Issuu on Google+

Gruppo Consiliare Movimento Cinque Stelle Comune di Pomezia (RM)

Al Sindaco Al Presidente del Consiglio Comunale Pomezia, 09/09/2011

Oggetto: interrogazione n. 1 riguardante la “Pubblicità della situazione patrimoniale ai sensi dell'Art. 37 dello Statuto della Città”

RICHIAMATI – lo Statuto della Città di Pomezia – il Regolamento per il funzionamento del Consiglio, della Giunta e delle Commissioni Consiliari PREMESSO CHE – l'Art. 37 dello Statuto recita: “1. Gli atti relativi alla situazione patrimoniale, ai redditi del Sindaco, dei candidati alla carica di sindaco e dei consiglieri comunali sono depositati presso l’ufficio di Segreteria Generale, e sono liberamente consultabili, su specifica richiesta, da chiunque. Nel rispetto della normativa vigente in tema di privacy, la Segreteria Generale deve comunicare all’interessato l’avvenuta richiesta di visione della propria situazione patrimoniale ed informato della data stabilita della visione. 2. Gli atti di cui al precedente comma devono essere depositati entro sessanta giorni dall’avvenuta elezione o subentro, rinnovati ogni anno contestualmente alla scadenza di presentazione di denuncia dei redditi.” – L'Art. 49 del Regolamento impone che: “Entro il termine di novanta giorni dall'insediamento i Consiglieri Comunali sono tenuti a depositare presso la Segreteria del Comune: a) una dichiarazione concernente i diritti reali su beni immobili e su beni mobili iscritti in pubblici registri; le azioni di società; le quote di partecipazione a società; l'esercizio di amministratore o di Sindaco di società con l'apposizione della formula: “Sul mio onore affermo che la dichiarazione corrisponde al vero”.


b) una copia dell'ultima dichiarazione dei redditi soggetti all'imposta sui redditi delle persone fisiche. c) Gli adempimenti di cui innanzi concernono anche la situazione patrimoniale e la dichiarazione dei redditi del coniuge non separato e dei figli conviventi, se gli stessi vi consentano. d) Gli stessi documenti vanno presentati all'atto della cessazione del mandato. e) Tali atti sono pubblici ed ogni cittadino può prenderne visione.” CONSIDERATO CHE – il termine di 60 giorni previsto dallo Statuto è stato ampiamente superato. – il rispetto dello Statuto e dei Regolamenti è un dovere a cui nessun Amministratore può sottrarsi. – mi risulta che ad oggi solo il sottoscritto sia in regola con la presentazione dei documenti previsti dallo Statuto e dal Regolamento. INTERROGO IL SINDACO E IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE PER CHIEDERE – che sia garantito il rispetto dello Statuto e dei Regolamenti. – che si invitino coloro i quali non sono in regola con la presentazione dei documenti ad ottemperare secondo le disposizioni dello Statuto e dei Regolamenti.

Fabio Fucci Consigliere Comunale Movimento Cinque Stelle


Interrogazione su pubblicazione situazione patrimoniale dei Consiglieri