Issuu on Google+

GIUGNO 2013

Anno 2 Numero 4

MOTORSPORT BUSINESS MAGAZINE

La prima newsletter per gli operatori del settore

Mostra convegno internazionale ModenaFiere - 31 gennaio • 1 febbraio 2014 www.motorsportexpotech.it

Motorsport Expotech Ecco le novità del 2014

Il Salone di Modena è pronto a stupire a pag. 6

pag.

Pistal Racing

pag.

Quattroemme

pag.

Valvoline

10 Innovazione e idee per i mercati

12 Le strategie di un’azienda vincente

14 140 anni da protagonista


ModenaFiere 31 gennaio - 1 febbraio 2014

Materiali innovativi, tecnologie, prodotti e servizi per veicoli, motori da competizione e ad alte prestazioni per auto, moto, kart, nautica e avio.

STUDIONO.IT

www.motorsportexpotech.it

Motorsport è un marchio di: viale Virgilio, 58/B • 41123 Modena ph. +39 059 848380 · fax +39 059 848790 segreteria@motorsportexpotech.it

Realizzato in partnership con:


Motorsport Business Magazine | Giugno 2013

Sommario 04 Editoriale 06 Motorsport Expotech: le novitĂ  del 2014 08 Pistal Racing, la forza delle idee 10 Quattroemme, strategia vincente 12 Ricerca, premi e record. Valvoline, 140 anni al top 16 Democenter protagonista ad Autopromotec 18 La passione diventa un Master 20 Motor Gallery buona la prima 22 Andreani apre in Spagna 24 Le novitĂ  in libreria 26 I calendari

Motorsport Business Magazine N. 04 Giugno 2013

www.motorsportexpotech.it

Hanno collaborato Vincenzo Barreca Alessandro Bertuzzi Federica Cazzola Rosario Giordano Carlotta Giuliani

Impaginazione Joele Lucherini studiono.it

Contatti Ufficio Stampa: press@motorsportexpotech.it Commerciale: commerciale@motorsportexpotech.it

Aci-Csai ha confermato la partnership con Motorsport Expotech: anche quest’anno il clou della manifestazione saranno le premiazioni dei campioni italiani e le preentazioni dei campionati n. 04 | pag. 3


Motorsport Business Magazine | Giugno 2013

Editoriale

Unire gli sforzi alla conquista di mercati Motorsport Expotech sarà il nuovo punto di riferimento non solo per il mercato nazionale del motorsport, ma anche per l’estero: quest’anno, il Salone allarga il proprio raggio d’azione alle principali fiere europee organizzando e promuovendo collettive di aziende che cercano un appoggio professionale. Un’occasione importante per le aziende made in Italy, che potranno così confrontarsi e ampliare il proprio business a nuovi mercati. Un’opportunità che nasce dalle esigenze di creare un network di eccellenze che possano inserirsi in nuovi contesti, sfruttando le esperienze di ModenaFiere, sempre pronta a sviluppare nuove forme aggregative a sostegno del territorio. Un messaggio forte al motorsport italiano, troppo spesso schiacciato dai tanti impegni e dai troppi costi, a volte incapace di esportare le idee e le novità che fanno invece dell’Italia un serbatoio di progetti e idee indispensabile a livello internazionale. La scelta di impegnarsi così a fondo arriva proprio dalle richieste delle aziende, sempre più convinte ormai che l’unione fa la forza, sia in termini di costi che di presentazione del prodotto. Non nuova a “trasferte” di questo tipo, grazie a Promec - Azienda Speciale della Camera di Commercio di Modena, Motorsport Expotech cambia però l’approccio andando oltre la promozione della due giorni di manifestazione, diventando così un veicolo facilitatore per le aziende che intendono puntare sull’estero. Una crescita della fiera che va così di pari passo a un’idea dinamica e collettiva di ricerca di mercati, la dimostrazione che pensare al motorsport italiano come una grande entità in grado di imporsi su qualsiasi mercato è allo stesso tempo una missione e un’esigenza non più rimandabile per il nostro Paese.

Anche Valvoline ha partecipato ad Autopromotec nella collettiva organizzata da ModenaFiere n. 04 | pag. 4


www.ompracing.it


Ammortizzatori

Marco Pierini - Andreani Group

Motorsport Expotech: le novità dell’edizione 2014 Il Salone di Modena allarga il proprio raggio d’azione all’estero organizzando una collettiva di aziende per le fiera di Colonia.Confermata la partnership con Aci-Csai, che proporrà le premiazioni dei campioni italiani e le presentazioni dei campionati. A grande richiesta la chiusura della kermesse sarà il sabato. n. 03 | pag. 6


L’edizione 2013 di Motorsport Expotech ha fatto registrare una forte crescita. Nella pagina a fianco lo stand di Motorsport Expotech alla scorsa edizione della fiera di Colonia

F

orte dei numeri e dei consensi conquistati nella scorsa edizione, Motorsport Expotech è pronta per la sfida al 2014 con importanti novità. Lo staff ha trascorso questi mesi ascoltando consigli, suggerimenti, critiche e valutazioni su come migliorare la fiera. La prima novità, potremmo dire a grande richiesta, è la gi¢ornata del sabato come data conclusiva del Salone, una scelta che darà la possibilità a molte realtà del settore di partecipare a Motorsport Expotech. Sarà un evento targato Aci-Csai, che ha confermato con entusiasmo la partnership: premiazioni dei campioni italiani, presentazioni e altre attività di carattere nazionale saranno in scaletta. Non solo Italia, perché Motorsport Expotech si lancia sul mercato internazionale promuovendo collettive di aziende nelle principali fiere europee. Una fiera itinerante, vero valore aggiunto per chi cerca visibilità e allo stesso tempo riduzione dei costi.

Il primo “esperimento” è stato vissuto a Bologna durante Autopromotec, dove importanti aziende hanno esposto sotto il nome di ModenaFiere. Prossimo appuntamento, il Professional Motorsport Expo di Colonia, dove Motorsport Expotech sarà presente non solo per promuovere il proprio Salone, ma anche per dare la possibilità a tante realtà italiane di mettersi in mostra nelle due più importanti kermesse del settore. Un momento fondamentale per crescere, incontrare nuovi soggetti, la convinzione che le eccellenze italiane, se lavorano di squadra, possono imporsi in qualsiasi mercato. Una nuova sfida per ModenaFiere, investita del ruolo di veicolo internazionale per le aziende italiane e allo stesso tempo catalizzatore delle novità, del business e delle idee del settore grazie a una due giorni che ormai è appuntamento imperdibile per chi vuole mettere in vetrina i propri prodotti, le tec-

nologie e i materiali che ogni giorno cambiano la natura di questo meraviglioso mondo del motorsport. A parlare per Motorsport Expotech sono i numeri in forte crescita della scorsa edizione: su un’area espositiva di 11.000 mq, sono stati rappresentati tutti i processi legati al motorsport, dalla progettazione alla subfornitura, dal prodotto finito ai materiali innovativi. 178 gli espositori tra diretti e marchi rappresentati e, a impreziosire la rassegna, un ricco programma di eventi, ben 32, tra premiazioni, presentazioni, workshop e seminari. A dare lustro all’ultima edizione anche una presenza di altissimo livello come quella di Felipe Massa, pilota Ferrari di Formula Uno, che ha premiato i migliori giovani piloti. Altre novità saranno comunicate nei prossimi mesi, intanto, sul www.motorsportexpotech. it potrete prendere nota delle nuove tariffe. n. 04 | pag. 7


L

a Pistoni vostra è la prima scuola italiana perCasolari meccanici daRacing compeGiorgio - Pistal tizione, un’idea di grande prospettiva e che sta già raccogliendo consensi. Qual è il percorso che vi ha portato a intraprendere questa avventura? Lavoro come Team Manager nelle gare automobilistiche ormai da 15 anni e, seguendo vari Campionati europei, mi sono resa conto che realtà formative in questo senso all’estero esistono già. In Italia abbiamo la Ferrari e tanti appassionati, nei Team italiani esiste una reale esigenza di figure professionali preparate, tutti elementi importanti che mi hanno convinta ad avventurarmi in un progetto dedicato al Motorsport. Alta specializzazione, capacità di adattamento e studio. Com’è la risposta dei ragazzi a un corso di livello così avanzato? Decisamente positiva. Chi si iscrive alla nostra scuola lo fa con grande motivazione ed entusiasmo, prerogative fondamentali che spingono i ragazzi ad applicarsi al meglio. MTS esige da tutti i suoi allievi un livello alto di conoscenze e competenze

tecniche, la scuola è un polo di eccellenza formativa professionale che ha l’ambizione di preparare ogni ragazzo al duro lavoro in Team dove si deve dare sempre il massimo. Il pilota finisce sulle copertine, ma sappiamo che l’anima di un team è rappresentato dal lavoro dei meccanici. Com’era il suo rapporto con i meccanici quando correva? Li consideravo un po’ i miei angeli custodi. Ho sempre avuto un gran rispetto per chi è disposto a dare il sangue per far funzionare al top la macchina. Insegnare, a tutti i livelli, non è mai facile: quali sono gli elementi su cui far leva per ottenere il massimo dagli studenti? Al primo posto metterei la passione, che può rendere il mestiere del meccanico (professione dura e di sacrifici) una grande soddisfazione. Poi è importante far capire ai ragazzi che anche diventare un meccanico di F1 non è un sogno irraggiungibile per chi crede nelle proprie potenzialità e motivazioni. Preparate i meccanici del futuro, qual è il vostro rapporto con le

squadre? Come hanno accolto i team questa opportunità? In modo positivo e collaborativo. Le squadre sono molto contente di avere finalmente la possibilità di disporre di tecnici ben preparati, risparmiando così l’investimento economico e di tempo che richiederebbe la formazione di un ragazzo dalla base.

dicono di noi

Pistal Racing, la forza delle idee Giorgio Casolari promuove l’esperienza con ModenaFiere ad Autopromotec insieme ad altre aziende: «Ci piacerebbe ripetere la “collettiva” anche per le manifestazioni all’estero: in questo momento è importante per tutti avere visibilità e allo stesso tempo ridurre i costi»


I pistoni dell’azienda sono frutto di ricerca e sviluppo: «Abbiamo ancora molta strada da fare e non siamo i soli a investire su materiali che non siano le classiche leghe d’alluminio: ci sono vantaggi soprattutto su motori sovralimentati a iniezione diretta Diesel. Oggi non sono più i tempi degli esperimenti estremi per durare molto poco, tutti i campionati sono orientati ad una maggiore longevità di ogni componente»

Avete appena partecipato ad Autopromotec con altre aziende insieme a ModenaFiere: che esperienza è stata? Una novità per noi è l’ambiente, in realtà abbiamo scoperto che molte rettifiche ci conoscevano già senza sapere nulla di noi, per il semplice fatto che tutti i clienti che devono far alesare monoblocchi, anche se comprano direttamente i pistoni, in rettifica devono andare… Unire gli sforzi, in questo momento, è un vantaggio per chi crede nelle sinergie: avete in programma altre esperienze di questo tipo? Ci piacerebbe poter partecipare ad altri eventi simili all’estero, certo le sinergie del gruppo permettono una riduzione costi notevole e questo è fondamentale per tutti in questo momento. I vostri pistoni rappresentano il top per i team: come sono cambiate le esigenze dei clienti?

Oggi non sono più i tempi degli esperimenti estremi per durare molto poco, tutti i campionati sono orientati ad una maggiore longevità di ogni componente, fatto sgradevole per chi era abituato a cambiare i pistoni ogni due pieni di benzina, ma la sfida è di natura diversa, un pistone lo valutiamo valido più o meno a secondo delle ore di lavoro che ha svolto senza creare problemi e/o perdite di potenza. Nel motorsport la ricerca del materiale “perfetto” è una costante: per i vostri pistoni avete aggiunto l’acciaio fuso. Come lavora questo materiale? Abbiamo ancora molta strada da fare e non siamo i soli ad investire su materiali che non siano le classiche leghe d’alluminio, ci sono vantaggi soprattutto su motori sovra alimentati ad iniezione diretta Diesel, per i motori a benzina la configurazione ideale è la stessa, ma i tempi per po-

ter arrivare a reali benefici sarà ancora lungo. Affrontate quotidianamente le competizioni dei campionati più impegnativi, quali sono i reparti corsa con cui lavorate? Lavoriamo molto bene con industrie estere, in Italia siamo meno apprezzati, il nostro cliente più importante è la Renault Sport Technologies…. Tecnologia e innovazione sono le parole chiave per la vostra azienda: qual è stata la novità più importante prodotta da Pistal Racing in questi anni? Sicuramente i pistoni in acciaio, prima per i Diesel e per motori sperimentali a benzina. Cosa dobbiamo aspettarci dalla ricerca tecnologica di Pistal Racing? Abbiamo molti prototipi e progetti “nel cassetto”, mancano come sempre le risorse per fare dello sviluppo, abbiamo un complessivo biella/pistone a compressione variabile che riteniamo possa essere molto interessante non tanto per le competizioni quando per riduzione consumi su motori benzina sovra alimentati, speriamo di trovare le risorse... n. 04 | pag. 9


Canne

Matteo Malgarise - 4M

Quattroemme, strategia vincente Flessibilità, ricerca e grande attenzione a progetto e sviluppo, così l’azienda raccoglie consensi tra i clienti: «Il nostro sforzo più grande è quello di riuscire a evadere le richieste più difficili in due giorni al massimo». Ottima l’esperienza ad Automopromotec: «Potremmo ripetere l’eperimento con questo gruppo anche a Colonia e Birmingham». n. 04 | pag. 10


Si è appena conclusa Autopromotec, alla quale avete partecipato con altre aziende con ModenaFiere. Com’è stata questa esperienza? Positiva come le precedenti edizioni, anche se in generale abbiamo notato un’importante flessione del numero dei visitatori soprattutto stranieri. La formula delle “collettive” è spesso uno strumento importante per creare sinergie e far convergere interessi comuni: avete altre partecipazioni in programma? Si stiamo valutando seriamente la partecipazione alla manifestazione di Colonia e Birmingham. Il motorsport si caratterizza per dinamicità, innovazione e competizione: come ci si impone in un mercato così difficile? Con la massima flessibilità, dimostrando di assecondare sempre le esigenze della clientela con la professionalità che da anni ci contraddistingue. Sviluppo, ricerca e tecnologia sono i capisaldi del motorsport: come affrontate aspetti così importanti del lavoro? Nel nostro piccolo siamo attenti al tema sviluppo / tecnologia. Riserviamo costantemente risorse da investire in tal senso, appoggiandoci anche ad aziende specializzate. Nel vostro settore la ricerca è il punto di partenza per avere successo: come nasce la scelta di un materiale e il suo sviluppo? Abbiamo la fortuna di avvalerci della collaborazione diretta di una Fon-

deria di ghisa centrifugata che mette a punto delle leghe specifiche, lamellari / sferoidali per le nostre esigenze. Svariate tra canne a secco, canne bagnate e canne raffreddate ad aria: tra i vari prodotti che avete messo sul mercato, qual è quello che vi fa sentire più orgogliosi? Quelle che ci fanno sentire più orgogliosi sono le canne a bagno costruite con una lega di ghisa centrifugata sferoidale avente caratteristiche meccaniche superiori agli acciai comunemente utilizzato in ambito racing. La vostra struttura garantisce qualità e velocità grazie alla produzione a controllo numerico: a quali macchinari vi affidate e come av-

vengono i controlli a cui sottoponete i vostri prodotti? I macchinari sono specifici per finiture di tornitura / rettifica / levigatura come richiesto dai parametri dei disegni costruttivi. I controlli dimensionali e visivi sono sempre effettuati al 100% dei pezzi prodotti, con comparatori millesimali di riscontro, rispetto a tamponi master certificati. Tra le problematiche del settore ha un grande peso quello della riduzione dei costi. Si riesce a proporre un prodotto a prezzi più bassi ma garantendo grandi prestazioni? Per garantire la qualità, lo scrupoloso processo produttivo e l’elevato standard dei materiale utilizzati, non sempre permette la riduzione dei costi che alcuni segmenti del mercato richiederebbero. Quali sono le richieste più difficili da soddisfare? Anche se succede raramente, le richieste più difficili da soddisfare sono quelle che richiedono la costruzione di particolari, per i quali non si ha la materia prima a disposizione a stock. Come vivete il mondo delle gare? Non lo viviamo direttamente, ma siamo sempre in stretto contatto con preparatori che lo seguono nel quotidiano. Siete sul mercato dal 1979, quali sono i cambiamenti principali che avete vissuto in questi anni? Rendere la struttura così flessibile da poter evadere le richieste di particolari a misura in 24/48 ore data ordine.

n. 04 | pag. 11


Lubrificanti

Emanuele Ronchi - Valvoline

Ricerca, premi e record Valvoline, 140 anni al top Il piĂš antico marchio di lubrificanti nel mondo continua a investire su tecnologia e nuovi brevetti: ÂŤAlcuni dei nostri prodotti sono capisaldi in varie epoche motoristiche, anche belliche, avendo introdotto e concretizzato le esigenze dei consumatori e delle strategie dei vari periodi storiciÂť. n. 04 | pag. 12


Si è appena conclusa Autopromotec, a cui avete partecipato insieme a una “collettiva” di ModenaFiere. Qual è il vostro bilancio per questa manifestazione? L’evento, quest’anno, a detta di molti ai quali mi associo, si è superato. In qualità di espositori, in quantità ed in eleganza complessiva. Questa formula di partecipazione sottolinea l’importanza di unire gli sforzi: quali sono gli spazi per nuove sinergie tra diverse realtà del mostorsport? Personalmente non amo molto le aggregazioni fra competitor, che se da un lato consentono ai potenziali clienti di raggruppare i possibili fornitori concorrenti fra loro, dall’altro permettono una visita a guisa di mordi e fuggi alle informazioni che i fornitori rilasciano ai clienti. Questi, mio parere suffragato peraltro da prove sul campo proprio in Autopromotec, ricevono una tale massa d’informazioni dalle aziende visitando uno stand via l’altro che non hanno il tempo di metabolizzarle; l’ultima azienda visitata sovrasta le precedenti.

Abbiamo ricevuto nel nostro stand persone che avevano in mezz’ora visitato altre quattro aziende di lubrificanti; quanto potranno aver assorbito o ragionato su quanto discusso? Analogamente nel settore pneumatici; parlando con svariati clienti hanno espresso le stesse considerazioni. Preferirei una diluizione delle varietà commerciali spalmate su tutta la fiera: si pensi in tal senso come ad un passaggio di spot televisivi. Nei contratti si riporta sempre la richiesta di non essere posizionati immediatamente prima o dopo ad un prodotto concorrente. Il mondo del motorsport ha sempre sorprese dietro l’angolo: voi state preparando qualcosa di speciale come azienda? Valvoline, il più antico marchio di lubrificanti al mondo, sforna innovazioni, brevetti e strategie ad un ritmo ed una vivacità che nessun’altra casa di lubrificanti mostra. Ultimi prodotti, vincitori di record e certificazioni internazionali, i MaxLife, i MaxLife for LPG, i NextGen. Senza contare le formulazioni dei

nostri prodotti da competizione, gli unici omologati per il mantenimento delle cementazioni a freddo degli alberi a Cammes forgiati a freddo. Il motorsport si caratterizza per dinamicità, innovazione e competizione: come ci si impone in un mercato così difficile? Il mercato del motorsport è meno competitivo di quello convenzionale e commerciale; in quest’ultimo nei fattori che determinano la scelta di prodotto rispetto ad un concorrente la qualità è la meno richiesta; si richiede l’appeal - per il popolo degli utenti - il prezzo, il più basso possibile - per l’autoriparatore -, la facile vendibilità data dalla richiesta al netto dei valori intrinseci del prodotto - il ricambista -…Nelle competizioni solo due -due+uno- sono le doti richieste: la qualità, totale ed indiscussa, e la capillarizzazione della distribuzione per la copertura del territorio. Accennavo al più uno; anche la propensione alla spesa d’investimento di una Casa Madre in una data regione porta al mercato a fraintendere la qualità reale con

n. 04 | pag. 13


la qualità imposta dalla pressione della pubblicità o sponsorizzazione. Nella prima vi è la richiesta del mercato sulla base della qualità riscontrata, nella seconda la pressione economica -che genera sponsorizzazioni- determina una analoga se non maggior richiesta di un dato prodotto. I vostri lubrificanti sono scelti da numerose Case: che cosa vi distingue nel vostro settore? I nostri prodotti sono tutti omologati, ognuno nelle proprie specificità, da tutte le Case Costruttrici. Nessun lubrificante Valvoline mostra una specifica in autocertificazione ovvero con indicazioni a livello di (meet…). I prodotti Valvoline sono realmente certificati univocamente dalle Case.Integro la domanda specificando che la Casa Madre Valvoline non ha mai inteso acquistare gli accordi costruttori, lasciando al mercato la possibilità di accedere al vero significato di competizione tra libera concorrenza. L’anomalia dell’obbligo di un determinato Marchio di lubrificanti, obbligo pagato alle Case Motoristiche milioni di Euro, non porta bene né al mercato né alla concorrenza; si pensi all’anomalia di Aziende statali o parastatali che possono in virtù del loro status ridistribuire i costi su un maggior ramo di spese. Il 2012 è stato un anno difficile per moltissime aziende: come si riesce a portare avanti una politica di riduzione dei costi mantenendo alte le prestazioni? n. 04 | pag. 14

Il problema del prezzo, in Italia, è maggiormente sentito rispetto ad altri Paesi Europei. Il mercato italiano mostra un’anomalia che porta, nonostante un’accisa di ben € 0,75/ Kg. più un’ulteriore addizionale per lo smaltimento di €0,05, ad un prezzo medio sul territorio minore di quelli che si registravano 5 anni fa. Questo risulta di difficile contrasto, visto che tutte le voci che compongono i singoli costi sono dall’aumentati del 50% all’addirittura essere triplicati. Le Società hanno fatto tutto quello che è tecnicamente possibile per la riduzione dei costi. Finanche con vivacità border-line. Sviluppo, ricerca e tecnologia sono i capisaldi del motorsport: come affrontate aspetti così importanti del lavoro? I nostri laboratori di ricerca e sviluppo, i più avanzati, vantano il maggior numero di awards internazionali. Molti nostri concorrenti, anche di fama, utilizzano prodotti in blending rinvenute sul mercato. Alcuni dei nostri prodotti sono capisaldi in varie epoche motoristiche, anche belliche, avendo introdotto e concretizzato le esigenze dei consumatori e delle strategie delle varie epoche. Ricordo in tal senso come durante l’ultimo conflitto mondiale Valvoline portò in dote alla macchina bellica alleata un lubrificante - il primo multipurpose - che permise una tale razionalizzazione degli stock che nessun mezzo meccanico ebbe così a soffrire per la inadegua-

tezza della costante lubrificazione. L’integrazione con la Divisione Ashland, proprietaria del marchio Valvoline, ha permesso di sinergizzare aspetti tecnici impossibili ad altri competitor. Mi riferisco, solo per esempio, all’unico protettivo antiruggine propriamente detto in grado d’essere utilizzato anche come lubrificante auto. I maggiori parchi auto cinematografici al mondo, quelli Hollywoodiani, sono protetti con questi lubrificanti Valvoline. Siete presenti in molte tipologie di gare, dalle auto alle moto, al rally: quanto è difficile accontentare clienti così esigenti e diversi tra loro? Tanto e poco. Ogni nicchia d’utilizzo richiede allo stato attuale di ricercatezza tecnologica una parimenti raffinatezza nel lubrificante; ma non bisogna disgiungere il lato del postvendita e di copertura nelle esigenze dei clienti sportivi. Tutti richiedono, inconsciamente, un partner petrolifero. Chi meglio dell’Azienda che - fonte A.P.I. - vende il maggior numero di litri di lubrificante a codice Racing al mondo? Da sempre il vostro marchio è ben visibile anche a livello di sponsorizzazioni: quanto è diventato importante sapere comunicare e promuovere i propri prodotti in un settore così specifico? Valvoline, da sempre, si occupa di Racing. Il primo lubrificante al Mondo con queste prerogative, con i valori antiusura ed untuosanti ac-


cresciuti per incontrare le richieste dei motori da competizione è della Valvoline. Siamo pionieri nel mondo delle competizioni motoristiche avendo sponsorizzato, prima al mondo nel 1895, la prima gara automobilistica mondiale, che si è tenuta negli Stati Uniti, a Chicago. Prima competizione motoristica mondiale, prima vittoria! Come potremmo non credere alle competizioni ed alla comunicazione sportiva tramite sponsorizzazioni? Tecnologia e innovazioni sono le componenti principali del vostro settore: qual è il percorso che seguite per essere sempre all’avanguardia? R&D Research & Development non sono solo sigle, ma sono lo spirito guida di Valvoline. I nostri laboratori statunitensi vantano il maggior numero di Awards qualitativi e le maggiori categorie di consumatori professionali “ASE” hanno rinvenuto in Valvoline il principale partner petrolifero. Tra i vari prodotti che avete messo sul mercato, qual è quello che vi fa sentire più orgogliosi?

Ovviamente quelli che hanno permesso di fissare una data temporale all’uscita di un determinato prodotto: la linea HPO contenente i famosi pluripremiati pacchetti Chemaloy; gli XLD i primi lubrificanti a doppio intervallo di sostituzione; i Racing HP; i SynGard i DuraBlend a doppia miscelazione; i SynPower a doppia catena; i MaxLife ed i NextGen. Tra le problematiche del settore ha un grande peso quello della riduzione dei costi. Si riesce a proporre un prodotto a prezzi più bassi ma garantendo grandi prestazioni? Si e no; tutto si può perfezionare e una sana razionalizzazione dei costi non solo è la benvenuta ma è anche -in questi tempi di ricerca di una visione etica- necessariamente perseguibile. Ma una ricerca troppo spinta del prezzo non può che avere una ricaduta sulla qualità o ad una storpiatura delle esigenze reali di profitto. In Italia il delta margine di certe categorie professionali è doppia di quelle di altri paesi europei. Il che non giova né

al mercato né al consumatore finale che si vede proporre solo i prodotti che mostrano il guadagno maggiore a chi rivende. Qual è il prodotto che ha rappresentato una svolta per la vostra azienda? In assoluto non c’è un prodotto che contraddistingue Valvoline, ma piuttosto una precisa connotazione e posizionamento del Marchio all’interno di un mercato sempre più affollato di attori, talvolta comparse. Valvoline è l’Azienda petrolifera più antica al mondo -1866-, quella -dedita al solo lubrificanteche mostra da anni il maggior profitto al mondo, segnale che coincide su quanto la ricerca mirata al solo raggiungimento dei massimi livelli qualitativi e non del mero prezzo possa portare ad una sana profittabilità aziendale. Da sempre Valvoline è sinonimo di qualità: Valvoline cost less to use / People who knows use Valvoline sono i motti che da più di cent’anni accompagnano il mondo dei motori. Join Us!

n. 04 | pag. 15


Convegni

Democenter/Unimore

Democenter protagonista ad Autopromotec Ricerca a innovazione al centro della manifestazione: UniversitĂ  di Modena e Reggio Emilia e Fondazione Democenter hanno organizzato degli interessanti EDUWorkshop su Infomobility, Sensori ed elettronica, selezione dei materiali e dei trattamenti. n. 04 | pag. 16


I

nfomobility, Sensori ed elettronica, selezione dei materiali e dei trattamenti. Sono questi i tre temi attorno cui hanno ruotato gli EDUWorkshop organizzati da Università di Modena e Reggio Emilia e Fondazione Democenter durante l’edizione 2013 del salone Autopromotec, il 23 e 24 maggio scorso. Per ogni tema un’ora di tempo e tre relazioni: altrettanti spaccati utili a dare un’idea a imprenditori e ricercatori delle novità cui si sta lavorando. L’offerta dell’ateneo modenese e reggiano è, nel settore, di assoluto rilievo: basti pensare che soltanto nel 2012 sono stati 167 i tirocini aziendali e 236 le attività progettuali che hanno coinvolto gli studenti presso i laboratori del Campus di Ingegneria. Si è trattato dunque di un’azione di sensibilizzazione fondamentale per far compiere un passo avanti all’innovazione in un settore in cui la ricerca è decisiva per determinare la competitività. Sul fronte dell’Infomobility la comunicazione wireless tra veicoli – hanno raccontato i ricercatori – con un continuo scambio di dati tra i veicoli crea prospettive molto interessanti innanzitutto sul fronte della sicurezza, potendo garantire avvisi di incidente, di cambio corsi, di divieto di sorpasso o veicoli fuori controllo e abilitare sistemi di sicurezza attivi per aiutare i guidatori a ridurre il rischio di incidenti. Su tutt’altro fronte la diffusione degli smartphone rende possibile promuovere con l’app Wecity forme di mobilità alternativa. Ma i primi flussi di informazioni viaggiano ormai all’interno dell’auto. Si calcola che su una vettura media vengano montati ormai 50 microcontroller unit, che salgono a 140 nei modelli di punta. Una soluzione – per alleggerire l’auto, semplificare il montaggio e ridurre il costo – può venire dai sistemi ad onde convogliate, che utilizzano cioè per trasmettere dati le reti nate per l’energia, un sistema comunque più sicuro rispetto alle soluzioni wireless. La sensoristica e l’elettronica costituiscono altre frontiere su cui la ricerca è oggi al lavoro, a fianco delle aziende. Un ambito rilevante, visto che si stima che se il mercato dell’auto non crescerà più del 4%, i ricavi associati ai sensori potranno salire del 10,1%. Ad Autopromotec l’ateneo di Mo-

dena e Reggio Emilia ha presentato così nuove tipologie di test sugli ammortizzatori, con un sistema che non richiede lo smontaggio, è economico, funziona wireless ed è in grado di dire immediatamente se vanno ancora bene, se devono essere sostituiti a breve o immediatamente. Nella stessa sessione Magneti Marelli ha presentato invece i sensori dell’Urea Delivery Module per applicazioni SCR. Per la terza e ultima sessione l’ateneo ha presentato un sistema assistito dal calcolatore per selezionare i materiali migliori e più innovativi per le diverse applicazioni, utilizzato ad esempio per l’alleggerimento di una vettura ad alte prestazioni e di un sistema di pesatura mobile. Il laboratorio di FM, accreditato dal MIUR, ha raccontato alcuni casi di sostituzione vantaggiosa delle leghe metalliche con materiali poli-

merici: per una bacchetta per deposito sacchetti il tempo di montaggio crolla del 75%, il peso del 72% e il costo del 50%. Il costo di un disco encoder flette del 74% e addirittura dell’80% per una cremagliera di comando. Sempre l’ateneo modenese e reggiano – in collaborazione con Stav Srl – ha studiato l’effetto della tempra laser sulle proprietà meccaniche dell’acciaio, in grado di garantire un basso coefficiente di attrito e un’alta profondità di indurimento. Stessi esperimenti sono stati condotti per verificare l’effetto della nitrurazione della microstruttura indotta mediante cicli di bonifica opportunamente modificati. Un’altra strada a disposizione delle aziende del settore soprattutto per aumentare l’efficacia della propria azione e, grazie all’innovazione, aumentare il proprio potenziale competitivo sui mercati.

n. 04 | pag. 17


In Fiera

Motor Gallery - Prima edizione

Motor Gallery buona la prima La mostra mercato al quartiere fieristico di ModenaFiere ha riscosso un successo andato oltre ogni aspettativa: 8mila visitatori, 300 espositori e un debutto che ha convinto gli organizzatori a lanciarsi già nella prossima edizione: «Abbiamo avuto riscontri positivi, qui si può trovare il meglio del motorismo storico italiano»

n. 04 | pag. 20


L

a mostra mercato che si è tenuta il 25 e 26 maggio 2013 presso il quartiere fieristico di ModenaFiere, ha riscosso un successo oltre ogni aspettativa: 8mila visitatori, 300 espositori e 7 mq di articoli su giornali e riviste, servizi televisivi nazionali e regionali. L’obiettivo della manifestazione al debutto era quello di conquistare l’apprezzamento dei visitatori e la fiducia degli espositori ed è stato centrato in pieno: “Oltre il 90% degli espositori ha già confermato la presenza per il prossimo anno – sottolineano gli organizzatori - e dal pubblico, numeroso nonostante il tempo inclemente della giornata di apertura, abbiamo avuto riscontri molto positivi. Finalmente Modena suggella un sogno: quello di riunire il meglio del motorismo storico italiano, ma anche le nuove produzioni già oggetto di culto”. I promotori (Camera di Commercio) e gli organizzatori (ModenaFiere e Vision Up srl) confermano quindi la seconda edizione di Motor Gallery, in programma per il 10 e 11 maggio 2014, che promette di diventare un punto di riferimento per cultori, esperti del settore e semplici appassionati. Non sono mancate incursioni… nel futuro, sempre nel segno dell’eccellenza “made in Italy”: ha debuttato in anteprima nazionale a Motor Gallery la supercar “Evantra”, un bolide da 350 Km/h, carrozzeria in carbonio e alluminio che è

stata presentata al mondo prima a Montecarlo, come le vere star alla presenza del principe Alberto di Monaco, e poi a Motor Gallery. Oltre alla Mostra “SS9, Via Emilia, la Strada dei Motori” dedicata alla Motor Valley dell’Emilia e la Mostra sulle auto Barchetta italiane, hanno riscontrato un grande successo le auto performanti con la Mostra di auto italiane campionesse di Rally. C’è stato un tempo lontano in cui le auto italiane dominavano nei rally di tutto il mondo. In soli 18 anni - dal 1974 al 1992 - Fiat e Lancia hanno conquistato 7 Mondiali Piloti e 13 Costruttori. Sono trascorsi oltre vent’anni dall’ultimo successo di una vettura tricolore in

Campionato (Andrea Aghini, Sanremo 1992). In particolare, tra le auto da Rally pilotate dai più grandi drivers di tutti i tempi, hanno fatto bella mostra di sé il 25/26 Maggio una Autobianchi Abarth A112 1°Serie da 70cv, una Lancia Stratos Alitalia che ha vinto il mondiale rally, una Lancia Delta Safari, una Fiat 124 Spider Abarth GR.4, già di Jean Todt, una Alfa Romeo Alfetta GR.4 e una Ferrari 308 GR.4 ex Tonino Tognana, tutte scrupolosamente in livrea corsa dell’epoca. L’evento è stato promosso anche grazie a “Modena Terra di Motori”, la più importante manifestazione automobilistica italiana “en plein air”, giunta alla sua 14° edizione.

Le regine della prima edizione Lancia Fulvia Coupè, anno 1965 Fiat 124 special T, anno 1972 Autobianchi A 112 Abarth 70 Hp, anno 1979 Autobianchi A 112 Abarth 58 Hp, anno 1973 Lancia Fulvia HF 1300 Gr. 3, anno 1967 Lancia Fulvia HF 1600 Fanalone, 1969 Fiat 124 Abarth Gr. 4, anno 1973 Fiat 131 Abarth Gr. 4, anno 1977 Lancia Beta Coupè Gr. 4, anno 1975 Lancia S4 Gr. B, anno 1986 Lancia Stratos Alitalia, anno 1974 Lancia 037 Ufficiale, anno 1984 Fiat Ritmo 75 Gr. 2, anno 1979 Lancia Delta Safari, anno 1988 Fiat Uno Turbo (di Cesare Fiorio), anno 1985 Lancia Delta HF integrale Martini, Gr. A Ex Kankkunen, anno 1982 Alfa Romeo Alfetta GTV Turbo Delta Gr. 4, anno 1980 Lancia Stratos Gr. 4 Marlboro, anno 1976 n. 04 | pag. 21


Ammortizzatori Andreani Group

In linea coi propri obiettivi di espansione a livello internazionale, Andreani Group ha inaugurato la filiale spagnola che ha sede a Montornés del Vallés, a nord di Barcellona. Circa 200 persone hanno partecipato all’apertura della nuova struttura Andreani-MHS Iberica diretta da Giuseppe Andreani e Juan Martinez, che hanno unito e messo a disposizione la loro ventennale esperienza di specialisti in sospensioni con la distribuzione dei prodotti Öhlins e la realizzazione di un centro specializzato per la mes-

n. 04 | pag. 22

Andreani apre in Spagna sa a punto di forcelle e ammortizzatori del settore auto e moto. All’evento hanno presenziato numerosi piloti di prestigio, tra i quali

«Un passo significativo che rappresenta uno stimolo importante per il nostro lavoro»

i campioni del mondo Alex Criville, Toni Elias e Toni Bou, oltre ai fuoriclasse Sete Gibernau e Joan Lascorz. «É per noi un passo significativo – ha commentato Giuseppe Andreani - che vuole essere un’importante apertura verso i mercati europei pianificata confidando sulla nostra solida competenza maturata seguendo competizioni di tutte le discipline motoristiche. In questo momento di mercato non facile questa avventura è un’ulteriore stimolo per dare sempre il massimo e non abbassare mai


Motorbooks Letti per voi

Le novità in libreria Alessandro Sannia SPIDER INGLESI Eleganza, tecnica e tradizione ISBN: 978-88-7911-570-4 Prezzo: € 29,00 Formato: 19,3x19,3 Pagine: 360 Foto: centinaia in b/n e a colori Cartonato Testo: italiano Collana: Atlanti medi

L

e spider sportive, da usare rigorosamente aperte anche quando non c’è il sole, sono una delle icone della Gran Bretagna, come i taxi neri, le cabine telefoniche rosse, la regina e il Big Ben. In un Paese in cui il sole c’è solo pochi giorni all’anno, si è sviluppata una lunghissima tradizione di vetture con carrozzeria scoperta, che ha fatto la fortuna di grandi marchi della storia dell’automobile. Questo libro ne racconta l’evoluzione, n. 04 | pag. 24

dalle origini pionieristiche fino ai giorni nostri. Accanto a nomi leggendari come Aston-Martin, Jaguar, Triumph, Morgan e MG non mancano i piccoli artigiani e i costruttori meno noti. Cento dei principali modelli sono descritti con un breve testo e una scheda tecnica, il tutto illustrato da un enorme apparato iconografico. È il libro ideale per chi vuole una panoramica completa su questa affascinante tipologia di automobili.


Per info e acquisto dei volumi: Giorgio Nada Editore - Via C. Treves 15/17 - 20090 Vimodrone (MI) tel. 02-27301126 fax. 02-27301454 - www.giorgionadaeditore.it

Italo Grossi - Marcello Lo Vetere
 FIAT 500 GUIDA AL RESTAURO - Ristampa ISBN: 978-88-7911-209-3 Prezzo: € 25,00 Formato: cm 24x27 Pagine: 96 Foto: 250 a colori Brossura Testo: Italiano Collana: Tecnica auto e moto

U

n prezioso manuale per il restauro della “più amata dagli italiani”. Accompagnato da sequenze fotografiche e disegni che non lasciano dubbi sul come procedere, esso spiega come sbrogliarsela nelle più svariate situazioni di intervento sia meccanico che di carrozzeria, come riconoscere ‘i falsi’ e come leggere i documenti della vettura prima dell’acquisto. Un libro che non può mancare agli appassionati della marca ed ai collezionisti di vetture d’epoca.

Marco Batazzi
 MINI ISBN: 978-88-7911-568-1 Prezzo: € 25,00 
Formato: 24,3x27 Pagine: 120 Foto 137 in b/n e 88 a colori Brossura con alette Testo: italiano Collana: Le vetture che hanno fatto la storia Ci sono automobili capaci di segnare un’epoca, di lasciare una traccia indelebile non solo nella storia delle quattro ruote e dei trasporti ma anche in quella, ben più significativa, del costume e della cultura. A questa “casta” appartengono vetture come la Fiat 500 o il Volkswagen Maggiolino ma anche, a pieno titolo, l’indimenticabile Mini. La piccola, rivoluzionaria auto nata dal genio di Alec Issigonis, fu presentata per la prima volta nel 1959 e prodotta sino agli anni Duemila da una pluralità di Case (Austin, Morris, Innocenti) in molteplici versioni. Il volume ripercorre la storia industriale, tecnica e sportiva - si pensi ai successi al Rally di Montecarlo - di questa autentica pietra miliare del Novecento. n. 04 | pag. 25


I calendari Auto

GIUGNO 2 giugno Rally WRC - Rally Acropoli (GR) Rally Storico Piancavallo - autostoriche Velocità in Circuito DTM/ F3 Euroseries Red Bull Ring Spielberg (A) GT open/ Maserati - Nürburgring GpStrecke (D) AutoGP Coloni - Silverstone (GBR) Renault World Series – SPA (BEL) Trofeo Abarth500 – Nürburgring GpStrecke (D) 8 giugno Rally ERC - Croatia Rally (HR) 9 giugno Rally Rally Prealpi Orbiche - IRC Velocità in Circuito F1 a Montréal (CDN) Superstars GT Sprint - Slovakia Ring (SVK) Renault Alps Ranault Clio – Spa (BEL) WTCC - Moscow (RUS) Green Scout Cup – Moscow (RUS) Velocità Montagna Fasano - C.I.V.M Sud 16 giugno Rally 30° Rally della Marca (TV) T.R.A. 3° Rally Lana Storico - autostoriche Velocità in Circuito GP3/TBA DTM a Lausitzring (D) ACI-CSAI Racing Weekend Red Bull Ring (AUS): C.I. GT; Carrera Cup Italia; Trofeo Abarth 500; Trofeo Mini; Ginetta G50 Cup Velocità Montagna Passo dello Spino - C.I.V.M Nord 23 giugno n. 04 | pag. 26

Un anno di grandi sfide Rally WRC - Rally d’Italia (I) Velocità in Circuito Ch Ferrari/World Endurance - Le Mans (F) Superstars GT Sprint - Zolder (BEL) Green Scout Cup - Nurburgring (DEU) Renault World Series – Mosca (RUS) Karting – Val Vibrata Peroni CITS Coppa Italia/ F2000 Light – Varano ACI-CSAI Racing Weekend Magione: C.I. Turismo Endurance; Campionato Italiano Prototipi; SEAT IBIZA Cup Velocità Montagna Morano – T.I.V.M Sud 29 giugno Rally ERC - GEKO Ypres Rally (B) 30 giugno Rally 37° Rally dell´Appennino Reggiano (RE) T.R.A. Velocità in Circuito F1/ GP2/ GP3 a Silverstone (GB) GT open - Hungaroring, Budapest (H) WTCC - Porto (PRT) ACI-CSAI Racing Weekend Adria: C.I. Turismo Endurance; ACI-CSAI Abarth; Italian Radical Trophy Velocità Montagna Ascoli - C.I.V.M Sud

LUGLIO 7 luglio Rally Rally del Casentino - IRC 14° Circuito di Cremona - autostoriche Velocità in Circuito GP2/ GP3 - Nurburgring (DEU) DTM a Norisring (D) Renault Alps Ranault Clio/ Peroni

CITS Coppa Italia/ Targa T. Porsche It – Monza ACI-CSAI Racing Weekend Mugello: C.I. GT; Campionato Italiano Prototipi; Carrera Cup Italia; Trofeo Mini; Ginetta G50 Cup – Salzburg Ring (AUS) Velocità Montagna Trento - C.I.V.M Nord Sila – T.I.V.M Sud 13 luglio Rally ERC – San Marino (RSM) 14 luglio Rally 41° Rally San Marino (RSM) C.I.R./ T.R.T. Velocità in Circuito F1 a Nurburgring (DEU) GT open – Silverstone Grand Prix Circuit (GB) AutoGP Coloni/ FIA GT - Zandvoort (NLD) F3 Euroseries - Norisring (DEU) ACI-CSAI Racing Weekend Mugello: C.I. Turismo Endurance; SEAT IBIZA Cup; C.I. Formula ACI-CSAI Abarth; Trofeo Abarth 500; Italian Radical Trophy; Green Scout Cup; Trofeo Mini; Campionato Italiano Prototipi - TBA Velocità Montagna Sarnano - C.I.V.M Sud21 luglio Velocità in Circuito DTM a Circuit Park Zandvoort (NL) Superstars GT Sprint/Ch Ferrari - Portimao (PRT) Renault World Series/ E. Le Mans – Red Bull Ring (AUT) ACI-CSAI Racing Weekend Imola: C.I. GT; Carrera Cup Italia; Trofeo Mini; Ginetta G50 Cup Velocità Montagna Luzzi – T.I.V.M Sud 27 luglio ERC – da definire


28 luglio Rally 8° Rally Due Valli Historic - autostoriche Velocità in Circuito F1/ GP2 a Budapest (H) Karting – Siena (SI) Renault Alps Ranault Clio/ Peroni CITS Coppa Italia/ F2000 Light – Misano WTCC - Curritiba (BRA) GT4 - Spa (BEL)

AGOSTO 4 agosto Rally WRC - Rally Finlandia (FIN) Velocità in Circuito DTM a Moskau Raceway (RUS) Green Scout Cup – Poznam (POL) Velocità Montagna Reventino - C.I.V.M Sud Nevegal – T.I.V.M Nord 11 agosto Velocità Montagna Cellara – T.I.V.M Sud 18 agosto Velocità in Circuito DTM/AutoGP Coloni/F3 Euroseries Nürburgring (D) GT4 - Anderstorp (SWE) 25 agosto Rally WRC - Rally di Germania (D) Velocità in Circuito F1/ GP2 a Spa-Francorchamps (B) Velocità Montagna Gubbio - C.I.V.M Nord 31 agosto Rally 18° Rally Alpi Orientali Historic - autostoriche Velocità in Circuito World Endurance a São Paulo (BR)

SETTEMBRE 1 settembre Rally ERC – Barum Czech Rally Zlín (CZ) 49° Rally del Friuli e Alpi Orientali (UD) C.I.R. Velocità in Circuito DTM a Motorsport Arena Oschersleben (D) Superstars GT Sprint/ AutoGP Coloni - Donnington (GBR) ACI-CSAI Racing Weekend Imola: C.I. GT; C.I. Formula ACI-CSAI Abarth; C.I. Turismo Endurance; Campionato Italiano Prototipi; Trofeo Mini Velocità Montagna Rieti Terminillo - C.I.V.M. finale 8 settembre Rally Rally Valli Cuneesi - IRC Velocità in Circuito F1/ GP2 a Monza (I) GT open – Circuit de Spa-Francorchamps (B) Ch Ferrari - Hockeheim (DEU) Carrera Cup Italia – Magny Cours Trofeo Abarth500 - Circuit de Spa-Francorchamps (B) WTCC - Sonoma (USA) Renault Alps Ranault Clio/ Peroni CITS Coppa Italia/ Targa T. Porsche It – Mugello Maserati - Infineon (USA) 15 settembre Rally WRC - Rally d’Australia (AUS) 33° Rally Int. San Martino di Castrozza e Primiero (RE) T.R.A. Velocità in Circuito DTM a Hockenheimring Baden-Württemberg (D) Renault World Series/ E. Le Mans Hingaroring (HUN)

ACI-CSAI Racing Weekend Vallelunga: C.I. GT; Trofeo Abarth 500; Italian Radical Trophy; Green Scout Cup; Ginetta G50 Cup Karting – Lonato Velocità Montagna Nissena - C.I.V.M. finale 22 settembre Rally 32° Rally Costa Smeralda Sardegna (OT) T.R.T. 25° Rally Elba Storico - autostoriche Velocità in Circuito F1/ GP2 a Singapore (SGP) World Endurance a Austin (USA) WTCC - Suzuka (JPN) ACI-CSAI Racing Weekend Misano: C.I. Formula ACI-CSAI Abarth; C.I. Turismo Endurance; Campionato Italiano Prototipi; SEAT IBIZA Cup; Carrera Cup Italia Velocità Montagna Vallecamonica – T.I.V.M Nord 29 settembre Rally ERC – Rally Poland (PL) 97° Targa Florio (PA) C.I.R. Velocità in Circuito Superstars GT Sprint/Ch Ferrari – Imola (I) Renault World Series/ E. Le Mans Paul Ricard (FRA) F3 Euroseries - Zandvoort (NLD) Velocità Montagna Pedavena- C.I.V.M. finale Iblei – T.I.V.M Sud

OTTOBRE 6 ottobre Rally WRC - Rally di Francia (F) Rally Bassano - IRC Velocità in Circuito F1 a Yeongam (ROK)


GT open – Autodromo Nazionale di Monza (I) AutoGP Coloni/ WTCC – Brno (CZE) ACI-CSAI Racing Weekend Monza: C.I. Turismo Endurance; SEAT IBIZA Cup; F2000 Light ACI-CSAI Racing Weekend Varano: Campionato Italiano Prototipi; Italian Radical Trophy; Green Scout Cup; Trofeo Abarth 500 Renault Alps Ranault Clio/ Peroni CITS Coppa Italia/ Targa T. Porsche It – Imola Velocità Montagna Burcei – T.I.V.M Centro 12 ottobre Rally Rallye Sanremo (I) – C.I.R. ERC Targa Florio Historic - autostoriche 13 ottobre Rally 55° Rally Sanremo (IM) C.I.R. Velocità in Circuito F1 a Suzuka (J) Superstars GT Sprint - Vallelunga (I) FIA GT - Navarra (ESP) GT4 - Zandvoort (NLD) Peroni CITS Coppa Italia – Imola Velocità Montagna Cividale – T.I.V.M Nord 20 ottobre Rally 32° Rally AC Como (CO) T.R.A. Velocità in Circuito World Endurance a Fuji (J) Renault World Series - Catalunya (ESP) F3 Euroseries - Hochenheim (DEU) ACI-CSAI Racing Weekend Monza: C.I. GT; C.I. Formula ACI-CSAI Abarth; Campionato Italiano Prototipi; Trofeo Abarth 500; Trofeo Mini; Ginetta G50 Cup; Porsche Carrera Cup Velocità Montagna Alghero – T.I.V.M Centro 27 ottobre n. 04 | pag. 28

Rally WRC - Rally di Spagna (E) Velocità in Circuito F1 a New Delhi (IND) F3 Euroseries - Paul Ricard (FRA) Karting – Castelletto B. Peroni CITS Coppa Italia/ Targa T. Porsche It - Misano Maserati - Shanghai (CHN)

NOVEMBRE 3 novembre Velocità in Circuito F1/ GP2 a Yas Marina (UAE) WTCC - Shanhai (CHN) 9 novembre Rally ERC – Rallye International du Valais (CH) 10 novembre Velocità in Circuito World Endurance a Shanghai (CN) GT open – Circuit de Catalunya,

Montmeló (E) F2000 Light - Varano 17 novembre Rally WRC - Rally di Gran Bretagna (GB) Velocità in Circuito F1 a Austin (USA) Peroni CITS Coppa Italia – 6 ore Vallelunga WTCC - Macao (CHN) 24 novembre Velocità in Circuito F1 a São Paulo (BR) 30 novembre Velocità in Circuito World Endurance a Bahrain (BRN)

DICEMBRE 8 dicembre Velocità in Circuito Maserati - Adu Dhabi (UAE)


I calendari Moto

GIUGNO 2 giugno Pista Motogp, Moto 2, Moto 3 – Mugello (I) Off-road Motocross – Campionato del mondo MX3/Women - Jastrebarsko (HR) Motorally – Campionato Italiano Raid TT – Sardegna Enduro – Campionati Assoluti D’Italia – Bobbio (PC) 9 giugno Pista Superbike, Superstock – Autodromo Internacional do Algarve (P) Supermoto – Campionato Italiano – Battipaglia (SA) Off-road Motocross – Campionato del mondo MX1/MX2 – Maggiora (I) Motocross – Campionato del mondo MX3/Women - Orehova Vas (SLO) Coppa Italia – Imola (BO) Trial – Campionato Italiano Oudoor CITO e Marathon CIM – Montoggio (GE) Motocross – Trofeo KTM – Val di Vara (SP) 16 giugno Pista Motogp, Moto 2, Moto 3 – Circuit de Catalunya (E) CIV – Misano (RN) Off-road Motocross – Campionato del mondo MX1/MX2 – Ernée (F) Motocross – Campionato del mondo MX3 - Maggiora (I) Enduro – Campionati Italiano Major – Cosenza (CS) 23 giugno Off-road Motorally – Campionato Italiano – Rapolano Terme (SI) n. 04 | pag. 30

Le emozioni corrono su due ruote Trial – Due giorni Supertial – Castello dell’acqua (SO) Motocross - Campionato italiano MX1/MX2 – Castellarano (RE) Enduro – Campionati Italiano Minienduro – Mendatica (IM) Motocross – Trofeo KTM – Serravalle di Chienti (MC) 29 giugno Pista Motogp, Moto 2, Moto 3 – Assen (NL) 30 giugno Pista Superbike, Superstock – Autodromo Enzo e Dino Ferrari –Imola (I) Off-road Motocross – Campionato del mondo MX1/MX2 – Uddevalla (S) Trial – Campionato Italiano Oudoor CITO/Juniores CITOJ – Chiuduno (MC) Motocross – Campionato del mondo 125/Veteran – Mantova (MN) Motocross – Campionato del mondo Minicross/Femminile – Cardano al Campo (VA) Enduro – Campionati Italiano Under 23 & Senior – Spoleto (PG)

LUGLIO 7 luglio Pista Motogp, Moto 2, Moto 3 – Sachsenring (D) Off-road Motocross – Campionato del mondo MX1/MX2 – Kegums (LV) Coppa Italia – Misano (RN) Motorally – Campionato Italiano – San Severino Marche (MC) Trial – Campionato Europeo/Mondiale – Barzio (LC) Enduro – Campionati Assoluti D’Italia – San Giacomo di Roburent (CN) 14 luglio

Pista CIV – Imola (BO) Off-road Motocross – Campionato del mondo MX1/MX2 – Semigorje (RUS) Enduro – Campionati Italiano Minienduro – Agazzano (PC) 21 luglio Pista Motogp, Moto 2, Moto 3 – Mazda Racewa (USA) Superbike, Superstock – Moscow Raceway (RUS) Supermoto – Campionato Italiano – Pomposa (FE) Off-road Trial – Campionato Italiano Oudoor CITO/Juniores CITOJ – S.P. Mussolino (VI) Enduro – Campionati Italiano Major – Mansuè (TV) Motocross – Campionato del mondo MX3 – Chernivtsi (UA) 28 luglio Off-road Motocross – Campionato del mondo MX1/MX2 – Lausitz (D) Motocross – Trofeo KTM – Modigliana (FC)

AGOSTO 4 agosto Pista Superbike, Superstock – Silverstone Circuit (GB) Off-road Motocross – Campionato del mondo MX1/MX2 – Loket (CZ) Motocross – Campionato del mondo MX3 - Macaé City (BR) 11 agosto Off-road Motocross – Campionato del mondo Junior – Jinin (CZ) 18 agosto


Pista Motogp, Moto 2, Moto 3 – Indianapolis Motor Speedway (USA) Off-road Motocross – Campionato del mondo MX1/MX2 – Bastogne (B) 25 agosto Pista Motogp, Moto 2, Moto 3 – Automotodrom Brno (CZ) Off-road Motocross – Campionato del mondo MX1/MX2/MX3/Women/Veteran – Matterley Basin / Winchester (GB) Trial – Tre giorni della Valtellina – Bormio (SO

SETTEMBRE 1 settembre Pista Motogp, Moto 2, Moto 3 – Silverstone (GB) Superbike, Superstock – Nürburgring (D) Off-road Motocross – Campionato del mondo MX3/Women - Pacov (CZ) Motocross – Trofeo delle Regioni Minicross – Cingoli (MC) Enduro – Campionati Assoluti D’Italia – Cassano Magnago (VA) 8 settembre Pista Coppa Italia – Vallelunga (RM) Off-road Motocross – Campionato del mondo MX1/MX2 – Lierop (TBC) Motocross – Campionato del mondo MX3 – Senkvice (SK) Trial –Trofeo Centro Sud – Rieti (RI) Enduro – Campionati Italiano Major – Fabbrica Curone (AL) 15 settembre Pista Motogp, Moto 2, Moto 3 – Misano

World Circuit (RSM) Superbike, Superstock – Instabul Park (TR) Off-road Motocross – Campionato del mondo MX3/Women - St Jean d’ Angely (F) Motorally – Campionato Italiano – Bazzano (PR) Trial – Campionato Italiano Oudoor CITO – Pozza di Fassa (TN) Motocross - Campionato italiano MX1/MX2 – Gazzane di Preseglie (BS) Motocross – Campionato del mondo 125/Veteran – Paroldo (CN) 22 settembre Pista CIV – Mugello (FI) Supermoto – Campionato Italiano Pavia Off-road Motocross – Campionato del mondo MX3 - Fronteira (P) Trial –Trofeo Centro Sud – Spoleto (PG) Trial – Due giorni Valpellice – Bobbio Pellice (TO) Motocross – Trofeo delle Regioni – Ponte a Egola (FI) Enduro – Campionati Italiano Minienduro – Gemona del Friuli (UD) Motocross – Trofeo KTM – San Marino (RSM) 29 settembre Pista Motogp, Moto 2, Moto 3 – MotorLand Aragon (E) Superbike, Superstock – Mazda Raceway Laguna Seca (USA) Off-road Trial – Campionato Italiano Oudoor CITO/Juniores CITOJ – Alagna (VC)

OTTOBRE

Superbike, Superstock – Circuit de Nevers Magny-Cours (F) Coppa Italia – Mugello (FI) Off-road Motocross - Campionato italiano MX1/MX2 – Cavallara (CR) 13 ottobre Pista Motogp, Moto 2, Moto 3 – Sepang Circuit (MAL) Off-road Trial – Campionato Italiano Oudoor CITO/Juniores CITOJ – Darfo Boario (BS) Enduro – Trofeo delle Regioni – Colleferro (RM) 20 ottobre Pista Motogp, Moto 2, Moto 3 – Phillip Island (AUS) Superbike, Superstock – Circuito de Jerez (E) Off-road Enduro – Trofeo delle Regioni Minienduro – Rapolano Terme (SI) 27 ottobre Pista Motogp, Moto 2, Moto 3 – Motegi (J) Off-road Enduro – Campionati Italiano Under 23 & Senior – Rufina (FI)

NOVEMBRE 10 novembre Pista Motogp, Moto 2, Moto 3 – Comunitat Valenciana (E) 17 novembre Superbike, Superstock – Buddh Circuit (IND)

6 ottobre Pista n. 04 | pag. 31


Tecnologia nel motore Engine core technology Linea di produzione

Dopo una trentennale esperienza ai vertici della più importante azienda italiana del settore, dal 1979 “ La Meccanica 4M” produce serie speciali, piccole e medie di canne cilindro per motori a scoppio in ghisa lamellare perlitica centrifugata, (UNI EN ISO 945) con una gamma di diametri da 50mm a 170mm. Producendo su linee a controllo numerico,“ La Meccanica 4 m” è in grado di fornire celermente su campione o disegno una qualsiwasi canna cilindro anche in singolo pezzo.

Production line

Following 30 years’ managerial experience with the most important Italian company in this sector “La Meccanica 4M” started its own production of special, small and medium series cylinder liners in perlite centrifuged flake cast iron (UNI EN ISO 945) for internal combustion engines with a bore ranging from 50mm to 210mm. Produced on CNC liner machines “La Meccanica 4 M” can manufacture cylinder liners instantly from a sample or a technical drawing, in any quantities, starting from an order for one single liner.

Controlli di qualità

Scrupolose e sistematiche verifiche preliminari unitamente a controlli dimensionali sul 100% dei pezzi durante ogni fase del processo produttivo e dopo i trattamenti della superficie assicurano un altissimo standard qualitativo.

Quality control

Our guarantee of an extremely higt quality standard are the rigorous, systematic preliminary inspections and dimensional checks over 100% of every piece during each phase of the production process and after surface treatment where required.

La Meccanica 4M Via Chiese 11/B Desenzano del Garda - Brescia - Italy Tel +39 030 9911154 Fax +39 030 9123994 info@meccanica4m.com www.meccanica4m.com


Motorsport Business Magazine - Anno 02 - n. 04