Issuu on Google+

Anno I - N. Anno 0 - N. 4 - 30 dicembre 2013

w w w. m o n o p o l i t i m e s . c o m

Una clausola apre nuovi orizzonti Malore

Batticuore tra la folla

Sacro Cuore

La piazza nel mirino


TH E M ONOP OL I TIM E S

POLITICA

Piazza XX Settembre: i disagi persistono colore della stessa pavimentazione, dato che avrebbe potuto costituire un pericolo (magari ancor più dell’elevato rialzo iniziale) è stato opportunamente abbellito con l’installazione di alcune fioriere. Come annunciato dall’Assessore alla Pianificazione Integrata ed al Demanio, Stefano Lacatena, qualche settimana fa, per la restante parte ancora cantierizzata di Piazza XX Settembre, invece, i lavori (dopo una sosta di tre mesi dovuta al ritrovamento del Bastione del Re Ferrante e capire come valorizzarlo al meglio) dovrebbero ricominciare a breve. Nel frattempo, però, se per le altre attività commerciali insistenti sulla Piazza l’incubo è finito o è in via di esserlo, per la macelleria dove insiste la palizzata ancora no: anzi, sembra Durante il sopraluogo nel cantiere di Piazza XX Settembre essere peggiorato. Alla spontanea decisione dei passanti Vi ricordate l’altezza del rialzo di Piazza XX Settembre sul lato di passeggiare sulla nuova pavimentazione per recarsi in centro, sud, di fronte alla salumeria ad angolo ed al chiosco dei giornali? si aggiunge il fortore dei bagni pubblici abbandonati a loro stessi. Con i lavori di restyling dell’ex “chjàz du pésc” (piazza del Perciò, al disagio di essere nascosti dalla palizzata e che quindi pesce) che, la scorsa settimana, è stata consegnata a metà – i pedoni ora preferiscono sfuggire al nauseante odore proveniente come potete ammirare dalle immagini successive alla rimozione dal cantiere, i titolari della macelleria lamentano l’annosa della palizzata del cantiere – oltre a pavimentare il parcheggio problematica; pertanto, lunedì 16 dicembre – come dimostrano le che era destinato ai mezzi della Compagnia dei Carabinieri di immagini – si è verificato un sopralluogo da parte dell’Assessore Monopoli, il rialzo è stato addolcito dai progettisti mediante la Lacatena e dei Consiglieri Comunali Cristian Iaia (La voce della collocazione di un gradino (laddove insisteva il problema) che gente) e Giacomo Piepoli (UDC). va a sfinire nella piazza stessa. Essendo stato realizzato del 2

w w w . m o n o p o l i t i m e s. c o m

30 dicembre 2013

CHI SONO Mi chiamo Paola Calabretto e sono nata a Monopoli (Ba) il 15/10/1992. Convinta che “Scrivere” sia sempre nascondere qualcosa in modo che poi venga scoperto (Italo Calvino), contemporaneamente al Diploma di Ragioniere e Perito Commerciale conseguito con 100/100 (anno 2011) presso l’Istituto Tecnico Commerciale “Aldo Moro” di Monopoli con Indirizzo Giuridico Economico Aziendale (IGEA) ed aver fatto uno stage formativo come receptionist ed uno come tour operator, ho scoperto l’amore per le nostre radici diventando una Guida Turistica abilitata della Regione Puglia e prestando la mia professionalità al servizio dell’attività di volontariato dell’Associazione Culturale “Pietre Vive Cattedrale Monopoli”, che contribuisce alla valorizzazione dei beni artistici ed archeologici della propria Città (fornendo servizi di guida turistica per il Museo della Cattedrale con annessa Cripta Romanica, la Basilica Cattedrale Maria SS. Della Madia, il centro storico di

Monopoli, a cura di guide turistiche abilitate dalla Regione Puglia). Allo stesso tempo, ho intrapreso la mia carriera giornalistica, collaborando per diverse testate giornalistiche cartacee e telematiche e, specializzandomi come Giornalista, iscritta all’albo dell’Ordine dei Giornalisti della Regione Puglia – Elenco Pubblicisti (21 gennaio 2013). Spinta dall’amore per il mio lavoro, il 22 ottobre 2013 ho finalmente realizzato il mio sogno nel cassetto: aprire “The Monopoli Times”, la nuova frontiera dell’informazione locale.


30 dicembre 2013

TH E M ONOP OL I TIM E S

w w w . m o n o p o l i t i m e s. c o m

lo comunale stipulato in data 27.04.1955 e che può intendersi quale condizione risolutiva correlata all’evento della mancata destinazione dell’edifico a istituto di educazione morale, religiosa e scolastica, pienamente valida e legittima», anche il Consigliere Comunale delegato alla Cultura ed alle Politiche Giovanili, Giorgio Spada (il quale – nella seduta consiliare del 9 dicembre - aveva votato favorevolmente all’eliminazione del vincolo di inalienabilità dell’Istituto), nella mattinata del 30 dicembre, ha risposto all’appello del Comitato Costa Libera di Monopoli di unirsi ai Consiglieri Paolo Comes, Marilù Napoletano e Michele Suma (PD), Angela Pennetti e Pietro Barletta (NCD) e, Francesco Sorino (Impegno per Monopoli) di sottoscrivere la deliberazione di una richiesta di convocazione di un Consiglio Comunale sull’argomento (iniziativa fatta propria dal Comitato Costa Davanti al Municipio - Foto Comitato Costa Libera di Monopoli Libera e dal Movimento Cristiano Lavoratori – Circolo Cittadini di Monopoli su proposta Il suolo e l’annesso Istituto delle Ancelle del Santuario di viale delle Rimembranze potrebbero tornare nelle mani del Comune di Giampiero Risimini) per meglio approfondirlo, ma soprattutto affinchè si deliberi: di Monopoli. 1. di revocare la delibera di Consiglio Comunale n. 51 del Con questa possibilità che, l’ex Consigliere Comunale in forze all’opposizione dell’Amministrazione Romani (2008-2013) av- 09.12.2013 per tutte le ragioni esplicate in premessa; 2. di ritenere che la clausola contenuta nell’atto di vendita vocato Giampiero Risimini (PD) fa emergere con un ampio approfondimento pubblicato sull’argomento sulla propria bacheca del suolo comunale stipulato in data 27.04.1955 può intendersi Facebook all’indomani della rimozione del vincolo di inalienabi- quale condizione risolutiva correlata all’evento della mancata lità approvata dal Consiglio Comunale nella seduta consiliare destinazione dell’edifico a istituto di educazione morale, religiodel 9 dicembre 2013 e, che sarebbe legata ad una clausola che sa e scolastica, pienamente valida e legittima; 3. di dare atto ormai da molti anni la destinazione originaRisimini spiega essere: «contenuta nell’atto di vendita del suo-

POLITICA

Istituto delle Ancelle del Santuario: una clausola apre nuovi orizzonti Tribunale Civile di Bari, sez. distacc. di Monopoli, al fine di procedere all’acquisizione dell’area venduta alle Suore delle Ancelle del Santuario copn atto del 17.04.1955; 6. di Dichiarare, con separata votazione, la presente deliberazione immediatamente eseguibile, per l’urgenza della sua attuazione, ai sensi dell’art. 134, comma 4, del D. Lgs. 267/2000. Dopo un attento confronto con la Segretaria Generale, dottoressa Anglana, il Consigliere Spada decide di aggiungersi all’elenco dei consiglieri comunali che hanno sottoscritto il documento, auspicando «che si arrivi presto a poter entrare in possesso dell’immobile per una qualsivoglia destinazione d’uso, sempre tra quelle di servizi già abbastanza esplicate in precedenza». La clausola sopra citata apre nuovi orizLa firma di Spada - Foto Comitato Costa Libera di Monopoli zonti, imponendo attente valutazioni: «questo ria dell’Istituto denominato Suore delle Ancelle del Santuario è dettaglio rimette tutto in gioco; la mia sottoscrizione – spiega il venuta meno, come peraltro pacificamente ammesso e acclarato Consigliere Spada – non è in contrasto con quanto auspicavo dalla stessa proprietà, venendo meno agli obblighi assunti e de- durante i lavori del Consiglio Comunale del 9 dicembre, in quanterminati nell’atto di acquisto e nei relativi provvedimenti ammi- to se è vero che, attraverso questa clausola, si possa entrare in possesso del suolo con immobile annesso e che pertanto la pronistrativi; 4. di considerare opportuno che l’Ente comunale prosegua il prietà tornasse al Comune di Monopoli avremmo un’importante giudizio civile già intrapreso nell’ambito del quale rivendicare la opportunità per ridefinire una nuova collocazione degli uffici comunali (per cui sosteniamo un canone di locazione) e destinare restituzione del suolo venduto e dei manufatti costruiti; 5. di dare mandato all’amministrazione ed alla competente altri spazi ad esempio alla Casa delle Associazioni o comunque Ripartizione di definire tutte le ulteriori procedure finalizza- a tutte le altre realtà associative comunali che ne hanno necessità te alla prosecuzione del giudizio civile già pendente dinanzi al per organizzare le proprie attività ed iniziative». 3


TH E M ONOP OL I TIM E S

CRONACA

Batticuore tra la folla gremiva il tradizionale mercato natalizio della domenica, tenendo col fiato sospeso i presenti. Sostenuta dalla vicinanza del figlio e del marito, presto, la donna è stata trasferita presso l’ospedale “San Giacomo” di Monopoli grazie al tempestivo intervento dei sanitari del 118.

Un improvviso largo tra la folla, nei pressi di Piazza Vittorio Emanuele II all’angolo di via Ricasoli; un mormorio generale che si è unito all’angosciosa preoccupazione dei testimoni e dei soliti “curiosi”. Domenica 29 dicembre, intorno alle ore 20:22, una signora ha improvvisamente avuto un mancamento tra la folla che 4

w w w . m o n o p o l i t i m e s. c o m

30 dicembre 2013

Piazza pulita in via Argento diverse sanzioni amministrative a carico degli automobilisti indisciplinati che avevano lasciato la propria vettura parcheggiata in via Argento, dove vige il divieto di sosta e fermata permanente. Ad aggravare la violazione del Codice della Strada, inoltre, la sosta di un veicolo davanti all’ingresso principale della “Cripta della Cattedrale Romanica” (sito archeologico e museale gestito dai volontari dell’Associazione Culturale “Pietre Vive Cattedrale Monopoli” Un veicolo davanti all’ingresso della Cripta della Cattedrale Romanica che si occupano della valorizzazione del Un po’ di disciplina non guasta mai, soprattutto all’interno del ricco patrimonio artistico, culturale e storico della città). Centro Storico cittadino, dove all’intrufolamento dei non residenti Difatti, durante la consueta apertura pomeridiana della domenica si aggiunge la sosta dei veicoli laddove la sosta e la fermata sono sono stati impossibilitati – per gran parte del tempo – nel poter vietate. accogliere i visitatori dall’ingresso principale del sito. Nel tardo pomeriggio di domenica 29 dicembre, perciò, gli E non è la prima volta che accade… agenti del locale Comando di Polizia Municipale hanno elevato


30 dicembre 2013

TH E M ONOP OL I TIM E S

w w w . m o n o p o l i t i m e s. c o m

CRONACA

Altri liquami sulla spiaggia di Portavecchia di acque bianche collocata al di sotto del manto stradale di Largo Portavecchia, nei pressi della salita. Come potete constatare dalle immagini, l’operatore dell’autospurgo ha provveduto a svuotare il tombino fognario per evitare un ulteriore fuoriuscita di escrementi lungo la via.

Ancora una volta, un fiume di liquami finisce sulla spiaggia di Portavecchia. Nel primo pomeriggio di oggi, esattamente pochi istanti fa, a straripare è stato un tombino fognario di via Nicodemo Argento, facendo scorrere il fiume di putridumi sino alla griglia per la raccolta

5


TH E M ONOP OL I TIM E S

CRONACA

Acqua alla spina: i primi controlli

w w w . m o n o p o l i t i m e s. c o m

Scempio in Piazza Vittorio Emanuele

inserire le proprie monete e ritirare l’acqua alla spina. Mentre l’ingegner Giuseppe Deleonibus si schiera contro perché i sistemi di filtrazione toglierebbero il cloro e peggiorerebbero «la qualità eliminando alcuni parametri, aumentando il rischio di contaminazione batterica», nel pomeriggio del 28 dicembre scorso, i dipendenti dell’Acquedotto Pugliese hanno già provveduto ad effettuare i primi controlli, ritirando i dati dell’utilizzo della cassetta dell’acqua di Largo Portavecchia.

Dal 22 dicembre scorso, all’indomani dell’inaugurazione, le cassette dell’acqua (impianto automatico di erogazione di acqua alla spina) del Comune di Monopoli hanno cominciato ad entrare in funzione. Numerosi sono stati i monopolitani piacevolmente sorpresi da questa novità (già esistente e molto utilizzata, grazie alla lungimiranza di un privato nei pressi di Lido Bianco), ma che potendo essere usata soltanto con un’apposita tessera crea non pochi disagi per coloro ai quali, invece, sarebbe più semplice 6

30 dicembre 2013

sud – ormai da qualche tempo – è comparsa una scritta realizzata con una bomboletta spray sulla nuova pavimentazione in chianca lavica. Nel frattempo, un nuovo murales è stato realizzato sul muro di Corso Pintor Mameli ed anche la villa comunale, ma soprattutto Piazza Lyss, si arricchiscono di altre scritte.

«Nessuna pietà!» pronuncia l’attore Massimo Ceccherini recitando la sua parte, all’interno di un noto film del regista Leonardo Pieraccioni ed è la stessa frase che si potrebbe adoperare per lo scempio perpetrato ai danni di Piazza Vittorio Emanuele II (da poco oggetto di restyling). Mentre numerosi sono i rifiuti (di ogni genere) abbandonati all’interno dell’aiuola del Monumento ai Caduti, sul rettangolo


30 dicembre 2013

TH E M ONOP OL I TIM E S

w w w . m o n o p o l i t i m e s. c o m

Piazza Sacro Cuore Ad un anno e mezzo di distanza dalla sua realizzazione, Piazza Sacro Cuore è stata finalmente dotata di una pedanascivolo per i diversamente abili. Erano i giorni seguenti al 23 giugno 2012 quando venne inau-

CRONACA

Piazza Sacro Cuore nel mirino gurata, che la sottoscritta ne approfittò per segnalare la necessità di dotare la Chiesa del Sacro Cuore di Gesù di una rampa, affinchè l’ingresso fosse agevolato anche ai disabili. Da qualche settimana, a fronte di una spesa di circa 20 mila euro, una volta realizzata ed anche inaugurata, dopo la piazza (diventata un campo di calcio) anche la pedana-scivolo si è tramutata in un divertimento per i ragazzi, residenti nel quartiere. Proprio nel pomeriggio del 28 dicembre sco, il parroco don Michele Petruzzi ha avuto modo di constatare la presenza di tre ragazzine che con i pattini a rotelle sfrecciavano sulla rampa e di fargli notare quanto sia importante salvaguardare questa preziosa opera per il bene della collettività.

7


TH E M ONOP OL I TIM E S

CRONACA

Ingente perdita d’acqua da un’abitazione l’abitazione (che pare essere oggetto di lavori di ristrutturazione) si è letteralmente allagata. Soltanto questa la mattina di Santo Stefano la proprietà si è accorta dell’ingente perdita d’acqua, provvedendo a rimuovere l’acqua in eccesso mentre il vicinato provvedeva a documentare fotograficamente l’accaduto.

Nelle grandi occasioni o durante le festività si è soliti andare in giro per trascorrere una giornata “diversa” dalla solita routine quotidiana. In questi caso, però sarebbe bene badare a come lasciare la propria abitazione per evitare spiacevoli inconvenevoli, come accaduto in via Cappuccini. È dal giorno del Santo Natale, che 8

w w w . m o n o p o l i t i m e s. c o m

30 dicembre 2013

Pedinamento in pieno centro? Comando di Guardia di Finanza, Comando di Polizia Municipale e Corpo Forestale dello Stato, oltre che al contrasto dei reati, si occupano quotidianamente di soddisfare le richieste dei cittadini e talvolta di rincuorarle, spendendo parole di conforto. Un lavoro affatto semplice che viene svolto amorevolmente e con un’innata passione. Nella vigilia di Natale, intorno alle 20:43, ci è giunta l’ennesima dimostrazione. Come potete constatare dalle immagini in nostro possesso, la nostra redazione era sul rettangolo sud di Piazza Vittorio Emanuele II, quando una volante del locale Commissariato di P.S. notando una donna al volante distratta al telefono L’intervento della volante in Piazza Vittorio Emanuele cellulare ha accostato all’angolo del Borgo per via Ricasoli. Arterie principali desolate, attività commerciali e luoghi di aggregazione chiusi. Con l’arrivo delle festività natalizie, «Stavo chiamando proprio voi» ha pronunciato la donna in Monopoli si svuota recuperando le antiche tradizioni ed il piacere evidente stato d’agitazione alla vista della volante: ha manifestato l’impressione ed il timore di essere pedinata da un’altra vettura, dello stare in famiglia. Contrariamente ad altre realtà limitrofe, la cittadinanza opportunamente fermata dai poliziotti. monopolitana gode di una certa tranquillità grazie all’efficiente e Un intervento casuale (la volante era soltanto di passaggio), ma che fortunatamente, ha permesso alla donna di essere soccorsa ed certosino lavoro svolto egregiamente dalle forze dell’ordine. Commissariato di Pubblica Sicurezza, Compagnia dei Carabinieri, allo stesso tempo tranquillizzata dagli agenti in servizio. Capitaneria di Porto – Ufficio Circondariale Marittimo,


30 dicembre 2013

TH E M ONOP OL I TIM E S

w w w . m o n o p o l i t i m e s. c o m

In questi giorni prenatalizi, la magia del Natale è avvertita maggiormente dalle famiglie tradizionali residenti nell’agro monopolitano, che si ritrovano – come una volta – nel calore dei propri cari intorno al focolaio. É quí che si respira profondamente l’atmosfera natalizia che fa dimenticare le angosce e le pene terrestri per abbandonarsi piacevolmente alla riscoperta della semplicità. Tutto questo, però, a volte potrebbe giocare qualche brutto scherzo come accaduto ad un 69enne monopolitano che nel tardo pomeriggio della vigilia di Natale ha avuto un incontro ravvicinato con un lupo. Non è mai stata una novità che nelle nostre campagne si aggirassero questi spaventosi animali, ma non era mai capitato a nessuno di venirne direttamente a contatto. Come ogni anno, il 69enne protagonista di quest’episodio, in vista delle imminenti festività natalizie, approfittando di fare una passeggiata pomeridiana ha pensato di recarsi tra le macchie per raccogliere qualche verdurina e qualche fungo, allontanandosi dalla propria abitazione. Tra gli arbusti e i rovi, però, mentre stava scavalcando un muretto a secco, in discesa, una pietra sotto i suoi piedi si è spostata facendolo cadere e slogarsi una caviglia. A sangue caldo, è riuscito subito a rialzarsi ed a intraprendere la strada di casa da cui si era di molto allontanato, ma il dolore ha cominciato a farsi sempre più intenso tanto da decidere di riposarsi: con sè non aveva un telefono cellulare; odia queste “diavolerie” tecnologiche.

CRONACA

Agro: attenti al lupo. Brutta disavventura per un monopolitano Era da poco imbrunito e non c’era verso di riuscire a stare in piedi. Nel frattempo, la moglie che era rimasta a casa ad accudire i nipotini con la nuora, non vedendolo arrivare, ha cominciato a preoccuparsi temendo il peggio. E non aveva tutti i torti. Nel boschetto, nonostante l’uomo vi avesse trascorso un’intera vita, mentre l’umidità cominciava a calare, all’udire di un insolito ululato ha fatto un sussulto. Il verso non lasciava presagire nulla di buono: si trattava di un lupo. L’animale si avvicinava lentamente al monopolitano in preda al panico, che non sapeva come difendersi, quando all’improvviso udì una voce che lo chiamava: “Papà, papààà. Dove ti sei cacciato?”. Era suo figlio: “Sono qui, sono qui. Aiutami, presto aiutami” gridava l’uomo, facendo indietreggiare il lupo. Ecco che finalmente, la torcia permette di individuare il padre, ma al contempo anche la bestia inferocita. Attimi di tentennamento per il giovane appena tornato da lavoro ed allertato dalla preoccupazione della madre, che alla fine ha deciso di urlare per spaventare il lupo. L’intuizione era giusta e così era tutto finito: una volta strappato un ramo secco da utilizzare come bastone, ha permesso al 69enne di reggersi a sè e di portarlo sano e salvo a casa.

9


TH E M ONOP OL I TIM E S

CRONACA

Litigano per la “precedenza” sentire ed è proprio quello che è accaduto qualche giorno fa all’interno dell’ufficio postale centrale di via Bixio, dove si è consumata una “furbata” mal digerita dalla “vittima”. Un ragazzo, facendo finta di possedere un numero prossimo alla chiamata del dipendente dell’ufficio postale, si è furbescamente recato allo sportello senza che fosse il suo turno, irritando un signore – in attesa da tempo – che non si è di certo tenuto tutto per sé. «Chiamate, chiamate i Carabinieri» ha pronunciato denunciando la “furbata” e il mancato controllo dell’operatore: All’interno dell’Ufficio Postale «Questa mattina ho lavorato e sono due ore Da un po’ di tempo a questa parte, soprattutto nei primi giorni del che sono qui senza aver nemmeno pranzato e questo, viene da dove mese in cui si è soliti ritirare la propria pensione, gli uffici postali viene, passando avanti». sono spesso pieni. Un episodio senza precedenti che, fortunatamente, non ha avuto Ore e ore d’attesa e di fila non fanno altro che affievolire il livello un seguito. di tollerabilità di ciascun individuo e le conseguenze si fanno presto

10

w w w . m o n o p o l i t i m e s. c o m

30 dicembre 2013

Furto di luci natalizie in pieno centro

L’albero dove erano collocate le luci natalizie Nella notte del 23 dicembre, in via Cialdini è avvenuto il furto di una serie di luminarie natalizie. A darne notizia, la pagina facebook “Monopoli senza barriere”: «Hanno rubato le luci che un commerciante monopolitano aveva messo (sull’albero di fronte al proprio esercizio commerciale) per

abbellire la strada e creare lo spirito natalizio». Un’assurda fatalità, se a ritroso nel tempo, pensiamo al furto dei fiori che erano stati piantati all’interno delle aiuole degli alberi di via Camicia, prolungamento di via Cialdini e via Capitan Pirrelli.


30 dicembre 2013

TH E M ONOP OL I TIM E S

w w w . m o n o p o l i t i m e s. c o m

ATTUALIT Á

Rottami in arte - Sculture in ferro di Giuseppe Palmisani della Zaffara” dal 14 dicembre scorso e sino al 5 gennaio 2014 dalle ore 18:00 alle ore 20:00. Un fabbro, Giuseppe, che amando il proprio lavoro da qualche tempo, grazie ad un suo amico, ha scoperto questa “dote” di far rivivere dei rottami in ferro ormai in disuso ed abbandonati, all’interno del suo laboratorio di contrada L’Assunta, attraverso delle impressionanti opere d’arte. Un lavoro certosino che nasce da un considerevole bagaglio culturale e da un’innata capacità d’osservazione che gli permette di rielaborare dettagliatamente esseri vegetali ed animali, con l’abilità di “sfruttare” le forme o addirittura il Un girasole creato con una vecchia catena di bicicletta senso che aveva il rottaDelle fedeli ricostruzioni caratterizzate dall’originalità dei me stesso e, con un tocco di creatività e fantasia il gioco è fatto. pezzi e dalla dinamicità delle sculture in ferro stesse. Questa è “Rottami in arte”, la mostra del monopolitano Giuseppe Palmisani esposta all’interno della caratteristica Chiesa di “S. Maria 11


TH E M ONOP OL I TIM E S

w w w . m o n o p o l i t i m e s. c o m

30 dicembre 2013

SPORT

Nicholas Bensaja, il nuovo colpo del Monopoli La società del Monopoli calcio comunica che Nicholas Bensaja, promessa del calcio italiano, centrocampista, classe ’95, di Roma, è ufficialmente un calciatore biancoverde. Dopo aver effettuato la preparazione con il Chievo, club di serie A, è approdato nella prima parte del campionato al Sulmona e da oggi è a disposizione dell’allenatore del Monopoli Claudio De Luca. Inoltre, in considerazione dell’allargamento dell’Area Tecnica, la società biancoverde ha nominato Leo Vinci Direttore Sportivo e Graziano Greco Responsabile Settore Tecnico. Ai due nuovi collaboratori, che inizieranno dal 1° Gennaio 2014 a svolgere i nuovi ruoli assegnati, la società augura buon lavoro. Carriera di BENSAJA NICHOLAS STAGIONE SQUADRA SERIE PRESENZE GOAL 2013-2014 SULMONA D 14 12/2013 SVINCOLATO D 0 12/2013 SVINCOLATO D 0 -

12


Tick away n 4