiuti-zero.html). A Druento siamo solo al primo passo, ovvero la predisposizione della raccolta differenziata porta a porta: questo punto favorevole andrebbe inserito in un processo strutturato, che permetta una drastica riduzione della quantità di rifiuti prodotta pro-capite e il riciclo/riutilizzo dei rifiuti risultanti. Le strategie adottate empiricamente dai “Comuni a rifiuti zero” italiani sono: a. Applicazione di una tariffa sulla quantità di rifiuto prodotto e scontistica sulla tassa comunale in risposta a comportamenti virtuosi; b. diffusione del compostaggio domestico, sostituzione delle stoviglie e bottiglie in plastica; incentivazione all’utilizzo dell'acqua dal rubinetto (più sana e controllata di quella in bottiglia); utilizzo dei pannolini lavabili; acquisto alla spina di latte, bevande, detergenti, prodotti alimentari; sostituzione degli shoppers in plastica con sporte riutilizzabili; c. realizzazione di centri per la riparazione, il riuso e la decostruzione degli edifici, in cui beni durevoli, mobili, vestiti, infissi, sanitari, elettrodomestici, vengono riparati, riutilizzati e venduti; d. promozione politiche di educazione al riciclo potenziando a questo scopo il nostro Ecocentro comunale. Costruire, per una corretta gestione del “Rifiuto”, la fiducia con il cittadino che deve sentire nell'Ammistrazione un soggetto suo alleato che gli faciliti l'accesso alle informazioni ed alle procedure come ad esempio uno sportello Amianto che permetta di assistere i cittadini nello smaltimento corretto ed ad un prezzo sostenibile senza che questi si sentano colpevolizzati per prevenire l'abbandono del rifiuto per strada con costi gravosi per tutta la cittadinanza. Per migliorare inoltre la qualità della raccolta della differenziata verranno valutati nella fattibilità una serie di “stimoli”economiche e culturali tipo l'installazione strutture apposite per il recupero totale della plastica e dell'alluminio come gli EcoBank (es. quello delle bottiglie di plastica dell’Auchan). Siamo quindi fermamente CONTRO ad opere inutili, mal funzionanti, che disincentivano la raccolta differenziata, in mano a privati il cui unico scopo sono i profitti, come L’INCENERITORE DEL GERBIDO. Pagina 10 Di 20

Ver.1.1 del 24/04/2014


Elezioni Amministrative 2014 – Programma 2014-2019 - Movimento 5 Stelle - Druento www.druento5stelle.it

LA NOSTRA COMUNITA’ In questo periodo economico a dir poco complicato l'espressione “fare rete” è diventata quanto mai drammaticamente attuale al fi ne che NESSUNO RIMANGA INDIETRO ! A maggior ragione per noi del Movimento 5 Stelle Druento riteniamo fondamentale che la Pubblica Amministrazione abbia un ruolo di FACILITATORE e mediatore sociale, ovvero divenga promotore ed aggregatore della popolazione e delle associazioni presenti sul territorio, attraverso la sensibilizzazione, l’incentivazione di eventi culturali ed il supporto amministrativo/burocratico. Risulta necessario ricostituire la nostra comunità, ormai parzialmente disgregata. A partire da uno SPAZIO fisico, una CASA per la progettazione e la realizzazione di attività sociali e culturali che coinvolge associazioni, cittadini, operatori artistici e culturali; uno spazio aperto e multiculturale, luogo di incrocio, di incontro e di scambio di attività e persone. Cardine di tutte le nostre azioni sarà il costante incontro, ascolto ed indirizzo da parte di chi, da anni, si occupa di tematiche sociali (ragazzi, famiglia, anziani, socio-assistenziale) e con loro creare il metodo di lavoro in staff permanenti a cui l'adesione sarà a titolo volontario e gratuito ma riconosciuto come “estensioni” operative dell'Amministrazione. Importantissimo promuovere il valore di tutte le aggregazioni sociali/ Associazioni presenti sul territorio druentino. In primis risulta necessario che sul sito del Comune vengano non solo riportate tutte le informazioni adeguate riguardo ogni tipo di Associazione esistente, ma anche uno spazio web destinato alla loro promozione e a quelle che nasceranno ai fini di promozione sociale. Il fulcro dell'impegno della nostra Amministrazione a 5 Stelle sarà la realizzazione del progetto “M'impegno per Druento” per far incontrare il cittadino che ha voglia di impegnarsi e di aiutare gli altri con tutte le proposte per sostenere la nostra Druento e i stuoi concittadini più in difficoltà. Nel portale che verrà realizzato si troveranno tutte le attività di volontariato che si possono fare a Druento e si potrà scegliere quella più in linea con i propri impegni e le proprie capacità. In generale è per noi fondamentale incentivare tutte le attività di volontariato che, nelle nostre intenzioni, troveranno finalmente un’unica sede con mura comunali. 

Spazio di ritrovo per TUTTE le associazioni (politiche e non);

Laboratori artistici, corsi di danza, di discipline orientali, di musica, canto e teatro, di lingua e informatica;

Organizzazione di spettacoli teatrali, proiezioni cinematografiche, conferenze, mostre, letture, workshop;

Istituzione di sportelli informativi e spazi di ascolto per le famiglie, i giovani, gli anziani;

Corsi di formazione per l’educazione alimentare, per il riuso ed il riciclo, per la fabbricazione di prodotti di prima necessità;

Pagina 11 Di 20

Ver.1.1 del 24/04/2014


Elezioni Amministrative 2014 – Programma 2014-2019 - Movimento 5 Stelle - Druento www.druento5stelle.it

SOCIO-ASSISTENZIALE Il livello di civiltà di una popolazione si misura anche e soprattutto, dal grado di felicità e di integrazione dei suoi membri all'interno di un contesto di attività utili ed edificanti. Occorre dare concretizzazione al principio di sussidiarietà, per cui la politica sociale deve tendere a valorizzare la “cittadinanza attiva” (associazionismo, volontariato e tutte le organizzazioni senza fini di lucro). L’amministrazione dovrà mettere al centro delle proprie attività: - la prevenzione, con lo studio per la realizzazione di campagne di sensibilizzazione per la legalità, contro la lotta alla discriminazione e la prevenzione dalle dipendenze tramite attività scolastiche ed extrascolastiche, che prevedono il coinvolgimento di associazioni e personale qualificato; - l'informazione dei diritti del cittadino e della relativa assistenza burocratica, con l’istituzione di uno sportello unificato, con particolare attenzione a giovani, anziani, diversamente abili ed extracomunitari; - l'efficienza, monitorando, in collaborazione con l’ente preposto (C.I.S.S.A. - Consorzio Intercomunale Servizi Socio Assistenziali) e con gli altri enti nell’ambito del programma di contrasto alla vulnerabilità sociale e alla povertà, i servizi socio sanitari già esistenti o implementandoli ove assenti, instaurando dei tavoli di confronto e collaborazione con le associazioni, il consultorio, e l'oratorio ; - il sostegno sociale, supportando le associazioni umanitarie presenti sul territorio ed il progetto per dare risposta all' emergenza abitativa in cui il Comune, tramite apposito fondo di garanzia, funge da Garante nei confronti di quei propietari di appartamenti che decideranno di affittare a canoni “sociali”. Ribadiamo comunque che le iniziative più significative che dovremo intraprendere riguarderanno le progettualità di lungo periodo al fine di spingere su iniziative ed interventi di PREVENZIONE, prima che si verifichino le emergenze; Un gesto, se pur piccolo, sarà l'inserimento, e la relativa sorveglianza a fin che venga fatta rispettare, della CLAUSULA SOCIALE, ovvero l'indicazione nelle convenzioni per gli appalti dell'obbligo di utilizzare personale indigente del territorio druentino.

FAMIGLIE L’impegno è quello di supportare sia come Pubblica Amministrazione, che come comunità, tutte le famiglie in situazioni delicate di disagio e di svantaggio. In particolare il percorso che porteremo avanti sarà di : Prevedere un consultorio o comunque uno spazio di ascolto e dialogo per le famiglie; Allargamento del servizio pre e dopo scuola a fasce a mamme/papa single e un'attenta valutazione ai criteri di accesso al servizio a quella fascia di popolazione nella situazione che risulta non impiegata ma che resterà tale se non messa in condizione di cercare un posto di lavoro. Pagina 12 Di 20

Ver.1.1 del 24/04/2014


Elezioni Amministrative 2014 – Programma 2014-2019 - Movimento 5 Stelle - Druento www.druento5stelle.it

Per le emergenze abitative, saranno avviate alcune azioni quali: il censimento del patrimonio abitativo sfitto, l’avvio di un protocollo d’intesa con i proprietari privati che mettano a disposizione il proprio alloggio a prezzi concordati ed il riesame della situazione case popolari di Druento; Unioni civili e Testamento biologico: proponiamo un percorso culturale al fine di far conoscere alla comunità druentina le problematiche legate al riconoscimento della famiglia anagrafica basata su vincoli affettivi ed all'istituzione di un registro comunale per il Testamento Biologico;

GIOVANI L'Amministrazione Comunale deve investire sulle nuove generazioni e dare loro i mezzi per diventare parte attiva della società L’intenzione è quella di tendere a seguire il modello degli ELF - Agenzia giovani Valle Elvo, dove si percorrono tutte le strade possibili affinché i giovani possano essere protagonisti del loro futuro, partecipi della vita sociale e politica del paese. Si sottolinea il proposito di istituire un percorso laico comunale, simile a quello già esistente dell’ “Isola che c’è”, e con questi ultimi e le altre associazioni che si occupano di politica giovanile sul territorio, istituire un tavolo di lavoro permanente al fine di monitorare e trovare le soluzioni educative e di prevenzione per evitare la deriva in episodi di disagio. A tal fine ci impegniamo ad identificare almeno un punto di aggregazione giovanile per tutelare un percorso che porti i ragazzi ad essere cittadini attivi e responsabili anche attraverso l’attivazione di un servizio di educativa di strada; Verrà inoltre incentivato la partecipazione giovanile (Consulta Giovanile, CEO ed altri soggetti) alle fasi progettuali delle iniziative amministrative permettendo loro di crescere e incidere concretamente sul proprio futuro. L'istituzione di un Festival di Strada della Musica dove i ragazzi si possano cimentarsi in tutte le tipologie musicali (Rap, Classica, Soul ecc) che permetta loro di esprimere emozioni e creatività.

Terza Età Vogliamo pensare alle persone della Terza Età come risorse per la collettività poiché, dopo il congedo dal lavoro, hanno ancora molto da condividere e devono essere messe nelle condizioni di poterlo fare. Vorremmo pertanto creare una serie di interventi, la cui finalità principale dovrà essere raccogliere il sapere dei nostri amici “diversamente giovani” e l'interazione col mondo della cultura e del sociale. A titolo di esempio citiamo : La “Banca della Memoria”: raccolta di testimonianze di vita quotidiana in forma scritta o video, con particolare rilevanza ad arti, mestieri e tradizioni popolari (seguendo l'esempio della bella raccolta di testimonianze nella mostra dell'Inramit; Creazione di piccoli “Orti Urbani”, organizzati su terreni di proprietà comunale, destinati ai cittadini interessati e ad uso familiare; - Supporto e potenziamento dell'UNITRE , finalizzato anche, e soprattutto, all'insegnamento dell'utilizzo delle nuove tecnologie (Computer e Internet) e dei nuovi Mezzi di Comunicazione Web 2.0; Pagina 13 Di 20

Ver.1.1 del 24/04/2014


Elezioni Amministrative 2014 – Programma 2014-2019 - Movimento 5 Stelle - Druento www.druento5stelle.it

Volontariato Civico con la reintroduzione della figura del “nonno vigile” e del “pedibus” per i bambini delle scuole primarie applicando un meccanismo di protezione contro la maleducazione che ha visto troppo spesso demotivare questo tipo di volontariato. Sempre nell'ambito del progetto “M'Impegno per Druento” verrà previsto l'aiuto ad anziani non autosufficienti a partire dalla consegna dei medicinali o all'accompagnamento a visite mediche, eventi sociali, aiuto per le faccende domestiche.

SCUOLA Per la scuola le scelte migliori che si possono prendere sono quelle derivanti dall’ascolto e dal sunto di tutte le opinioni: studenti, corpo docenti, genitori, dirigente scolastico e chiunque sia portatore di un interesse puntuale. Riteniamo importante l'incontro fra i testimoni della storia come gli Alpini e l'ANPI e giovani, per conoscere la nostra storia e quella druentina e radicare il proprio senso di appartenenza alla comunità. Alla scuola è demandato il compito di formare le nuove generazioni, l’Amministrazione Comunale deve assicurare sostegno, risorse e strumenti che consentano alle istituzioni scolastiche di svolgere al meglio la loro funzione formativa. Chi guida una comunità deve avere anche il compito di attuare politiche che salvaguardino l’identità, la continuità didattica e l’organizzazione del sistema scolastico, difendano l’autonomia della scuola primaria, garantiscano a tutti le stesse opportunità. Pensiamo ad una scuola inclusiva, di tutti e per tutti, con mense scolastiche accessibili ad ogni fascia di popolazione, più tempo pieno e un’offerta formativa globale sempre più rivolta al nostro territorio e alle sue potenzialità. Riteniamo doveroso incentivare e premiare le capacità e l’impegno degli studenti particolarmente meritevoli e che si distinguono nel corso della loro carriera scolastica. Per questo riteniamo necessari alcuni interventi: 

la manutenzione costante e la messa in sicurezza degli edifici scolastici con l’adeguamento, l’ammodernamento e l’allestimento di tutti gli spazi destinati alle diverse attività scolastiche (palestre, mense, aule didattiche, accoglienza, ecc.) per arrivare alla progettazione del nuovo plesso scolastico;

un attento riesame delle fasce di reddito ISEE per l’agevolazione tariffe mensa.

l’incentivazione di attività extracurricolari e la promozione di attività sportive in ambito extra scolastico (programma scuola-piscina);

il recupero e il sostegno scolastico con attività di doposcuola, anche in collaborazione con le associazioni di volontariato qualificate come l'attuale Centro Diurno;

l’istituzione di borse di studio, contributi e premi per tesi di laurea che si riferiscano al territorio, alla cultura locale, all’ambiente e alla storia di Druento;

l’elaborazione, in coordinamento con i dirigenti scolastici, di corsi e seminari, mirati alle classi di riferimento, inerenti materie come diritto pubblico ed educazione civica, educazione stradale, educazione alimentare, educazione al riciclo, conoscenza dei nuovi Social Network e delle problematiche legate alle dipendenza come il Gioco d'Azzardo Patologico e uso di stupefacentiecc. Pagina 14 Di 20

Ver.1.1 del 24/04/2014


Elezioni Amministrative 2014 – Programma 2014-2019 - Movimento 5 Stelle - Druento www.druento5stelle.it

SICUREZZA Si propone un modello di sicurezza partecipata, che veda impegnate le istituzioni locali e i cittadini in collaborazione con le forze dell’ordine. In particolare la promozione di percorsi educativi all'interno delle scuole druentine con l'obiettivo di diffondere la cultura della legalità. Promozione di incontri pubblici, che mettano in relazione i bisogni e le segnalazioni dei cittadini con chi opera per la loro sicurezza e seminari di informazione, con attenzione alla popolazione anziana e finalizzati all'applicazione di semplici accorgimenti per evitare truffe, furti, scippi e altre tipologie di reati.

SPORT L'attività fisica, ancor prima che lo sport agonistico, devono essere sostenuti quali fattori educativi, socializzanti, protettivi per la crescita e il mantenimento di una buona salute, in ogni comunità e per ogni fascia di età. ensiamo che ci sia la possibilità di una nuova cultura integrativa dello Sport: Sport e Disabilità: individuare e attuare percorsi mirati nei quali una persona diversamente abile è in grado di esprimere un'abilità fisica. Terza Età: attivare un progetto integrato che comprenda svariate attività che vanno dalle ginnastiche dolci all’attività fisica adattata (algie della colonna, ginocchio e anca, ictus stabilizzato, Parkinson). Stili di vita e salute: realizzare campagne di prevenzione e comunicazione contro le cattive abitudini alimentari e del fumo per combattere l’obesità e il sovrappeso giovanile, il tabagismo, l’alcolismo. Spazi Urbani: lanciare iniziative in cui lo Sport conquista interi spazi, territori, piazze, strade, per animarli e arricchirli periodicamente con attività e iniziative. Sport & Ambiente: vogliamo attuare una grande palestra a cielo aperto su tutto il territorio comunale, promuovere attività sportive all’aria aperta. Creare una “rete” di coordinamento che permetta l'utilizzo di tutte le strutture sportive del paese dove l'Amministrazione non sia più parte “passiva” di convenzioni ma facilitatore per promuovere l'utilizzo prioritario alle associazioni sportive locali. Tali impianti dovranno essere resi fruibili non solo ad attività agonistiche ma anche a quelle non agonistiche e mantenere le tariffe entro soglie che permettano alle società di continuare a svolgere il ruolo educativo e di integrazione che le ha contraddistinte fino ad oggi;

ANIMALI La nostra Amministrazione saprà distinguersi per l’attenzione al benessere degli animali. In quest’ottica sarà nostra cura attrezzare subito alcune aree pubbliche da dedicare allo sgambamento dei cani, provvedendo, laddove necessario, anche alla concessione in gestione ad associazioni animaliste o comitati di quartiere. Verrà svolto in parallelo la sensibilizzazione al rispetto da parte dei loro conducenti perché finisca la cattiva abitudine

di

non

raccogliere

gli

escrementi

del

proprio

animale

da

compagnia.

Intendiamo bandire dal territorio comunale qualsiasi tipo di spettacolo, intrattenimento e parco ricreativo in cui si espongano, utilizzino o si sfruttino gli animali. Pagina 15 Di 20

Ver.1.1 del 24/04/2014


Elezioni Amministrative 2014 – Programma 2014-2019 - Movimento 5 Stelle - Druento www.druento5stelle.it

ECONOMIA LOCALE, COMMERCIO ED ARTIGIANATO A causa della caduta del modello di sviluppo economico post-fordista risultato fallimentare, e la relativa crisi economica, dei mercati e sociale, che ne deriva, risulta necessario, per avviare delle buona politiche di sviluppo territoriale locale, diminuire la dipendenza dall’economia globalizzata. Pertanto favorire in tutti i modi la piccola-media impresa presente sul territorio e cercare di creare un sistema ad economia chiusa per far si che vengano creati e consumati direttamente sul luogo i prodotti locali. Questo processo permette di far rimanere le risorse, sia territoriali che umane, in Druento. Risulta assolutamente necessario salvaguardare la dimensione locale del negozio e della bottega e delle relative economie familiari. Bisogna avviare un piano di tutela e valorizzazione, con la presenza e la collaborazione diretta delle associazioni commerciali ed artigiane. Un altro punto che ci stà a cuore è l'agricoltura, sulla quale si poggia parte della nostra economia e fatta anch’essa da druentini. Parlando di economia locale non si può inoltre tralasciare le potenzialità, fino ad ora mai sviluppate, come un piano turistico adeguato, sfruttando il traino della Reggia di Venaria e La Mandria. Azioni da intraprendere: Istituire o potenziare un gruppo sempre pronto a studiare i piani programmatici regionali ed il PSR * - Piano di Sviluppo Rurale, dal quale è possibile attingere a numerosi fondi della programmazione, in maniera da poter supportare attivamente le aziende presenti sul territorio e non solo; Prendere in considerazione la creazione di uno sportello per affiancare la formazione di nuova impresa sul territorio; L’elaborazione di un Regolamento per la difesa e la promozione dei prodotti tipici locali; Cercare, a livello amministrativo, di alleggerire la pressione economica sulle imprese ed i commercianti (es. una possibile revisione della tariffa rifiuti per gli esercizi commerciali); Sponsorizzare l’iniziativa pubblica; Creare un gruppo di lavoro permanente tra l’Amministrazione Comunale e le realtà interessate del territorio, per la formazione di un programma di eventi, di spettacoli, di intrattenimento, di gioco, di festa, per richiamare i cittadini nel centro storico, cercando anche soluzione per colmare il divario tra centro storico e zona filatoio; Comunicare ai cittadini l’importanza del commercio solidale, sostenibile e delle filiere corte locali a Km0, sostenendo il GAS (Gruppi di Acquisto Solidale) e tutte le libere associazioni di cittadini inerenti, prevedendo spazi associativi comunali dove poter stoccare il materiale ed eventualmente distribuirlo in un’unica sede; Per favorire un’economia locale chiusa, incentivare all’istituzione di forme di moneta complementare o di ticket/buoni dati a chi compra nei negozi locali, da poter sempre poi rispendere sul territorio, in negozi o magari validi per sconti alla mensa scolastica e ad altri servizi comunali; Promuovere il maggior coinvolgimento dei commercianti nell’iniziativa “La spesa non pesa ” (a favore degli anziani in difficoltà e dei disabili).

Pagina 16 Di 20

Ver.1.1 del 24/04/2014


Elezioni Amministrative 2014 – Programma 2014-2019 - Movimento 5 Stelle - Druento www.druento5stelle.it

AGRICOLTURA Per gli agricoltori si rimanda alla prima frase *. In quanto con un adeguato ente o sportello che analizza il PSR e individua i finanziamenti, tutte le aziende/attività agricole che necessitano possono beneficiare dei fondi; La difesa del territorio, il controllo efficiente dell’edificazione abusiva e la programmazione attenta dello sviluppo legato alle produzioni, assicura in prospettiva, la conservazione della risorsa e dei posti di lavoro a questa legati. Se dilapidiamo il nostro patrimonio rappresentato dai terreni più fertili ci stiamo giocando una parte del nostro futuro. Incentiveremo il processo di accorpamento dei terreni agricoli, al fine di limitare l’eccessiva parcellizzazione e i costi elevati di gestione aziendale. Incrementeremo il controllo dei fenomeni di degrado causato dalle discariche, sversamento di inquinanti, depositi incontrollati di terre provenienti da scavi, alterazione del deflusso naturale delle acque, alterazione del profilo naturale dei terreni, eccessivo emungimento d’acqua di falda. Il nostro impegno sarà quello di stimolare e spingere verso l'agricoltura biologica–biodinamica con l'attivazione di corsi di formazione. Si stringeranno collaborazione con le organizzazioni di categoria per formare gli operatori su agricoltura sociale e filiera corta, sull’utilizzo dei fitofarmaci in agricoltura e nel florovivaismo. Sarà nostro impegno il reperire i fondi Europei esistenti per promuovere bandi comunali per la realizzazione di fattorie sociali. La “Fattoria sociale” raccoglie la sfida di realizzare un contesto competente di sostegno in grado di coniugare logiche apparentemente incompatibili, come solidarietà e mercato, allo scopo di accompagnare i ragazzi verso l’acquisizione del ruolo di adulto lavoratore, interrompendo il circolo vizioso dell’assistenzialismo.

TURISMO Il Turismo è un tema potenziale non semplice da sviluppare. Si proprone: La realizzazione di un piano a lungo termine, per capire le potenzialità turistiche di Druento e definirne una linea programmatica di azione; Si può ipotizzare, grazie al traino della Reggia di Venaria Reale e la Mandria, di attrarre turismo europeo attraverso pacchetti turistici comprensivi di locazione, visite, itinerari naturalistici etc. Mettendo in moto tale meccanismo, favorire quindi la creazione di B&B, e alberghi diffusi nel territorio druentino. Il Comune può attivamente supportare tutto questo processo attraverso l’istituzione di un staff turistico comunale le cui priorità siano quelle di promuovere attraverso il sito internet comunale, il territorio con le sue peculiarità e tutte le strutture ricettive locali (ristoranti, alberghi, bed & breakfast ed affittacamere). Inoltre pensiamo al potenziamento delle attività della Pro-Loco rivolte alla promozione del turismo ambientale, alla storia e cultura locale, ai laboratori artigiani, ai prodotti gastronomici.

Pagina 17 Di 20

Ver.1.1 del 24/04/2014


Elezioni Amministrative 2014 – Programma 2014-2019 - Movimento 5 Stelle - Druento www.druento5stelle.it

CONNETTIVITA’ Si vuole, con questo punto, sottolineare la logica fondamentale per il al Movimento 5 Stelle: crediamo fermamente che i cittadini debbano poter usufruire dei nuovi mezzi di comunicazione per fare comunità, per informarsi, per garantire trasparenza e per vivere in questa società che viene definita della conoscenza. La politica infrastrutturale di Druento deve considerare la copertura della Rete allo stesso livello della rete elettrica. Essenziale! Pertanto si auspica la diffusione del wifi su tutto il territorio comunale e promuovere accordi col gestore di telefonia per portare la fibra ottica in tutto il paese; Ecco alcuni punti a cui ci dedicheremo nell'Amministrazione del paese : 

Riprogettazione del sito internet del Comune con la creazione di un’interfaccia più semplice, pensata per favorirne l’utilizzo anche da parte di quei cittadini meno pratici di computer. Implementazione dell'attuale servizio di newsletter ed il potenziamento dei Social Network come Facebook e Twitter.

Apertura e promozione di uno sportello virtuale diviso in sezioni (ambiente, viabilità, energia ecc.) tramite il quale i cittadini possano avanzare proposte e fare segnalazioni su disservizi o migliorie.

Introduzione della tecnologia VOIP e similari negli uffici comunali. Tutti gli atti prodotti dalla P.A. on line con archivio di facile consultazione e motore di ricerca interno potenziato e migliorato rispetto a quello attuale. Procedura per la richiesta certificati e prenotazione sportelli pubblici on-line.

Uso più frequente della consultazione popolare e creazione di un forum permanente nel sito del comune.

Disponibilità online sul sito del Comune dei calendari per l’uso di spazi coperti destinati alle attività di associazioni cittadine.

Valutazione della sostituzione dei costosi sistemi operativi e software applicativi con i corrispondenti open source (gratuiti) in tutte le scuole elementari, medie e negli uffici pubblici salvo necessità specifiche.

Aumentare il riutilizzo dei PC.

Adozione della piattaforma decorourbano.org *per la segnalazione da parte della cittadinanza di problematiche legate al paese con relativa consolle della P.A. Di Druento

*Chiunque può creare il proprio profilo dal sito web o attraverso l'applicazione smartphone, scaricabile gratuitamente negli application store per iPhone e Android. In alternativa è possibile effettuare l'accesso con il proprio account Facebook.Le segnalazioni possono essere inviate dal sito attraverso la procedura guidata o via smartphone, dove è sufficiente lanciare l’app e scattare una foto per far sì che il dispositivo vi associ automaticamente le coordinate GPS e visualizzi la segnalazione sulla mappa.Da quel momento gli utenti possono commentarla, condividerla online o sottoscriverla (tasto DU IT!) accrescendone la visibilità.

Pagina 18 Di 20

Ver.1.1 del 24/04/2014


Elezioni Amministrative 2014 – Programma 2014-2019 - Movimento 5 Stelle - Druento www.druento5stelle.it

I nostri candidati Candidato Sindaco

Alberto Moscarda Candidati Consiglieri

Luogo e data di nascita

Torino 06/04/1967 Luogo e data di nascita

Palermo Marco

Torino 24/1/1988

Antonio D'Onorio De Meo

Formia (LT) 17/8/1982

Nappi Clizia

Torino 11/10/1988

Valcasser Costantino

Monopoli (BA) 21/3/1948

Calvo Roberto

Torino 2/8/1943

Cerrato Patrizia

Torino 23/06/1958

Colombo Daniela

Torino 29/12/1967

Ballor Gianni

Torino 22/1/1963

Bronzino Massimo

Torino 31/1/1969

Romano Alessandro

Torino 8/6/1977

Rovero Stefania

Torino 8/6/1972

Pagina 19 Di 20

Ver.1.1 del 24/04/2014


Movimento 5 Stelle Druento www.druento5stelle.it https://www.facebook.com/MovimentoCinqueStelleDruento https://twitter.com/Druento5Stelle


Movimento Cinque Stelle - Druento