Issuu on Google+

C I T T A’ DI P O M E Z I A PROVINCIA DI ROMA

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N° 2011/243 DEL 29/12/2011 Oggetto: IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA’ E DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI- DETERMINAZIONE TARIFFE PER L’ANNO 2012 L’anno Duemilaundici il giorno ventinove del mese di Dicembre alle ore 16:15 nella sede comunale convocata nelle forme di legge si è riunita LA GIUNTA COMUNALE presenti e assenti i sottonotati Assessori: Qualifica Sindaco Vice Sindaco Assessore Assessore Assessore Assessore Assessore

Componente DE FUSCO ENRICO CRUCIANI MASSIMILIANO CENACCHI EDGARDO DEL BUONO ROSARIA TOCE PIETRO PERRONE GENNARO MANISCALCO ANTONIO

Presente A P P A P P P

Presiede il Signor Vice Sindaco CRUCIANI MASSIMILIANO Assiste il Segretario del comune SCIME’ ANGELO Il Presidente riconosciuta legale la seduta, invita i presenti a deliberare sull’argomento indicato in oggetto.


C I T T A’ DI P O M E Z I A PROVINCIA DI ROMA

LA GIUNTA COMUNALE Visto il Capo I del D.Lgs. 15 novembre 1993, n. 507, che disciplina l’applicazione dell’Imposta Comunale sulla pubblicità e del diritto sulle pubbliche affissioni; Visto l’art. 3, comma 5, del D.Lgs. 15 novembre 1993, n. 507, come sostituito dall’art. 10, comma 1, lett. a), della Legge 28 dicembre 2001, n. 448, il quale prevede: “In deroga a quanto all’art. 3 della Legge 27 luglio 2000, n. 212, le tariffe dell’imposta comunale sulla pubblicità e del diritto sulle pubbliche affissioni sono deliberate entro il 31 marzo di ogni anno e si applicano a decorrere dal 1° gennaio del medesimo anno. In caso di mancata adozione della deliberazione, si intendono prorogate di anno in anno; Visto inoltre l’articolo 1, comma 169, della Legge 27 dicembre 2006, n. 296 (legge finanziaria 2007) il quale dispone che “Gli enti locali deliberano le tariffe e le aliquote relative ai tributi di loro competenza entro la data fissata da norme statali per la deliberazione del bilancio di previsione. Dette deliberazioni, anche se approvate successivamente all’inizio dell’esercizio purché entro il termine indicato, hanno effetto dal 1º gennaio dell’anno di riferimento. In caso di mancata approvazione entro il suddetto termine, le tariffe e le aliquote si intendono prorogate di anno in anno”; Richiamata la Conferenza Stato-Città del 21/12/2011 ad oggetto: “ Differimento del termine per la deliberazione del Bilancio di previsione per l’anno 2012 da parte degli Enti locali al 31 marzo 2012”; Considerato che le tariffe relative alla Imposta Comunale sulla Pubblicità e Diritti sulle Pubbliche Affissioni sono rimaste invariate dall’anno 2000, in applicazione alla Deliberazione di Consiglio Comunale n. 74 del 25/02/2000; Vista la nota Prot. 100888 del 16/12/2011, inoltrata dal Settore III, avente ad oggetto: “Trasmissione tariffe relative alla pubblicità e all’occupazione suolo pubblico” che prevede un adeguamento Istat dal 2001 al 2011 nella misura del 24.40% ”; Richiamato il verbale della Commissione Attività produttive del 1° Dicembre 2011;


C I T T A’ DI P O M E Z I A PROVINCIA DI ROMA

Ritenuto, pertanto, procedere ad un aumento delle suddette tariffe per l’anno 2012, tenendo conto dell’adeguamento Istat relativo al periodo dal 2001 / 2011;

VISTI: Il D. Lgs. n. 267/00; Lo Statuto Comunale; Il vigente Regolamento di Contabilità dell’Ente; La Legge 27 dicembre 2006, n. 296; Il D. Lgs 446/97 Visti i pareri favorevoli di regolarità tecnica e contabile espressi dai dirigenti preposti; Con voti unanimi legalmente espressi;

DELIBERA Di incrementare, per l’anno 2012, le tariffe relative all’Imposta Comunale sulla Pubblicità e diritti sulle Pubbliche Affissioni, come da tabella in allegato che forma parte integrante e sostanziale del presente provvedimento; Di inviare la presente deliberazione, entro 30 giorni dalla sua adozione, al Ministero dell’Economia e delle Finanze, ai sensi del combinato disposto di cui agli artt. 35 e 57 del D.Lgs. n. 507/1993; Di allegare copia del presente atto alla deliberazione del Consiglio Comunale di approvazione del Bilancio di previsione dell’esercizio finanziario 2011, così come disposto dall’art. 172, comma 1, lett. e), del D.lgs. 18 agosto 2000 n. 267.

La su estesa proposta di deliberazione viene approvata con voti unanimi legalmente espressi

Il Presidente CRUCIANI MASSIMILIANO

Il Segretario SCIME’ ANGELO


delibera-imposta-pubblicita-e-affissioni