Page 1


Conoscevo uno che non sapeva mai come comiciare un paragrafo e per riuscirci raccontava di un tizio che non sapeva farlo; una volta rotto il ghiaccio tutto filava liscio. So cosa state pensando: non rischia di sembrare ampollosa e vanesia una prefazione per una storiella a fumetti da cinque tavole? Mi dispiace contraddirvi, specialmente se parlate davvero in maniera così forbita, però credo sia necessario spiegare a chi non lo sapesse come è nata questa storia. Tutto ebbe inizio in una angusta sala conferenze di un noto megastore del centro di Milano dove prese vita un corso accelerato di fumetto a opera di Diego Cajelli e Maurizio Rosenzweig, a cui partecipai piacevolmente. Il compito a casa che ci venne assegnato fu quello di produrre una storia breve mettendo in pratica i consigli elargiti di lezione in lezione; sei settimane per svolgere in cinque tavole, il titolo comune a tutti: la prima volta Inutile dire come ognuno di noi devoti allievi declinò la sua storia in modi davvero distanti. Personalmente persi molto tempo a cercare di stravolgere il titolo assegnatoci (sapete che avete rischiato di leggere una storia sulla prima figlia femmina di Alessandro Volta?) ma alla fine riuscii a consegnare cinque tavole in bianco e nero con un approssimativo lettering nei tempi previsti. Non appena l’estate e la sua pericolosa tendenza all’ozio hanno tentato di investirmi, io ho ripreso in mano quelle tavole un po arraffazzonate e le ho sistemate con calma, colorando e correggendo. Ora vi saluto, devo aiutare quel mio amico che non sa iniziare un paragrafo a finirne uno. Buona lettura.


AH..


C’E’ SEMPRE UNA  PRIMA VOLTA


Un particolare ringraziamento a Lucia, che si è momentaneamente finta un anziano archeologo morente e mi ha aiutato con il testo del libro viola. Considerando poi che questa storia è stata ultimata il giorno del suo compleanno, non posso esimermi dal farle pubblicamente gli auguri. Queste cinque tavole hanno preso vita grazie ai preziosi insegnamenti di Diego e Maurizio, grazie alla compagnia del buon vecchio Edo e quella di tutti gli altri partecipanti al corso. Dedicato a tutti noi aspiranti fumettisti. Genova/Milano 24 marzo 2009

La versione a colori di questa storia ĂŠ stata tra le mie principali occupazioni estive, spero sia stata di vostro gradimento. Grazie Grazia per aver spesso funto da cavia e grazie Doc per avermi sempre spronato. Dedicato a messer Gaffu, novello dottore. Genova 23 settembre 2009


Una vita spesa nella ricerca della luce ha lasciato nei miei occhi solo una densa oscurità, il buio che non è ombra. L’oblio dei ruderi abbandonati dalla luce, destinati a testimoniarne in eterno l’assenza, destinati a bramarne la gloria.

Giacomo Gambineri è laureato in design della comunicazione al Politecnico di Milano. La sua brillante carriera di aspirante fumettista ebbe inizio quando la madre, costretta a leggere le prime ignobili tavole dell’autore, mentì spudoratamente riempendolo di complimenti.

ISBN 1010198500

GAMBINERI.BLOGSPOT.COM

9

781010 198505

La Prima Volta  

Short story i did for a comic course.. There's a little downsampling effect due to Issuu standards, i'm sorry. I hope i can soon, publish i...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you