Page 1

Milano, 4 luglio 2018 Palazzo Pirelli


PRINCIPI ISPIRATORI 1. 2. 3.

4. 5. 6.

Centralità dei cittadini - in versione individuale o associata. Uguaglianza, solidarietà e sussidiarietà - come molecole distintive della qualità di una comunità. Etica e legalità - laddove le competenze e l’esperienza rappresentano la premessa etica per assicurare una buona classe dirigente politica e amministrativa. Laicità - non solo rispetto alle fedi religiose, ma anche alle autorità economiche e politiche. Ambiente - per rispettarlo ponendo attenzione alla sua salvaguardia, riqualificazione rigenerazione. Europa - come casa comune dei popoli europei in alleanza tra crogiuoli di culture che s’incontrano e si contagiano


QUALE MODELLO DI LOMBARDIA Politica fatta di realismo e concretezza pur nella distinzione tra il contingente e prospettico rivolto al bene delle generazioni future. 2. Mantenimento sul territorio delle imposte e delle tasse nominalmente locali, funzionali per una vera autonomia politica e gestionale delle risorse economiche indispensabili per il funzionamento del governo locale. 3. Revisione del sistema di architettura territoriale attuale per favorirne un’autonomia progettuale 4. Attenzione specifica alla Città Metropolitana Milanese per favorire l’ottenimento di una forte legittimazione politica partendo dall’autodeterminazione 1.


QUALE OBIETTIVO POLITICO 1.

Sviluppare un concreto modello e raggruppare in forma di rete, il concreto rapporto tra società e bisogni che gli interpreti del civismo praticano nelle loro comunità.

2.

Attraverso la rete costruire e rafforzare la soggettività politica di queste esperienze, dare il senso di unità e di dimensione all’idea di cittadinanze attive, libere e partecipi, la cui cifra caratterizzante è la declinazione civica dei diritti e dei doveri, i primi sanciti dalla Costituzione, i secondi quelli dettati dallo spirito civico e civile.


OGGETTO L’Associazione vuole contribuire al miglioramento delle condizioni dei cittadini della Lombardia; ne incoraggia la partecipazione attiva della vita politica, secondo modalità autonome ma complementari rispetto a quelle dei partiti politici, sia attraverso la piena valorizzazione delle autonomie locali, a partire dai Comuni, sia attraverso la diretta assunzione di responsabilità nella soluzione di problemi collettivi


PRINCIPI ISPIRATORI L’Associazione ispira la propria azione: Ø ai principi della Costituzione della Repubblica Italiana ed in particolare all’obiettivo di promuovere il bene comune in una logica di legalità e trasparenza amministrativa, di efficiente gestione delle risorse collettive, di attiva tutela dell’ambiente, di fattiva solidarietà sociale e di promozione dei valori culturali; ai contenuti ed agli obiettivi del “Manifesto Lombardi Civici Europeisti”.

Ø


OPERA PER: Ø

Coinvolgere le Liste Civiche già presenti sul territorio che si ispirano ai medesimi principi e valori dell’Associazione;

Ø

Promuovere, organizzare, presentare e sostenere Liste Civiche in occasione di consultazioni elettorali ad ogni livello

Ø

Promuovere ed organizzare eventi, momenti di aggregazione e socializzazione, attività di formazione e ricerca, iniziative editoriali, convegni, mostre, manifestazioni pubbliche, raccolta fondi utili al sostegno delle attività sociali, culturali, politiche ed economiche dell’Associazione;

Ø

Sostenere le modifiche di riforma elettorale ed istituzionale indirizzate a valorizzare contemporaneamente le autonomie locali, l’unità nazionale e la governabilità ai diversi livelli.


SOCI Ø

SOCI FONDATORI Sono soci Fondatori coloro che hanno partecipato all’atto costitutivo dell’Associazione;

Ø

SOCI ORDINARI Sono Soci Ordinari le persone,le associazioni, i gruppi ed i comitati ammessi a seguito di espressa domanda e successiva accettazione da parte del Consiglio Direttivo. L’eventuale diversa consistenza elettorale tra persone fisiche ed Associazioni in ambito Assembleare, dovrà essere individuata in sede costituente;

Ø

SOCI ONORARI Sono Soci Onorari coloro che vengono indicati e riconosciuti da parte del Consiglio Direttivo come personalità rappresentanti del civismo lombardo e personalità simbolo di alti contenuti valoriali.


QUOTA SOCIALE I Soci Fondatori ed i Soci Ordinari sono obbligati al versamento della quota annuale nella misura stabilita dal Consiglio Direttivo. Ove in regola con tale versamento, partecipano con pieno diritto e con voto deliberativo all’Assemblea.


PROGRAMMA DI LAVORO •

Entro il 15 luglio raccolta adesione dei Soci Fondatori

Attivazione gruppi lavoro per definizione dello Statuto e del Manifesto

Entro il 15 settembre costituzione dell’Associazione

Entro 30 settembre presentazione ufficiale ed inizio raccolta adesione dei soci ordinari

Presentazione Manifesto e Statuto  
Presentazione Manifesto e Statuto  
Advertisement