Page 1


INDICE Un futuro per PRATO

PAG. 2

Politica pulita

PAG. 3

Trasparenza e partecipazione

PAG. 4

Bilancio e partecipate

PAG.5

Acqua pubblica

PAG. 6

Ambiente

PAG.7

Tutela degli animali

PAG.8

Agricoltura

PAG. 9

Rifiuti

PAG. 10

Urbanistica sostenibile

PAG. 11

Energia

PAG. 12

Mobilità

PAG. 13-14

Riqualificazione centro storico

PAG. 15-16

Turismo

PAG. 17

Cultura

PAG. 18-19-20

Istruzione ed educazione

PAG. 21-22

Politiche giovanili

PAG. 23

Salute

PAG. 24

Sport

PAG. 25

Sociale

PAG. 26

Immigrazione e integrazione

PAG. 27

Sicurezza

PAG. 28

Innovazione e connettività

PAG. 29

Lavoro e commercio

PAG. 30

MOVIMENTO 5 STELLE 1


Nel reperimento delle risorse per l'attuazione del presente programma contribuiranno tutti i risparmi ottenuti dall'ottimizzazione della macchina comunale e della riduzione degli sprechi.

Il MOVIMENTO 5 STELLE non è un partito politico ma un movimento che nasce dal basso e, proprio per questa nostra caratteristica, il primo passo è stato quello di confrontarci con i cittadini. L'ascolto è una delle fasi che caratterizzano il nostro percorso di formulazione delle proposte: tutti i suggerimenti e le richieste che ci sono pervenute dai cittadini sono state inserite in vario modo nel programma che sarà comunque in divenire, integrabile tramite la partecipazione e la consultazione di tutti i cittadini, aperto e in movimento. La nostra è una rivoluzione culturale che deve portare tutti ad una maggiore consapevolezza dei propri diritti e doveri all'interno di una democrazia evoluta.

UN FUTURO PER PRATO Prato è oggi una città post-industriale, in profonda crisi per non avere ancora trovato un modo per reinventarsi e rilanciare l'economia. Noi crediamo fortemente che la nostra città abbia le risorse e i valori per aprire una nuova stagione e uscire dalla crisi e che l'unico modo per farlo, oltre al sostegno delle realtà economiche già esistenti, sia il rilancio del turismo, anche tramite la riqualificazione del centro storico e la valorizzazione della cultura. I nostri impegni sono per la tutela dell'ambiente, la mobilità sostenibile, l'urbanistica sostenibile, una nuova gestione della pubblica amministrazione, la partecipazione e la trasparenza. Vogliamo una città verde, pulita, moderna, multiculturale, senza degrado, dove i cittadini tornino a riappropriarsi dei loro spazi e delle loro istituzioni. Per fare questo, però, abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti i pratesi: abbiamo le capacità per governare Prato e ci presentiamo per offrirvi una vera alternativa storica. Noi vogliamo essere i vostri "dipendenti" in Comune, abbiamo tante idee e proposte concrete. L'obiettivo della politica non deve essere l'arricchimento di pochi, ma la felicità di tutti.

MOVIMENTO 5 STELLE 2


POLITICA PULITA NESSUNA INFLUENZA DELLE LOBBIES. Siamo cittadini civilmente impegnati, lontani da ogni tipo di logica lobbistica e senza nessuna contiguità con aziende e poteri forti locali. Ogni intervento sulla città sarà basato sull'efficacia del RAGGIUNGIMENTO DEL BENE DI TUTTI I CITTADINI e non solo di pochi. I nostri candidati: Sono tutti incensurati; Non hanno tessere di partito; Non fanno politica per professione; Faranno massimo due mandati in politica in tutta la loro vita. Impegni dei nostri candidati in caso di elezione Rifiutare qualsiasi "rimborso elettorale" o finanziamento occulto delle spese di partito; Rendicontare pubblicamente l'uso di qualsiasi fondo pubblico avuto per svolgere l'incarico che ricoprono (es. spese d'ufficio, rimborsi spese ecc.); Taglio dello stipendio per sindaco, vice sindaco e assessori; Dedicare all'incarico il tempo necessario per essere presente con regolarità e svolgere bene il lavoro per cui si è stati eletti; Consultare pubblicamente i cittadini per chiedere se stanno svolgendo opportunamente il proprio lavoro; Consultare i cittadini in merito a decisioni importanti da prendere in consiglio comunale che coinvolgano tutta la città. Fuori i soldi dalla politica comunale Divieto del doppio gettone di presenza per le riunioni serali che sforano oltre la mezzanotte; Vincolo del gettone di presenza all’effettiva partecipazione almeno al 75% della seduta (non "firmo e me ne vado" come succede ora); Limitazione del numero dei dirigenti comunali a quelli strettamente necessari; Divieto di assunzione in Comune o d'ingaggio come consulenti di parenti e coniugi di politici comunali, nazionali e regionali fino al terzo grado; Maggiore diffusione dell'elenco di tutti i consulenti del Comune con i relativi compensi; Verifica dell'effettiva utilità di ciascuna società e fondazione partecipata; Assessori scelti tra i cittadini in base alla competenza

MOVIMENTO 5 STELLE 3


TRASPARENZA & PARTECIPAZIONE La trasparenza e la partecipazione sono i nostri principi cardine, che attuiamo attraverso strumenti di democrazia partecipativa, che prevede il coinvolgimento diretto dei cittadini, dando loro l’opportunità di prendere decisioni. Un nuovo modo onesto e pulito di vivere la politica. Queste le nostre proposte: Stesura del regolamento attuativo sulla partecipazione; Trasmissione delle sedute di Consiglio Comunale in diretta Web; Trasparenza totale del bilancio e delle spese del Comune, permettendo di sapere effettivamente come vengono spesi i soldi dei cittadini fino all'ultima fattura, sia cartaceo che on-line; Sviluppare forme di partecipazione della cittadinanza introducendo forme di votazioni on-line sulle varie proposte; Introduzione del referendum deliberativo senza quorum; Introduzione del referendum abrogativo senza quorum; Resoconto costante alla cittadinanza dei lavori e delle decisioni che verranno prese dalla giunta; In previsione delle abolizioni delle circoscrizioni formazione di tavoli partecipativi composti da cittadini e tecnici atti a dare voce a tutte le zone di Prato, anche le piÚ periferiche.

MOVIMENTO 5 STELLE 4


BILANCIO E PARTECIPATE Presteremo grande attenzione alla struttura del bilancio e all'analisi delle sue voci nel dettaglio, alla riorganizzazione della macchina comunale e alle aziende partecipate. Queste le nostre proposte: Divieto di cumulo delle cariche pubbliche; Riduzione delle spese correnti per consulenze esterne tramite un migliore impiego delle risorse umane interne (con ricorso a esterni solo in caso di effettiva incapacità di adempiere all'incarico) e investimenti nella formazione del personale affinché acquisisca le competenze tecniche necessarie per svolgere le attività internamente; Valutazione sistematica degli effettivi carichi di lavoro in ogni ufficio comunale riorganizzando l'organico; Lotta contro l'assenteismo senza buonismi inappropriati; Maggiore attenzione ai fondi dell’unione europea; Selezioni trasparenti e pubbliche delle persone che andranno a sedere nelle società partecipate dal Comune in base alle reali competenze e non alle appartenenze di partito; Ottimizzazione dei costi informatici e telematici tramite l'utilizzo di software libero e di sistemi di telefonia via Internet negli uffici comunali; Lotta dura all'evasione fiscale utilizzando tutte le informazioni in possesso del Comune (catasto, immobili non censiti ecc.) per individuare e denunciare gli evasori delle imposte (anche quelle nazionali).

MOVIMENTO 5 STELLE 5


ACQUA PUBBLICA Con il REFERENDUM del 12 e 13 giugno 2011 27.000.000 di italiani hanno sancito il principio che l’acqua è un bene comune, non è oggetto di compravendita, non è mercificabile ed è di tutti. Queste le nostre proposte: Ribadire in ogni sede il concetto di “Acqua come bene comune”; Piano d'informazione sul principio di acqua come risorsa da utilizzare secondo criteri di solidarietà e pubblicazione vademecum per il risparmio dell’acqua; Acqua pubblica certificata e monitorata: pubblicazione costante delle analisi delle acque di falda e dei pozzi di captazione anche sul sito comunale, con Incentivazione dell’utilizzo dell’acqua del rubinetto tramite campagne informative mirate, richiedendo la collaborazione dei comitati esistenti, al fine di avere un risparmio rispetto all’acqua in bottiglia e la possibilità di ridurre la creazione di rifiuti; Installazione di ulteriori fontane pubbliche che vadano a coprire tutti i quartieri.

MOVIMENTO 5 STELLE 6


AMBIENTE Il nostro intento è di creare per il cittadino un ambiente più vivibile, salutare e confortevole, difendendo il verde pubblico e riducendo l'inquinamento. Queste le nostre proposte: No alla costruzione di inceneritori e forni crematori nel nostro comune, impegno esteso anche a livello regionale in collaborazione con tutto il Movimento 5 stelle della piana Firenze-Prato-Pistoia; stessa strategia per bloccare la costruzione della nuova pista dell'aeroporto di Firenze, sostenendo il miglioramento dei collegamenti con l'aeroporto di Pisa; Studio dell'impianto di depurazione e incenerimento GIDA (Baciacavallo) al fine di rilevarne le criticità e riconvertirlo in un impianto più moderno ed efficiente e, soprattutto, in linea con la salvaguardia e la tutela dell'ambiente e della salute dei cittadini; Riduzione dell'inquinamento in città diminuendo il traffico veicolare, agevolando l'uso delle biciclette e dei mezzi ecologici, incentivando l'abolizione degli impianti di riscaldamento obsoleti; Protezione di giardini e piazze alberate da ulteriori abbattimenti e cementificazioni; Riqualificazione e valorizzazione delle aree già destinate dal PRGC a Verde Urbano (es. Cascine di Tavola), identificazione di nuovi spazi da destinare a verde pubblico; Riqualificazione del verde pubblico per aperture notturne ed eventuali iniziative (Es: Cascine di Tavola, Parco Di Galceti ecc.); Difesa dell’albero: stop ad abbattimento alberi; Promuovere maggiormente l'educazione ambientale nelle scuole.

MOVIMENTO 5 STELLE 7


TUTELA DEGLI ANIMALI Crediamo fortemente che in una società evoluta sia importante tutelare il diritto non solo degli esseri umani ma anche degli animali. Queste le nostre proposte: Vietare la sosta a circhi e spettacoli itineranti che facciano uso di animali esotici; Valorizzazione Centro Scienze Naturali, ripristino recupero fauna selvatica ferita;

Nel mangiare, dormire e nell’espletare altre funzioni, l’uomo non è diverso dalla bestia. Ciò che lo distingue da essa è il suo sforzo incessante di sollevarsene al di sopra sul piano morale. Mahatma Gandhi

Incremento delle aree per cani e manutenzione di quelle già esistenti, garantendo la disponibilità di sacchetti compostabili e cestini per le deiezioni; Maggiore aiuto e sensibilizzazione alla situazione di canili e gattili pubblici; Controlli più stretti e campagne educative sul rispetto delle regole d’igiene relative agli animali negli ambienti pubblici (es. escrementi lasciati per strada); Creazione di una clinica veterinaria comunale, con personale inoccupato e/o volontario per la cura di animali domestici di proprietari in disagio economico, che si autofinanzi anche attraverso donazioni dei singoli cittadini alla quale poter accedere gratuitamente.

MOVIMENTO 5 STELLE 8


AGRICOLTURA Il nostro intento è di puntare a favorire la preservazione del territorio attraverso pratiche sostenibili sia in campo rurale che sociale. Queste le nostre proposte: Promozione del km 0, favorendo la nascita dei mercati nel centro storico e nelle periferie e promuovendo una campagna di educazione alimentare e ambientale; Proporre un progetto di orti urbani, laddove sarà possibile, nelle aree verdi marginali e/o abbandonate; Campagna di sensibilizzazione alla creazione di Gruppi di Acquisto Solidale (GAS); Promuovere i metodi di produzione biologica.

MOVIMENTO 5 STELLE 9


RIFIUTI I rifiuti devono essere al centro di una visione complessiva che individui il percorso migliore per la loro riduzione, per il loro riuso, riciclo e recupero. Queste le nostre proposte: Incentivare le sinergie fra azienda comunale e aziende private per il riciclo ed il riuso di scarti industriali e urbani; Completare il percorso di raccolta differenziata del porta a porta introducendo un sistema meritocratico e più favorevole in termini di tassazione per chi si attiene alle regole del riciclo, rispetta l'ambiente, non inquina e smaltisce correttamente i rifiuti speciali (ad es. portando da sé i materiali in piattaforma) e sanzionatorio verso coloro che tengono un comportamento opposto, introducendo controlli più severi (tariffa puntuale), sanzioni anche per il mancato rispetto del suolo pubblico da parte di chi getta rifiuti per terra; Promozione dell’installazione di punti vendita di prodotti alla spina come latte, cereali, pasta, olio, vino, sapone e detersivo, in modo da ridurre i costi per gli imballaggi (risparmio per noi consumatori) ed i costi di smaltimento dei rifiuti (costi per tutti i cittadini); Promozione dell’installazione di raccoglitori automatici di contenitori usati e dell’installazione dei medesimi nei centri commerciali tipo “vuoto a rendere” con resa di scontrino spendibile, col concetto che chi rivende/produce rifiuti deve contribuire alla loro raccolta; Ritiro gratuito al domicilio di mobili usati che verranno collocati in un deposito ed una volta al mese ceduti a titolo gratuito ai cittadini.

MOVIMENTO 5 STELLE 10


URBANISTICA SOSTENIBILE I precedenti piani regolatori hanno privilegiato il consumo del territorio, impoverendolo, per costruire centri commerciali ed edifici inutili, visto che ormai da anni si registra un alto numero di appartamenti e fondi commerciali sfitti. Noi puntiamo ad un governo etico del territorio, a scelte urbanistiche di salvaguardia dello stesso e all’utilizzo di infrastrutture leggere e di spazi vivibili per pedoni e ciclisti. Queste le nostre proposte: Cemento Zero (o Crescita Zero): stop al consumo del territorio ed ulteriori cementificazioni, favorendo invece il recupero e la ristrutturazione del patrimonio edilizio esistente; Stop a nuovi centri commerciali: abbandono dell'idea che l'unica riqualificazione possibile per le aree in disuso sia costruirci centri commerciali; Censimento degli edifici sfitti, per rendersi conto dell'effettiva disponibilità dei locali al fine di proporre, in accordo con i proprietari, eventuali alloggi per gli studenti che frequentando le università e ne facciano richiesta, o per proporre affitti calmierati ai cittadini in difficoltà economica (il comune si accolla parte dell'affitto previa verifica della effettiva condizione di disagio economico); Mappatura di tutti gli spazi pubblici e del patrimonio comunale; Promozione della bio-edilizia e della bio-architettura; Riqualificazione aree di pregio architettonico e/o storico dismesse, attraverso concorso d'idee dei cittadini: (Es: Area Ex Ospedale, Area ex Banci, Ex Cicognini ecc.); Nodo Soccorso: analisi di tutti i progetti e dei vari atti e, trattandosi di un'opera costosa e ad elevato impatto, indire referendum che preveda anche un "concorso di idee" per lasciare la decisione ai cittadini, fermo restando che la nostra priorità è di diminuire il traffico privato.

MOVIMENTO 5 STELLE 11


ENERGIA La questione energetica e ambientale costituisce una delle 5 stelle che caratterizzano il Movimento. Il punto di partenza per un comune virtuoso è la razionalizzazione delle risorse e il risparmio dell'energia. Va quindi sviluppato un nuovo Piano Energetico Comunale (PEC) che segua le direttive Europee (2002/91/CE) ed applicato quanto già descritto nella legge 10/91 per i comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti. L'obiettivo del P.E.C. è l'integrazione dell'elemento "energia" nella pianificazione del territorio. Vanno individuate scelte strategiche per migliorare lo stato energetico della città e promuovere l'uso razionale delle risorse nella direzione di uno sviluppo sostenibile sia negli ambienti pubblici che negli edifici privati. Queste le nostre proposte: Ottimizzazione dei costi energetici tramite un apposito progetto di riduzione degli sprechi negli edifici comunali (luci accese di notte, riscaldamento troppo elevato, lampadine ad elevato consumo...); Studio di fattibilità per la realizzazione di impianti e micro-impianti per la produzione di energia rinnovabile, sia rivolto a privati che all’amministrazione comunale, da realizzarsi anche tramite fondi europei; Studio di fattibilità per dotare tutti gli edifici comunali di impianti di produzione di energia rinnovabile per raggiungere l'autonomia energetica, da realizzarsi anche tramite fondi europei; Progettazione per lo sviluppo di illuminazione pubblica a e/o con pannelli fotovoltaici per ridurre i costi energetici; integrazione dell'illuminazione pubblica con sensori di luce crepuscolare per l'accensione e lo spegnimento automatico; Studio di fattibilità per dotare gli edifici pubblici di valvole termostatiche o di altra strumentazione per i riscaldamenti al fine di evitare sprechi.

MOVIMENTO 5 STELLE 12


MOBILITÀ SOSTENIBILE Una politica della mobilità rispettosa dell'ambiente e rivolta alla realizzazione di qualità urbana s'intreccia necessariamente con scelte urbanistiche di salvaguardia del territorio e deve essere basata sull'utilizzo di infrastrutture leggere e di spazi vivibili per pedoni e ciclisti. Perseguire un piano di "mobilità urbana sostenibile" significa conciliare il diritto agli spostamenti di ciascuno con la diminuzione dell'inquinamento acustico e atmosferico derivante dalla congestione del traffico veicolare. A tale scopo bisogna attuare diverse tipologie d'intervento in modo integrato e sinergico. Queste le nostre proposte: Impegno nel portare a termine nel minor tempo possibile la Ciclabile di Prato, in modo da poter rendere i cittadini liberi di muoversi con mezzi di trasporto ecologici e creando un effettivo risparmio nelle tasche di tutti; Studio di fattibilità per la realizzazione di piste ciclabili per il collegamento con i comuni limitrofi al fine di ridurre l’inquinamento prodotto dagli spostamenti individuali e rendere più agevole la mobilità; Installazione di parcheggi per biciclette nei punti di maggior interesse della città; Creazione mappa della rete di piste ciclabili del territorio, con indicazione dei principali luoghi di interesse artistico / paesaggistico; Rilancio “Bici in città” ( attualmente il sistema di noleggio delle bici comunali è in stato di completo abbandono ); Piano di mobilità per i disabili, anche con voucher per taxi; Promozione del Car pooling; Riorganizzazione delle linee di autobus in modo da formare una “ragnatela” di collegamenti nella città; Possibilità di trasporto bici su mezzi pubblici, mediante portabici esterni sui bus; Cercare di creare una sincronizzazione negli orari bus e treni;

MOVIMENTO 5 STELLE 13


MOBILITÀ SOSTENIBILE Autobus notturno nel weekend, per disincentivare l’uso che colleghi le periferie con il centro storico;

dell’auto da parte dei giovani,

Autobus ecologico, anche serale, per collegamenti nel centro storico; Taxi: convenzioni con comune per determinate categorie; Realizzazione di vere e proprie fermate per taxi collettivi; Piano per i bus elettrici in città e per la riconversione dei veicoli da benzina a metano (da realizzare tramite i fondi regionali e comunitari); Studio di fattibilità per reperire risorse per rendere gli autobus gratis per gli over 65 e per i ragazzi fino ai 16 anni; Obbligo di obliterazione del biglietto davanti all'autista al fine di eliminare la trasgressione; Acquisto biglietto sul bus e via sms senza maggiorazione; Pressione attiva del Comune su Trenitalia e ministeri per il miglioramento dei collegamenti regionali e interregionali e per il potenziamento della stazione di Borgonuovo; Campagna di educazione, rivolta soprattutto ai giovani, sul bere responsabile e guida sicura, da finanziare con introito multe.

FAI LA SCELTA GIUSTA! MOVIMENTO 5 STELLE 14


RIQUALIFICAZIONE CENTRO STORICO La nostra città ha un centro storico splendido, con piazze e monumenti di incredibile pregio architettonico, ad oggi non valorizzato e poco frequentato dai turisti. Le piazze sono state private del loro originale significato di punto d'incontro e riunione tra cittadini, spesso trasformate dalle precedenti amministrazioni in parcheggi per automobili. Il centro storico si è così svuotato, le attività commerciali sono in profonda crisi a causa del proliferare dei centri commerciali e numerosissimi sono i fondi sfitti lasciati all'incuria. Il degrado e la delinquenza sono purtroppo in aumento. Noi vogliamo riportare i cittadini a riappropriarsi del centro storico, vogliamo che diventi un polo attrattivo per i turisti e vogliamo rilanciarne l'economia commerciale. Queste le nostre proposte: Estensione progressiva della pedonalizzazione del centro storico: libertà di circolazione per bici, mezzi elettrici, minibus elettrici ma soprattutto pedoni perché la dimensione del centro è quella medievale, su scala umana, incompatibile con il traffico ed i veicoli a motore. Pedonalizzazione e riqualificazione delle piazze più importanti e rappresentative della città. L'accesso al centro storico, la cosiddetta ZTL, sarà limitato ai veicoli privati di residenti, lavoratori e disabili per soste temporanee. Saranno previste delle finestre di accesso per carico-scarico e per eventualità straordinarie. Per rendere eseguibile questa visione ci si adopererà per potenziare e razionalizzare il servizio di trasporto pubblico sia tramite il potenziamento del servizio stesso (tramite il riuso di spazi inutilizzati o mal utilizzati al di fuori delle mura, al fine di creare nuovi punti di interscambio - anche di sera con mezzi pubblici ecologici). Per venire incontro alle esigenze dei residenti una parte dei parcheggi già esistenti saranno destinati al loro uso esclusivo. Andare in centro in un ristorante, a fare una passeggiata, in un negozio o effettuare una visita a un museo dovrà essere un piacere per tutti, anche per i residenti, che potranno godere di un centro più bello, vivo, sicuro ed attrattivo, e quindi con meno degrado e delinquenza; Riqualificazione arredo urbano: istallazione panchine nelle piazze, fioriere etc.; Incentivi con abbassamento delle tariffe di occupazione suolo pubblico per locali, ristoranti, caffè ecc. per posizionamento piante, tavoli e sedie all’aperto; Valorizzazione spazi storici del comune (Cassero, Castello Dell'Imperatore ecc.) per svolgere al loro interno attività culturali durante tutto l'arco dell'anno; Estendere il Settembre Pratese a tutto il centro storico, con eventi di qualità; Incentivi alla presenza di artisti di strada, con spazi autorizzati prenotabili online ed eliminando il pagamento della tassa di occupazione suolo pubblico; MOVIMENTO 5 STELLE 15


RIQUALIFICAZIONE CENTRO STORICO Premi Comunali per i commercianti che cureranno in maniera particolare la propria via, sia abbellendo gli spazi esterni che organizzando piccoli eventi, atti alla promozione del centro; Riconversione dei cestini presenti per la raccolta dei rifiuti indifferenziati e progressiva istallazione di quelli per la raccolta differenziata; Incentivi al riuso temporaneo dei fondi sfitti del centro, tramite concessioni di contributi e/o sgravi da riconoscere al proprietario che li concede per un periodo di tempo limitato ad associazioni / cooperative ONLUS per attivitĂ legate a cultura ed artigianato.

MOVIMENTO 5 STELLE 16


TURISMO Il turismo è il nostro vero tesoro per il rilancio dell'economia, essendo stato fino ad oggi sottovalutato e scarsamente incentivato. Abbiamo un grande patrimonio storico/architettonico, artistico/culturale e paesaggistico/naturalistico a cui poter attingere. Queste le nostre proposte: Rilancio del turismo: creazione di un portale turistico ad hoc, che valorizzi Prato non solo per le sua cultura, il suo centro storico e le sue opere d'arte, ma anche come una città ancora “genuina” e a misura d’uomo, a un quarto d’ora di treno da Firenze, ma lontana dal suo turismo di massa; Creazione di un sistema di cartellonistica con informazioni multilingua che accolga ed indirizzi i visitatori; Fornire informazioni e itinerari turistici tramite applicazioni su smartphone e portali mobili, anche con percorsi culturali alternativi; Creazione di un’area turistica, cercando la collaborazione dei Comuni limitrofi, per invogliare il turista a soggiornare il più a lungo possibile nella nostra area metropolitana, con mezzi di spostamento facilitati e creazione di reti fra operatori del settore (es. biglietto comune per musei ecc.); Ticket cumulativo per visita musei; Valorizzazione del turismo naturalistico, anche tramite la promozione dei sentieri delle colline pratesi; Valorizzazione gastronomico tematici;

del turismo enoattraverso eventi

Valorizzazione del turismo culturale attraverso eventi tematici; Istituzione assessorato al turismo.

MOVIMENTO 5 STELLE 17


CULTURA La cultura è un’importante componente della vivibilità di una città laddove questa mira al benessere dei cittadini ed anche un'importante volano per l'economia. La cultura “fa mangiare” (o meglio “farebbe” se ci fosse la volontà politica) molte persone: pensiamo all'indotto turistico, allo sviluppo e all'applicazione di nuove tecnologie, alle nuove professioni che si potrebbero creare. Gli investimenti comunali nella cultura possono essere dei buoni investimenti e possono produrre buoni ritorni, a patto che siano ben allocati e ben gestiti, e non solo destinati ad eventi spot una volta l'anno. Per cultura non si deve intendere solo il patrimonio-artistico culturale ma anche il patrimonio creativo. Per questo la nostra intenzione è quella di ampliarne l’offerta coinvolgendo anche le tante realtà culturali locali attraverso una serie di iniziative volte a aumentare gli spazi adibiti alla cultura. Caratteristica inoltre della nostra città è la forte presenza multietnica che è divenuta presenza radicale nel tessuto sociale stesso, assolutamente impossibile da ignorare. Dovrà essere nostra cura la ricerca di forme d'interscambio culturale, incentivando iniziative che concorrano a creare un reale dialogo con tutte le comunità etniche locali, lavorando sul territorio con iniziative e programmi insieme a chi vi opera direttamente con forme di partecipazione diretta. Queste le nostre proposte: Pensare a tutto il settore della cultura pratese in una programmazione a medio e lungo termine in maniera da ottimizzarne l'efficacia delle iniziative, che non si basi su singoli eventi riguardanti solo il perimetro del centro storico: Prato è anche oltre il confine delle sue mura; Per ogni progetto presentato si dovranno prevedere un piano d'ammortamento e termini di resa, sia in senso economico che in termini di beneficio per la collettività tutta, poiché prioritario deve rimanere il miglioramento della vita della cittadinanza; Rilancio del sistema museale cittadino con serate a tema, incontri, spettacoli etc.; Rilancio del museo d'arte contemporanea Pecci tramite la valorizzazione delle opere acquisite, la vendita dello shop museale, intensificazione di scambi con altre realtà museali mondiali sfruttando bandi europei proposti, valorizzazione realtà artistiche locali etc.; Cascine di Tavola: valorizzazione del territorio tramite organizzazione di gite con guide ambientali dando priorità a soggetti inoccupati e/o studenti universitari; Area archeologica di Gonfienti: verifica della fattibilità di riconferire i reperti di Gonfienti al Comune di Prato al fine di collocarli in una struttura idonea nella nostra città. Salvaguardia delle parti non edificate per definizione di ulteriori controlli e scavi; Illuminazione notturna delle ciminiere di Prato che fanno parte dell'archeologia MOVIMENTO 5 STELLE 18


CULTURA industriale; Richiesta d'intervento della Comunità Europea per chiedere il patrocino dell’UNESCO per Piazza Santa Maria Delle Carceri, Castello dell’Imperatore , Cascine di Tavola e Fattoria Medicea di Lorenzo il Magnifico; Associazionismo all’inglese (metodologia di affiliazione tra cittadini e realtà locale dove il/i singoli “adottano” una realtà culturale, che sia un progetto, un monumento, un'iniziativa) promosso anche dal FAI, per tutti i musei pratesi con doppia valenza: incentivare l’affezione dei pratesi al proprio patrimonio artistico e adoperare un controllo sulla progressione dei progetti finanziati; Sinergia per concorso, con le scuole artistiche del luogo di ogni grado, per studio di un insieme di gadget per il rilancio museale: Coinvolgere nella gestione degli eventi culturali del comune i laureati del PROGEAS di Prato; Creazione di un nome di riconoscimento unico di tutto il patrimonio culturale pratese, per l'ambito artistico, artigianale, industriale e ambientale, al fine di facilitarne la diffusione, il riconoscimento e la promozione; Ingresso ai musei ridotto per i residenti; Scuole di musica pratesi, teatro Metastasio e Politeama permanenza di un biglietto comune con sconti collegati;

MOVIMENTO 5 STELLE 19


CULTURA Sviluppo e creazione di eventi che introducano la cultura in strada, nelle scuole e sul territorio, rendendola il più possibile accessibile ai cittadini e promozione d'iniziative innovative, d'avanguardia, capillari e mirate a coinvolgere le fasce di popolazione normalmente meno raggiunte dalle iniziative culturali; Destinazione spazi pubblici inutilizzati (es. locali in disuso, vecchie scuole, ex circoscrizioni...) ad attività artistiche, musicali, creative e culturali dove proporre idee innovative e creare dibattiti, workshop ed esprimere le proprie abilità; Scambi interculturali e maggiore attenzione alle presenze artistiche locali; Agevolazione dell'organizzazione di festival musicali di ampio respiro; Scuola di Arte e Mestieri con docenti inoccupati e/o artigiani del settore, per ragazzi che non studiano né lavorano e disoccupati/inoccupati di ogni età,con attestato ed esame di fine corso, su attività pragmatiche atte al reinserimento/inserimento nel mondo del lavoro (anche attraverso la riscoperta di vecchi mestieri e prodotti pratesi); Uso della Piazza dell’Università per mercatino di giovani artigiani pratesi e/o mercatino libri usati e/o attività culturali in genere per incentivare il ritrovo di cittadini pratesi.

MOVIMENTO 5 STELLE 20


ISTRUZIONE E EDUCAZIONE La gestione delle scuole statali, sebbene siano un'istituzione pubblica inserita in contesto comunale - salvo l'aspetto riguardante le pertinenze strutturali - è di pertinenza dello stato: il comune quindi ha poco potere decisionale. Attualmente nidi d'infanzia e scuole d'infanzia comunali risultano meglio organizzati e maggiormente funzionali grazie a piani calati sul territorio di appartenenza. Queste le nostre proposte: Promozione del PEDIBUS: accompagnamento a piedi strutturato dei bambini sul percorso casa-scuola per tutte le scuole comunali, anche in sinergia con associazioni/ONLUS ed anziani del quartiere sul modello "nonno civico"; Incremento della qualità dei pasti, con l'introduzione di menù più appetibili, senza OGM, a filiera corta, biologici e a base regionale; introduzione dell'educazione alimentare facendone partecipi anche i genitori già dal nido d'infanzia;

Ogni individuo ha diritto all'istruzione. L'istruzione deve essere gratuita almeno per quanto riguarda le classi elementari e fondamentali. L'istruzione elementare deve essere obbligatoria. L'istruzione tecnica e professionale deve essere messa alla portata di tutti e l'istruzione superiore deve essere egualmente accessibile a tutti sulla base del merito. DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI (ART. 26), 1948

Campagna contro gli sprechi nel cibo, incentivando i clienti i a devolvere i pasti avanzati alle associazioni che si occupano dei senzatetto (magari riformulando anche il metodo di distribuzione, visto che in alcuni casi i pasti vengono già impiattati, rendendo vano il recupero nel caso un bimbo non consumi); Promozione della didattica online tramite la dotazione di strumenti multimediali; Adozione di un piano annuale delle manutenzioni ordinarie e straordinarie delle scuole e coinvolgere le istituzioni al di sopra del comune; fare un censimento amianto in tutte le scuole dov'è presente e calendarizzare gli interventi di bonifica destinando specifiche voci di bilancio per questi interventi; Massimo sostegno e mantenimento dell'alta qualità dei servizi all'infanzia comunali (nidi d'infanzia, scuole infanzia, servizi integrativi); Nidi d’infanzia: studio su attuale sistema gestionale dei nidi comunali e convenzionati per verificare la fattibilità di un abbassamento delle tariffe e le possibilità di riorganizzare l'orario di apertura dei quelli comunali al fine di un'ottimizzazione del servizio attualmente offerto; MOVIMENTO 5 STELLE 21


ISTRUZIONE E EDUCAZIONE Campagna informativa multilingue, per far capire a tutti i genitori (compresi gli immigrati) l’importanza del servizio educativo del nido; Promozione di corsi di sostegno alla genitorialità; Campi estivi: concedere le scuole in uso gratuito solo a quelle associazioni/ONLUS che lavorano con standard di qualità e con determinati rapporti animatore/bambino; Finanziare attività educative rivolte ai minori che siano innovative e di qualità: educazione civica, educazione ambientale, corsi di propedeutica musicale, corsi di creatività con materiale di riciclo, corsi di danza/movimento, corsi di lingua inglese ecc. sfruttando meglio gli edifici scolastici e favorendo l'apertura pomeridiana delle strutture ove possibile.

MOVIMENTO 5 STELLE 22


POLITICHE GIOVANILI I giovani hanno le idee, le energie e la creatività per poter migliorare la società. Per questo è compito di ogni amministrazione sostenerli, soprattutto in questo momento di profonda crisi di cui risentono profondamente. Queste le nostre proposte: Rilancio Cantieri Culturali ex Macelli Officina Giovani, dando in gestione gli spazi alle varie associazioni/cooperative culturali presenti sul territorio, favorendo la collocazione dei giovani ai vertici organizzativi; Incentivazione della partecipazione giovanile alle decisioni amministrative; Promozione di gemellaggi, scambi giovanili e viaggi di studio comunitari ed extracomunitari; Destinazione di spazi pubblici inutilizzati (es. locali in disuso, vecchie scuole, ex circoscrizioni...) a centri di aggregazione giovanile dove poter svolgere attività artistiche, musicali, creative e culturali e proporre idee innovative, creare dibattiti, workshop ed esprimere le proprie abilità; Incentivi per favorire l'apertura di nuove attività gestite da giovani, anche tramite locazione agevolata di locali comunali in disuso per nuove attività, imprese e negozi; Rilancio Polo Universitario.

MOVIMENTO 5 STELLE 23


SALUTE Il nostro programma punta a proteggere la salute dei cittadini come bene primario, che non deve sottostare alle leggi di mercato. Il benessere dell'individuo è da considerare un aspetto determinante dell'uomo. Queste le nostre proposte: Promozione a livello comunale di un programma di educazione sanitaria indipendente e permanente sul corretto uso dei farmaci, sui loro rischi e benefici; Promozione di una politica sanitaria di tipo culturale per promuovere stili di vita salutari e scelte di consumo consapevoli, per sviluppare l'autogestione della salute e l'automedicazione semplice, con un piano d'informazione sulla prevenzione primaria (alimentazione sana, attività fisica, astensione dal fumo, etc.); Supervisione del NOP affinché il servizio sanitario sia efficiente, rendendo efficace il servizio di alta intensità di cura.

MOVIMENTO 5 STELLE 24


SPORT Lo sport deve essere alla portata di tutti e una parte fondamentale della vita della città. Attraverso la pratica sportiva si promuove l'apprendimento della tolleranza e della responsabilità, oltre che il benessere fisico e mentale. Queste le nostre proposte: Introduzione di un sistema di valutazione dell'uso degli impianti sportivi e ricreativi comunali dati in concessione, con possibilità di annullamento della stessa, laddove possibile, in caso di mancata valorizzazione e/o speculazioni;

Lo sport è parte del patrimonio di ogni uomo e di ogni donna, la sua assenza non potrà mai essere compensata. Cit. PIERRE DE COUBERTIN

Rendere gli impianti sportivi redditizi per il Comune (salvo le attività assistenziali) utilizzando tariffe di mercato e controllando meglio la gestione degli stessi; Abbonamenti gratuiti o a costi graduati per la frequenza agli impianti sportivi a favore delle fasce di popolazione meno abbiente; Promuovere uno sfruttamento efficiente delle palestre scolastiche in accordo con i dirigenti scolastici.

MOVIMENTO 5 STELLE 25


SOCIALE I principi ispiratori delle politiche sociali del comune devono essere quelli dell'equità, dell'uguaglianza, della continuità, della centralità della persona, dell'efficienza, dell'efficacia e della trasparenza. Queste le nostre proposte: Riorganizzazione modalità di erogazione contributi al fine di ottimizzare le risorse; Potenziamento di una rete di centri diurni per anziani come luogo di socializzazione, di mantenimento delle autonomie e delle capacità funzionali (anche come servizio d'appoggio alle famiglie); Ampliamento ed organizzazione delle opportunità di volontariato civico da parte degli anziani attivi che possano dare un loro utile contributo alla collettività (dalla sorveglianza del traffico davanti alle scuole alla manutenzione di spazi verdi e locali civici); Incentivazione dell'abbattimento delle barriere architettoniche; Disincentivazione all'uso delle slot machine tramite sgravi fiscali da riconoscere ai locali virtuosi che scelgono di non installarle; Lotta e prevenzione alle tossicodipendenze con l'utilizzo della figura degli operatori di strada e cercando una collaborazione con il SERT per aprire sportelli nei luoghi di maggior spaccio e consumo e, quindi, di degrado della città. Impegno al fine di combattere ogni forma di discriminazione in materia di origine etnica, di religione o di convinzioni personali, di disabilità, di età, di sesso e di orientamento sessuale.

MOVIMENTO 5 STELLE 26


IMMIGRAZIONE E INTEGRAZIONE L'immigrazione è una risorsa, non un problema per la sicurezza ma una “materia prima” sulla quale investire per poterla valorizzare. Si riesce a regolarla non inasprendo le leggi ma attraverso un'integrazione adeguata. A questo concetto si affianca l'ovvio presupposto della necessità che tutti, italiani ed immigrati, rispettino le regole della convivenza civile e le leggi del nostro stato, senza distinzione alcuna. Queste le nostre proposte: Favorire tutti quei progetti d'integrazione sociale, interculturale ed economica tra migranti e comunità locale, anche con attività legate all’arte, allo scambio dei saperi, alla cucina ecc.; Valorizzazione e riqualificazione di China Town, attraverso organizzazione di eventi e spettacoli, da proporre in collaborazione con le associazioni cinesi, e con la creazione di una mappa con le eccellenze della ristorazione e dei servizi/artigianato. Riqualificazione urbana della zona, avvalendosi di bandi europei ai quali far partecipare giovani architetti pratesi; Creazione di appositi spazi autorizzati (bacheche e muri) scelti con gli abitanti, dove far scrivere ai cinesi i tazebao, con sgravi per i privati che concedono i suddetti spazi e sanzionando chi scrive al di fuori di essi; Delocalizzazione e apertura di sportelli immigrazione nelle aree di maggiore presenza immigrati (es. macrolotto zero); Educazione civica agli immigrati, tenuta da mediatori linguistico/culturali: spiegazione regole, diritti e doveri; Intensificazione dello studio della lingua italiana per gli stranieri, anche tramite programmi interattivi per smartphone e computer; Corsi di cultura delle varie etnie presenti sul territorio agli italiani, tenuti da mediatori linguistico culturali.

MOVIMENTO 5 STELLE 27


SICUREZZA Per costruire una città più sicura non bastano solo le forze di polizia. Dobbiamo fare in modo che i cittadini si sentano tutelati e tornino a riappropriarsi degli spazi destinati alla collettività. Solo così si potrà sviluppare una “vigilanza sociale” realizzata dai cittadini in prima persona per un ritorno ad un più forte senso della comunità. Queste le nostre proposte: Aumentare la presenza delle polizia municipale nelle aree critiche maggiormente interessate da fenomeni criminosi; Adeguare l'illuminazione nelle zone più critiche e sensibili; Favorire l'aggregazione e la partecipazione dei cittadini nei luoghi pubblici in modo da contrastare attivamente il degrado; Valutazione dell'effettivo servizio di utilità dato dai militari; Valorizzazione del tavolo di coordinamento sull'ordine pubblico (con questura, forze dell'ordine e altre istituzioni) esaminando prontamente i problemi di sicurezza posti dalla cittadinanza e garantendo risposta a tutte le segnalazioni.

MOVIMENTO 5 STELLE 28


INNOVAZIONE E CONNETTIVITÀ Internet rappresenta uno strumento imprescindibile per l'economia e lo sviluppo. La connettività e le nuove tecnologie devono essere al servizio del cittadino; grazie ad internet possiamo avviare progetti innovativi come le città intelligenti: una nuova governance urbana, il rilancio dell'economia territoriale, la sostenibilità ambientale, la mobilità intelligente, ma anche e soprattutto l'attenzione alle persone perché non può esserci una città intelligente senza partecipazione e coinvolgimento diretto di tutti i cittadini. Queste le nostre proposte: Diffusione della rete internet libera e gratuita; Promozione di corsi di alfabetizzazione informatica ad anziani; Riduzione spese e sprechi informatici anche tramite utilizzo di software open source, rigenerazione ecc.; Gestione telematica dei servizi comunali; Creazione dello Sportello del Cittadino On-line con la possibilità anche di richiedere servizi anagrafici; Incentivare la crescita di realtà di sviluppo di innovazione dal basso come i FABLAB, favorendone l'insediamento in spazi comunali in disuso.

MOVIMENTO 5 STELLE 29


LAVORO E COMMERCIO Il periodo di crisi che stiamo vivendo travolge le famiglie e la vita delle persone. Le politiche economiche e legate al mondo del lavoro le fa lo stato, ma il Comune deve intervenire ponendo in essere iniziative che incidano direttamente e indirettamente sul lavoro e sulla tutela delle risorse e delle persone. Queste le nostre proposte: Sviluppo delle relazioni tra scuola superiore, università e impresa con stage mirati e collaborazioni in modo da favorire l'ingresso nel mercato del lavoro dei giovani; Incentivi fiscali per favorire l'apertura di nuove attività (es. pubblica affissione, occupazione suolo pubblico, tassa sui rifiuti); Definizione di un piano di sostegno al reddito per lavoratori precari, disoccupati, in mobilità, o in CIG a zero ore, in cambio di attività lavorative comunali (pulizia strade, pedibus, aiuto a invalidi e anziani, etc.); Snellimento pratiche burocratiche SUAP; Promozione di controlli più stretti sulla sicurezza del lavoro da parte delle autorità preposte; Promozione alla nascita di centri commerciali naturali in ogni quartiere; Sgravi fiscali ad aziende che presentano progetti di telelavoro; Piano strategico cittadino per promuovere la riconversione della città verso settori industriali innovativi e in crescita (in particolare le nuove tecnologie energetiche e ambientali), e per facilitare l'innovazione di prodotto rendendo i tradizionali settori dell'industria pratese (tessile) moderni e sostenibili, anche tramite la defiscalizzazione degli immobili; Studio di fattibilità ed eventuale sperimentazione di Buoni Locali per aumentare il potere d’acquisto delle persone sul territorio comunale e provinciale.

MOVIMENTO 5 STELLE 30


Sito Web:

http://www.movimento5stelleprato.com

Meetup:

Movimento-5-stelle-di-Prato

Gruppo Facebook:

m5s.prato

Pagina pubblica:

MoVimento5StellePrato

Twitter:

@M5SPRATO

Google+:

+Movimento5stellepratoplus

Youtube:

M5SPrato

Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia

MOVIMENTO 5 STELLE 31


MOVIMENTO 5 STELLE 32

Programma 2014 movimento 5 stelle prato  

Programma con il quale il MoVimento 5 Stelle di Prato intende presentarsi alle prossime elezioni amministrative comunali che si terranno il...