Page 1

INSIDE #5 EVOLUZIONE RIVOLUZIONE


INSIDE MOTOASI.IT

INDICE Editoriale 3 domande a bruciapelo Ognuno ha ciò che si merita Il Copyright del terzo millennio MX Girls Il sapore della vittoria Primi della classe Buoni propositi per l’anno nuovo Campionati conclusi nel Lazio Preparazione Atletica La seconda di Novembre MOTOASI Cares Focus On - Transistasis ut Homeostasis Contattaci Copertina: La libertà che guida il popolo Dipinto di Eugène Delacroix

3 6 9 15 18 22 25 59 62 64 66 68 69 72

Quest’opera è stata rilasciata con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Per leggere una copia della licenza visita il sito web http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/4.0/

2 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Editoriale di Roberto Cortese

Serve solo un pizzico di follia, a volte. Quel tanto che basta a farci sperimentare qualcosa di nuovo, a lanciarci verso l’inesplorato per portare la nostra conoscenza ad un livello superiore, per poi trarne anche beneficio, ovviamente. Altre volte è imperativo: “adapt or die” disse nel 1979 Pieter Willem Botha, primo ministro del Sud Africa, in un discorso alle camere. Non sempre possiamo, infatti, permetterci il lusso di sperimentare solo nei tempi e nelle modalità che più ci aggradano. In tempi complicati è buona la prima e si va direttamente in scena senza aver mai provato. Coercizione e volontà coesistono per noi di MOTOASI.IT: siamo un Ente camaleontico, in continuo mutamento. Di tanto in tanto, però, il corso degli eventi accelera in maniera impredicibile ed è lì che siamo pronti alla risposta. Tempi che cambiano significano approcciarsi al mondo del fuoristrada con strumenti nuovi, ma soprattutto con idee innovative. Il 2014 sarà uno di quegli anni in cui l’evoluzione fa un balzo in avanti significativo e porterà con se novità essenziali. Semplificazioni per i piloti, idee nuo3 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT ve per migliorare l’esperienza di partecipazione alle gare, nuovi strumenti di comunicazione: insomma, questo nuovo anno appena cominciato sarà foriero di importanti nuove, sebbene destabilizzanti in alcuni frangenti. Non ci può essere, però, passo in avanti da parte nostra che non sia corrisposto da tutti voi. Un po’ come lo è stato l’anno scorso con l’avvento di INSIDE: ci abbiamo messo del nostro per creare del valore aggiunto, ma se non ci fosse stata ricettività da parte vostra, il progetto sarebbe già morto. Quello che vi chiediamo per questo 2014 è avere spirito di adattamento e fiducia nel seguirci. Non sarà semplice ma siamo certi che ne varrà la pena. Sono certo che a fine anno, assieme al bilancio, arriveranno tante soddisfazioni per tutti. Per ora, un buon anno ai nostri piloti, ai loro cari e agli amici che ci seguono sempre. Che il nuovo anno ci porti tante sfide che ci consentono di migliorarci come persone. Ecco invece quello che leggerete in questo nuovo numero (che ha subito un certo restyling, restando in tema di cambiamento): parleremo di alcune grosse novità per MOTOASI.IT, che partono dalla nostra App ed arrivano al nuovo copyright che abbiamo deciso di adottare per i contenuti che creeremo e condivideremo con voi. Ci sarà poi il bilancio dell’anno passato di Andrea De Beni ed una importante novità tra le fila di INSIDE: quest’anno avremo degli ospiti in rosa che ci terranno compagnia facendoci conoscere il lato del motocross cui non siamo avvezzi. Sto parlando delle ragazze di MX Girls: siamo sempre stati 4 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT attenti ad ascoltare le voci delle nostre appassionate crossiste ed è per questo che abbiamo scelto di portarvi ciò che pensano costantemente su ogni numero. Avremo, come sempre, spazio da dedicare ai campionati regionali con le anticipazioni dal Lazio e dal mondo del PitBike Motard del Triveneto, quest’anno in forte crescita. Andremo a sentire come se la passano i nostri ultimi infortunati, vi diremo cosa abbiamo in programma per Novembre di quest’anno e sentiremo dal nostro personal trainer un paio di consigli su come riprendere l’attività dopo la pausa Natalizia. Prima di chiudere, voglio partire da qua con un paio di novità che riguardano INSIDE. Finalmente ora abbiamo un dominio semplice da ricordare per la versione online: vi basterà digitare inside.motoasi.it per accedere a tutti i nostri contenuti comodamente e da qualunque dispositivo. In realtà potete accedere a quasi tutti i contenuti: le immagini di INSIDE, infatti, le troverete solo ed esclusivamente sul nostro canale Flickr (www.flickr.com/photos/motoasi). Dunque le immagini delle gare saranno sempre su Facebook, mentre quelle del magazine su Flickr. Una scelta entropica per certi versi. Forse. Ma aspettate di leggere la novità numero due e capirete perché tutto sarà più semplice da oggi. A tutti voi, buona lettura e buon anno!

5 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

3 domande a bruciapelo di Luca Lombardi

Eccoci tornati a parlare assieme ad Yves Valenza per sentire le novità della nuova stagione più strettamente legate all’attività agonistica. Ci saranno novità nel 2014 oppure si prosegue con le stesse regole per la stagione agonistica? Ovviamente ci sono delle novità. Noi non stiamo mai fermi ed anche quest’anno cambieremo qualcosa per far divertire e stancare di più i piloti! Ok ma tra IMU, TARES e tutti gli aumenti sulla benzina non è che ci arriva pure la bastonata sul motocross? No, quella assolutamente no. Infatti le tessere delle licenze 2014 restano assolutamente immutate a livello di costo proprio perché vogliamo venire incontro ai piloti. Abbiamo un’attività notevole, sia dal punto di vista dell’organizzazione, sia dal punto di vista della comunicazione, ma non per questo vogliamo mettere mano nelle tasche dei nostri ragazzi. L’unico aumento che non siamo riusciti ad evitare è quello relativo 6 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT alle iscrizioni: purtroppo i Moto Club ce lo chiedevano già da molto tempo perché organizzare una gara come si deve è davvero più oneroso di quello che si pensi. In tutti questi anni in cui gli altri Enti sono passati a chiedere anche dieci euro a gara più delle nostre, noi abbiamo sempre mantenuto il prezzo calmierato a 30€. Per proseguire l’attività siamo costretti ad aumentare l’iscrizione a 35€, ma la cosa ottima è che questo aumento non arriverà “gratuitamente”, bensì abbiamo pensato di allungare a tutti la permanenza in pista. Nel dettaglio, ogni categoria avrà a disposizione quindici minuti di prove libere (invece dei soliti 10) e per quanto riguarda le gare, rispettivamente avremo queste durate: - ESORDIENTI da 8min a 10min (+25%) - SPORT portati da 10min a 12min (+20%) - YOUNG/2T portati da 10min a 12min (+20%) In buona sostanza, dunque, gireranno tutti in media il 20% in più a fronte di un aumento di prezzo del 16%, quindi i piloti ci guadagnano nettamente. Questo aumento darà ossigeno ai Moto Club, i quali potranno continuare ad organizzare gare, rientrando dei loro costi. Inoltre le iscrizioni avverranno dalle 7.30 alle 9.00 di modo che alle 9.30 al massimo saremo già in partenza (magari anche qualche minuto prima, come già quest’anno). Insomma, noi ci impegnamo perché possiate correre di più a costo di una mezz’ora di sonno in meno vostra, mi sembra molto vantaggioso come scambio. 7 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT Si profila un’annata bella densa dunque; che altro dobbiamo sapere? Effettivamente, un’altra novità c’è ed è quella relativa ai genitori a bordo pista. Abbiamo deciso di regolamentare gli accessi tramite la tessera assicurativa “Socio B” ASI che potrete chiedere al vostro Moto Club (il cui costo è irrisorio), con la quale potranno entrare soltanto i genitori dei pilotini del 65-50, nessun altro. Inoltre, tutti dovranno indossare una pettorina che forniremo noi (gratuitamente) il giorno stesso della gara e saranno ammessi un massimo di quindici genitori per giornata. Sarà un anno caratterizzato da moltissime novità ma non voglio svelarvi troppo ora, continuate a leggere questo numero di INSIDE e ne vedrete delle belle, promesso!

8 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Ognuno ha ciò che si merita di Roberto Cortese

Ecco qui la prima bomba dell’anno! Un’app! Anzi, la nostra App ufficiale. Era parecchio tempo che ci stavamo pensando e molti di voi giustamente ce lo chiedevano per avere uno strumento in più per restare sempre aggiornati sul mondo delle competizioni targato MOTOASI.IT. Ebbene, è con immenso orgoglio che vi presentiamo i primi screenshot di questo progetto, tra i primi in assoluto in Italia. Questo è solo il primo pezzo di un puzzle innovativo che stiamo cercando di mettere a punto per migliorare la fruizione dell’attività che già vi offriamo. E’ chiaro che la cosa principale sia avere l’opportunità di poter andare in moto su una pista, però man mano che il tempo passa e l’attività si evolve, è necessario farsi carico di tutti quegli strumenti che diventano via via necessari per portare avanti il carrozzone. Ecco, appunto, l’esempio più azzeccato: un’automobile. Immaginate la nostra attività come il propulsore di un auto: certo, tecnicamente è sufficiente il motore che trasmetta il movimento alle ruote per muoversi, però 9 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

10 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

11 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT quante persone vanno in giro su un carro dei primi del novecento con solo motore e ruote? Spero nessuno. Piano piano stiamo costruendo una vera e propria vettura da corsa e l’app ufficiale di MOTOASI.IT è un altro componente che apprezzeranno tutti quelli che saliranno sulla nostra auto. Vediamo però in cosa consiste questa applicazione! Innanzitutto, siamo orgogliosi di riferirvi che l’app funzionerà su qualunque piattaforma e sistema operativo: potrete dunque scaricarla sia che voi possediate un telefono con iOS sia che abbiate un tablet con Android e viceversa. Non solo, anche i possessori di Kindle potranno scaricare dal loro store la versione per il loro tablet. Niente male vero? Calma che siamo solo all’inizio. Ancora non vi ho detto cosa fa questa benedetta app. In buona sostanza, l’applicazione è un aggregatore di tutte le notizie che provengono dai nostri canali: questo perché ci siamo resi conto che, avendo spezzettato le news nei rispettivi canali di competenza, quando si è in mobilità diventa difficile andare a controllare che non ci siano novità importanti su ognuno dei canali tematici. Per ovviare a questa necessità, da oggi esiste il punto di riferimento di tutta la nostra attività. Tutto a portata di un tocco. Meglio di così cosa si può fare? Tornando a noi, l’applicazione è composta da una serie di linguette, ognuna che vi mostrerà un canale dedicato. Quello di default è ovviamente lo stream di notizie provenienti dalla home page del sito, ovvero dove passano tutti i comunicati di MOTOASI. 12 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT IT, i quali riguardano l’attività di tutte le regioni. La seconda linguetta è invece dedicata alla nostra pagina Facebook, cardine fondamentale della comunicazione sui social network; segue la sezione dedicata all’elenco delle gare, le quali sono collegate agli eventi Facebook che da quest’anno abbiamo in cantiere. Dunque sarà possibile far sapere a tutti che parteciperete alla gara di Regionale piuttosto che di Trofeo ASI direttamente dall’app! Si potrà anche accedere ai numeri vecchi di INSIDE, al canale YouTube con tutti i video ed Instagram con le immagini più recenti. Inoltre, tutte le fotografie che realizzeremo alle gare e che andranno a finire sulla pagina Facebook, avranno anche uno spazio interamente dedicato di modo che in qualunque momento possiate andare a vedere le immagini dell’archivio comodamente dal vostro smartphone. Insomma una marea di notizie interessanti tutte dallo stesso posto. Sapete però qual è la cosa che preferisco? Le notifiche push. Per chi di voi non lo sapesse, sono quelle notifiche che vi arrivano prima di sbloccare il telefono per esempio da Whatsapp quando qualcuno vi scrive. Quindi, le novità che abbiamo necessità di farvi sapere al più presto, da ora in poi vi arriveranno immediatamente. Avete capito bene: istantaneamente. Poniamo il caso che si verifichi un weekend in cui minaccia pioggia e poi all’ultimo il sabato sera arriva uno scroscio che rende impraticabile la pista. In tal caso, tutti coloro che scaricheranno l’app, riceveranno una notifica istantanea dell’annullamento della gara. Direi che la parola che descrive meglio la cosa è utile. 13 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT Qualcuno si chiede come mai ad inizio articolo parlavo al futuro e la risposta è semplice: per questioni di tempi di sottomissione e valutazione di ogni singola app, anche la nostra è ancora in fase di review. Siamo però fiduciosi che tutto sia a posto per la prima gara dell’anno ed ovviamente vi faremo sapere al più presto quando potrete scaricare e divertirvi con la nostra nuova app. Per ora pazientate fiduciosi!

14 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Il Copyright del terzo millennio di Luca Lombardi

Altra novità: a partire dal 2014 tutti i contenuti che MOTOASI.IT produrrà saranno coperti da Licenza Creative Commons BY-NC-SA 4.0. Tranquilli non è un messaggio in codice e vi do una mano a decodificarlo punto per punto di modo che possiate capire le conseguenze che avrà. Come tutti sapete, il copyright esiste per salvaguardare il vantaggio creativo di chiunque produca un contenuto. Esso nasce all’inizio del diciottesimo secolo, quando la diffusione di testi tendeva sempre di più all’anarchia totale. In questo frangente si rendeva necessario il diritto allo sfruttamente economico di chiunque avesse scritto per primo un libro, rispetto ai suoi competitor. Provate ad immaginare cosa succederebbe se ognuno potesse copiare liberamente una rivista e riutilizzarla col proprio nome e per il proprio tornaconto. Sarebbe del tutto inopportuno se non vi ha contribuito in alcuna maniera. Ecco dunque che grazie al sigillo del copyright nessuno può sfruttare il lavoro creato dagli altri. 15 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT Sono trascorsi tre secoli ed ovviamente le cose sono cambiate. Soprattutto è arrivato internet che ha sconvolto il sistema culturale universale. Nell’ottica moderna non ha sempre senso proteggere i propri lavori con il copyright tradizionale, in quanto la condivisione è ormai diventato un pilastro fondamentale della vita nell’età digitale. Immaginate che fine faremmo noi di INSIDE se applicassimo al magazine il copyright del diciottesimo secolo: nessuno a parte noi potrebbe pubblicare dei nostri articoli, né tantomeno condividerli in alcun posto. Una follia! Nonostante siamo un magazine a divulgazione gratuita, moriremmo subito. Ecco perché abbiamo deciso di impugnare gli strumenti messi in campo da Creative Commons (http:// creativecommons.it/) e da poco riconosciuti dalla giurisprudenza Italiana ed Europea. CC si è occupata negli anni di stendere una serie di varianti del diritto d’autore in chiave moderna che potessero adattarsi alle più diverse situazioni in cui ci si trova a lavorare nel ventunesimo secolo. Ognuno è poi libero di ritagliarsi su misura la propria licenza: questo è il punto di forza delle Creative Commons. Per chi fosse interessato all’argomento, consiglio vivamente di guardare questo video su YouTube perché è molto ben spiegato, sebbene solo in inglese (http:// youtu.be/8YkbeycRa2A). Il nostro copyright su misura prevede i seguenti cardini fondamentali: - BY (Attribution): è possibile prendere spunto, riutilizzare e modificare qualunque testo, immagine o 16 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT contenuto, purché ne si citi la fonte principale nella sua versione intonsa. Ciò significa che se qualcuno di voi, per esempio, vuole aprire un blog ed utilizzare un articolo di INSIDE, può farlo serenamente, a patto di citare quale sia la fonte originale (tramite URL ed esplicitandone l’autore). - NC (Non-Commercial): restando sull’esempio del blog, il proprietario dello stesso non potrà trarre beneficio commerciale dal post stesso. Questo ci è sembrato abbastanza logico, in quanto siccome l’attività di MOTOASI.IT non è a scopo di lucro, bensì unicamente per diffondere la cultura sportiva, non vediamo il motivo per cui qualcuno debba poter utilizzare il nostro materiale per arricchirsi. - SA (Share-Alike): chiunque utilizzi il nostro materiale dovrà coprire lo stesso con la medesima licenza messa in campo da MOTOASI.IT. Ciò significa che anche lui sarà tutelato da eventuali utilizzi commerciali non autorizzati pur attribuendo il diritto ad essere citato in caso di utilizzo. Questo è in breve il significato della licenza ed ora capite anche cosa volessero dire quei simbolini e quel testo che avete visto all’inizio di INSIDE subito sotto l’indice. Forti di questo nuovo pilastro che sorregge i contenuti, ancor più dell’anno scorso condividete il più possibile e liberalizziamo la conoscenza per quanto possiamo.

17 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

MX Girls

di Mary Girotti & Violetta Cavalleri

In Italia le donne in moto sono ancora percepite come insolite, diverse. Nonostante Associazioni come motocicliste.net abbiano sdoganato questo mito ormai da più di un decennio, nelle discipline più fisiche e nelle competizioni i numeri sono ancora esigui se si paragonano alle “sorelle” d’oltralpe, per non parlare di quelle americane. Ogni giorno ci scontriamo con chi pensa che le donne farebbero meglio a starsene a casa o a praticare qualche sport meno maschile, quasi come se lo spirito, i sacrifici e la tenacia di una pilota differissero da quelli di una ballerina. Il modo migliore per avere buoni atleti in una disciplina è quello di coltivarli sin da giovani, ma tra gli amici non mancano certo gli esempi dove il figlio maschio pratica motocross e la femmina danza o pallavolo. Ovviamente il retaggio culturale non proprio all’avanguardia e la mentalità maschilista delle generazioni che ci hanno preceduto, non hanno spinto le quote rosa negli sport dove gli uomini si sentono da sempre i dominatori. Basta lanciare lo sguardo sotto Roma per accorgersi 18 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT che le donne crossiste non esistono quasi, quasi a voler simboleggiare una cultura dove la donna è ancora in larga maggioranza la regina del focolare, piuttosto che quella del doppio salto in salita… Inoltre, quale papà non si sentirebbe in colpa se la propria figlioletta dovesse accidentalmente rompersi un arto praticando un duro sport per soli uomini? Già si immagina i rimproveri della moglie che la vedeva più avvezza al nuoto, o alla pallavolo. Ne consegue una corrispondenza “retaggio culturale” “mancanza di esempi”. In una società dove le bambine ricevono in regalo bambole ed elettrodomestici giocattolo e i bambini pistole e macchinine, non c’è da meravigliarsi se poi una ragazza storce il naso davanti all’ipotesi di gettarsi in un crossodromo in mezzo al fango ed altri 100 ragazzi con il testosterone che esce dalle marmitte. Pare palese che le ragazzine chiedano ai genitori di iscriverle ad un corso di Nuoto perché vedono la Pellegrini su ogni rivista o chiedano di praticare Ginnastica Artistica dopo aver seguito il reality di Ginnaste su Mtv. Dato che è risaputo che l’emulazione è una delle maggiori spinte alla pratica di un’attività, ne consegue che siano poche le ragazze che si avvicinano a questo sport. Un’altra difficoltà per le donne che praticano il Motocross è rappresentata dalla fisicità necessaria per condurre questi mezzi. Non si può non commentare il fatto che da sempre 19 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT nelle discipline sportive le donne non competano con gli uomini nella stessa categoria. La Pellegrini in una vasca con gli uomini sfigurerebbe, molto probabilmente, ma nessuno obietta che il nuoto femminile sia meno interessante di quello maschile. La pallavolo femminile è certamente più aggraziata ed elegante, ma nulla a che vedere con i salti, la potenza e la velocità di quella maschile. Eppure sono sport molto seguiti. Nel motociclismo non viene data assolutamente alcuna rilevanza a livello mediatico ai pochi campionati femminili. Probabilmente, nessuno che non sia un crossista, sa chi sia Chiara Fontanesi. Dovremmo forse correre in costume o pantaloncini? Che sia questo il motivo per cui alcuni sport femminili sono più accattivanti del Motociclismo femminile in cui si corre indossando abiti totalmente coprenti? Già, è una provocazione! ;-) Questo è uno dei motivi per cui ci battiamo per organizzare competizioni femminili “entry level”. Se bambine e ragazze non hanno la possibilità di gareggiare “ad armi pari” al loro esordio, saranno in larga maggioranza intimorite all’idea di partire con 40 uomini, magari molto più esperti, schierati allo stesso cancelletto. Stabilire se il gap tra uomini e donne sia unicamente dovuto alle differenze fisiche non è nostro compito, ma la stessa Chiara Fontanesi nell’intervista che ci ha rilasciato afferma che tale differenza esiste. Nonostante sia sua intenzione diminuirla il più possibile, anche 20 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT lei si rende conto che guidare una moto per 40 minuti dentro la sabbia di Lommel richiede anche una certa forza e resistenza, doti che un uomo possiede in larga misura più di lei. Lo scopo di MX GIRLS è quello di rendere più women-friendly questo sport. Più siamo, più ci sarà la possibilità per le altre di dire “anche io voglio guidare una moto da cross”. Se alle vostre figlie regalerete il Dolce Forno al posto della moto elettrica, sappiate che siete complici nel rendere più ardua la nostra impresa! Cosa rende allora uno sport “da uomini”? La fatica? Gli infortuni in cui si può incorrere? La sporcizia che ci lascia addosso? Provate a chiedere ad una ballerina professionista cosa significa stare ore ed ore sul gesso delle punte delle scarpe da ballo e forse non giudicherete un po’ di fango e 110 kg di moto un ostacolo insormontabile per una donna. Spesso il più grande ostacolo per una donna che vuole praticare motocross è convincere gli altri di potercela fare. Noi vogliamo solo far conoscere questo sport al maggior numero di donne possibile e aiutarle a migliorarsi per arrivare ancora più in alto. E vogliamo che tutti sappiano che esistiamo anche noi.

21 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Il sapore della vittoria di Andrea De Beni

Noioso, spietato, a volte rabbioso e molto spesso cruciale. Sempre e comunque, difficile da digerire. E’ quanto capita a tutti gli atleti quando perdono: in quegli aggettivi si concentrano in un colpo solo tutte, o quasi, le sensazioni che ti permeano quando lasci la pista, il campo o il terreno di gioco in una posizione sfavorevole. Specie se poi devi anche subire il più classico dei cazziatoni. I processi, nei momenti che seguono le sconfitte, sono una regola. Perché è giusto così: tornare sui propri errori E’ fondamentale perché permette di imparare da loro, di evitare di ripeterli. E allora perché la stessa cosa non capita anche quando si vince? Con ben altro tono, s’intende. Nessun processo. Niente analisi. Magari una birra. O due. O tre. Risate, abbracci, gioia a fiumi. Analisi? Manco l’ombra. E’ tipico e, su questo, nessuno sport fa eccezione. Quando perdi lavori, quando vinci ti rilassi. MOTOASI.IT, nel 2013, ha sicuramente vinto la sua partita. Come tutte le “start-up”, sebbene nessuno degli organizzatori fosse proprio di primo pelo, il 22 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT rischio di impresa era alto. Una stagione cominciata con un cambio di rotta che poteva spezzare l’inerzia dell’entusiasmo e che invece, proprio nella difficoltà, ha visto l’unione di uno staff compatto, con tante idee intelligenti, brillanti e soprattutto concrete. Volte, cioè, alla soddisfazione del cliente. Pardon, del pilota. Se dopo una sconfitta le chiacchiere e i colpevoli si sprecano, dopo una vittoria - come dicevamo prima - poche volte si affronta il futuro con sguardo critico. Questo non accadrà in MOTOASI.IT. Le maniche

sono ben girate verso le spalle e la testa, quella resta ancorata al collo quanto i piedi fanno con il pavimento, rigorosamente sporco di fango, sabbia e terra. L’analisi di quanto fatto nel 2013 passa attraverso quegli stessi strumenti sociali e di collaborazione spontanea che hanno caratterizzato il new-look del principa23 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT le ente di promozione sportiva nell’ambito del tassello: ogni commento, positivo o negativo, andrà analizzato e contestualizzato, perché c’è sempre tempo per perdere consenso mentre le difficoltà per conquistarne di nuovo, non sono mai abbastanza. Confermarsi è a volte più difficile che affermarsi. Anzi, diciamo pure che è sempre così. In un momento storico in cui i portafogli restano chiusi per lutto, non è su quegli ambiti che si può fare leva, se non chiaramente venendo il più possibile incontro alle esigenze di chi quegli stessi portafogli non li ha gonfi come mongolfiere. Eppure le leve che hanno contraddistinto il 2013 sono soprattutto motivazionali, emotive: la bellezza di correre insieme vince su tutto. La bellezza dell’amicizia, del divertimento, della facilità di entrare in competizione. Il tutto con un profilo di sicurezza e professionalità che quando sono venuti meno hanno visto proprio nell’ente stesso il primo a tirarsi indietro. Un buon inizio. Ora c’è da consolidare i soddisfatti, conquistare gli scettici, incentivare gli antipatici e far venire voglia ai debuttanti. Un lavorone, di certo. Ma se la mentalità e le condizioni saranno le stesse e tutto il gruppo sarà in grado di respirare profondamente, contare fino a dieci e vedere che non tutto è rose e fiori e c’è invece sempre da migliorare, allora sarà lì che la vittoria - la seconda consecutiva da un punto di vista della soddisfazione dell’utenza - sarà a portata di mano. Imparare a vincere significa anche che la vittoria non è mai scontata. E che anche in una vittoria ci sono mille sfaccettature pronte a cambiare il verso della storia in un amen. 24 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Primi della classe immagini di Roberto Cortese

Come ulteriore premio per i risultati conseguiti durante la stagione 2013, abbiamo deciso di dedicare alcune pagine di questo numero ai vincitori di ogni categoria dei competitori di Piemonte e Lombardia. Godetevi il meglio del meglio!

Master MX1 - Luca Quaglio #84 25 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Expert MX1 - Andrea De Marchi #49

Sport MX1 - Gianni Amerio #17 26 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Esordienti MX1 - Federico Vigo #289

27 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Master MX2 - Adriano Ballario #718 Expert MX2 - Nicholas Rabossi #75

28 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Sport MX2 - Alessandro Beltramo #15 Esordienti MX2 - Riccardo Proserpio #392

29 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Femminile - Alice d’Amico #146

125 Aria - Florindo Terraneo #228

30 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Evo - Ivano Brunello #778

31 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Open - Mauro Cairoli #202

Vintage - Walter Chiappa #3

32 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Twin Shock - Carlo Rossini #189

33 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Classic - Massimo Magni #410

Mini 65 Esordienti - Samuele De Marco #138

34 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Mini 50 Esordienti - Tommaso De Marco #52

35 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Mini 65 Expert - Giosuè Barbazza #112

Mini 85 Expert - Manuel Ulivi #127

36 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Mini 85 Esordienti - Pablo d’Aniello #702

37 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Expert - Amerigo Ventura #6

Sport - Domenico Alaria #71 38 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

2T - Luca Quaglio #84

39 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Young - Simone Simbula #52

40 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Mini 65-50 - Samuele De Marco #138 Mini 85 - Willy Faustinoni #27

41 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Esordienti - Moreno Mazzurri #207

42 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Sport - Gianluca Naldi #129

2T - Matteo Ungaro #321

43 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Expert - Mattia Maggiolini #703

Master - Luca Alamari #126

44 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Over40 Silver - Giancarlo Amerio #17

45 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Over40 Gold - Bruno Parodi #8 Over50 Silver - Giancarlo Amerio #17

46 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Over50 Gold - Walter Chiappa

47 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Mini - Cristian Versaci #194 Sport - Giovanni Cadeddu #44

48 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Young - Nicolò Roagna #19

49 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Expert - Daniel Dalmasso #79

50 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Evo - Federico Casalegno #324

Open - Pier Luigi Ferrari #407

51 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Vintage - Roberto Tardivo #71

52 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Mini 50 - Andrea Ottino #2

53 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Mini 65 - Gabriele Bonifazio #312

54 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Mini 85 - Simone Parani #26

55 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Esordienti - Marco Mana #561

Sport - Cristian Sola #137

56 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Expert - Tiziano Flesia #710

Master - Ezio Amadio #722 57 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Veteran - Roberto Magnino #136

58 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Buoni propositi per l’anno nuovo di Roberto Pighin, Immagini di Andrea Corò

1 gennaio 2014. Il vecchio anno, da qualche ora, ci ha salutato eppure a noi sembra già così lontano. I ricordi, però, di questa fantastica stagione 2013 non li dimenticheremo tanto presto. L’anno in cui 100 Ottani Team ASD è diventato ufficialmente il Settore Pit Bike Motard di MOTOASI.IT coincide proprio con l’anno in cui questi otto ragazzi sono riusciti finalmente a radunare più di 50 Pit Bike nel Triveneto e a portarli per le più belle piste del nostro territorio. Ora però fa freddo e le nostre piccole “quattrotempi” con le ruote lisce non digeriscono l’asfalto gelato e umido di questa stagione. Così restano dentro i nostri garage, smontate in parte, in attesa di idee, pezzi nuovi o chissà quali diavolerie per guadagnare quel mezzo cavallo di cui sembra non si possa fare a meno. Saranno serate di birra e chiave inglese con i compagni di squadra, in attesa che ritorni ancora una volta il momento di assaggiare le nostre fasce d’asfalto, di abbassare ancora la visiera, aspettare quel maledetto semaforo e poi abusare del gas, dei freni, delle gomme. 59 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT Ma sotto il ghiaccio qualcosa si sta muovendo. C’è un garage, qua vicino a Pordenone, dove si smontano le moto con il cronometro in mano. Dove si preparano misure e si fanno foto e filmati non da condividere su Facebook, ma per capire se quanto scritto e preteso dal regolamento sia poi realmente applicabile. Ci sono otto ragazzini mai cresciuti che, con questo ghiaccio, alzano gli occhi e sognano di portare MOTOASI.IT, attraverso il 100 Ottani, ad un altro anno di successi. Sognano di poter allargare i loro orizzonti portando la loro formula a tutti quelli che la Pit Bike non ce l’hanno solo in garage, ma anche nel cuore. Sognano di arrivare oltre i confini del triveneto, di trovare oltre a questi, altri ragazzini mai cresciuti che condividano la stessa passione e entusiasmo nell’organizzare e partecipare ancora a gare incredibili che portino i PitBikers d’Italia a potersi sfidare in una unica, grandissima, indimenticabile finale. Sognano di offrire a tutti la possibilità di partecipare, ovunque sia la propria zona di provenienza. Sognano un posto dove nello stesso istante i piloti di Milano possano scambiare consigli e opinioni con gli amici di Napoli, così come quelli di Trento sentirsi lanciare le sfide dai ragazzi di Roma, Firenze, Bari, Udine, ovunque ci sia una Pitbike di cui parlare. Sognano di giocare ai grandi, e come in televisione, avere dei box attrezzati di connessioni WiFi e schermi dove i Tecnici e i Meccanici potranno consultare in tempo reale i risultati del proprio pilota in pista. Sognano di offrire uno spazio Web immenso a tutto i piloti che vorranno seguirci perché fino ad oggi 60 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT le PitBike non erano molto, erano sempre in disparte ad aspettare il loro turno. Dopo tutti gli altri, alla fine c’erano loro, per questo sognano di essere protagonisti. Sognano di vederli riuniti, tutti sotto la stessa bandiera, a correre con lo stesso regolamento in tutta Italia, a sognare anche loro di raggiungere quella finale che decreterà il Campione Italiano 2014. Sognano?? No, ora basta sognare. Ora facciamolo davvero.

61 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Campionati conclusi nel Lazio di Alessandro Castellani, immagini di Valentina Onori

Gli ultimi mesi dell’anno sono stati densi di appuntamenti per il Coordinamento Lazio MOTOASI. Tra ottobre e novembre si sono disputate tre gare, tutte valide sia per il campionato regionale motocross che per il Trofeo Centro quad, che hanno completato il calendario agonistico e permesso di definire i campioni delle varie categorie di questa stagione. La prima gara della sessione autunnale, nonché sesta del campionato, si è corsa il 20 ottobre al Poggino, con l’organizzazione del Motoclub Vulcano, e ha fatto registrare un record di presenze (oltre 140 iscritti); la giornata è stata splendida, con la pista in perfettamente preparata, condizioni meteo ottimali e nessun incidente. La settima prova ha fatto tappa a Ponte Sfondato, dove il locale Motoclub H8 MX Project si è avvalso della collaborazione del Motoclub Fiano Moto per organizzare un evento ottimo, portato a termine senza problemi nonostante la pioggia dei giorni precedenti, che ha presentato la pista in condizioni abbastanza critiche al mattino. L’ottavo ed ultimo appuntamento 62 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT si è svolto a Vetralla, sulla pista gestita dal Motoclub MT Racing, e anche in questo caso, grazie al fondo molto drenante del tracciato, si è potuto correre in tutta sicurezza nonostante la pioggia a tratti intensa sopraggiunta nel corso della giornata. Il 21 dicembre, poi, il Coordinamento si è ritrovato per l’appuntamento che ha suggellato ufficialmente la conclusione della stagione 2013: le premiazioni di fine campionati. Nel suggestivo scenario della chiesa di Santa Maria ad Pontem, nel centro storico di Fiano Romano, i piloti più meritevoli sono stati chiamati a ritirare premi ricchi e molto graditi, vista anche la consegna di materiale tecnico in allegato alle tradizionali coppe. Tra i premiati, sono stati chiamati sul palco anche i piloti che hanno partecipato a tutte le gare del campionato, il pilota più anziano e tutte le ragazze che si sono cimentate in almeno una prova. Al termine della cerimonia, un piccolo rinfresco organizzato dal Coordinamento ha permesso a tutti di scambiarsi serenamente gli auguri di buone feste.

63 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Preparazione Atletica di Andrea Caponio

link!

Bentornati ragazzi, passato buone feste? Spero vivamente che sia così. Devo confessarvi che, anche io che di mestiere profetizzo il movimento ed il mangiar bene, durante queste festività natalizie mi sono lasciato un po’ andare. In fin dei conti è più che plausibile ed assolutamente normale alternare periodi di lavoro intenso (sia a livello fisico sia a livello strettamente professionale), con altri periodi più rilassati e calmi. In fin dei conti non siamo delle macchine e per fortuna che è così. D’altra parte, non è neanche un bene lasciarsi troppo andare e trascurare il proprio corpo durante un periodo di ferie. E’ per questo che nel video di questo numero di INSIDE vi do alcuni consigli semplicissimi su come ritornare dei chili di troppo causati dall’alta concentrazione di cene e pranzi con parenti ed amici. Non fraintendetemi, anche io amo mangiare, però passate le feste è giusto tornare a lavoro concentrandoci nuovamente sui nostri obiettivi. Manca sempre meno all’inizio della nuova stagione targata MOTOASI.IT e tutti quanti vogliamo essere 64 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT di nuovo in forma per cominciare subito alla grande e non perdere sin dall’inizio quei punti importanti che in campionato significano una vittoria a fine anno. Forza e coraggio quindi: riprendiamo l’attività aerobica quando fa troppo freddo per andare in moto e quando possibile saliamo nuovamente in sella alla nostra amata per riprendere gli allenamenti tecnici. Arriveremo così ad inizio Marzo belli carichi fisicamente e pronti per una nuova stagione a tutto gas! Come sempre, buon allenamento e se avete bisogno di consigli e/o programmi di allenamento non esitate a contattarmi!

65 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

La seconda di Novembre

di Roberto Cortese, Illustrazione di Walter Catalano

Segnatevi questa domenica sulle nuove agende del 2014 oppure sullo scheduler del vostro telefono. Si, perché in quella data, i piloti sospenderanno le loro ostilità in pista per onorare la memoria di Luca, Martino e Fabrizio, ovvero quel pezzo della famiglia Colombo che è venuta a mancare all’ultima gara di Regionale MX2 a Rivarolo Canvese. Una giornata che è stata molto dura da vivere, così come il giorno del funerale in quel di Varese, dove il grande cuore dei crossisti amici si è fatto sentire. La vita però va avanti ed è un nostro dovere trarre una lezione positiva da quel che è accaduto, qualunque essa sia. Cerchiamo di diventare delle persone migliori, sia in pista che fuori. Senza però dimenticare. E’ per questo che dal 2014 in poi, la seconda domenica di Novembre sarà sempre riservata al Memorial Famiglia Colombo. Sarà un evento di beneficenza il cui ricavato verrà devoluto alla Onlus fondata dalla signora Licia, la mamma di Luca e Martino nonché moglie di Fabrizio, la quale sostiene un progetto spor66 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

tivo al quale ci sentiamo di partecipare. Si svolgerà ovviamente a Rivarolo Canavese e siamo molto contenti che Denis Raviola (gestore di Rivarolo), abbia subito aderito alla nostra iniziativa; quel giorno anche lui era uno di noi ed è onorato di condividere questo evento anche in futuro. Speriamo, ovviamente, di vedere il più grande pubblico possibile e faremo di tutto per organizzare una giornata all’insegna del divertimento in ricordo di questi ragazzi che resteranno per sempre nel nostro cuore. Tutte le news arriveranno, comunque, a tempo debito. Per ora impegnamoci tutti per dare il massimo a questo sport: è sicuramente quello che loro avrebbero voluto.

67 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

MOTOASI Cares di Roberto Cortese

Arriva l’inverno, finiscono le gare ed ovviamente si torna ad allenarsi senza gare, diminuendo quindi le probabilità di infortunio. Noi di INSIDE però non ci dimentichiamo dei nostri infortunati di lungo termine e come sempre siamo andati a sentire come proseguono le loro degenze e/o fisioterapie per rientrare in pista. Andrea Pinna (Esordienti MX2) Infortunato gravemente durante la seconda manche del Trofeo Piemonte svoltosi a Vigliano Biellese l’ultima settimana di Agosto, Andrea ha finalmente terminato la fisioterapia al polso destro anche se purtroppo la scarsa mobilità riacquistata non gli consente di tornare in moto a tempo indefinito. La buona nuova è che per lui e la sua compagna è in arrivo tra qualche mese un pilotino che siamo sicuri di vedere in pista appena l’età glielo consentirà. Un grosso in bocca al lupo da tutti noi ai prossimi papà e mamma! Roberto Rizza (Expert MX2) A causa della caduta nella gara di Regionale a Recetto a metà novembre, con conseguente frattura ad un paio di vertebre, Roberto porta ancora il busto che però toglierà il 20 gennaio. Ora riesce a trascorrere molto più tempo in piedi ed anche il morale sta tornando quello di un tempo. Vi daremo ulteriori aggiornamenti nel prossimo numero di INSIDE.

68 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Focus On -

Transistasis ut Homeostasis di Roberto Cortese

Tutto deve cambiare perché nulla cambi, per i meno avvezzi al latino. Transistasi ed omeostasi: rispettivamente, l’attitudine di un sistema a cambiare uno stato e la capacità di mantenere l’equilibrio del sistema stesso al variare delle condizioni esterne. Yang e yin, da un altro punto di vista: la forza creatrice, foriera di cambiamento da un lato, opposta all’ascolto, la ricettività e l’equilibrio. Forze coese e simbiotiche in ciò che caratterizza la selezione naturale, l’adattamento, l’istinto di sopravvivenza in definitiva. Ecco il motivo per cui il cambiamento che attraversa MOTAOSI.IT è lo stesso che coinvolgerà tutti i suoi piloti. Durante le riflessioni su ciò che è stato finora, ci siamo resi conto che è necessario fare un salto di qualità, dare un segno di discontinuità rispetto al passato perché non si può pensare di poter andare avanti sulla stessa identica strada per sempre. Non è assolu69 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT tamente concepibile. Ed è altresì inconcepibile che gli utenti dei nostri servizi non si evolvano. La mentalità del cambiamento è la carta vincente in questi periodi di crisi e soltanto cambiando ne usciremo tutti quanti assieme. Mi auguro che le novità che avete letto vi abbiano entusiasmato, perché quello è il nostro obiettivo. Il prossimo passo lo dovrete fare da soli: quando si hanno nuovi strumenti a disposizione, è necessario cambiare le proprie abitudini per far si che essi comincino a fare parte attiva della nostra vita. Ricordate il giorno del vostro primo telefono cellulare? Ovviamente, avendo sempre vissuto solo col telefono di casa, non percepivate l’utilità di quel nuovo strumento. Anzi sembrava un bene di lusso da conservare ed utilizzare il meno possibile. Quando poi ci siamo resi conto che poteva portarci beneficio economico (ma non solo), allora abbiamo iniziato ad usarlo estensivamente ed ora non ce ne possiamo più privare. E’ proprio questa la spinta all’esperienza di cui parlo. Abbiamo una nuova app progettata per semplificarvi la vita: sfruttiamola al meglio. Ma questo è solo l’inizio. Nel Triveneto, ma molto presto anche in tutti i campionati PitBike Motard di MOTOASI.IT, sarà introdotta la possibilità di accedere ai tempi delle gare in corso direttamente sul proprio smartphone. Il tutto grazie ad una copertura Wifi ed ad uno strato applicativo progettato per questo nuovo metodo di fruizione. Dunque basta alla carta stampata per andare a vedere i tempi, le classifiche di giornata ed i programmi di gara. Chiaramente auspichiamo che questo modello 70 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT prenda piede in tutti i nostri campionati ed è vicino il giorno del beta testing anche in Piemonte-Lombardia. Ripeto: questo è solo uno dei passi iniziali. Sicuramente in un futuro meno prossimo vedremo licenze biometriche, iscrizioni in remoto, pagamenti senza contanti, eccetera. Per chi ha la mentalità atta al cambiamento, anche radicale, questo non è un problema in quanto l’adattamento è all’ordine del giorno. Per chi non è ancora abituato a questa idea e pensa di poter sopravvivere senza imparare qualcosa di nuovo, siamo qui a rassicurarvi che tutti possono farcela e soprattutto vi prenderemo per mano per guidarvi attraverso le difficoltà. Per aprire le porte al cambiamento è necessario mettere una pietra sopra al passato ed ai vecchi metodi di fare. Non è detto che le novità debbano diventare dei dogmi; sicuramente alcune non funzioneranno e dovranno essere scartate. Ben peggio è, però, non avere alternative al modus operandi che esiste da troppo tempo. Cambiamo, dunque, o proviamoci perlomeno. Nel lungo periodo sarà la nostra carta vincente.

71 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

Contattaci

Info e fedback: press@motoasi.it I contatti di tutti i Responsabili e Coordinatori sono disponibili sul sito di MOTOASI.IT

72 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5


INSIDE MOTOASI.IT

INSIDE#5 Gennaio-Febbraio 2014 un progetto editoriale di

Team di Redazione: Roberto Cortese - Direttore Editoriale/Fotogiornalista Luca Lombardi - Caporedattore Alessandro Castellani - Redattore Violetta Cavalleri - Redattore Andrea De Beni - Redattore Mary Girotti - Redattore Roberto Pighin - Redattore Special thanks to: Walter Catalano - Illustrazione Memorial Andrea Caponio - Preparazione Atletica Andrea Corò - Immagini PitBike Valentina Onori - Immagini Lazio 73 - Inside Gennaio - Febbraio 2014 - Numero #5

INSIDE - Numero #5  

Quinto numero del magazine di MOTOASI.IT, il primo del 2014. Evoluzione, innovazione e novità saranno l'imperativo della nuova stagione

INSIDE - Numero #5  

Quinto numero del magazine di MOTOASI.IT, il primo del 2014. Evoluzione, innovazione e novità saranno l'imperativo della nuova stagione

Advertisement