Page 1

GENNAIO 2013

Anno 2 Numero 1

MOTORSPORT BUSINESS MAGAZINE

La prima newsletter per gli operatori del settore

Mostra convegno internazionale ModenaFiere - 31 gennaio • 1 febbraio 2013 www.motorsportexpotech.it

Suzuki, un anno di grandi successi

I trionfi di Codecà e Defilippi a pag. 6

pag.

Arrivano i campioni

pag.

Un 2013 di novità

pag.

Aviationtech: le novità

06 Le premiazioni a Modena

10 Aci e Csai parlano del futuro

22 Due Forum a Motorsport Expotech


ModenaFiere

31 Gennaio - 1 Febbraio 2013

www.motorsportexpotech.it

Motorsport è un marchio di: viale Virgilio, 58/B • 41123 Modena ph. +39 059 848380 · fax +39 059 848790 segreteria@motorsportexpotech.it

CLICCA QUI PER PRENOTARE IL TUO STAND

Realizzato in partnership con:

STUDIONO.IT

Materiali innovativi, tecnologie, prodotti e servizi per veicoli, motori da competizione e ad alte prestazioni per auto, moto, kart, nautica e avio.


Motorsport Business Magazine | Gennaio 2013

Sommario 04 Editoriale 06 I campioni dell’automobilismo premiati a Motorsport Expotech 10 Aci e Csai lanciano la sfida per il futuro 16 Motul, 150 anni ai vertici 22 Aviationtech, tutte le novità per la fiera di Modena 26 Veca, nel regno della ricerca e della tecnologia 32 Cima: «Le sfide non ci fanno mai paura» 38 Multichimica, la svolta “green” 40 Remak, migliorare con la strumentazione VBOX 44 Evotek lancia il nuovo campionato Sym World Championship “BEST LAP” 48 Suzuki, un pieno di successi con Codecà e Defilippi 52 Il calendario delle gare del 2013

Motorsport Business Magazine Anno 2 N. 01 Gennaio 2013

www.motorsportexpotech.it

Hanno collaborato Vincenzo Barreca Alessandro Bertuzzi Federica Cazzola Rosario Giordano Carlotta Giuliani

Impaginazione Joele Lucherini studiono.it

Contatti Ufficio Stampa: press@motorsportexpotech.it Commerciale: commerciale@motorsportexpotech.it

La quinta edizione di Motorsport Expotech si svolgerà a Modenafiere il 31 gennaio-1 febbraio 2013: anche quest’anno ci saranno ampi spazi per convegni, forum e dibattiti n. 01 | pag. 3


Motorsport Business Magazine | Gennaio 2013 n. 01 | pag. 4

Editoriale

Motorsport Expotech Benvenuti nel futuro

D

evo ammettere che l’attesa è sempre snervante: si pensa e ripensa a tutto quello che si è preparato, a come soddisfare i nostri ospiti, se manca qualcosa, se quella particolare conferma arriverà all’ultimo. Organizzare l’unico salone italiano del motorsport è un onore e allo stesso tempo una grande responsabilità. Siamo alla quinta edizione, abbiamo un po’ di esperienza alle spalle e tanti vecchi amici ci hanno ancora una volta accordato la loro fiducia. Aspettiamo a braccia aperte i nuovi espositori che vengono per la prima volta a vivere un’esperienza importante insieme a noi, guardiamo con grande interesse ai convegni, alle premiazioni e alle lezioni dei grandi relatori che sveleranno il carattere innovativo della manifestazione. Ci piace pensare al nostro contenitore come a un punto di partenza del futuro, perché siamo sicuri della qualità e delle eccellenze di chi viene a Modenafiere per questi due giorni. Ci sarà il meglio di produttori, rivenditori, fornitori, team, insomma un circuito virtuoso di grandi menti che riescono, sgomitando tra la crisi, a confermarsi la parte migliore del made in Italy in un territorio che, quando si accendono i motori, non è secondo a nessuno. Per molti è stato un anno difficile, ma Motorsport Expotech resta un appuntamento a cui le aziende non rinunciano: crediamo senza mezzi termini che la possibilità di confrontarsi, conoscersi de visu, discutere, trovare soluzioni, stringere mani e contratti in un luogo esclusivamente dedicato sia la forma migliore per una crescita collettiva. Riportando questo meraviglioso mondo di tecnologia estrema e innovazioni alla parte più umana del settore: in poche parole, crediamo ancora a chi parla dei suoi sogni. Quest’anno vi abbiamo accompagnati all’evento attraverso uno strumento, quello che state leggendo, che ha fatto scoprire aziende, personaggi, team: un modo per sentirsi una comunità per dodici mesi all’anno, dove sono stati i vostri racconti, le vostre storie ed esperienze ad essere protagoniste di un lungo viaggio che ci ha portato fino a qui. Benvenuti a Motorsport Expotech 2013, benvenuti nel futuro. Paolo Fantuzzi Amministratore delegato Modenafiere


Il nostro abbonato è sempre protagonista

Abbonati subito ad

con il

45% di sconto ABBONATI SUBITO A

UN ANNO DI AUTOSPRINT A

Un anno di Autosprint a 80,00 euro invece di 147,00 euro, a casa tua con il servizio POSTAPRESS VENTIQUATTRORE CON IL 45% DI SCONTO 80,00 EURO INVECE DI 147,00 EURO

A coloro che sottoscrivono l’abbonamento annuale verrà applicato uno sconto del 45%. Pagamento con c/c postale: inviare il coupon (o fotocopia) e la ricevuta di pagamento al fax 051/6227314. Pagamento con carta di credito: compilare il coupon con i numeri, la scadenza e il cvv della carta e inviarlo al fax 051/6227314. Per maggiori informazioni rivolgersi all’Ufficio Abbonamenti 051/6227282 abbonamenti@contieditore.it L’offerta è valida solo per l’Italia. Scadenza offerta 31/12/2013

HPDLO

Pagherò 80,00 euro tramite:

(codice di 3 cifre sul retro della carta)

Autorizzo la Conti Editore srl ad inserire i miei dati per l’invio di materiale informativo, pubblicitario o promozionale ed anche ai fini di informazione e promozione di prodotti e servizi di terza società. In ogni momento, a norma D.Lgs. 196/2003, potrò avere accesso ai miei dati per prenderne visione, chiederne la modifica o la cancellazione oppure oppormi al loro utilizzo scrivendo a: CONTI EDITORE srl. via del lavoro, 7 - 40068 San Lazzaro di Savena (BO). Tel. 051/6227111 - Fax 051/6227309.


Da non perdere Le premiazioni

A Motorsport Expotech sfilano i grandi campioni

A Modenafiere appuntamento con le premiazioni dei protagonisti della stagione appena conclusa e con la presentazione delle serie ACI-CSAI 2013 tra cui il Campionato Italiano Gran Turismo. Per approfondire i temi del motorsport convegni, incontri e dibattiti dove spicca il “2° Forum dei Preparatori e Noleggiatori”. Nel corso della manifestazione la presentazione dell’Autodromo di Modena

n. 01 | pag. 6


M

otorsport Expotech sempre più centro d’interesse dell’automobilismo sportivo. Il Salone internazionale ospite della Fiera di Modena i¥¢ Venerdì 1 febbraio alle 11 è previsto il 2° Forum dei Preparatori e Noleggiatori CSAI “la figura del Preparatore e il rapporto con la Federazione Sportiva”. Grande occasione di incontro tra la federazione e alcune delle componenti più significative del mondo del motorsport, dopo il successo della prima edizione del convegno nello scorso febbraio. Il ricco programma dedicato al motorismo tricolore inizierà giovedì 31 gennaio, quando alle 11 sarà presentato dai vertici della Federazione il prestigioso Campionato Italiano Gran Turismo 2013, serie tra le più ambite nel panorama internazionale, che nel 2012 ha contato la presenza in pista del maggior numero di marchi ufficiali per le spettacolari supercar e la più vasta e completa copertura mediatica. Alle 14 sarà la volta delle premiazioni Suzuki, la filiale italiana della casa giapponese, che festeggerà insieme ai suoi piloti il titolo 2012 nel Campionato Italiano Rally Cross Country, oltre ai tanti suc-

Il Presidente ACI Sticchi daminai con la signora Monica Mailander Macaluso nel 2012 hanno premiato il giovane Antonio Fuoco accanto al responsabile FDA Luca Baldisserri.

cessi ottenuti con i propri monomarca. Alle 17 premiazione per il Cross Country Rally: gli specialisti del fuoristrada si ritroveranno per premiare i Campioni del tricolore e consegnare Trofei e Coppe di classe. Momento centrale della due giorni modenese le “Premiazioni dei Campioni ACI-CSAI 2012” la sera di giovedì 31 gennaio, con la cerimonia dedicata dalla Federazione ai suoi migliori protagonisti in ogni ambito dell’automobilismo e del Karting. Una parata internazionale di stelle del volante, che nel 2013 si riconferma nella cornice di Motorsport Expotech,

dopo il successo dell’anno passato. Saranno presenti i vertici della Federazione e lo stesso Presidente ACI Angelo Sticchi Damiani si complimenterà personalmente con i migliori driver della passata stagione, tracciando le linee per quella ormai alle porte. Intensa anche la seconda e conclusiva giornata di venerdì 1 febbraio, che vivrà la mattinata incentrata sul 2° Forum dei preparatori e noleggiatori. L’atteso momento di confronto e scambio di idee, esigenze di opinioni tra due figure tra le più importanti dello sport motoristico e la Federazione.

Un moneto del Forum dei preparatori della scorsa edizione che quest’anno sarà ripetuto a Motorspoer Expotech n. 01 | pag. 7


Nella stessa mattinata sarà presentato L’Autodromo di Modena, la nuova e dinamica realtà emiliana che dista solo poche migliaia di metri dalla Fiera. A metà giornata “Safety Seminar”, affronterà aspetti di un argomento fondamentale e in continua evoluzione nel motorsport. Alle 15 cerimonia dedicata agli assi delle corse in salita, con la premiazione del Campionato Italiano Velocità Montagna e Trofeo Italiano Velocità Montagna, in cui accanto ai campioni italiani saranno premiati tutti i vincitori di Trofei e coppe CSAI di una specialità particolarmente sentita e seguita. Nello stesso pomeriggio consegna di riconoscimenti per la Federazione italiana Fuoristrada. Motorsport Expotech ha catalizzato l’attenzione anche della Federazione Internazionale dell’Automobile. Nella serata di venerdì 1 febbraio la FIA Off Road Commission premierà i Campioni europei del fuoristrada. Quest’anno la FIA ha scelto l’Italia per l’importante appuntamento conclusivo della passata stagione, dove i vertici della Commissione Off Road presenteranno la nuova stagione con una grandi novità in termine di promozione: il Campionato Europeo Autocross sarà promosso dall’inglese IMG che ne curerà la copertura TV. Altra novità annunciata la presenza di un delegato degli Stati Uniti alla riunione che la commissione FIA terrà giovedì 31 gennaio: il delegato americano sarà presente per la prima volta a un incontro ufficiale per inserire la specialità molto praticata negli USA e nei campionati Internazionali. I delegati della FIA Commission e gli ospiti dell’Off Road avranno occasione di visitare la Casa Museo Enzo Ferrari a Modena e la galleria Ferrari a Maranello, durante la loro due giorni emiliana. n. 01 | pag. 8

A Motorsport Expotech un’accoglienza speciale Torniamo per il secondo anno consecutivo a Motorsport Expotech, dove ACI si sente sempre più a casa. I vertici di Modena Fiere e l’intero gruppo di lavoro del Salone hanno riservato al motor sport in genere ed alla Federazione in particolare, un’accoglienza davvero speciale. Motorsport Expotech dopo gli interessanti riscontri del 2012, che solo l’emergenza meteo ha un po’ condizionato, ha saputo capitalizzare l’esperienza della scorsa edizione rilanciando in modo eccellente ogni iniziativa più interessante ed efficace. I vari convegni ed incontri su diversi ed importanti temi, costituiscono preziose occasioni di informazione e confronto per addetti ai lavori. Motorsport Expotech sarà anche sede della Premiazione della FIA Off Road Commission, è motivo d’orgoglio che la Federazione Internazionale abbia scelto l’Italia quest’anno e noi saremo ben lieti di accogliere i campioni europei e l’intera commissione del fuoristrada in Emilia, regione punta di diamante dell’automobilismo sportivo. Le molte premiazioni dei vari campionati e serie monomarca, insieme alle presentazioni, fanno si che il Salone di Modena Fiere sia il momento per celebrare i migliori protagonisti dell’anno passato ed aprire idealmente la stagione agonistica successiva. La “Premiazione dei Campioni Italiani” è il momento centrale di questo passaggio dalla passata stagione a quella futura, la celebrazione dei Campioni dell’automobilismo tricolore che si proiettano verso un nuovo anno di impegni agonistici, in un prestigioso contesto interamente loro dedicato. Angelo Sticchi Damiani Presidente Aci


Primo piano

Marco Ferrari e Marco Rogano

L

a stagione agonistica 2013 dell’automobilismo sportivo tricolore è ormai alle porte. In un anno che si prospetta ancora difficile e impegnativo dal punto di vista economico, da ACI CSAI arrivano una serie di strategie che saranno attuate per salvaguardare la cospicua parte buona e positiva dei risultati ottenuti negli ultimi anni, ponendo le basi per un futuro rilancio di tutta l’attività federale. Un’attività che si articola in quasi mille gare annue, suddivise nelle varie discipline, in cui sono coinvolti oltre 35 mila licenziati sparsi in ogni parte del territorio nazionale. Sul lavoro pianificato ed in fase di studio da parte della Federazione per il 2013, su quello che ci attende an-

Il lavoro della regia durante la diretta dei campionati in pista n. 01 | pag. 10

Il futuro secondo Csai e Aci Sport che per l’immediato futuro abbiamo intervistato Marco Ferrari, Segretario della CSAI, e Marco Rogano, Direttore Generale di ACI Sport, società che cura la comunicazione e la promozione dei maggiori campionati tricolori. Marco Ferrari è il segretario generale della CSAI, un ruolo di grande responsabilità che esige profonda competenza, conoscenza delle specialità e della distinzione precisa dei ruoli, oltre ad un’elasticità e prontezza decisionale particolare. Con lui abbiamo parlato delle prospettive per il 2013 e delle iniziative che la CSAI ha dedicato ai vari campionati e in particolare ai giovani. Cosa ci si può aspettare dal 2013? Il 2013 sarà certamente un anno difficile, però fondamentale per preparare i

prossimi anni che ci auguriamo siano di ripresa. Un anno importante per la ridefinizione di campionati e strategie, una stagione intensa e decisiva, in cui vanno lasciati da parte gli interessi particolari a favore di quelli generali: per questo è necessario l’impegno e il contributo costruttivo di tutte le componenti dell’automobilismosportivo,fondamentale per la rinascita del nostro mondo. Quali strategie saranno attuate per un settore in particolare evoluzione come la pista e nella fattispecie le formula? Siamo stati chiamati a scelte drastiche, come quella dell’annullamento del Campionato Italiano di Formula 3. Una decisione non facile ma che, se da una parte raccoglie le esigenze del momento, dall’altra si proietta verso il


Un’attività che si articola in quasi mille gare annue, suddivise nelle varie discipline, in cui sono coinvolti oltre 35 mila licenziati sparsi in ogni parte del territorio nazionale. Un mondo in continua evoluzione e che ha bisogno di grande organizzazione: a spiegare il futuro del Motorsport italiano il direttore generale di Aci Sport, Marco Rogaro, e il segretario generale della Csai, Marco Ferrari. Tra sorprese e novità ci aspetta un grande 2013

futuro. Il momento ci chiede di agire subito, tagliando una serie in chiara difficoltà per concentrare sforzi e mezzi sulla Formula ACI CSAI Abarth e sui giovanissimi suoi protagonisti. Il futuro poi ci parla di sviluppi diversi a livello internazionale, con importanti sinergie con la FIA per creare importanti strade di crescita per i nostri giovani. Strategie internazionali che vedranno a breve la nascita della Formula 4 che andrà a ricoprire lo spazio fino ad oggi occupato dalle Formula 3 nazionali. La pista ha delle serie di successo nonostante il difficile periodo, come il GT, il Turismo e i Prototipi, che registrano numeri in crescita. La velocità in circuito in questi ultimi anni ha avuto una crescita sostanziale.

Chiaramente il Campionato Italiano Gt ha avuto negli ultimi anni un’espansione straordinaria distinguendosi tra le serie tricolori in attivo, soprattutto dal punto di vista qualitativo. Tra i suoi meriti quello di aver richiamato nelle sue griglie di partenza anche vetture di squadre ufficiali come Audi, Bmw, Lamborghini, Porsche e team legati a importanti marchi come Ferrari, Mercedes e Mc Laren. Per quanto riguarda i Prototipi e il Turismo, rimangono due serie altamente professionali e in cosante fermento, con l’aumento di nomi e marchi di rilievo, anche se con un gran numero di piloti privati. Serie ottime e di livello elevato per chi voglia avere un approccio importante al nostro mondo. Nel panorama

pista poi non va dimenticato il grande lavoro portato avanti da promoter come Fgsport e Gruppo Peroni che hanno certamente contribuito a migliorare notevolmente il settore. Il karting sempre al centro dell’attenzione. Novità per il 2013? Soprattutto conferme di una serie di efficaci iniziative che hanno permesso a tutto il movimento di crescere in maniera esponenziale da quando la CSAI ne ha assunto direttamente la guida. Come da tradizione continuerà la collaborazione con la Ferrari Drive Academy che negli ultimi anni ci ha permesso di ottenere molti risultati importanti. Tra questi quello più importante è la possibilità di individuare e portare in luce tutti i giovanissimi

CIR Rally San C Marco Rogano DG ACI Sport rispino: un momento della diretta RAI Sport dal Rally San Crispino n. 01 | pag. 11


WINDFORM ADDITIVE MFG: DASHBOARD CASES VARIOUS CUSTOM FITTINGS - AERODYNAMIC PARTS

WINDFORM ADDITIVE MFG:

WIND TUNNEL PARTS MOCKUP PARTS

ELECTRIC COVERS AND SPECIAL PIPES INTAKE MANIFOLDS

MECHANICS: ENGINE BLOCKS, CAST AND FROM SOLID ENGINE HEADS, CAST AND FROM SOLID FOOT RESTS, BRAKE AND SHIFT PEDALS SUSPENSION LINKS

MECHANICS: CAST ALUMINUM FRAME TRIPLE CLAMPS FROM SOLID

OTHER WINDFORM ADDITIVE MFG: MOULD INSERTS MASTER MODELS SPECIAL JIGS


talenti del nostro vivaio. Questa attività di talent scout, portata avanti in collaborazione anche con la Scuola Federale di Pilotaggio, ha consentito di fare crescere alcuni piloti che si sono rivelati particolarmente interessanti come il giovanissimo Antonio Fuoco. Si parla della creazione di una Academy sullo stile di quanto già fatto in pista anche per i rally? Il progetto è in fase di avanzata realizzazione con la collaborazione di un costruttore di pneumatici e di una casa automobilistica. Ma abbiamo già i concreti risultati ottenuti dal Campionato Italiano Junior dal quale negli ultimi anni sono emersi una serie di giovani interessantissimi, alcuni poi seguiti dalla Federazione anche successivamente nei loro programmi. Novità 2013 è l’esordio di un format, che coinvolgerà in particolare il Campionato Italiano, ma non solo quello, per favorire un mag-

Marco Ferrari Segretario Generale CSAI

giore afflusso di equipaggi nelle varie gare e un sostanziale contenimento dei costi. Il calendario dei rally nel 2013 prevede meno gare, diminuzione che ha portato a una crescita in qualità, mentre nuove e importanti regole messe a punto sulla sicurezza, ne ga-

rantiscono la crescita degli standard. Il settore auto storiche registra sempre più presenze di giovani, complessivamente è in crescita? Il settore auto storiche vive un periodo di crescita, che penso si possa spiegare sotto due aspetti: da una parte il fasci-

Stefano Albertini intervistato durante un rally n. 01 | pag. 13


no straordinario di questo settore che permette di cimentarsi a bordo di mezzi che hanno speso fatto la storia dell’automobilismo sportivo, assolutamente divertenti e competitivi. Dall’altra, la possibilità di accedere a questo mondo con un impatto economico contenuto e competitivo rispetto all’offerta complessiva dei vari campionati. Un notevole lavoro è svolto anche in questo settore dalla CSAI, attraverso l’impegno delle varie sottocommissioni. Tanta passione e numeri alti anche nella Velocità Montagna, Slalom, Ronde e Off Road. Settori diversi, con situazioni e problematiche assolutamente diverse. La velocità in salita rappresenta uno dei punti di forza dell’automobilismo tricolore. Un bacino straordinario dove convivono in maniera totalmente equilibrata grande professionalità, mezzi assolutamente di primo ordine, ma anche la forza e l’entusiasmo di centinaia di piloti privati che hanno trovato in questo mondo, il loro mondo. Per il Campionato Italiano 2013 abbiamo studiato un calendario più razionale, diviso in due grandi zone, e con gare di finale conclusive. Un calendario che faciliterà la presenza di tanti piloti nei vari appuntamenti. Per quanto riguarda le Ronde e gli Slalom sono e rimangono la vera palestra lowcost della grande passione dei motori. Il loro successo è totalmente logico e la loro presenza fondamentale. Per il settore fuoristrada, nelle sue varie declinazioni, la situazione è invece diversa. Anche qui è la grande passione dei partecipanti a mandare avanti il tutto, trainando in alcune sue espressioni, come ad esempio le varie Baja e del Campionato Italiano Cross Country, anche cospicui investimenti da parte di team e costruttori. Il 2012 con l’affiancamento di alcune gare a quelle del Trofeo Rally Terra, ha dato segnali positivi, ora dal 2013 ci aspettiamo conferme. n. 01 | pag. 14

Marco Rogano DG ACI Sport

A

CI Sport è il promotore dei maggiori Campionati Italiani automobilistici, fulcro d’interesse del motorsport tricolore di cui cura molteplici aspetti e con il quale condivide onori ed oneri. Primo attore nelle premiazioni dei campioni dell’Automobilismo, ne abbiamo incontrato il Direttore Generale Marco Rogano. Il DG ha parlato degli aspetti e delle competenze specifiche della società controllata dall’Automobile Club D’Italia e da lui diretta. Cos’è ACI Sport? ACI SPORT è società in house L’Automobile Club d’Italia che l’ha costituita nel 2001, della quale possiede il pacchetto azionario. Ad ACI Sport l’ACI ha demandato la gestione imprenditoriale di sviluppo e di promozione di gare, lo scopo è quello di adottare tutte le iniziative di carattere commerciale e pub-

blicitario atte a diffondere, favorire ed incrementare la conoscenza e la pratica dell’attività sportiva automobilistica e, di conseguenza, il ruolo di ACI come federazione sportiva, anche attraverso manifestazioni, spettacoli, eventi ed attività inerenti agli sport automobilistici. Come è strutturata ACI Sport e in che ambiti opera? Abbiamo innanzitutto un rapporto costante e diretto con la Federazione, ovvero l’ACI. Per la maggior parte il nostro lavoro è dedicato alla promozione e alla comunicazione dei vari campionati che ci sono stati affidati. I nostri interlocutori sono vari come molteplici soni i nostri ambiti di intervento. Tra gli interlocutori più diretti e immediati, vi sono senz’altro gli organizzatori della gare delle maggiori serie tricolori. Loro ci affidano la gestione dei diritti d’immagine dello loro gare, come quelli televisivi e fotografici. Certamente al-


tre figure importanti sono i Costruttori. Con le case cerchiamo sempre un efficace dialogo, ci confrontiamo spesso su reciproche necessità sui progetti su cui lavorare. Particolare importanza hanno poi i piloti. Ascoltiamo le loro idee e cerchiamo di concretizzarle nei limiti del possibile e naturalmente tenendo conto di numerosi fattori. La costante e continua presenza sui campi di gara ci aiuta molto in questo ruolo, siamo sempre pronti e disponibili al dialogo con tutti. La nostra struttura è presente in tutte le gare dei campionati da noi promossi, con professionisti della comunicazione e con esperti addetti alla logistica dedicati a ogni singola serie. Come avete previsto i campionato 2013 e come ne sarà pianificata la comunicazione? Sarà un impegno principalmente su tre fronti. I Social Media e il web, le TV e la carta stampata. I social media siamo noi e sono fatti dalle nostre foto, idee, commenti, suggerimenti, notizie. Di fondamentale importanza è la condivisione: creare un luogo dove le nostre notizie, i nostri pensieri e quello che accade nelle nostre serie diventi dialogo tra persone che si scambiano anche opinioni e consigli. In quest’ottica vogliamo utilizzare la Social Media Strategy come strumento fondamentale al servizio della strategia di comunicazione. Negli anni siamo riusciti ad avere una consolidata stima dalle maggiori testate televisive e stampa non solo di settore. La rapidità e la credibilità guadagnata ci permettono di poter veicolare i nostri messaggi attraverso innumerevoli canali assicurando alle nostre serie un ritorno assolutamente straordinario. Possiamo tranquillamente affermare che mai come oggi i campionati abbiano raggiunto un livello di visibilità veramente importante. Per l’efficace promozione di un prodotto è neces-

Federico Pezzolla 15enne pugliese Campione Italiano CSAI Karting KF2, dal 2011 fa parte del Ferrari Driver Academy

sario seguirne ogni fase di crescita sin dalla progettazione. Fa parte delle nostre competenze collaborare alla realizzazione del prodotto stando costantemente vicino agli uomini della Federazione. È fondamentale che siano rispettate determinate esigenze soprattutto legate alla comunicazione, evidenziando e sottolineando, poi, eventuali possibili controindicazioni che possono nascere dall’applicazione di una regola piuttosto che un’altra. La pianificazione dei calendari è la prima operazione per una promozione e comunicazione efficace delle varie serie? Pianificare i calendari è come comporre un grande puzzle. Occorre capire quali sono i pezzi da incastrare e come questi si incastrano. È necessario rispettare le esigenze degli organizzatori, ma occorre per quanto ci riguarda anche rispettare dei parametri

fondamentali a livello di comunicazione. Evitare le concomitanze è importante, non solo nazionali, ma anche internazionali e con eventi particolari, affinché si possano garantire piene potenzialità alla visibilità dei nostri campionati. Lavoriamo anche sulle nostre gare studiando un format logico che ci consenta di promuoverle e al meglio e soprattutto di comunicarle nei tempi giusti. Come vede il 2013? Ancora un anno molto impegnativo, un’altra stagione dove occorrerà che tutte le componenti dell’automobilismo sportivo facciano fino in fondo la loro parte nel rispetto delle regole. Ritengo che occorra aprire una stagione nuova, una stagione di dialogo, di confronto e di reciproco aiuto. L’obiettivo è comune, uscire al più presto da questo periodo critico e difficile, ma l’impegno per farlo dovrà essere comune. n. 01 | pag. 15


Lubrificanti

Marco Baraldi - Motul

Motul, un successo lungo 150 anni Un’azienda storica che ha sempre fatto della ricerca, della passione e della qualità i suoi tratti distintivi. Ora è pronta per affrontare le sfide del futuro con rinnovato entusiasmo: «Motul è stata pioniera nel settore dei lubrificanti per trazione con soluzioni innovative e uniche. Uno spirito che ci ha accompagnati costantemente permettendoci di sviluppare prodotti sempre nuovi» n. 01 | pag. 16


I

n occasione di Motorsport Expotech 2013 abbiamo incontrato Marco Baraldi, direttore generale di Motul Italia. Avete festeggiato i 150 anni di attività, un traguardo molto importante. Che cosa è rimasto dello spirito dei “pionieri”? Motul è un’azienda multinazionale fondata nel lontano 1853 e oggi presente in oltre 80 Paesi che realizza lubrificanti per propulsori di serie e dedicati alle competizioni di automobili, motociclette, trazione pesante e nautica. In ognuno di questi 150 anni, Motul è stata pioniera nel settore dei lubrificanti per trazione con soluzioni innovative e uniche. Uno spirito che ci ha accompagnati costantemente permettendoci di sviluppare prodotti sempre nuovi. Per esempio nel 1966 abbiamo presentato il Motul Century 2100, il primo olio automobilistico semi-sintetico al mondo, e nel 1971 il Motul 300V, primo olio automobilistico completamente sintetico a base di Estere edal 2012 è disponibile con la nuova e pionieristica tecnologia Ester CORE®, sintesi di prestazioni e performance. Siamo convinti che anche oggi il nostro marchio si contraddistingua nel mondo per due principali valori condivisi da tutte le filiali del gruppo: spirito pionieristico e valore delle persone che lavorano in Motul. Il motorsport si caratterizza per dinamicità, innovazione e competizione: come ci si impone in un mercato così difficile? Con professionalità e qualità. Nel 300V, così come in tutti i prodotti Motul, i nostri clienti possono trovare una sintesi ideale per chi pratica gli sport motoristici a tutti

i livelli: l’apprezzamento è confermato in tutto il mondo da migliaia di clienti appassionati, veri testimonial e promotori dei nostri prodotti. Parlando di lubrificanti per le vetture di serie, che cosa vi distingue nel vostro settore? Nell’attuale panorama automobilistico, un dato di fatto è fuori discussione: le Case Costruttrici sfornano motori ogni giorno più complessi e caratterizzati da intervalli di manutenzione sempre più prolungati. In generale, la Linea Auto proposta da Motul conta oltre 300 referenze, divise in diverse gamme di prodotto, tutte rispondenti alle normative ACEA (Associazione Costruttori Automobilistici Europei), API (American Petroleum Institute) e alle omologazioni delle Case Costruttrici. Il rispetto delle omologazioni, in particolare, come è noto, rappresenta un requisito fondamentale per la salvaguardia della garanzia del Costruttore, in quanto solo i lubrificanti conformi alle indicazioni delle Case possono assicurare adeguati e idonei livelli di prestazione. Per questo, Motul, in fase di produzione, lavora a stret-

to contatto con i centri di ricerca e sviluppo dei vari marchi presenti sul mercato. Tenuto conto di questi aspetti, con i quali il settore della distribuzione deve quotidianamente confrontarsi, Motul ha sviluppato una linea di prodotto in grado di adeguarsi a ogni tipologia di motore. Scopo: soddisfare le specifiche tecnologiche, oltre che le omologazioni dei diversi Costruttori, e, di conseguenza, supportare i dealer sia nella vendita delle vetture, sia nella fase del post-vendita. Stiamo parlando della gamma 8100, realizzata con tecnologia 100% sintetico con una formulazione studiata per condensare in un unico prodotto le omologazioni delle principali Case automobilistiche internazionali. Una gamma nata per assicurare, sia ai concessionari che ai clienti finali, proprietà di primaria importanza come, ad esempio, la protezione dall’usura e la resistenza alle elevate temperature. In questa gamma, quali sono le caratteristiche del prodotto di punta? Innanzitutto l’8100 X-Clean 5W40 garantisce un’eccellente resistenza n. 01 | pag. 17


del film lubrificante, la riduzione degli attriti nel motore e una completa compatibilità con il sistema di post trattamento dei gas di scarico, come i filtri anti-particolato dei moderni motori diesel; in secondo luogo risponde alle normative ACEA C3 (elevata resistenza del film lubrificante e basso livello di emissioni), con elevato livello di viscosità e con ridotto contenuto di SAPS - ceneri solfatate, fosforo e zolfo. In altre parole, l’attenzione dell’azienda è particolarmente focalizzata su efficienza e rispetto dell’ambiente, due fattori chiave nelle strategie che guidano l’odierno comparto automobilistico. Che cosa rappresenta per voi il mondo delle gare? Prima di essere riportate sui prodotti destinati alla distribuzione di serie, occorre sottolinearlo, le prestazioni dei lubrificanti Motul vengono collaudate a lungo nelle competizioni: i test in pista non sono solo un fondamentale aspetto per lo sviluppo della tecnologia, ma hanno permesso al marchio, durante i suoi 150 anni di vita, di essere associato alle squadre vincitrici di oltre 40 titoli mondiali nelle competizioni motoristiche. Sviluppo, ricerca e tecnologia sono i capisaldi del motorsport: come affrontate aspetti così importanti del lavoro? La necessità di ridurre CO, NOx, HC e particolato (normativa sulle emissioni) e di abbattere drasticamente le emissioni di CO2 anche nelle competizioni, stanno spingendo i costruttori ad adottare nuove soluzioni tecniche che vedono nel lubrificante un attore di primo piano. Pertanto nei prossimi anni vi saranno sempre maggiori richieste n. 01 | pag. 18

prestazionali a carico dell’olio lubrificante con un conseguente inseverimento delle specifiche. La tecnica del downsizing (prestazioni migliori rispetto a motori di cilindrata superiore) comporterà maggiori sollecitazioni sui componenti meccanici ma anche sull’olio: saranno richieste gradazioni con viscosità più basse ed una migliore qualità degli oli base. Siete presenti in molte tipologie di gare, dalle auto alle moto: quanto è difficile accontentare clienti così esigenti? Le linee dei lubrificanti si evolvono costantemente di pari passo con i cambiamenti delle richieste prestazionali nelle competizioni a due e a quattro ruote. L’esperienza commerciale ed il know-how specialistico sono indispensabili per il cliente finale che può contare su un prodotto realizzato appositamente per le sue esigenze. Per esempio, il 300 V Motorsport Line è disponibile con otto gradi di viscosità per rispondere ad ogni esigenza e ogni condizione di gara: 0W15 SPRINT, 0W20 HIGH RPM, 5W30 POWER RACING, 0W40 TROPHY, 5W40 POWER, 10W40 CHRONO, 15W50 COMPETITION e 20W60 LE MANS. Le qualità del 300V ne hanno sancito il successo internazionale rendendolo

un prodotto emblema della qualità Motul. La sfida di domani sarà proporre lubrificanti ad elevate prestazioni, anticipando l’evoluzione tecnica dei motori. Nel 2013 Motul affiancherà la MTS a Monza anche per fare conoscere le qualità del 300V, un lubrificante ad alte prestazioni specifico per le competizioni. Quanto sono importanti iniziative come MTS per preparare i professionisti del futuro? Già oggi il motorsport è un settore dove competenza, conoscenza e professionalità possono fare la differenza, e il futuro sarà sempre più competitivo. Per questo i tecnici che domani saranno impegnati nelle competizioni dovranno imparare i segreti di un mestiere dove la passione per i motori non basta per essere vincenti; sono necessari studi approfonditi e tanta esperienza da maturare sul campo. Dovranno sapere come gestire gli imprevisti e fare le opportune scelte in base alle condizioni di gara. Per questo abbiamo intrapreso con la MTS un percorso di formazione dei giovani tecnici fornendo supporto e knowhow in aula e in pista, una soluzione ideale per formare i veri professionisti del motorsport del futuro. Da sempre il vostro marchio è ben


visibile anche a livello di sponsorizzazioni: quanto è diventato importante sapere comunicare e promuovere i propri prodotti in un settore così specifico? Le sponsorizzazioni sportive possono essere di diversi tipi e richiedere diversi livelli di investimento economico e di comunicazione. Nelle competizioni si cerca sempre di abbinare il proprio marchio a quello di team e piloti vincenti, con differenti formule di coinvolgimento, sfruttando sinergie e valorizzando la partnership anche con iniziative speciali e create ad hoc. Inoltre, tutti i team sponsorizzati utilizzano i nostri prodotti diventando, così, tester d’eccellenza. In ambito comunicazione i social network si stanno sempre più rivelando uno strumento veloce non solo per diffondere informazioni sullo

stato della gara, ma anche per creare un legame con i fan grazie a un linguaggio immediato e fortemente empatico. Torna Motorsport Expotech a Modenafiere: che influenza possono avere manifestazioni e fiere di questo tipo per migliorare il mondo del motorsport e far crescere le aziende? In un settore complesso e di nicchia come il motorsport, dove l’offerta di iniziative è rilevante e gli eventi sono molti e interessanti, saloni come Motorsport Expotech possono diventare un importante momento di divulgazione di informazioni e comunicazione; un punto di riferimento e di orientamento a inizio stagione per gli appassionati e gli addetti ai lavori. Qual è il vostro obiettivo per il 2013?

Parlando del nostro Paese, ci aspetta un anno impegnativo con i mercati dell’auto e della moto ancora alla ricerca di nuove immatricolazioni per uscire da una crisi che si ripercuote in modo diretto anche nel settori dei lubrificanti. Come per tutte le aziende il nostro obiettivo è crescere, consolidando la nostra posizione di leader nelle due ruote e rafforzando la presenza nelle quattro ruote. Per raggiungere l’obiettivo possiamo contare su una rete professionale e capillare su tutto il territorio nazionale; si tratta di clienti che conoscono bene la nostra offerta e le nostre politiche di prezzo e di qualità. Stiamo lavorando con loro per proporre nuove offerte commerciali e iniziative di comunicazione volte a fare conoscere sempre più al pubblico italiano il marchio Motul.

n. 01 | pag. 19


L’appuntamento Aviationtech

L’eccellenza vola alto con Aviationtech

Novità assolute, esposizioni delle migliori aziende del settore e due Forum per parlare del futuro dell’aviazione in Italia con il contributo della rivista Volo Sportivo. L’unica Mostra Convegno organizzata nel nostro paese per la ripresa e sviluppo dell’aviazione, che diventa per due giorni anche laboratorio di innovazione tecnologica nella capitale mondiale del motorismo.

n. 01 | pag. 22


La seconda edizione di Aviationtech, Mostra Convegno sull’Aviazione Generale inserita all’interno della quinta edizione di Motorsport Expotech dal 31 gennaio al 1 febbraio prossimi a Modena Fiere, si presenta sempre più ricca di aziende qualificate e nuove tematiche che saranno affrontate nei due Forum e nelle tavole rotonde e dibattiti ad essi collegati, cui parteciperanno tecnici, piloti, manager e addetti ai lavori del settore, ma anche studenti ed appassionati di volo. Prima novità assoluta il nuovissimo motore presentato da ICP Avio in anteprima mondiale, poi il nuovo motore Flat-Four di Egimotors; tantissime le novità negli stand che faranno da contorno alla grande sala Forum, dai nuovi sistemi di illuminazione a led di Biofly per gli aeroporti, alle infrastrutture aeroportuali minori come l’Aeroporto di Pavullo, alla componentistica e ricambi per motori e velivoli leggeri di Simonini Flying, agli elicotteri leggeri e ai nuovi motori di Egimotors, alle Scuole di Volo come Volare Lontano ed Aeronova fino al recentissimo IR4I- Emilia Romagna Aerospace Cluster. Ma le novità non finiscono qui: oltre a Piper-Italy, il nuovo Idintos idrovolante ultraleggero, il nuovissimo motoaliante ZIGOLO, la neonata ADM – Aviation Dynamic Materials, la innovativa K4AKnowledge For Aviation, ma anche un filo rosso che riporterà alla tradizione dei motori tra terra e cielo: il Museo Piaggio, per la prima volta presente a Modena, la patria dei motori. Ricchissimo il programma dei Forum: si parte dal primo del 31 gennaio mattina, in collaborazione con la Rivista Volo Sportivo, con “Tecnologia e Innovazione in volo oltre la crisi” cui parteciperanno relatori di grande prestigio, tra cui il dott. Roberto Vergari - Direttore Eliporti ed Aeroporti Minori - ENAC, l’Ing.

Aviationtech, con novità e convegni, è il punto di riferimento del volo italiano

Perrotta di Biofly, il dott. Egidio Motta al pomeriggio. amministratore delegato di Egimotors, Così per il 1 febbraio con il Forum su “Aviazione & Passione; progettazione, I due Forum in programma: storia, ricerca e racconto”, organizzato in “Tecnologia e Innovazione collaborazione con il Prof. Massimiliano Pinucci, a cui parteciperanno con interin volo oltre la crisi” venti , tavole rotonde e dibattiti, tecnici e docenti universitari , tra cui Gregor Vee “Aviazione & Passione; ble, Direttore Ricerca di Pipistrel azienda vincitrice del premio NASA “ Green progettazione, storia, Flight Challenge Award“ il massimo ricerca e racconto” riconoscimento nello sviluppo dell’Aviazione, i Prof. Frediani e Cipolla del Diil Presidente di IR4I Gaetano Bergami, partimento di Ingegneria Aerospaziale con due sezioni una al mattino ed una dell’Università di Pisa, l’Ing. Rosario Cimn. 01 | pag. 23


mino di K4A - Knowledge For Aviation. L’edizione 2013 di Aviationtech, all’interno di Motorsport Expotech, tratterà molteplici e innovativi argomenti: la sezione legata al veicolo e al motore ad alte prestazioni; i veicoli elettrici e i nuovi campionati, la green mobility; il racing; i compositi, nanomateriali e nanotecnologie. La prima edizione di Aviationtech, nel febbraio scorso, ha suscitato un vivo interesse tra gli operatori, decretando il successo di una nuova formula che presenta aree espositive inserite nelle aree congressuali, con Forum e convegni, che hanno visto la presenza di aziende tra cui ATR GROUP, Pipistrel, ENAV, Technosky, Air BP, Egimotors, Merin, Simonini Racing, Flight Simulator Center, Volo Sportivo e altre eccellenze del settore. Questa formula prevede per le società la presentazione di nuovi prodotti direttamente all’interno dei Forum, a rotazione nelle due giornate, dando spazio alla qualità più che alla quantità. Quest’anno sarà trattato un nuovo tema relativo ai piccoli elicotteri e le loro tecnologie a uso civile. I Forum daranno ampio spazio anche ai propulsori innovativi ad alte prestazioni, sia a basso impatto ambientale che elettrici. Aviationtech ospiterà le aziende nazionali ed europee costruttrici e distributrici di motori e velivoli per l’Aviazione Generale, velivoli leggeri ed elicotteri leggeri, oltre alle aziende costruttrici e distributrici di componentistica e accessori per il volo, a coloro che si occupano di tecnologie, materiali innovativi e compositi, alle aziende che si occupano di strumentazioni e strumenti di misura, a tutti gli operatori nel settore della Meteorologia e dei servizi connessi. All’edizione 2012 ha partecipato un pubblico di professionisti e tecnici, tutti appassionati di aviazione, che si prevede di ampliare con la partecipazione gratuita a tutti i Forum e Convegni sulla n. 01 | pag. 24

progettazione, costruzione, commer- nestre” di 45 minuti per presentare nei cializzazione e utilizzo di prodotti e ser- Forum le loro innovazioni, e portare testimonianze dirette, con case history e dibattiti, con tavole rotonde aperte agli Aviationtech ospiterà specialisti del settore. Sarà dato ampio aziende nazionali spazio, sotto la supervisione della rivista “Volo Sportivo”, alle problematiche ated europee costruttrici tuali dell’intero settore, solo in Italia così fortemente penalizzato. Aviationtech è e distributrici di motori l’unica Mostra Convegno organizzata e velivoli per l’aviazione nel nostro paese per la ripresa e sviluppo dell’aviazione, che diventa per due vizi nei settori ad altissima tecnologia giorni anche laboratorio di innovazione come l’aeronautico e l’aerospaziale. Le tecnologica nella capitale mondiale del aziende espositrici avranno delle “fi- motorismo.


Magneti Marelli Checkstar Service Network. Il salto di qualità dell’aftermarket.

www.magnetimarelli-checkstar.it


Materiali

Enrico Schiatti - Veca

Le nuove frontiere tecnologiche di Veca

L’’azienda investe grandi risorse in innovazione e ricerca: «Il cambiamento più significativo è stato l’adozione all’interno dell’azienda di una mentalità internazionale necessaria per soddisfare le esigenze più diverse dei clienti che ha accresciuto il know how in azienda. Il fattore umano è determinante per sfruttare appieno tutte le potenzialità che la tecnologia mette a disposizione».

n. 01 | pag. 26


Veca si distingue per l’alto contenuto tecnologico dei propri prodotti: quante risorse dedicate alla ricerca? Investiamo ogni anno parte del ricavo in acquisto di nuovi macchinari e tecnologia che migliori la qualità del prodotto. Il vostro business spazia dal motorsport, alla nautica e all’aeronautica: come si integra il processo tecnologico in settori così diversi? I requisiti comuni tra i nostri clienti sia del settore motorsport che quelli aeronautici è l’alta precisione dei componenti e puntualità delle consegne. Dall’esperienza maturata in 50 anni di attività Veca riesce a soddisfare queste richieste grazie a un team di persone che lavorano assieme applicando un metodo di lavoro ispirato alla filosofia riportata nelle norme serie ISO EN 9000. Il vostro stabilimento presenta strumenti all’avanguardia per migliorare gestione e produzione ma con un occhio di riguardo all’ambiente: quanto conta oggi produrre energia pulita? Il rispetto dell’ambiente e l’utilizzo delle energie rinnovabili è una scelta per garantire un mondo migliore a chi darà continuità alla vita dell’azienda . Avendo la possibilità di scegliere, Veca ha scelto di contribuire al mantenimento e al miglioramento dell’ambiente scegliendo di contenere l’inquinamento . Rappresentate un’eccellenza in un territorio che è un punto di riferimento mondiale dei motori: com’è cambiata la vostra azienda in questi anni? L’azienda già da fine anni 90’ ha

iniziato un percorso di internazionalizzazione che sta portando avanti tutt’ora e che l’ha portata ai livelli riconosciuti. Il cambiamento più significativo è stata l’adozione all’interno dell’azienda di una mentalità internazionale necessaria per soddisfare le esigenze più

Orgogliosi di avere contribuito ai mondiali vinti da Ferrari F1 come fornitori delle parti meccaniche diverse dei clienti che ha indubbiamente accresciuto il know how in azienda. Lavorate acciaio, titanio e leghe di alluminio: quali sono i materiali del futuro?

Sicuramente la tendenza dei clienti principali è rivolta a ridurre il peso dei componenti per avere delle riduzioni di energia necessaria per far volare o guidare i loro prodotti. Quindi i materiali del futuro saranno sempre più resistenti, ma anche più leggeri. Il 2012 è stato un anno difficile per molte aziende: come si riesce a mantenere alti standard di qualità e allo stesso tempo abbattere i costi? Tenendo sotto controllo i costi di produzione, con particolare attenzione ai costi della non qualità. In altre parole riuscire a produrre bene senza scarti è sinonimo di competitività nel mercato. Robotizzazione, un parco macchinari di grande qualità, ma anche un gruppo di lavoro consolidato. Quanto conta l’apporto umano

n. 01 | pag. 27


alla soluzione dei problemi che si presentano? Come detto in precedenza il fattore umano è determinante per sfruttare appieno tutte le potenzialità che la tecnologia mette a disposizione. La formazione costante del personale è l’attività che permette questo. La vostra azienda è in grado di soddisfare tutte le necessità legate alla meccanica di precisione, garantendo un alto servizio: qual è la tipologia di clientela più difficile da soddisfare? Tutti i clienti che nel tempo Veca ha acquisito sono di altissimo livello internazionale . Tutti richiedono prestazioni sia in termini di qualità che di consegna al limite della fattibilità oggettiva. La nostra capacità di soddisfare queste richieste ci fa essere partner dei clienti .

Settori di nicchia come il volo o la nautica richiedono prodotti di altissimo livello: qual è stato il momento che vi ha dato più soddisfazione lavorando in questi campi? Riguardo al settore motorsport il periodo 2000-2007 si è contraddistin-

Veca si distingue per in campo internazionale per le attrezzature e i macchinari all’avanguardia n. 01 | pag. 28

to per record aziendali in termini di volumi e fatturati. Le soddisfazioni sono state altrettanto da record, basti pensare ai mondiali consecutivi vinti da Ferrari F1 di cui noi siamo il principale fornitore per le parti meccaniche . Qual è il futuro del motorsport in Italia? Esiste un modello per far crescere il settore? Tutto dipende dai produttori di automobili, se continueranno a utilizzare le competizioni motoristiche per dare visibilità al loro brand . Come ci si ritaglia un ruolo di leader in un mercato globale? In azienda lavorando ogni giorno cercando di fare qualcosa di nuovo e migliore rispetto al presente ormai consolidato, dando visibilità al proprio lavoro attraverso eventi come fiere, meeting ect . Parteciperete a Motorsport Expotech: quali novità proporrete? Quanto possono essere importanti fiere del settore dedicate al business? Ogni fiera può essere l’inizio di un potenziale nuovo business, esserci quando possibile è essenziale per una crescita continua.


NUOVA APP E DOWNLOAD VELOCISSIMI

AUTOSPRINT PLUS AUTO AUTO AU TOSP SPRI PRI RINT INT TP LUS LU

PER iPAD È CAMBIATO COPIA COP CO PIA S SINGOLA: INGO IN GOLA GO LA: LA 1,79 EURO 1, , ABBONAMENTO ABB 3 MESI: MESI 15,99 EURO 6 MESI: MESI 29,99 EURO 12 MES MESI: S 59,99 EURO U


ModenaFiere

31 Gennaio - 1 Febbraio 2013 CLICCA QUI PER PRENOTARE IL TUO STAND

STUDIONO.IT

www.motorsportexpotech.it

viale Virgilio, 58/B • 41123 Modena ph. +39 059 848380 · fax +39 059 848790 segreteria@motorsportexpotech.it


Materiali innovativi, tecnologie, prodotti e servizi per veicoli, motori da competizione e ad alte prestazioni per auto, moto, kart, nautica e avio.

Perché esporre a Motorsport Expotech • Incontrare un pubblico specializzato di operatori italiani ed esteri; • Organizzare workshop di presentazione dei propri prodotti o servizi; • Fissare incontri business tramite il servizio di Matching tra espositori e visitatori stranieri; • Comunicare la propria presenza ad un vasto pubblico grazie alla newsletter ufficiale della manifestazione e alla campagna stampa sui media partner nazionali e internazionali;

• Esporre con formule flessibili: stand preallestiti di differenti metrature, oppure aree libere per la personalizzazione dello spazio; • Beneficiare di costi contenuti e agevolazioni di pagamento; • Entrare a far parte della community professionale del motorsport; • Essere presenti nella capitale mondiale del motorismo.

Motorsport è un marchio di:

Realizzato in partnership con:


Ingranaggi

Cleardo Giacometti – Cima

Cima, la ricerca del limite «Ci piacciono le sfide»

L’azienda è sempre pronta a esaudire le richieste più difficili: «È necessario avere il controllo dei nuovi processi di lavorazione e trattamento termico e continuare a formare il personale a cui fornire i più avanzati strumenti di calcolo, lavorazione e collaudo. Il nuovo V6 in F1 ci sta impegnando nella realizzazione di componenti sempre più complessi e ci sta sfidando a trovare sempre nuove soluzioni»

n. 01 | pag. 32


L

a vostra è un’azienda sul mercato dal 1946 e ha percorso tutte le fasi dell’industrializzazione italiana: com’è cambiato il mondo del motorsport? É cambiato moltissimo, soprattutto negli ultimi 15 anni, grazie alla continua ricerca dei limiti di prestazione e peso degli ingranaggi. Questi progressi sono stati ottenuti grazie a strumenti di calcolo sempre più precisi, materiali molto più resistenti, finiture superficiali più accurate e innovative e precisioni di lavorazione sempre più spinte. Avete clienti importanti come Ferrari e Aprilia: quali sono le richieste più difficili da soddisfare per chi vi sceglie? La nostra attività comincia nel supportare il progetto del cliente fin dalle prime fasi. Una volta identificata la soluzione progettuale e tecnologica appropriata la sfida è quella di industrializzare il componente in modo accurato in modo che garantisca la ripetitività delle produzioni nei lotti successivi e di realizzare le precisioni richieste in tempi di consegna strettissimi (considerando che alcuni ingranaggi richiedono fino a 50 fasi produttive con diversi trattamenti termici e processi speciali da realizzare). Nel vostro settore la ricerca è il punto di partenza per avere successo: come si vince la sfida tecnologica in un settore così complesso? È necessario avere il controllo dei nuovi processi di lavorazione e trattamento termico e continuare a formare il personale a cui fornire i più avanzati strumenti di calcolo, lavorazione e collaudo. Avete messo a punto moltissimi progetti, qual è quello che vi ha reso più orgogliosi? Ci sono molti ingranaggi per il settore Motorsport e Aeronautico di complessa realizzazione (come i final drive o gli alberi dei cambi di F1). Nel 2010 abbiamo comunque realizzato il cambio CIMA

per GT cars ad alte prestazioni. Il nuovo cambio 7 marce sviluppato rappresenta il primo sistema al mondo a doppia frizione per un cambio a singolo albero in ingresso e coppie da 1.100Nm. Il cambio è robotizzato grazie ad un sistema progettato e realizzato dalla Automac dell’Ing. Bigi. Attualmente è utilizzato per la Koenigsegg Agera (detentrice del record modiale 0-300 km/h), Zenvo, Gumpert e GTA. Il 2012 è stato un anno difficile per il mercato: come si riesce a soddisfare le richieste di alte prestazioni e allo stesso tempo ridurre i costi?

È indispensabile porre sempre più attenzione alla produttività interna e continuare a investire in formazione, organizzazione e sugli impianti che possono garantire una differenziazione. Nei vostri 10.000 metri quadrati operano 130 tecnici specializzati nelle lavorazioni meccaniche, nella programmazione produttiva e nei servizi collegati. Quanto contano le risorse umane per avere successo? Sono l’elemento di gran lunga più importante. È necessario capire cosa serve al cliente, essere in grado di supportarlo se lo chiede. I cicli di produzione den. 01 | pag. 33


I 130 tecnici hanno una perfetta conoscenza del prodotto grazie a una permanenza media in CIMA superiore ai 20 anni.

vono essere molto chiari e precisi ma richiedono comunque un’elevatissima professionalità. I nostri 130 tecnici hanno una perfetta conoscenza del prodotto grazie a una permanenza media in CIMA superiore ai 20 anni. La vostra è una storia di passione e competenze: esistono ancora spazi per la fantasia e i colpi di genio in questo settore? Sicuramente. Ci sono molti casi nei quali assieme al cliente abbiamo trovato soluzioni originali a problemi di resistenza o rumorosità o inventato modi di produrre geometrie ritenute non fattibili con metodi tradizionali Che cosa rappresenta per voi il mondo delle gare? È la nostra anima più profonda. Molti di noi vivono le gare con la passione e, qualche volta, l‘apprensione di chi vede in pista una parte del suo lavoro. È una spinta grandissima a trovare entusia-

smo anche nelle situazioni tecniche o di consegna più critiche. La vostra azienda ha un approccio “green”, come si riesce a fare coesistere aziende all’avanguardia e sostenibilità?

Stiamo continuando a investire: nel 2013 installeremo un nuovo impianto di trattamento termico. L’appartenenza a un gruppo importante e con grande attenzione all’ambiente come COESIA ci ha aiutato a rafforzare le nostre attitudini e a darci la forza finanziaria di investire nel 2009 in un sistema fotovoltaico di 895 kWp pur in momenti così difficili. A fine gennaio apre la mostra-conve-

gno Motorsport Expotech di Modena: quale ruolo possono avere fiere e incontri nel mondo del motorsport? CIMA è sempre stata presente fin dalla prima edizione del Motorsport Expotec perché crediamo che il nostro territorio rappresenti una eccellenza per il settore. É quindi indispensabile che la fiera cresca aggregando anche altre manifestazioni per poter rappresentare un appuntamento fondamentale a livello mondiale per il settore. Il mondo del motorsport ha sempre sorprese dietro l’angolo: voi state preparando qualcosa di speciale come azienda? Stiamo continuando ad investire e nel 2013 installeremo un nuovo impianto di trattamento termico. Il nuovo V6 in F1 ci sta impegnando nella realizzazione di componenti sempre più complessi e ci sta sfidando nel trovare sempre nuove soluzioni. n. 01 | pag. 35


Libri

Who Works in Motorsports

“Who Works”, le guide del racing internazionale

L

e guide “Who Works Sports Guides” sono da 24 anni uno straordinario strumento di lavoro che raccoglie i profili professionali di operatori e aziende di tutto il settore racing internazionale. Costantemente aggiornate all’inizio di ogni stagione sportiva, ogni nuova edizione include tutte le ultime modifiche relative a staff, team, media, sponsor e fornitori. Per questi motivi, le due guide Who Works in Formula One and Who Works in Motorsport sono i punti di riferimento per tutti gli operatori del settore motorsport. La storia inizia nel 1989. In quegli anni, Genevieve Farez, un grafico di successo, e François- Michel Gregoire, titolare di una società di sponsorizzazione ed organizzazione eventi di F1, decisero di unire le forze e di cominciare a pubblicare guide specializzate nel settore racing. Ottennero significativi risultati proprio nel settore F1 come consulenti dei team e delle aziende di questo specifico comparto. Lo scopo principale era quello di rispondere alla necessità degli operatori professionale e degli appassionati portando loro tutte le informazioni di cui necessitano in modo semplice

n. 01 | pag. 36

ed immediato. La prima uscita di Who Works in Formula One fu un successo immediato ed è tutt’ora l’unica guida nel suo genere. Sulla base di questo risultato Who Works creò le guide ufficiali per World Rally Championship, Renault Promotion Formulas e Multi- Makes Promotion Formulas in Francia. Nel 1995 Who Works conquistò gli USA. François-Michel commenta così quel grande passo: ”Abbiamo avuto il privilegio di essere stati noi a realizzare le guide per IndyCar e Nascar fino al 2000. Un grande risultato anche perché a raggiungerlo fu una Compagnia non americana. In seguito, il nostro interesse, in un primo momento esclusivamente concen-

trato sulle quattro ruote, si spostò sul mondo delle due ruote. Infatti DORNA, proprietaria dei diritti del “Moto Gp”, ci chiese di pubblicare la loro guida ufficiale che venne lanciata con grande successo nel 2000 e che fu pubblicata fino al 2005”. Attualmente le guide sono acquistabili attraverso il sito www. whoworksin.com, diffuse in oltre 70 Paesi e raggiungono circa 100.000 lettori ogni anno. Aggiunge François-Michel: ”In questi anni abbiamo contribuito a rendere più conosciute le Compagnie e gli individui, invitiamo pertanto tutti gli operatori del settore a far parte delle guide di Who Works per assicurarsi il massimo della visibilità”.


Pneumatici Marangoni. Garantiti contro ogni imprevisto. Per tutta la vita.

L’esclusiva Garanzia a Vita Marangoni protegge il pneumatico non solo da eventuali difetti di fabbricazione, ma anche da qualsiasi danno accidentale possano subire durante il normale utilizzo su strada, per l’intero arco di vita del prodotto. Così la vostra tranquillità è garantita. Sempre. Per maggiori informazioni consulta il sito tyre.marangoni.com


Chimica

M. Rampazzo - Multichimica

D

a oltre 30 anni la vostra azienda si occupa di chimica e avete fatto dell’innovazione e lo sviluppo il vostro core business, quali sono i principali risultati raggiunti in questi anni? Il principale risultato raggiunto è stato quello di stringere una partnership con l’azienda tedesca BioCircle e diventare loro esclusivi distributori. Grazie ai loro prodotti ci siamo potuti rivolgere alle grandi aziende a livello internazionale andando incontro alla risoluzione di problemi latenti nei sistemi aziendali italiani. Questa partnership, infatti, ci dà la possibilità di fornire al panorama italiano prodotti

n. 01 | pag. 38

Multichimica la svolta “green” a basso impatto ambientale nel completo rispetto della normativa vigente. Ponete molta attenzione alla qualità e alla sicurezza anche nei confronti dell’ambiente, quali sono le principali attività in questo senso? Come Multichimica nella produzione di solventi e diluenti abbiamo un ciclo interno completo che prevede il recupero dei prodotti esausti. Inoltre, grazie ai nostri prodotti, le aziende riescono ad aumentare e implementare il livello di sicurezza rispettando così le normative in materia ambientale. Tutta l’attenzione che poniamo nei confronti della sicurezza e

della qualità anche nei confronti dell’ambiente ci permetterà di ottenere a breve la certificazione ambientale 14001/2004, certificato che la nostra azienda partner ha già ottenuto. Quali sono i prodotti specifici che interessano il mondo dei motori? Senza dubbio il prodotto che può essere interessante nel mondo dei motori è la lavapezzi Bio-Circle. La punta di diamante dei prodotti che commercializziamo e che presenteremo anche al MotorSport Expotech di Modena. È uno strumento altamente rispettoso dell’ambiente in quanto non produce rifiuti, non prevede l’utilizzo di sostanze pericolose e di solventi ed è privo


L’azienda è distributore esclusivo per Bio-Circle: «Il prodotto più interessante per il mondo dei motori è la lavapezzi, la punta di diamante dei prodotti che presenteremo anche a Motorsport Expotech a Modena. È uno strumento altamente rispettoso dell’ambiente in quanto non produce rifiuti, non prevede l’utilizzo di sostanze pericolose e di solventi ed è privo di VOC»

di VOC. Inoltre non prevede installazioni complesse ed è un sistema completamente biologico che potrà solo portare giovamento alle aziende che lo utilizzeranno. Quanta innovazione c’è dietro questi prodotti a cui molto spesso, in un settore come quello del motorsport, si richiedono elevatissime prestazioni? Alla base di Bio-Circle c’è una grande attenzione all’innovazione e un forte investimento nella ricerca e sviluppo. L’azienda tedesca è, infatti, l’unica che ha una partnership di ricerca con la Facoltà di Biotecnologie dell’Università di Bielefeld con cui si adopera a cercare ogni giorno soluzioni che

migliorino sempre più i processi di sgrassaggio e pulizia industriale. Il 31 gennaio tornerà il Motorsport Expotech a Modena quanto è importante per voi incontrare direttamente il pubblico? Per noi è fondamentale incontrare il pubblico. Stiamo presentando un sistema altamente innovativo e non è così semplice trasmetterlo solo tramite le immagini di un dépliant. Le fiere e le dimostrazioni presso le aziende sono il momento migliore per far toccare con mano alle persone il nostro prodotto e poter far comprendere loro quanta innovazione e quanto giovamento potranno trarre dall’utilizzo di questi prodotti.

Alcuni dei prodotti di punta di Multichimica, tra cui la lavapezzi biologica Bio-Circle n. 01 | pag. 39


Strumentazioni Remak

Con VBOX migliorare è sempre più facile

Oltre ai professionisti, anche gli amatori cercano strumenti per correggere errori e rivedere le proprie prestazioni. Remak offre un’ampia gamma di soluzioni per ogni esigenza: «Nonostante la congiuntura economica sfavorevole, è cresciuto l’interesse per questi strumenti: il mercato T&M nel campo automotive, sopratutto nel settore eletrronico, ha dato risposte di grande ripresa»

n. 01 | pag. 40


Remak opera sul mercato dal 1980, com’è cambiato il vostro settore? Lo sviluppo dell’elettronica ha modificato il mondo del T&M, mettendo in crisi sistemi tradizionali e offrendo opportunità a chi propone sistemi innovativi. La recente crisi tuttavia se da un lato spinge gli imprenditori a cercare nuove strade, dall’altro causando scarsità di risorse finanziarie penalizza gli investimenti e la creazione di nuove attività. Generalmente riteniamo che il mercato del T&M nel campo automotive, soprattutto nel settore elettronico, sia cresciuto negli ultimi anni nonostante la contrazione del mercato. Quali sono i vantaggi che offre la vostra proposta di strumentazione GPS? La strumentazione Racelogic nasce dall’esperienza dei tecnici inglesi nell’uso e sviluppo di tecnologia

non a contatto GPS. La passione per il mondo automobilistico ha permesso di sviluppare prodotti di semplice uso, rapida installazione e alta affidabilità. Tecnologia e innovazione sono le vostre armi principali: quale percorso e che tipo di test effettuate prima che il prodotto arrivi sul mercato? Ogni prodotto in fase di test viene portato sui più importanti test track nel mondo dove si effettuano test intensivi al fine di garantire un prodotto maturo al suo lancio. Inoltre una pista a totale disposizione presso la sede Racelogic permette test rapidi al fine di ridurre i tempi sviluppo. Anche gli ambienti urbani non vengono trascurati in quanto spesso il mondo del test automobilistico prevede test in ambiente urbano. Un nuovo prodotto viene testato per quello che è il suo uso ed eventualmente su appli-

cazioni custom che possono nascere successivamente. Tra i vostri prodotti la serie VBOX, che con Performance Box e il Driftbox e VideoVBOX offre a un’ampia clientela la possibilità di avere una strumentazione professionale: quali sono i punti di forza di questi prodotti? La serie VBOX rappresenta la fascia professionale dei prodotti Racelogic, ovvero quanto si rende disponibile al mondo dei professionisti dell’auto per il test e la verifica delle prestazioni. I PerfomanceBox e i DriftBox sono sistemi di acquisizione professionali per piloti e amatori che passano ore in pista valutando le proprie prestazioni. VideoVBOX è la soluzione integrata video e dati sovraimpressi per valutare le prestazioni e rivedersi alla guida. Strumenti di così alta precisione ri-

n. 01 | pag. 41


chiedono spesso al cliente una conoscenza di base notevole: come riuscite a semplificare le operazioni e rendere semplice l’utilizzo dei vostri prodotti? Remak ha una struttura di service e supporto telefonico in grado di aiutare il cliente in difficoltà anche quando all’estero. Inoltre per ogni strumento venduto suggerisce un training per un rapido startup e per una comprensione del funzionamento dello strumento. Uno dei vostri fiori all’occhiello è la serietà del supporto tecnico e la possibilità di personalizzazioni che offrite ai clienti: come si riesce a rispondere alle esigenze più difficili in un settore così ampio? L’esperienza e la disponibilità sono fattori chiave. Uno stretto contatto con la casa madre e una relazione nel tempo garantisce il supporto necessario al cliente. Qual è il prodotto che ha rappresentato una svolta per la vostra azienda? Sicuramente i primi VBOX hanno avuto un impatto importante sul mercato: rappresentano il passaggio da sistemi di test di grandi dimensioni, accuratezze non più allineate alle moderne tecnologie di misura allo stato dell’arte della tecnologia. Il mondo del motorsport è sempre in evoluzione: quali sono i cambiamenti che più vi hanno colpito in questi anni? Sempre più vediamo amatori girare in pista con la voglia di registrare un video per valutarsi e discuterne con amici. L’interesse è molto alto anche se la congiuntura economica limita il mercato. Ogni giorno vi confrontate con aziende di altissimo livello: come scegliete i vostri partner?

La scelta di un partner, avendo le risorse del personale già occupate al 90-95% è per noi più difficile di qualche anno fa. Inizialmente ci devono piacere le idee e il modo di lavorare del candidato, poi dobbiamo vedere le potenzialità di un prodotto nel mercato italiano. Tendenzialmente preferiamo essere innovativi nelle nostre iniziative e ottenere risultati a lungo termine, piuttosto che inserirci in mercati già affollati. Oltre alla ricerca e allo studio delle innovazioni, c’è ancora spazio per i colpi di genio e l’intuito in un segmento ipertecnologico come il motorsport?

Sicuramente c’è e arriva da chi oltre alle conoscenze ingegneristiche porta con sé una grande passione dei motori e di quanto loro circonda. Parteciperete a Motorsport Expotech: quali sono le novità che proporrete? Potremo cominciare a parlare del nuovo VideoVBOX HD 720p con overlay in post process. Anno nuovo, tempo di programmi e obiettivi: cosa vi aspettate dal 2013? Mantenere le relazioni create nel tempo garantendo la soddisfazione ai clienti consolidati. Cercare nuovi clienti proponendo le novità disponibili.

Un elemento di forza è l’assistenza: uno stretto contatto con la casa madre e una relazione nel tempo garantisce il supporto necessario al cliente n. 01 | pag. 43


Prototipi/componenti Miria Buriani - Evotek

Elettronica e meccanica Una sinergia vincente

Evotek punta tutto sulla completezza dell’offerta: «É questo che ci contraddistingue, in quanto il più delle volte le aziende di ricerca e innovazione sono specializzate esclusivamente in uno dei due settori». A Motorsport Expotech sarà presentato il primo Campionato Evotek Sym World Championship “BEST LAP” da disputare sul rivoluzionario simulatore di guida Evotek SYM 026

n. 01 | pag. 44


Quali sono i principali settori in cui operate? Evotek Endineering si occupa della progettazione e prototipazione di componenti sperimentali nel campo della ricerca e innovazione principalmente nel campo delle automotive. In questo settore abbiamo collaborato con importanti case automobilistiche realizzando progetti e prototipi di auto da competizione e ad prestazioni. I settori in cui operiamo sono sia quello meccanico sia quello elettronico. Qusta è la principale peculiarità che ci contraddistingue, in quanto il più delle volte le aziende di ricerca e innovazione sono specializzate esclusivamente in uno dei due settori. In questo modo riusciamo a dare una risposta completa e di alto livello alle esigenze dei nostri clienti. Parliamo del team, la vostra azienda è nata solo sette anni fa, ma non

siete proprio così “nuovi” dell’ambiente motoristico? Si, infatti Evoteck è nata dalla professionalità di quattro persone con competenze nel settore meccanico ed elettronico da oltre 30 anni. Quindi non siamo decisamente “nuovi”

Tra i nostri punti di forza ci sono l’esperienza dei soci, l’attenzione alle innovazioni e la scelta di strumenti all’avanguardia dell’ambiente. Inoltre all’interno dell’azienda abbiamo ingegneri, personale specializzato e tecnici progettisti che ci permettono di avere un team altamente qualificato e competente. Spesso, per progetti specifici ci capita anche di collaborare con

consulenti internazionali di alto prestigio. Quali sono i vostri punti di forza? Possono essere riassunti in tre punti. Il primo si riferisce al capitale unamo dell’azienda costituito dalla decennale esperienza dei soci fondatori e dall’alta professionalità del team di lavoro. In secondo luogo l’attenzione che rivolgiamo alle innovazioni tecnologiche e la scelta di strumentazioni all’avanguardia oltre a quella di partner e fornitori top a livello internazionale. Il terzo punto è quello che sicuramente più ci contraddistingue ovvero la completa sinergia tra le aree meccanica ed elettronica. Tra i vostri progetti quale è quello di cui siete più orgogliosi? Senza dubbio Evotek SYM 026, un simulatore professionale di guida nato nel 2010 grazie alla decennale esperienza nel mondo della F1. Un

Evotek Sym 026 il simulatore professionale di guida

n. 01 | pag. 45


simulatore costituito da una componentistica di altissima qualità e da un innovativo sistema di movimentazione che permette alta reattività e massima precisione garantendo al pilota sensazioni estremamente realistiche. Tutto questo lo trasforma in uno strumento eccellente per affinare l’esperienza di guida e la sensibilità al comportamneto della vettura. Quale sarà l’ulteriore passo avanti per l’Evotek SYM 026? Questa piattaforma non è solo rivolta al settore professionistico e alle esigenze del drive training e del motor

n. 01 | pag. 46

sport. Ad oggi questi simulatori sono diffusi in tutto il mondo, anche in centri divertimento e parchi giochi. Qui tutti possono mettersi alla prova e un collegamento in rete delle piattaforme permette di sfidare amici e altri utenti. Tutti, così, possono provare l’emozione di pilotare una vettura di Formula Uno. Durante il Motorsport Expotech di Modena, inoltre, presenteremo il primo Campionato Evotek Sym World Championship “BEST LAP” che partirà il primo di marzo. Un vero e proprio campionato, aperto a tutti, e che potrà essere disputato grazie

alle varie postazioni presenti in tutto il mondo. Sarà disputato secondo un calendario di cinque competizioni su cinque piste. Ogni sessione di gara sarà disputata in un periodo di venti giorni, durante i i quali i partecipanti possono recarsi nelle postazioni di Evotek Sym 026 e cercare di conseguire il miglior tempo. Colui che avrà effettuato il miglior tempo “BEST LAP” avrà la possibilità di partecipare alla fase dei Play Off riservata solo ai cinque vincitori della prima sessione di gare in cui sarà eletto il vincitore assoluto.


suPerstock

suPersPort

Prove

raduni

rally

sPeedway moto2

DaKaR Yamaha insidia lo squadrone KTM. Il punto al “riposo” di metà gara

1/2

15/21 gennaio 2013 Settimanale Anno XXXVI Fascicolo 1802

cross

SylvaIn gUIntOlI «Con l’Aprilia mi gioco tutto» PROva vERItà Moto Guzzi V7 Special

JORgE lOREnZO

l’uomo da battere

È il più forte. E il favorito. Ma anche lui comincia a sentire la fatica di essere il numero uno. E a 27 anni potrebbe fermarsi. Come Stoner

sbk

SUPERBIKE HEROES Fred Merkel il primo campione

attualità

enduro

motogPmoto3

il settimanale in Pole Position

seguici anche su www. motosPrint.it

anche su iPad


Cross Country Rally Codecà/Defilippi-Suzuki

Codecà fa il pieno di successi con Suzuki

Il pilota italiano, insieme al navigatore Bruno Fedullo, ha dominato nel Cross Country Rally portando a casa il tricolore: «Merito del Grand Vitara, un’auto di grande affidabilità che non ha mai avuto un problema. E per il 2013 stiamo lavorando per renderla più aggressiva nell’erogazione dei cavalli: vogliamo rimanere protagonisti della competizioni ancora a lungo»

n. 01 | pag. 48


L’abile ed esperto pilota milanese con il tricolore Cross Country Rally 2012 festeggia i suoi cinque titoli assoluti, che vanno ad aggiungere ai sette di gruppo. Codecà ha conquistato il successo grazie a una Suzuki Grand Vitara che non ha accusato nessun problema durante la stagione, permettendo al pluricampione e al bravo navigatore Bruno Fedullo di galoppare verso la vittoria del campionato Italiano. Per i campioni della filiale italiana della casa giapponese doppia ribalta a Motorsport Expotech, alla premiazione Suzuki dl di giovedì 31 gennaio e poi la stessa sera, durante la Cerimonia dei Campioni Italiani 2012. Lorenzo Codecà, Bruno Fedullo e la Suzuki Grand Vitara hanno vinto tre gare del Campionato Italiano 2012: Rally Terre del Sole, Rally Puglia e Lucania e Baja Colline Metallifere. Quali sono secondo te i punti di forza della Grand Vitara? Senz’altro la maneggevolezza e la guidabilità, soprattutto sullo stretto, non avevo mai guidato una vettura tanto agile. La Grand Vitara, nella filosofia Suzuki, punta tutto

sull’affidabilità, non abbiamo avuto nessun ritiro. Suzuki esige che la stragrande maggioranza dei pezzi sia di serie e forniti direttamente dalla casa. Componenti di serie messi alla prova nelle competizioni, significa che nell’uso ordinario per chiunque, risultano eterni. Stiamo lavorando in vista del 2013 per renderla più aggressiva nell’erogazione dei cavalli, per cui nutriamo

ottime speranze di rimanere protagonisti nel 2013. Da quando guidi la Grand Vitara quanto è cresciuta la macchina? Certamente ha avuto una crescita notevole. Io la guido dal 2006 e sono testimone di quanto la casa punti sull’affidabilità. Gli interventi in gara si limitano all’ordinario, a parte qualche imprevisto legato all’accidentalità dei percorsi, come ad esempio

n. 01 | pag. 49


su una sassaia abbiamo tranciato un tubo, ma sono piccole cose legate alle competizioni ed a situazioni contingenti. Perché sei innamorato del Cross Country, cosa ti esalta di questa specialità? Questo tipo di gare mi sono sempre piaciute particolarmente per i percorsi segreti. Non conoscere il tracciato obbliga a una guida d’improvvisazione e questo mi esalta, poi devi fidarti completamente del navigatore. A proposito di navigatore e di affiatamento d’equipaggio, tu in macchina hai una garanzia che si chiama Bruno Fedullo. È importante fidarsi completamente del “naviga”, per cui è fondamentale la sua precisione e competenza, soprattutto nel primo passaggio sulle prove deve indicarmi la strada giusta e anche scrivere le note nel modo più esatto. Il pilota non può certo ricordare decine, talvolta centinaia di Km, per cui si fida della nota che dà il navigatore. Poi personalmente chiedo dei riferimenti intermedi ogni 5, massimo 8 Km, per lui che amministra la gara e detta il passo.

E Defilippi trionfa nella Rally Cup Damiano Defilippi, 22enne piemontese di Diano D’Alba, unitamente alla brava navigatrice Giulia Cresta, che a soli 19 anni si comporta da vera professionista delle note, è stato il mattatore della Suzuki Rally Cup. L’equipaggio ha vinto quattro gare su cinque, solo al Rally del Salento tradito da una toccata sulla speciale d’apertura. Per Defilippi il feeling con la Sukuki Swift è stato immediato, una vettura che ha perfettamente n. 01 | pag. 50

assecondato lo stile di guida del giovane piota, che ne ha apprezzato particolarmente lo sviluppo rispetto alla versione che aveva guidato nel 2009. Perché hai scelto la Suzuki Rally Cup? Un Trofeo divertente, ben organizzato, con un’ottima copertura media e montepremi interessanti. Ho apprezzato particolarmente la scelta della monogomma “derivata” dalle coperture stradali, capaci di ottime prestazioni e molto economiche. Cosa apprezzi particolarmente del-

la Swift da rally? Senz’altro l’assetto e l’impianto frenante, che se una vettura tutto sommato di classe N2, non abbiamo mai avuto problemi in frenata neanche nelle prove molto lunghe. Una macchina che si presta alla guida da rally, si guida bene di “Traverso” sentendosi sempre in sicurezza. Hai condiviso il successo con un’ottima navigatrice... Giulia è stata eccezionale per l’intera stagione. A soli 19 anni ha mostrato tanta professionalità. Sono certo che farà molta strada nei rally.


I calendari Auto

In arrivo un 2013 di grandi sfide

Una delle cinque Mini del team X Raid sulle dune della Dakar

GENNAIO 5 gennaio

Rally ERC - Jännerrallye (A) 5/20 gennaio Rally La Dakar (Peru – Argentina – Chile)

20 gennaio

Rally WRC - Rally di Montecarlo (MC)

FEBBRAIO 3 febbraio

24 marzo

Rally 36° Rally Il Ciocco e Valle del Serchio (LU) C.I.R. Velocità in Circuito F1 a Kuala Lumpur (MAL)

30 marzo

Rally ERC - Circuit of Ireland Rally (IRL)

APRILE 7 aprile

Rally 33° Rally Conca d´Oro (PA)T.R.T.

14 aprile

10 febbraio

Rally WRC - Rally del Portogallo (P) 37° Rally Mille Miglia (BS) C.I.R. Velocità in Circuito F1 a Shanghai (CN) World Endurance a Silverstone (GBR)

23 febbraio

Velocità in Circuito F1 a Sakhir (RPB)

Rally ERC - Rally Liepāja-Ventspils (LV)

9 febbraio

Velocità in Circuito GT open - Winter Series (TBC) - Spain Rally WRC - Rally di Svezia (S) Velocità in Circuito GT open - Winter Series (TBC) - Circuit Paul Ricard, Le Castellet (F)

MARZO 10 marzo

Rally WRC - Rally del Messico(MEX)

17 marzo

Velocità in Circuito F1 a Melburne (AUS) n. 04 | pag. 52

21 aprile 27 aprile

Rally ERC -SATA RallyeAçores (P) 43° Rally Valle d´Aosta Saint Vincent(AO)T.R.A.

28 aprile

Velocità in Circuito GT open - Circuit Paul Ricard, Le Castellet (F) ACI-CSAI Racing Weekend Vallelunga: F. ACI-CSAI Abarth Velocità Montagna

Trapani – Monte Erice - C.I.V.M Centro-Sud

MAGGIO 4 maggio

Velocità in Circuito World Endurance a Spa-Francorchamps (B)

5 maggio

Rally WRC - Rally del di Argentina (RA) 25° Rally Puglia & Lucania(PZ)T.R.T. Velocità in Circuito DTM a Hockenheimring BadenWürttemberg(D) ACI-CSAI Racing Weekend Misano: C.I. GT Velocità Montagna Iglesias - C.I.V.M Centro-Nord

12 maggio

Velocità in Circuito F1 a Catalunya (E)

18 maggio

Rally ERC - Giru di Corsica-Tour de Corse (F)

19 maggio

Rally 20° Rally Adriatico (RN) C.I.R. T.R.T. Velocità in Circuito DTM a Brands Hatch (GB) GT open - Autódromo do Algarve, Portimão (P)

26 maggio

Rally 29° Rally della Lanterna(GE) T.R.A


Montemrini-Lopez sul circuito di Barcellona

Velocità in Circuito F1 a Monte Carlo (MC) ACI-CSAI Racing Weekend Imola: C.I. GT Velocità Montagna Verzegnis - C.I.V.M Centro-Nord

GIUGNO 2 giugno

Rally WRC - Rally Acropoli (GR) Velocità in Circuito DTM a Red Bull Ring Spielberg(A) GT open - Nürburgring Gp-Strecke (D)

8 giugno

Rally ERC - Croatia Rally (HR)

9 giugno

Rally 26° Rally San Crispino(PG) C.I.R. Velocità in Circuito F1 a Montréal (CDN) ACI-CSAI Racing Weekend Adria: F. ACI-CSAI Abarth Velocità Montagna Fasano - C.I.V.M Centro-Sud

16 giugno

Rally 30° Rally della Marca (TV)T.R.A. Velocità in Circuito DTM a Lausitzring(D) ACI-CSAI Racing Weekend Red Bull Ring (AUS): C.I. GT Velocità Montagna

Passo dello spino - C.I.V.M CentroNord

22 giugno

Velocità in Circuito World Endurance a Mans (F)

23 giugno

Rally WRC - Rally d’Italia (I)

29 giugno

Rally ERC - GEKO Ypres Rally (B)

30 giugno

Rally 37° Rally dell´Appennino Reggiano (RE) T.R.A. Velocità in Circuito F1 a Silverstone (GB) GT open - Hungaroring, Budapest (H) Velocità Montagna Ascoli - C.I.V.M Centro-Sud

LUGLIO 7 luglio

Velocità in Circuito DTM a Norisring(D) ACI-CSAI Racing Weekend Mugello: C.I. GT Velocità Montagna Trento - C.I.V.M Centro-Nord

13 luglio

ERC – da definire

14 luglio

Rally 41° Rally San Marino (RSM) C.I.R. Velocità in Circuito F1 a TBA (D)

GT open –Silverstone GrandPrix Circuit (GB) Velocità Montagna Sarnano - C.I.V.M Centro-Sud

21 luglio

Velocità in Circuito DTM a Circuit Park Zandvoort(NL) ACI-CSAI Racing Weekend Mugello: F. ACI-CSAI Abarth

27 luglio

ERC – da definire

28 luglio

Velocità in Circuito F1 a Budapest (H)

AGOSTO 4 agosto

Rally WRC - Rally Finlandia(FIN) Velocità in Circuito DTM a MoskauRaceway (RUS) Velocità Montagna Reventino- C.I.V.M Centro-Sud

18 agosto

Velocità in Circuito DTM a Nürburgring (D)

25 agosto

Rally WRC - Rally di Germania(D) Velocità in Circuito F1 a Spa-Francorchamps (B) Velocità Montagna Gubbio - C.I.V.M Centro-Nord

31 agosto

Velocità in Circuito World Endurance a São Paulo (BR)


ModenaFiere

31 Gennaio - 1 Febbraio 2013

www.motorsportexpotech.it

Motorsport è un marchio di: viale Virgilio, 58/B • 41123 Modena ph. +39 059 848380 · fax +39 059 848790 segreteria@motorsportexpotech.it

CLICCA QUI PER PRENOTARE IL TUO STAND

Realizzato in partnership con:

STUDIONO.IT

Materiali innovativi, tecnologie, prodotti e servizi per veicoli, motori da competizione e ad alte prestazioni per auto, moto, kart, nautica e avio.


PREMIO FEDELTÀ MAXI SCONTO PER CHI SI ABBONA DAKAR Yamaha insidia lo squadrone KTM. Il punto al “riposo” di metà gara

1/2

L’ABBONAMENTO A

15/21 gennaio 2013 Settimanale Anno XXXVI Fascicolo 1802

3,00 Euro (Italy only)

SUPERBIKE HEROES Fred Merkel il primo campione SYLVAIN GUINTOLI «Con l’Aprilia mi gioco tutto»

Poste Italiane Sped. in A.P. - D.L. 353/2003 (conv. in L. 46/2004) art.1, c.1, DCB Bologna PTE CONT. 5,50 Euro - CH CT 8,50 Chf

9

771122

173002

30002

PROVA VERITÀ Moto Guzzi V7 Special

JORGE LORENZO

L’uomo da battere

È il più forte. E il favorito. Ma anche lui comincia a sentire la fatica di essere il numero uno. E a 27 anni potrebbe fermarsi. Come Stoner

MODALITÀ DI PAGAMENTO C/C postale n. 24966400 intestato a CONTI EDITORE S.r.l., Via del Lavoro, 7 40068 San Lazzaro di Savena (BO). Inviare il coupon e la ricevuta di pagamento al n. di fax 051/6227314 oppure per posta a Motosprint Ufcio Abbonamenti - via del Lavoro, 7 40068 San Lazzaro di Savena (BO). Carta di Credito CARTA SÌ - VISA EUROCARD - MASTERCARD: compilare il coupon con i numeri e la scadenza della carta ed inviarlo al fax 051/6227314 oppure per posta a Motosprint Ufcio Abbonamenti - via del Lavoro, 7 40068 San Lazzaro di Savena (BO). Per maggiori informazioni telefonare all’ Ufcio Abbonamenti 051/6227282 L’offerta è valida solo per l’Italia, con scadenza 31/12/2013.

PER UN ANNO AL PREZZO DI 80 EURO ANZICHÈ 147 SCONTO 45% E IL PACCHETTO + PER UN ANNO A 110 EURO INVECE DI 195 SCONTO 43%

τMi abbono a

al prezzo speciale di € 80,00

τMi abbono a

+

al prezzo speciale di € 110,00

Cognome e nome Via Cap

n° Città

Prov.

Tel. Pagamento tramite: ࡛ࠜ

/ Email: CARTASÌ

τ    VISA τ

EUROCARD

ττττττττττττττττ τ

ࡁ࠱࠯࠲࠳࠼ࡈ࠯

τ

MASTERCARD

τ

ττττ τττ ࠑࠤࠤ

oppure tramite: c/c postale n.24966400 di cui allego fotocopia intestato a: Conti Editore - Via del Lavoro, 7 - 40068 San Lazzaro di Savena (BO)

߶࠱࠽࠲࠷࠱࠳࠲࠷ࡂࡀ࠳࠱࠷࠴ࡀ࠳ ࡁࡃ࠺ࡀ࠳ࡂࡀ࠽࠲࠳࠺࠺࠯࠱࠯ࡀࡂ࠯߷

Firma Autorizzo la Conti Editore S.r.l. ad inserire i miei dati per l’invio di materiale informativo, pubblicitario o promozionale ed anche ai ni di informazione e promozione di prodotti e servizi di terza società. In ogni momento, a norma D.Lgs. 196/2003, potrò avere accesso ai miei dati per prenderne visione, chiederne la modica o la cancellazione oppure oppormi al loro utilizzo scrivendo a: CONTI EDITORE S.r.l., via del Lavoro, 7 - 40068 San Lazzaro di Savena (BO). Tel. 051/6227111 - Fax 051/6227309.

Firma

Data


Una spettacolare immagine del rally di Montecarlo

SETTEMBRE 1 settembre

Rally ERC – BarumCzech Rally Zlín (CZ) 49° Rally del Friuli e Alpi Orientali (UD) C.I.R. Velocità in Circuito DTM a Motorsport Arena Oschersleben (D) ACI-CSAI Racing Weekend Imola: C.I. GT; F. ACI-CSAI Abarth Velocità Montagna Rieti Terminillo - C.I.V.M.finale

8 settembre

Velocità in Circuito F1 a Monza (I) GT open – Circuit de SpaFrancorchamps(B)

15 settembre

Rally WRC - Rally d’Australia(AUS) 33° Rally Int. San Martino di Castrozza e Primiero (RE) T.R.A. Velocità in Circuito DTM a Hockenheimring BadenWürttemberg(D) ACI-CSAI Racing Weekend Vallelunga: C.I. GT Velocità Montagna Nissena - C.I.V.M. finale

22 settembre

Rally 32° Rally Costa Smeralda Sardegna(OT ) T.R.A.

Velocità in Circuito F1 a Singapore (SGP) World Endurance aAustin (USA) ACI-CSAI Racing Weekend Misano: F. ACI-CSAI Abarth

29 settembre

Rally ERC – Rally Poland (PL) 97° Targa Florio (PA)C.I.R. Velocità Montagna Pedavena- C.I.V.M. finale

OTTOBRE 6 ottobre

Rally WRC - Rally di Francia (F) Velocità in Circuito F1 a Yeongam (ROK) GT open – Autodromo Nazionale di Monza(I)

12 ottobre

Rally ERC – Rallye Sanremo (I)

13 ottobre

Rally 55° Rally Sanremo (IM)C.I.R. Velocità in Circuito F1 a Suzuka (J)

20 ottobre

Rally 32° Rally AC Como(CO)T.R.A. Velocità in Circuito World Endurance a Fuji (J) ACI-CSAI Racing Weekend Monza: C.I. GT; F. ACI-CSAI Abarth

Rally WRC - Rally di Spagna(E) Velocità in Circuito F1 a New Delhi (IND)

NOVEMBRE 3 novembre

Velocità in Circuito F1 a Yas Marina(UAE)

9 novembre

Rally ERC – Rallye International duValais (CH)

10 novembre

Velocità in Circuito World Endurance a Shanghai (CN) GT open – Circuit de Catalunya, Montmeló (E)

17 novembre

Rally WRC - Rally di Gran Bretagna (GB) Velocità in Circuito F1 a Austin (USA)

24 novembre

Velocità in Circuito F1 a São Paulo (BR)

30 novembre

Velocità in Circuito World Endurance a Bahrain (BRN)

27 ottobre

n. 04 | pag. 56


MOTOR SPORT E X P O

THE THIRD ANNUAL

INTERNATIONAL MOTORSPORT TRADE FAIR CZECH REPUBLIC, BRNO 4 AND 5 APRIL 2013

P R O F E S S I O N A L

BERLIN WARSZAWA

s ile

00

/5

km

0m

30

PRAGUE BRNO 150 miles / 240 km

WIEN

BRATISLAVA

BUDAPEST

International trade fair of parts and accessories for professional motorsport. Intended for developers, designers of technologies, manufacturers and part suppliers. Racing teams, associations, and all professionals in motorsport.

www.motorsport-expo.cz


Profile for Motorsport Expotech

Motorsport Business Magazine - Anno 02 - n. 01  

La prima newsletter per gli operatori del settore.

Motorsport Business Magazine - Anno 02 - n. 01  

La prima newsletter per gli operatori del settore.

Advertisement